Il babbuino in fuga… che blocca il traffico ferroviario! In salvo

babbuino-fuga-tuttacronacaAlle 17.35, come riporta www3.varesenews.it, il babbuino che da oltre due giorni è in fuga è stato addormentato da un veterinario specializzato nella cura di animali esotici ed è così stato possibile portarlo in un luogo sicuro. La bestiola, essendo ferita, avrebbe potuto rivelarsi aggressiva. Termina così, nella stazione ferroviaria di Busto Arsizio, in provincia di Varese, la rocambolesca fuga della bestiola che ha tenuto per due giorni con il fiato sospeso tanto le forze dell’ordine che le associazioni a difesa degli animali. Il babbuino, nelle sue peregrinazioni, dopo esser sceso dai tetti si è andato a nascondere, attorno alle 15, sotto un treno. Per riuscire a catturarlo è stato bloccato il convoglio e ci sono volute due ore e mezza per prenderla. Per le operazioni di ‘salvataggio’ si è stati costretti a bloccare parzialmente la circolazione.  Alla fine il babbuino è stato preso ed è in buone condizioni; alcuni treni, invece, sono stati soppressi, secondo i dati di Trenord, e altri hanno hanno subito ritardi fino a 50 minuti sulle linee che transitano dalla stazione

Questa presentazione richiede JavaScript.

Il babbuino in fuga sui tetti in provincia di Varese

babbuino-fuga-tuttacronacaVigili del fuoco, Enpa, polizia provinciale e Lega antivivisezione. Sono tutti con il fiato sospeso a Busto Arsizio, in provincia di Varese, per la fuga di un babbuino che è scappato due giorni fa dal fabbricato vicino alla ferrovia dove lo teneva il suo padrone. L’animale ha percorso un tratto di boscaglia lungo i binari e si è poi rifugiato sul tetto di una tintoria in disuso nel centro del paese. Il babbuino si è rifiutato di scendere nonostante l’impegno per catturarlo in modo da poterlo portare al sicuro e se ne va in giro nonostate sia spaventato e infreddolito. “Quando è arrivata la notte, si è rifugiato all’interno dell’edificio ed è diventato impossibile raggiungerlo – spiegano dalla Lav di Busto Arsizio – Poi si è fatto vivo il proprietario, che ha cercato di aiutare i vigili del fuoco a convincere il babbuino a lasciarsi avvicinare”. Nulla da fare: l’animale è nuovamente in fuga e ha fatto perdere le sue tracce.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Quando un tetto può salvarti la vita!

new orleans tetti

Dai tetti posso arrivare richieste di aiuto, come è successo a New Orleans dopo che l’uragano Katrina aveva inondato l’intera città nel settembre 2005. I tetti sono diventati rifugi da cui mandare i propri SOS: “Siamo qui!”, “Gli aiuti?”, “Bambini, vi vogliamo bene!”. Messaggi che più di una volta hanno salvato la vita a persone che si erano trovate in difficoltà.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: