Michele Riccardi, in carcere per tentata estorsione alla Boldrini, si è ucciso

boldrini-tuttacronaca

Michele Riccardi aveva tentato di ricattare la famiglia di Laura Boldrini, in particolare si era rivolto al fratello Ugo, segretario comunale chiedendo 3500 euro per non diffondere un dossier sulla famiglia e in particolare sulla sorella. Oggi è stato trovato morto, secondo quanto riportato dalla polizia penitenziaria del carcere di Ancona, dove l’uomo era detenuto, Riccardi è stato trovato impiccato a un lenzuolo nel bagno della sua cella. Inutili i soccorsi, quando il 118 è arrivato l’uomo era già morto. “Sono 90 i detenuti morti in carcere dall’inizio dell’anno – commenta il segretario del sindacato di polizia penitenziaria Spp Aldo Di Giacomo -, 46 i suicidi. Questo è il secondo caso nelle Marche”.

Condannato Emilio Fede per diffamazione

imane_fadil_emilio-fede-tuttacronacaEmilio Fede, quand’era ancora direttore del Tg4, in un editoriale aveva accusato la modella marocchina Imane Fadil, torinese d’adozione, di estorsione nei suoi confronti. Secondo Fede, la giovane gli avrebbe chiesto 50mila euro per il suo silenzio sulle cene di Arcore. La circostanza si è poi rivelata infondata e ora l’ex direttore è stato condannato a pagare una multa di 10mila euro per diffamazione. Il giudice monocratico Ivana Pane ha riconosciuto alla ragazza anche una provvisionale di 40 mila euro, in attesa che il giudizio civile stabilisca il risarcimento.

3 sindacalisti accusati di estorsione, minacciavano scioperi

sciopero-uil-cgil-tuttacronaca

Sono stati arrestati a Salerno con l’accusa di aver estorto denaro a un imprenditore per evitare che i lavoratori della sua azienda scioperassero. Antonio Masi e Pasquale Tortora, della Uil, e Mario Ronca, della Cgil, si sarebbero presentati in più occasioni per ricevere il denaro. Le prime tranche sarebbero partite da maggio scorso. In ben due occasioni l’imprenditore avrebbe consegnato agli estorsori 8000 euro, 5000 la prima volta e 3000 in una seconda. L’imprenditore che li ha denunciati è il titolare di una ditta per la produzione di etichette e stampati con una cinquantina di persone alle sue dipendenze. Masi e Ronca sono stati bloccati nei pressi di un distributore di benzina in via Sichelgaita a Salerno mentre intascavano 3000 euro dall’imprenditore.

Gli inquilini che chiedono il pizzo al proprietario…

affitti-vomero-tuttacronaca

Hanno affittato tre abitazioni al Vomero, a Napoli,  e poi hanno minacciato il proprietario di consegnare loro 50 mila euro se non voleva aver distrutti (e quindi inservibili) gli appartamenti. Così tre persone dello stesso nucleo famigliare sono finite ai domiciliari. La polizia ha dovuto recuperare il denaro e ha posto ai domiciliari: F. M., 56 anni, R.P. di 46 e N. M., di 24 anni.

Italiani sequestrati in Thailandia dalla polizia per estorsione

polizia-thailandia-italiani-sequestrati-tuttacronaca

Due nostri connazionali, Danilo De Vito, 51 anni, e Antonio Di Muno, 62, sono stati sequestrati e da quattro agenti di polizia a Bangkok, in Thailandia. Sono stati segregati in un albergo per 24 ore e ricattati con una falsa accusa. I due turisti italiani sono stati accusati di aver usato un bancomat falso, ed è stato chiesto loro di pagare due milioni di baht (quasi 47mila euro) per fare cadere le accuse. I due italiani hanno quindi chiamato le loro famiglie in Italia e hanno chiesto di inviare la somma. I familiari allertati dall’anomala richiesta si sono rivolti all’Interpol. Due poliziotti thailandesi sono stati arrestati e accusati del sequestro a scopo di estorsione. Gli altri due agenti sono ancora ricercati. Arrestato anche un cittadino dell’Uzbekistan che avrebbe fatto da interprete agli agenti di polizia.

Arrestato Morosini: uno degli autori del “colpo del secolo”

arresto-maxirapina-tuttacronacaEra il 1984 quando avveniva la “rapina del secolo” alla Brink’s Securmark di Roma: un bottino di 35 miliardi di lire. Ora uno dei suoi autori, Giampaolo Morosini, è stato arrestato dalla polizia di Cuneo per estorsione ai danni di un imprenditore. L’uomo sfruttava la sua fama di feroce rapinatore per intimorire la vittima e costringerla a pagare. Le indagini erano partite dopo che un imprenditore, vessato da tempo e disperato, aveva denunciato il fatto. La vittima, negli anni, aveva versato oltre 100mila euro di soli interessi, a fronte di debito di 24.000 euro di capitale. Come ha raccontato, ha continuato a pagare, negli anni, anche 2.000 euro al mese. L’imprenditore non era in grado di opporsi alle richieste formulategli da Morosini, da lui conosciuto come un pericoloso pregiudicato, responsabile in passato di omicidio e rapina. Il malvivente è stato arrestato mentre intascava la somma di 200 euro. Nella successiva perquisizioni domiciliare è stato trovato un taccuino in cui venivano annotati nomi e numeri, probabilmente di altri ”debitori”.

In manette il capo degli Hells Angels e altri 24 membri del gruppo

hellsangels-arresti-tuttacronacaTraffico di droga, traffico di esseri umani, estorsione, riciclaggio e sfruttamento della prostituzione. Sono queste le accuse per le quali sono stati arrestati, sull’isola di Maiorca, 25 membri del gruppo motociclistico Hells Angels tra cui, come riferiscono fonti della polizia spagnola, il tedesco Frank Hanebuth considerato il numero uno in Europa degli Hells Angels. Secondo le forze dell’ordine, era lui a controllare tutte le attività illecite del gruppo dalla sua villa da oltre due milioni di euro. Il piano degli Hells Angels consisteva nel costruire un circuito per la Formula 1 a Maiorca per riciclare significative quantità di denaro frutto delle loro attività illegale in Germania e Turchia. I soldi provenivano da un giro di prostituzione in Germania e dalle estorsioni, ottenute attraverso minacce e violenze. Nel corso dell’operazione, durante la quale sono stati perquisiti almeno, la polizia ha sequestrato 10 autovetture, quattro moto e circa 50 mila euro in contanti, oltre ad armi, gioielli, barche e droga, in particolare cocaina e marijuana

Aumentano i furti e l’estorsione, tutta colpa della crisi.

ladro-furto-microcriminalità-studio-banca-d'italia-estorsione-tuttacronaca

La crisi e la microcriminalità. Una equazione che da sempre ha un risultato sociale allarmante e così anche in Italia non si è immuni dall’incremento di estorsioni e di furti in questo periodo di crisi.  Una riduzione del 10% dell’attività economica a livello locale produce, infatti, un aumento del 6% dei furti e del 10% per le estorsioni. Lo studio, condotto da due economisti, Guido De Blasio e Carlo Menon, è stato effettuato da Banca d’Italia e i dati sono riferiti ai primi sue anni della crisi Italiana: 2008-2009.

Ma dove si sviluppa il maggior numero di furti?

Gli effetti sono più evidenti dell’impatto della crisi sull’aumento dei furti emerge nelle zone nelle quali la forza lavoro è più giovane o dove c’è una prevalenza di piccole imprese, mentre si riducono in maniera significativa nelle aree in cui la criminalità organizzata ha una presenza maggiore e più radicata.

CONDANNATO LAVITOLA: ESTORSIONE A BERLUSCONI. 2 ANNI!

Berlusconi-lavitola-palazzo-giustizia-milano-tuttacronaca-condannato

Ricatto a Silvio Berlusconi, Valter Lavitola condannato a 2 anni e 8 mesi. Lo ha deciso il giudice di Napoli Francesco Cananzi, al termine del processo celebrato con rito abbreviato.

Lavitola, ex editore dell’Avanti, era imputato di tentata estorsione per la somma di cinque milioni chiesta all’ex premier durante la latitanza in America Latina.

Le indagini del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza sono state condotte dai pubblici ministeri Vincenzo Piscitelli e Henry John Woodcock coordinati dal procuratore aggiunto Francesco Greco.

Commenta l’avvocato Gaetano Balice, legale di Lavitola: «Non condividiamo la sentenza, anche se rispetto alla pena di 4 anni chiesta dal pubblico ministero la decisione ridimensiona il fatto entro limiti molto meno allarmanti rispetto a quelli prospettati dall’accusa. Resta una contestazione a mio avviso fantasiosa priva di qualsiasi ancoraggio nella realta’ e nel tenore dei rapporti tra Lavitola e Berlusconi».

Nell’ambito dello stesso procedimento è stato assolto con la formula «perche’ il fatto non costituisce reato» l’imprenditore italo argentino Carmelo Pintabona, accusato di aver fatto da intermediario tra Lavitola e Berlusconi, difeso dagli avvocati Mario Papa e Alfredo Serra, che affermano: «Eravamo certi che il ruolo attribuito a Pintabona non potesse avere alcun rilievo penale».

Messe nere, estorsioni e stupro davanti a un bimbo di 5 anni!

setta matera

Una setta con a capo un mago è stata sgominata a Matera. 7 persone sono state arrestate con l’accusa di estorsione, stupri e minacce. Da quanto si è appreso venivano celebrate messe nere, riti satanici e stupri. Uno di queste violenze è stato perpetrato davanti a un bambino di 5 anni, figlio del Mago Sal. Le persone scelte erano spesso disabili o persone con problemi di droga o alcol che venivano adescate fuori dalle associazioni di disintossicazione o direttamente presso la Caritas. I “sacerdoti” del mago pretendevano prima i soldi (fino a 20 mila euro e gioielli per «salvare» un bambino gravemente malato), e poi il sesso, strappato con la violenza e la minaccia di diffondere foto e video ai familiari.

Fbi lancia l’allarme sextorsion… sempre più giovani, sempre più ricattate!

La nuova frontiera dell’estorsione nasce sul web. Ragazzine giovani, a volte giovanissime, convinte a spogliarsi davanti a una webcam o a spedire foto “senza veli”. A quel punto scatta il ricatto o l’estorsione. Le vittime spaventate da mamme, papà e fidanzati accettano il ricatto, ma a volte la pressione supera i limiti e nei casi più gravi la vittima decide di farla finita. L’Fbi lancia l’allarme, soprattutto chiede a insegnanti e genitori di vigilare sui figli quando sono in rete.

bambini-e-internet

Vive in auto con la famiglia ed estorce denaro agli automibilisti: condannato

Un anno fa l’Italia si è commossa per la storia di Stefano M, che viveva per strada con la moglie e le due figlie neonate. Ora l’uomo ha patteggiato una pena di 4 anni e 6 mesi per furto, sostituzione di persona e falso: con due complici estorceva denaro agli automobilisti travestito da carabiniere.

Pizzo made in Italy: 3 fermi per estorsione e tentata estorsione

Usurai armati! Ascoli Piceno, 7 arresti per una vicenda del 2008

I TEMPI DELLA GIUSTIZIA ITALIANA!

Usura

“Giglio Insuperabile” finanziato forzando all’acquisto di gadget

Simbolo del potere camorristico a Napoli, sembra che il Giglio sia stato finanziato obbligando le persone a comprare dei gadget. 6 arresti, tutti vicini o affiliati a clan dei Cuccaro Aprea.

Imprenditore strangolato! Doveva pagare 120% su un prestito.

Arrestati padre e figlio che avevano già estorto 39mila euro di debito.

usura

Parroco morto, aveva denunciato estorsione e chiesto protezione alla polizia

NHT9XkvQ

Polo tecnologico a suon di tangenti! 4 arresti a Genova per l’Erzelli!

hsbc460

E’ durata poco la libertà a Parisi! Il boss torna in carcere dopo 3 giorni

Scarcerato per scadenza dei termini e arrestato per estorsione tutto in 72 ore.

bari

Tangenti per concessione di licenze edilizie: restano in carcere Rana e Gatti

Il racket inizia da piccoli! Tre 16enni chiedono 200 euro a un coetaneo. Arrestati a Locri!

1025657-bullismo

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: