Quel sogno di Conte che sta per diventare realtà…

nani_tuttacronacaHa sempre voluto i top-playe Conte. Fin dal suo primo anno sulla panchina juventina, quando diceva “Faccio quello che posso, non ho mica Tevez e Nani…” Ora l’argentino c’è… manca il portoghese per renderlo felice. E la situazione, sotto questo punto di vista, sembrerebbe rosea: al Manchester United, infatti, piace Mirko Vucinic. Lo scambio sembrerebbe quindi fattibile e il messaggio che arriva da Torino è “ci stiamo attrezzando”. Nani, del resto, ha le carte in regola per essere il giocatore ideale che permetterebbe al tecnico pugliese di cambiare modulo. Come ricorda Calcioblog: “può agire sia da esterno offensivo destro che sinistro, nonché da trequartista dietro gli attaccanti e da seconda punta. Insomma, con Nani in rosa, la Juventus avrebbe una maggiore possibilità di variare nel gioco d’attacco. La Juventus ha provato a prenderlo già nelle precedenti sessioni di calciomercato, ma nonostante le frizioni tra il portoghese e i ‘Red Devils’ non si è mai trovato il varco giusto per perfezionare il trasferimento. A complicare le cose, il rinnovo siglato lo scorso mese di settembre da Nani, che ha prolungato con il Manchester United fino al giugno del 2108.” Ma questo non rappresenterebbe certo un problema: il portoghese non trova spazio in campo e il rinnovo era stato siglato sotto la promessa i un maggiore impiego. Che non si vede. Ma il fantasista 26enne desidera la titolarità in un grande club, cosa che i bianconeri gli assicurerebbero. Serve convincere la squadra inglese, e proprio qui s’inserisce Vucinic, in passato corteggiato da Sir Alex Ferguson. Ora che Conte può schierare l’Apache con Llorente, proprio il montenegrino potrebbe essere uno dei sacrificati il prossimo giugno.

Annunci

E se Conte se ne andasse…? La Juve ha già le idee chiare sul prossimo ct

jurgen-klopp-tuttacronacaNessuno vorrebbe salutare Antonio Conte, ma c’è da mettere in conto il fatto che il tecnico, la cui squadra è attualmente capolista, possa decidere di guardare altrove nel caso riuscisse a vincere il terzo scudetto. Proprio per questo, la dirigenza juventina si sta tutelando iniziando a guardarsi attorno. Le idee, del resto, sono chiare: dev’essere giovane, vincente, carismatico, estremamente preparato, tedesco. In un nome: Juergen Klopp, l’allenatore del Borussia Dortmund. Agnelli e Marotta, che pure non hanno alcuna intenzione di separarsi dall’attuale tecnico che potrebbe decide, a fine stagione, di seguire la sua dolce ossessione per la Champions, riguardo al successore perfetto sanno cosa vogliono: Klopp,  cresciuto nel mito di Sacchi, creatore del miracolo Dortmund, manager capace di scovare talenti e valorizzarli e innamorato dell’Italia. A contendergli la panchina ci potrebbe essere Prandelli, ma i contatti con l’entourage dell’ex difensore tedesco che, in conferenza stampa proprio oggi, mentre la sua squadra si prepara alla sfida in Champions, alla domanda “Le farebbe piacere allenare in Italia? E se sì, in quale club? ” ha risposto: “E’ possibile un’altra domanda? Questa conferenza è trasmessa in tutto il mondo e posso ripetere solo quello che dico da tempo: ho prolungato il mio contratto col Borussia, ma non nascondo che l’Italia è un bel Paese, dove si parla una bella lingua, anche se conosco solo la parola “Natale”. Se avessi un giorno la possibilità ci penserei e potrei dire di sì, ma c’è ancora tanto tempo“.

Allarme Juve: anche Giovinco fuorigioco!

giovinco-tuttacronacaLa buona notizia di oggi era che Vidal potrà scendere in campo contro il Livorno, ma non si è fatto in tempo a gioirne che un nuovo infortunio ha colpito la panchina di Conte. Sebastian Giovinco probabilmente non sarà disponibile per domenica pomeriggio. Sul sito della società si legge: “Giovinco ha lavorato a parte e, a causa del persistente dolore a carico del piede sinistro, conseguente ad un edema osseo post contusivo, seguirà anche nei prossimi giorni un programma di allenamento personalizzato. Le sue condizioni verranno valutate quotidianamente.” Un infortunio che si aggiunge al “problema-difesa” dive, tra ko e squalifiche, il tecnico sarà costretto a schierare Martin Caceres, rientrato soltano giovedì dalla convocazione della Nazionale uruguaiana, con Peluso e Chiellini.

La Juve pronta ad accontentare Conte: ecco chi vuole il club a gennaio!

antonio-conte-tuttacronacaSi avvicina l’appuntamento con il mercato e il club bianconero ha deciso di accontentare Conte e si stanno pianificando le mosse per far arrivare i giocatori che il tecnico desidera e che potrebbero garantire il salto di qualità anche in Europa. Da questo punto di vista, il primo obiettivo è il brasiliano Lucas che nel Psg,  ha poco spazio e potrebbe arrivare in prestito per non perdere la chance di andare ai Mondiali. Il centrocampista potrebbe arrivare a Torino in prestito fino a giugno, con i francesi intenzionati ad aprire un canale preferenziale in futuro per arrivare a Paul Pogba. Ma in lista c’è anche Nainggolan, il belga che da tempo si trova nel mirino della società e ora forse i tempi potrebbero essere maturi. Cellino ha dato il via libera: “La Juve me lo chiede da due anni, ma senza fare pressione. Ho apprezzato il loro comportamento. – ha spiegato il presidente Cellino -. Radja all’Inter? Nessuno me lo ha mai chiesto. Se mi chiedesse di andare alla Juve a gennaio lo lascerei libero di decidere. Non posso chiedergli di più dopo cinque anni”. Infine, il pallino di Conte Biabiany, prezioso dopo l’addio forzato a Giaccherini. Potrebbe trattarsi di uno scambio interessante col Parma e marotta sembra intenzionato a mettere sul piatto uno dei gioiellini di casa Juve, che negli ultimi mesi però ha trovato poco spazio: Giovinco, che ha bisogno di mettersi in mostra per riuscire a conquistare Prandelli e avere una speranza di volare in Brasile.

Respiro di sollievo in casa Juve: Vidal potrà giocare contro il Livorno

arturo-vidal-tuttacronacaRespiro di sollievo per il club bianconero che domenica, in trasferta a Livorno, potrà schierare in campo Arturo Vidal. La società aveva interpellato la Fifa per un parere sulla Five Day Rule, la regola che impedisce ai calciatori convocati che hanno saltato per infortunio una gara con la propria Nazionale di giocare con il club fino a cinque giorni dopo la data del match non disputato. Il cileno, infortunatosi nel match della sua nazionale contro l’Inghilterra, non era sceso in campo lo scorso martedì per l’incontro con il Brasile e la Juve voleva avere la certezza, ora arrivata dalla Fifa, di poterlo impiegare cinque giorni dopo senza violare alcuna norma.

Emergenza Juve! Un altro giocatore ko!

mauricio-isla-tuttacronacaSi sta decimando la rosa a diposizione di Antonio Conte in vista del match contro il Livorno e per la sfida con il Copenaghen valida per la Champions. Con Barzagli, Lichtsteiner, Ogbonna e Bonucci indisponibili e Vidal a rischio assenza a causa del Five day rule, una nuova defezione era l’ultima sopresa che il ct si augurava di ricevere. Ma contro i toscani dovrà fare a meno anche di Mauricio Isla, rientrato oggi a Torino dov’è stato sottoposto a una risonanza magnetica a seguito di un trauma contusivo-distorsivo accusato contro l’Inghilterra. L’esito degli esami ha evidenziato una distrazione del legamento collaterale mediale del ginocchio destro. Si valuterà nei prossimi giorni le sue condizioni, ma sicuramente il cileno salterà il Livorno e anche la sfida di Champions contro il Copenaghen.

Brutta grana per la Juve: di cognome fa Vidal!

arturo-vidal-tuttacronacaDomenica pomeriggio la squadra di Antonio Conte affronta il Livorno e il tecnico è in piena emergenza difesa con con Barzagli, Lichtsteiner, Ogbonna e Bonucci indisponibili (i primi due per infortunio, gli altri per squalifica). Tra questi, solo Barzagli può offrire qualche speranza di recupero. Ma mentre il tecnico pensa a come organizzare quella zona, ora una nube nera si affaccia all’orizzonte e si chiama Arturo Vidal. Il cileno, per il rinnovo del contratto del quale appena stamattina il popolo bianconero festeggiava, rischia di non scendere in campo a causa di una norma del regolamento Fifa, il “five day rule”. Questa prevede che un giocatore che si è reso indisponibile con la propria nazionale non può scendere in campo con il club di appartenenza per i cinque giorni successivi all’ultimo incontro saltato. Il centrocampista, convocato dal Cile per due amichevoli, quelle contro Inghilterra e Brasile, non potrà scendere sul rettangolo questa sera a causa di un infortunio muscolare che l’ha costretto a rientrare alla base, incappando appunto nel “five day rule”, visto che la Juve scenderà in campo già questo week-end.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: