Imbrattato il murales di Totti a Roma: il capitano chiazzato con vernice colorata

murales-per-francesco-totti-roma-tuttacronacaAppena comparso, già imbrattato. Il timore dei romanisti si è trasformato in realtà quando il murales in onore di Totti è stato sfregiato da dei vandali che hanno scagliato delle secchiate di vernice contro il dipinto. Ora il ritratto del Capitano è macchiato con chiazze colorate. Il murales, voluto da Nike e per il quale il Comune aveva dato la sua autorizzazione, non era stato digerito dai tifosi laziali: “Perché proprio Totti? Mica è Garibaldi”, si legge su uno dei blog più in voga tra i tifosi biancocelesti. “Il murales verrà ripulito”, fanno sapere dal municipio. Ma quanto durerà?

Nel frattempo, in rete spopolano i fotomontaggi:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

La rivoluzione del look di Kate parte dal collier con 38 diamanti

kate-national-potrait-gallery-tuttacronacaLa Regina Elisabetta l’aveva detto: Kate si sarebbe dovuta vestire in modo sobrio ed elegante, così come si addice alla moglie dell’erede al trono di Inghilterra. Detto fatto: al primo impegno ufficiale la duchessa è arrivata con un lungo abito blu notte, firmato Jenny Packham, e una collana di diamanti scelta fra i gioielli della Regina. L’occasione era un evento alla National Portrait Gallery dove non è passata inosservata la Nizam di Hyderabad, la collana che è stata donata a Elisabetta II nel novembre del 1947, in occasione del suo matrimonio e che Kate ha scelto di indossare su consiglio di Angela Kelly, fedele look maker della casa reale e perfetta conoscitrice del protocollo. Come spiega l’HuffPost, la collana, creata da Cartier nel 1930, si compone di una lunga catena di 38 diamanti (ridotta rispetto all’originale che ne contava 46) con un ciondolo a serpentina tempestato di diamanti. Nel suo discorso, Kate ha detto: “Volevo solo dire quanto sono felice di essere qui questa sera per celebrare il fantastico lavoro della National Portrait Gallery”. E ancora: “Il successo della Galleria è eccezionale: detiene la più ampia collezione di ritratti al mondo e le sue esibizioni uniche e brillanti non mancano mai di ispirarci. Non potrei essere più orgogliosa di esserne la madrina”. In occasione della serata di gala sono stati messi in mostra, in forma anonima, oltre 200 ritratti opera di unaselezione di artisti noti tra cui Perry, Julian Opie e Alex Katz. Il ricavato della vendita servirà a sostenere il lavoro della Galleria, che offre opportunità di apprendimento uniche e svolge attività di ricerca a livello mondiale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Raid a Milano, un uomo ferito

notte-tuttacronaca-milano-raid
Violenza alle 22.30 a Milano dove c’è stato un raid in un bar e un bosniaco è stato ferito a colpi d’arma da fuoco a un braccio. Secondo una prima ricostruzione della polizia, una ventina di persone hanno fatto irruzione all’interno del locale in via Lulli, all’angolo con piazza Aspromonte armati di spranghe e almeno una pistola, e nel corso del raid sono stati sparati alcuni colpi che hanno raggiunto l’uomo. Secondo la polizia l’operazione aveva l’intento di una spedizione punitiva. le 20 persone si sono scagliate contro all’uomo senza mettere in pericolo gli altri clienti. La polizia è riuscita a fermare un’auto con a bordo tre sospetti.

La verità, nient’altro che la verità: parla Wanda Nara

wandanara-mauroicardi-tuttacronacaWanda Nara parla alla stampa italiana per la prima volta e si rivolge al settimanale Chi per raccontare la sua verità: la vittima è lei, mentre il traditore è Maxi Lopez. L’esordio, la fidanzata di Icardi l’ha dedicato al racconto di quando e perché ha deciso di chiudere il matrimonio dopo i ripetuti tradimenti del marito:

Il telefono era sul tavolo. Ne avevo subite troppe. Quella sera non ho resistito e ho preso il suo cellulare in mano. Ero in attesa del nostro terzo figlio. Sapevo che avrei letto qualcosa di terribile e, infatti, il messaggio recitava: ‘Maxi, le ragazze sono pronte, aspettiamo te’. Peccato che Maxi mi aveva detto che era a cena con il suo agente, nel palazzo accanto a casa nostra, per discutere di calciomercato. Ho iniziato a urlare, a piangere, stavo per perdere mio figlio. È arrivata l’ambulanza. Mia madre mi stringeva la mano. In quel momento, mentre perdevo sangue, ho detto a me stessa che sarebbe stata l’ultima volta, l’ultimo tradimento che avrei subito. Così è stato.

Wanda, durante l’intervista, ha voluto lanciare anche una frecciata nei confronti della connazionale Belen, dicendo: “senza offesa, in Argentina sanno bene chi sono io, ma non sanno chi sia la ‘vostra’ Belen”. Dopo di che, è tornata a sottolineare il fatto di non aver mai tradito l’ex marito:

Non ho mai tradito il mio ex marito Maxi Lopez. Lo giuro sui miei figli. Anzi ho lottato fino alla fine per salvare il nostro matrimonio. Ma non ce l’ho fatta. Mi tradiva sempre, in continuazione. Quando eravamo in Argentina mi ha tradito anche con Marianna, la nostra governante che bella non era. Eravamo in casa e loro facevano l’amore mentre io dormivo in un’altra stanza con i bambini. Poi lei lo ha denunciato per molestie sessuali. Ma tra le prove addotte in tribunale c’erano 25 sms che dimostravano che non si trattava di molestie, ma di una vera e propria storia d’amore. Maxi è stato assolto e io sono diventata la cornuta della situazione. Resistevo per amore dei nostri figli. L’ho perdonato tante di quelle volte che non so davvero come io abbia fatto.

Dopo di che, è passata a pagine più liete, ripercorrendo la nascita dell’amore con Mauro Icardi, rapporto iniziato come un’amicizia spontanea:

Mi ha chiamato con una scusa banale, dicendomi se mi serviva un iPad. Da quel momento è diventato il mio psicologo. Mentre parlavamo sono scoppiata a piangere. Non riuscivo a fermarmi. Gli ho raccontato tutta la mia infelicità. Lui si rapportava a me come un amico. Mai un gesto fuori posto. Intanto io pensavo alla separazione e volevo tornare in Argentina con i miei figli. Volevo scappare.

Fino a quando, complice l’infortunio muscolare, Icardi va in Argentina e si presenta a casa Nara:

Mauro è entrato in casa e mi ha detto ‘Ti amo. Sono pronto a prendermi cura dei tuoi figli e di te. Ti voglio bella, devi rimetterti in forma, devi tornare a lavorare’. Per dimostrarmi che faceva sul serio ha convocato un tatuatore, lo ha fatto salire in casa e si è tatuato la mia faccia sul braccio.

Da quel giorno, una nuova pagina d’amore è stata scritta dalla coppia. La Nara a proposito della fine del matrimonio con Lopez ha aggiunto che ha voluto il divorzio in Italia anche se “con la legge argentina avrei portato a casa un sacco di soldi”:

Io ho rinunciato a tutto. Non ho voluto un euro da lui per chiudere tutto alla svelta. Ma, quando Maxi ha saputo da Mauro che io mi ero innamorata ha detto che io ero ancora sua moglie. Rosicava che avessi trovato un ragazzo bello, giovane, dolce, ma con le palle pronto a prendersi cura di me e dei miei figli. Quando ci siamo lasciati Maxi mi diceva: “Chi ti vuole con tre figli? Non andrai da nessuna parte”. E invece è arrivata la magia.

Per il suo futuro, ora la modella pensa a un nuovo matrimonio, con l’attaccante nerazzurro:

Mauro è un quarantenne nel corpo di un ventenne. Mi ha detto: “Amore voglio un figlio nostro, ma prima ci dobbiamo sposare”. E andrà così.

Per concludere, Wanda ha voluto rispondere a Maradona, che aveva detto che “ai nostri tempi, solo se guardavi la donna di un compagno, nello spogliatoio ci saremmo alternati per prenderlo a pugni”. La showgirl, dopo aver rivelato che in passato proprio il Pibe de Oro provò a corteggiarla, ha detto:

Maradona prima di parlare dovrebbe guardare la sua vita. Non mi sembra molto pulita. Ma le sue parole le porta via il vento.

Il Napoli vola… e atterra direttamente in finale! 3-0 al San Paolo

napoli-roma-coppaitalia-tuttacronacaCon i giallorossi che appaiono appannati e le scelte di Garcia che non hanno convinto, il Napoli ha ribaltato il 3-2 rimediato all’Olimpico e battuto la Roma al San Paolo aggiudicandosi così la finale di Coppa Italia, che disputerà contro la Fiorentina, qualificatasi ieri sera dopo aver eliminato l’Udinese. Nel primo tempo gli azzurri si erano portati in vantaggio grazie a una rete di Callejon mentre altri due gol sono arrivati nella ripresa, sotto gli occhi di Maradona, giunto allo stadio per godersi la partita. Il raddoppio è arrivato al 3′ della ripresa: angolo dalla sinistra di De Sanctis, spizzata di Jorginho e Higuain anticipa Torosidis e segna il 2-0.

Appena tre minuti di gioco e, al 6′, il Napoli mette la parola fine al match. Jorginho scatta sul filo del fuorigioco, in posizione regolare, e riceve una palla in verticale di Mertens: il brasiliano solo davanti a De Sanctis non sbaglia. 3-0!

Al 33′ la Roma resta in 10: rosso per Strootman! Prima il giallo per un fallo su Callejon, poi la protesta che gli costa il secondo cartellino in meno di un minuto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Cubista 22enne si impicca a casa, era anoressica

cubista-tuttacronaca

Elisa C. aveva 22 anni, era una cubista di Osimo ed era in cura da tempo presso il Centro di igiene mentale di Ancona a causa dei suoi problemi di anorressia. Oggi intorno alle 16.30 la madre l’ha trovata priva di vita nell’abitazione familiare di via Bernini. La ragazza si è impiccata in casa con il cordone della tenda.

Evento al San Paolo: Maradona torna nel suo ex stadio

maradona1-sanpaolo-tuttacronaca“Ho visto Maradona”. Con questo coro circa duecento tifosi hanno accolto l’arrivo di El Pibe de Oro al San Paolo mentre era in scena la semifinale di Coppa Italia tra Napoli e Roma. L’arrivo dell’asso argentino è avvenuto durante l’intervallo, con i sostenitori partenopei che hanno abbandonato le tribune per dare il benvenuto all’ex campione tornato al San Paolo dopo una lunga assenza: mancava infatti dalla festa per l’addio al calcio giocato di Ciro Ferrara: era il 9 giugno 2005. L’occasione è storica per il club: è infatti la prima volta che Maradona assiste a una gara degli azzurri allo stadio napoletano e tifosi e fotografi non hanno mancato di sottolineare l’evento quasi disinteressandosi di quanto accadeva in campo. L’argentino era giunto nel pomeriggio a Roma da Dubai e ha poi raggiunto Napoli su una monovolume nera, accompagnato dal suo avvocato italiano, Angelo Pisani, e da due amici.  Maradona si tratterrà in Italia alcuni giorni durante i quali cercherà anche di risolvere il contenzioso con l’Agenzia delle Entrate che contestano all’argentino il mancato pagamento di tasse, accumulate all’epoca della sua permanenza in Italia, che con gli interessi accumulatisi negli anni ammonta ad oltre 40 milioni di euro.

Sforbiciata in vista per Sanremo e la Rai? Corte dei Conti: “Ridurre i costi”

sanremo-2014-tuttacronacaLa Corte dei Conti presenta la relazione in merito alla gestione finanziaria della Radiotelevisione Italiana per il 2011 e 2012 e quello che emerge, in sintesi, è che s’invita la Rai a “ridurre i costi di produzione in particolare quelli riconducibili al festival di Sanremo, alle fiction e alla programmazione finanziata con fondi diversi da quelli derivanti dal canone radiotelevisivo”. La Corte, a seguito dello studio, evidenzia che ci sono ancora molti interventi da fare per quel che riguarda efficienze e costi ma non solo. Riscontra infatti che serve maggiore incisività nella lotta all’evasione del canone per rimettere in equilibrio la situazione contabile. Nel solo biennio preso in considerazione, infatti, si è stimata un’evasione  nell’ordine del 27% circa, superiore per quasi 19 punti percentuali rispetto alla media europea. Viene infatti spiegato che “Nel biennio in rassegna, come negli esercizi precedenti, si è registrato lo sbilancio negativo tra ricavi e costi della produzione, nella misura di 23,3 milioni di euro (2011) e di 215 milioni di euro (2012), segnale preoccupante per la situazione economico-patrimoniale e finanziaria della Società di proprietà pubblica”. Sul versante dei ricavi, l’introito derivante dal pagamento del canone radiotelevisivo ha rappresentato circa il 60,5% (il 68% nel 2012) del totale delle entrate aziendali, contro circa il 31,3% (26% nel 2012) della pubblicità e circa l’8,2 % (il 6% nel 2012) degli altri ricavi. L’entrata da canone è rimasta notevolmente compromessa dalle crescenti dimensioni dell’evasione. Lo sbilanciamento fra costi e ricavi dipenderebbe dal fatto che “è mancata una manovra che potesse consentire di contrastare il sensibile calo dei ricavi, riducendo drasticamente e razionalmente i costi della gestione” spiega la relazione. “Nel delineato contesto, va segnalata l’esigenza di assumere tutte gli interventi che si riterranno più idonei per mantenere sotto stretto controllo l’andamento del costo del lavoro e degli oneri connessi. La Corte ribadisce inoltre la decisiva necessità che la Rai attivi comunque ogni misura organizzativa, di processo e gestionale, idonea ad eliminare inefficienze e sprechi, proseguendo, laddove possibile e conveniente, nel percorso di internalizzazione delle attività e concentrando gli impegni finanziari sulle priorità effettivamente strategiche, con decisioni di spesa che siano – singolarmente e nel loro complesso – strettamente coerenti con il quadro di riferimento”.

La necropoli scoperta sotto gli Uffizi: viene alla luce il segreto nascosto

necropoli-uffizi-tuttacronacaStraordinaria scoperta mentre si scavava per il cantiere dei nuovi Uffizi, a Levante della famosa struttura fiorentina. Si tratta di una piccola porzione di un’area cimiteriale più vasta ma sufficiente a dare il quadro di una catastrofe che colpì la Firenze altomedievale. Si sono infatti trovati gli scheletri di sessanta persone vittime della peste o di un altro micidiale contagio, sepolte in una necropoli dell’alto Medioevo, tra il V e il VI secondo dopo Cristo.I cadaveri sono affiancati testa-piedi, sistemazione che indicherebbe fretta di sepoltura e necessità di ottimizzare lo spazio per seppellire molti cadaveri, probabilmente in concomitanza con l’insorgere di un’epidemia. Andrea Pessina, sovrintendente archeologico per la Toscana, ha spiegato: “Ora i resti, su cui non sono stati riscontrati traumi mortali da ferita, e che sono stati portati alla luce con un lavoro di cinque mesi, saranno sottoposti all’analisi del Dna e, per l’esatta datazione, all’esame del carbonio 14. Si potrà quindi accertare la causa della morte ovvero l’agente patogeno che la provocò e potremo ottenere anche molte altre informazioni sugli abitanti dell’epoca, alimentazione, patologie e stress da lavoro”. Tutta l’operazione è ripresa in 3D per un futuro utilizzo museale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Giallo al Duomo di Savona: ossa umane trovate durante un restauro

ossa-umane-savona-tuttacronacaUna tibia, un femore e un’anca, tutti appartenenti a un maschio adulto. Sono queste le ossa umane rinvenute oggi nel in una intercapedine, situata sul tetto, del Duomo di Savona durante i lavori eseguiti dalla Soprintendenza per il rifacimento delle coperture della chiesa. Immediatamente è stata allertata la polizia che una volta sul posto ha svolto i primi accertamenti. Secondo la scientifica, i resti risalirebbero al Seicento e ora resta da capire perché si trovassero lì, insieme a cumuli di detriti: un vero e proprio giallo che solo le analisi peritali potranno risolvere. Del caso se ne sta occupando anche la Diocesi savonese.Dalla Questura hanno spiegato: “Quello che si può escludere è che quelle ossa siano di un bambino”. Domani è previsto un sopralluogo con due archeologhe della Soprintendenza ai Beni Artistici e Storici della Liguria.

Scontri Napoli-Roma, quasi una guerra… tra pietre e bottiglie, ferita una vigilessa!

polizia-scontri-tifosi-roma-napoli-tuttacronaca

Scontri violenti prima dell’inizio della semifinale di Coppa Italia, Napoli-Roma quando un centinaio di ultrà del Napoli dal volto coperto ha cercato di superare lo sbarramento delle forze dell’ordine per raggiungere la strada dove era atteso il passaggio del convoglio con i tifosi della Roma e qui è avvenuto il lancio di petardi, pietre, fumogeni e bottiglie nelle vicinanze di piazzale Tecchio. Negli scontri una vigilessa è rimasta colpita, mentre si è generato anche un principio d’incendio in un’edicola a ridosso del commissariato di Fuorigrotta. Bottiglie anche contro un’auto della polizia municipale di Napoli. L’episodio si è verificato all’incrocio tra via Leopardi e Viale Augusto.

Napoli-Roma: il primo tempo lo decide Callejon!

napoli-roma-callejon-tuttacronacaVa in scena al San Paolo il ritorno della semifinale di Coppa Italia tra Napoli e Roma. Agli azzurri, aveva detto Benitez, basterebbe un gol “reale” per assicurarsi la finale contro la Fiorentina. E il gol partenopeo è arrivato: l’ha siglato di testa Callejon al 33′ del primo tempo dopo aver ricevuto un perfetto cross targato Maggio. Sull’1-0 si conclude il primo tempo: riusciranno gli uomini di Garcia a recuperare lo svantaggio nella ripresa?

La voragine che ingoia otto Corvette!

corvette-voragine-tuttacronacaUna voragine che si apre all’improvviso in un museo e inghiotte delle “opere d’arte”. La scena di apertura di un nuovo colossal? No, quanto accaduto al Bowling Green Museum, in Kentucky. E le “opere d’arte” in questione sono otto Corvette, auto a cui è dedicato il museo. L’incidente è accaduto questa mattina, prima delle 6, orario americano. Fortunatamente l’edificio era chiuso al pubblico e non ci sono stati feriti ma la direzione del museo ha annunciato che otto preziosi modelli sono distrutti. 

La Nato preoccupata per il caso marò e l’Ue pressa l’India

fucilieri-di-Marina-Latorre-e-Girone-tuttacronacaSe questa mattina Ban Ki-moon aveva detto, riguardo la situazione dei due marò Latorre e Girone: “E’ meglio che la questione venga affrontata bilateralmente piuttosto che con il coinvolgimento delle Nazioni Unite”, preoccupazione l’ha espressa invece il segretario generale della Nato, Anders Fogh Rasmussen: “Sono personalmente preoccupato per i due marò italiani e per l’idea che siano perseguiti per terrorismo e per le implicazioni negative sulla lotta alla pirateria”. E ha aggiunto: “Ho comunque fiducia in una soluzione positiva per tutti”. Dall’agosto 2009 la Nato porta avanti svariate operazioni anti-pirateria nel golfo di Aden e al largo del Corno d’Africa. Nel fratte, oggi si è tenuta una riunione di coordinamento dei vertici della Ue a 28 New York sul loro caso. Al centro dell’incontro c’è la decisione dell’India di sottoporre i due fucilieri alla legge antiterrorismo (il Sua Act), in seguito ai contatti telefonici tra il ministro Emma Bonino e il suo omologo Evangelos Venizelos, presidente a Bruxelles. Previsto inoltre stasera un colloquio telefonico tra la Bonino e il segretario Onu Ban Ki-moon.

La Barbie finisce in copertina per Sport Illustrated: ed è subito polemica

barbie-sport-illustrated-tuttacronacaLa rivista Sports Illustrated ha scelto la Barbie come ragazza copertina in costume da bagno per il numero “swimsuit”. Al posto di una modella emergente in bikini, quindi, è apparsa la bambola di 55 anni creata dalla Mattel. Si tratta, sia nel caso di Sport Illustrated che in quello della creatura di plastica, di due icone e, nel rispettivo settore, bersaglio da decenni di accuse per il loro contributo a trasformare la donna in oggetto. Stavolta, per il magazine, l’annuale numero “in costume da bagno” intendeva essere la celebrazione del 50° anniversario dell’iniziativa. Ecco dunque la scelta della 55enne, ma sempre inossidabile, bambola della Mattel, con indosso lo stesso costume a strisce bianche e nere che la copriva quando venne presentata al mondo nel 1959. Ora che i due brand si sono alleati, non è passato molto prima che si accendesse il dibattito in rete. Il blog Mommyish ha sparato a zero: “Sport Illustrated mette in copertina Barbie in costume, così anche tua figlia può sentirsi brutta”. Non è piaciuto neanche lo slogan della campagna: “Unapologetic” (“impenitente”). Quello a cui mirano alla Mattel è di aggiornare continuamente l’immagine della bambola, in modo di renderla attrattiva per un pubblico contemporaneo. La vicepresidente del marketing, Lisa McKnight, ha spiegato che nel caso del gemellaggio con Sports Illustrated, l’obiettivo era quella di equipararla a icone storiche del numero “swimsuit” come Tyra Banks, Christie Brinkley, Kathy Ireland e Heidi Klum: top model esaltate non solo per la loro bellezza, ma anche per i loro successi di donne imprenditrici e in carriera.

Continua l’attività dell’Etna: nella notte chiude l’aeroporto di Catania

etna-aeroporto-tuttacronacaE’ stata decisa, in seguito alla persistenza della cenere lavica dell’Etna, la chiusura dello spazio aereo della Sicilia. Come conseguenza, l’aeroporto di Catania si fermerà dalle 00.30 alle 9 di giovedì mattina. A disporre lo stop delle attività dello scalo è stata l’unità di crisi convocata dall’Enac proprio per “il persistere dell’emissione di cenere” del vulcano e per “lo stato attuale dei venti e l’evoluzione prevista per le prossime ore”.

Il triangolo? Ancora indiscrezioni sulla vita sentimentale di Philip Seymour Hoffman

philip-seymour-hoffman-tuttacronaca-triangolo

Chi è la donna misteriosa che spuntanei diari di Philip Seymour Hoffman? La polizia ha trovato alcune confessioni private di Hoffman in cui si parla dall dipendenza dall’eroina, agli incontri nei Narcotics Anonymous, dai giorni passati in Rehab a questo triangolo amoroso. Hoffman scriveva di trovarsi in mezzo tra due donne, lei, quella del diario e la compagna, Mimi O’Donnell, la madre dei suoi tre figli. Sarebbe stata proprio questa donna a causare la rottura tra Hoffman e la compagna e non l’eroina come avevano scritto i giornali americani ricostruendo gli ultimi giorni di vita dell’attore americano.

Blindata l’anteprima del musical di Allen, pesano ancora che le accuse di Dylan

art-woody-allen-tuttacronaca

Blindata l’anteprima del musical di Allen dopo le accuse che le ha rivolto la sua figliastra Dylan di averla molestata quando aveva solo sette anni, sostenute anche dalla sua ex compagna Mia Farrow, il regista ha deciso di evitare i giornalisti durante la prova generale domani del suo ‘Bullets Over Broadway’ (Pallottole su Broadway), un rifacimento dell’omonimo film scritto e diretto dallo stesso Allen nel 1994. La decisione, probabilmente è stata presa per evitare le domande dei giornalisti tanto che l’anteprima sarà aperta solo alle tv e non alla carta stampata.

La produzione si e’ giustificata sostenendo di avere problemi di spazio, di non riuscire ad accomodare tutti, e che i giornalisti della carta stampata avranno la possibilita’ di vedere il musical in una data successiva. I guai per Allen sono cominciati lo scorso gennaio quando durante i Golden Globes il figlio Ronan Farrow con un tweet lo accusò pubblicamente di aver molestato da bambina la sorella Dylan.

“Non ho molestato Dylan“. Woody Allen si è dieso in un’intervista al New York Times spiegando di non aver mai molestato la figlia di Mia Farrow. Ma in una lettera la figliastra Dylan lo accusa di essere pedofilo e di aver abusato di lei quando aveva sette anni.

Una replica accolta dal comitato editoriale del giornale che la scorsa settimana aveva dato spazio alle accuse di Dylan nella rubrica di uno dei suoi columnist di punta, Nicholas Kristof. Allen si è difeso nell’intervista al New York Times: “Non ho molestato Dylan. Le volevo bene e spero che un giorno capisca che sua madre l’ha privata dalla possibilità di avere un padre che l’amava e che è stata sfruttata da una madre più interessata alla sua rabbia personale che al benessere della figlia”.

Per Woody Allen il ritorno di fiamma delle accuse del clan Farrow sono particolarmente insidiose: il regista ha un film, Blue Jasmine, candidato agli Oscar e le votazioni dei giurati sono alle porte. Quanto peserà su Allen quest’accusa?

Suicidio? Lettera contro Julia Roberts da parte della sorellastra

nancy-motes-tuttacronacaOrmai sembrerebbe accertato che Nancy Motes sorrelastra di Julia Roberts, trovata morta domenica scorsa si sia proprio suicidata, nella vasca di un suo amico a a Los Angeles. La lettera lasciata da Nancy accusa Julia di “averla spinta” al gesto estremo. Una fonte ha dichiarato anche che “C’era una pagina  dedicata alla mamma in cui le diceva di amarla e una pagina di scuse rivolte al suo fidanzato”. prima della lettera e del suicidio che sembra essere avvenuto per overdose di farmaci, Nancy aveva pubblicato una serie di tweet in cui attaccava la sua sorellastra famosa:   “Mia ‘sorella’ ha detto che con tutti i suoi amici e i suoi fan non ha più bisogno di amore. Giusto perché tutti sappiate che la “fidanzatina d’America” è una st****a”. “È un peccato quando ricevi più sostegno dagli sconosciuti che dalla tua famiglia. Non vedo l’ora di appartenere ufficialmente ad un’altra famiglia”. “Una famiglia che mi ama e mi accetti, che non getti ombre su di me. Perdonatemi per i miei errori e amatemi per quello che sono”. “Volete essere fan di una persona così crudele? Non è nemmeno così brava come attrice”.

Shock e giallo a Pescara: 70enne si suicida per Equitalia, l’ente smentisce, il sindaco conferma

pignoramenti+italia+equitalia-tuttacronaca

L’ennesimo anziano che preferisce la dignità, al pignoramento della propria abitazione e così il 70enne Mario Pingiotti, pensionato di Elice, nel Pescarese, si è ucciso sparandosi in faccia nella camera da letto dell’abitazione. Questa era almeno la prima versione di una vincenda che ha sconvolto l’intero paese.  Ma Equitalia si difende «Con riferimento al tragico episodio di oggi avvenuto a Elice in provincia di Pescara – è scritto nella nota di Equitalia – si precisa che la notizia del pignoramento da parte di Equitalia è priva di ogni fondamento. Equitalia, nell’esprime cordoglio per l’accaduto, precisa che non ha pignorato alcuna abitazione nè ha inviato di recente cartelle o avvisi al contribuente». A questo punto è il sindaco di Elice, Gianfranco De Massis, a confermare invece che il problema c’era «Aveva una casa e dei terreni in Liguria e la casa gli era stata pignorata per dei vecchi pagamenti mancati: conoscevo il problema da 4/5 anni. So che aveva provato a vendere l’appartamento, ma non posso dare altri giudizi»

L’annuncio shock sul treno per Auschwitz!

album-auschwitz-tuttacronaca

Non è la prima volta e per questo il caso si fa sempre più serio. Su un treno tra Namur e Bruxelles è stato comunicato tramite l’altoparlante il seguente annuncio «Signori e signore, stiamo andando ad Auschwitz. Tutti i viaggiatori ebrei sono pregati di scendere e di andare alla docce». L’episodio L’episodio,è stato denunciato dalla parlamentare belga Viviane Teitelbaum (Movimento riformatore), secondo la quale è la seconda volta negli ultimi due anni che un incidente del genere si verifica su un treno delle ferrovie belghe. A quanto pare si tratta dell’iniziativa di giovani che sono riusciti ad impossessarsi della chiave di accesso agli altoparlanti. Secondo la Teitelbaum, le autorità del Belgio non contrastano adeguatamente i fenomeni di antisemitismo. Naturalmente la stampa israeliana è giustamente insorta.

 

Quanti anni ha Minala?

Minala-lazio-età-tuttacronaca

Qaunti anni ha Minala? Giallo sul calciatore della Lazio che dopo le presunte rivelazioni di Senego.com, che avevano suscitato scalpore e sorpresa, ha invece risposto con un comunicato stampasmentendo la notizia del quale si ritiene vittima e che lo potrebbe aver danneggiato a livello professionale.

Questa l’indiscrezione di Senego.com

“I colleghi di Senego.com, quotato media senegalese, avrebbero infatti incalzato Joseph Marie fino a strappargli un’autentica confessione: “In realtà non ho 17 anni, ho firmato subito il contratto per iniziare ad inviare soldi alla mia famiglia, rimasta in Camerun. Festeggerò i miei 42 anni nel mese di agosto, mi auguro che la Lazio continui a tenermi”. Ricordiamo che nelle scorse ore sia il diretto interessato, via social network, che il club di Lotito tramite il proprio responsabile della comunicazione Stefano De Martino avevano bollato come illazioni le insinuazioni circa l’anno di nascita dell’atleta, le cui istantanee avevano fatto sorgere più di un ragionevole dubbio.”

Ecco invece il comunicato stampa della S.S.Lazio.

“Ho preso conoscenza delle presunte dichiarazioni che sono state attribuite in un comunicato apparso sul portale senego.net nelle quali avrei confessato la mia reale età rispetto a quella risultante nei miei documenti. Si tratta di dichiarazioni false che mi sono state attribuite da soggetti che non conosco e nei cui confronti riservo ogni azione di danno.
Joseph Minala“

Venditti a Trieste”Lasciamo stare le Foibe, che sarete stufi di sentirle nominare”

antonello-venditti-tuttacronaca

“Lasciamo stare le Foibe, che sarete stufi di sentirle nominare” con questa frase Antonello Venditti provoca il pubblico in un suo concerto a Trieste e già si sente il brusio in sala. Poi il cantautore rincara la dose “Sono cresciuto a Roma nel quartiere Trieste, quartiere fascista. C’è qualche fascista in sala? Speriamo di no”. A vedere il concerto c’era anche Paolo Rovis, capogruppo in consiglio comunale a Trieste del Nuovo centrodestra. Su Facebook ha scritto: “Alcuni passaggi di Antonello Venditti durante lo spettacolo di ieri sera al Politeama Rossetti di Trieste. Più che un concerto, un lungo racconto personale, intervallato da ottima musica. Mi chiedo, non solo in questo caso, perché un grande e bravo cantautore non si limiti a ciò che sa fare benissimo, cioè cantare e suonare – che peraltro è il motivo per cui il pubblico ha riempito il teatro – e si lanci invece in dissertazioni politiche. Non richieste e, francamente, stonate. La sala in realtà a suo modo ha reagito: silenzio glaciale”.

Dal Governo del Fare al Logo dell’Impegno Italia: Letta pressato, ma non vinto

letta-tuttacronaca-obiettivo-italia

Doveva essere il Governo del Fare, ma quel Fare si è dileguato nel tempo,sino a diventare aspettare! E allora che fare? si cambia nome e diventa Impegno Italia. Questo il logo per “il  programma per il nuovo governo” che si formerà. Il Premier Letta in conferenza stampa torna sul  “patto di coalizione che ha sostenuto fino ad adesso il mio governo e che voglio ringraziare”, ma poi sottolinea “Qualcuno mi ha accusato di aver perso yempo. Se perdita di tempo c’è stato non è colpa mia” e dichiara anche “Abbiamo preso il timone di questo paese quando il paese aveva il segno meno. Domani l’altro l’istat darà i dati sulla crescita: oggi il paese ha il segno più. E’ una crescita piccola e io penso che sia poco, ma è fondamentale” e poi scherza anche con i giornalisti “Potrei insegnare pratiche zen in qualunque monastero orientale…” e poi continua “L’hashtag è io sono sereno, anzi zen potrei dire”.

Ma l’argomento è dei più seri e il Premier torna ad attaccare con vigore e sotenere quanti lo hanno criticato “Sono orgoglioso di quello che abbiamo fatto come squadra, abbiamo preso il timone con un segno meno e oggi il Paese ha il segno più, è una crescita piccola ma prima avevamo il segno meno ora il segno più e io penso che sia poco ma è fondamentale come indicazione di marcia che ci consente di guardare con fiducia al futuro”.

Ma quale sarà la durata di Impegno Italia?

“La durata di ‘Impegno Italia è legata al completamento delle riforme: legge elettorale, modifica del senato e del bicameralismo perfetto, titolo v della costituzione. Sono riforme che necessitano di un lasso di tempo significativo, ma che terminate credo anche il mio lavoro possa essere considerato arrivato a compimento”. “Ci sono troppe discussioni legate al 2018, al 2015…Io voglio una scadenza legata agli obiettivi da raggiungere, perchè quando si mettono scadenze quelle retrocedono automaticamente”.

Quali sono i numeri?

Trenta miliardi di euro per il rilancio dell’economia. E’ la cifra che Enrico Letta indica nel piano ‘impegno italia’, spiegando che le risorse arriveranno dalla Spending review, dal rientro dei capitali all’estero e dalla minore spesa per interessi.

Quale è la speranza?

“Dopo tre anni abbiamo cominciato non con addosso la crisi e l’emergenza finanziaria. Non facciamo che appena finisce l’emergenza finanziaria ci incasiniamo sulle nostre vicende. Sarebbe un errore, ora c’è l’occasione per far crescere il paese”, afferma ancora il Premier in conferenza stampa.

L’incognita Renzi?

‘L’incontro con Renzi è stato, come dite voi, franco…”, così il premier Enrico Letta ha risposto a chi gli chiedeva come fosse andato l’incontro con il leader Pd. “Ci siamo parlati, ognuno ha spiegato il suo punto di vista, è sempre positivo quando ci si parla”.

E la crisi?

“Sto cercando di proporre un metodo per risolvere una crisi che se affrontiamo senza attenzione alla logica della cristalleria può finire male. Dobbiamo stare molto attenti e gestirla con molta attenzione”

E la Direzione di domani?

“Voglio vedere com’è la discussione domani, io sono abituato a molte sfumature e bisogna saper leggere le sfumature… Domani è un altro giorno”.

Vandali a via della Spiga, distrutte le fioriere al centro di Milano

via-della-spiga-tuttacronaca

Milano e il vandalismo. Ormai le grandi città da Roma a Catania, da Milano a Torino sembrano davvero non riuscire a contenere la violenza e il vandalismo che nell’ultimo periodo si sta facendo sempre più dilagante anche in quelle zone che sembravano talmente centrali da non poter essere sfiorate dalla maleducazione e dall’inciviltà. Invece oggi in Via della Spiga un’aiuola è stata danneggiata gravemente: il bordo di cemento è stato rotto e le zolle di terra sono state scoperchiate. Inoltre anche le colonnine di marmo, installate per impedire il transito dei veicoli, sono state divelte.  Un periodo nero, dunque, per via della Spiga: nella giornata di martedi, infatti, la boutique di Rocco Barocco è stata rapinata da una donna e tre uomini, che sono riusciti a rubare un abito pregiato del valore di 2.200 euro.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Quell’insospettabile cameriera rumena… il corriere le consegna la droga “cannibale”

ristorante-belle-parti-arrestata-cameriera-droga-cannibale-tuttacronaca-Monica Ioana Balaban

Ha 33 anni l’insospettabile cameriera che è tata sorpresa dai carabinieri con quasi sei etti di droga sintetica. Tutto è scattato per una casualità: Lunedì intorno alle 9 i carabinieri, dopo essere stati nella sede della SDA Corriere espresso di corso Stati Uniti e avere individuato un pacco proveniente da Milano indirizzato a Monica Ioana Balaban, si sono appostati in via Galvani 6, a Padova, dove la donna risiede, in attesa del corriere. Puntualmente il fattorino è arrivato e ha consegnato il pacco al padre dell’arrestata, al momento estraneo ai fatti.  All’interno c’erano 100 grammi di “MDMA” e altri 500 grammi di sostanza chiamata droga del “cannibile” mischiata con massicce dosi di barbiturici. Non si sa al momento a chi dovesse essere venduta la sostanza stupefacente. Balaban è stata bloccata mentre in sella alla sua bicicletta stava raggiungendo il ristorante “Belle Parti”, nel quale lavora. La cameriera romena ora è agli arresti domiciliari.

 

La Hunziker sbaglia mossa e piovono critiche sul suo profilo

michelle--hunziker-cappello-pelliccia-gallina-video-tuttacronaca

Voleva essere un gioco tra lei e i suoi fan ma, Michelle Hunziker ha sbagliato mossa, indossando un cappello con un ponpon di pelliccia, che ha invece mosso le polemiche costringendo la conduttrice a rimuovere il video di soli 7 secondi che la ritraeva mentre imitava una gallina. Tante e troppe le critiche arrivate dopo la comparsa di quel cappello che ha fatto infuriare gran parte della sua comunità di fan.

 

Non c’è più religione! Sangue su un Cristo, ora nei guai un frate

fra gigino-tuttacronaca-cristo-sangue

Si era, come spesso accade in questi casi, gridato al miracolo troppo presto, ma quel Bambinello che lacrimava sangue umano era diventato davvero un luogo di culto e meta di pellegrinaggio di molti fedeli. Così il santuario di Sant’Antonio e San Francesco a Cava de’ Tirreni, in provincia di Salerno, era immediatamento balzato agli occhi della cronaca e stava attirando persone da tutto il mondo. Secondo un’attenta analisi del magistrato che ha in mano l’indagine, infatti, la fuoriuscita del sangue “non ha seguito il normale percorso legato alla forza gravitazionale” e secondo gli investigatori il sangue sarebbe stato spruzzato, magari tramite l’utilizzo di una siringa. Accusato di questa manomissione è oggi Frà Gigino, ovvero Gigino Petrone, rettore del santuario che tempo prima aveva comprato a Gerusalemme la statuetta da cui poi è fuoriuscito il sangue. Il 3 marzo il frate dovrà comparire in tribunale.

 

Orrore in Francia, trovato morto 13enne con mani e piedi legati… Suicidio?

polizia-francese-13enne-morto-tuttacronaca

Un caso complicato e una tragedia che ha scioccato l’intera comunità di Chantemerle-les-Blès, nel centro-est della Francia dove un ragazzino di 13 anni è statp ritrovato dai suoi genitori impiccato in casa con mani e piedi legati. Ancora non è chiaro se si sia trattato di un gioco finito male o se c’era invece l’intenzione di farla finita. Al momento è stata aperta un’inchiesta per cercare di chiarire la dinamica della morte.

Acerbi non molla davanti al cancro e continua ad allenarsi. La foto commuove il web!

acerbi_tumore-calcio-tuttacronaca

Ha commosso il web la foto di Francesco Acerbi giocatore 26enne del Sassuolo che continua ad allenarsi nonostante gli abbiano di nuovo diagnosticato il cancro. Un primo tumore lo aveva obbligato a curarsi nell’estate scorsa, dopo le cure era tornato in campo a settembre, ma poi un nuovo stop, per il ripresentarsi della malattia. Il suo procuratore, Andrea Cattoli, ha deciso di pubblicare questa foto-simbolo su Twitter, scrivendo: “L’infinita grinta di @Acerbi_Fra che continua ad allenarsi durante la chemioterapia”.

Rubato un quadro di Fontana “Concetto spaziale 1962”

lucio_fontana_concetto_spaziale_tuttacronaca

Rubato un quadro, ‘Concetto spaziale 1962′,  di Lucio Fontana durante la notte tra martedì e mercoledì a Milano al Museo Pecci in Ripa di Porta Ticinese. Ad allertare i carabinieri sono stati i vigilantes dello stesso Museo. I ladri sono entrati dal cortile forzando un braccio motore di un cancello elettrico. L’opera ha un ingente valore anche se al momento non è stata ancora quantificara una sua valutazione.

 

Il bolide della camorra: la uno raggiungeva i 300 km/h

uno_camorra-tuttacronaca

Motore modificato e un auto in grado di raggiungere i 300 km/h questa è stata la scoperta da parte degli agenti della squadra di Caserta e della polizia stradale che hanno sequestrato una Fiat Uno nel corso di un controllo in un’autofficina, a Casapesenna, il cui titolare è attualmente detenuto. Fra l’altro alla Fiat era stato modificato anche il colore essendo originariamente, nel 2008, di colore scuro mentre oggi è bianca. L’auto secondo gli agenti sarebbe rimasta in officina a disposizione delle corse clandestine ceh vengono effettuate tutti i weekend sulla Nola-Villa Literno, in particolare nel lungo tratto della statale 7 bis che da Castel Volturno va verso Pozzuoli. Oltre all’auto nell’officina vi erano diverse anomalie anche sui motori e in particolare sui telai.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nel caso Pistorius entra la Apple e l’Fbi

pistorius-apple-tuttacronaca-fbi

Apple e Fbi chiamati dagli investigatori nella speranza di fa chiarezza e quindi giustizia sull’uccisione di Reeva Steenkamp, la fidanzata di Oscar Pistorius per il quale il campione è indagato per omicidio premeditato.

“Oscar Pistorius trial: Investigators looking to access ‘mobile phone messages’ ahead of court” titola l’Indipendent. E infatti le autorità adesso, con la collaborazione di Fbi e Apple, vogliono sbloccare alcuni portatili di Pistorius per cercare dati e informazioni. Proprio sul pavimento dove venne ritrovato il corpo senza vita di Reeva Steenkamp furono ritrovati due iPhone e due Blackberry.

 

Miracolo tra Israele e Libano? La Madonna piange olio

madonna-olio-tuttacronaca

La statuetta di una Madonna , posta nel salotto di una famiglia cristiana avrebbe iniziato a lacrimare una ‘strana’ sostanza oleosa e c’è chi già grida al miracolo a Tarshiha, una piccola cittadina al confine tra Israele e Libano. Ad accorgersi di quello che stava accadendo è stata la moglie del proprietario, Amina, che ha anche confessato di aver sentito le parole della Madonna che le diceva di “non aver paura”. La notizia ha fatto il giro del mondo sul web e sono già 2000 le persone che si sono presentante a casa di Amina per osservare il fenomeno.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La valanga a Cortina D’Ampezzo! Sfiora la pista e travolge due sciatori, salvi per miracolo

slavina-cortina-d'ampezza-tuttacronaca

Una valanga che si stacca dalle Tofane, vicino a  Cortina d’Ampezzo e che lambisce la pista Forcella Rossa a Ra Valles. Due sciatori restano travolti ma fortunatamente si liberano anche dalla neve. Scatta così l’allarme e sul posto arrivano i volontari del Soccorso alpino di Cortina con quattro unità cinofile da valanga, oltre all’elicottero del Suem di Pieve di Cadore e dell’Air Service Center. Tutta la superficie coperta dalla slavina è stata bonificata.

Fumare in libertà? Il no della Consulta alla Fini-Giovanardi… che era nelle Olimpiadi di Torino 2006

cannabis-tuttacronaca-fini-giovanardi

Ci saranno le droghe leggere e le droghe pesanti, distinte e separate. Così la Corte Costituzionale ha bocciato la legge Fini-Giovanardi e ha ripristinato quindi la legge Iervolino-Vassalli come modificata da referendum del ’93, che prevede pene più basse per le droghe leggere.

Perchè è stata bocciata la legge? In relatà ci sarebbe da chiedersi come si possano inserire nuove norme in materia di droga, in un emendamento, che all’epoca era in fase di conversione, nel decreto legge sulle Olimpiadi invernali di Torino del 2006. Dorghe e Olimpiadi? Quanto di più sconveniente eppure in Italia non ci ferma davanti a nulla e anche le Olimpiadi di Torino diventarono un lascia passare per alcune normative che probabilmente avrebbero richiesto una maggiore riflessione.

A sollevare la questione di legittimità era stata la terza sezione penale della Cassazione. Con  tale decisione viene cancellata la norma con cui si erano parificate “ai fini sanzionatori” droghe pesanti e leggere e si erano elevate le pene, prima comprese tra due e sei anni, per chi spaccia hashish, prevedendo la reclusione da sei a venti anni con una multa compresa tra i 26mila e i 260mila euro.

Di certo, la pronuncia della Consulta avrà notevoli ripercussioni sia sul numero degli attuali detenuti arrestati per reati legati agli stupefacenti, sia sui procedimenti in corso per questi stessi reati.

Il centrosinistra esulta e Sandro Gozi (Pd), vicepresidente dell’assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa, afferma: “Anche se per ragioni formali, dalla Consulta è arrivata la bellissima notizia della bocciatura della legge Fini-Giovanardi: una normativa adottata non solo attraverso le forzature nelle procedure ma, soprattutto, a scapito del comune buon senso” e gli fa eco Danilo Leva, deputato dem, “il pronunciamento della Consulta fa chiarezza su una legge, la Fini-Giovanardi, che ha prodotto più carcere e discriminazione. Ora intervenga il parlamento e faccia una normativa che distingua tra droghe pesanti e droghe leggere in grado di prevedere pene adeguate alle circostanze abbandonando l’uso simbolico del diritto penale”.

Ma a detsra invece si sollevano le polemiche e se Giovanardi tace al suo posto parla Maurizio Gasparri “la Consulta non è più organo di garanzia” ma che, anzi, è organo “di demolizione”.

“Sono certa che Mario sarà un buon padre”: parla Raffaella Fico

raffaella-fico-tuttacronacaRaffaella Fico parla a Diva e Donna e racconta: “Non capisco quali possano essere queste bugie. Ho sempre detto la verità e il mio unico interesse è dare un padre a Pia”. Poi ricorda la loro storia: “L’ultima volta che l’ho visto, al settimo mese di gravidanza: quando è venuto a trovarmi a Napoli e ha fatto quel famoso comunicato stampa in cui diceva di volerei riprovare con me. Poi è sparito; mai più sentito. Ho sofferto molto, perché sono stata accusata di essere bugiarda e approfittatrice, ma ora è il momento di pensare solo a Pia”. Per Raffaella, nulla è ancora perso, perchè Pia “È ancora molto piccola, quindi c’è tutto il tempo per recuperare: ora dipende solo da Mario. Sono certa che metterà in pratica quello che ha scritto. Pia, comunque, è una bambina solare e ride sempre”. La certezza è una:  che Mario sarà un buon papà. “Ho sempre detto che fondamentalmente è una persona buona: ora deve dimostrare anche di essere un buon padre e sono certa che lo sarà. Deve imparare a conoscere piano piano Pia: lo dico principalmente per interesse del papà. Lui potrà passare tutto il tempo che vorrà con la sua bambina; ma l’importante è che ogni cosa si svolga in modo graduale, perché Pia non può subire traumi. Tutto deve avvenire con un percorso che dovremo decidere insieme: mi piacerebbe condividere tutto con Mario, dalla scelta della scuola a un banale raffreddore”. La Fico già immagina come sarà il primo incontro tra l’attaccante rossonero e la figlia: “Per il bene della bimba mi piacerebbe nel suo habitat. E, perché no, nella sua cameretta, fra i suoi giochi e le sue cose. Lì ci sono anche le foto di Mario; le faccio vedere sempre a Pia, gli parlo di lui: ‘Guarda, è il tuo papà’, Non ho mai voluto far sparire la figura paterna”. La showgirl ha chiaro ciò che vuole per la sua piccola: “Che Pia possa vivere come la figlia di un calciatore: crescendo si renderà conto di chi è Mario Balotelli e non deve subire complessi di inferiorità nei confronti di altri figli di calciatori”.

Frana nel Grossetano: un 25enne estratto vivo dalle macerie dopo 2 ore

frana-grossetano-tuttacronacaAttorno alle 5 di questa mattina una frana, probabilmente causata dalle piogge dei giorni scorsi, ha investito una palazzina a due piani e abitata da due nuclei familiari a Santa Fiora, sul Monte Amiata, nel Grossetano. Tre persone sono riuscite a mettersi in salvo mentre un quarto occupante, un 25enne, è rimasto intrappolato all’interno della camera da letto al piano terra. Sono stati i vigili del fuoco, accorsi sul luogo, in località Le Bagnore, a estrarre il giovane, dopo aver rimosso le macerie, lavoro che ha richiesto quasi due ore. I pompieri si erano subito messi in comunicazione con la persona travolta, e gli hanno parlato fino a quando non è stato liberato. Le sue condizioni di salute sono definite buone. Ora il 25enne è stato trasferito all’ospedale di Siena.

Questo slideshow richiede JavaScript.

SuperMario pronto per tornare in Inghilterra? In Premier se lo contendono

mario-balotelli-milan-tuttacronacaSuperMario pronto a tornare in terra inglese per una nuova avventura in Premier League. Secondo quanto riporta Sportmediaset, infatti, il Chelsea di Mourinho continua a restare sulle sue tracce, con il tecnico che vorrebbe riprendersi il bomber conosciuto all’Inter, ma non solo: anche l’Arsenal sarebbe pronto a fiondarsi sull’attaccante rossonero. Lo stesso sponsor di Balo ora è arrivato anche alla squadra di Wenger che avrebbe per questo rotto gli indugi e punta forte sull’ex Manchester City e sarebbe pronta a mettere sul piatto 30 milioni di sterline. Una cifra che fa gola al Milan, visto la sempre più possibile mancata qualificazione in Champions League.

Disinfettanti davvero “scandalosi” per l’Asl di Foggia: 1920 euro al pezzo

ospedale-asl-tuttacronaca

I disinfettanti professionali hanno costi elevati, ma pagare ogni pezzo 1920 euro quando costerebbe solo 60 è davvero eccessivo, eppure la Asl di Foggia e in particolare 5 dipendenti e due imprenditori sarebbero coinvolti in quello che è stato soprannominato la truffa dei disinfettanti d’oro. Ogni flacone da 5 litri, di quelli che vengono usati per disinfettare le camere operatorie, veniva fatturato a 1.920 euro mentre il valore di commercializzazione da parte del produttore estero era di 48,53 sterline inglesi, pari a circa 60 euro. Dal 2009 al 2011 erano state irregolarmente deliberate forniture per ulteriori 929 flaconi, per una spesa complessiva di 1.783.680 euro. Le società fornitrici, si legge tra le carte, avrebbero corrotto i pubblici dipendenti con tangenti e altre utilità per almeno 14mila euro. Agli arresti domiciliari un imprenditore e due impiegati dell’Asl: Ettore Folcando, di Foggia, di 35 anni, amministratore della Fly srl, società fornitrice del disinfettante,  Giovanni Grilli, di 46 e Nicola Marinaro, di 50, entrambi dipendenti dell’Asl.

Vegliano la madre morta da sei giorni: “E’ solo morte apparente”

bara-madre-morta-tuttacronacaLa 68enne Grazia Bruno, che per il medico legale che ne ha già certificato la morte si è spenta lo scorso giovedì, continua ad essere vegliata dai figli. Questi infatti non voglieno seppellirla perchè certi che sia solo apparentemente morta. A Carini, in provincia di Palermo, dove viveva la donna, i figli sostengono che non si sarebbe verificato il rigor mortis, il corpo non si sarebbe irrigidito e la temperatura corporea sarebbe rimasta costante. Con il passare dei giorni qualcuno, come sempre, ha già gridato al miracolo e ancora oggi il corpo della donna resta in casa, con la bara aperta e alcune coperte sopra la cassa da morto.

Amanda Knox: da “Siamo innocenti” a “Wanted”

amanda_knox-wanted-tuttacronacaAppena ieri la 26enne americana Amanda Knox postava su Twitter uno scatto dove mostrava, con sguardo triste, un cartello con la scritta: “Siamo innocenti”. Ma la rete non ha perso tempo a offrire una personale interpretazione della foto della giovane che pochi giorni fa è stata condannata a 28 anni e 6 mesi di reclusione per l’omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher. Ecco allora che sul web ora appare la stessa immagine ma con una scritta diversa: ora sul cartello, infatti, si legge “Wanted”.

Operazione trasparenza all’Ama… e si scoprono gli stipendi segreti

ama-roma-stipendi-segreti-tuttacronacaL’Ama a Roma ha pubblicato online gli stipendi dei dirigenti nell’ambito di un’operazione trasparenza voluta dal nuovo presidente e amministratore delegato, Daniele Fortini, che con questa mossa intendeva dare un segnale di discontinuità con il passato. Ma nelle ultime ore, oltre all’elenco ufficiale pubblicato degli stipendi dei dirigenti, come riporta il Corriere, sono circolate altre liste, meno ufficiali, di impiegati e quadri. Scorrendo la lista, si nota che gli stipendi vanno da un minimo di 80 mila euro l’anno a 220 mila.  Al direttore generale, Giovanni Fiscon, lo stipendio più alto. Seguono Paolo Passi (175 mila euro) e Giovanna Anelli (173 mila). Spiega il Corriere:

L’elenco più aggiornato contiene 15 quadri e impiegati beneficiati di superminimi annui variabili dai circa 4.000 euro del genero di Panzironi (Armando Appetito) a una media di 10-20 mila, fino al top di 40-45 mila euro di compenso «extra» per 5 super-fortunati. Luca Panariello, Fabrizio Mericone e l’ex estremista di destra Stefano Andrini, tutti con diplomi di scuola superiore, sono tra questi. Così come la collaboratrice storica di Panzironi, Patrizia Caracuzzi, caso raro assai di segretaria con qualifica di quadro e retribuzione, ole!, vicinissima alla cifra tonda dei centomila.

Ma il Corriere fa anche notare che quasi tutte le assunzioni cadononel periodo incriminato di Parentopoli, ad eccezione di qualche sindacalista come Remo Cioce (Ugl), che oltre al sostanzioso superminimo anni fa spuntò dai vertici Ama un doppio scatto di livello. Ma al di fuori della lista dei 15 si trova anche Gloria Rojo, una della prime segretarie di Panzironi, assunta a circa 45 mila euro l’anno. Ma anche la carriera di Giancarlo Santinelli, un altro quadro da 94 mila euro di cui 43 mila «ad personam», suscita gelosie: dall’Unire (l’ente razze equine, storico feudo «panzironiano») all’Internal auditing dell’Ama, per poi passare nella squadra dell’attuale capo del Personale Paolo Passi, secondo tra i dirigenti meglio pagati (175 mila euro), prima ancora dell’ex direttore generale Giovanna Anelli (173 mila).

L’elenco più aggiornato contiene 15 quadri e impiegati beneficiati di superminimi annui variabili dai circa 4.000 euro del genero di Panzironi (Armando Appetito) a una media di 10-20 mila, fino al top di 40-45 mila euro di compenso «extra» per 5 super-fortunati. Luca Panariello, Fabrizio Mericone e l’ex estremista di destra Stefano Andrini, tutti con diplomi di scuola superiore, sono tra questi. Così come la collaboratrice storica di Panzironi, Patrizia Caracuzzi, caso raro assai di segretaria con qualifica di quadro e retribuzione, ole!, vicinissima alla cifra tonda dei centomila.

Arriva il primo coming out di un atleta italiano

Nicole_Bonamino-coming-out-tuttacronacaNicole Bonamino è portiere di hockey in-line (gioca nel Gatte Nere Piacenza e difende anche la porta della Nazionale Italiana) e anche a Hockey su Ghiaccio, sempre in porta (col Real Torino Hockey Club). Non solo. E’ anche la prima atleta italiana a fare coming oute dichiarare la propria omosessualità. L’atleta ha rilasciato un’intervista a Lezpop.it spiegando che, secondo lei, in Italia è difficile fare coming out perchè “Penso sia per paura. Certo, alcuni rischi ci sono ad essere dichiarati. Perché finché giochi con la tua squadra non ci sono problemi, ma quando arrivi in Nazionale è un po’ diverso. Ad un mondiale rappresenti l’Italia e se a qualcuno non piace il tuo orientamento sessuale potresti essere fuori dalla squadra.” Per quello che riguarda lei: “Se andiamo avanti così le cose non cambieranno mai. La paura alimenta altra paura, invece bisogna mandare un segnale forte soprattutto per le ragazzine più giovani. Tra l’altro, non credo che alla mia allenatrice, Teresa Turillo, interessi troppo il mio orientamento sessuale. E poi, come potrebbero escludermi dalla Nazionale perché sono lesbica? Ci sono dei test fisici che provano le mie capacità atletiche.” Ma Nicole parla anche degli stereotipi nel mondo dello sport: “In certi ambienti è più facile essere lesbiche che gay. Ed è solo una questione di stereotipi. Per esempio dai giocatori di hockey ci si aspetta che siano virili. Mentre le donne che praticano alcuni sport sono già fuori da un certo stereotipo: anche se non sono lesbiche, spesso vengono percepite così (…)” E alla domanda: quando hai capito di essere lesbica? “Fino a 18 anni sono stata con un ragazzo, poi mi sono detta: ma perché devo mentire a me stessa e fare del male a lui? Così l’ho detto in famiglia.” E in squadra? “Alla squadra non mi sono mai dichiarata apertamente. Non hanno avuto mai la conferma ufficiale, ma è una cosa che si sapeva (…)”

Napoli-Roma: scontro tra mister. Le probabili formazioni

napoli-roma-tuttacronacaSi gioca questa sera la semifinale di ritorno di Coppa Italia tra Napoli e Roma: chi passerà il turno si troverà a fronteggiare la Fiorentina, vincente ieri contro l’Udinese. Dopo il match di andata, vinto dai giallorossi per 3-2 all’Olimpico, agli azzurri basterebbe una rete per passare il turno, come ricorda Benitez: ”Bisogna fare un gol ‘legale’ più degli altri”. La battuta fa riferimento alla gara d’andata quando la Roma andò in vantaggio con un gol di Gervinho partito, sull’assist di Totti, in posizione di fuorigioco. E aggiunge: ”Io sono venuto qui per vincere, ora abbiamo l’opportunità di arrivare in finale di Coppa Italia e ci proviamo fino in fondo. Sarebbe perfetto se riuscissimo ad alzare il trofeo”. E ancora: ”Il mio approccio in ogni club nuovo è sempre stato quello di puntare a vincere appena possibile un trofeo”. Da parte sua, Garcia sottolinea: “Come al solito giocheremo per vincere, senza pensare al risultato dell’andata”. E ancora: “Per ora abbiamo un vantaggio, ma non aspetteremo, il nostro gioco è fatto per attaccare e sul piano psicologico sicuramente entreremo in campo per vincere, poi vedremo come andrà la partita. La squadra psicologicamente e fisicamente dopo il derby sta veramente bene. Daremo tutto, poi vedremo sul piano fisico quale è la squadra che sta meglio. Ma anche una squadra che sta meno bene può trovare altre chiavi per vincere, come puntare sul possesso palla e giocare in maniera intelligente”. Il tecnico francese continua: “Raggiungere la finale è importante per entrambe le squadre perché dopo i 90 minuti   ci sarà una partita secca in cui c’è la possibilità di vincere un trofeo. E un trofeo per un club è sempre importante. Noi abbiamo tanta voglia di andare in finale”. Ma Garcia è anche consapevole che non si tratta di una sfida facile: “Benitez è un allenatore forte, fa sempre giocare bene le sue squadre, ma noi andremo al San Paolo con fiducia, per vincere. Abbiamo un’ambizione forte”. Forse resa ancor più grande dalle parole con cui il portiere spagnolo Reina ha presentato la semifinale di ritorno: “Ha detto che il Napoli può eliminarci in un istante? La partita si gioca sul campo – risponde però Garcia – Conosciamo la forza del Napoli, sappiamo le qualità che ha sul piano offensivo”.

Queste le probabili formazioni:

NAPOLI (4-2-3-1): Reina; Maggio, Fernandez, Albiol, Ghoulam; Inler, Jorginho; Callejon, Hamsik, Mertens; Higuain. A disposizione: Rafael, Colombo, Britos, Henrique, Reveillere, Radosevic, Behrami, Dzemaili, Bariti, Pandev, Insigne, Zapata.

ROMA (4-3-3): De Sanctis; Maicon, Castan, Benatia, Torosids; Strootman, De Rossi, Pjanic; Ljajic, Destro, Gervinho. A disposizione: Skorupski, Lobont, Toloi, Romagnoli, Jedvaj, Bastos, Mazzitelli, Taddei, Ricci, Totti, Florenzi.

Di Battista chiama in causa Gramsci e paragona Grillo a Gandhi

ALESSANDRO-DI-BATTISTA-tuttacronacaSaverio Romano, di Forza Italia, nel suo intervento nell’Aula della Camera aveva chiesto al premier Letta di riferire sulla situazione del Governo mentre Gianni Cuperlo, Pd, ha voluto ricordare l’anniversario della fondazione del quotidiano comunista l’Unità a Montecitorio. Il pentastellato Alessandro Di Battista ha voluto commentare entrambi gli interventi: “Non so se siamo alla Camera o a Scherzi a parte. Romano che si lamenta delle manovre extraparlamentari quando il suo boss è il capo delle manovre extraparlamentari, e Cuperlo parla di sinistra e dell’Unità che ieri parlava di un accordo tra Grillo e Berlusconi, quel Berlusconi che abbiamo cacciato dal Senato a calci nel deretano”. E non si limita a questo ma chiama in causa anche Gramsci: “Mentre Gramsci rischiava la vita, qui qualcuno non vuole rischiare la poltrona. Oggi Gramsci ascoltando questa sinistra e vedendo quello che il suo giornale è diventato si sta rivoltando nella tomba”, accusa Di Battista. Il grillino non si è limitato a questo: a Ballarò ha infatti paragonato Beppe Grillo a Gandhi:

Schiacciato da una mucca, muore un lavorante nel Milanese

mucca-schiaccia-lavorante-tuttacronacaE’ stato schiacciato e travolto da una mucca di circa 500 kg, Johan Daniel, lavorante rumeno di 33 anni che risiedeva in frazione di Pieve Emanuele, nel Milanese mentre stava pulendo la stalla. A intervenire, nella frazione Cascina di Sotto, in un’azienda agricola, è stato il 118. Ma quando sono arrivati sul posto i soccorritori, il rumeno presentava traumi ampi, da sfondamento toracico provocato anche, oltre che dal peso della bestia, dal colpo subito contro una parete sulla quale è finito dopo essere stato trascinato prima col muso e poi col corpo dal bovino. È deceduto sul posto a seguito di un arresto cardiaco.

Il pinguino… innamorato del custode!

pinguino-innamorato-tuttacronacaEcco un video imperdibile ora che si avvicina San Valentino e abbiamo tutti voglia di un po’ di dolcezza… Al Matsue Vogel Park, in Giappone, un piccolo pinguino, complice forse la stagione degli amori, sembra letteralmente innamorato del custode del parco, tanto che, appena l’uomo aumenta l’andatura, l’animale inizia a rincorrerlo. E dopo aver fatto in questo modo un po’ di moto… per lui arrivano tante coccole. Quando si dice: l’amore supera tutte le differenze!

L’inferno a scuola… Ragazzina stuprata più volte!

migliorini-finale-ligure-tuttacronaca

La scuola che si trasforma in un incubo per una ragazzina che proprio tra le mura scolastiche è stata violentata più volte da quattro studenti dopo essere stata trascinata negli spogliatoi dell’istituto Migliorini di Finale Ligura, in provincia di Savona. La ragazza ha poi confessato tutto ai genitori che hanno denunciato la vicenda ai carabinieri. I quattro ragazzi sono stati inviati in comunità distinte della Liguria e della Toscana.

Vittorio Conti: presidente dell’Inps fino al 30 settembre

VITTORIO-CONTI-inps-tutttacronacaL’annuncio arriva dal ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Enrico Giovannini, che ha parlato a margine della presentazione di stamattina al Cnel del terzo Rapporto annuale sugli immigrati nel mercato del lavoro in Italia. “Abbiamo firmato il decreto di nomina del professor Vittorio Conti all’Inps. Ci resterà fino al prossimo 30 settembre”. Conti va dunque a ricoprire temporaneamente l’incarico rimasto vacante dopo le dimissioni di Antonio Mastrapasqua, indagato dalla Procura di Roma.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

Avenues2

Just another WordPress.com weblog

Chef and Dog

In the Kitchen with Cara and Abner

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

Stacy Alexander

Arte California

max lucien

il linguaggio della passione

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: