Antonio Conte miglior allenatore italiano: seconda Panchina d’Oro per lui

panchina-oro-tuttacronacaAntonio Conte si aggiudica per il secondo anno consecutivo la Panchina d’Oro, riconoscimento FIGC assegnato al miglior allenatore del campionato italiano che viene votato dai colleghi di tutte e quattro le serie professionistiche del calcio tricolore. Al secondo posto, con 23 punti contro i 27 del bianconero, Vincenzo Montella. Al terzo, Walter Mazzarri, per il lavoro fatto al Napoli. La Panchina d’Argento, che premia gli allenatori di Serie B, è andata a Eusebio Di Francesco, l’allenatore che ha portato il Sassuolo in A e che ora, dopo l’esonero di Malesani, torna a guidare. Alle sue spalle: Mandorlini (Verona) e Nicola (Livorno). Questo quanto detto da Conte al momento della premiazione:

“Prendo in prestito una battuta del presidente federale Abete: è più facile vincere che farsi votare… Sono molto contento di aver ricevuto questo premio da parte dei miei colleghi, anche perché segue quello che ho ricevuto poco tempo fa dall’AIC, ossia dai calciatori: questo significa che il movimento calcistico capisce e apprezza il nostro straordinario lavoro, quello che c’è dietro ai nostri successi. Perché dietro alle vittorie ci sono tanta fatica, lavoro e tempo dedicato al calcio e sottratto alla famiglia. Per questo voglio dedicare il premio alla famiglia, perché mi sopporta e mi supporta, poi ai miei calciatori, collaboratori e società”.

Tutti i pezzi al posto giusto: il nuovo attaccante juventino arriva dal Chelsea

conte-calciomercato-tuttacronacaIl grande sogno di Antonio Conte resta uno: la Champions League. Ma per riuscire finalmente ad alzare al cielo la coppa più prestigiosa ha bisogno della rosa adatta per giocarsela alla pari con le big europee. E proprio per questo, per rafforzare la propria squadra, la Juve continua a guardare alla Premier League. Il portale britannico footballdirectnews.com riporta che i bianconeri sarebbero sulle tracce di due centravanti in uscita dal Chelsea. La ‘Vecchia Signora’ – che sta valutando di riscattare o meno Osvaldo – potrebbe presto formulare un’offerta per uno tra Lukaku e Torres.

La Juve fa spese nella scuderia Raiola

Black-And-White-tuttacronacaLa scuderia di Raiola, come dimostra Paul Pogba, è un’ottima fucina di talenti e difficilmente la Juventus si lascia sfuggire l’occasione di sferrare un colpo. Ecco perchè ora il club sta lavorando con intensità per portare a casa un nuovo giocatore. Si tratta di Ignazio Abate, terzino attualmente in forze al Milan ma con il contratto in scadenza e non ancora rinnovato. Del resto i rossoneri stanno per mettere le mani su Santon, dando il via libera ai bianconeri nel trattare con il giocatore.

Carlitos Tevez… papà per la terza volta!

tevez-papà-tuttacronacaIl 25 febbraio Carlitos Tevez ha festeggiato l’arrivo del suo terzogenito: Lito. Già papà di Florencia e Katie, l’attaccante bianconero ha voluto festeggiare l’evento con tutti i suoi fans dando l’annuncio su Twitter e postando la foto del primo maschietto suo e della moglie Vanesa: “E’ nato l’erede! La gioia di tutti noi è inesprimibile. E’ nato Lito Junior Tevez”. La mamma sta bene anche se in precedenza la gravidanza non era stata semplice: circa due mesi fa, infatti, Vanesa era stata ricoverata a Buenos Aires per delle complicazioni. Tevez – che era in vacanza per la pausa natalizia – chiese alla Juve qualche giorno di permesso in più per starle accanto, ma si ripresentò in tempo per la sfida di campionato con la Roma.
tevez-lito-tuttacronaca

La Juventus “spia” in casa PSG

Paris-Saint-Germain-tuttacronacaLa Juventus, che dal Paris Saint Germain deve temere gli assalti al suo diamente Paul Pogba, mira proprio a un giocatore del club francese. Come spiega Le Parisien, infatti, Lucas Moura sarebbe pronto a lasciare il PSG in cerca di maggior spazio. Il brasiliano potrebbe essere ceduto in prestito in estate visto lo scarso utilizzo da titolare in questa stagione. Proprio i bianconeri osservano attentamente l’evolversi della situazione. 

In casa Juve è pronta l’alternativa a Lichtsteiner

beppe-marotta-tuttacronacaBeppe Marotta non si concede mai tregua per quel che riguarda il mercato e, complice il Derby della Mole, ha avuto la possibilità di osservare da vicino le prestazioni di Matteo Darmian, giocatore che sta seguendo con attenzione. Stando a quanto riporta Goal.com, il terzino destro, anche nella serata di ieri è piaciuto molto. E proprio sul granata, avendo Isla in uscita, i bianconeri vogliono puntare. Nel Toro piace anche Cerci e con il club del Presidente Cairo c’è di mezzo anche il cartellino di Immobile.

La rivelazione di Pirlo: “Berlusconi mi ha chiamato”

berlusconi_pirlo-tuttacronacaIl centrocampista bianconero e della Nazionale Andrea Pirlo è stato intervistato da La Stampa e, parlando del suo futuro, ha fatto un’interessante rivelazione: “Non ho ancora firmato il rinnovo con la Juventus, ma ci siamo incontrati e presto definiremo il tutto. Ci sono tutte le carte in regola per restare: la squadra è in crescita e si possono raggiungere grandi obiettivi. Confermo che Berlusconi mi ha telefonato recentemente. Per tornare al Milan? Disse che dovevamo incontrarci, poi non se n’è fatto più nulla. Comunque, ho già giocato 10 anni lì e ora sono contento di essere alla Juve. Non credo che sia giusto tornare indietro“.

Andata! Il nuovo acquisto della Juve è cosa certa

conte-tuttacronacaCi aveva provato a gennaio ma l’offerta di un milione era stata rifiutata a gennaio. Ora, invece, la Juve è riuscita a mettere a segno il colpo: quest’estate arriverà a Torino Erik Palmer-Brown, difensore di 16 anni dello Sporting Kansas City. E’ ESPN a renderlo noto. Il difensore centrale classe 1997 ha iniziato a giocare con le giovanili del club a 11 anni passando poi tra i professionisti ed è nel giro della Nazionale Under 17 oltre ad essere stato già convocato per quella Under 20.

Vidal e la sua dichiarazione d’amore eterno…

arturo-vidal-tuttacronacaArturo Vidal, via radio, ha dichiarato amore eterno alla squadra bianconera: “Lavoro giorno dopo giorno nella Juve per dare tutto in campo: anche supponendo che ci sia l’interesse del Real Madrid, io continuo a lavorare forte qui e spero di conquistare tutti gli obiettivi. A Torino io e la mia famiglia ci sentiamo a casa, voglio vincere ancora tanto con la maglia bianconera”. I tifosi si augurano abbia parlato con il cuore in mano, perchè quella fatidica offerta, del resto annunciata, è arrivata: il Real Madrid avrebbe infatti messo sul piatto circa 50 milioni di euro per il cileno con un’offerta di 7 milioni di euro a stagione per il centrocampista. L’offerta è comunque bassa, visto che servirebbero almeno 70 milioni di euro, ma si tratta pur sempre di una prima offerta… Le parole di Vidal, tuttavia, dovrebbero rasserenare gli animi.

Tevez e l’appello in rete!

tevez-cane-tuttacronacaBrutta avventura oggi per il numero 10 della Juventus, Carlitos Tevez. L’argentino oggi ha dovuto lanciare un appello sul suo profilo Twitter:

1El Apache ha quindi postato una foto di Boo, chiedendo ai tifosi di farla girare il più possibile:

2Fortunatamente, la storia ha avuto un lieto fine: il cagnolino è stato ritrovato in un paio d’ore ed è tornato a casa con le sue padroncine!

3

Il futuro di Pogba è scritto?

pogba-paul-tuttacronaca-mercatoNon può certo passare inosservata la voce che rimbalza con insistenza in terra francese: Paul Pogba verrebbe scambiato, nella sessione estiva di mercato, con Marco Verratti. Oltralpe, come spiega Juvelive.it, si parlacon insistenza di un’offerta del Psg con l’inserimento di un conguaglio a favore dei bianconeri. A riportare la notizia è L’Equipe che però precisa quanto la Juventus sia pronta a fermare tutto a meno di clamorosi conguagli.

Pogba si confessa: “Conte quella volta mi disse…”

pogba-intervista-tuttacronacaPalleggia, gioca con la sfera e risponde serenamente alle domande. Paul Pogba si è offerto ai microfoni di Bwin per un’intervista a tutto campo nella quale si scoprono le sue passioni giovanili, come si trova a giocare nella Juventus ma non solo. Parla di come ha sviluppato le sue qualità e svela anche un segreto: quello che gli ha detto Conte al loro primo incontro…

I bianconeri e il colpaccio in casa blaugrana

Juventus-Logo-tuttacronacaOsvaldo è solo l’ennesimo nome che è arrivato a rinforzare la batteria di attaccanti a disposizione di Conte ma ai bianconeri ancora non sono soddisfatti e sono alla ricerca di un altro bomber. La necessità è anche quella di correre anticipatamente ai ripari nel caso la prossima estate dicano addio a Vinovo giocatori del calibro di Quagliarella, Vucinic e Giovinco. Le idee, Marotta&Co, le hanno abbastanza chiare e tra gli obiettivi principali spicca Alexis Sanchez, eclettico attaccante cileno che milita nel Barcellona. La trattativa, tuttavia, non è delle più semplici: stando a quanto riporta fichajes.net, i blaugrana non avrebbero alcuna intenzione di privarsi dell’ex Udinese, a meno di una mega offerta da parte della Juve.

“Bagni di umiltà per tutti” così i tifosi contro Conte

bagni-d'umiltà-per-tutti-juve-tuttacronaca

Uno striscione nella Curva Sud è apparso a inizio partita allo Stadium durante Juventus-Chievo: “Bagni di umiltà per tutti: giocatori, dirigenti, tifosi e società”. Il riferimento è alla frase di Antonio Conte al termine di Verona-Juventus, quando aveva detto che la Juventus avrebbe fatto meglio a fare un bel bagno di umiltà.

Da bianconeri… a bianconeri! Juve e Udinese al tavolo delle trattative

Udinese-Juventus-tuttacronacaJuventus e Udinese presto potrebbero non avere in comune solo i colori sociali. Stando a quanto riporta la Gazzetta dello Sport, infatti, i due club starebbero intensificando i rapporti in vista di possibili affari nella sessione di calciomercato estiva. Per la precisione: i torinesi seguono Pereyra, valutato dai friulani 15 milioni di euro, ma non solo: vorrebbero mettere le mani sulla metà del cartellino di Cuadrado che appartiene ai friulani. Sul fronte inverso, potrebbero partire alla volta del Friuli i giovani Berardi, Gabbiadini e Zaza ma anche l’esperto Quagliarella, per il quale si tratterebbe di un ritorno.

 

La Juve in attesa di un’offerta shock per Vidal

calcimercato-juve-tuttacronacaIeri il quotidiano spagnolo Marca aveva riportato la notizia che il Real Madrid è pronto a dare l’assalto ad Arturo Vidal. Oggi La Gazzetta dello Sport approfondisce quelli che potrebbero essere i dettagli della possibile trattativa. A Torino si attende un’offerta delle Merengues entro due settimane e non potrà essere inferiore ai 50 milioni di euro, in modo da far breccia nella certezza dei dirigenti della Juventus di non cedere il cileno per il quale sarebbe già pronto un contratto da 7 milioni a stagione fino al 2018 contro i 5 che ne percepisce dal club bianconero con il quale ha un contratto fino al 2017.  Beppe Marotta & Co. hanno le idee chiare per quel che riguarda le cessioni: a giugno lasceranno partire solo uno tra Pogba (valutazione 70 milioni), Vidal (50 milioni) e Marchisio (30 milioni)  e solo a patto che siano i giocatori a chiedere di partire. L’indiziato numero uno – il Real Madrid è avvisato – è Paul Pogba, per il quale resta fortissimo l’interesse del Paris Saint-Germain.

Juve in allerta: il Real Madrid pronto all’assalto a Vidal!

Arturo_Vidal-tuttacronacaArturo Vidal finisce in copertina sul quotidiano spagnolo Marca ed è allerta in casa bianconera per la notizia che fa tremare i tifosi: il Real Madrid sarebbe pronto a tentare un nuovo assalto al cileno. Il biancoenro, infatti, sarebbe il primo candidato per sostituire a centrocampo Khedira e appare in cima alla lista dei desideri di Ancelotti. Da parte sua, Vidal ha da poco rinnovato il suo contratto fino al 2017 a 4,5 milioni più bonus, il massimo consentito dal tetto salariale bianconero. E’ stata dunque ribadita la fedeltà alla Vecchia Signora del calcio italiano: “In Europa mi cercano? Io e mia moglie ci troviamo molto bene a Torino: è difficile andare via da qui. Sento l’affetto dei tifosi e dei dirigenti, è un po’ come stare in famiglia”. Basteranno queste parole a rasserenare gli animi?

Quando la sfortuna si accanisce contro i bianconeri

pepe-juventus-tuttacronacaUn anno fa si operava alla coscia sinistra per ovviare a una lesione muscolare degenerata in calcificazione. Ora Pepe, l’esterno della Juventus, lamenta l’ennesimo problema di carattere muscolare alla stessa gamba. Domani il calciatore sverrà sottoposto ad accertamenti ma quello che appare chiaro è che l’esterno destro non è ancora del tutto uscito da quel tunnel durato un anno e mezzo. E Conte si trova così, contro ogni pronostico, ancora senza un’alternativa in più. Il 18 dicembre scorso Pepe aveva disputato 9 minuti contro l’Avellino in Coppa Italia e in seguito aveva detto: “La maledizione è finita, non ho più paura di nulla: cos’altro mi può succedere?” Il 18 gennaio, sottolineava Conte: “Simone sta alzando l’intensità del lavoro e la gamba risponde bene: spero di avere presto una freccia in più al mio arco”. Oggi, il nuovo stop che si aggiunge a quelli di Chiellini (infiammazione al polpaccio, possibile recupero per il derby di domenica 23 febbraio), Vucinic (distorsione al ginocchio, fuori 3-4 settimane) e Barzagli (tendinopatia, probabile rientro per Juve-Trabzonspor di giovedì 20 febbraio). Per quel che riguarda Osvaldo, oggi è rientrato in gruppo ma non è ancora al meglio dopo la febbre dei giorni scorsi. In poche parole: Conte si trova a fare i conti un un’emergenza da codice rosso soprattutto in difesa, dove domenica contro il Chievo agiranno Caceres, Ogbonna e Bonucci. A centrocampo tutto porta all’esclusione di Pogba, con Marchisio e Vidal ai fianchi di Pirlo e le corsie affidate ancora una volta a Lichtstener e Asamoah. In attacco, nonostante la disponibilità sulla carta sia extra large, Conte dovrebbe puntare nuovamente su Tevez e Llorente, anche se non va esclusa la possibilità di vedere in campo Giovinco. Il problema principale, a questo punto, è che i soliti noti si ritrovino massacrati da un tour de force che prevede cinque partite in 14 giorni, dal 16 febbraio al 2 marzo: Chievo, Trabzonspor e Toro allo Stadium, poi il ritorno in Turchia e la trasferta in casa del Milan al Meazza.

Juve-Jovetic: si riapre la trattativa e con ottime possibilità!

jovetic_juve-tuttacronacaStevan Jovetic ha accumulato appena sei presenze in campionato con il Manchester City. Per questo motivo il montenegrino, che non trova spazio in Premier League, valuta seriamente l’ipotesi di un ritorno in Italia. E qui entra in gioco la Juventus, che deve trovare il sesto attaccante richiesto da Antonio Conte. Stando a quanto riportato da Tuttosport, sono pronti a fare le valigie a giugno Fabio Quagliarella, Mirko Vucinic e Sebastian Giovinco. Se Osvaldo manterrà le proprie premesse verrà confermato mentre la “quinta punta” potrebbe essere uno dei tanti attaccanti in prestito o comproprietà come Berardi o Gabbiadini. E si arriva a quota cinque, contro i sei richiesti dall’allenatore. A questo punto, vista la disponibilità di Jovetic, già cercato dal club bianconero la scorsa estate, di tornare in Italia, Beppe Marotta potrebbe approfittarne per sferrare il colpo. La scorsa estate l’accordo con il giocatore era stato raggiunto, mentre mancò la stretta di mano con il presidente Della Valle. Oggi, invece, i dirigenti bianconeri punterebbero forte sulla possibilità di ottenere il giocatore in prestito con un riscatto fissato a fine stagione a 15 milioni di euro. L’affare potrebbe rivelarsi conveniente per tutti e quindi, la trattativa si riapre!

Conte beffato da Vucinic! Proprio ora che voleva dargli spazio, il giocatore…

Mirko-Vucinic-Juventus-tuttacronacaSembrava che, dopo il mancato passaggio all’Inter, fosse tornato il sereno per Mirko Vucinic, che dopo un lieve raffreddore è tornato ad allenarsi con i compagni. Tutto bene anche con Conte, tanto che il tecnico era intenzionato a lasciargli più spazio. Tutto bene quindi… almeno fino a quando, giovedì, l’attaccante montenegrino si è infortunato riportando una distorsione al ginocchio destro. Il bianconero si è sottoposto a una risonanza magnetica che ha escluso una lesione dei legamenti, ma ha evidenziato una contusione dell’osso tibiale e del menisco interno. Grana da risolvere quindi per Conte che voleva schierarlo contro il Chievo fin dal primo minuto inottica turnover. Scalda i motori allora Sebastian Giovinco, ma potrebbe tornare in gioco anche Quagliarella, nonostante i rapporti tesi dopo l’esclusione dalla lista per l’Europa League.

Sospiro di sollievo per i tifosi bianconeri?

paul-pogba-resta-tuttacronacaXavier Jacobelli, direttore di Calciomercato.com, ha parlato ai microfoni di RaiSport condividendo un suo parere sulla questione Pogba-Psg: “Che il club francese sia pronto ad offrire 70 milioni per Pogba non ci piove, ma io credo che l’obiettivo della Juventus sia quello di tenerlo ancora per un altro anno, perchè Conte vuole provare a dare l’assalto alla Champions League. Sfuriata dopo Verona-Juventus? Conte con i suoi atteggiamenti vuole dimostrare di essere il vero “deus ex macchina” della Juve, e il fatto di aver annunciato lui e non Marotta l’annullamento del giorno di riposo è indicativo del suo processo di fergusonizzazione”.

Affare in vista per la Juventus?

giovinco-tuttacronacaC’è stato solo un periodo nel quale Giovinco ha avuto un posto stabile nelle formazioni di Conte, e risale all’inizio della seconda stagione del tecnico in bianconero. Da allora, la fiducia conquistata è andata via via scemando. La Formica Atomica era costata al club 6/7 milioni mentre oggi il suo cartellino non supera i 4. Rapido calcolo: la sua eventuale cessione potrebbe far recuperare i soldi spesi. Di fatto, con 9 milioni di euro Giovinco sarebbe nuovamente ripagato in casa bianconera e c’è chi già riflette in questi termini. Si tratta del Parma, che rivuole il suo ex attaccante soprattutto dopo lo spauracchio dei mesi scorsi quando si temeva di perdere Cassano. Pietro Leonardi non nasconde il ritorno di fiamma per il fantasista di Beinasco, mai utilizzato nel ruolo specifico da Conte. Stando a quanto riporta Calcioblog, gli scudocrociati avrebbero difatti in mente un’offerta da 8 milioni più metà del cartellino del giovane centravanti Cerri, da tempo nei radar di Fabio Paratici. Ovviamente si tratterebbe di un pagamento in almeno due tranche col patto di tenere in Emilia ancora per una stagione l’attaccante che fece vincere il titolo nazionale Allievi alla squadra di Lucarelli meno di un anno fa. Insomma, quasi 10 milioni mal contati. Con un investimento futuribile dentro. Come piace a questa gestione della Juventus. E con Giovinco che tornerebbe là dove ha saputo esprimersi ad alti livelli.

Buone notizie in casa bianconera: la Juve scopre un tesoretto!

immobile-ciro-tuttacronacaTra i migliori cannonieri della Serie A, impossibile non citare anche Ciro Immobile, attaccante napoletano che è in comproprietà tra Torino e Juventus. La squadra di Conte, tuttavia, si trova in rosa giocatori come Llorente, Osvaldo e Tevez, difficile perciò che decida di puntare su di lui. In compenso, però, il giocatore può portare soldi in cassa. Ad ogni gol di Immobile, intanto, il prezzo del suo cartellino aumenta e, ora come ora, può valere anche sui 10 milioni di euro. A questo punto i bianconeri potrebbero cedere la loro metà al Toro, naturalmente per molti più soldi rispetto a quelli spesi dai granata la scorsa estate, ovvero 2,5 milioni di euro per la metà. E la Juve scopre un tesoretto…

Clamoroso! La Juve ha individuato il sostituto di Pogba!

paul-pogba-via-tuttacronacaL’indiscrezione di Sport Direct News sulla Juventus ha del clamoroso: il club, riporta, a giugno si vedrà costretto a cedere Pogba al Psg, trovandosi di fronte a offerte milionarie che non possono essere rifiutate, e proprio per questo starebbe già pensando al centrocampista che potrebbe sostituirlo. Sembra che le idee Marotta e Pratici le abbiano chiare: si tratterebbe del capitano del Napoli Marek Hamsik. A questo punto bisogna però fare i conti con la concorrenza del Manchester United, che lo segue da tempo e la resistenza che potrebbe opporre un nemico storico della Juve come il presidente De Laurentiis, che non vorrebbe rinforzare una diretta concorrente per la lotta in campionato. Al momento restano rumors, con il giocatore azzurro che non sta vivendo una grande stagione. Ma questo non significa che non faccial al caso di Conte e, soprattutto, sarebbe la pedina giusta anche per “consolare” i tifosi della dolorosa cessione.

Andrea Pirlo: tra rinnovo e gossip

andrea-pirlo-gossip-tuttacronacaAndrea Pirlo resta al centro dell’attenzione sia sul piano sportivo che per il gossip. Per quel che riguarda il calcio, il giocatoreha trovato un accordo con il club bianconero e firmerà fino al 2016: a giorni l’annuncio ufficiale della permanenza al club per altri due anni, come spiega il Corriere dello Sport. La Juve si tiene stretto il regista che, nonostante i 35 anni, ha una classe che non è facile da trovare in giro. Si prosegue dunque con il progetto di costruire una squadra ancora più forte allo scopo di centrare l’obiettivo Champions. Per concentrarsi unicamente sulla Juve Pirlo ha anche ormai deciso di lasciare la Nazionale dopo il Mondiale. Per quel che riguarda il gossip, la conferma alle voci che si rincorrevano da giorni arriva dalla rivista Diva e Donna, che ha pubblicato uno scatto che ritrae il centrocampista con la sua nuova fiamma Valentina Baldini, mentre passeggiano tranquillamente, insieme per strada. Intanto, le pratiche legali per il divorzio dalla moglie Deborah Roversi proseguono.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Juve già all’attacco: ecco come cambierà la squadra di Conte

juve-nuovo-schema-tuttacronacaI bianconeri corrono a perdifiato verso il terzo scudetto consecutivo e Antonio Conte ha ben chiaro il suo obiettivo: tornare a gareggiare in Champions ed essere competitivi su un simile palcoscenico. E proprio per questo il tecnico potrebbe dettare le linee guidea per il prossimo mercato, a seconda delle sue esigenze. Secondo La Gazzetta dello Sport, l’allenatore salentinopersiste nella sua idea di passare al 4-3-3, soprattutto per migliorare il rendimento europeo. Così facendo, si renderebbero però necessari A degli esterni offensivi e almeno uno di questi deve essere un top player. Potrebbe quindi essere Cuadrado della Fiorentina, giocatore che piace tantissimo a Conte. Con lui in attacco, come punta centrale potrebbe essere confermato Osvaldo, se farà bene, il quale si giocherà il posto con Llorente, mente dall’altra parte ecco Tevez. Difesa a 4 e centrocampo solito con Pogba (se rimarrà), Pirlo e Vidal. juve-tuttacronaca

Marcello Lippi pronto a far spese in casa Juve?

Fabio-Quagliarella-tuttacronacaE’ Tuttosport a tornare su un tema caldo di questi ultimi due giorni: la tensione tra Fabio Quagliarella e il club bianconero, con il giocatore che non è stato convocato per i prossimi impegni in Europa League della squadra. Anche Sky non lascia spazio a dubbi: “Fabio Quagliarella è fuori rosa. Si allenerà in orari diversi da quelli della prima squadra.” L’attaccante della Juve non ha digerito l’esclusione dalla lista Uefa per l’Europa League e la società ha risposto così, mettendolo fuori squadra. L’arrivo di Osvaldo non era dunque solo un’occasione di mercato ma un’operazione legata all’uscita di Eta Beta. Operazione che potrebbe già essere nell’aria, visto che l’ex attaccante del Napoli piace al Guangzhou di Marcello Lippi.

Tensioni in casa Juve: vicini a un addio?

quagliarella-tuttacronacaAsamoah, Barzagli, Bonucci, Buffon, Caceres, Chiellini, Giovinco, Isla, Lichtsteiner, Llorente, Marchisio, Ogbonna, Osvaldo, Padoin, Peluso, Pepe, Pirlo, Pogba, Rubinho, Storari, Tevez, Vidal, Vucinic. E’ questa la lista dei nomi che la Juventus ha consegnato all’Uefa: si tratta dei 23 giocatori che potranno scendere in campo in Europa League il 20 e il 27 febbraio per i sedicesimi di finale contro il Trabzonspor. La novità riguarda l’attacco, dove è presente il neo acquisto Osvaldo ma anche Vucinic, a un passo dall’Inter durante l’ultima sessione di mercato. Antonio Conte ha invece deciso di escludere Quagliarella, non presente nella lista. L’Uefa impone alle società che almeno tre dei 24 giocatori della lista provengano dal settore giovanile. Della lista bianconera i tre provenienti dal vivaio erano Giovinco, Marchisio e De Ceglie, ma quest’ultimo è stato ceduto al Genoa. Ecco perché la Juventus è stata obbligata a fornire una lista con soli 23 giocatori. E la scelta di escludere un nome è caduta su Quagliarella. Ma la decisione di Conte non è andata giù all’agente dell’attaccante napoletano, e del resto ha sorpreso anche molti addetti ai lavori. Beppe Bozzo, procuratore del giocatore, ai microfoni di TuttoSport ha detto: “Mi chiedete come l’ha presa… Beh, non benissimo, ma Fabio è sereno. Anzi, serenamente arrabbiato perché forse avrebbe meritato più rispetto dopo tutto quello ha fatto per la Juve…”. Forse il futuro di Quagliarella è lontano da Torino.

Roma-Parma: i giallorossi all’inseguimento della capolista, ma ci sono insidie

roma-parma-tuttacronacaNon una sfida facile quella che si prospetta per gli uomini di Garcia e che si giocherà oggi all’Olimpico di Roma, dove nel frattempo la pioggia continua a cadere. Lo stesso tecnico, in conferenza, ha ammesso di temere il match contro un Parma che è un avversario ostico e fa risultato da dieci giornate, per questo è bene non sottovalutarlo. Ma il match è fondamentale per continuare l’inseguimento alla Juve, dopo che la settimana scorsa i giallorossi si sono portati a -6 accorciando le distanze. L’allenatore si affida ai migliori, davanti a De Sanctis ci saranno Benatia e Castan, con Maicon e Torosidis sulle fasce. Il centrocampo prevede Daniele De Rossi al centro, con Pjanic e Strootman a fare da interni. In attacco infine a fianco di Totti, che partirà titolare anche oggi, i favoriti a partire dal primo minuto sono Gervinho e Florenzi. Anche Donadoni opterà per una formazione tipo, con in attacco la coppia Amauri-Cassano e, alle loro spalle, il centrocampo a cinque con Gargano, Marchionni e Parolo al centro e Acquah e Parolo sulle fasce. I tre difensori sono Cassani, Paletta e il capitano Lucarelli, davanti al solito Mirante. Queste le probabili formazioni:

ROMA (4-3-3): De Sanctis; Maicon, Benatia, Castan, Torosidis; Pjanic, De Rossi, Strootman; Florenzi, Totti, Gervinho. A disposizione: Skorupski, Lobont, Jedvaj, Romagnoli, Bastos, Taddei, Battaglia, Ricci, Destro, Ljajic. All: Garcia Indisponibili: Dodò, Balzaretti. Squalificati: Nainggolan.

PARMA (3-5-2): Mirante; Cassani, Paletta, Lucarelli; Acquah, Gargano, Marchionni, Parolo, Gobbi; Amauri, Cassano. A disposizione: Bajza, Coric, Rossini, Sall, Galloppa, Biabiany, Molinaro, Schelotto, Mauri, Munari, Palladino, Cerri. All: Donadoni. Indisponibili: Pavarini, Obi. Squalificati: Felipe.

Retroscena di mercato: la Juve e l’acquisto “prenotato”

juve-calciomercato-tuttacronacaA gennaio, l’unico acquisto in casa bianconera è stato quello di Pablo Daniel Osvaldo, arrivato in prestito secco e con diritto di riscatto fissato a 19 milioni di euro. Ci si chiede quindi che sarà di lui a giugo. Anche se molto dipenderà dal come si comporterà l’italo-argentino nei prossimi mesi, va comunque ricordato che Conte ha dimostrato di tenere in considerazione attaccanti dalle caratteristiche del neo bianconero: l’ex Roma sarà prezioso in Europa League e, qualora si dimostri forte in campo internazionale, potrebbe essere il colpo giusto per la Champions League dell’anno prossimo. Passando al discorso cartellino, i 19 milioni sono pagabili in tre anni e quindi verrebbero comunque ammortizzati. Per queste ragioni, non è da escludere una permanenza più lunga rispetto ai quattro mesi iniziali. Ma nel frattempo si scopre anche un altro retroscena di casa bianconera. Già si era parlato del fatto che Marotta aveva chiesto un giocatore sulle cui tracce il club è da tempo: Luis Nani del Manchester United, che però non l’ha liberato in prestito. Anche Inter e Milan hanno provato a chiedere il giocatore con la stessa formula, ricevendo a loro volta un secco no. In vista del mercato estivo, tuttavia, è proprio la Vecchia Signora la squadra in pole position per acquistare il portoghese, che lascerà sicuramente Manchester al termine della stagione e si trova in cima alla lista dei desideri di Conte.

Osvaldo a Torino: pronto per completare l’iter

osvaldo-tuttacronacaDue serie di accertamenti per l’ex Southampton Osvaldo, arrivato in mattinata a Torino. Il giocatore si è prima sottoposto ai test all’Istituto di Medicina dello Sport di Sessant, dopo di che si è trasferito alla Clinica Fornaca. In seguito completerà l’iter all’Isokinetic. Il nuovo acquisto è quindi atteso in sede bianconera in Corso Galileo Ferraris per poi raggiungere Vinovo e avere un primo colloquio con Conte. non è da escludere che già oggi, nel pomeriggio, si allenerà: forse non con la squadra ma in solitario.

Questa presentazione richiede JavaScript.

I bianconeri piazzano un colpo in attacco

juventus-stadium-tuttacronacaIl Southampton si libera di un calciatore che non si era mai acclimatato e la Juventus conquista l’attaccante che voleva. I bianconeri hanno piazzato il colpo alla fine del calciomercato e Osvaldo è pronto a sbarcare a Torino. L’ex giallorosso arriva con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a 18 milioni. Il calciatore avrà così la possibilità di mettersi in vetrina a favore di Prandelli in vista del Mondiale mentre la società ha accontentato Conte facendo arrivare l’attaccante subito, anche se non è ancora certa di riuscire a piazzare altrove Vucinic.

4 milioni e poteri decisionali sul mercato: Conte rinnova!

conte-agnelli-tuttacronacaLa Juventus continuerà ad essere guidata da Antonio Conte fino al 2018. Andrea Agnelli ha infatti trovato l’accordo per il maxi rinnovo del contratto con l’allenatore bianconero e ora iniziano ad emergere i primi dettagli. E’ Paolo Bargiggia a rivelare che il tecnico avrà un ingaggio da quattro milioni di euro e poteri decisionali sul mercato. Il nuovo contratto permetterà a Conte di seguire sempre di più le orme di Ferguson, visto che diventerà un vero e proprio manager al fianco di Marotta e Paratici, anche sul mercato. Una dimostrazione di totale fiducia da parte di Andrea Agnelli che ha voluto accontentare il tecnico in tutto e per tutto. Dal 2015 fino al 2018 con giusto adeguamento dell’ingaggio che lo rende ancor di più l’allenatore più pagato della Serie A, in linea con i parametri delle grandi d’Europa, da 3 a 4 milioni di euro stagione. Scongiurato il rischio di vederlo partire a fine stagione, si può dire che questo è il vero colpo del mercato bianconero.

Oscar del Calcio: Juve piglia (quasi) tutto

pirlo-oscar-calcio-tuttacronacaAndrea Pirlo giocatore dell’Anno e Antonio Conte miglior allenatore della stagione 2012/13. Sono stati assegnati gli Oscar del Calcio e i bianconeri si sono visti assegnare anche il riconoscimento di “miglior squadra”, senza contare che sono in 4 gli uomini di Conte che sono rientrati nella Top 11. In un campionato ideale quale sarebbe la formazione perfetta formata dai migliori 11? Eccola: Handanovic, De Sciglio, Barzagli, Chiellini, Maggio, Vidal, Pirlo, Borja Valero, Cavani, Balotelli, Di Natale. In panchina, chiaramente, Conte. Per quel che riguarda l’arbitro, il premio è andato a Rizzoli. Una volta ricevuto il premio, il regista ha affermato: “E’ importante ricevere questo premio, perché i voti sono arrivati dai miei colleghi. Il massimo possibile. Il mio futuro? Resto alla Juventus, certo”. Da parte sua Conte ha detto: “Ringrazio i miei calciatori, grandi uomini e grandi atleti. Vogliamo continuare a stupire. Dobbiamo avere pazienza per vincere in Europa, è un momento particolare a livello economico per l’Italia. La Roma? Sta facendo molto bene. Fino ad ora abbiamo fatto cose straordinarie, per questo siamo avanti. C’è anche il Napoli. Dobbiamo rimanere concentrati, perché tutto è ancora in gioco”.

Guarin-Vucinic: capitolo chiuso. L’Inter fa spese in casa granata

guarin-tuttacronacaPer Guarin indossare la maglia bianconera resta un’opportunità sfumata: con oggi, si è definitivamente messo una pietra sopra alla trattativa per lo scambio Vucinic-Guarin: hanno vinto i tifosi e le loro contestazioni alla presidenza nerazzurra. In casa Inter, le consultazioni sono terminate attorno alle 19.20 ma del presidente Thohir non ci sono state tracce e sembra sia uscito per un’accesso privato. Guarin, che premeva per il passaggio alla Juve e per il quale non c’è interesse da parte di altri club, al momento resta fermo al suo posto nonostante il clima non sia dei migliori attorno a lui. Mazzarri in compenso perde quel Vucinic che ha reclamato a gran voce. In compenso, l’Inter ha messo a segno un colpo e presto arriverà in squadra Danilo D’Ambrosio. I nerazzurri hanno formulato la proposta giusta, che ha convinto il Torino: 1,5 milioni di euro più la metà di Benassi. Beppe Marotta ha di fatto confermato la chiusura di ogni trattativa con l’Inter per il passaggio di Mirko Vucinic in nerazzurro: “Non abbiamo parlato con l’Inter, nessun incontro. Pagina chiusa, l’abbiamo letta e commentata abbondantemente”.

Giocatore in arrivo in casa bianconera… ma non entusiasma i tifosi

floccari-tuttacronacaMentre Vucinic, con l’arrivo di Thohir in Italia, si avvicina all’Inter, alla squadra di Conte serve pensare come rimpiazzare il giocatore. Si cerca quindi una punta che possa completare il reparto d’attacco. L’ultima idea in ordine di tempo, come riporta Tuttosport, è Sergio Floccari della Lazio. Non il giocatore che maggiormente desiderano i tifosi, ma un calciatore che di certo  fino a giugno può dare una mano, anche in Europa League, come ha dimostrato in questi anni in biancoceleste. Floccari arriverebbe praticamente a costo zero, visto che ha il contratto in scadenza e potrebbe firmare un contratto fino a fine stagione.

Vucinic-Guarin: a che punto è la trattativa?

 

Guarin-vucinic-tuttacronacaCapitolo chiuso tra Juve e Inter per lo scambio Vucinic-Guarin? Assolutamente no. Se sia Marotta che il contestatissimo Fassone hanno fatto un passo indietro è solo perchè, a questo punto, la trattativa passa nelle mani di Thohir e Agnelli. A quanto si apprende, sarebbe stato Mazzarri a suggerire la strategia da adottare per assicurarsi l’arrivo del bianconero. I nerazzurri potrebbero provare la strada del prestito con obbligo di riscatto: pagare una cifra attorno ai 2 milioni di euro subito e saldare il conto in estate versando nelle casse bianconere 7-8 milioni. La soluzione potrebbe essere gradita a Torino, solo che c’è il “problema tifosi”: non vogliono nessun tipo di trattativa nè con i bianconeri nè con il Milan. Questi giorni di incontri e confronti potrebbero però servire a calmare le acque. Per quel che riguarda Guarin, va sottolineato che ieri non era tra i convocati e lui desidera cambiare aria, con il clima attorno a lui che ormai si è fatto irrespirabile. Ma, eccettuata la Juve, sembra non ci siano altre offerte per lui, a meno di non voler seguire la pista Tottenham, con il club inglese interessato anche a Vucinic. Dal canto suo il bianconero ha però anche altri estimatori e ora è spuntato lo Zenit, come spiega “Izvestia”. La squadra di Luciano Spalletti avrebbe avuto dei contatti con la Juventus per il trasferimento di Mirko Vucinic in Russia. L’allenatore italiano conosce molto bene l’attaccante montenegrino per averlo allenato ai tempi della Roma e la squadra di San Pietroburgo è alla ricerca di una punta che sia capace di affiancare Kerzhakov e Vucinic potrebbe essere l’ideale per lo Zenit.

Il gol di Peluso in Coppa Italia: perchè la Rai non ha mostrato l’altro filmato?

gol-peluso-telecamera-tuttacronacaQuando una partita di Coppa Italia vede la capolista eliminata ai quarti di finale, pur contro una buona e combattiva Roma, soprattutto se quel gol di Peluso annullato non convince poi molto per quel che riguarda la traiettoria della palla, difficile far cadere l’argomento. Soprattutto se si scopre che, all’appello, manca un video. Che nessuno spettatore/tifoso ha visto. Domanda spontanea: quant’è professionale la Rai? Perchè la tv che è tanto attenta a incassare il canone dagli italiani, dopo l’annullamento del gol di Peluso ha proposto un unico replay da un’unica angolazione, ripreso da una telecamera posizionata in alto ed in linea con la trequarti di campo, quella che generalmente si utilizza per valutare le posizioni di fuorigioco segnalate dai guardalinee. Da quelle immagini era oggettivamente difficile valutare l’esatta posizione della sfera e se avesse realmente superato la linea di fondo. La tv nazionale che non ha un’altra sequenza di immagini? Sospetto. E infatti un filmato amatoriale ripreso dagli spalti testimonia che c’era un’altra telecamera, posizionata dal lato opposto del campo all’altezza della linea di fondo, sopra una sorta di trespolo. Il replay da questa angolazione non è stato proposto dalla regia della Rai. E non sapremo mai se avrebbe potuto fornire nuove informazioni sull’azione. Se questa mancanza non bastasse, fa perfino sorridere l’assurdo tentativo della Rai di dare ragione all’arbitro, dimostrando di ignorare le basiche leggi della prospettiva.

collageCome si legge in Calcioblog: “Tracciare una linea in un punto a caso su un’immagine bidimensionale non permette certo di valutare la profondità, trasformandola così magicamente in tridimensionale. Bisognerebbe sapere in che punto si trovava il pallone nel momento del fermo immagine, altrimenti sarebbe sufficiente tracciare una seconda linea, ugualmente “a caso”, per affermare il contrario e cioè che il pallone era in gioco”. Questa volta più che dare un voto ai giocatori andrebbe dato alla Rai… e non ne esce bene!

Lo sgarbo del mancato scambio con la Juve che all’Inter potrebbe costare…

osvaldo-tuttacronacaDaniel Osvaldo, attualmente in forza al Southampton, ha rimediato due turni di squalifica a causa di una rissa con Fonte e ora il club inglese non vede l’ora di liberarsene. Stando a quanto riporta il Daily Mirror, la squadra sarebbe intenzionata a mandarlo via già dal mercato di gennaio, lasciandolo partire in prestito per il resto della stagione salvo poi venderlo definitivamente nel mercato estivo, quando basterà un’offerta da 12 milioni per acquistarlo. E mentre per sostituirlo pensa ad Eder della Sampdoria, riceve numerose proposte. All’ex giallorosso già si erano interessati Siviglia e Inter ma ora è entrata in lizza anche la Juventus che sembra aver già scavalcato le sfidanti. Un “dispetto” rivolto a Thohir dopo lo sgarbo del mancato scambio Vucinic-Guarin? Riguardo questa questione, tuttavia, la porta non è ancora del tutto chiusa: si attende infatti un incontro tra vertici previsto per lunedì.

Clamoroso! Lo scambio Juve-Inter potrebbe ancora farsi se…

guarin_tuttacronacaA parlare del fatto che non tutto sarebbe perduto per quel che riguarda lo scambio Juve-Inter che vede coinvolti Mirko Vucinic e Fredy Guarin è il sito Calcioblog dove si spiega che per avere certezze bisognerà attendere il termine della prossima giornata di campionato e anche capire che ne sarà di Hernanes. Certo, i due comunicati ufficiali dei club sembrerebbero aver infranto ogni speranza, soprattutto considerato che sono arrivati quando all’operazione mancava una sola firma delle dieci che servivano tra coloro che avevano potere di firma, giocatori inclusi. Ma, stando alle ultime indiscrezioni di cui si attende comunque conferma, Thohir in prima persona avrebbe chiesto ad Agnelli di pazientare 72 ore per riparlarne. Spiega Calcioblog:

In ballo ci sarebbe la trattativa Hernanes. Ovvero i nerazzurri stanno cercando di forzare la mano per il centrocampista brasiliano, puntando a un colpo che ammorbidirebbe la piazza prima di riparlare del famigerato scambio. La Juve non ci crede, sia inteso. Ma può aspettare fino a lunedì prima di decidere il nuovo futuro del proprio attaccante montenegrino, il quale ha chiesto la cessione in prima persona già negli ultimi giorni di dicembre. Qualcosa dovrà accadere, e attenzione perché la figura di Hernanes è a questo punto centrale. Stiamo parlando di un giocatore demotivato alla Lazio ma che nei due primi anni in Italia ha fatto cose superlative spingendo i biancocelesti a traguardi inattesi.

Anche alla Juve piace, segnatamente a Beppe Marotta. Pare però che uno sgarbo in questo senso sia improbabile, nonostante l’infatuazione di Reja per Quagliarella, visto che l’ex regista del San Paolo non pare gradito per motivi tecnico-tattici ad Antonio Conte, uno che nelle decisioni del club in questo momento conta molto di più rispetto anche solo a un anno fa.

Niente Guarin? I bianconeri si preparano a un nuovo colpo!

biabiany_tuttacronacaNiente Guarin ma non per questo la Juve smette di guardarsi attorno e all’orizzonte ora c’è l’esterno offensivo in comproprietà tra Parma e Sampdoria Jonathan Biabiany. E con il nuovo obiettivo arriva anche una “sfida” tra Marcello Lippi e Antonio Conte, entrambi interessati allo stesso giocatore. E se il Guangzhou ci pensa, la Juve, da tempo sulle tracce del francese, prepara un nuovo assalto: secondo ‘Tuttosport’, i bianconeri rileveranno la metà del cartellino in mano al Parma per 3,5 milioni di euro, poi in estate andranno a discutere con la Sampdoria il riscatto della seconda metà del giocatore.

Lo scambio saltato Vucinic-Guarin: parla Zoff e punta il dito contro Thohir

vucinic-guarin-tuttacronacaLo storico allenatore Dino Zoff, in occasione di un’intervista a Tuttosport, esprime la sua opinione sulla mancata riuscita dello scambio Guarin-Vucinic tra Inter e Juventus, paragonandolo alla trattativa che nel 1995 poteva portare Giuseppe Signori al Parma prima che i tifosi della Lazio insorgessero: “Quando ero presidente della Lazio mi successe una cosa simile con Signori – spiega Zoff – i tifosi insorsero e si bloccò la trattativa per cederlo al Parma, però rispetto a Vucinic e Guarin noi eravamo più indietro nella contrattazione, non c’erano state le visite mediche e non avevamo nulla di firmato. Forse l’Inter ha semplicemente cambiato idea alla fina ma con Thohir a Milano e non in Indonesia forse sarebbe andato tutto diveramente. Un proprietario lontano ha bisogno di un uomo forte vicino alla squadra. Prendete Galliani: pur non essendo il presidente, ha sempre preso tutte le decisioni al Milan. Almeno fino a qualche tempo fa: come dirigente non si discute ma Barbara Berlusconi è sempre la figlia del padrone”.

70 milioni di euro! La super offerta del Psg per Pogba

pogba-tuttacronacaNasser Al Khelaifi, il proprietario del Paris Saint-Germain, è pronto a firmare un assegno di 70 milioni per il centrocampista bianconero Paul Pogba, che vorrebbero riportare a casa. Ma come reagisce il club davanti a un’offerta “che non si può rifiutare”? Il club non ci pensa a lasciare andare il gioiellino arrivato con un milione di euro nell’estate 2012. Tra l’altro, sottolinea Calciomagazine, l’ex Manchester United è stato uno dei tanti colpi a parametro zero eseguiti dal d.g. Marotta e quel milioncino, che adesso impallidisce di fronte a simili valutazioni, è stato il “premio” di valorizzazione da corrispondere ai “Red Devils”. A questo punto, tuttavia, in casa Juve non si perde più tempo: ci si siederà con il francesino e il suo procuratore Raiolaper formalizzare rapidamente un rinnovo di contratto con durata fino al 2019, passando da 1,5 a 4 milioni netti a stagione, ossia il tetto per i top-players della Vecchia Signora. Se poi, tra qualche mese, Pogba e il suo agente dovessero far intendere alla dirigenza bianconera di voler trasferirsi, ecco che Marotta – forte di un importante rinnovo – potrebbe aprire un’asta senza precedenti tra i vari Psg, Bayern Monaco, Real Madrid e Chelsea

Branca: l’indiziato numero uno dei tifosi. E l’ironia dilaga

guarin-vucinic-tuttacronacaScambi assurdi, come quello Palacio-Peppe Pig, Thohir che confonde Vucinic con Ventola, perfino la fatidica domanda: “Hai le scimmie urlatrici nel cervello?”. Continuano a dilagare in rete immagini comiche che riguardano lo scambio Guarin-Vucinic: nonostante Thohir abbia posto veto, i tifosi non si sono ancora placati, mentre resta l’incertezza sul futuro tanto del nerazzurro che del bianconero. Il bersaglio prediletto del web? Marco Branca, il dirigente indicato come il principale colpevole dai tifosi per uno scambio che non hanno mai voluto.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Inter-Juve: resta in piedi la partenza di Vucinic? La telenovela continua…

vucinic-tuttacronacaE’ uno sfogo quello di Beppe Marotta che torna sull’incredibile vicenda dello scambio Vucini-Guarin: “La trattativa era già definita con un accordo verbale tra me e il dg dell’Inter Fassone. Eravamo arrivati alla definizione economica dell’affare e avevamo stabilito la durata dei contratti. Agnelli ha più volte tentato di mettersi in contatto con Thohir, sinché ha da lui ricevuto un sms di assenso definitivo all’operazione. Poi la cosa è saltata e non abbiamo capito il perché”. Secondo l’ad bianconero al momento non c’è nessuna possibilità di ricucire lo strappo: “Riaprire tutto? Mi guardo bene dall’allestire un’ulteriore trattativa con il club nerazzurro. Non so se si può parlare di mancanza di affidabilità da parte loro, ma si può sicuramente parlare di mancanza di serietà”. Poi, però, il tono si fa meno duro: “Allo stato attuale delle cose non esistono ancora elementi concreti in merito a un trasferimento di Vucinic all’Inter”. Al momento, le voci più recenti dicono che non tutto sarebbe perduto e secondo Marotta servirebbe un nuovo contatto tra i due presidenti: “Thohir dovrebbe parlare con Agnelli, spiegando cosa è accaduto”. La Juve non accetta infatti la versione nerazzurra della vicenda: “Ieri eravamo sconcertati nel leggere un comunicato, quello dell’Inter, che conteneva delle informazioni non vere. I nerazzurri avrebbero deciso di non procedere al trasferimento dei due giocatori per motivazioni anche di carattere ambientale che trovo molto strane, ma nella realtà dei fatti la trattativa era già stata definita tra le parti con un accordo verbale tra me e il direttore generale dell’Inter Fassone. Nel calcio esistono delle regole non scritte, comunque regole da rispettare assolutamente”. Marotta, dal canto suo, difende Vucinic, denunciando una pesante “mancanza di correttezza nei confronti di un giocatore che ha contribuito a farci conquistare ultimi due scudetti”. ”Non abbiamo mai pensato che la cessione di Vucinic poteva essere considerata come un pacco. Mirko è ancora oggi un grande giocatore, e se cambierà eventualmente squadra è perché alla Juve si è alzato il livello di qualità e di concorrenza del reparto d’attacco”. Nel frattempo, domani il montenegrino si godrà una giornata di permesso: “Il suo stato d’animo è precario, il morale è sotto i tacchi. Mirko si era sottoposto alle visite mediche a Milano, e aveva svuotato il suo armadietto di Vinovo”. L’ad bianconero quindi conclude: “In trent’anni di carriera è la prima volta che mi trovo di fronte a una situazione incresciosa come questa, che ha portato disagio ai due calciatori, due professionisti che sono stati maltrattati”.

Niente scambio? La Juve si “vendica” soffiando un giocatore all’Inter!

d'ambrosio-tuttacronaca“Sconcertante accaduto”. La Juve ha definito così quanto successo con la trattativa Vucinic-Guarin e ora medita di accaparrarsi proprio un giocatore a cui i nerazzurri stanno dietro da tempo. Si tratta di Danilo D’Ambrosio, terzino del Torino, in scadenza di contratto con i granata. Gli uomini mercato del tycoon indonesiano da tempo sembrano poter chiudere da un momento all’altro l’operazione, ma per vari motivi il giocatore è ancora a Torino. A questo punto, il terzino potrebbe restare nel capoluogo piemontese, cambiando club però: è in programma un incontro col Presidente del Toro Cairo per cercare un accordo che porti D’Ambrosio fin da subito a vestire il bianconero.

Dopo la trattativa saltata con la Juve… Guarin rinnova con l’Inter?

guarin-inter-tuttacronacaLa trattativa con la Juve è saltata e ora sembra che Fredy Guarin potrebbe persino rinnovare con l’Inter. Almeno questo è quanto sostiene ‘Panorama’, secondo cui questa mossa sarebbe volta a rafforzare il potere di mercato dei nerazzurri in vista di una più remunerativa cessione la prossima estate. Sembra quindi che l’agente Marcelo Ferreyra possa mettersi al lavoro con la società meneghina per prolungare l’accordo in scadenza nel 2016, scanso altre offerte in arrivo: la pista Juventus sembra tramontata, mentre il Napoli non avrebbe presentato un’offerta sufficiente.

Gli scontri durante Roma-Juve: accoltellati tifosi bianconeri

roma-juve-tuttacronacaE’ il network terzobinario.it a riportare che prima dell’inizio del match di Coppa Italia tra Roma e Juve, attorno alle 19, tre tifosi juventini di Civitavecchia sono stati accoltellati a pochi metri dallo stadio Olimpico e poi trasportati al Policlinico Gemelli. I tre non verserebbero in gravi condizioni. Secondo le prime ricostruzioni, nei pressi della Farnesina sei tifosi bianconeri, tra i quali i feriti, sarebbero stati circondati e aggrediti da tifosi giallorossi. Ma anche con le forze dell’ordine ci sono stati dei tafferugli. Ancora, mentre gli autobus dei tifosi bianconeri sono stati accolti con sassaiole, Tuttosport dedica una nota a due tifosi juventini accoltellati e due feriti al termine dell’incontro, sempre nei pressi dell’Olimpico. Ferito anche un poliziotto, colpito da una bomba carta lanciata da un tifoso durante la rissa. Dai primi fermi, risulta che fra i tifosi romanisti ci fossero due persone già colpite da Daspo.

Quel gol di Peluso che avrebbe cambiato le sorti di Roma-Juve…

antonio-conte-tuttacronacaLa Roma passa il turno di Coppa Italia grazie al gol di Gervinho ma non per questo la “faccenda” è chiusa. Anche perchè fa discutere che non sia stato ritenuto valido il gol di Peluso, che avrebbe potuto dare una svolta diversa alla partita. Certo, se una rete simile fosse stata annullata alla Roma poi si sarebbe tornati a parlare di “aiutini”, quindi il tecnico bianconero non recrimina poi esageratamente, ma non può non proporre una sua riflessione. “A me sembra dentro di parecchio, di un metro sicuro. Poi gli abritri possono sbagliare, ma a me sembra dentro e anche di un bel po’. Ci sta che l’assistente l’abbia vista fuori, ma vedendo anche la reazione dei calciatori della Roma… Tutti con le teste basse …”.

Lo scambio tra Juve e Inter: Guarin non si presenta agli allenamenti

fredy_guarin_tuttacronacaTrattative che sembrano ormai concluse e poi saltano, proteste dei tifosi e sconcerto della Juve. Tutto nel giro di 48 ore. Riassumendo: si stava trattando per lo scambio Guarin-Vucinic e mancavano ormai solo i dettagli quando i tifosi nerazzurri hanno fatto sentire la loro voce di protesta. In seguito è arrivato da Thohir il “no” definitivo che ha fatto saltare la trattativa. Il capitolo odierno parla di Beppe Marotta che si è recato nella sede della Juve dove è in corso un vertice per preparare la risposta al caso Guarin-Vucinic: presenti anche il presidente Andrea Agnelli e Pavel Nedved. Ma se in casa bianconera Vucinic si presenterà regolarmente a Vinovo per prendere parte agli allenamenti, Fredy Guarin non si è presentato alla Pinetina per la doppia seduta odierna. Quali i prossimi sviluppi?

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: