Tutti i pezzi al posto giusto: il nuovo attaccante juventino arriva dal Chelsea

conte-calciomercato-tuttacronacaIl grande sogno di Antonio Conte resta uno: la Champions League. Ma per riuscire finalmente ad alzare al cielo la coppa più prestigiosa ha bisogno della rosa adatta per giocarsela alla pari con le big europee. E proprio per questo, per rafforzare la propria squadra, la Juve continua a guardare alla Premier League. Il portale britannico footballdirectnews.com riporta che i bianconeri sarebbero sulle tracce di due centravanti in uscita dal Chelsea. La ‘Vecchia Signora’ – che sta valutando di riscattare o meno Osvaldo – potrebbe presto formulare un’offerta per uno tra Lukaku e Torres.

Annunci

Ottime notizie in casa Roma: Sabatini rinnova

WalterSabatiniRoma-tuttacronacaWalter Sabatini continuerà a “vestire” giallorosso per i prossimi tre anni: il dirigente ha infatti rinnovato il suo contratto con il club romano e resterà direttore sportivo della squadra guidata da Garcia fino al 30 giugno 2017. La notizia è stata resa nota dal club con un comunicato: “La Roma rende noto di aver prolungato il contratto federale di Sabatini, quale direttore sportivo, la cui naturale scadenza era prevista per il 30 giugno 2014. Il nuovo accordo ha durata triennale, con scadenza fissata al 30 giugno 2017″. James Pallotta, il presidente della Roma, ha commentato così il rinnovo: “Sono estremamente felice che Walter Sabatini e il suo staff siano parte integrante del nostro successo di oggi e che continuino ad esserlo per il futuro”.

La Juve fa spese nella scuderia Raiola

Black-And-White-tuttacronacaLa scuderia di Raiola, come dimostra Paul Pogba, è un’ottima fucina di talenti e difficilmente la Juventus si lascia sfuggire l’occasione di sferrare un colpo. Ecco perchè ora il club sta lavorando con intensità per portare a casa un nuovo giocatore. Si tratta di Ignazio Abate, terzino attualmente in forze al Milan ma con il contratto in scadenza e non ancora rinnovato. Del resto i rossoneri stanno per mettere le mani su Santon, dando il via libera ai bianconeri nel trattare con il giocatore.

La Juventus “spia” in casa PSG

Paris-Saint-Germain-tuttacronacaLa Juventus, che dal Paris Saint Germain deve temere gli assalti al suo diamente Paul Pogba, mira proprio a un giocatore del club francese. Come spiega Le Parisien, infatti, Lucas Moura sarebbe pronto a lasciare il PSG in cerca di maggior spazio. Il brasiliano potrebbe essere ceduto in prestito in estate visto lo scarso utilizzo da titolare in questa stagione. Proprio i bianconeri osservano attentamente l’evolversi della situazione. 

In casa Juve è pronta l’alternativa a Lichtsteiner

beppe-marotta-tuttacronacaBeppe Marotta non si concede mai tregua per quel che riguarda il mercato e, complice il Derby della Mole, ha avuto la possibilità di osservare da vicino le prestazioni di Matteo Darmian, giocatore che sta seguendo con attenzione. Stando a quanto riporta Goal.com, il terzino destro, anche nella serata di ieri è piaciuto molto. E proprio sul granata, avendo Isla in uscita, i bianconeri vogliono puntare. Nel Toro piace anche Cerci e con il club del Presidente Cairo c’è di mezzo anche il cartellino di Immobile.

La rivelazione di Pirlo: “Berlusconi mi ha chiamato”

berlusconi_pirlo-tuttacronacaIl centrocampista bianconero e della Nazionale Andrea Pirlo è stato intervistato da La Stampa e, parlando del suo futuro, ha fatto un’interessante rivelazione: “Non ho ancora firmato il rinnovo con la Juventus, ma ci siamo incontrati e presto definiremo il tutto. Ci sono tutte le carte in regola per restare: la squadra è in crescita e si possono raggiungere grandi obiettivi. Confermo che Berlusconi mi ha telefonato recentemente. Per tornare al Milan? Disse che dovevamo incontrarci, poi non se n’è fatto più nulla. Comunque, ho già giocato 10 anni lì e ora sono contento di essere alla Juve. Non credo che sia giusto tornare indietro“.

Andata! Il nuovo acquisto della Juve è cosa certa

conte-tuttacronacaCi aveva provato a gennaio ma l’offerta di un milione era stata rifiutata a gennaio. Ora, invece, la Juve è riuscita a mettere a segno il colpo: quest’estate arriverà a Torino Erik Palmer-Brown, difensore di 16 anni dello Sporting Kansas City. E’ ESPN a renderlo noto. Il difensore centrale classe 1997 ha iniziato a giocare con le giovanili del club a 11 anni passando poi tra i professionisti ed è nel giro della Nazionale Under 17 oltre ad essere stato già convocato per quella Under 20.

Vidal e la sua dichiarazione d’amore eterno…

arturo-vidal-tuttacronacaArturo Vidal, via radio, ha dichiarato amore eterno alla squadra bianconera: “Lavoro giorno dopo giorno nella Juve per dare tutto in campo: anche supponendo che ci sia l’interesse del Real Madrid, io continuo a lavorare forte qui e spero di conquistare tutti gli obiettivi. A Torino io e la mia famiglia ci sentiamo a casa, voglio vincere ancora tanto con la maglia bianconera”. I tifosi si augurano abbia parlato con il cuore in mano, perchè quella fatidica offerta, del resto annunciata, è arrivata: il Real Madrid avrebbe infatti messo sul piatto circa 50 milioni di euro per il cileno con un’offerta di 7 milioni di euro a stagione per il centrocampista. L’offerta è comunque bassa, visto che servirebbero almeno 70 milioni di euro, ma si tratta pur sempre di una prima offerta… Le parole di Vidal, tuttavia, dovrebbero rasserenare gli animi.

Sabatini e la Roma che verrà

Mattia-Destro-Roma-tuttacronacaSi gioca Bologna-Roma questa sera al Dall’Ara e il ds giallorosso Sabatini ha preso la parola prima dell’inizio dell’anticipo della 25a giornata di Serie A per parlare della situazione di Destro e non solo. Ai microfoni di Sky, ha spiegato: “Destro ha approcciato l’annata in una situazione difficile, ha cominciato a giocare a dicembre. Siamo soddisfatti ma ha ragione Garcia quando dice che può e deve migliorare. Il destino di Destro è nella Roma, e lo sarà a lungo. Non c’è nessun dualismo: Totti è il più grande della storia della Roma, potranno giocare anche insieme, come potranno alternarsi. Mercato per la Champions? Lo vedremo, ci dobbiamo andare in Champions. Tutta la squadra ha lavorato bene in tutte le zone del campo. Ci faremo trovare pronti se raggiungeremo quell’obiettivo. Giovani? sono certo che qualcuno sarà forte nella Roma e farà ben in futuro. Sono ragazzi molto molto giovani quindi dovremo avere un po’ di pazienza. Romagnoli e non Bastos? Romagnoli ha fatto bene contro la Sampdoria, mi sembra una scelta corretta. Bastos è’ stato schierato in una partita difficile per noi, mi è piaciuto a Napoli e nelle altre occasioni in cui è sceso in campo. E’ fortissimo dal punto di vista tecnico, ci aspettiamo grandi cose da lui”.

Il futuro di Pogba è scritto?

pogba-paul-tuttacronaca-mercatoNon può certo passare inosservata la voce che rimbalza con insistenza in terra francese: Paul Pogba verrebbe scambiato, nella sessione estiva di mercato, con Marco Verratti. Oltralpe, come spiega Juvelive.it, si parlacon insistenza di un’offerta del Psg con l’inserimento di un conguaglio a favore dei bianconeri. A riportare la notizia è L’Equipe che però precisa quanto la Juventus sia pronta a fermare tutto a meno di clamorosi conguagli.

Destro e Ljajic hanno ancora tempo per convincere Garcia?

rudi-garcia-tuttacronacaGli ultimi rumors che circolano attorno a Trigoria vorrebbero che Adem Ljajic e Mattia Destro abbiano i giorni contati con la maglia giallorossa, anche se il secondo domani si giocherà sul campo la possibilità di restare: dovrà infatti convincere Garcia che su di lui è ancora possibile scommettere. Ljajic e Destro erano costati alla Roma ben 28 milioni di euro ma non hanno reso quanto ci si attendeva quindi non ci sarebbero dubbi al riguardo: qualora fra qualche mese si presentasse un’interessante doppia offerta, a quel punto la dirigenza romana potrebbe decidere di cedere i due giocatori per sostituirli magari con un innesto di qualità e di livello. Calciomercato.com propone una lista di nomi di prestigio a cui potrebbe puntare a quel punto il club: da Mandzukic (Bayern Monaco) ad Edin Dzeko (Manchester City), per arrivare fino a Karim Benzema ( Real Madrid). Più facile invece l’acquisto di Juan Iturbe, che secondo molti avrebbe già un accordo con la Roma, e attenzione anche al possibile ritorno alla base dell’ex Alessio Cerci. Il ds Sabatini potrebbe interessarsi anche a Demba Ba e Lukaku, entrambi in partenza dal Chelsea.

L’Inter rinvigorito dalla vittoria… pensa in grande sul mercato!

Ben-arfa-art-tuttacronacaNon c’è nulla di meglio di una vittoria in trasferta, tanto più se gli avversari sono una squadra tosta come i viola di Montella, per riaccendere grandi speranze. Perchè l’Inter l’obiettivo per questo campionato ce l’ha chiaro: entrare in zona Champions League. Se proprio non ci dovesse riuscire, si “accontenterà” dell’Europa League, che sarebbe comunque un buon traguardo viste le poche difficoltà incontrate in questa stagione. E proprio per questo in casa nerazzurra non si perde tempo e si pensa al mercato estivo, tenendo d’occhio quanto accade in Premier League. Vari sono i nomi circolati nell’orbita nerazzurra in questi ultimi giorni (da Vidic ad Evra, passando per Nani ed Obi Mikel) e ora il ‘Daily Star’ ha aggiunto anche quello di Hatem Ben Arfa. Il rendimento del centrocampista francese di origini tunisine, attualmente in forza al Newcastle, non sta ripagando le attese e la società potrebbe decidere di cederlo a giugno, nonostante il parere contrario del tecnico Alan Pardew. L’Inter aveva già cercato Ben Arfa durante l’ultimo giorno di mercato, e secondo il tabloid britannico sarebbe dunque la favorita qualora il calciatore venisse messo sul mercato.

Da bianconeri… a bianconeri! Juve e Udinese al tavolo delle trattative

Udinese-Juventus-tuttacronacaJuventus e Udinese presto potrebbero non avere in comune solo i colori sociali. Stando a quanto riporta la Gazzetta dello Sport, infatti, i due club starebbero intensificando i rapporti in vista di possibili affari nella sessione di calciomercato estiva. Per la precisione: i torinesi seguono Pereyra, valutato dai friulani 15 milioni di euro, ma non solo: vorrebbero mettere le mani sulla metà del cartellino di Cuadrado che appartiene ai friulani. Sul fronte inverso, potrebbero partire alla volta del Friuli i giovani Berardi, Gabbiadini e Zaza ma anche l’esperto Quagliarella, per il quale si tratterebbe di un ritorno.

 

La Juve in attesa di un’offerta shock per Vidal

calcimercato-juve-tuttacronacaIeri il quotidiano spagnolo Marca aveva riportato la notizia che il Real Madrid è pronto a dare l’assalto ad Arturo Vidal. Oggi La Gazzetta dello Sport approfondisce quelli che potrebbero essere i dettagli della possibile trattativa. A Torino si attende un’offerta delle Merengues entro due settimane e non potrà essere inferiore ai 50 milioni di euro, in modo da far breccia nella certezza dei dirigenti della Juventus di non cedere il cileno per il quale sarebbe già pronto un contratto da 7 milioni a stagione fino al 2018 contro i 5 che ne percepisce dal club bianconero con il quale ha un contratto fino al 2017.  Beppe Marotta & Co. hanno le idee chiare per quel che riguarda le cessioni: a giugno lasceranno partire solo uno tra Pogba (valutazione 70 milioni), Vidal (50 milioni) e Marchisio (30 milioni)  e solo a patto che siano i giocatori a chiedere di partire. L’indiziato numero uno – il Real Madrid è avvisato – è Paul Pogba, per il quale resta fortissimo l’interesse del Paris Saint-Germain.

Sabatini ha le idee chiare: chi prendere e chi lasciar andare

walter-sabatini-tuttacronacaSe è possibile sacrificare Pjanic, che piace a Laurent Blanc e preme per farlo arrivare a Parigi, Walter Sabatini ha ben chiaro che giocatori portare alla Roma per la prossima stagione: Javier Pastore e l’uruguaiano Hernandez, resuscitato in questa Serie B dopo tutta una serie di problemi legati sia alla vita mondana che a un paio di gravi infortuni. Sotto esame finisce allora Mattia Destro, che con Garcia sembra non ingranare ma rappresenta un patrimonio per i giallorossi. Va sottolineato che quando ci sono offerte importanti Sabatini non si tira indietro, i casi Marquinhos e Lamela insegnano, e comunque per il direttore sportivo Hernandez tecnicamente gli è almeno alla pari. Con Zamparini, in crisi societaria, potrebbero bastare 7 milioni contro i 13 richiesti nell’estate scorsa (7 per la comproprietà si sentì dire la Roma che già pensava a lui in sostituzione di un’eventuale partenza di Borriello già in estate). Per quel che riguarda Pastore, la trattativa sembrerebbe essere già avviata, con un filo diretto tra la dirigenza giallorossa e l’entourage del fantasista che a Parigi non è amato mentre lui sogna l’Italia. Il nodo è comprenderne la valutazione, anche se con la contropartita Pjanic alla Roma non toccherebbe neppure un euro di esborso. Pastore è il dopo Totti, secondo una corrente di pensiero societaria: del resto il Capitano non potrà giocare in eterno…

Juve in allerta: il Real Madrid pronto all’assalto a Vidal!

Arturo_Vidal-tuttacronacaArturo Vidal finisce in copertina sul quotidiano spagnolo Marca ed è allerta in casa bianconera per la notizia che fa tremare i tifosi: il Real Madrid sarebbe pronto a tentare un nuovo assalto al cileno. Il biancoenro, infatti, sarebbe il primo candidato per sostituire a centrocampo Khedira e appare in cima alla lista dei desideri di Ancelotti. Da parte sua, Vidal ha da poco rinnovato il suo contratto fino al 2017 a 4,5 milioni più bonus, il massimo consentito dal tetto salariale bianconero. E’ stata dunque ribadita la fedeltà alla Vecchia Signora del calcio italiano: “In Europa mi cercano? Io e mia moglie ci troviamo molto bene a Torino: è difficile andare via da qui. Sento l’affetto dei tifosi e dei dirigenti, è un po’ come stare in famiglia”. Basteranno queste parole a rasserenare gli animi?

Juve-Jovetic: si riapre la trattativa e con ottime possibilità!

jovetic_juve-tuttacronacaStevan Jovetic ha accumulato appena sei presenze in campionato con il Manchester City. Per questo motivo il montenegrino, che non trova spazio in Premier League, valuta seriamente l’ipotesi di un ritorno in Italia. E qui entra in gioco la Juventus, che deve trovare il sesto attaccante richiesto da Antonio Conte. Stando a quanto riportato da Tuttosport, sono pronti a fare le valigie a giugno Fabio Quagliarella, Mirko Vucinic e Sebastian Giovinco. Se Osvaldo manterrà le proprie premesse verrà confermato mentre la “quinta punta” potrebbe essere uno dei tanti attaccanti in prestito o comproprietà come Berardi o Gabbiadini. E si arriva a quota cinque, contro i sei richiesti dall’allenatore. A questo punto, vista la disponibilità di Jovetic, già cercato dal club bianconero la scorsa estate, di tornare in Italia, Beppe Marotta potrebbe approfittarne per sferrare il colpo. La scorsa estate l’accordo con il giocatore era stato raggiunto, mentre mancò la stretta di mano con il presidente Della Valle. Oggi, invece, i dirigenti bianconeri punterebbero forte sulla possibilità di ottenere il giocatore in prestito con un riscatto fissato a fine stagione a 15 milioni di euro. L’affare potrebbe rivelarsi conveniente per tutti e quindi, la trattativa si riapre!

Punizione di Ronaldo e il portiere insacca con il lato B!

ronaldo-fernandez-tuttacronaca

Il famoso calcio di punizione di Ronaldo colpisce ancora. Questa volta a fare una figura imbarazzante è stato Andrés Fernàndez, portiere dell’Osasuna. Durante il corso dell’ultimo match della Coppa del Re, il portiere – su un calcio di punizione battuto dal neo Pallone d’Oro – ha messo in rete la palla con uno sfortunato colpo di lato B! Un intervento davvero da dimenticare quello dell’estremo difensore dell’Osasuna.

Prima il Pallone d’Oro… poi le polemiche!

cristiano_ronaldo_zidane_pallone_doro-tuttacronacaPolemiche dopo l’assegnazione del Pallone d’Oro 2013 a Cristiano Ronaldo con diversi commissari tecnici che si lamentano di presunte modifiche o omissioni dei loro voti. Tra gli altri, anche Andoni Goikoetxea, noto per aver rotto una gamba da giocatore a Diego Maradona e oggi ct della Guinea Equatoriale. Al Mundo Deportivo, il basco ha dichiarato che le sue preferenze (5 voti per Ronaldo, 3 per Messi e 1 per Iniesta) sarebbero scomparse dalla lista pubblicata dalla Fifa. E non è il solo a parlare di simili cambiamenti. Juan Carlos Buzzetti, ct della Nazionale delle Isole Fiji ha spiegato di aver votato Cristiano Ronaldo, Messi e Ribery, mentre la Fifa gli ha attribuito Ronaldo, Ribery e Lewandowski. E ancora, Jorvan Viera, ct del Kuwait, le cui votazioni per Messi, Cristiano Ronaldo e Ibrahimovic sarebbero state modificate in Messi, Neymar e Cristiano Ronaldo. Anche Xabier Azkargorta della Bolivia sostiene che le sue votazioni per Cristiano Ronaldo, Messi e Iniesta sarebbero state cambiate in Iniesta, Messi e Cristiano Ronaldo. Infine Domingo Hernandez, selezionatore della Repubblica Dominicana. “Ho votato Cristiano Ronaldo, Messi e Ribery e invece mi hanno attribuito queste preferenze: Ribery, Cristiano Ronaldo, Falcao. Che cosa è successo?”, le sue dichiarazioni.

Rolando e la fidanzata rubata a Messi… è tutto un fake virale!

CRISTIANO_RONALDO_RUBA_FIDANZATA_LIONEL_MESSI_FOTO_

Cristiano Ronaldo che ruba la fidanzata a Lionel Messi nel corso della cerimonia per la consegna del Pallone d’oro. La foto è una bufala ma è diventata virale grazie ai social network: eccola affiancata all’originale

Cristiano Ronaldo è Pallone d’Oro 2013

ronaldo-pallone-oro-tuttacronacaChissà se ha influito la “minaccia” di Ancelotti: “Se non danno il Pallone d’oro a Cristiano Ronaldo, faccio un sit-in di protesta, a Reggiolo”, nella decisione finale. Fatto sta che oggi è stato assegnato il prestigioso premio e proprio il fuoriclasse del Real Madrid ha alzato il trofeo. Per lui è la seconda conquista dell’ambito premio dopo quello conquistato con la maglia del Manchester United nel 2008. Termina così il dominio di Lionel Messi, Pallone d’Oro per quattro anni consecutivi e finito dietro al portoghese come l’ala del Bayern Monaco Franck Ribery. Decisive le valaghe di gol nella Liga e in Champions League, 69 in totale. Gli altri premi attribuiti in serata a Zurigo sono stati:
– Zlatan Ibrahimovic: premio Puskas per il miglior gol (rovesciata in Svezia-Inghilterra)
– Pelé: Pallone d’Oro d’onore
– Nadine Angerer: pallone d’oro femminile, portiere tedesco
– Federazione afghana: premio Fair Play Fifa
– Jupp Heynckes (Bayern): miglior allenatore del 2013
– Silvia Neid (Germania): miglior allenatore del 2013 nel calcio femminile
– Jacques Rogge: premio Fifa Presidential Award
E’ stato poi nominata la top-11 dell’anno: Neuer; Dani Alves, Sergio Ramos, Thiago Silva, Lahm; Iniesta, Xavi, Ribery; Messi, Cristiano Ronaldo, Ibrahimovic.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Calciomercato: il colpo a sorpresa dei bianconeri!

Rakitic-Ivan-tuttacronacaE’ Sportmediaset a confermare una notizia circolata nelle ultime ore e che sembra essere davvero concreta: si dice che la Juve avrebbe scavalcato la concorrenza di diverse squadre, italiane e straniere, nella corsa per aggiudicarsi il centrocampista offensivo del Siviglia, in scadenza a giugno, Ivan Rakitic. Il croato ex Schalke 04, sarebbe disponibile a parametro zero all’inizio della prossima stagione e il club bianconero sarebbe quindi intenzionato ad approfittare della situazione. I colloqui con l’entourage del giocatore sono già iniziati e sembrerebbe che le prime impressioni siano positive.

Il giocatore pentito! Ecco chi chiede una seconda chance alla Juve

stevan-jovetic-manchester-tuttacronacaIl club bianconero era pronto a sacrificare anche Mirko Vucinic pur di avere Stevan Jovetic in squadra. Ma quando è stato chiaro che il montenegrino non avrebbe intralciato i piani dei Della Valle, ha preferito guardare altrove. E il viola è volato al Manchester City. Salvo poi pentirsi. Jovetic non si è infatti ambientato, nè sul piano tecnico nè negli equilibri dello spogliatoio, per non parlare dei problemi con Pellegrini che non sembra un grande estimatore degli slavi, come dimostra il caso Dzeko. Per tutte queste ragioni l’ex viola ha riallacciato i contatti con il club bianconero chiedendo una seconda possibilità, anche a costo di rinunciare a qualcosa sull’ingaggio. Certo, per Conte a Jovetic “… non manca nulla per essere un top player assoluto”, ma la situazione non è di quelle che si risolvono con uno schiocco di dita e ora ci sono altri elementi da valutare. Al momento ci sono comunque voci che parlano di un’offensiva della Juventus già a gennaio con formula dilazionata nel tempo, cioè diritto di riscatto, ma non risultanze concrete. Al riguardo potrebbe essere decisivo il passaggio del turno in Champions, sia dal punto tecnico che da quello finanziario, ma la priorità al momento è scremare la rosa e far spazio a un esterno che possa essere decisivo. Senza scordare che c’è Berardi, fattore che potrebbe in fondo non agevolare un tentativo-bis reale per l’attaccante del Manchester City. A meno che davvero Vucinic non sia sul piede di partenza anticipato e che Giovinco non abbia sulle spalle una bocciatura che mai verrà esplicitata in quel di Torino.

La Juve ha scelto: ecco l’esterno da far arrivare a gennaio!

conte-tuttacronacaConte un’idea fissa ce l’ha da tempo: il modulo 4-3-3, utile soprattutto per quel che riguarda le sfide europee. E ora la Juve, per andare incontro al tecnico, ha deciso chi è l’esterno offensivo che arriverà a gennaio: Victor Ibarbo, del Cagliari. Gli indizi, infatti riportano tutti a lui e aiuta che con il club sardo ci sia un ottimo rapporto e non sia una priorità l’operazione Nainggolan che potrebbe essere rinviata alla prossima estate. Il colombiano potrebbe arrivare con l’inserimento di qualche contropartita tecnica e un indennizzo di poco più di 5 milioni di euro, derivanti magari dalla cessione di Isla. Una buona opzione per portare in squadra un esterno giovane e di talento.

El Guerrero si cuce addosso la maglia bianconera: rinnovo fino al 2017!

Arturo-Vidal-tuttacronacaL’annuncio che il popolo bianconero attendeva da tempo è finalmente giunto: è stato firmato il rinnovo del contratto del cileno che giocherà con la maglia della Juve fino al 2017. Un accordo che lo stesso centrocampista aveva preannunciato prima di andare a dormire:
vidalMarotta, allontanando Barcellona, Real Madrid e Bayern Monaco, è così riuscito a blindare il gioiello grazie a un contratto che prevede, secondo indiscrezioni, 4.5 milioni di euro all’anno più bonus, secondo nel club solo a Tevez. Il comunicato bianconero recita: “Due scudetti, due Supercoppe italiane, 100 presenze, 32 gol, in un crescendo continuo: 7 centri nel primo anno di Juve, 15, miglior marcatore bianconero, nel secondo. Già 10 reti in 20 partite in questa stagione. Una media gol lievitata come la qualità delle sue prestazioni, il suo carisma e il suo appeal a livello internazionale. Arturo Vidal è arrivato alla Juve nell’estate del 2011 quasi sotto traccia, ma ci ha messo pochissimo a diventarne uno dei leader e a consacrarsi campione. Il bianconero gli dona e El Guerrero ha scelto di cucirselo addosso come una seconda pelle, rinnovando il contratto fino al 2017 E’ uno dei calciatori più completi del calcio mondiale, può coprire, e lo ha fatto, qualsiasi ruolo, giocando da difensore, centrocampista o attaccante con la stessa efficacia e intensità. Nella Juve di Conte è l’uomo che ha segnato di più, quello che ha sfornato più assist, che ha effettuato più tackle. La sua storia a Torino è iniziata due anni e pochi mesi fa, ma lui ha già lasciato il segno, scrivendone pagine memorabili. Ne scriverà ancora altre. Molte altre”.

Inter: prima vendere, poi pensare ai nuovi giocatori

mazzarri-tuttacronacaLa squadra di Walter Mazzarri deve dire grazie a Rodrigo Palacio per gli ottimi risultati che sta ottenendo, è infatti l’argentino il vero leader dei nerazzurri, capace di segnare, servire assist perfetti e sempre alla ricerca di spunti. Milito, Belfodil e Icardi, al contrario, per motivi diversi ancora non sono stati in grado d’imporsi. E per questo si pensa al rinnovo del suo contratto, in scadenza nel 2015 e con un ingaggio di 2.7 milioni più bonus. L’idea è quella di allungare il rapporto fino al 2017 con esattamente le stesse cifre. Bisognerà vedere se il giocatore sarà però d’accordo. E intanto si pensa al mercato invernale. Da quanto emerso dall’incontro di ieri, tutti gli acquisti di gennaio verrano finanziati esclusivamente dalle cessioni che il club riuscirà a portare a termine. Come riporta CalciomercatoNews, “i primi giocatori che potrebbero partire sono Alvaro Pereira, seguito da tempo dai russi del Cska di Mosca, che sembra disposto ad offrire ben 8 milioni di euro. E piena disponibilità ad ascoltare le proposte provenienti da Germania o Inghilterra per Kuzmanovic. Da non escludere comunque l’eventualità di uno scambio con il romanista Marquinho. Portate a termine quelle cessioni si penserà a comprare.”

La Juve e la garanzia che offre ai suoi tifosi

vidal-tuttacronacaDopo la tripletta contro il Copenaghen, un entusiastia Vidal aveva dichiarato: “Sono sempre felice la maglia della Juve è una cosa importante per me. Cerco sempre di aiutare i miei compagni e di farmi forza quando gioco. Il contratto? Manca pochissimo (ride di gusto). Secondo me siamo vicinissimi, io lo firmerei anche domani. Aspetto di capire cosa ne pensa la società”. E la società non ci pensa proprio a lasciarselo sfuggire tanto che ormai il rinnovo è ad un passo. Un bel colpo per i bianconeri, come sottolinea anche Claudio Pasqualin, l’agente FIFA che ha Tuttosport ha spiegato che il giocatore, al momento, vale “Più o meno 40 milioni di euro“. E ha proseguito: “Il nostro mercato è volubile e sicuramente una tripletta in Champions League innalza il prezzo a dismisura. Però… nel caso di Vidal la questione è diversa: la qualità del prodotto, quindi del centrocampista bianconero, è ottima indipendentemente dall’ultima performance. La Juventus lo ha acquistato dal Bayer Leverkusen per poco più di 10 milioni: adesso il suo valore è quasi quadruplicato. Neppure i più ottimisti potevano aspettarsi un livello così costante da parte del giocatore. Non delude mai: è l’emblema della sostanza. Marotta ha messo a segno un gran colpo e blindarlo è un ulteriore successo per la società, che si dà lustro e fa intendere le proprie ambizioni di migliorarsi in Champions e confermarsi al vertice in Italia. Rinnovare il contratto a Vidal è anche una bella garanzia per i tifosi“.

Quel sogno di Conte che sta per diventare realtà…

nani_tuttacronacaHa sempre voluto i top-playe Conte. Fin dal suo primo anno sulla panchina juventina, quando diceva “Faccio quello che posso, non ho mica Tevez e Nani…” Ora l’argentino c’è… manca il portoghese per renderlo felice. E la situazione, sotto questo punto di vista, sembrerebbe rosea: al Manchester United, infatti, piace Mirko Vucinic. Lo scambio sembrerebbe quindi fattibile e il messaggio che arriva da Torino è “ci stiamo attrezzando”. Nani, del resto, ha le carte in regola per essere il giocatore ideale che permetterebbe al tecnico pugliese di cambiare modulo. Come ricorda Calcioblog: “può agire sia da esterno offensivo destro che sinistro, nonché da trequartista dietro gli attaccanti e da seconda punta. Insomma, con Nani in rosa, la Juventus avrebbe una maggiore possibilità di variare nel gioco d’attacco. La Juventus ha provato a prenderlo già nelle precedenti sessioni di calciomercato, ma nonostante le frizioni tra il portoghese e i ‘Red Devils’ non si è mai trovato il varco giusto per perfezionare il trasferimento. A complicare le cose, il rinnovo siglato lo scorso mese di settembre da Nani, che ha prolungato con il Manchester United fino al giugno del 2108.” Ma questo non rappresenterebbe certo un problema: il portoghese non trova spazio in campo e il rinnovo era stato siglato sotto la promessa i un maggiore impiego. Che non si vede. Ma il fantasista 26enne desidera la titolarità in un grande club, cosa che i bianconeri gli assicurerebbero. Serve convincere la squadra inglese, e proprio qui s’inserisce Vucinic, in passato corteggiato da Sir Alex Ferguson. Ora che Conte può schierare l’Apache con Llorente, proprio il montenegrino potrebbe essere uno dei sacrificati il prossimo giugno.

E se Conte se ne andasse…? La Juve ha già le idee chiare sul prossimo ct

jurgen-klopp-tuttacronacaNessuno vorrebbe salutare Antonio Conte, ma c’è da mettere in conto il fatto che il tecnico, la cui squadra è attualmente capolista, possa decidere di guardare altrove nel caso riuscisse a vincere il terzo scudetto. Proprio per questo, la dirigenza juventina si sta tutelando iniziando a guardarsi attorno. Le idee, del resto, sono chiare: dev’essere giovane, vincente, carismatico, estremamente preparato, tedesco. In un nome: Juergen Klopp, l’allenatore del Borussia Dortmund. Agnelli e Marotta, che pure non hanno alcuna intenzione di separarsi dall’attuale tecnico che potrebbe decide, a fine stagione, di seguire la sua dolce ossessione per la Champions, riguardo al successore perfetto sanno cosa vogliono: Klopp,  cresciuto nel mito di Sacchi, creatore del miracolo Dortmund, manager capace di scovare talenti e valorizzarli e innamorato dell’Italia. A contendergli la panchina ci potrebbe essere Prandelli, ma i contatti con l’entourage dell’ex difensore tedesco che, in conferenza stampa proprio oggi, mentre la sua squadra si prepara alla sfida in Champions, alla domanda “Le farebbe piacere allenare in Italia? E se sì, in quale club? ” ha risposto: “E’ possibile un’altra domanda? Questa conferenza è trasmessa in tutto il mondo e posso ripetere solo quello che dico da tempo: ho prolungato il mio contratto col Borussia, ma non nascondo che l’Italia è un bel Paese, dove si parla una bella lingua, anche se conosco solo la parola “Natale”. Se avessi un giorno la possibilità ci penserei e potrei dire di sì, ma c’è ancora tanto tempo“.

Allarme Juve: anche Giovinco fuorigioco!

giovinco-tuttacronacaLa buona notizia di oggi era che Vidal potrà scendere in campo contro il Livorno, ma non si è fatto in tempo a gioirne che un nuovo infortunio ha colpito la panchina di Conte. Sebastian Giovinco probabilmente non sarà disponibile per domenica pomeriggio. Sul sito della società si legge: “Giovinco ha lavorato a parte e, a causa del persistente dolore a carico del piede sinistro, conseguente ad un edema osseo post contusivo, seguirà anche nei prossimi giorni un programma di allenamento personalizzato. Le sue condizioni verranno valutate quotidianamente.” Un infortunio che si aggiunge al “problema-difesa” dive, tra ko e squalifiche, il tecnico sarà costretto a schierare Martin Caceres, rientrato soltano giovedì dalla convocazione della Nazionale uruguaiana, con Peluso e Chiellini.

La Juve pronta ad accontentare Conte: ecco chi vuole il club a gennaio!

antonio-conte-tuttacronacaSi avvicina l’appuntamento con il mercato e il club bianconero ha deciso di accontentare Conte e si stanno pianificando le mosse per far arrivare i giocatori che il tecnico desidera e che potrebbero garantire il salto di qualità anche in Europa. Da questo punto di vista, il primo obiettivo è il brasiliano Lucas che nel Psg,  ha poco spazio e potrebbe arrivare in prestito per non perdere la chance di andare ai Mondiali. Il centrocampista potrebbe arrivare a Torino in prestito fino a giugno, con i francesi intenzionati ad aprire un canale preferenziale in futuro per arrivare a Paul Pogba. Ma in lista c’è anche Nainggolan, il belga che da tempo si trova nel mirino della società e ora forse i tempi potrebbero essere maturi. Cellino ha dato il via libera: “La Juve me lo chiede da due anni, ma senza fare pressione. Ho apprezzato il loro comportamento. – ha spiegato il presidente Cellino -. Radja all’Inter? Nessuno me lo ha mai chiesto. Se mi chiedesse di andare alla Juve a gennaio lo lascerei libero di decidere. Non posso chiedergli di più dopo cinque anni”. Infine, il pallino di Conte Biabiany, prezioso dopo l’addio forzato a Giaccherini. Potrebbe trattarsi di uno scambio interessante col Parma e marotta sembra intenzionato a mettere sul piatto uno dei gioiellini di casa Juve, che negli ultimi mesi però ha trovato poco spazio: Giovinco, che ha bisogno di mettersi in mostra per riuscire a conquistare Prandelli e avere una speranza di volare in Brasile.

Respiro di sollievo in casa Juve: Vidal potrà giocare contro il Livorno

arturo-vidal-tuttacronacaRespiro di sollievo per il club bianconero che domenica, in trasferta a Livorno, potrà schierare in campo Arturo Vidal. La società aveva interpellato la Fifa per un parere sulla Five Day Rule, la regola che impedisce ai calciatori convocati che hanno saltato per infortunio una gara con la propria Nazionale di giocare con il club fino a cinque giorni dopo la data del match non disputato. Il cileno, infortunatosi nel match della sua nazionale contro l’Inghilterra, non era sceso in campo lo scorso martedì per l’incontro con il Brasile e la Juve voleva avere la certezza, ora arrivata dalla Fifa, di poterlo impiegare cinque giorni dopo senza violare alcuna norma.

Emergenza Juve! Un altro giocatore ko!

mauricio-isla-tuttacronacaSi sta decimando la rosa a diposizione di Antonio Conte in vista del match contro il Livorno e per la sfida con il Copenaghen valida per la Champions. Con Barzagli, Lichtsteiner, Ogbonna e Bonucci indisponibili e Vidal a rischio assenza a causa del Five day rule, una nuova defezione era l’ultima sopresa che il ct si augurava di ricevere. Ma contro i toscani dovrà fare a meno anche di Mauricio Isla, rientrato oggi a Torino dov’è stato sottoposto a una risonanza magnetica a seguito di un trauma contusivo-distorsivo accusato contro l’Inghilterra. L’esito degli esami ha evidenziato una distrazione del legamento collaterale mediale del ginocchio destro. Si valuterà nei prossimi giorni le sue condizioni, ma sicuramente il cileno salterà il Livorno e anche la sfida di Champions contro il Copenaghen.

Juve tenuta sotto scacco da Raiola?

pogba-tuttacronacaPriorità in casa bianconera è blindare Paul Pogba, che è  sotto contratto fino al 2016 ma con un solo milione di ingaggio. Entrambe le parti desiderano ridiscutere il compenso del francese: Raiola chiede quattro milioni, cifra a cui Marotta però non intenderebbe arrivare. Il procuratore ha quindi dettato un’alternativa: far arrivare Abate dal Milan. Ignazio era già stato cercato in passato tanto da Marotta quanto da Pratici e c’è comunque la consapevolezza che per trattenere il centrocampista 20enne servirà uno sforzo economico. Il nodo è nel fatto che l’esterno rossonero era in scadenza quest’anno ma ha prolungato il contratto fino al 2015, il che significa che i rossoneri pretenderanno un compenso economico importante: non si andrà sotto agli 8 milioni. La situazione va valutata e la Juve, oltre al fatto fondamentale di trattenere Pogba deve fare i conti anche con la necessità di un esterno offensivo. Molto dipende anche da quello che Raiola concederà.

Brutta grana per la Juve: di cognome fa Vidal!

arturo-vidal-tuttacronacaDomenica pomeriggio la squadra di Antonio Conte affronta il Livorno e il tecnico è in piena emergenza difesa con con Barzagli, Lichtsteiner, Ogbonna e Bonucci indisponibili (i primi due per infortunio, gli altri per squalifica). Tra questi, solo Barzagli può offrire qualche speranza di recupero. Ma mentre il tecnico pensa a come organizzare quella zona, ora una nube nera si affaccia all’orizzonte e si chiama Arturo Vidal. Il cileno, per il rinnovo del contratto del quale appena stamattina il popolo bianconero festeggiava, rischia di non scendere in campo a causa di una norma del regolamento Fifa, il “five day rule”. Questa prevede che un giocatore che si è reso indisponibile con la propria nazionale non può scendere in campo con il club di appartenenza per i cinque giorni successivi all’ultimo incontro saltato. Il centrocampista, convocato dal Cile per due amichevoli, quelle contro Inghilterra e Brasile, non potrà scendere sul rettangolo questa sera a causa di un infortunio muscolare che l’ha costretto a rientrare alla base, incappando appunto nel “five day rule”, visto che la Juve scenderà in campo già questo week-end.

Vidal dei record! 5 milioni l’anno per lui

Arturo+Vidal+tuttacronacaAlla Juventus fino al 2018, guadagnando 5 milioni l’anno. Arriverà a breve la firma sul nuovo contratto di Arturo Vidal, uno dei volti simboli della compagine bianconera. Era stato lo stesso Marotta a dire che non c’erano problemi per il rinnovo, e così è. Il rinnovo legherà il cileno al club fino al 2018 a 5 milioni l’anno: una cifra importante per il campionato italiano, ma che permette di distrarre il giocatore da sirenee europee quali Real Madrid, Bayern Monaco e Manchester City.

Ecco chi potrebbe essere l’erede di Buffon tra i pali bianconeri

marc_andre_ter_stegen_juventus-tuttacronacaLa Juventus è nota per essere una squadra che pianifica con largo anticipo e non meraviglia quindi che stia già iniziando a muoversi alla ricerca dell’erede di Buffon, che ha il posto assicurato ancora per qualche tempo ma che negli ultimi mesi ha mostrato che gli anni passano anche per i grandi campioni. Portieri in casa bianconera ce ne sarebbero, ma mancano ancora della necessaria esperienza per sfilare la maglia al numero 1. Tra gli altri, anche Nicola Leali che al momento è allo Spezia. Ma il club un nome in testa già ce l’avrebbe: si tratta di  Marc-Andrè ter Stegen, portiere del Borussia Monchengladbach, estremo difensore giovane ma già con grande esperienza, seguito anche dal Barcellona per il dopo-Valdes.

La Juve prova a blindare Pirlo: 2 stagioni e 8 milioni?

pirlo-tuttacronacaMirko Vucinic avrà tempo fino a giugno per dimostrare il suo valore e mirare a un futuro in bianconero. Per quel che riguarda Arturo Vidal, invece, mercoledì o giovedì dovrebbe arrivare l’annuncio ufficiale del rinnovo del contratto fino al 2018 con il cileno visto che ormai si tratta di sistemare dettagli. E se la Juve del futuro non può fare a meno di “Re Artù”, ora si scopre che i bianconeri sono pronti a trattare anche con Andrea Pirlo. Al termine della partita della Nazionale contro la Germania, il centrocampista aveva detto: “Il mio rinnovo? C’è ancora tempo, ma di sicuro io voglio continuare a giocare. Vedremo se sarà nella Juve o in un’altra squadra, non ho preclusioni per niente o nessuno”. Per evitare che vada a rinfornzare altri top club, che sono già sulla sua strada, la società bianconera si è decisa a iniziare le trattative per il rinnovo del contratto, in scadenza il prossimo giugno, con il regista. Agnelli e Marotta pensano a un biennale da 4 milioni di euro a stagione, più bonus. Ma quello che realmente vuole Pirlo è la certezza di scendere in campo. Non importa con che squadra. Motivo per il quale dovranno lavorare bene, coccolarlo e assicurarlo su un futuro da leader in bianconero. Il rischio è che possa partire alla volta dell’Inghilterra, dove lo attenderebbero Chelsea, Tottenham, Arsenal e United. Oltremanica si dice che gli Spurs sarebbero pronti a proporgli un triennale da 5 milioni di euro a stagione e avrebbe il posto da titolare fisso. Poi c’è anche la voglia di Pirlo di provare una nuova esperienza lontano dall’Italia.

“Pogba è come un Monet”. Raiola prova a blindare Paul

paul-pogba-tuttacronacaPaul Pogba è un pilastro nella squadra di Conte e non c’è addetto ai lavori che, incantato dalle sue reti e dalle sue prestazioni, non lo definisca un fuoriclasse assoluto nonostante i suoi 20 anni. Motivo per il quale i grandi club europei l’hanno inserito nella lista dei desideri per quel che riguarda il calciomercato. Tra questi, anche Real Madrid, Chelsea, e Manchester City. E se Andrea Agnelli ha già chiarito che sarà dura trattenerlo in caso di offerte pesanti, il valore del centrocampista lievita inesorabilmente, tanto che il club sembra non voglia cederlo a cifre inferiori ai 60 milioni. Anche Mino Raiola, il suo procuratore, prova a blindare il suo gioiellino parlando a Sky Sport. Prima spiega che: “Il valore di Pogba? Credo sia come un Monet. Non credo che i grandi quadri vadano all’asta, i grandi quadri sono già dai grandi collezionisti…” E poi spiega: “Paul è in crescita, sta facendo grandi cose e in futuro migliorerà ancora. Ibrahimovic insegna che si può crescere ancora anche a 32 anni, figuriamoci a 20… Il valore di Pogba aumenta gara dopo gara, ci darà tantissime gioie”.

Ancelotti: il Pallone d’Oro a Ronaldo, sì o sì!

cristiano-ronaldo-tuttacronacaCarlo Ancelotti parla del Pallone d’Oro che, secondo il ct, dev’essere assegnato a Cristiano Ronaldo e minaccia: “Se non danno il Pallone d’oro a Cristiano Ronaldo, faccio un sit-in di protesta, a Reggiolo”. Del resto i ronaldini sentono che lo merita il loro campione, così come il francese Ribery ritiene di meritarlo per quello che ha fatto col Bayern campione d’Europa e che Messi, infortunato, si aspetta. Da parte sua l’argentino ha un appoggio importante, quello di Blatter e della Fifa. Sembra infatti non disdegnino l’idea di consegnare per la quarta volta il premio proprio al campione del Barcellona. Leo potrebbe sbaragliare anche quest’anno la concorrenza senza troppi problemi: il francese è bravo, ma non piace, mentre Ronaldo potrebbe meritarlo, ma non spicca certo per simpatia.

Pirlo rimane in bianconero? “Resto se…”

Andrea-Pirlo-tuttacronacaTorna a splendere il sole dopo le polemiche dei mesi scorsi tra Pirlo e la Juventus, tanto che sarebbero stati avviati i contatti per il rinnovo del contratto, in scadenza a giugno 2014. Stando a quanto riporta la Stampa, al momento il nodo è dato dalla richiesta del giocatore di avere la garanzia di un posto da titolare anche per la stagione 2014/2015, certezza che la società ora non può offrirgli. Al momento, il rendimento del centrocampista 34enne è elevato, con 3 gol in 12 partite di campionato, in linea con quello dello scorso anno.

Alla Juve resta Pirlo o arriva Xabi Alonso?

pirlo-juve-tuttacronacaResta o non resta? La Juve ha deciso di attendere la risposta fino all’inizio della primavera, non oltre. E’ questa la strategia che la società bianconera ha deciso di adottare con Andrea Pirlo: proporrà il rinnovo, se il giocatore non dovesse dare una risposta, si mirerà a Xabi Alonso, a sua volta con il contratto in scadenza a giugno 2014 ma due anni più giovane del regista bresciano. Con il centrocampista basco la trattativa è già avviata e l’accordo non è lontano. Per quel che riguarda il madridista, molto dipende anche da quello che accadrà nei prossimi mesi, ossia se il Real Madrid, che ha nel mirino Gundogan, deciderà di proporgli un nuovo contratto o meno. La Juve ha comunque iniziato a sondare il terreno e sembra che la trattativa non presenti particolari difficoltà. Bisogna comunque attendere, innanzitutto, la decisione di Pirlo, chiamato a vagliare le tentazioni europee. Se lui dovesse partire, però,  Xabi Alonso sarebbe l’ennesimo colpo a costo zero dell’era Marotta.

Pirlo: candidato per il Pallone d’Oro… ma la Juve non lo vuole!

pirlo-tuttacronacaLa Fifa ha annunciato la lista dei 23 finalisti per il Pallone d’Oro 2013 e il bianconero Andrea Pirlo è l’unico giocatore italiano che vi compare. Eppure Conte ha le idee chiare per quello che vuole per la sua squadra e, Beppe Marotta lo sa, per trattenere il tecnico bisogna concedergli qualcosa. Questo “qualcosa” è la cessione proprio di Pirlo, anche in vista di un ritorno a quel modulo prediletto, il 4-2-4, in caso arrivassero gli esterni giusti e Pogba restasse ancora un biennio, almeno. Attualmente il tecnico festeggia l’adattamento di Llorente e il rientro di Caceres, destinato a diventare titolare, senza dimenticare Ogbonna, che vuole lanciare come centrale. Del resto a Torino è lo stesso giocatore ad apparire spremuto sul piano mentale e forse sfiduciato: ma Conte ha in mente un solo obiettivo, il terzo scudetto consecutivo, e nessuno può permenttersi di dare meno che il massimo. E poco importa chi si avventerà su Pirlo, con Real, Bayern e Totthenm che continuano ad osservarlo. L’importante è quel premio che arriva a fine campionato, un appuntamento a cui nessuno è disposto a rinunciare.

La Cremaschi e i suoi sexy pronostici hanno una rivale: Virginie Caprice

1ibra-pallonedoro-caprice-tuttacronacaSe in Italia ogni giorno ci si scandalizza e si attaccano le pubblicità dove sembra essere sponsorizzato più il corpo femminile che il prodotto in sè, in rete gli amanti del calcio impazziscono per i pronostici sexy. In Francia Virginie Caprice, modella, pornostar e personaggio televisivo, ha l’abitudine di scrivere sul proprio corpo i risultati dei maggiori eventi calcistici. Poco importa che non ne azzecchi uno: ogni sua nuova previsione è sempre un successo. In vista dell’assengazione del Pallone d’Oro 2013 la Caprice (il cui cognome reale è Gervais) ha fatto la sua scelta: il favorito sarebbe quindi Zlatan Ibrahimovic. Chissà se Laura Cremaschi, l’italiana con la stessa passione per i sexy-pronostici, avrà qualcosa da ridire al riguardo…

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lionel Messi è autistico?

lionel messi-tuttacronaca-autistico

Lionel Messi, Pallone d’Oro, uno dei calciatori più forti di sempre, sarebbe affetto da autismo. La rivelazione sarebbe avvenuta attraverso un tweet postato dall’attaccante brasiliano Romario:

“Lo sapete che Messi ha la sindrome di Asperger? È una lieve forma di autismo che conferisce il dono di una maggior concentrazione”

romario1-tuttacronacaDopo le numerose discussioni accesesi in Twitter, ha poi sottolineato: “Anche Newton e Einstein avevano la stessa forma di autismo. Spero che, come loro, continuerà a voler migliorare per regalarci del gran calcio”

romario2-tuttacronacaUn’accusa pesante, quella rivolta alla stella del Barcellona e della Nazionale argentina, che, come affermato dallo stesso Romario, costringerà il padre di Messi ad avviare azioni legali contro l’ex nazionale brasiliano che si è dato alla politica. Del resto, se il Twitter ha acceso così tante polemiche, c’è da sottolineare il fatto che, come lui stesso spiega, si è limitato a riportare una notizia che lui stesso aveva appreso dai media, e posta anche il link dell’Exame.com, dove appare l’articolo.

romario3-tuttacronaca“Secondo suo padre Messi non è autistico. Io non sono un medico – aggiunge Romario sempre sul social network – per discutere della questione. Ma se vuole procedere per vie legali lo faccia pure”.

romario4-tuttacronacaChe sia su Twitter o in Parlamento, Romario, che ha un figlio di otto anni affetto dalla sindrome di Down, interviene regolarmente su temi scientifici e medici relativi a persone con disabilità.

Scandalo Messi? Fotografato con una bionda a Las Vegas.

lionel messi-tuttacronaca

Il matrimonio di Leo Messi con Antonella potrebbe essere a rischio se davvero l’indiscrezione che sta circolando in queste ore fosse confermata.  Leo Messi è stato fotografato con una ragazza bionda a La Vegas e la rivista argentina di gossip Pronto ha pubblicato in anticipo la copertina del prossimo numero, in cui comparirà un servizio che rischia di mettere nei guai il fuoriclasse del Barcellona. Il titolo è inequivocabile: «Le foto che mettono a rischio il matrimonio di Lionel Messi».
Il quattro volte Pallone d’Oro viene presentato in atteggiamenti intimi con una donna che viene presentata come una ballerina di striptease.

«Leo e Antonella, la madre di suo figlio Thiago, stanno vivendo una grave crisi», scrive Pronto, che nella sua versione online svela la prima pagina del prossimo numero incentrato sulla presunta «notte brava a Las Vegas» di Messi. Secondo il settimanale la stella ‘blaugrana’, dopo la partita di beneficenza giocata a Chicago all’inizio di luglio, avrebbe raggiunto Las Vegas per partecipare a una festa organizzata dall’ex stella brasiliana Ronaldo in un albergo di lusso, dove sono state scattate le foto incriminate.

 

Owen e il suo addio al calcio!

michael owen - calcio-addio-tuttacronaca

I tifosi inglesi non dimenticheranno mai alcuni dei suoi gol: piccolo, agile e dai piedi d’oro, Michael Owen è stato uno dei grandi attaccanti della sua generazione, premiato con il Pallone d’Oro per il miglior giocatore d’Europa nel 2001, vincitore più volte del campionato inglese e di coppe nazionali ed europee, autore di 40 gol in 89 partite con la maglia dell’Inghilterra. Oggi ha annunciato che a fine stagione si ritirerà dall’agonismo. Dopo avere militato in alcune delle più forti squadre del continente, dal Liverpool al Manchester United al Real Madrid, in questa stagione il 33enne Owen era schierato con lo Stoke City, sempre in Premier League ma non più ai massimi livelli, con cui ha disputato peraltro soltanto sette partite, segnando una sola rete. La sua carriera è stata afflitta da innumerevoli infortuni, che non gli hanno impedito però di diventare uno dei beniamini del soccer inglese, un incursore micidiale nella difesa avversaria.

“Con immenso orgoglio annuncio il mio ritiro dal calcio al termine di questa stagione”, afferma lo stesso giocatore in un comunicato sul proprio sito internet. “Dopo avere giocato 89 partite con la nazionale inglese e indossato le maglie di alcuni dei club più importanti al mondo, penso che sia arrivato il giusto momento per ritirarmi. Sono stato molto fortunato, ho avuto la carriera che sognavo”. Owen si segnalò all’attenzione del pubblico europeo con un gol spettacolare in una “Con immenso orgoglio annuncio il mio ritiro dal calcio al termine di questa stagione”, afferma lo stesso giocatore in un comunicato sul proprio sito internet. “Dopo avere giocato 89 partite con la nazionale inglese e indossato le maglie di alcuni dei club più importanti al mondo, penso che sia arrivato il giusto momento per ritirarmi. Sono stato molto fortunato, ho avuto la carriera che sognavo”. Owen si segnalò all’attenzione del pubblico europeo con un gol spettacolare in una gara contro l’Argentina durante i Mondiali del 1998. Ma sono tante le sue prestazioni che hanno lasciato il segno e la Bbc e altre reti televisive britanniche hanno prontamente trasmesso una rassegna delle sue azioni migliori. Tutti i suoi club, che comprendono anche il Newcastle, lo hanno ricordato con gratitudine e gli hanno fatto gli auguri per la sua nuova vita fuori dal calcio. Non è ancora chiaro se proverà a diventare un allenatore o farà, come molti suoi colleghi, il commentatore per giornali e tivù.

L’uomo dal piede d’oro: Lionel Messi!

'The Golden Foot'- piede d'oro- lionel messi- tutatcronaca

Una riproduzione in oro massiccio del piede sinistro del fantasista argentino del Barcellona Lionel Messi, con tanto di tendini ben definiti, sarà messa in vendita questa settimana in Giappone.
La scultura di 25 kg e di un valore di poco superiore ai 4 milioni di euro è stata realizzata dal gioielliere giapponese Ginza Tanaka, per celebrare la conquista del quarto Pallone d’Oro consecutivo dell’asso del Barcellona all’inizio di gennaio.
Una parte dei soldi provenienti dalla vendita della scultura sarà devoluta, tramite la fondazione di Lionel Messi, alle popolazioni colpite dal sisma e dallo tsunami che hanno sconvolto il Giappone circa due anni fa.

Messi farà poker? Questa sera si assegna il Pallone d’Oro!

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

Avenues2

Just another WordPress.com weblog

Chef and Dog

In the Kitchen with Cara and Abner

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

Stacy Alexander

Arte California

max lucien

il linguaggio della passione

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: