“Essere giovani vuol dire tenere aperto l’oblò della speranza…

oblò-citazione-aforisma-bob-dylan-tuttacronaca…anche quando il mare è cattivo e il cielo si è stancato di essere azzurro.”

– Bob Dylan –

Annunci

Una ragazza di 19 anni è morta per meningite fulminante

meningite-fulminante-tuttacronacaE’ morta a causa di una meningite fulminante una 19enne lissonese che lo scorso giovedì pomeriggio era stata in un centro acquatico vicino a Nibionno (Lecco), dalle 10.30 alle 16.30, circa. Per questo motivo, è stata disposta la profilassi per gli altri frequentatori. Anche se presumibilmente la giovane aveva contratto l’infenzione precedentemente, potrebbe esserci il rischio di contagio per coloro che hanno frequentato il centro termale. Portata la notte di quello stesso giorno all’ospedale di San Gerardo di Monza, la ragazza è morta venerdì pomeriggio.

Leg Art: quando l’arte… è a portata di gamba!

disegno-jodisteel-tuttacronaca

Probabilmente a chiunque è capitato, annoiandosi in classe, di farsi un disegno a penna su un braccio o una gamba. A Jody Steel la cosa ha preso la mano e la ragazza ha pensato di pubblicare, un anno fa, la foto di una delle sue opere in Imgur.com. L’immagine in questione era il ritratto del protagonista di Breaking Bad e fu apprezzata in rete da oltre 500mila persone. Visto il successo ottenuto, Jody ha pubblicato molte altre delle sue opere, sempre molto apprezzate Reddit. Qual’è il suo sogno ora? Sfondare nel mondo dei tatuaggi!

Questa presentazione richiede JavaScript.

L’inverno che verrà sarà il più freddo degli ultimi 100 anni?

inverno-tuttacronacaI servizi meteorologici russi hanno previsto che, il prossimo inverno, l’Europa potrebbe essere stretta in una morsa di freddo: non solo temperature insolitamente basse, ma potrebbe trattarsi della stagione invernale più fredda degli ultimi 100 anni. E’ l’autorevole quotidiano russo Noviye Izvestia a presentare le previsioni, basate sugli indici climatici, secondo le quali delle masse d’aria dell’Artico si sposteranno sull’Europa causando un freddo anomalo. Per di più, in concomitanza con questa fase, diminuirà l’attività solare, fattore che si somma al precedente. Un terzo elemento sarà la corrente a getto del Nord Atlantico, che influenzerà il clima europeo, ma non quello russo, che dovrebbe segnare temperature nella media, rimanendo fuori dall’anomalia del resto d’Europa.

Pd e Pdl litigano sul tartufo cinese

tartufo-cinese-tuttacronaca

Si litiga sull’Imu, sull’Iva, le larghe intese sembrano ormai logorate tanto da non riuscire neppure ad aver una linea comune sul “tartufo cinese”. Il Pd cerca il protezionismo, il Pdl vuole abbattere le dogane.  Il Pd vuole vietare l’importazione di tuberi di nessun valore provenienti da alcuni paesi, come ad esempio dalla Cina e si sottolinea come tale tartufo sia una specie altamente invasiva che rischia di compromettere le produzioni autoctone in maniera irreparabile. Mentre il Pdl vuole aprire al libero mercato e importare il tubero dall’Asia. Il dibattito è aperto e il governo è in bilico.

 

Balotelli amico di Neymar? Vorrebbe esserlo della sua ragazza…

balotelli-fidanzata-neymar-tuttacronacaEl Grafico, giornale cileno, è stato protagonista di uno scambio di battute a distanza tra l’asso del Barcellona Neymar e il rossonero Balotelli. Il brasiliano ha più volte manifestato l’intenzione di diventare amico del 45 del Milan che, interpellato al riguardo, ha dribblato in maniera provocatoria con un “A me piacerebbe essere amico della sua ragazza”, ossia Bruna Marquezine. Che fosse solo uno scherzo o ci sia un fondo di verità nelle parole che sono rimbalzate dal Cile alla Catalogna non è dato sapere così come s’ignora la reazione di Fanny, l’attuale fidanzata di SuperMario. Quello che è certo è che in campo e via Twitter i due campioni hanno sempre dimostrato di avere un buon rapporto!

Il cv di un medico passa per la lavanderia!

protesta-dei-medici-specializzandi-tuttacronaca

Se vuoi diventare medico devi esser disposto a dare passaggi in auto al Professore, a ritirare la biancheria in lavanderia, a dedicargli 24h su 24 della propria vita e forse qualche speranza alla fine ci può essere. Questo è l’agghiacciante racconto di una specializzanda in medicina che ha deciso di fare la sua dichiarazione a Il Fatto Quotidiano:

Si inizia già al terzo anno. Prima di decidere che medico vuoi diventare, devi individuare un professore abbastanza importante e dedicargli i prossimi anni della tua vita, 24 ore su 24. I passaggi in macchina solo il minimo. C’è anche chi è costretto a ritirare in lavanderia la biancheria del professore di turno.
Come ha fatto il ragazzo che accompagnava il professor Fedele con la sua macchina.
Sì. Questo ragazzo ha tentato per due anni il concorso. Poi al terzo tentativo è entrato. Poverino, non so quanto abbia speso di benzina! Non conta quanto studi, conta per quanto tempo lavori gratis in reparto.Tutti i giorni, anche di domenica o durante le feste, anche la notte. Senza nessun rimborso spese. È un ricatto. Loro ti prometto: “Al prossimo concorso tocca a te” e tu speri. A cardiologia, pediatria e ginecologia si aspettano in media 3 anni. Se smetti di lavorare perché intanto sei diventato un medico e vorresti anche vedere 10 euro a fine mese, hai perso il tuo posto in fila.

Ricercato dal 2007 arrestato a Utrecht il latitante Francesco Nirta.

nitra-francesco-tuttacronaca

Francesco Nirta, 39 anni, condannato all’ergastolo e latitante dal 2007, è stato arrestato a Utrecht in Olanda. La polizia olandese è arrivata a lui grazie alle informazioni raccolte dalla squadra mobile di Reggio Calabria e dallo Sco. Nitra era inserito nell’elenco dei 10 latitanti più pericolosi e da circa 15 giorni la polizia era sulle sue tracce. L’uomo è stato condannato per un omicidio risalente alla prima faida che ha visto contrapposti i Nirta-Strangio da una parte ed i Pelle dall’altra.

 

I peggiori pasti nelle mense scolastiche americane

cibo-spazzatura-tuttacronacaLa ONG giovanile DoSomething.org, nel corso del mese di settembre, sta chiedendo agli alunni degli Stati Uniti di inviare le foto del cibo che mangiano alle mense scolastiche. L’obiettivo è quello di porre l’accento sulla carenza nutrizionale dei piatti che vi si trovano. Il Dipartimento di Agricoltura degli USA ha inoltre segnalato che meno di un terzo degli istituti riesce a non superare il limite massimo raccomandato di grassi presenti nei cibi. Il risultato? Una vera e propria galleria degli orrori. Di seguito, alcuni esempi:

Questa presentazione richiede JavaScript.

Ed è subito Festival: Fazio e Saviano, Jovanotti ha altri progetti

sanremo-fazio-tuttacronaca

«A Sanremo non si può dire di no» così Fazio dopo aver scelto di condurre anche quest’anno il Festival della canzone. Così Fazio si appresta a diventare il numero 3 delle cerimonie fastivaliere, subito dopo Pippo Baudo e Mike Bongiorno. Nell’intervista che il conduttore ha rilasciato si sono toccati diversi punti: da Luciana Litizzetto a Roberto Saviano. Niente da fare per Jovanotti che ha altri progetti!

Fabio, alla sua età Pippo ne aveva fatti solo tre di Sanremo: rischia di batterlo. «Ma io sono dell’idea che il Festival debba cambiare spesso timoniere per sorprendere il pubblico».
Intanto lo rifà: non ha paura di bruciarsi dopo il successo della scorsa edizione? «Non si può sempre stare a fare calcoli da triplo salto mortale. Fare il lavoro che faccio è già una grande fortuna E poi, se la Rai chiede di rifarlo, non bisogna essere egoisti».
Neppure masochisti. Vuol dire che ha già un’idea su come muoversi. «Faremo quello che nessuno si aspetta: cioè seguire lo schema dell’anno scorso, magari con più leggerezza. Possiamo far peggio, in quel caso ci inchineremmo al nostro festival precedente».
Anche Luciana Littizzetto condivide il fatto che al Festival non si può dire di no e ha detto subito di sì? «Subito sì non lo dice nessuno. Ma con Luciana condividiamo lo stesso atteggiamento. Poi, ragazzi, far Sanremo non è andare alla guerra. E’ un programma molto vecchio, che confina con il popolare e con il trash. Ma la tv è cambiata, oggi ci sono mille linguaggi. Ci vorrà un cast lontano dallo stereotipo, anche se questa è una categoria dai addetti ai lavori. Per me il Festival va preso come l’Expo di Parigi, dove tutti vanno a mettersi in mostra. Ma chi verrà dovrà venire felice di esserci e non da terrorizzato».
Si dice che ci potrebbe arrivare Lorenzo Jovanotti, del resto lo aveva già avuto nel 2000. «Gliel’ho proposto dopo aver visto la meraviglia del suo spettacolo negli stadi. Sarebbe stato un gran regalo. Ma ha altri progetti».
Preferisce starsene in America. «Non so se da qui a febbraio cambierà idea. Lo spero, ha una gran carica positiva, una formidabile intensità che lo fa essere incredibilmente in sintonia con il Paese. Come è stato la colonna sonora di quest’estate, mi piacerebbe che fosse la colonna sonora del prossimo Festival».
E Fiorello? «Non ne so nulla, ma attorno a Sanremo, si sa, nei mesi di preparazione girano nomi di qualsiasi genere».
Con Saviano vi siete scambiati tweet che lasciano supporre. Lui ha scritto: “Brindo alle cose che faremo”. Lei ha risposto: “Anzi, a quelle che abbiamo già in mente di fare”. Si riferiva al Festival? «Sarebbe bellissimo vederlo su quel palco. Vedremo».
Certo, non sarà una passeggiata, quest’anno c’è anche la lunga di Che tempo che fa alla domenica, che parte proprio dopodomani. «Chiuderemo un’ora più tardi perchè non c’è Report che va di lunedì. Certo, ci sarà più lavoro ma la squadra è allenata e mi sento in un periodo felice della mia vita».

No Tav tra nuove Brigate Rosse ed esercito

no-tav-brigate-rosse-tuttacronaca

Altri militari in val di Susa, ben 200. Ma ai No Tav, oltre ai militari,  arrivano anche proposte delle nuove Brigate Rosse che chiedono agli attivisti un passo in avanti, ma sembra proprio che il movimento non abbia intenzione di allearsi con le nuove BR. Intanto però il livello di tensione si amplia anche per quel documento postato sul web da parte dei brigatisti  Alfredo Davanzo e Vincenzo Sisi:

Ci sono delle “simpatiche consonanze” fra i No Tav imputati nel maxi processo di Torino e “la nostra dimensione di prigionieri rivoluzionari e dei nostri processi politici”.

Il documento si intitola ‘Contro la repressione, nuova determinazione”: Davanzo e Sisi, arrestati nel 2007 con l’accusa di far parte del Pcpm – Partito comunista politico-militare, sostengono che il movimento No Tav deve “compiere un altro salto in avanti, politico organizzativo, assumendone anche le conseguenze, o arretrare”.

Ma arriva secca la risposta del leader del Movimento No Tav, Alberto Perino:

“Il movimento No tav non ha un portavoce per cui io parlo a titolo personale, ma respingo al mittente un messaggio del genere perché non ho nulla da spartire con questa gente e creando neanche il movimento”.

 

Quel maledetto Congresso all’Immacolata e Renzi spera che non sia a Natale

Assemblea-pd-tuttacronaca

Si arriva in assemblea e non ci sono regole, eppure si discute da mesi su quale debbano essere, ma l’accordo non è stato trovato. Così Pippo Civati, uno dei candidati alla segreteria del Pd, arrivando all’Assemblea Nazionale del partito ha sottolineato  “Ho chiesto anche al segretario Epifani di occuparsi di tesseramento – ha aggiunto Civati -, o parliamo di sostanza e contenuti o questo partito non esisterà più”.

Intanto Cuperlo ha i suoi problemi con Renzi. Un caffé?  “Se me lo offre sì, anzi no: lo pago io”, che poi ha aggiunto “Non è obbligatorio litigare, ma si discute seriamente perchè la discussione è necessaria e utile quando è seria”.

Poi arriva anche Bersani “Partire dal basso è la cosa giusta. C’è una nobiltà in questa discussione che non riguarda solo il Pd ma l’Italia. È da 20 anni che giriamo attorno a partiti personali. Di questo stiamo discutendo non di una settimana, io lo faccio domani mattina il congresso”.

Ma quando lui era segretario la pensava allo stesso modo?

Il congresso all’Immacolata, lo annuncia Epifani, intanto Renzi, ospite di Otto e mezzo, si augura che non sia a Natale: “Basta che non sia Natale, abbiamo già perso l’Immacolata Concezione…. Non so se comincia la corsa”, verso la segreteria democratica, “vediamo se il Pd farà rapidamente le primarie perchè qui c’è un Paese che soffre di percentuali pazzesche”.

Addio Stivale? L’Italia destinata a cambiare forma

italia-stivale-tuttacronacaL’innalzamento dei mari e i movimenti geologici modificheranno per sempre l’aspetto a stivale così caratteristico dell’Italia. A spiegarlo è stato il geologo Kurt Lambeck, vincitore del Premio Balzan 2012 e ospite all’Accademia Nazionale dei Lincei. “Le linee di costa -dell’Italia, come di tutte le altre terre emerse, sono destinate a cambiare. E’ impossibile fare previsioni temporali ma è evidente che alcune zone del Nord Italia sono destinate ad essere sommerse mentre alcune zone del Sud ad emergere ulteriormente”. I movimenti sono lentissimi, non si notano nello scorrere di pochi anni, ma si può notare la differenza osservando antiche mappe. Lambeck ha poi spiegato: “Basti osservare alcune costruzioni romane, realizzante prevalentemente per la pesca, che oggi si trovano sotto il livello del mare oppure al ponte di terra che univa Sicilia e Calabria appena 20.000 anni fa”.  Il cambiamento dello Stivale non sarà però dovuto solo all’innalzamento dei mari ma anche a fenomeni geologici che possono avere un andamento opposto. Lambeck, che ospite a Roma ha ricevuto il premio per le scienza della terra in particolare per i contributi dati dal geologo olandese per la comprensione degli meccanismi dell’innalzamento dei mari e le conseguenze climatiche, ha tenuto a precisare però che “Non è necessario creare allarmismi ingiustificati, ma bisogna avere maggiore coscienza dei cambiamenti climatici in atto. Ciò che sta avvenendo sembrerebbe essere una ‘novità’ e dobbiamo esserne tutti più consapevoli, politici, ricercatori e cittadini, e cercare di capire quali decisioni vadano prese”.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Vasco Rossi e le strofe pubblicate in Facebook

vasco_rossi-tuttacronaca-frase

Vasco torna su Facebook e pubblica alcune strofe della canzone che sta per incidere in anteprima:

“Cambiare macchina è molto facile. Cambiare donna un po’ più difficile. Cambiare vita è quasi impossibile”. Il post si chiama  “Cambia…menti!”. La produzione di Vasco ha comunque sottolineato che il titolo della canzone non è ancora stato deciso.

Nel messaggio che accompagna le due strofe Vasco scrive:

“In Anteprima Straordinaria Esclusiva et Abusiva x Voi”, scrive.  Sono ”le prime due strofe della nuova canzone che la proxm settmn – spiega a modo suo – cominceremo a …incidereee!!”.

Ecco le due strofe della nuova canzone di Vasco:

“Cambiare macchina è molto facile./ Cambiare donna un po’ più difficile./ Cambiare vita è quasi impossibile./ Cambiare tutte le abitudini./ Eliminare le meno utili./ E cambiare direzione…

Cambiare marca di sigarette./ O cercare perfino di ‘smettere./ Non è poi così difficile/. È tenere a freno ‘le passioni’/. Non ‘farci prendere’ dalle emozioni./ E non ‘indurci in tentazioni!!’ ”.

Il post poi conclude:

“La nuova canzone  è ironica e ricca di spunti di riflessione. Sarà pronta entro la fine di Ottobre! Nonvedoloradifarvelasentire!!!”.

Il dramma messicano: cresce il bilancio delle vittime delle tempeste

manuel-messico-tuttacronacaE’ sempre più drammatica la situazione in Messico, con la tempesta tropicale Manuel che infuria nel Pacifico orientale che si è trasformata in uragano. Lo Stato è già stato pesantemente colpito dalle intemperie nei giorni scorsi, con un blancio di almeno 160 morti da sabato. Manuel è la terza tempesta in meno di una settimana che colpisce la parte nordoccidentale del paese dove 45mila persone sono rimaste senza luce. All’aeroporto internazionale di Culiacan 16 voli sono stati sospesi. A La Pintada, un villaggio di montagna dello stato di Guerrero, 58 persone sono considerate disperse da ieri a causa di una frana: “Non è possibile specificare se si trovano sotto il fango”, ha annunciato il presidente messicano Enrique Peña Nieto in una conferenza stampa. I federali hanno dovuto raggiungere la città in elicottero per evacuare oltre 330 persone, alcune delle quali ferite.

Lo spettacolare tornado orizzontale che ha attraversato la Virginia

tornadoorizzontale-virginia-tuttacronacaNon è un fenomeno pericoloso, ma di sicuro è di grande impatto visivo. Si tratta del tornado orizzontale che ha solcato i cieli della Virginia, lasciando a bocca aperta coloro che l’hanno potuto ammirare nella sua potenza.

Il fenomeno è conosciuto anche come “roll cloud”, nube a rullo, e si forma quando i fronti aria fredda e calda si incontrano e si ‘arrotolano’. A differenza di un tornado in posizione verticale, non rappresenta un pericolo e non è certo distruttivo. Si tratta comunque di fenomeni molto spettacolari e soprattutto molto rari.

Questa presentazione richiede JavaScript.

L’amore costa… 166 euro di multa per un bacio in auto

bacio-auto-tuttacronacaE’ il Mattino che riporta la lettera di un suo lettore che racconta come ha ricevuto una multa di 166 euro per un bacio che la sua ragazza tentava di rubargli mentre lui si trovava alla guida. Questo il testo:

Caro Mattino sono un vostro lettore  vi scrivo xkè ieri mi è accaduto un episodio alquanto strano che vorrei portare a tutti. Mi trovavo all altezza dello svincolo di Capua (parliamo dell autostrada A1 Napoli-Milano in direzione Roma) quando trovandomi in seconda corsia senz’altra auto sia a destra che a sinistra, vengo intercettato da una pattuglia. Ero con la mia ragazza la quale cercava di darmi un bacio. Eravamo felicii xke era il nostro anniversario di fidanzamento e stavamo andando a farci un giro fuori porta.  La pattuglia ci invita ad accostare a mostrare i documenti e ci “verbala” di 166 euro dichiarando sul verbale.
1- che la mia ragazza mi abbracciava e impediva il regolare svoglimento della circolazione…( da precisare che nn amo correre e se andavo sui 80 ero piu che sicuro dei miei mezzi), 2- ero sulla corsia centrale quando quella di dx era libera ( tutta l’autostrada a quell ora era libera) 3- e non avevo i fari di posizione attivati ( e qua ci puo stare… erano le 12 30 ieri gran bella giornata di sole).  Ora mi chiedo ma è tutto vero o sono vittima di una candid camera? E dimenticavo posso far ricorso… al giudice di pace di Caserta io sono di giugliano dovrei andare a Caserta …ma anche giudice d’amore!?  nb se pago entro 5 giorni ho uno sconto vado a pagare sui 111 euro ma un bacio di questi tempi costa caro …c’è crisi c’è crisi!!! e se ver!!!  dimenticavo ho i verbali!!!  TUTTO SCRITTO CARTA CANTA!!!

850 serpenti custoditi in due garage: la scoperta della polizia di New York

serpenti-newyork-tuttacronacaLa polizia di New York, dopo aver fatto irruzione nell’abitazione di Richard Parrinello, a Long Island, ha fatto una singolare scoperta: in due garage erano custoditi circa 850 serpenti, tra cui anche due pitoni birmani lunghi quasi due metri. Parrinello, 44 anni, è un agente per la protezione animali del comune di Brookhaven e aveva organizzato una vendita clandestina dei serpenti nel garage di casa sua. Il valore degli animali si aggira attorno al mezzo milione di dollari. Roy Gross, capo della società per la prevenzione delle crudeltà sugli animali per la contea di Suffolk, ha dichiarato che “C’è una ragione se i pitoni birmani sono vietati dalla legge”. Gross ha quindi ricordato il caso dei due fratellini canadesi strangolati nel sonno da un pitone. A seguito della scoperta, ora Parrinello rischia di venire accusato per avere gestito un negozio in casa propria senza i permessi necessari, oltre che per il possesso di pitoni birmani, che sono illegali nello Stato.

Inedito di Leopardi rinvenuto nella Biblioteca Nazionale di Napoli

Giacomo-Leopardi-inedito-tuttacronacaE’ stato identificato un documento sconosciuto che contiene una lista di autori antichi, a ognuno dei quali fa seguito una serie più o meno estesa di riferimenti numerici. L’inedito è un autografo di Giacomo Leopardi ed era conservato, come spiega Il Mattino, all’interno del prezioso corpus dei manoscritti del poeta di Recanati della Biblioteca Nazionale di Napoli. Il documento è la testimonianza del disegno incompiuto di un volumetto da pubblicare fra i volgarizzamenti a cui Leopardi lavorò all’età di 27 anni. A darne notizia sono stati i ricercatori Marcello Andria e Paola Zito con il saggio intitolato “Qualche postilla a Leopardi e Stobeo. Un inedito ‘sentiero interrottò dalle carte napoletane (C.L., XII.7)”, pubblicato nella rivista “Teca. Testimonianze Editoria Cultura Arte”.

Il gol d’Insigne… rompe i denti al portiere del Borussia!

insigne-portiere-dentirotti-tuttacronacaUn gol che per il Napoli significa la vittoria e per il Borussia, soprattutto per il suo portiere, una doppia beffa. Stiamo parlando della punizione battuta da Lorenzo Insigne durante la partita d’esordio in Champions League del club partenopeo. Il calciatore fa un gol che ai tifosi ricorda Maradona… ma il portiere avversario ci rimette due denti! La dimostrazione è un’immagine che lo stesso estremo difensore ha postato: il suo sorriso, prima e dopo la botta dell’azzurro. Nel tentativo di parare, infatti, il portiere tedesco ha sbattuto il volto contro il palo. Laconico il commento di Mitch Langerak: “Fa più male la sconfitta al San Paolo”

Ecco un video che mostra lo sfortunato portiere:

Napolitano tra lo stop al conflitto politica/giustizia. E il M5S lo attacca

Napolitano_toghe-tuttacronacaHa tenuto un discorso alla Luiss il presidente Giorgio Napolitano, durante il quale ha detto che bisogna “spegnere nell’interesse del Paese” il perdurante “conflitto tra politica e giustizia”, sottolineando che non devono essere “mondi ostili guidati dal sospetto reciproco”.   “Molto importante è il contributo che ci si deve attendere dalla magistratura” per ridurre il conflitto politica-giustizia. Per questo i “modelli di comportamento” devono sempre essere “equilibrio, sobrietà, riserbo, assoluta imparzialità e senso della misura e del limite”. Il presidente ha spiegato quindi che  servirebbe “tra i magistrati un’attitudine meno difensiva e più propositiva rispetto al discorso sulle riforme di cui la giustizia ha indubbio bisogno e che sono pienamente collocabili nel quadro dei principi della Costituzione”.  “Non c’è nulla di più impegnativo e delicato che amministrare giustizia, garantire quella rigorosa osservanza delle legge, quel severo controllo di legalità, che rappresentano un imperativo assoluto per la salute della Repubblica”. Ancora, Napolitano ha detto che “Anche la considerazione della peculiarità” della funzione dei giudici e “l’inequivoco rispetto per la magistratura che ne è investita, sono stati e sono spesso travolti nella spirale di contrapposizioni tra politica e giustizia che da troppi anni imperversa in Italia”.  Ha quindi sottolineato che “Il titolo di ‘impiegati pubblici, riferibile in Costituzione anche ai magistrati, non dovrebbe mai essere usato in senso spregiativo ma non può peraltro oscurare la peculiarità e singolare complessità delle funzioni giudiziarie”. Nessun riferimento a Berlusconi, che nel videomessaggio aveva definito i magistrati “impiegati pubblici non eletti”.

distefano-toghe-napolitano-facebook-tuttacronacaPronta la polemica del Movimento 5 Stelle con Manlio di Stefano che in Facebook scrive: “In altri paesi saremmo al limite di una procedura di sfiducia al Capo dello Stato. È indecente che si possano pronunciare parole simili di finta pacificazione quando non c’è una guerra in atto tra PM-politici, ci sono solo politici che delinquono da 50 anni e PM che indagano”. Il pentastellato conclude: “rassegni le dimissioni”.

Giovannini e i cervelli in fuga: “se fossi un ventenne andrei all’estero e tornerei”

cervelli-in-fuga-tuttacronacaIl ministro del Lavoro Enrico Giovannini, è stato intervistato per la trasmissione “Giovani Talenti” di radio 24. Durante il suo intervento ha detto: “All’estero è più facile ottenere opportunità di lavoro e salari più elevati, soprattutto in alcuni settori, rispetto all’Italia. Se oggi fossi un ventenne neolaureato, cercherei di avere un’idea di com’è il mercato in Italia, farei eventualmente un’esperienza all’estero e poi rientrerei, perchè le opportunità sono notevoli anche in Italia”. Il ministro ha quindi spiegato: “In un mondo globalizzato, non ci si deve sorprendere se i giovani italiani vanno a lavorare all’estero, ma dobbiamo essere in grado poi di attirare capitali dall’estero. Intendo dire anche ‘capitale umano'”. Secondo Giovannini, “la crisi ha fatto comprendere alle aziende che investire sul capitale umano rappresenta una garanzia per avere più innovazione, nel futuro. Siamo però ancora purtroppo indietro rispetto ad altri Paesi”. In seguito, il ministro ha affrontato due problemi di cui soffrono i giovani laureati del nostro Paese: “Ai giovani occorre offrire non solo stipendi all’ingresso più elevati, ma anche prospettive di carriera più rapide. Rispetto ad altri Paesi, la dinamica delle retribuzioni in Italia, al crescere della seniority (per i laureati in particolare), è inferiore rispetto ad altri Paesi. Significa che c’è una sottovalutazione delle loro potenzialità”.

Per il matrimonio di Belen… spuntano le statuine del Presepe!

belen-stefano-statuine-tuttacronacaOrmai ci siamo, è il giorno del matrimonio di Belen Rodriguez e Stefano De Martino. A Comignano, paese di 1200 abitanti in provincia di Novara, a pochi chilometri dal lago Maggiore, un’ordinanza del sindaco affissa all’ingresso del paese avvisa la popolazione: “Considerato che in occasione di un matrimonio di particolare rilevanza mediatica che si terrà il 20 settembre potrebbero esserci problemi di traffico, il sindaco ordina il divieto di transito per questa via”. La via in questione si chiama via Principale, ed è lì che si trova Villa Giannone, la location delle tante chiacchierate nozze. La strada è stata transennata alle 7 del mattino e l’accesso è consentito solo a piedi. Il fatidico sì è previsto per la serata, ma le guardie del corpo presidiano la zona ormai da ore. Si parla di almeno settanta i bodyguard in rigoroso completo nero disposti intorno al perimetro della villa. I primi curiosi sono arrivati attorno alle 4 del pomeriggio, con la speranza di vedere di persona qualcuno dei 200 invitati alle nozze. La cerimonia, celebrata dal padre francescano Luigi Rossi e dal parroco di Comignago, Benigno Sulis, è prevista alle 18, nel parco, sotto un gigantesco gazebo bianco invisibile all’esterno. Poi, via alle danze.  La copertura fotografica del matrimonio è stata venduta in esclusiva al settimanale ‘Chi’, per questo ogni immagine delle nozze è proibita. Ma restano sempre gli scatti della statuina napoletana creata per l’occasione…

Questa presentazione richiede JavaScript.

Giustizia fai da te: i cittadini che “arrestano” la ladra

cittadini-fermano-ladra-tuttacronacaUna donna scippa la borsa a un’anziana 75enne seduta al tavolino di un locale, intenta a pranzare con la figlia.  Dopo di che, si dà alla fuga. Come spiega MLive, è a quel punto che sono intervenuti tre uomini che, insieme, hanno bloccato la sospettata a terra mentre attendevano l’arrivo della polizia. Come si vede nel video, la donna fermata sembra voler mordere uno dei tre, che risponde colpendola al viso. La ladra, in bici, nel tentativo di prendere la borsa e fuggire ha travolto la sua vittima. A terra, sembra giustificare il suo gesto: “Amico, lei è ricca . Sta mangiando in un ristorante “.

donnascippata-tuttacronacaSul posto sono giunti i paramedici per soccorrere la vittima dello scippo, Evelyn Searl, mentre la polizia è arrivata circa un minuto dopo rispetto al video girato ed ha arrestato la ladra. La figlia della vittima , Samantha Searl , ha detto che l’unico oggetto di valore nella borsa era una macchina fotografica dal costo di circa 50$ e ha riferito di aver intenzione di sporgere denuncia per l’accaduto.

Studio shock nel Messinese: “metalli nell’urina dei bambini”

metalli-urina-bambini-tuttacronacaE’ Il Giornale di Sicilia a rendere noto che sono state rinvenute alte concentrazioni di cromo e cadmio nell’urina dei bambini della provincia di Messina. Nella zona tra Milazzo, Pace di Mela e San Filippo di Mela sono infatti state svolte delle analisi sui bimbi e, in 31 casi su 200, si sono presentate alterazioni morfologiche nell’apparato riproduttore dei soggetti, con presenza di metalli nelle urine, in percentuali superiori alla media. In questi giorni sarà l’Organizzazione Mondiale della Sanità ad analizzare, nella sede di Bonn, proprio l’inquinamento nella Valle del Mela e nelle zone limitrofe, che rappresenta un caso ad alto rischio ambientale. Sotto la lente d’ingrandimento dell’Oms finiranno proprio alcune realtà industriali della zona, alle quali sono dovuti simili effetti inquinanti.

Scuolabus coinvolto in un incidente stradale: 5 bimbi feriti

incidente_scuolabus_tuttacronacaScontro frontale tra un pullmino della scuola elementare di San Sisto di Villorba e una Bmw ieri attorno alle 13.30 in via Cal di Breda, al confine tra i territori comunali di Carbonera e Villorba, lungo la bretella che dalla sede della Provincia di Treviso, sbocca a Lancenigo. A bordo dello scuolabus, che stava per terminare il suo giro, si trovavano gli ultimi cinque bambini e un’accompagnatrice. Il mezzo si èscontrato con una Bmw guidata da una 24enne, P.S., che è spuntata da una curva a gomito con una traiettoria piuttosto stretta. Entrambe le vetture hanno riportato ingenti danni e tanta è stata la paura dei piccoli, subito portati al pronto soccorso del Ca’ Foncello insieme all’accompagnatrice e all’autista della Bmw, quest’ultima in stato di gravidanza, per svolgere gli accertamenti del caso. A uscire indenne dallo scontro è stato invece l’autista del pulmino. La Polizia Locale di Villorba sta or investigando sulle modalità e sulle cause dell’incidente. Si stanno eseguendo i rilievi di rito, ma l’ipotesi più probabile è che si sia trattato di una distrazione o di un malore della conducente della vettura.  I bambini e l’accompagnatrice hanno raccontato di essersi visti la macchina davanti improvvisamente e sul manto stradale non si sono riscontrati segni di frenata: fortunatamente i mezzi viaggiavano a velocità ridotta. Dopo tanto spavento, non ci sono stati feriti gravi: i cinque bambini, tra i quali due gemelli, tutti residenti nella frazione di San Sisto e nati tra il 2003 e il 2006, sono stati visitati al pronto soccorso per accertamenti e poi dimessi nel pomeriggio con leggere contusioni, qualche graffio e tanto, tanto spavento.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Quei dati preziosi che al momento non servono a molto

quando-il-meteo-causa-un-maremoto-tuttacronaca

L’Italia oggi possiede tutti i dati per prevenire gli tsunami con un certo anticipo, ma non ha un piano di difesa adeguato, anche se le istituzioni assicurano di essere a lavoro su di esso.

Durante la conferenza “La Geologia Marina per la società”, il Dirigente di Ricerca INGV Alessandro Amato ha spiegato che: «Il Mediterraneo non è esente dal rischio tsunami. Nella storia del nostro Paese, come per gli altri Paesi del Mediterraneo, ci sono molte tracce di tsunami antichi e anche molto recenti. Basta ricordare Messina e Reggio Calabria: nel 1908 ci fu un forte terremoto nello Stretto e a seguire un grande tsunami che fece ulteriori danni e molte vittime. Abbiamo notizie di grandi maremoti avvenuti in passato, anche questi dovuti a grandi terremoti , nella regione delle isole greche, in particolare a Creta. Gli tsunami nel Mediterraneo sono eventi piuttosto rari, ma quando avvengono possono fare enormi danni. Oggi esiste una rete sismica mediterranea grazie ad accordi fatti dall’INGV con altri Paesi, che permette lo scambio dei dati in tempo reale».

Amato ha poi aggiunto:  «Oggi grazie a questa rete riusciamo a calcolare in pochi minuti dove è avvenuto un terremoto, che tipo di terremoto è stato, la sua magnitudo, e stabilire se può avere carattere di tsunami genecità. Ancora però non esiste un sistema coordinato che trasformi questo tipo di allarme in un piano di difesa della popolazione sulle coste. Ci stiamo lavorando insieme al Dipartimento di Protezione Civile e collaborando con l’ISPRA e l’Aeronautica Militare».

Ragazze seminude sul manifesto per il 7° Centenario di Boccaccio: è polemica

boccaccio-manifesti-polemiche-tuttacronacaDecorre il settimo Centenario della nascita di Giovanni Boccaccio e il centro giovani “I Macelli” ha creato il contest “Boccaccio arte urbana”. Per promuovere gli eventi, è stato scelto uno scatto di Rebecca Ihle che sta facendo discutere e proprio sul profilo Facebook del centro i commenti si sono scatenati. L’immagine, che mostra quattro ragazze seminude, è stata esposta nelle città toscane, ovviamente anche a Certaldo, patria dell’autore del Decameron. Tra i commenti negativi, se ne legge anche uno che parla di “una pubblicità per Tezenis”: si rivolge quindi al mondo della moda e delle modelle magre che si scoprono per invogliare il cliente ad affidarsi a quel prodotto. Tra le frasi più utilizzate: “scelta inappropriata di questa foto”. Da parte loro i Maucelli, sempre sul social blu, rispondono che l’arte “non ha bisogno di giustificazione e sicuramente non la nostra”. Come dire l’arte contemporanea, al di là del piacere o disgustare, ha le sue mille sfaccettature ed interpretazioni. Nessuno scandalo, nessuna scelta inappropriata quindi per aver utilizzato l’immagine di queste ragazze. Il contest è stato creato con l’appoggio del Comune e dal centro fanno sapere di “non aver ricevuto alcuna contestazione dopo l’affissione del manifesto in questione”. Il lavoro è stato finanziato dagli sponsor del comitato per Boccaccio. Tra l’altro, spiega Il Tirreno, l’immagine al centro delle polemiche fa riferimento a un preciso quadro che si compone di tre puntate. Ognuna delle tre uscite ha il proprio concept artistico che prende le mosse dal Proemio del Decameron (era la prima uscita), si sviluppa con la Elegia di Madonna Fiammetta (seconda uscita) e si conclude col Ninfale Fiesolano (terza uscita). Da parte sua, la Provincia di Firenze prende le distanze dalle immagini femminili scelte. “Dispiace che per celebrare un’iniziativa di carattere culturale si sia fatto ricorso all’ennesimo sfruttamento dell’immagine della donna”. Dura la presa di posizione di Loretta Lazzeri, presidente della Commissione consiliare per le pari opportunità della Provincia di Firenze: “Il corpo delle donne non può essere preso a pretesto per iniziative di promozione, qualsiasi esse siano. Dispiace che per celebrare un’iniziativa di carattere culturale si sia fatto ricorso all’ennesimo sfruttamento dell’immagine della donna”. Lazzeri aggiunge: “La Commissione per le pari opportunità della Provincia di Firenze auspica che manifesti, cartoline e poster che mostrano immagini di ragazze più o meno nude siano al più presto ritirati”.

La foto del primo ministro inglese che dorme fa il giro del web

cameron-dorme-tuttacronacaFotografie del primo ministro inglese David Cameron se ne vedono molte, ma nessuna come quella postata (e poi rimossa) dalla cognata Alice Sheffield. Al termine del G20 di San Pietroburgo, Cameron si è dovuto recare a York, per assistere al matrimonio della cognata Alice, sorella acquisita della moglie Samantha. Nell’occasione, il leader dei Tories si è ritagliato un po’ di tempo per smaltire le fatiche del summit russo, non sapendo che Alice non avrebbe resistito alla tentazione di fare uno strappo alle regole del protocollo ufficiale decidendo di scattarsi una foto in cui viene immortalato anche il premier dormiente sul letto alle spalle. Postata sul profilo Instagram della sorella della stessa Alice, Emily, l’immagine ha fatto il giro del Regno Unito nello spazio di pochi giorni, prima di essere rimossa.

Forte odore di gas, passante si avvicina con accendino

norvegia_gas-tuttacronaca-video

C’era un forte odore  di gas in strada e un passante, non particolarmente attento alle norme di sicurezza, si è avvicinato con un accendino al tombino che esplode. Il filmato è stato trasmesso dall’emittente norvegese VG:

L’arte del cerino, Al Pacino ritratto con i fiammiferi

al pacino-tuttacronaca-cerini

117mila cerini per fare una statua a grandezza naturale dell’attore hollywoodiano Al Pacino. L’autore è un 24enne di Podturen in Croazia, Tomislav Horvat che ha passato gli ultimi 7 anni a costruire 7 sculture con i cerini. L’opera più grandiosa è stato un castello di 157mila cerini a cui si è dedicato per due anni.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Trema la Grecia: scossa di terremoto di magnitudo 4.3

terremoto-grecia-tuttacronacaNuova scossa di terremoto nelle prime ore di questa mattina in Grecia, con epicentro nel golfo di Corinto, nel mare Mediterraneo, a 24 chilometri a sudovest della città di Tebe e a circa 59 chilometri a nord della capitale. L’evento, di magnitudo 4.3, si è verificato alle 5.05 ora locale (4.05 ora italiana) ed è stato percepito anche ad Atene. Non sono stati segnalati danni o vittime.

Cibo scaduto in un magazzino del Picentino.

cibo-scaduto-tuttacronaca

Una tonnellata di alimenti scaduti sono stati sequestrati in un magazzino gestito da una commerciante cinese a Porto Sant’Elpido. Tra i prodotti rinvenuti anche carni essicate,  verdure, the, paste alimentari, caramelle, confetture, frutta sciroppata, aceto, e vino. In molti casi i cibi erano conservati in pessimo stato e privi di indicazioni su componenti e provenienza.

In un altro locale vicino, i militari, che hanno lavorato in collaborazione con l’Asur, hanno ritrovato 40 litri di alcool puro in lattine con indicazioni solo in lingua cinese. La commerciante è stata denunciata anche per il reato di contrabbando. Nello stesso esercizio commerciale, lo scorso mese di febbraio militari della Compagnia della Gdf di Fermo avevano già sottoposto a sequestro 50 kg di prodotti scaduti.

La malasanità uccise un’infermiera?

san martino-genova-infermiera-tuttacronaca

Un’ex infermiera di 69 anni è morta, mesi fa, nel reparto di cardiologia dell’ospedale San Martino, a Genova, dove aveva lavorato. Sul decesso è stata aperta un’inchiesta ed è stato indagato un medico del reparto che aveva somministrato alla donna per due volte in 20 giorni un farmaco, per contrastare il suo affanno respiratorio, a cui era allergica. Dopo un primo trattamento la paziente aveva avuto una reazione allergica al medicinale, ma nonostante questo le è stato nuovamente somministrato. Secondo l’accusa il medico non avrebbe controllato la cartella clinica dove era riportata la reazione allergica alla prima somministrazione della medicina. Al funerale il marito ebbe un malore e morì dopo una lunga agonia.

#grazie1milione: il video di Marchisio per i suoi fans

marchisio-facebook-video-tuttacronacaMarchisio è tornato a unirsi al gruppo ieri, dopo l’infortunio patito in Supercoppa, ma oggi ha anche un altro motivo per festeggiare: ha raggiunto un milione di like in Facebook e il bianconero ha voluto ringraziarli personalmente:

marchisio-grazie-tuttacronacaLa sorpresa? Un video postato in Youtube, per tornare a ribadire il suo grazie a chi lo segue sempre con affetto. La clip, girata all’interno dello Juventus Stadium, fa sognare i fans che non vedono l’ora di rivederlo in campo.

L’immagine della Nasa che fa sognare i fan di Star Wars

nasa-foto-star-wars-tuttacronaca

Una foto del 2011 che sta divertendo l’intero web e che invece è diventata un icona per i fan di Star Wars è quella diffusa oggi dalla Nasa che hanno portato alla luce una formazione montagnosa del pianeta Mercurio. Immediata la reazione dei fan della saga che invece in quella foto hanno, fantasiosamente, visto la somiglianza con la prigione di carbonite dove fu rinchiuso l’eroe Han Solo nel quinto episodio della serie “L’Impero colpisce ancora” del 1980.

Laura Boldrini in visita all’Università di Foggia: flash mob e striscioni di protesta

flashmob-foggia-boldrini-tuttacronacaIl presidente della Camera Laura Boldrini è arrivata a Foggia in occasione dell’inaugurazione del Polo Bio-Medico e del dipartimento degli Studi Umanistici dell’università cittadina. Ad accoglierla, flash mob e striscioni affissi nelle vicinanze dell’Università di Foggia e all’ingresso del CUS di via Napoli. Sullo striscione preparato da militanti di Forza Nuova, Nuovo Ordine Nazionale e Lotta studentesca, la scritta: “La Boldrini pensa agli immigrati, ma i foggiani muoiono disoccupati”. I movimenti, riguardo l’inaugurazione, dicono: “Una bella notizia, seppur alla vigilia di due campagne elettorali, quella comunale e della regione Puglia, dove il Rettore Volpe si è autocandidato alla guida della città, e dove Vendola, suo concittadino di Terlizzi, dopo averlo messo di sana pianta a Foggia, ne sarà il suo sponsor naturale”. Da parte loro “dissentono dal tono adulatorio e servile di tutta la politica foggiana” e rincarano la dose “è la vecchia tattica democristiana di fare quattro anni di danni per mano della sanità pugliese, con scandali, sperpero di denaro pubblico, lista di attese annuali per esami di vitale importanza, aumenti dei ticket, e decine di disservizi, salvo poi gli ultimi mesi tagliare nastri con tanta bella gente che batte le mani, ma non è di questo che vogliamo parlare, perlomeno non ora”. Ecco quello che interessa loro: “Ognuno ha le sue priorità, le nostre sono quelle degli Italiani, delle famiglie italiane e quelle dei giovani una volta precari, ora solo disoccupati, quelle della Boldrini, è solo e comunque quella degli immigrati, altro non esiste, ed anche in occasione di inaugurazioni di un polo universitario, s’inventa un percorso tortuoso per ignorare i problemi italiani, ed ancor di più foggiani; La Boldrini rappresenta un autogol clamoroso per le istituzioni italiane, ed è comunque libera di dare le priorità che meglio crede. Noi dal canto nostro siamo altrettanto liberi di contestarne le scelte, in quanto lo stipendio del presidente della Camera è anche pagato con i nostri soldi, quelli degli italiani”

Questa presentazione richiede JavaScript.

Il video del professore aggredito in classe con la sedia

professore-studente-tuttacronaca

Uno studente della Glenvista High School di Johannesburg, in Sud Africa ha aggredito il professore con una sedia, mentre era in classe. L’uomo cerca di riportare la situazione alla calma e viene in seguito colpito con una scopa. Lo studente è stato sospeso e su di lui ci potrebbe essere un’azione disciplinare.

Tensioni prima del derby, sale la rabbia dei tifosi contro la foto di Pallotta

pallotta-sul-trattore-tuttacronaca

Molta rabbia contro quella foto del presidente giallorosso James Pallotta che si diverte a fare  un giro con un trattore nel centro sportivo di Trigoria. La Roma aveva tentato di tenere nascosta la questione, invece è stato il collaboratore di Pallotta, Alex Zecca, a postare quella foto che ha assunto il significato di un autogol. Il trattore nell’immaginario romanista non è ben visto dopo la manifestazione dell’Atalanta in cui era stata distrutta un auto con i colori societari della Roma. Felici invece i laziali che hanno ringraziato il presidente giallorosso: “Grazie James, non finisci mai di regalarci gioie”.

“Sporco italiano”, marocchino aggredisce autista del bus a Roma

vetro-rotto-sporco-italiano-tuttacronaca

Un marocchino ha aggredito e offeso l’autista di un autobus di linea a Roma, in via degli Eroi della Difesa, apostrofandolo: «Sporco italiano».  La vittima dell’aggressione, è stata assalita mentre era ferma a un semaforo lontano dalla fermata e il marocchino voleva salire in mezzo al traffico. Lo straniero ha iniziato a battere violentemente sulle portiere della vettura. Terrorizzato il conducente, temendo altri danneggiamenti ha aperto le porte e lo ha fatto salire anche fuori dalla fermata. Appena salito il marocchino ha aggredito l’autista, poi alle offese verbali, l’aggressore è sceso e ha scagliato una pietra contro il mezzo, danneggiando un finestrino.  L’uomo è stato identificato e accompagnato in commissariato dove, a seguito della denuncia sporta dalla vittima, è stato denunciato per danneggiamento, violenza a pubblico ufficiale e violazione della legge che vieta tutte le forme di discriminazione razziale.

Mondiali al via a Firenze: “organizzarli è stato come raddrizzare la Concordia”

firenze-renzi-tuttacronacaDa domani al 29 settembre Firenze sarà invasa dai Mondiali di ciclismo e, come ha ammesso lo stesso Renzi, i problemi non mancheranno: “Volete sapere se ci sarà casino? La risposta è: sì, nessuno nega che ci saranno disagi. Per questo mi appello ai fiorentini e dico: controllate gli orari prima di uscire, limitate l’uso dell’auto e ricordate che c’è anche il treno per muoversi in città”. Ma l’appello del primo cittadino è semplice: non perdersi in troppe critiche: ” Chiedo che tutto questo venga affrontato con lo spirito tipico dei fiorentini, polemico e brontolone, ma alla fine sorridente e orgoglioso di ospitare una festa, oltre che un evento che sarà seguito da 179 tv nel mondo e porterà 423 milioni di euro di affari sul territorio”. E a chi nota che i fiorentini sono pochi informati, risponde:  “Dovevamo comunicare prima? Ma cosa? Che da Campo di Marte i residenti si dovevano trasferire direttamente su Marte? E’ dal 2010 che si sa che ci sono i Mondiali di ciclismo, il nostro piano è prontissimo. E poi domenica mattina ci sarò anche io a rispondere al call center, lo 0557890”. Renzi è invece duro con le associazioni dei commercianti, che prevedono il caos: “Per ora soldi sull’evento non ne hanno messi. Aspettiamo di firmare un protocollo con la Camera di Commercio…”. Nel frattempo spopola in Facebook la pagina Vittime dei Mondiali, riguardo la quale il sindaco dice: “Ci sono dei commenti e dei cartelli straordinari sulla rete… voglio che tutto vada bene, poi alla fine voglio dare un riconoscimento a chi ha ironizzato e giocato con noi in questo periodo”. Da parte loro, i dirigenti del Comune sanno che si tratterà di una settimana difficile, ma si ritengono pronti per affrontarla: “Organizzare questi Mondiali è stato come raddrizzare la Costa Concordia, c’è una macchina enorme dietro e i fiorentini se ne accorgeranno”.  Come spiega la Repubblica nella sezione di Firenze:

Imponenti i numeri: 18 mila famiglie avvertite con una newsletter, 750 cartelli con la viabilità alternativa piazzati (via Mannelli è invertita da ieri notte, come via de Sanctis), 1.700 segnali di divieto di sosta (da stanotte), 3.800 posti auto cancellati e 4.200 recuperati in altre zone (indicate sotto i medesimi cartelli, 200 nella ex caserma di Costa San Giorgio aperti al pubblico dalle 18 di ieri), 800 cassonetti spostati (verranno riposizionati dopo il 29), 1.700 volontari solo il 29, i migliori 21 ciclisti del ranking mondiale in città, 52 varchi pedonali, punti in cui si potrà attraversare il tracciato sempre, ma uno per volta. Per una settimana andranno cambiate persino le abitudini: deviate decine di linee di bus, spostate fermate e capolinea (per info c’è il call center Ataf, 800424500), orari più lunghi o diversi per i mercati (San Lorenzo aperto fino alle 24 il sabato 28, trasloca in via Latini il mercato delle Cure, salvo che i banchi alimentari), niente fermate per i bus turistici in lungarno Pecori Giraldi (solo piazza Tasso e viale Giovine Italia), orari diversi per i servizi sociali e sanitari. Ma soprattutto attenti alle scuole. Saranno chiusi tutti gli istituti, di ogni ordine e grado, di Firenze e Fiesole, il 27 e il 28. Quanto al resto della settimana: 23, 24 e 25 nidi e materne comunali prolungati fino alle 17.30, 12.30 per chi fa l’orario ridotto. Le statali vanno ognuna per conto proprio, ed è bene chiedere ai presidi se sono assicurate mense e lezioni: la Manzoni di via Baracca ad esempio chiude il giovedì 26 anche se le gare da lì non passano.

Fiorello spina nel fianco del Cavaliere?

fiorello_videomessaggio-berlusconi

E’ Vittorio Feltri a usare l’inchiostro come se fosse un fioretto per attaccare Fiorello che aveva diffuso nelle ore scorse  un finto videomessaggio imitando Berlusconi. Con un editoriale intitolato “Di governo e di Fiorello”, Feltri accusa il comico pubblicamente:

“Ieri sulla 7 (e ieri l’altro su Rai 1) è andato in onda un filmato in cui Fio­rello, il fenomeno, faceva il verso a Sil­vio Berlusconi in chiave satirica. In sin­tesi, una presa in giro di pessimo gu­sto. Il Cavaliere presentato come un fesso che reagiva con rabbia alla con­danna della Cassazione a versare una montagna di denaro a Carlo De Bene­detti. Di norma scherzare è lecito o ad­dirittura opportuno per sdrammatiz­zare certe situazioni. Ma sfottere un uomo in procinto di scontare una pe­na detentiva, di abbandonare la politi­ca attiva, il seggio senatoriale e a sve­narsi finanziariamente è un’operazio­ne disgustosa.
Se un tuo avversario crolla, è buona norma aiutarlo a rialzarsi; sferrargli un calcio mentre è a terra è da vigliacchi. D’altronde quando Fiorello era schiavo della droga, pieno zeppo di co­caina, e rischiava di scomparire, nes­suno di noi ha osato colpirlo alla schie­na né al petto. Siamo stati zitti speran­do che egli si riprendesse. Si è ripreso e ce ne rallegriamo. Ci aspettavamo che Fiorello si comportasse con Berlusco­ni come noi ci comportammo con lui. Con un minimo di stile.“

Ha confessato! E’ un 21enne rom ad aver violentato e ucciso Tatiana.

Tatiana Kuropatyk-omicidio-rom-tuttacronaca

Il 13 settembre a Brancaleone, nel Reggino era ritrovato il cadavere carbonizzato di  Tatiana Kuropatyk, 41enne ucraina. La donna era stata prima violentata e poi uccisa da un rom, Gianluca Bevilacqua, di 21 anni che fa parte della comunità che ormai da tempo si è insediata a Brancaleone. Il 21enne ha confessato l’omicidio dopo ore di interrogatorio, nel quale ha anche ammesso di aver notato la vittima mentre era  nella spiaggia di Brancaleone, dove si era recata a prendere il sole. Prima ha avvicinato la vittima con la quale ha anche chiacchierato, poi ha tentato un rapporto sessuale, ma era stato rifiutato, quindi ha preso un sasso e ha colpito la donna. A quel punto è iniziata la violenza sessuale e alla fine dell’atto l’ha barbaramente uccisa con le pietre. Alla fine  ha tentato di bruciare il corpo, per eliminare le tracce.

 

I kayak dei nativi scivolano tra i grattacieli di Vancouver

kayak-nativi-tuttacronacaSi sta svolgendo la Settimana della Riconciliazione in Canada e a Vancouver, nella British Columbia, transitano i kayak, tipiche canoe in legno utilizzate dalle popolazioni native del Nord America, in particolare della West Coast pacifica settentrionale. Nello stato canadese, le imbarcazioni ricavate da un singolo tronco ‘sventrato’ vengono chiamate dugout canoes. A Vancouver, in questi giorni, si sono radunati i vari governi locali facenti capo alle diverse comunità native (First Nations) e le canoe che appaiono nelle foto solo quelle che li rappresentano. Mentre scivolano sull’acqua, tutt’attorno a loro si erige la città, con i suoi svettanti grattacieli. Immagini che non possono non colpire…

Questa presentazione richiede JavaScript.

Maglietta scandalo di un bambino di 3 anni: sono una bomba

bimbo_3anni_jihad-choc-tuttacronaca

Dopo lo shock, le polemiche e lo scandalo la madre e il fratello maggiore del bambino di tre anni che si era presentato alla scuola materna con una maglietta con la scritta “io sono una bomba” e “Jihad, nato l’11 settembre” sono stati condannati al carcere dal tribunale di Nimes, nel sud della Francia.

La t-shirt era stata regalata al bambino dallo zio, che si è difeso parlando di un scherzo di cattivo gusto: «non ci avevo trovato niente di male – aveva provato a spiegare – la frase “sono una bomba” è usata da tutti. Quanto a Jihad, nato l’11 settembre, si tratta davvero del suo nome e della sua data di nascita».

Ucciso a colpi d’ascia a Salerno, rissa tra stranieri ubriachi

rissa-tra-stranieri-tuttacronaca

Un 38enne polacco è stato ucciso da un connazionale con un colpo d’ascia alla testa. Il fatto è accaduto a  Battipaglia, dove la vittima aveva chiesto un alloggio per la notte a un conoscente dopo che era stato cacciato di casa dalla moglie. Tra i due, complice anche l’alcol, è scoppiata una lite furibonda, al culmine della quale è stato commesso l’omicidio. L’assassino ha anche cercato di nascondere il cadavere e ha chiesto aiuto a un altro connazionale che quando ha visto l’uomo assassinato ha deciso di avvisare le forze dell’ordine. L’assassino ha poi cercato la via di fuga in treno, ma è stato bloccato.

L’urlo che s’innalza al San Paolo… fa tremare Posillipo!

urlo-napoli-tuttacronacaSe i giocatori del Napoli ruggiscono in campo, i loro tifosi non sono da meno. Prima della consacrazione tra le big del continente con la sconfitta inflitta al Borussia all’esordio in Champions, al termine dell’inno, com’è consuetudine, i tifosi hanno innalzato il loro grido. E non solo le frange più ‘calde’ dei supporters, ma tutto lo stadio.

sanpaoloUn urlo che, come si legge nella pagina Facebook di ‘Napoli x Sempre’, arriva perfino a far tremare la collina di Posillipo.

La confessione del maggiordomo di Berlusconi

Silvio-Berlusconi-tuttacronaca

Dopo il videomessaggio arrivano le confessioni del maggiordomo. Al fianco del presidente del Consiglio per 25 anni per la prima volta racconta la sua versione dei fatti sulla discussa vita privata del premier:

Questa l’intervista rilasciata al Fatto Quotidiano:

“Lui e Napolitano? Sono amici”.

Prima la politica. Pezzotti parla del rapporto del Cavaliere con il capo dello stato: “Lui e Berlusconi sono amici si sentono spesso, sono amici”. Filo diretto anche con il presidente del Consiglio Enrico Letta: “Stima moltissimo anche lui, e non solo perché è il nipote di Gianni”.

Le feste di Putin. Pezzotti ne ha per tutti. Ma la cosa che più gli è rimasta in mente degli anni accanto al Cavaliere sono le feste nelle dacie di Putin:

“Non potete immaginare: atterravamo con l’aereo su laghi ghiacciati. Eravamo lontani da tutto, isolati nelle foreste. Putin ci aspettava ai cancelli e subito cominciava lo show: feste in maschera, combattimenti di arti marziali, partite di hockey su ghiaccio. Le guardie del corpo, russe e Italiane che si sfidavano”.

“Pagare per il sesso? Assurdo, non ne ha mai avuto bisogno”.

Sulle donne Pezzotti è categorico. “Lo posso giurare. Solo cose galantissime. Alle 11 e mezzo si andava a letto”. E Ancora: Divento furioso quando leggo certe falsità sul capo. Soprattutto l’idea che potesse pagare per il sesso: assurda. Non ne ha avuto mai – e ripeto mai- bisogno”.

“Lui e la Pascale: una coppia normale”

Sulla nuova fidanzata del Cavaliere – secondo alcuni proprio la causa del suo allontamento – Pezzotti ha solo parole di affetto. “Una ragazza molto carina, che gli vuole bene per davvero”. La coppia ha il suo placet. “Quei due si vogliono bene veramente. Sono una coppia proprio normale. Colazione a letto, insieme. Fette biscottate e tè per lui, spremuta d’aranciata fresca per lei”.

“Nessun festino”.

Quindi una raffica di smentite sui resoconti che le cronache giudiziarie hanno restituito delle serate di Arcore. Pezzotti, nega l’esistenza di festini e di prestazioni sessuali retribuite (“di soldi non ne giravano”), ridimensiona i travestimenti di Nicole MInetti (“Follie. Hanno trasformato goliardia in mostruosità”), e conferma al cento per cento la versione da sempre ripetuta dal Cavaliere sui dopocena: “Il presidente proiettava i filmini elettorali. Sono proprio belli. E tanti: con le varie manifestazioni, come quella di San Giovanni. E poi le convention, il discorso al Congresso americano, un grande momento di storia”.

“Mi ha regalato una piscina”.

Pezzi di storia. Perché Pezzotti ormai ha lasciato il Cavaliere per aprire un ristorante. E anche al momento dell’addio, Berlusconi non avrebbe perso il vizio delle generosità: “Mi ha regalato la piscina”, spiega lui. “Sono andato a svegliarlo e mi ha detto: la piscina la offro io, per le tue figlie. Il giorno dopo Marinella (Brambilla, la storia segretari a ndr) mi ha consegnato ventimila euro”.

Possono le confessioni diventare propaganda?

L’allarme dei sindaci: entro domenica 2,4 miliardi o niente stipendi

fassino-tuttacronaca-comuni-imu

Entro domenica servono 2,4 miliardi trasferiti dallo Stato ai Comuni altrimenti non saranno pagati gli stipendi dei dipendenti. L’annuncio arriva dal presidente dell’Anci, Piero Fassino, durante l’audizione alla Camera sul decreto legge sull’Imu.

“Allo stato attuale dei fatti – ha spiegato Fassino rivolgendosi alle commissioni Bilancio e finanze di Montecitorio – la prima rata promessa in questi giorni non è ancora stata trasferita ai Comuni”. Senza questi trasferimenti rischiano dunque di saltare gli stipendi ai dipendenti.

Garbino “è un pezzo di pane”. Udine il giorno dopo la confessione del killer

silvia-gobbato-assassino-tuttacronacaSi sono riuniti oggi sul luogo dov’è avvenuto l’efferato omicidio di Silvia Gobbato, la madre assieme alla famiglia Ortis e altri parenti. Presente anche l’arcivescovo di Udine, Andrea Bruno Mazzoccato, “per un momento di preghiera e una benedizione”. E se la Chiesa udinese è vicino alla famiglia, non è da meno la Giunta comunale della città, che si è riunita oggi, spiega il sindaco Furio Honsell, per “fermarsi a discutere e riflettere sul gravissimo fatto di sangue avvenuto lo scorso 17 settembre in un comune dell’hinterland udinese”. Il primo cittadino ha proseguito spiegando che “La giunta vuole dare un messaggio di fiducia nelle istituzioni, ma anche esprimere il proprio sgomento di fronte a un tale barbaro femminicidio e manifestare la propria vicinanza alle famiglie coinvolte in questa tristissima vicenda. Da parte nostra – ha concluso – riteniamo importante continuare a garantire il nostro impegno per promuovere una società più attenta, più responsabile, più umana”.

Questa presentazione richiede JavaScript.

“Un ragazzo serio, un po’ chiuso, ma sempre educato”. Ma anche “Un bravo giovane”. E’ quanto raccontano di Nicola Garbino, il 36enne reo confesso del delitto di Silvia Gobbato, alcuni vicini. Il padrino e la madrina sono invece sconcertati: “Cosa? Cosa? Lui? Nicola? Impossibile. No, non è lui. Lui è un pezzo di pane”. L’uomo, taciturno e silenzioso, è iscritto all’Università di Udine, facoltà d’ingegneria, studia a casa e ogni tanto dà qualche esame. Mantenuto dai genitori con i quali abita e che lo amano molto, non ha mai lavorato e, sembra, non ha mai avuto relazioni sentimentali stabili. Dopo la risoluzione del caso da parte dei carabinieri, alla quale si è giunti dopo il fermo e la confessione di Garbino, al cancello del Comando provinciale di viale Trieste, a Udine, ha fatto la sua apparizione un grande cartello bianco con una scritta nera: “Un ringraziamento all’Arma dei carabinieri per l’eccellenza investigativa”. Sono stati due giovani ad appenderlo, spiegando: “Hanno risolto tanti casi, questo addirittura in due giorni”.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: