Antonelli e Sturaro regalano tre punti al Genoa: nulla da fare per il Catania

genoa-tuttacronaca26esima giornata di Serie A al Ferraris di Genova con il grifone reduce da un pareggio contro il Napoli e lontano dalla zona retrocessione. Nella bagarre è invece dentro in pieno il Catania, uscito ridimensionato dalla sfida salvezza persa a Verona e assolutamente bisognoso di punti. Al 14′ i padroni di casa passano in vantaggio: sul cross di Sculli, Antonelli ci prova prima di sinistro, poi sulla respinta sfrutta il tocco di Gilardino e mette dentro a porta vuota! 1-0! Al 39′ Catania in dieci: espulso Belusci per doppia ammonizione. Il primo tempo termina con i padroni di casa in vantaggio. Buona la prestazione del Catania che però non riesce ad andare a conclusione. Il raddoppio del grifone arriva al 40′ della ripresa: Sturaro vince un rimpallo, poi il suo diagonale buca la rete anche con la complicità di Andujar! Il Genoa, con questa meritata vittoria, continua tranquillo la sua corsa in campionato ma per gli etnei ora la situazione si fa davvero complicata.

Annunci

Prima lo shopping con Icardi, poi la multa: Wanda la straccia!

wanda-Mauro-Icardi-tuttacronacaShopping per le vie di Milano per Mauro Icardi e Wanda Nara. Ma al ritorno alla loro Lamborghini, parcheggiata in maniera irregolare, l’amara sorpresa: ad attenderli sul cruscotto c’era infatti una multa, anche se fortunatamente hanno scampato il carro attrezzi. Evidentemente però non valeva la pena rovinarsi la giornata per una sanzione e così la modella argentina ha optato per l’indifferenza: la multa è finita accartocciata!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Mauro e Wanda: shopping milanese per due

mauro-wanda-tuttacronacaAnche il campionato di calcio ha una sua attrattiva per gli amanti di gossip. Si tratta degli amori dei calciatori, sempre monitorati da tifosi e non. La stagione 2013/2014 ha già da alcuni mesi la sua coppia cult: si tratta di Mauro Icardi, giovane attaccante dell’Inter, e della modella argentina Wanda Nara, ex moglie di un altro giocatore, Maxi Lopez. Di loro sappiamo praticamente tutto, anche grazie all’assidua frequentazione di Twitter. Proprio per questo sono diventati tra i più ambiti per le riviste di gossip. Repubblica propone una galleria dove li si vede nella via dello shopping milanese: Montenapoleone.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il professore stalker: non può avvicinare la dottoranda

prof-stalker-tuttacronacaUn docente universitario di Catania si è visto notificare dalla polizia postale e delle comunicazioni un’ordinanza cautelare per stalking. Il 48enne è infatti ritenuto responsabile di atti persecutori nei confronti di una giovane dottoranda della sua stessa facoltà. All’uomo, come disposto dal provvedimento del Gip, è ora vietato avvicinarsi alla donna e comunicare con qualsiasi mezzo con lei. Stando a quanto ricostruito dall’accusa, il tutto ha avuto inizio circa 3 anni fa. All’epoca, l’indagato cominciò a molestare la vittima con numerose e continue e-mail in cui manifestava la sua passione, sempre respinta dall’interessata ma non solo: ai messaggi seguivano appostamenti e pedinamenti. Inutili i tentativi di dissuasione nei confronti del docente universitario da parte di suoi colleghi.

6 anni e 8 mesi all’ex governatore della Sicilia, condannato per mafia

lombardo_dettaglio_tuttacronaca

Condannato per concorso esterno in associazione mafiosa e assolto per ilr eato di voto di scambio questa la sentenza con la quale Raffaele Lombardo è stato riconosciuto colpevole dal gup di Catania Marina Rizza che ha anche rinviato a giudizio suo fratello Angelo Lombardo, ex deputato nazionale del Movimento per le autonomie. Una condanna pesante anche se rispetto ai 10 anni che aveva chiesto l’accusa, Lombardo ha avuto un notevole sconto di pena.

“Non meriti spiegazioni”: così Maxi Lopez alla sua ex, Claudia

maxi-lopez-claudia-tuttacronacaClaudia, l’ex-fidanzata di Maxi Lopez, torna nello studio di Domenica Live dove, in precedenza, aveva parlato della fine della storia e di come il calciatore fosse sparito da un momento all’altro senza una parola. E racconta: “Ho provato a cercarlo, mi ha detto che non merito spiegazioni”. La catanese spiega: “Sono stata descritta come una rovina-famiglie, come l’avventura di Maxi, io ero la sua fidanzata. Ho portato con me il cellulare per far vedere un messaggio carino che risale alla fine della nostra storia, dopo l’ufficializzazione del divorzio da Wanda Nara”. Si tratta di un sms breve ma chiaro: “Sei qui con me perché sei dentro il mio cuore”.  E prosegue: “Dopo essere stata a Domenica Live, ho provato a cercarlo, mi ha detto che non merito spiegazioni. Ho telefonato, non mi ha mai risposto, ho mandato messaggi da un altro telefono e lui mi ha risposto che dovevo rifarmi una vita.”  Serena Garritta, inviata della D’Urso, va alla ricerca di Maxi Lopez, che alla domande sue Claudia, risponde “Claudia chi?”.  Ecco allora la prova, quel messaggio ancora nel cellulare.  “Questo sms risale a prima di Natale. Io penso che si ricordi di me. Io lo chiamavo lindo e lui mi ha soprannominata linda. Non mi sento assolutamente in colpa verso Wanda Nara. Non vado a Genova perché non voglio ancora inseguirlo. Mi ha deluso troppo”

La Lazio costretta a piegare la testa a Catania: al Massimino termina 3-1!

catania-lazio-tuttacronacaAllo stadio Massimino di Catania si disputa il lunch match della 24esima giornata di campionato che vede i padroni di casa affrontare la Lazio di mister Reja. Gli etnei, sotto la guida di Maran, stanno vivendo un momento positivo ma continuano ad aver bisogno di conquistare punti per sperare nella salvezza. Da parte loro i biancocelesti non hanno ancora perso una partita da quando Reja è tornato in panchina e ora cercano di aggiudicarsi una posizione per permetta loro un accesso in Europa. Il Catania lancia un sengale forte già al primo minuto di gioco: Peruzzi allarga per Castro, perfetto cross per Izco, destro di controbalzo e a Berisha non resta che osservare la palla che s’insacca: 1-0! Il pareggio dei laziali arriva al primo minuto di recupero: cross di Konko dalla destra, colpo di testa di Mauri, Andujar non è perfetto nell’intervento e viene beffato. E’ 1-1! Il primo tempo termina con le due squadre in pareggio dopo che la Lazio è entrata in partita nella seconda metà della prima frazione di gioco. Molti spunti da parte degli etnei che nella ripresa dimostrano di crederci. Al 3′ calcio di punizione battuto da Lodi da sinistra, Spolli anticipa Dias e di testa batte Berisha. 2-1! Appena dieci minuti di gioco e il Catania mostra di essere pronto a chiudere il match: percussione centrale di Peruzzi, scambio con Keko e facile appoggio a porta sguarnita. 3-1! Su questo risultato si chiude l’incontro che vede vincere meritatamente il Catania. Quasi inesistente la reazione della Lazio, nonostante gli ingressi di Keita e Perea. Gli etnei raggiungono i 19 punti punti in classifica, la Lazio resta a 32.

Wanda e il messaggio d’amore a Icardi dopo il gol!

wanda-nara-icardi-tuttacronaca-sms

Non poteva mancare il messaggio d’amaore di Wanda Nara a Mauro Icardi dopo il gol che il calciatore dell’Inter a infilato alla Fiorentina. Anche se quel gol è stato realizzato in fuorigioco agli occhi dell’amata è la conferma del talento del suo partner: «Non ho mai avuto dubbi, il problema è di quelli che parlano avevi solo bisogno di giocare per dimostrare ciò che meglio sai fare. Ti amo».

La verità, nient’altro che la verità: parla Wanda Nara

wandanara-mauroicardi-tuttacronacaWanda Nara parla alla stampa italiana per la prima volta e si rivolge al settimanale Chi per raccontare la sua verità: la vittima è lei, mentre il traditore è Maxi Lopez. L’esordio, la fidanzata di Icardi l’ha dedicato al racconto di quando e perché ha deciso di chiudere il matrimonio dopo i ripetuti tradimenti del marito:

Il telefono era sul tavolo. Ne avevo subite troppe. Quella sera non ho resistito e ho preso il suo cellulare in mano. Ero in attesa del nostro terzo figlio. Sapevo che avrei letto qualcosa di terribile e, infatti, il messaggio recitava: ‘Maxi, le ragazze sono pronte, aspettiamo te’. Peccato che Maxi mi aveva detto che era a cena con il suo agente, nel palazzo accanto a casa nostra, per discutere di calciomercato. Ho iniziato a urlare, a piangere, stavo per perdere mio figlio. È arrivata l’ambulanza. Mia madre mi stringeva la mano. In quel momento, mentre perdevo sangue, ho detto a me stessa che sarebbe stata l’ultima volta, l’ultimo tradimento che avrei subito. Così è stato.

Wanda, durante l’intervista, ha voluto lanciare anche una frecciata nei confronti della connazionale Belen, dicendo: “senza offesa, in Argentina sanno bene chi sono io, ma non sanno chi sia la ‘vostra’ Belen”. Dopo di che, è tornata a sottolineare il fatto di non aver mai tradito l’ex marito:

Non ho mai tradito il mio ex marito Maxi Lopez. Lo giuro sui miei figli. Anzi ho lottato fino alla fine per salvare il nostro matrimonio. Ma non ce l’ho fatta. Mi tradiva sempre, in continuazione. Quando eravamo in Argentina mi ha tradito anche con Marianna, la nostra governante che bella non era. Eravamo in casa e loro facevano l’amore mentre io dormivo in un’altra stanza con i bambini. Poi lei lo ha denunciato per molestie sessuali. Ma tra le prove addotte in tribunale c’erano 25 sms che dimostravano che non si trattava di molestie, ma di una vera e propria storia d’amore. Maxi è stato assolto e io sono diventata la cornuta della situazione. Resistevo per amore dei nostri figli. L’ho perdonato tante di quelle volte che non so davvero come io abbia fatto.

Dopo di che, è passata a pagine più liete, ripercorrendo la nascita dell’amore con Mauro Icardi, rapporto iniziato come un’amicizia spontanea:

Mi ha chiamato con una scusa banale, dicendomi se mi serviva un iPad. Da quel momento è diventato il mio psicologo. Mentre parlavamo sono scoppiata a piangere. Non riuscivo a fermarmi. Gli ho raccontato tutta la mia infelicità. Lui si rapportava a me come un amico. Mai un gesto fuori posto. Intanto io pensavo alla separazione e volevo tornare in Argentina con i miei figli. Volevo scappare.

Fino a quando, complice l’infortunio muscolare, Icardi va in Argentina e si presenta a casa Nara:

Mauro è entrato in casa e mi ha detto ‘Ti amo. Sono pronto a prendermi cura dei tuoi figli e di te. Ti voglio bella, devi rimetterti in forma, devi tornare a lavorare’. Per dimostrarmi che faceva sul serio ha convocato un tatuatore, lo ha fatto salire in casa e si è tatuato la mia faccia sul braccio.

Da quel giorno, una nuova pagina d’amore è stata scritta dalla coppia. La Nara a proposito della fine del matrimonio con Lopez ha aggiunto che ha voluto il divorzio in Italia anche se “con la legge argentina avrei portato a casa un sacco di soldi”:

Io ho rinunciato a tutto. Non ho voluto un euro da lui per chiudere tutto alla svelta. Ma, quando Maxi ha saputo da Mauro che io mi ero innamorata ha detto che io ero ancora sua moglie. Rosicava che avessi trovato un ragazzo bello, giovane, dolce, ma con le palle pronto a prendersi cura di me e dei miei figli. Quando ci siamo lasciati Maxi mi diceva: “Chi ti vuole con tre figli? Non andrai da nessuna parte”. E invece è arrivata la magia.

Per il suo futuro, ora la modella pensa a un nuovo matrimonio, con l’attaccante nerazzurro:

Mauro è un quarantenne nel corpo di un ventenne. Mi ha detto: “Amore voglio un figlio nostro, ma prima ci dobbiamo sposare”. E andrà così.

Per concludere, Wanda ha voluto rispondere a Maradona, che aveva detto che “ai nostri tempi, solo se guardavi la donna di un compagno, nello spogliatoio ci saremmo alternati per prenderlo a pugni”. La showgirl, dopo aver rivelato che in passato proprio il Pibe de Oro provò a corteggiarla, ha detto:

Maradona prima di parlare dovrebbe guardare la sua vita. Non mi sembra molto pulita. Ma le sue parole le porta via il vento.

Continua l’attività dell’Etna: nella notte chiude l’aeroporto di Catania

etna-aeroporto-tuttacronacaE’ stata decisa, in seguito alla persistenza della cenere lavica dell’Etna, la chiusura dello spazio aereo della Sicilia. Come conseguenza, l’aeroporto di Catania si fermerà dalle 00.30 alle 9 di giovedì mattina. A disporre lo stop delle attività dello scalo è stata l’unità di crisi convocata dall’Enac proprio per “il persistere dell’emissione di cenere” del vulcano e per “lo stato attuale dei venti e l’evoluzione prevista per le prossime ore”.

Spettacolo Etna: la lava incontra la neve

etna-neve-tuttacronacaE’ Alessandro Puglia che, su Repubblica, pubblica le foto dell’Etna che documentano come stia proseguendo l’attività stromboliana al nuovo cratere di Sud-Est del vulcano con emissione di cenere lavica. Due dei quattro spazi aerei sopra Catania sono stati chiusi, ma l’aeroporto di Fontanarossa è operativo. L’attività non s’interrompe da ormai una settimana e una colata lavica che si riversa sulla parete occidentale della Valle del Bove dove si allarga dando vita a più “bracci” di lava che entrano a contatto con la neve. “L’emissione di lava è pulsante  –  dicono gli esperti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Catania  –  e sta producendo ripetute ondate che stanno gradualmente allargando il campo lavico”. Lo spettacolo quindi continua.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Alcune occasioni ma nulla da fare: Parma-Catania non vanno oltre lo 0-0

parma-catania-tuttacronacaAll’andata in terra siciliana, il match si chiuse a reti inviolate, ma ora il Catania in trasferta si trova ad affrontare un Parma lanciato e che sogna l’Europa, motivo per il quale vuole continuare la sua importante marcia vincendo anche oggi al Tardini. Situazione molto più difficile per i siciliani, che occupano l’ultimo posto solitario in classifica, nonostante la salvezza disti solo tre punti: gli uomini di Maran sono quindi chiamati all’impresa. Il primo tempo termina a reti bianche: forse è la formazione ospite a cercare di fare la partita ma senza rendersi mai realmente pericolosa. Il Parma al contrario attende gli errori avversari per cercare poi di pungere in contropiede. Nella ripresa il Parma risce a rendersi pericoloso in alcune occasioni ma non basta e al Tardini il match termina a reti bianche. Il Catania è riuscito ad arrivare più volte alla conclusione, trovando però solo una traversa con Bergessio.

Frase shock a Catania: “Saviano ti meriti la camorra”

saviano-camorra-tuttacronacaE’ scritta con lo spray nero, ben visibile a tutti i passanti, la frase shock che ha fatto la sua apparizione a Catania, su un muro di una traversa della centralissima via Umberto. “Saviano ti meriti la camorra” recita la scritta offensiva nei confronti del giornalista-scrittore, che ha fatto della battaglia contro la camorra una ragione di vita.

Secondo tempo al cardiopalma tra Catania e Livorno: 3-3!

catania-livorno-tuttacronaca22a giornata di campionato al Massimiliano Massimino di Catania dove arriva il Livorno che ha riacceso il proprio campionato vincendo contro il Sassuolo mostrando i benefici dell’arrivo di Di Carlo. Ora servono conferme e la trasferta di oggi è fondamentale per il proseguo della stagione. Anche gli etnei sembrano beneficiare del ritorno di Maran, dopo aver conquistato il primo punto esterno del campionato: per sperare nella salvezza serve la vittoria in casa. Nessuna emozione in un primo tempo tutto sommato equilibrato ma al quale è mancata la creatività in attacco. Ha fatto vedere qualcosa in più il Livorno, presentandosi con una maggiore regolarità dalle parti di Frison e proprio i toscani riescono a sbloccare il risultato al 5′ della ripresa. Conclusione da fuori area di Emerson, Frison respinge di pugno, ma sulla traiettoria c’è Emeghara per il facile tap in. 0-1! Il Catania, pur in difficoltà, riesce a reagire e agguanta il pareggio al 16′: cross da sinistra di Barrientos su cui arriva Bergessio che appoggia di prima intenzione in porta. Bardi para ma non trattiene, Bergessio la spinge in porta. 1-1! Al 26′ Frison viene ammonito per l’uscita su Emeghara, inseritosi bene su un lancio lungo mentre il Livorno guadagna un rigore: Paulinho realizza ed è 1-2! L’azione del rigore frutta anche l’espulsione di Maran. Al 30′ corner per il Catania: Barrientos viene lasciato solo in area e non si lascia sfuggire l’occasione per portare la squadra in pareggio: 2-2! Altri due minuti di gioco e il Livorno riesce a portarsi nuovamente in tangaggio: Benassi lancia Duncan sulla sinistra. Gran botta di sinistro, Frison ancora una volta non trattiene e a centro area si fa trovare pronto Emeghara per il tap in. 2-3! Il Catania cerca subito la risposta che arriva al 43′: Izco si libera bene sulla destra e mette un cross telecomandato per Almiron: stop di petto e battuta di destro. 3-3!

Maxi Lopez ha un solo amore… e non è Wanda!

Maxi-Lopez-tuttacronacaIl Corriere dello Sport intervista Maxi che per quel che riguarda la Samp non ha dubbi: “Si, quando si è prospettata questa possibilità, ho pensato che fosse la volta buona per ripartire. Era una opzione che mi interessava molto. Nei giorni scorsi mi ha telefonato Mihajlovic, conosco la serietà e il progetto della famiglia Garrone e non ho esitato un attimo. Sento che ho fatto la giusta”. E’ soddisfatto il giocatore, anche perchè “Qui alla Samp si respira aria di grande calcio, è una squadra di fascino con una grande tifoseria. E’ il posto ideale per sentirsi calciatore, quello di cui avevo bisogno in questo momento”. Non poteva mancare una battuta sul derby: “E’ una partita speciale, sarebbe il massimo fare gol. Sento sensazioni molto positive, Marassi è uno stadio straordinario e l’atmosfera che ho respirato al primo allenamento è elettrica. Lo spirito giusto”. Ma visto che è stato uno dei “temi caldi” d’inizio stagione, non poteva mancare una domanda sull’ex compagna: E’ stato al centro del gossip per mesi. Nutre rancore nei confronti di Wanda Nara? “No, niente rancore. Io penso solo a me stesso e alla serenità dei miei bambini: è l’unica cosa che conta in questa storia. Il caso mediatico lo ha fatto chi ha parlato all’esterno delle proprie cose private e le ha pubblicizzate. Poi è inevitabile che vivendo con una persona diciamo “mediatica”, possa succedere questo”. Ma ora che la maglia è cambiata… cambierà anche la donna del cuore? “Lasciamo stare (sorride, ndr), diciamo che il mio nuovo amore è il calcio, sento che è il mio momento e voglio tornare a giocare alla grande. E’ l’anno dei Mondiali, un anno speciale per noi sudamericani. Voglio un nuovo Maxi”.

Il nuovo spettacolo dell’Etna e i disagi all’aeroporto

lava-etna-tuttacronacaContinua l’attività del nuovo cratere di Sud-Est dell’Etna, che continua a sputare lava. Sono gli esperti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Catania a spiegare che continua l’alimentazione di una colata diretta verso la Valle del Bove. Nel frattempo, nella serata di domenica l’aeroporto internazionale di Fontanarossa è restato pienamente operativo anche se l’Unità di crisi attivata dall’Enac ha disposto la chiusura di due dei quattro spazi aerei sopra Catania.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Troppo gossip e poco gioco? Icardi e Wanda Nara

wanda nara-tuttacronaca

Tanto gossip intorno a Mauro Icardi, soprattutto legato a Wanda Nara… ma poi durante Inter-Catania, il giocatore resta in panchina, mentre la Nara siede pensierosa sugli spalti. A completare il triangolo però non poteva certo mancare Maxi Lopez che sedeva sulla panchina dei siciliani. Scontro di sguardi a distanza?

Ancora l’Etna! Il nuovo spettacolo in un video!

etna-vulcano-tuttacronaca

L’Etna e l’ennesimo spettacolo! E’ ripresa infatti sul vulcano siciliano l’attività stromboliana, cominciata ieri. A essere interessato è il Nuovo Cratere di Sud-Est. La colata di lava ha percorso circa due chilometri in direzione del versante occidentale della Valle del Bove, lontano dai centri abitati. L’Istituto di Geofisica e Vulcanologia di Catania, che tiene costantemente sotto sorveglianza il vulcano, ha registrato un lento aumento dell’ampiezza media del tremore vulcanico.

L’Etna rischiara il cielo nella notte: lapilli e lava dal nuovo cratere

etna-lapilli-tuttacronacaL’Etna torna a farsi sentire anche se solo con una debole attività stromboliana. Si tratta della prima di questo 2014 e la sua energia è già notevolmente diminuita. Si è registrata una piccola colata di lava è uscita da una bocca posta sull’alto fianco orientale del cono del nuovo cratere di Sud-est. Come riporta Repubblica, il ‘braccio’ si è espanso lentamente, raggiungendo una lunghezza di qualche centinaio di metri in direzione della desertica Valle del Bove.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il grande esordio di Matri in maglia viola: doppietta per lui!

catania-fiorentina-tuttacronacaAl Massimino, nella prima giornata del girone di ritorno, si scontrano il peggior attacco della serie A contro la terza miglior difesa del campionato. Gli etnei, ultimi in classifica, si presentano contro la viola con cinque sconfitte nelle ultime sette partite e con tredici punti in meno rispetto alla scorso anno. Zona Europa, invece, per gli uomini di Montella che però mirano a raggiungere il Napoli e quindi i preliminari di Champions League. Proprio i viola passano in vantaggio al 25′: cross dalla sinistra per Matri che fa la sponda per l’accorrente Mati Fernandez che calcia al volo da fuori area e batte Frison. 0-1! Il raddoppio arriva dopo appena tre minuti: Borja Valero libera Pasqual sulla sinistra , l’esterno viola mette il pallone in mezzo per Matri che di destro in scivolata anticipa il suo marcatore e supera Frison. 0-2! Matri segna la sua personale doppietta al 41′ dopo una respinta di Frison. 0-3! Il primo tempo termina su questo parziale e non ci poteva essere esordio migliore in viola per Matri. Fischiato il Catania nel rientrare in spogliatoio. Non arrivano altre reti nella ripresa ma il bottino del primo tempo permette ai viola di continuare la loro rincorsa al Napoli. Non un buon esordio per Maran, appena tornato sulla panchina etnea dopo l’esonero di Di Canio, che l’aveva sostituito a suo tempo.

Clamorosa marcia indietro del Catania: torna Maran!

maran-tuttacronacaIl Siena, una categoria in meno e durante la sosta della categoria, ha punito il Catania con 4 reti, eliminando gli etnei dalla corsa per la Coppa Italia. Una sconfitta di troppo per Antonino Pulvirenti che ha deciso di correre, nuovamente, ai ripari. Per salvare il possibile con una classifica non propriamente drammatica e un girone di ritorno ancora da giocare per intero. E così Luigi De Canio, arrivato in Sicilia il 20 ottobre, cede nuovamente il posto a Rolando Maran, esonerato dopo la sconfitta a Cagliari. De Canio non ha portato quel quid che ci si aspettava e forse non è del tutto colpa sua, con uno spogliatoio che non l’ha seguito e la tifoseria scettica. Due vittorie, contro Udinese e Bologna, due pari contro Sassuolo e Verona, e sette sconfitte oltre a quella di ieri. Bottino troppo magro per restare in panchino. Come ricorda Calcioblog parlando di Maran, il tecnico di Rovereto, arrivato alle falde dell’Etna nel giugno 2012 e l’anno passato capace di condurre la squadra fino a uno storico ottavo posto, aveva lasciato Catania non senza rammarico, così come dispiaciuti erano i giocatori che sembra abbiano appreso il ritorno del mister con moderata gioia e ottimismo. L’ex Brescia e Varese conosce l’ambiente e soprattutto ritroverà Francesco Lodi, nello scorso campionato artefice della cavalcata in campionato e ben a conoscenza dei dettami tattici di mister Maran; nonostante non si fosse lasciato bene con Pulvirenti, ha accettato per cogliere il guanto di sfida e per amore verso città e giocatori: domenica contro la Fiorentina il primo atto di una rincorsa, quella verso la salvezza, che a oggi appare da perdifiato.

L’Atalanta batte il Catania… per un soffio!

atalanta-denis-tuttacronacaI padroni di casa hanno appena cinque punti di vantaggio sui siciliani: sulla carta si presenta quindi uno scontro in cui il pareggio non è contemplato. All’Atleti Azzurri d’Italia l’arbitro Massa è pronto a dirigere una partita dove bergamaschi ed etnei sono tenuti a dare il massimo con i nerazzurri non vincono da ben sei partite, con 2 soli pareggi e 4 sconfitte nei mesi di dicembre-gennaio mentre il Catania, tuttora ultimo in classifica, è reduce da una bella vittoria con il Bologna e pare esser rinato grazie all’arrivo del leader Lodi. Il primo tempo, durante il quale entrambe le formazioni hanno comunque offerto un buon gioco, termina a reti bianche. Più aggressivo il Catania, ottimamente messo in campo da De Canio e vicino al vantaggio in almeno un paio di occasioni. Atalanta meglio negli ultimi minuti, dando segnali di risveglio in vista della ripresa. Al 21′ la situazione si sblocca: cross di Moralez, non ci arriva Denis di testa, il pallone arriva a Bonaventura che viene atterrato ingenuamente da Biraghi: l’arbitro Massa concede il rigore che Denis non fallisce: 1-0! L’Atalanta riesce a chiudere la partita poco prima del triplo fischio: al 41′ ripartenza con il lancio di Bonaventura Maxi Moralez, che vola verso la porta dalla destra, entra in area, supera un avversario portandosi il pallone sul sinistro e fulmina Frison. 2-0! Ma il Catania vuole comunque dire la sua e ci pensa Leto ad accorciare le distanze al 44′ portando il risultato sul 2-1. Al secondo minuto di recupero i siciliani vanno vicino al pareggio ma Bergessio prova la girata che in realtà diventa un assist involontario per Boateng che da due passi non inquadra lo specchio di testa. I bergamaschi conquistano la vittoria in un match emozionante a partire dalla seconda metà della ripresa.

Salta un’altra panchina in Serie A: esonerato Pioli

pioli-esonerato-tuttacronacaE’ stata fatale la sconfitta rimediata dal suo Bologna a Catania per Stefano Pioli, che da oggi non è più l’allenatore della squadra: lo ha reso noto la società emiliana attraverso un comunicato ufficiale apparso sul sito web del club: “Il Bologna Fc 1909 comunica che, alla luce degli ultimi deludenti risultati, la società si vede costretta con grande rammarico a sollevare dall’incarico di allenatore della prima squadra Stefano Pioli. A Pioli e al suo staff va un sentito ringraziamento per il lavoro svolto in questi anni con grande professionalità, passione e un non comune attaccamento alle sorti del nostro club. Nelle prossime ore sarà comunicato il nome del nuovo allenatore”. Il nome del successore di Pioli dovrebbe essere Davide Ballardini per il quale è pronto un contratto di sei mesi

Giallo al cimitero: trovato il cadavere di una donna

morta-cimitero-catania-tuttacronacaOrrore al cimitero monumentale di Catania, nel quartiere Zia Lisa, dov’è stato trovato il cadavere di una sessantenne con la testa fracassata. A dare l’allarme al custode è stato il figlio della vittima. Sul luogo è giunta la scientifica per effettuare i rilievi e accertare se si tratti di un omicidio o un tragico incidente. Sul fatto indaga la squadra mobile etnea. Stando alle prime informazioni, la donna presenterebbe delle lacerazioni al volto e accanto al corpo ci sarebbero delle pietre. Vicino a lei, in uno dei vialetti del cimitero di Catania, c’era il figlio della vittima, un militare della marina di stanza nel capoluogo etneo.

Il Catania ospita il Bologna e conquista la vittoria

catania-bologna-tuttacronacaAl Massimino l’arbitro Orsato dirige una partita che è calda per quel che riguarda la sfida salvezza. Il Catania è il fanalino di coda della classifica ma ha di certo avuto tempo e modo per rinserrare le fila durante la pausa natalizia. Gli ospiti hanno invece salvato Pioli dall’esonero pre natalizio grazie alla vittoria sul Genoa nello scorso turno ma non sono di certo tranquilli e sanno che in questa 18a giornata si giocano molto. De Canio schiera subito dall’inizio Lodi, appena tornato in prestito dal Genoa. Davanti spazio al tridente Castro-Bergessio-Barrientos. Dall’altra parte Pioli, che deve fare a meno dello squalificato Diamanti, schiera il tandem offensivo Moscardelli-Cristaldo. I padroni di casa passano in vantaggio al 23′ grazie a una punizione dalla trequarti battuta da Lodi: sbuca Bergessio che, in posizione dubbia, di testa supera Curci. 1-0 e vantaggio meritato dei padroni di casa al termine del primo tempo durante il qualeiIl Bologna, senza Diamanti,non è stato in grado di creare pericoli alla retroguardia siciliana. Al 20′ della ripresa agitazione in area: cross di Peruzzi, Morleo tocca con la mano e Orsato assegna un rigore ai padroni di casa: il Catania raddoppia grazie a Lodi che dal dischetto non sbaglia. 2-0! Bella vittoria per gli uomini di mister De Canio che inaugurano il 2014 conquistando tre punti importantissimi.

Calciomercato ecco tutte le prime novità della serie A!

calciomercato-tuttacronaca-gennaio-2014

Tutto è pronto per iniziare il calciomercato e tante sono le aspettative, i desideri e le trattative dei grandi club di serie A. Alcuni annunci sono già stati fatti, per altri invece si parla solo di possibilità o di sogni irrealizzabili. Ogni club sta affilando le armi per arrivare a fare la miglior offerta ai giocatori che nei mesi scorsi sono stati osservati e in parte scelti, ora si tratta solo di chiudere l’accordo. Ecco squadra per squadra la situazione a poche ore dall’apertura del calciomercato di gennaio:

ATALANTA
Archiviato il rinnovo di Denis, è stato acquistato Benalouane, difensore del Parma, che sarà già a disposizione per la gara col Milan del 6 gennaio. Per il centrocampo si continua a monitorare Hallfredsson, che piace anche al Torino.

BOLOGNA
Sogna il ritorno di Ramirez dal Southampton e chiede informazioni alla Fiorentina per Wolski, senza mollare la presa su Mudingayi. Gimenez è vicino al Nacional Montevideo. In attacco ci sono due ipotesi per Bianchi: la Sampdoria in uno scambio con Pozzi e il Chievo con Paloschi in blucerchiato.

CAGLIARI
Tutte le attenzioni sono concentrate sulla cessione di Nainggolan al Milan e sulle offerte di Napoli o Southampton per Astori. Per gli acquisti si guarda al Brasile. A ore potrebbe arrivare la firma con il Flamengo per il giovane trequartista Adryan, ma piacciono anche Luiz Antonio. In Italia si segue Mazzarani del Modena e Mancosu del Trapani.

CATANIA
Il Catania ha appena riabbracciato Lodi dal Genoa e potrebbe salutare Maxi Lopez. Se parte l’argentino, si cercherà un attaccante. Nel mirino Mancosu del Trapani e Marilungo dell’Atalanta.

CHIEVO
Si studia lo scambio Paloschi-Bianchi con il Bologna. Per il centrocampo c’è Larsson dell’Elfsborg, mentre in difesa potrebbe arrivare Andreolli dall’Inter.

FIORENTINA
Marcos Alonso è andato in prestito al Sunderland. In difesa si guarda a Vidic, in scadenza con il Manchester United, e ad Heitinga dell’Everton, sul quale c’è anche la Roma. Pizarro vuole tornare in Cile. Se sarà così, si farà un tentativo per Toivonen, centrocampista offensivo del Psv.

GENOA
Ceduto ormai Antonelli al Napoli, piace De Ceglie della Juventus e Ariaudo del Cagliari. Lodi è tornato a Catania e per il centrocampo il sogno rimane Ilicic della Fiorentina, ma c’è anche Martinho del Verona. Dalla Lazio potrebbe tornare Sculli.

INTER
Accordo di massima a 15 milioni di euro con il Chelsea la cessione di Guarin. Sfumato Lavezzi, si insiste con il Tottenham per Lamela e si guarda a Juan Mata del Chelsea. Per la difesa spunta il nome di Criscito, mentre per il centrocampo quello di Grenier del Lione. In uscita Ranocchia, Pereira e Belfodil.

JUVENTUS
Nani è il sogno per gennaio (il Manchester United chiede 22 milioni di euro), mentre Cuadrado per giugno. Ma è più facile arrivare a Menez del Psg: i transalpini chiedono 3,5 milioni, i bianconeri ne offrono 2,5. In uscita De Ceglie, Peluso e Vucinic, che piace al Tottenham. Interesse della Lazio per Quagliarella.

LAZIO
Per l’attacco la pista calda è quella che porta a Fabio Quagliarella, sempre sotto utilizzato alla Juventus. Sempre per l’attacco, è avviato il discorso con il Nantes per Filip Djordjevic. Serve un rinforzo in difesa: il nome delle ultime ore è quello di Paolo Cannavaro.

LIVORNO
Cerca un terzino sinistro. Piacciono Mesbah del Parma, Molinaro dello Stoccarda e Peluso della Juventus. Se Emeghara andrà via (corteggiato dallo Schalke 04), bisognerà cercare un’alternativa. Il nome è quello di Acquafresca del Bologna.

MILAN
C’è ottimismo per Nainggolan e non si molla la presa per D’Ambrosio del Torino. Per il difensore sarà sacrificato Saponara. Salvo offerte clamorose, Balotelli a gennaio non si muove, ma per giugno c’è il Chelsea. Matri piace a Lazio e Inter, che propone uno scambio con Kuzmanovic.

NAPOLI
Preso Antonelli, si lavora per N’Koulou del Marsiglia, ma attenzione a Vermaelen dell’Arsenal, Agger del Liverpool e Astori del Cagliari. Anche il Napoli è interessato a Criscito. A centrocampo c’è Gonalons, ma il sogno rimane quello di Mascherano. In uscita c’è Cannavaro.

PARMA
Valdes è stato ceduto in Cile, al Colo Colo, e per sostituirlo si pensa a Crisetig del Crotone. Al momento sembra saltata la cessione di Cassano alla Sampdoria. Un obiettivo è Saponara, che potrebbe finire al Torino.

ROMA
I riflettori sono puntati sul caso Nainggolan ma le operazioni in casa giallorossa sono finalizzate soprattutto a puntellare la difesa. In attesa di capire il futuro di Burdisso, la società ha preso il giovane talento Abner, terzino sinistro del Coritiba, utile anche alla luce dello stop di Balzaretti. Il sogno è Pastore, pupillo di Sabatini.

SAMPDORIA
Sinisa Mihajlovic vuole un centravanti e ha frenato la trattativa per Cassano. Si lavora per Bianchi del Bologna e sul mercato in uscita. Gentsoglou è conteso da Spezia e Cesena, mentre Eramo e Fornasier sono nel mirino del Padova.

SASSUOLO
Cerca di chiudere con l’Inter per Belfodil. È l’attaccante nerazzurro l’obiettivo numero uno del club emiliano. Per la difesa si pensa a Gamberini del Genoa, mentre a centrocampo spunta l’ipotesi Pazienza del Bologna.

TORINO
Lavora con il Milan per la cessione di D’Ambrosio. Nella trattativa dovrebbe finire Saponara, ma attenzione anche a Birsa, Constant e Nocerino. A centrocampo si segue Hallfredsson del Verona e per giugno è da valutare l’offerta della Juventus per Cerci: Giovinco e Immobile le contropartite.

UDINESE
Merkel è vicino al Watford, mentre Maicosuel andrà al Corinthians. I sostituti saranno Fabbrini (anche lui al Watford) ed Edenilson del Corinthians, che sembrava vicino al Napoli. Ma lui sarà parcheggiato in prestito perché i friulani non hanno più posti liberi per nuovi extracomunitari.

VERONA
Anche il Verona segue Andreolli dell’Inter e potrebbe cedere Hallfredsson se il giocatore non rinnoverà il contratto. Gli scaligeri seguono Slavchev, centrocampista del Litex Lovech.

Si va via via intensificando l’attività dell’Etna

etna-tuttacronacaEra cominciata all’alba di domenica la nuova attività stromboliana del Nuovo Cratere di Sudest e durante la notte si è progressivamente intensificata, con frequenti e forti esplosioni che hanno generato una nube di cenere spinta dal vento verso nordest. Al momento l’attività dell’aeroporto di Catania non è compromessa e lo scalo risulta pienamente operativo.Il sito MeteoWeb ha pubblicato alcune foto di Francesco Barillà, scattate nella notte dall’Aspromonte e precisamente da Villamesa di Calanna (Reggio Calabria), a circa 70km di distanza dai crateri vulcanici etnei.

Questo slideshow richiede JavaScript.

E’ ripresa l’attività vulcanica dell’Etna

etna-tuttacronacaE’ ripresa l’attività vulcanica dell’Etna. Stando alle registrazioni dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, l’attività è iniziata questa mattina alle 6.16 ed è ”caratterizzata da una debole e discontinua attività stromboliana intracraterica che ha determinato l’emissione di cenere vulcanica”. Il sito del Dipartimento della Protezione civile sottolinea che ”si è dispersa nell’area immediatamente a est del cratere la cenere prodotta dalla singola esplosione stromboliana che si è verificata alle 11.15 al Nuovo cratere di Sud-Est”. Il Centro Funzionale Centrale per il Rischio Vulcanico del Dipartimento ha emesso un nuovo avviso di criticità, passata da assente a ordinaria nelle aree del medio versante, pedemontana e urbana. Resta invece moderata nell’area sommitale del vulcano. Il Centro Funzionale Centrale prosegue nell’attività di vigilanza ”attraverso i Centri di Competenza preposti al monitoraggio e alla sorveglianza dei vulcani italiani e attraverso le strutture operative e i presidi territoriali”.

La Roma regala un sogno ai suoi tifosi: 4-0!

roma-catania-tuttacronacaAll’Olimpico di Roma, in quest’ultima giornata prima della pausa natalizia, il Catania ha come obiettivo d’imitare il Sassuolo e il Cagliari, che sono riusciti ad uscire a testa alta dallo stadio grazie a un pareggio. I capitolini, unici imbattuti della massima serie, sono chiamati ad una prova convincente per non perdere altro terreno dalla Juventus dopo aver rallentato la folle corsa di inizio campionato. Garcia spiazza tutti calando il poker in attacco. Giocano Ljajic, Totti e Gervinho alle spalle di Destro. Nel Catania Berghessio parte dalla panchina. Sono i giallorissi i primi a portarsi in vantaggio, al 18′. Angolo di Totti per la testa di Destro che offre una buona sponda a Benatia. Il difensore della Roma, a due passi dalla porta, non può sbagliare: 1-0! Non ci sono altre emozioni nei primi 45′ che terminano con la Roma meritatamente in vantaggio. De Sanctis quasi totalmente inoperoso in questo primo tempo ma il Catania sembra ancora in grado di potersela giocare nella ripresa, ma per la squadra ospite non c’è storia. Al rientro la Roma dilaga: al 10′ Destro si vede arrivare la sfera a due passi dalla porta e non perde tempo a pensarci: 2-0! Quattro minuti e Benatia si fa trovare sulla linea della punizione battuta da Ljajic, anticipa tutti e manda in rete tuffandosi: 3-0! Al 35′ arriva il turno di Gervinho, ancora una volta servito da Ljajic: 4-0! Termina su questo punteggio il match: il Catania resta fanalino di coda a sole 4 distanze dalla salvezza mentre la Roma può riprendere a sognare per lo scudetto anche se a -5 dalla capolista Juventus.

Wanda Nara: lo sfogo contro Maxi Lopez arriva su Twitter

wanda-nara-tuttacronacaLungo e duro sfogo in Twitter per la modella argentina Wanda Nara, ex moglie di Maxi Lopez e attuale compagna di Mauro Icardi. “Il mio matrimonio è finito per i ripetuti tradimenti di Maxi nei miei confronti. Punto”. Al momento, l’ex coppia è ai ferri cordi dopo la separazione ed è in corso una battaglia legale perchè Wanda vorrebbe impedire al giocatore del Catania di vedere i figli durante le vacanze di Natale. La showgirl, che al momento si trova nella natia Argentina in attesa di rivedere il suo Maurito, è stata attaccata proprio sul social network ed ha risposto al fulmicotne: “Parlo una volta per tutte: non mi importa niente di dover pagare 50 mila dollari per una sentenza, non ho bisogno di soldi. Voi non sapete come sono andate le cose, lo sappiamo solo io e Maxi! Lui mi ha tradita spesso e l’ho perdonato solo per i nostri figli. Io invece non ho mai tradito e non devo rendere conto a nessuno”. Nel giro di qualche minuto, tuttavia, i tweet velenosi sono stati cancellati e Wanda ha chiuso con un: “Per me è tutto chiarito, ora voglio solo cose belle sul mio profilo di Twitter”.

Lo spettacolo dell’Etna… toglie il fiato anche dallo spazio!

etna-spazio-tuttacronacaDisagi per i trasporti aerei e paura nella popolazione a causa dei boati emessi dal vulcano attivo più alto d’Europa, certo, ma anche uno spettacolo che toglie il fiato. L’etna, con la sua colonna di fumo che si origina dal cratere sud-est del vulcano siciliano offre uno show che non può passare inosservato neanche dallo spazio, come testimoniano le immagini satellitari, scattate dalla sonda Terra durante il passaggio sopra l’isola negli ultimi giorni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’Etna non trova pace: disagi per i viaggiatori e rimborsi in arrivo

etna_tuttacronacaContinuano le fontane di lava eruttate dall’Etna e, mentre la voce del vulcano continua a parsi sentire, sbuffi di cenere e vapore creano disagi al traffico aereo della Sicilia orientale che resta chiuso. Agli aeroporti Fontanarossa di Catania e di Comiso (Ragusa) è caos per quel che riguarda i passeggeri, con 23 voli in partenza e 14 in arrivo cancellati a Catania e altri 9, che sarebbero dovuti atterrare a Fontanarossa, dirottati sul Falcone-Borsellino di Palermo. Il vulcano è attivo nel di Sud-Est, da dove scaturiscono diverse fontane di lava, la più grande delle quali scorre verso la Valle del Bove. Il nuovo risveglio dell’Etna, che quest’anno aveva già dato vita ad altri 19 episodi stromboliani, era stato preceduto nella notte di sabato da alcune scosse di terremoto la più forte delle quali aveva raggiunto magnitudo 3.3. Per quel che rigarda la situazione aeroportuale, spiega Repubblica che, a complicare ulteriormente la situazione, nello scalo di Catania, la pioggia di cenere che è caduta sulla pista. In considerazione dell’eccezionale aumento del traffico aereo su Palermo dovuto alla chiusura di Catania, è stato intanto rinviato a data da destinarsi lo sciopero dei controllori di volo palermitani programmato oggi dalle 10 alle 18. La decisione è stata presa dai sindacati di categoria su richiesta del prefetto. E ancora: notizie importanti arrivano per i passeggeri di Alitalia e Air One, che con una nota hanno dato notizia di aver predisposto assistenza speciale per tutti i passeggeri in partenza o arrivo dallo scalo di Catania. Per disposizione dell’Enav l’aeroporto di Catania Fontanarossa resterà chiuso fino alle ore 13 di oggi e ulteriori disagi potrebbero verificarsi durante il resto della giornata. A tutti i passeggeri in possesso di prenotazione confermata e di biglietto emesso sui voli in partenza entro il 18 dicembre, è offerto il rimborso oppure il cambio, senza pagamento di integrazioni, di prenotazione o di itinerario per volare entro la data di validità del biglietto.

I boati dell’Etna: spettacolo che fa paura

etna-tuttacronacaBoati e tremori: in questo modo l’Etna sta facendo sentire la sua voce mentre gli abitanti della zona confidano la loro preoccupazione in Twitter. Ma gli “sfoghi” del vulcano, che da diversi giorni si fa sentire a Catania e dintorni ed è proseguita tutto il giorno con una continua emissione di cenere, ha fatto sì che la Sac, società che gestisce lo scalo etneo, disponesse la chiusura dell’aeroporto Fontanarossa. Chiuso per precauzione anche lo scalo di Comiso e lo spazio aereo della Sicilia Sud occidentale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Etna show: il vulcano torna a infiammare il cielo

etna-tuttacronacaL’Etna torna a infiammare il cielo. Dal Nuovo Cratere di sud-est del vulcano stanno sgorgando fontane di lava altissime alle quali si accompagnano violenti boati. L’intensa attività eruttiva fa registrare anche la presenza di diverse colate bene alimentate che si dirigono verso la desertica Valle del Bove. Il fenomeno, visibile da Catania e da Taormina, è uno dei più intensi per energia tra quelli registrati negli ultimi mesi sul vulcano attivo più alto d’Europa.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La 16esima giornata di Serie A inizia a reti inviolate

catania-verona-tuttacronacaTutto inutile al ”Massimino” di Catania: gli etnei ultimi in classifica hanno ospitato la squadra rivelazione della stagione, l’Hellas Verona: la sfida con la quale De Canio sperava di portare il Catania fuori dalla crisi è terminata a reti inviolate. I siciliani hanno attaccato dal primo all’ultimo minuto, creando diverse palle-gol ma non sono riusciti a trovare il colpo decisivo, l’ultima giocata, l’invenzione in grado di mettere un giocatore davanti alla porta. Bene la difesa dei veneti, che hanno cercato qualche sortita in contropiede ma a loro volta non hanno raggiunto la realizzazione. La squadra di casa sale a 10 punti e resta all’ultimo posto, a -4 dalla quota salvezza. Migliore la posizione degli scaligeri che si trovano al sesto, a -1 dalla Fiorentina, in campo domani.

Mauro Icardi, Wanda Nara e i dettagli sempre più piccanti…

icardi_nara_letto-tuttacronacaNon è possibile dir molto delle prestazioni sul rettangolo di gioco di Mauro Icardi, appena tornato ad allenarsi con i compagni dopo un infortunio, ma non passa giorno che l’attaccante argentino non riesca a far parlare di sè grazie alla sua love story con la modella Wanda Nara. Entrambi sono attivissimi in Twitter e nei giorni scorsi hanno fatto registrare un vero record: più di 700 cinguettii, tutti incentrati sul tema amore. Che probabilmente sarebbe stato meglio se fossero rimasti come messaggi privati, ma la coppia non ha problemi a pubblicizzare la storia e sembra proprio una scelta quella degli “aggiornamenti in tempo reale”. Ma se i primi cinguettii erano soft, ora quello che viene rivelato sono i dettagli intimi. Dopo le voci di un’amica della howgirl argentina, che avrebbe parlato di notti di fuoco nella casa milanese dell’attaccante dell’Inter, i bene informati raccontano che il record tra le lenzuola sarebbe stato consumato dai due durante l’ultimo viaggio del calciatore in Argentina: ufficialmente si sarebbe dovuto recare a trovare la famiglia, approfittando degli ultimi giorni libero dagli allenamenti, ma subito aveva rivelato a un tassista che era là per trovare la sua bella. Poi è stato il turno del tatuaggio dedicato alla nuova compagna ma il dettaglio che non passa inosservato è che proprio in quella occasione, pur trattandosi di una visita lampo, i due riuscirono a fare sesso ben 15 volte in un giorno. Il dettaglio sarebbe stato appositamente inserito nei tweet pubblicati in quei giorni: #quindicina. La prima volta che venne usato questo hashtag, Mauro Icardi e Wanda Nara pubblicarono una foto che li ritraeva abbracciati, ma vestiti sul letto. Probabilmente dovevano ancora dare il via alla “quindicina”.

Wanda e il tattoo (a penna) per Mauro Icardi

wanda-icardi-tuttacronacaProsegue a gonfie vele anche a distanza la love story tra l’ex moglie di Maxi Lopez, Wanda Nara, e il nerazzurro Mauro Icardi. Tanto che la showgirl argentina ha annunciato che trascorreranno le vacanze natalizie insieme. L’annuncio ha fatto il giro dei social e Wanda non ha mancato di dichiarare il suo amore tatuandosi, con una penna, una dichiarazione sul braccio.

Il twitter a luci rosse di Icardi a Wanda…

wanda-nara-icardi-twitter-tuttacronaca

Fuori per infortunio, l’attaccante dell’Inter Mauro Icardi sta provando a recuperare in vista delle prossime partite. L’argentino però, ultimamente, non sembra proprio molto interessato al calcio: sullo sfondo resta infatti protagonista la vicenda di gossip che lo vede come vertice del triangolo amoroso tra la showgirl argentina Wanda Nara e l’ex marito Maxi Lopez. Tra loro ormai è una soap-opera.

Tramite “Twitter”, Icardi non pare proprio voler smettere di attirare su di sè le attenzioni dell’ex moglie del calciatore del Catania e, proprio ieri, le ha inviato un tweet dai contenuti decisamente molto bollenti: «La sua bocca è così sensuale. Mi affascina e mi emoziona, non mi stanco mai di baciarla. La sua lingua è la mia debolezza». Insomma, Icardi magari al calcio ci penserà, ma se lo tiene per sè.

Icardi si è trasformato in “poeta”? In realtà cita dei versi degli Aventura, dalla canzone Solo por un beso:

Tremendo incidente sulla Palermo Catania, 2 feriti gravissimi

catania-palermo-incidente-tuttacronaca

Si chiamerebbe Giovanni S, 59 anni, l’uomo che ieri sera, forse in stato di ebrezza, alla guida di un Opel Corsa, avrebbe imboccato l’autostrada Palermo-Catania contromano entrando dallo svincolo di Casteldaccia. L’uomo ha percorso diversi chilometri in corsia di sorpasso senza rendersi conto che stava viaggiando in senso contrario. La corsa si è conclusa in modo tragico quando l’Opel corsa si è schiantata contro una Hyundai, guidata da Vicenzo Russo, palermitano di 35 anni che non è riuscito a evitare l’impatto. Entrambi i conducenti sono stati  soccorsi dal 118 e portati, uno all’ospedale Civico e l’altro al Policlinico. Le condizioni sono gravissime.

 

Spettacolare Etna: eruzione nel temporale

etna-tuttacronaca

Ieri sera su Catania si è abbattuto un fortissimo temporale, contemporaneamente, sull’Etna si stava verificando il 19° parossismo dell’anno. L’eruzione si è quindi svolta durante le avverse condizioni meteorologiche e c’è chi come i gestori della pizzeria “La Fenice” di Biancavilla, ha pubblicato le foto su Facebook.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Come scrive Meteoweb:

La colonna di cenere, a causa dei venti orientali e sud/orientali, si sta dirigendo verso nord/ovest, cosa che accade raramente. A Bronte è segnalata un’intensa pioggia di lapilli, mentre la cenere si dirige verso Palermo. Nella gallery alcune spettacolari immagini dalle webcam e 3 scatti di Turi Caggegi, Alfio Tomarchio e Alfio Bonaventura. Ecco la gallery delle immagini più spettacolari:

Inoltre su YouTube è presente anche il video in alta risoluzione dell’eruzione durante il temporale:

L’Etna torna a farsi sentire: nuova fase eruttiva

etnasud-tuttacronacaUna nuova fase eruttiva, sull’Etna, nel nuovo cratere di Sud-Est, è iniziata questa sera alle 19.20. Le cattiva condizioni meteo, tuttavia, non permettono una visione diretta del fenomeno. L’aeroporto internazionale di Catania, a livello precauzionale, è rimasto chiuso per circa un’ora, prima che l’unità di crisi decidesse la riapertura di due dei quattro spazi aerei sopra la città, consentendo allo scalo di tornare operativo.

Lite in campo, scoppia la bomba e Balotelli fa scintille

balotelli-spolli-lite-tuttacronaca

Il Milan vince a Catania, ma nel nervosismo più assoluto con una lite che farà a lungo parlare e che ancora una volta ha visto tra i protagonisti Balotelli. L’attaccante del milan infatti è andato in escandescenza contro il difensore argentino del Catania Spolli. Balotelli ha affermato che il catanese gli avrebbe rivolto un insulto razzista. Balotelli nelle immagini di Sky ha ripetuto: «Mi ha detto negro di m…» Attimi di tensione con Kakà che è andato a calmare il compagno di squadra, poi Allegri, appena il risultato si è consolidato sul 3-1 ha sostituto Balotelli con Matri.

 

1-3 in casa del Catania: il Milan ritrova la vittoria in campionato

catania-milan-tuttacronacaIl lunch match della 14ma giornata vede affrontarsi al Massimino Catania e Milan, due squadre in netta difficoltà in questo avvio di stagione. Gli Etnei sembrano aver pagato le cessioni estive di Gomez e Lodi e viaggiano incredibilmente sul fondo della classifica dopo l’ottimo campionato scorso. Il Milan invece è in piena crisi societaria, di risultati e di nervi ma l’organico è di indubbia qualità e le cose non potranno che migliorare per i rossoneri. Per l’occasione, De Canio schiera un 4-3-3 con Andujar; Peruzzi, Rolin, Spolli, Biraghi; Castro, Tachtsidis, Plasil; Monzon; Lopez, Barrientos. Risponde Allegri con un 4-3-2-1 che vede sul rettangolo di gioco Gabriel; Poli, Silvestre, Bonera, Emanuelson; Montolivo, De Jong, Nocerino; Birsa, Kakà; Balotelli.

montolivo-tuttacronacaParte subito in attacco il Milan ma sono i padroni di casa i primi a portarsi in vantaggio. Al 13′, arriva la prima azione di attacco degli Etnei con un traversone di Biraghi dalla tre quarti raccolto da Castro che sfrutta un rimpallo difensivo e scarica il destro in porta. Decisiva la deviazione di Bonera- 1-0!

La risposta rossonera non si fa attendere e al 19′ arriva il pareggio grazie a una bella azione milanista: Kakà apre sulla sinistra per Emanuelson, cross che attraversa l’area e raggiunge Montolivo che si fa trovare pronto e batte al volo di destro. 1-1!

Il primo tempo termina dopo due minuti di recupero senza che Balotelli sia riuscito ad entrare in partita. Nei primi 45′ sono stati i rossoneri a gestire il gioco, ma si sono rivelati una volta in più distratti in difesa con gli Etnei bravi ad approfittarne.

Al 15′ della ripresa Balotelli spreca in modo clamoroso un’occasione perfetta: Montolivo crossa al centro e SuperMario tutto solo di testa non trova la torsione. Il numero 45 si fa perdonare poco dopo. Quattro minuti più tardi arriva una punizione per i rossoneri che lo stesso Balotelli batte forte e rasoterra. La sfera arriva nell’angolo basso alla destra di Andujar. 1-2!

Al minuto successivo il Catania resta in 10: espulso Tachtsidis per un brutto fallo su Balotelli. Altri due minuti ed è il Catania a sfiorare il pareggio: Barrientos al cross, Bonera anticipa in scivolata Keko. Sugli sviluppi, tiro di Plasil da fuori area. La palla non passa lontana dall’incrocio dei pali. A nove minuti dal termine, ci pensa Kakà a chiudere la partita su una ripartenza rossonera: Montolivo serve in profondità il brasiliano che se ne va sulla fascia destra indisturbato, entra in area e conclude di potenza sotto la traversa. 1-3!

Al minuto successivo, Allegri manda in campo Matri al posto di Balotelli, che viene fischiato. Dopo quattro minuti di recupero, arriva il triplo fischio: partita importantissima per i rossoneri che ritrovano la vittoria anche in Campionato dopo il successo in Champions League. Disfatta per gli Etnei, fischiati dal loro pubblico.

Nella partita è scoppiata anche la lite tra Balotelli e il difensore argentino del Catania Spolli. 

Dopo l’eruzione dell’Etna, arriva la “pioggia nera”!

Etna-tuttacronaca

La pioggia nera dell’Etna è arrivata sulla Sicilia orientale.

Qualche giorno fa c’erano state delle colate e ora i frammenti di lava e i lapilli hanno ricoperto le strade di Taormina,  Giardini di Naxos Catania, ed altre località vicine al vulcano. Tra qualche disagio, lo spettacolo continua.

Dopo il gossip, stop con i cinguettii: Icardi “divorzia” da Twitter per 7 giorni

mauro-icardi-tw-tuttacronacaPrima la foto in compagnia di Wanda Nara, poi l’annuncio di una settimana di silenzio in Twitter. Dopo il gossip degli ultimi tempi, l’interista Icardi sceglie quindi di defilarsi per un po’ dalla rete, dove ha speso molte parole nell’ultimo periodo, da quando l’argentina ha rotto con il marito e padre dei suoi tre figli Maxi Lopez e lui si è trovato a dichiarare il suo amore. Nel mezzo, una Inter che si ritrova a dover giostrare un calciatore in convalescenza che sembra non aver altro pensiero in testa se non la modella. Proprio per questo in molti pensano che “il silenzio Twitter” possa essere una decisione della società molto più che del giocatore. Parlando dell’argentino costato 13 milioni di euro e che ha giocato appena 195 minuti in sei partite, nei giorni scorsi Mazzarri aveva detto: “Icardi deve stare con Milito, Samuel e Zanetti e farsi spiegare da loro come si diventa campioni e come nel calcio si può durare nel tempo. Per riuscirci, servono sacrificio, privazioni e la voglia di lavorare tanto, non basta soltanto il talento”. Nel merito (non) era entrato Thohir, “io non posso giudicare, ma in assoluto dico che i giocatori devono crescere, capire che se fanno cose sbagliate danneggiano se stessi ma anche il club” che poi ha tenuto a sottolineare: “per arrivare al top, devono lavorare anche sull’etica e sulla personalità, dunque serve educarli negli allenamenti, ma anche nei comportamenti. E’ una delle cose di cui abbiamo discusso in questi giorni, anche con Mazzarri e Moratti: erano d’accordo con me, anche se è chiaro che è difficile controllare un giocatore al cento per cento. Possiamo anche prendere un giovane di talento, ma se ha un carattere difficile non ci serve”. Ce la farà Maurito a tenersi lontano dai cinguettii per sette giorni?
mauro-icardi

Splendido Torino: piega il Catania per 4 reti a 1

torino-immobile-tuttacronacaScontro diretto per la salvezza all’Olimpico di Torino tra le due squadre che meno hanno vinto in questo avvio di stagione: due vittorie in 12 gare, solo il Chievo ha fatto peggio con un successo. Entrambe cercano quindi punti fondamentali. I granata nell’ultima gara interna hanno fermato addirittura la Roma di Garcia ma non vincono da otto turni, mentre il Catania si è sbloccato nell’ultimo turno prima della pausa sconfiggendo l’Udinese per 1-0. Dopo un minuti di raccoglimento in memoria delle vittime dell’alluvione che si è abbattuta in Sardegna, la partita ha inizio e i padroni di casa passano in vantaggio al 10′ quando Legrottaglie perde palla, Immobile non perde l’occasione per farla sua, involarsi verso Andujar e battere a rete dopo una fuga solitaria. Il raddoppio arriva al 34′ con El Kaddouri che approfitta di un’azione confusa con l’intervento di Guarente che libera El Kaddourti davanti ad Andujar. 2-0! La squadra di casa ha dimostrato di essere padrone del gioco mentre i siciliani si sono mostrati troppo timorosi. Al 5′ della ripresa il Catania rientra in gara grazie a una rete di Leto. Situazione dubbia in area del Catania coi granata che reclamanio il rigore. Sul ribaltamento di fronte Leto si libera per la conclusione mancina da appena dentro l’area battendo Padelli complice anche una leggera deviazione di un difensore granata. 2-1! Non ci sta il Torino che 9 minuti più tardi torna ad allungare: Cerci dalla bandierina a centro area dove sbuca Moretti lasciato colpevolmente solo. Colpo di testa del difensore granata, palla che sbatte sul palo interno alla sinistra di Andujar e termina in rete. 3-1! Appena due minuti e immobile in area si libera di Plasil e conclude a rete. Andujar respinge in qualche modo ma il primo ad avventarsi sul pallone è El Kaddouri. Doppietta per lui e 4-1 per il Torino. Negli ultimi minuti tutto è già stato detto e il Torino si giostra il netto vantaggio: respiro di sollievo per gli uomini di Ventura che guadagnano tre punti fondamentali mentre in casa Catania la situazione si fa sempre più critica.

Icardi e Wanda Nara: spunta la foto del bacio!

wanda_icardi_tuttacronacaLo scoop è stato lanciato dal sito argentino PrimiciasYa.com che ha immortalato il bacio che conferma la relazione tra l’attaccante dell’Inter Mauro Icardi e l’ex fidanzata di Maxi Lopez, Wanda Nara. Al momento, non ci sono ancora state reazioni da parte dei due protagonisti. Sempre in questi giorni, impazzava sulla rete un’altra foto, che ritraeva un giovanissimo Maurito che chiedeva un autografo a Maxi, idolo della sua infanzia.

Maxi Lopez e Mauro Icardi: la foto che fa il giro del web!

maxi_icardi_tuttacronacaIn questi giorni si parla molto dei “rivali in amore” Maxi Lopez e Mauro Icardi e, soprattutto in Argentina, il gossip è letteralmente impazzito per il gossip che vede al centro delle vicende le relazioni amorose della modella Wanda Nara. E se l’amicizia tra il giocatore del Catania e il nerazzurro sembra ormai irrimediabilmente compromessa, non dispiace fare un salto nel passato e, più precisamente, nel 2005. Proprio a quell’anno risale infatti la foto che sta facendo rapidamente il giro della rete e che ritrae un Maxi 18enne, fresco arrivo al Barcellona, intento a firmare un autografo al piccolo Mauro Icardi.  In quell’occasione ‘Maurito’ era a Barcellona da semplice visitatore ed aveva incontrato il suo idolo, tre anni dopo sarebbe tornato per crescere nella ‘Masìa’, l’accademia di formazione dei blaugrana.

Vero o falso? Maxi Lopez avrà un figlio con la nuova fiamma?

maxi-lopez-tuttacronacaDa giorni ormai si parla della relazione tra l’attaccante dell’Inter Mauro Icardi e la modella Wanda Nara, a seguito della quale l’argentina avrebbe rotto con Maxi Lopez. Ora, però, sembra che la causa della rottura sia un’altra donna, la 22enne Jessica Vella, modella e s stilista siciliana. Fin da subito, la giovane ha negato ogni coinvolgimento nella vicenda, “Bugie. Non ho parole per definire le falsità che ho appena letto”, ma ora sembrerebbe addirittura essere incinta. Almeno stando a quanto ha dichiarato Wanda Nara nel corso del programma argentino “Impacables”. In seguito, però, la modella è immediatamente tornata sui suoi passi, smentendo quanto detto. Su Twitter: “Non mettetemi in bocca parole che non ho detto. Non confermo nulla di quanto è stato riportato”.

Autogol di Icardi: troppo gossip!

icardi-wandanara-tuttacronacaOra Wanda Nara, prima la sorella dell’ex di Maxi Lopez, Zaira, e altri incontri con diverse soubrette. Maurito Icardi è nel mirino del gossip e non fa nulla per sfuggirgli: si parla delle sue doti di latin-lover e nel frattempo lui scambia cinguettii con la nuova fiamma, che recentemente ha digitato: “Il mio cuore è nelle tue mani, attento”. Ma che dire di quella che dovrebbe essere l’altra passione del calciatore, quell’Inter che ha sborsato 13 milioni per averlo in squadra? Mauro ha collezionato 195 minuti in sei presenze e senza mai essere titolare, ha all’attivo due gol e vari infortuni: il problema all’inguine, l’ernia operata a inizio mese, il rientro previsto fra una decina di giorni. A soli vent’anni, investire sui suoi piedi doveva essere una scommessa vinta, ma lui ha ancora tutto da dimostrare… eccettuato di saperci fare con le donne. Il problema è che si trova a che fare con un ct, Mazzarri, che moglie e figlio li lascia a casa da ormai 13 anni per non distrarsi neanche un minuto al giorno dal suo lavoro. E che non digerisce il gossip:

Icardi deve stare con Milito, Samuel e Zanetti e farsi spiegare da loro come si diventa campioni e come nel calcio si può durare nel tempo. Per riuscirci, servono sacrificio, privazioni e la voglia di lavorare tanto, non basta soltanto il talento….

E anche il neopresidente Thohir ne parla:

Icardi? Io non posso giudicare, ma in assoluto dico che i giocatori devono crescere, capire che se fanno cose sbagliate danneggiano se stessi ma anche il club. Per arrivare al top, devono lavorare anche sull’etica e sulla personalità, dunque serve educarli negli allenamenti, ma anche nei comportamenti. E’ una delle cose di cui abbiamo discusso in questi giorni, anche con Mazzarri e Moratti: erano d’accordo con me, anche se è chiaro che è difficile controllare un giocatore al cento per cento. Possiamo anche prendere un giovane di talento, ma se ha un carattere difficile non ci serve.

Nel frattempo, al numero 9 è stata concessa la toccata e fuga in terra argentina, un’ultima boccata d’aria prima di rimetterlo in carreggiata. Sempre Thohir, come si legge sulla Gazzetta dello Sport, aggiunge:

Cosa esigo dai miei giocatori? Se arrivi all’Inter, devi essere professionale al 100 per 100. Guardate Zanetti: non beve alcool, è rientrato dall’infortunio con tre mesi di anticipo, in 10′ col Livorno ha dato un segnale a tutti, partecipando all’azione del 2-0. I più anziani devono trasmettere la giusta disciplina ai giovani, che si sentono superstar visti i tanti soldi che girano, ma non si rendono conto che la carriera così dura appena tre anni. Basta pensare a Steve Francis: grandissimo talento nella Nba, ma finito in fretta. Ma so bene che una cosa sono le parole, un’altra i fatti….

Ma se in Italia se ne parla, in Argentina la liason tra la nuova coppia è l’argomento caldo del periodo: nei rotocalchi rosa c’è anche chi scrive che i parenti del nerazzurro sono tanto arrabbiati quanto delusi da questo atteggiamento, che mette anche in forse quel futuro che sembrava radioso.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

Avenues2

Just another WordPress.com weblog

Chef and Dog

In the Kitchen with Cara and Abner

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

Stacy Alexander

Arte California

max lucien

il linguaggio della passione

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: