La casa che vola via: la furia dei tifoni nel Midwest

tifone-illinois-tuttacronacaSono stati 81 i tifoni che lo scorso 17 novembre si sono abbattuti con la loro indomabile potenza sugli Stati americani del Midwest. Molti sono i video apparsi in rete e tra questi anche un filmato registrato da una telecamera di sicurezza a Diamond, in Illinois, dove una casa di piani è stata spazzata via.

Morte e distruzione: la furia dei tornado nel Midwest. Foto e video

tornado-usa-tuttacronacaSi tratta solo di un primo bilancio ancora incompleto, ma si contano già tre morti, 37 feriti e molti dispersi solo nella contea di Washington, un piccolo centro del sud dell’Illinois a seguito del passaggio di almeno 76 tornado nel Midwest degli Stati Uniti. L’Illinois, al momento, è lo stato più colpito dalla furia del maltempo.

Ma con raffiche a oltre 140 miglia l’ora, una vasta area del Paese, circa una decina di stati, sono coinvolti in questa nuova emergenza che rischia di far salire vertiginosamente il numero delle vittime. La tempesta si sta oraspostando verso la costa orientale, dove non è escluso che possa lambire anche la città di New York.

Anche Indianapolis è già stata colpita mentre ora ad essere minacciati sono Ohio,Indiana e Kentucky.  Le autorità meteo hanno già diramato l’allarme e sono 120 milioni gli americani a rischio.  A tutti viene richiesto di mettersi al sicuro. Si prevedono, nelle prossime ore, vasti blackout, tenuto conto della caduta dei pali della luce.

Questa presentazione richiede JavaScript.

 

Allerta tornado negli Stati Uniti

tornado-usa-tuttacronacaE’ il Weather Service’s Storm Prediction a rendere noto che una serie di forti tempeste e di tornado minacciano gli Stati Uniti. La furia della natura e potrebbe colpire nelle prossime ore un’area dove vivono circa 120 milioni di americani provocando danni in 10 Stati del Midwest. Secondo le previsioni, l’epicentro della tempesta dovrebbe essere tra l’Illinois, l’Indiana e l’Ohio, una zona di ‘alto rischio’ dove vivono circa 18 milioni di persone.

Il passaggio distruttivo di San Giuda: sale a 11 il bilancio dei morti

sangiuda-tuttacronacaContinua a mietere vittime la tempesta San Giuda, nata nell’Atlantico e abbattutasti sul Nord Europa, Inghilterra e Galles prima, per poi viaggiare verso est. Il numero delle vittime è salito a undici: quattro, in Inghilterra, tre in Germania, un uomo in Danimarca, una donna nel nord della Francia e due in Olanda. Mentre prosegue lo stato d’allerta, sia nel Regno Unito dove sono stati registrati i danni più importanti, che in Danimarca e Svezia, dove i venti raggiungono velocità di 100 miglia orarie, la polizia inglese ha dichiarato la morte di un 14enne scomparso a Sussex, nel sud est dell’Inghilterra, travolto dalle onde mentre giocava sulla spiaggia. A causa della furia della tempesta, che ha provocato non pochi disagi alla circolazione, sono stati disattivati in via precauzionale due reattori nucleari della centrale di Dungen mentre anche Downing Street ha fatto i conti con la forza dirompente di San Giuda che ha abbattuto il braccio di una gru sul palazzo di governo costringendo Nick Clegg, il vicepremier, a rinviare una conferenza stampa. La polizia ha isolato la zona. Bloccati alcuni traghetti a Dover e Calais, con il porto di Dover rimasto chiuso per diverse ore del mattino.

Questa presentazione richiede JavaScript.

San Giuda, tempesta impietosa: si contano le prime vittime

sangiuda-tuttacronacaE’ solo un bilancio provvisorio, ma già si contano le prime vittime della tempesta San Giuda, che si è abbattuta in Gran Bretagna meridionale e in Francia settentrionale e che ora si sta estendendo progressivamente anche in Olanda e proprio qui già si contano  due dispersi e due vittime. Tre si sono registrate nel Regno Unito e uno in Francia. Una donna è morta ad Amsterdam, dopo che un albero le è caduto addosso. Successivamente alla periferia della stessa città ha perso la vita, in circostanze analoghe, un uomo, sulla cui auto si è abbattuto un enorme tronco. Da segnalare anche che, oltre alle vittime confermate ci sono anche un ragazzo di 17 anni britannico ed una donna francese di 50, che si considerano dispersi in mare. 

Gravi disagi anche nei trasporti, con l’aeroporto londinese di Heathrow che ha cancellato circa 130 voli mentre sono previste inturruzioni nei trasporti ferroviari e la chiusura di ponti e strade così come dei porti della Manica. .Il Met Office, l’agenzia meteorologica nazionale in Gran Bretagna aveva previsto la caduta degli alberi, fatto verificatosi, che hanno causato danni agli edifici oltre a provocare l’interruzione dell’elettricità.  Oltre alle migliaia di famiglie rimaste senza luce, c’è da segnalre che due reattori nucleari da 550 megawatt della centrale di Dungeness sono stati disattivati per precauzione. Ma la caduta degli alberi ha provocato anche la morte di due persone in Inghilterra: uno si è abbattuto sull’abitazione in cui dormiva una ragazza di 17 anni mentre un cinquantenne è stato centrato mentre era alla guida di un’auto. Successivamente la polizia del Sussex ha annunciato la morte per annegamento di un 14enne disperso dopo essere stato trascinato in mare mentre giocava in spiaggia a Newhaven.

L’allerta che già ha colpito milioni di persone ora è stata diramata anche in Svezia dove l’Istituto meteorologico ha segnalato un “grave pericolo per il pubblico”. L’allerta riguarda le coste ovest e sud della Svezia: qui San Jude dovrebbe giungere in serata e si è già provveduto a tirare in secco i traghetti. Sono previsti disagi anche in Danimarca: potrebbe venir chiuso il ponte Storebaelt che collega le due isole danesi Zelanda (in cui e’ ricompresa la capitale della Copenaghen) e Fionia.

Anche il premier del regno Unito David Cameron ha intervenuto riguardo la terribile tempesta, dichiarando imperturbabile che “È davvero deplorevole perdere la vita a causa della tempesta San Giuda. Dobbiamo assicurare che i servizi di emergenza possano agire il più velocemente possibile per aiutare le persone”. Da segnalare che, a poca distanza da Downing Street, residenza ufficiale del premier, una grossa gru si è piegata ed è caduta a causa del vento portato dalla tempesta.

San Giuda devasta Francia e Gran Bretagna, terrore nel Sussex

gran bretagna-tuttacronaca

Era stato previsto ed è arrivato. “San Giuda”, la “tempesta perfetta”, sta, pochi giorni prima di Halloween, devastando Francia e Gran Bretagna. Sono oltre 75mila le case che sono rimaste senza elettricità nel sud del Regno Unito.

I trasporti sono andati in tilt e l’aeroporto londinese di Heathrow ha cancellato un volo su cinque. Soppressi anche molti treni, per le ferrovie interrotte da alberi caduti. Nel Sussex un ragazzino di 14 anni che si era avventurato in spiaggia è stato portato via dalle onde. E’ la peggior tempesta dal 1987, con venti fortissimi dall’Oceano Atlantico e piogge torrenziali.

Il Met Office, aveva già dato l’allerta sul rischio di alberi, danni agli edifici e interruzioni di elettricità.

Questa presentazione richiede JavaScript.

A Londra pare che il peggio sia passato almeno secondo alcuni residenti che hanno affermato che era andata meglio del previsto:  “solo qualche piccolo ramo spezzato e qualche cassonetto rovesciato stamane alle 5,15, forte vento dalle 04,10 con rovesci abbondanti fino alle 08,10″.

La peggiore tempesta degli ultimi 30 anni, maltempo in Gb

storm_gran-bretagna-tuttacronaca

Il servizio meteo inglese ha annunciato la peggiore tempesta degli ultimi 30 anni quella che nelle prossime ore si abbatterà sull’Inghilterra e il Galles nelle prossime ore.

E’ stata annoverata tra gli uragani come San Giuda, il patrono delle cause perse.  Il Met Office ha così diramato una allerta meteo che riguarda milioni di persone, per prepararsi a venti da 120 chilometri orari e piogge torrenziali, nella notte fra domenica e lunedì. Si temono allagamenti, danni alle strade e agli edifici e forti disagi ai trasporti.

Il dramma messicano: cresce il bilancio delle vittime delle tempeste

manuel-messico-tuttacronacaE’ sempre più drammatica la situazione in Messico, con la tempesta tropicale Manuel che infuria nel Pacifico orientale che si è trasformata in uragano. Lo Stato è già stato pesantemente colpito dalle intemperie nei giorni scorsi, con un blancio di almeno 160 morti da sabato. Manuel è la terza tempesta in meno di una settimana che colpisce la parte nordoccidentale del paese dove 45mila persone sono rimaste senza luce. All’aeroporto internazionale di Culiacan 16 voli sono stati sospesi. A La Pintada, un villaggio di montagna dello stato di Guerrero, 58 persone sono considerate disperse da ieri a causa di una frana: “Non è possibile specificare se si trovano sotto il fango”, ha annunciato il presidente messicano Enrique Peña Nieto in una conferenza stampa. I federali hanno dovuto raggiungere la città in elicottero per evacuare oltre 330 persone, alcune delle quali ferite.

Tra le strade allagate di Acapulco, spunta un coccodrillo

coccodrillo-messico-tuttacronacaIl Messico è stato messo in ginocchio dalle perturbazioni in questi giorni, con un bilancio di oltre 80 persone morte. A causa dell’Uragano Ingrid, nella costa est si sono verificate diverse inondazioni, mentre mentre sugli stati lungo la costa occidentale ci sono state forti piogge a causa di Manuel. La nota località turistica di Acapulco era stata isolata ma sembra che qualche “turista” sia ugualmente arrivato. Si tratta di un coccodrillo che è stato avvistato lungo le sue strade. Nel frattempo la tempesta tropicale Manuel, che nell’ultimo giorno si è rafforzata diventando un uragano di categoria 1.

Il Messico spazzato dall’uragano Ingrid: 30 morti

uragano-ingrid-tuttacronacaE’ stato ormai declassato a tempesta tropicale l’uragano Ingrid, ma nel suo passaggio sul Messico ha tolto la vita a 30 persone, numero confermato dai primcipali media locali, nonostante il bilancio governativo sia fermo a 22. Ingrid ha ora raggiunto le coste dello stato di Tamaulipas, a nord del paese, che si affacciano sul Golfo del Messico. Miguel Orsorio, ministro degli Interni, ha detto che le precipitazioni di questi giorni, che hanno interessato tre quarti del Paese, sono “di portata storica” e hanno provocato danni ingenti, che interessano una popolazione di almeno 1,2 milioni di persone. Sempre Orsorio ha spiegato che si tratta di “un fenomeno idrometeorologico difficile e complesso”, nato dalla congiunzione di due tempeste tropicali simultanee: Ingrid sulla costa orientale del paese e Manuel su quelle occidentali, che si affacciano sul Pacifico.

Al momento è lo stato di Guerrero la zona dove si concentrano i principali danni registrati. In questa zona la notissima località turistica di Acapulco è rimasta isolata a causa delle frane che hanno danneggiato l’autostrada che collega la città con la capitale nazionale.

Due morti in Messico per il passaggio dell’uragano Barbara

uragano-barbara

Sono due le persone morte a causa dell’uragano Barbara, che ha colpito le coste meridionali le Messico. Le vittime sono un surfista mericano di 61 anni, annegato mentre si trovava sulla sua tavalo, e un ragazzo 26enne messicano, morto mentre tentava di di attraversare un fiume. I media locali hanno riferito anche che 14 pescatori dello Stato di Oaxaca risultano attualmente dispersi. L’uragano, che ha allagato le strade e abbattuto gli alberi, si è poi indebolita a tempesta tropicale e spostarsi nell’interno.

TORNA IL TERRORE A NEW ORLEANS… MINACCIA TORNADO

tornado- new orleans-tuttacronaca

Di nuovo terrore, di nuovo paura… è allarme tornado a New Orleans, Louisiana. Il National Weather Service, ha infatti proclamato lo stato di allerta nel sud-est della Louisiana e nel sud del Mississippi per il rischio di una forte tempesta che nelle prossime ore potrebbe abbattersi su un’area molto vasta.

Riapre il simbolo di New York… dal 4 luglio torna la Libertà!

statua-libertà-tuttacronaca

La Statua della Liberta’ riapre al pubblico il prossimo Independence day, il 4 luglio. Questo monumento simbolo di New York e di tutti gli Stati Uniti e’ stato chiuso per lavori dopo i danni inflitti dal passaggio dell’uragano Sandy alle strutture dell’isola in cui si trova, dal molo ai sistemi di sicurezza. Ora pero’, come annuncia il Secretary of the Interior, Ken Salazar, i turisti potranno tornare a visitarla in occasione della festa nazionale del 4 luglio.

Quando un tetto può salvarti la vita!

new orleans tetti

Dai tetti posso arrivare richieste di aiuto, come è successo a New Orleans dopo che l’uragano Katrina aveva inondato l’intera città nel settembre 2005. I tetti sono diventati rifugi da cui mandare i propri SOS: “Siamo qui!”, “Gli aiuti?”, “Bambini, vi vogliamo bene!”. Messaggi che più di una volta hanno salvato la vita a persone che si erano trovate in difficoltà.

Natale di tempesta per l’Alabama: 3 vittime

uragan

Le macerie di Sandy: riempiono una superficie di 13 campi da football

Saranno impiegati 250 camion per 1 mese per portarle verso una discarica a nord di Ny.

sandy_acy_640

Cade la spesa dei consumatori americani nel mese di ottobre

Il freno è stato determinato anche dalla tempesta post tropicale Sandy.

Shopping trolleys are lined up in front of a Sainsury's supermarket in London

Chris Christie, governatore del New Jersey si ricandida

Si è fatto conoscere in tutto il mondo per la risposta efficace all’uragano Sandy e ora vuole proseguire il suo lavoro di ricostruzione e di sostegno alla comunità.

New York: Sandy costerà 19 mld di dlr

Cadaveri coperti dalle macerie di Sandy, succede nel Queens

Usano le macerie di Sandy per nascondere cadaveri assassinati. Ora si cercano i responsabili di due vittime.

Bloomberg sovvenzioni a piccole imprese dopo danni Sandy

Speriamo che non si dissanguino per le sovvenzioni!

Casa Bianca: Thanksgiving in ricordo delle vittime di Sandy

Il dopo Sandy: Obama in volo su Staten Island

Cuomo: 50 mld di dollari per Sandy sull’East Coast

Governatore del New Jersey: non ho colpe per Romney

Chris Christie il Governatore che  ha trovato un’intesa con Obama dopo la catastrofe Sandy si difende ” Romney non ha vinto perchè ha preso pochi voti… Se il Presidente fa una cosa giusta io la riconosco”

Penn Station troppo affollata, è stata chiusa!

 

40.000 utenti a Long Island non hanno elettricità

 

Lady Gaga dona un 1 mln di dollari alla Croce Rossa per popolazione colpita da Sandy

 

Fema: chiusi i centri accoglienza in Connecticut… Nor’easter in arrivo!

 

 

Arriva Nor’easter… New York “nessun dorma”!

 

Presidenziali Usa 2012 – Cap 84 – Atlantic City: casinò e seggi deserti. Colpa di Sandy

 

Southampton New York evacuata. Paura Nor’easter

 

New York chiude di nuovo domani a mezzogiorno per altra tempesta Nor’easter

 

Cuomo: attenzione gli acquisti di carburante sono dettati dal panico!

Panico nella popolazione di New York dopo Sandy. Impazzano le file davanti ai distributori di carburante… La follia a New York si chiama “Gas”!

Andrew Cuomo Briefing su Sandy

 

Governatore New Jersey: il Fema non può aiutare chi ha seconda casa

 

Fire Island: Primo ordine di evacuazione per New York per Nor’easter

 

Presidenziali Usa 2012 – Cap 54 – Governatore Cuomo: gli sfollati possono votare in qualsiasi seggio

Bloomberg: a New York il 94% delle scuole è aperto e i banchi sono pieni!

 

Bloomberg: a new York ancora 115,000 senza energia

 

Prezzi troppo alti dopo Sandy – Consumatori reclamano e il governatore di New York avvia un’inchiesta

Sarà avviata un’indagine dal procuratore generale di New York per vedere se si può configurare il reato di truffa per l’aumento di alcuni prezzi a seguito della tempesta Sandy.

New Jersey dopo Sandy il terremoto

Nell’area già pesantemente colpita da Sandy è arrivato il terremoto. Lo Stato in gran parte è ancora  senza energia e poco fa, in piena notte, è stato registrato un terremoto di magnitudo 2.0. Data la lieve entità, non ci dovrebbero essere danni a cose o persone.

Occupy Wall Street aiuta popolazione colpita da Sandy

I veterani di Occupy Wall Street si uniscono all’esercito di volontari per aiutare la popolazione in difficolta’ dopo il passaggio di Sandy. Una pagina “Occupy Sandy” e’ stata creata su Facebook e sono stati istituiti sette centri di raccolta e di distribuzione degli aiuti nei sobborghi della Grande Mela piu’ colpiti, Red Hook, Far Rockaway e Staten Island.
Centinaia di ex Occupy si sono presentati a Far Rockaway, dove mancano elettricita’ e combustibile e piu’ di 100 case sono state distrutte negli incendi causati dalla tempesta. Una lunga coda si e’ formata davanti al punto di raccolta degli aiuti, nella chiesa di Santa Gertrude. Le temperature che a New York sono scese vicino allo zero hanno reso ancora piu’ preoccupante la situazione per gli sfollati e quanti si ritrovano senza riscaldamento .

Sandy – Cap CLVI – Allerta ipotermia

Il sindaco Bloomber lancia un nuovo monito contro l’ipotermia che potrebbe essere una causa di morte.

 

Sandy – Cap CLV – Restrizioni più morbide a New York per le auto con meno di 3 persone a bordo

Sono state riviste le restrizioni ceh vietavano l’ingresso a New York alle auto con meno di 3 persone a bordo, tuttavia il sindaco Bloomberg esorta a non prendere l’auto se non per motivi di vera necessità.

Sandy – Cap CLIV – Primo ministro di Haiti chiede aiuti per l’emergenza dopo Sandy

 

Sandy – Cap CLII – Sindaco “ci sono ricoveri disponibili”

Oggi è il giorno del check- in per coloro che sono rimasti senza abitazione, oppure non dispongono ancora di gas e luce. Il sindaco fa sapere alla popolazione che sono disponibili dei ricoveri, dove le persone si possono recare per passare la notte al caldo. Il messaggio è stato divulgato per paura che ci possano essere morti per assideramento  dato che il clima di New York è molto rigido.

Sandy – Cap CLI – Sandy batte Irene

I funzionari di New York affermano che il coordinamento di risorse durante Sandy è stato migliore a quello avuto durante l’emergenza Irene.

Presidenziali Usa – Cap 30 – Usa si vota sotto le tende e nei camion

Presidenziali anomale a causa della tempesta post-tropicale Sandy, molti seggi sono stati distrutti e si è reso indispensabile fare dei punti di voto provvisori. Si sono scelte le tende e i camion militari con la scrita “Vote here”. Si è deciso quindi di votare lo stesso, con ogni mezzo in ogni situazione.

 

Sandy – Cap CXLVIII: Notte gelata nelle zone colpite da Sandy

E’ stato diramato ora il comunicato alla popolazione di attrezzarsi per notte soprattutto nelle zone ancora senza elettricità che quindi non hanno la possibilità di riscaldare l’appartamento.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: