La Juve pronta ad accontentare Conte: ecco chi vuole il club a gennaio!

antonio-conte-tuttacronacaSi avvicina l’appuntamento con il mercato e il club bianconero ha deciso di accontentare Conte e si stanno pianificando le mosse per far arrivare i giocatori che il tecnico desidera e che potrebbero garantire il salto di qualità anche in Europa. Da questo punto di vista, il primo obiettivo è il brasiliano Lucas che nel Psg,  ha poco spazio e potrebbe arrivare in prestito per non perdere la chance di andare ai Mondiali. Il centrocampista potrebbe arrivare a Torino in prestito fino a giugno, con i francesi intenzionati ad aprire un canale preferenziale in futuro per arrivare a Paul Pogba. Ma in lista c’è anche Nainggolan, il belga che da tempo si trova nel mirino della società e ora forse i tempi potrebbero essere maturi. Cellino ha dato il via libera: “La Juve me lo chiede da due anni, ma senza fare pressione. Ho apprezzato il loro comportamento. – ha spiegato il presidente Cellino -. Radja all’Inter? Nessuno me lo ha mai chiesto. Se mi chiedesse di andare alla Juve a gennaio lo lascerei libero di decidere. Non posso chiedergli di più dopo cinque anni”. Infine, il pallino di Conte Biabiany, prezioso dopo l’addio forzato a Giaccherini. Potrebbe trattarsi di uno scambio interessante col Parma e marotta sembra intenzionato a mettere sul piatto uno dei gioiellini di casa Juve, che negli ultimi mesi però ha trovato poco spazio: Giovinco, che ha bisogno di mettersi in mostra per riuscire a conquistare Prandelli e avere una speranza di volare in Brasile.

Annunci

Anziana esanime sulla strada: muore poco dopo in ospedale

donna-investita-tuttacronacaE’ stato un passante a notarla esanime sulla strada e a lanciare l’allarme. Una 74enne giaceva a terra, in via Luera, vicino alla chiesa del rione Bonacina a Lecco. Trasportata d’urgenza all’ospedale, è morta poco dopo. Una prima ipotesi parlava di un malore ma ora si teme possa essere stata vittima di un pirata della strada e la polizia indaga sulla vicenda. Sui vestiti e sul corpo non sono stati trovati segni evidenti di traumi ma il magistrato di turno sta decidendo a quali esami necroscopici far sottoporre la salma e si è deciso di visionare le immagini registrate dalle telecamere della zona.

“Aggancia il tuo carro a una stella”

stella-tuttacronacaRalph Waldo Emerson

La Rocca dei Borgia sfregiata dal maltempo

roccadeiborgia-tuttacronacaNon solo l’Ara Pacis ha fatto le spese del maltempo. A Subiaco, in provincia di Roma, le forti piogge hanno fatto crollare una parte del tetto della Rocca Abbaziale, meglio nota come la Rocca dei Borgia. Sulla copertura del complesso medievale, che diede i natali a Lucrezia Borgia, si è aperto un ampio squarcio. Non ci sono state conseguenze a seguito del cedimento, che è avvenuto in una zona non aperta al pubblico. Attualmente, la struttura ospita il museo delle attività cartarie e della stampa ed è una delle mete del turismo nella città della Valle Aniene.

L’anticipo dell’inverno che verrà: l’Italia e il “tempo da lupi”

maltempo-italia-tuttacronacaUna massa d’aria gelida proveninete dal Nord Europa è pronta a riversare sullo Stivale una nuova ondata di intenso maltempo che sarà accompagnato, al Nord, da intenso freddo. Per quello che riguarda la giornata di giovedì, si prevede maltempo con piogge e temporali in gran parte dell’Italia, che risparmieranno solo il medio versante adriatico, con i fenomeni più insistenti e localmente anche forti fino al pomeriggio in Toscana, Calabria tirrenica, nord Sicilia e Sardegna occidentale. Triveneto, Toscana, Lazio Campania e Calabria saranno a rischio forti piogge e temporali dalla serata. Venti intensi occidentali sui mari di ponente, al Sud e alto Adriatico; in Sardegna raffiche di 90 km/h. Temperature in sensibile calo soprattutto al Centronord: previsti 7°C a Milano, Bolzano e Bergamo, solo 6°C a Torino. Ma la nuova perturbazione potrà portare con sè anche fiocchi di neve su Alpi, Prealpi e Appennino settentrionale intorno a 800 metri, ma fino a quote collinari (anche a 300 metri) in Piemonte e ovest Lombardia. Maltempo diffuso anche venerdì, con Sardegna, basso Lazio, Campania, Molise e nord della Puglia minacciate da piogge violente. Nubi anche meno compatte altrove con deboli nevicate fino ai 400-700 m sulle Alpi centrali. Una breve pausa si registrerà nel pomeriggio, ma già in serata ci sarà un riacutizzarsi delle precipitazioni mentre le minime caleranno in tutta Italia. Sabato, infine, ci saranno piogge e rovesci irregolari su bassa Toscana, Lazio, Campania, Sardegna e Sicilia occidentale. Tempo migliore, con alternanza di nubi e sole, sul settore ionico e dall’Abruzzo fino alla Puglia. Al Nord: nubi al Nordovest con piogge tra l’est della Lombardia e il Nordest. Le piogge più intense cadranno su Veneto ed Emilia Romagna. Nel pomeriggio peggiora anche al Nordovest, con piogge però più deboli e intermittenti. Si alzerà la quota neve per l’afflusso di aria più tiepida e avremo nevicate sulle Alpi e sull’Appennino settentrionale a partire dai 700 metri. A partire dalla settimana prossima, inoltre, ci sarà un vero anticipo d’inverno, con il freddo che si estenderà su tutta Italia, raggiungendo anche l’estremo Sud. Al Nord i valori pomeridiani saranno davvero bassi per il periodo e compresi tra i 6 e i 9 gradi.

Affiora un cadavere nel fiume Po: è senza testa

PO-cadavere-tuttacronacaSono stati alcuni addetti allo sbarramento Enel di Isola Serafini, nel comune di Monticelli d’Ondina, nel Piacentino, ad avvertire i carabinieri quando hanno notato un cadavere incastrato tra le griglie delle paratie della struttura lungo il fiume Po. I vigili del fuoco, giunti sul posto, dopo alcune ore sono riusciti a raggiungere la salma, senza testa e in avanzato stato di decomposizione, e a riportarla a riva. Al momento, proprio per lo stato del cadavere, non è stato possibile procedere all’identificazione. Inizialmente si pensava che potesse trattarsi di un 47enne piacentino scomparso alcuni giorni fa, ma l’abbigliamento non corrisponde, e soprattutto lo stato di decomposizione ha fatto ritenere che il corpo fosse nell’acqua già da settimane. La procura di Piacenza ha disposto l’autopsia per stabilire le cause della morte.

Farmacista uccisa nel Palermitano da due rapinatori

farmacista-uccisa-tuttacronacaCredeva fosse un altro giorno di lavoro, di certo non l’ultimo, la farmacista ottantenne Giuseppina Iacona, che questa mattina si è recata nel suo negozio di Blufi, nel Palermitano. Invece due banditi sono entrati nella farmacia e, nel corso di una rapina, l’hanno uccisa. La donna, che ha reagito all’assalto, è stata accoltellata a morte. Secondo quanto riferito dalle forze dell’ordine, i criminali sarebbero stati intercettati ed arrestati poco dopo e ora sarà compito della giustizia decidere che pena infliggere loro. Si tratta di un diciottenne e di un ventiduenne, quest’ultimo pregiudicato agli arresti domiciliari.

Medici al lavoro: la misteriosa allergia da scuola

allergia-scuola-tuttacronacaE’ giallo per la misteriosa allergia con macchie rosse, prurito, gonfiori e difficoltà respiratorie che ha colpito 5 studenti di 2 classi del liceo linguistico Falcone di Bergamo. Stando a quanto si apprende da fonti ospedaliere, i primi test condotti sui ragazzi, effettuati all’Ao Papa Giovanni XXIII, hanno dato esito negativo. I test per le allergie cosiddette da contatto, effettuati da dermatologi, hanno dato esito negativo, tanto che ora è scesa in campo anche la medicina del lavoro. Sono stati quindi condotti test specifici per capire se i ragazzi fossero allergici a materiali o detergenti utilizzati in ambiente scolastico: ancora una volta, negativo. Gli esami proseguiranno nei prossimi giorni.

Addio originalità: anche i pittori di strada dipingono in serie

venezia-pittori-tuttacronacaA Venezia, spiega il Gazzettino, si parla di un’azione di intelligence della polizia municipale, con tanto di appostamenti fotografici. Nell’occhio del ciclone sono finiti i pittori di piazza che lavorano a San Marco. La questione è: disegni e/o dipinti sono originali o meno? Il dubbio è che i turisti, o chiunque voglia acquistare una veduta veneziana al tramonto, non acquistino altro che “croste” fatte in serie invece che un’opera unica in sè. Più di qualcuno di questi “artisti” potrebbe anche perdere la licenza visto che il presupposto fondamentale per il romantico ruolo di “pittore di piazza”, che gode di una concessione comunale per i plateatici con vista soprattutto su San Marco, sarebbe proprio quella dell’originalità, certo non della…replica. Che ci siano situazioni “taroccate” è noto da tempo, come insegna il settore del vetro artistico di qualità, spesso e volentieri in difficoltà, di fronte alla massiccia invasione di negozi di vetro ad un euro, che in realtà ben poco hanno a che vedere con la produzione artistica di Murano.

I vigili non possono aiutarla… e fa da sè: ruba la sua stessa bici!

ladro-biciclette-tuttacronacaA Padova in molti si spostano in bicicletta, vuoi per ecologia, per risparmiare, per necessità. E proprio la massiccia presenza di questi mezzi di trasporto invoglia i malfattori ad arraffare le bici. Elisabetta Beggio lo sa bene, visto che dall’inizio dell’anno si è ritrovata appiedata ben dieci volte. La coordinatrice del Movimento del Buonsenso, che si occupa di problematiche cittadine ha raccontato: “L’altra mattina ho appoggiato la bicicletta in via S. Francesco senza lucchetto, perchè dovevo svolgere una commissione veloce. Trovo pazzesco che siano bastati un paio di minuti per non ritrovare più il mezzo”. E ha continuato: “Arrabbiatissima per l’ennesimo colpo ai miei danni, stavolta ho deciso di seguire i consigli del passaparola, e così il pomeriggio stesso sono andata a cercare la mia due ruote ai giardini dell’Arena in corso del Popolo. Non trovando nulla nel parco, mi sono poi recata in piazza Eremitani, ed è li che ho visto la mia bici agganciata a un palo con un piccolo lucchetto, che non era più il mio da 80 euro trafugato assieme alla bicicletta”. Avendo dotato la sua bici di finiture personalizzate, era impossibile per lei confondersi. “Poco dopo è passata un’auto dei vigili ai quali ho esposto il problema. Gli agenti però se ne sono andati, spiegandomi che senza denuncia, che non avevo presentato, non potevano fare nulla”. A questo punto, ha optato per agire: “Ho fermato un passante e gli ho chiesto di rimanere sul posto a piantonare la bicicletta. Poi ho domandato in prestito in un bar un coltellino col quale ho aperto il lucchetto e mi sono ripresa il mezzo, con cui me ne sono tornata a casa”. Conclusione: “Ormai la bicicletta a Padova è diventata un lusso, visto il numero esorbitante di furti-. Alcune mie conoscenti ci hanno rinunciato e ora circolano a piedi, per non dare più la soddisfazione ai ladri di farsi derubare. È sconfortante essere arrivati persino al punto di rubarsi le bici a vicenda”.

Emergenza Juve! Un altro giocatore ko!

mauricio-isla-tuttacronacaSi sta decimando la rosa a diposizione di Antonio Conte in vista del match contro il Livorno e per la sfida con il Copenaghen valida per la Champions. Con Barzagli, Lichtsteiner, Ogbonna e Bonucci indisponibili e Vidal a rischio assenza a causa del Five day rule, una nuova defezione era l’ultima sopresa che il ct si augurava di ricevere. Ma contro i toscani dovrà fare a meno anche di Mauricio Isla, rientrato oggi a Torino dov’è stato sottoposto a una risonanza magnetica a seguito di un trauma contusivo-distorsivo accusato contro l’Inghilterra. L’esito degli esami ha evidenziato una distrazione del legamento collaterale mediale del ginocchio destro. Si valuterà nei prossimi giorni le sue condizioni, ma sicuramente il cileno salterà il Livorno e anche la sfida di Champions contro il Copenaghen.

Calmoroso! Possibile scambio per il Milan: parte Balotelli?

mario-balotelli-tuttacronacaLa notizia arriva dall’Inghilterra: se confermata, si aprono scenari nuovi nel futuro di SuperMario e del Milan. Non è un mistero che il giocatore piace a Mourinho con il quale ha lavorato ai tempi dell’Inter e lo Special One sarebbe intenzionato a puntare su di lui per la prossima stagione, tanto da offrire in cambio il giovane Lukaku, talento belga attualmente in prestito all’Everton e che è un nome da non scordare assolutamente. Di fronte una tale offerta, il Milan potrebbe anche rivedere i suoi piani per il giocatore.

Non sa resistere al Parmigiano Reggiano: finisce in carcere

parmigiano-reggiano-tuttacronacaIl 57enne romano Franco Valente ha una strana “dipendenza” che l’ha condotto dritto al carcere di Rebibbia. L’uomo, semplicemente, adora talmente il Parmigiano Reggiano dall’aver accumulato 12 condanne per furto e dieci anni di reclusione. L’uomo, ex impiegato delle poste, in dodici anni ha sottratto dai supermercati della Città Eterna centinaia di pezzi del pregiato formaggio. Per lui sempre e solo Parmigiano: ha infatti disdegnato qualsiasi altro prodotto. La prima volta che venne scoperto con “le mani nel formaggio”, il giudice lasciò correre, ma all’ennesimo processo finì agli arresti domiciliari. Dai quali evase… per andare a far nuove scorte del formaggio. Nei market, toglieva i codici a barre riuscendo così a farla franca al momento del pagamento. L’uomo uscirà dal carcere ad aprile.

Papa Francesco: “Non stancatevi di chiedere perchè”

Papa-Francesco-tuttacronacaPapa Francesco ha incontrato la comunità filippina, che ancora è scossa per il dolore e la devastazione provocata dal tifone Haiyan e ha esortato i presenti a non smettere mai d’interrogarsi su quello che accade: “Nel momento della prova ci chiediamo perché succedono queste cose, e non si può spiegare. Non stancatevi di chiedere il perché, cosi attirerete la tenerezza del Padre”. Il Pontefice ha quindi confessato: “In questi giorni anch’io sono stato molto scosso. Ho sentito che il dolore era forte ma anche la solidarietà di tutti nel momento della prova”.

Petkovic riparte dalla Samp?

samp-lazio-tuttacronacaVladimir Petkovic, ct della Lazio, è intervenuto ai microfoni di Rsi dove ha parlato sia della sua squadra che del futuro: “Torneremo a volare in alto, la stagione è lunga. Noi stiamo lavorando bene, presto si vedranno i risultati. Io sulla panchina della Svizzera? Mi fanno piacere queste voci, sono orgoglioso di un accostamento così importante: vuol dire che ho fatto bene in carriera”. Per l’allenatore di Sarajevo quella di domenica contro la Samp è una partita fondamentale per dare un nuovo passo alla stagione, possibilmente evitando di veder saltare la panchina. Del resto, a voler tornare indietro nel tempo, un anno fa la trasferta aveva arriso alla Lazio e ora sembra che le premesse siano uguali. Quello che cambia, è il fatto che il 22 dicembre 2012 i biancocelesti si trovavano al secondo posto. In quell’occasione Hernanes andò in gol e proprio oggi è riapparso a Formello nelle esercitazioni tecnico-tattiche, dopo gli impegni col Brasile negli States. “Tata” Gonzalez, in campo ieri notte con l’Uruguay, è invece ancora atteso ma non è un problema: in campo ci sarà infatti Onazi. A Formello, oggi, ha preso parte all’allenamento anche Abdoulay Konko e i medici danno l’ok per Genova. Ancora, un anno fa sulla panchina della Samp esordiva Delio Rossi mentre ora arriva Mihajlovic. Per Petkovic, altre buone notizie: arbitrerà Orsato, come quel fantastico 26 maggio di coppa e tornerà Lulic, l’eroe della Coppa Italia: “Sono pronto per Genova”, giura il pupillo del tecnico chiamato ora a trovargli un posto in campo visto che non è possibile smuovere ora da quella fascia sinistra il Balde Keita, danzante sabato sera al “Piper” per festeggiare patente e primo gol in Serie A.

“Mi dispiace” e “mi manchi”: la baby squillo scrive alla madre

baby-squillo-lettera-tuttacronacaIl Messaggero ha spiegato che una delle baby squillo dei Parioli, la cui madre è stata arrestata, sentendosi sola e lontana da amici e parenti, ha chiesto agli assistenti sociali di poter comunicare con la genitrice. E così, una missiva è giunta a Rebibbia. L’adolescente scrive: “Ciao mamma, ti scrivo dalla casa dove mi trovo. Non sai quanto mi dispiace che tu sia in carcere per colpa mia. Mi manchi”.  Rapida è giunta anche la risposta. “Ma che dici, amore? Devi pensare solo a te stessa, devi cercare di recuperare, per crescere bene e nel modo giusto”. Del resto, alla donna è stata tolta la patria potestà di entrambi i figli e ora la ragazzina si trova in una casa famiglia. Qui è circondata da attenzioni e cure, ma aspetta con ansia il giorno della settimana in cui può ricevere la visita dei parenti. “Zia, andava ripetendo la piccola nei mesi della follia, come faccio a fare tanti soldi? Io voglio guadagnare, perché voglio vivere bene, alla grande”. La zia tentava di liberarla da una simile ossessione: “Le dicevo, ricorda sei una gran bella ragazza, puoi fare la modella, provare nel campo della moda. Sembrava convinta a tentare questa strada e si era fatta fare anche un book da una fotografa molto brava”.  Ma poi c’è stato l’incontro con Mirko Ieni, Nunzio Pizzacalla, Riccardo Sbarra, Marco Galluzzo, e lei e la sua amica hanno iniziato a prostituirsi e a drogarsi in viale Parioli. “Eppure -racconta ancora la zia al Messaggero– la situazione e il disagio di Agnese, ma anche quello del fratellino, erano stati segnalati agli assistenti sociali. Mia sorella non ce la faceva a gestire questi ragazzi, non aveva la forza perché soffriva di disturbi alimentari. Era bulimica ed è dimagrita di colpo da 160 a 50 chili. Purtroppo, devo ammetterlo con dispiacere, ma non sapeva fare la mamma, anche se sono assolutamente convinta che lei non avesse capito in alcun modo che la figlia si prostituisse”.  Di una cosa, però, la donna è convinta: è bene che la ragazzina stia nella casa-famiglia. “Deve avere punti di riferimento certi”. Punto di riferimento che non è neanche il fratello 12enne, visto che la ragazza lo viveva come un ulteriore limite alla possibilità di vivere meglio. E a raccontarlo, si legge ancora sul quotidiano romano, è sempre la mamma nel verbale di interrogatorio in cui dice di aver parlato dei suoi dubbi su quanto stava combinando Agnese con lo psichiatra che seguiva il ragazzino, e anche con gli assistenti sociali. “E ora che sta a Rebibbia -dichiara il suo difensore, l’avvocato Nicola Santoro- lei e la figlia stanno mostrando di avere bisogno l’una dell’altra”.

Il maltempo crea disagi, ma l’incuria italiana fa il resto. Danneggiata l’Ara Pacis

ara-pacis-tuttacronacaIl maltempo ha creato danni e disagi nella Capitale, con allagamenti, alberi caduti, cornicioni pericolanti, persone rimaste bloccate in autovetture in panne, danni a strutture scolastiche rimaste inagibili, traffico in tilt e persino piccoli smottamenti. Ma Roma, la Città Eterna, è patria anche dell’archeologia e se il Colosseo ha resistito alla nuova aggressione del meteo, non è valso lo stesso per l’Ara Pacis. Custodita nella teca di Richard Meier, ha capitolato si è ritrovata “in un acquario”.  Le infiltrazioni sono precipitate sui rilievi scultorei del 9 a.C., allagando gli spazi interni del recinto augusteo, così come la sala che accoglie il monumento. Solo questa mattina è stato lanciato l’allarme e ora, durante un primo controllo, è emerso che le cause potrebbero essere imputate, con molta probabilità, alla scarsa manutenzione della teca. Al momento si è provveduto ad asciugar l’acqua sui pavimenti con stracci e aspiratori, mentre sul monumento sono stati attaccati teli impermeabili per far scolare l’acqua dentro secchi. Inoltre, con il braccio telescopico, sono iniziati i monitoraggi sul monumento e sulla copertura. Per quel che riguarda il vicino mausoleo di Augusto, si è trasformato in una piscina a cielo aperto. Anche altri musei hanno fatto registrare disagi, dal Napoleonico al Macro, fino al Bilotti di Villa Borghese, rimasto chiuso. E l’allerta meteo rimane alta negli uffici della Sovrintendenza capitolina.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Vero o falso? Maxi Lopez avrà un figlio con la nuova fiamma?

maxi-lopez-tuttacronacaDa giorni ormai si parla della relazione tra l’attaccante dell’Inter Mauro Icardi e la modella Wanda Nara, a seguito della quale l’argentina avrebbe rotto con Maxi Lopez. Ora, però, sembra che la causa della rottura sia un’altra donna, la 22enne Jessica Vella, modella e s stilista siciliana. Fin da subito, la giovane ha negato ogni coinvolgimento nella vicenda, “Bugie. Non ho parole per definire le falsità che ho appena letto”, ma ora sembrerebbe addirittura essere incinta. Almeno stando a quanto ha dichiarato Wanda Nara nel corso del programma argentino “Impacables”. In seguito, però, la modella è immediatamente tornata sui suoi passi, smentendo quanto detto. Su Twitter: “Non mettetemi in bocca parole che non ho detto. Non confermo nulla di quanto è stato riportato”.

“Potrebbe succedere anche a te”, i tagli alla sanità spagnola

tuttacronaca-sanità-spagna

Flebo, camice e richiesta d’aiuto, questa è l’ultima provocazione dell’associazione Medicos del Mundo per protestare contro  i tagli alla sanità effettuati dal governo di Rajoy negli ultimi mesi. L’iniziativa si è svolta lo scorso 14 novembre per le strade di Madrid, nell’ambito della campagna “Nadie Desechado” (in italiano “Nessun rifiuto”).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tra il teatro di strada e la protesta sociale, le foto in fretta stanno facendo il giro del web con l’avvertimento, che è diventato poi lo slogan della campagna di sensibilizzazione  “Potrebbe succedere a te”. L’idea è stata realizzata con la collaborazione dell’artista Yolanda Dominguez, che mira a evidenziare come la sanità non può diventare un “lusso per  pochi”.

Potrebbe succedere anche a noi?

4.7! La scossa di terremoto percepita nell’Italia del Nord

terremoto-franci-tuttacronacaHa avuto magnitudo 4.7 la scossa di terremoto che è stata avvertita questa mattina dalla popolazione tra Piemonte e Lombardia, anche a Milano. L’epicentro è stato localizzato nella Francia dell’Ovest ma in Twitter si è subito iniziato a parlarne grazie agli interventi di persone che abitano nella zona sud del capoluogo lombardo.

La nuova isola sorta in Giappone

nuova-isola-giappone-tuttacronacaE’ stata un’eruzione vulcanica a far sorgere, secondo quanto reso noto mercoledì 20 novembre dall’Agenzia meteorologica giapponese, una nuova isola al largo della costa di Nishinoshima, piccola isola deserta nell’arcipelago delle isole Ogasawara, a mille chilometri a sud di Tokyo. Dal cratere della nuova isola, che ha un diametro di 200 metri ed è alta 20 metri, sono fuoriusciti lapilli, lava e una colonna di fumo e vapore alta fino a 660 metri.

Stando a quanto riferito da Hiroshi Ito, vulcanologo della guardia costiera, se l’attività del vulcano cessasse l’isola verrebbe sommersa dal mare ed erosa nel tempo, in caso contrario potrebbe “anche restare in modo permanente”. Analizzando questa seconda possibilità, il capo di gabinetto giapponese Yoshihide Suga ha aggiunto che “se diventa un’isola, le acque territoriali del nostro paese si espanderanno”. L’ultima attività vulcanica nella zona di Nishinoshima era stata registrata nel 1974.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il bebè che “resuscita” in Cina

bimbo-piange-tuttacronacaSono i media cinesi a riportare quanto accaduto nella provincia dell’Anhui, nella zona orientale della Cina. Un bebè, nato meno di un mese fa, era stato dichiarato morto nell’ospedale dov’era nato e i genitori ne avevano affidato il corpo a un’impresa di cremazione. E proprio qui, non è ancora chiaro quanto tempo dopo esser stato dichiarato morto, si è “risvegliato” lasciando di saddo  gli impiegati dell’impresa che l’hanno sentito piangere. Stando a quanto riporta l’agenzia Nuova Cina, un medico e un’infermiera dell’ospedale sono stati sospesi mentre un portavoce della struttura dove il piccolo è stato ricoverato in seguito alla “resurrezione”, lo stesso che ne aveva dichiarato la morte, ha affermato che “sono state riprese le trasfusioni di sangue”, necessarie per curare il bambino che soffre di una “malformazione congenita dell’ apparato respiratorio”.

E’ morto l’hair stylist milanese Aldo Coppola

aldo-coppola-tuttacronacaEra malato da tempo il più famoso hair stylist italiano, noto in tutto il mondo, Aldo Coppola, spentosi la scorsa notte nella sua casa a Milano. Coppola aveva 73 anni e contro la malattia ha combattuto con tutte le sue forze, rendendola anche uno stimolo a migliorarsi nel suo lavoro. Lui stesso disse: “da quando sto male mi è tornata la creatività”. A 12 anni, mentre frequentava l’accademia Unasas dove ha appreso la storia del costume e dell’acconciatura, Coppola ha iniziato a lavorare nel salone del padre e solo tre anni dopo era stato nominato Maestro d’arte, vincendo anche il campionato italiano dell’acconciatura femminile. Nel 1961, inizia il connubio con il mondo delle passerelle: Elvira Leonardi Bouyeure, stilista italiana celebre tra gli anni 50 e 60 conosciuta come Biki, l’aveva chiamato infatti a pettinare le modelle che avrebbero sfilato a Firenze, nella cornice di Palazzo Pitti. Dell’hair stylist va ricordata inoltre la stretta collaborazione con L’Oréal e l’apertura di tre saloni nel capoluogo lombardo tra i quali la sede storica, quella in via Manzoni. Al momento, il suo sistema di franchising, presentato sul mercato nel 1992, conta oltre 50 affiliati in tutta Italia. E’ invece del 1993 l’inizio della realizzazione della sua Accademia che oggi ha sede a Milano e Mosca.

I coniugi Obama sulla tomba di JFK per celebrarne l’anniversario della morte

jfk-obama-tomba-tuttacronacaGli Stati Uniti ricordano il 50° anniversario dell’uccisione del 35° presidente Usa John F. Kennedy, avvenuta a Dallas, in Texas, e il presidente americano Barack Obama, insieme alla first lady Michelle, si è recato al cimitero Arlington National per onorarne la tomba. Gli inquilini della Casa Bianca, accompagnati da Bill e Hillary Clinton, rispettivamente 42esimo presidente ed ex segretario di Stato, hanno deposto una corona di fiori sulla lapide di JFK prima di ascoltare un inno funebre e salutare i membri della famiglia Kennedy. La CNN ha riferito dell’unica assente, la figlia di JFK Caroline, che Obama ha voluto come ambasciatrice in Giappone, da dove celebrerà l’anniversario di quel tragico evento, avvenuto quando lei aveva 5 anni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Fabrizio Corona, lettera dal carcere

fabrizio_corona_tuttacronacaFabrizio Corona, condannato a 14 mesi per corruzione, dopo aver rivisto il figlio Carlos, che vorrebbe di nuovo stare con il suo papà, ha scritto una lunga lettera alla trasmissione condotta da Silvia Toffanin “Verissimo”, durante la quale afferma che, nel carcere di Opera, a Milano, ha “avuto tempo di riflettere sui miei errori e finalmente capire chi sono”.  L’ex fotografo, nella missiva pubblicata da Libero, spiega anche: “Continuo a combattere come ho fatto dal primo giorno che sono entrato in questo nuovo mondo, con questa nuova vita, per dimostrare che nei momenti di difficoltà si deve niente affatto ripiegare le ali”. Queste le parole di Corona:

“A chiunque incontro e mi chiede come sto, rispondo sempre la stessa cosa: «Sto bene, molto bene». Ma risponderei così anche dopo 30 coltellate, sanguinante, in fin di vita. Ho sempre risposto così, a tutti. Penso che dopo la scoperta di una grave malattia, il carcere sia la cosa più brutta che possa accadere ad un uomo. È la realtà dell’inferno in terra, dove colpevoli e innocenti sono costretti a vivere in condizioni vergognose e disumane nell’indifferenza istituzionale. Io però, in questo momento, non provo più rabbia, né rancore per chi mi ha condannato e inflitto questa pena così eccessiva e così assurda, ma anzi lo ringrazio perché mi ha dato la possibilità di capire tante cose, mi ha aiutato a riconoscere i tanti sbagli, ad ammettere gli errori, a guardarmi dentro, nel profondo della mia anima e a capire finalmente, a quasi quarant’anni, chi sono e cosa voglio veramente.

Il mio avvocato mi dice sempre: «Sii forte del fatto che ciò che è giusto alla fine vince», e io continuo a combattere come ho fatto dal primo giorno che sono entrato in questo nuovo mondo, con questa nuova vita, per dimostrare che nei momenti di difficoltà si deve niente affatto ripiegare le ali, abbassare il tiro, ma anzi, tentare di rilanciarsi lavorando sui propri margini di miglioramento e sulla riscoperta dei valori veri e dei sentimenti come l’orgoglio e il coraggio, perché alla fine, quello che conta veramente (nothing else matter) è il carattere e il cuore che metti nella tua vita. Bisogna saper rispondere alla disperazione con un sorriso di sfida e il dito medio alzato. E questo, oggi, deve essere d’esempio e di aiuto ai molti che pensano di non farcela e decidono di lasciarsi andare… Io non l’ho fatto e mai lo farò! Stare in prigione in questo paese è come morire lentamente, ma io continuo a vivere lo stesso, di notte, nei miei sogni, anche attraverso i ricordi di quella che è stata la mia incredibile vita: le tante emozioni provate, il grande amore dato e quello ricevuto, convinto, ancora oggi, che i sogni, se li desideri veramente e fai di tutto per raggiungerli, prima o poi diventano realtà. Oggi, chiuso dentro la mia cella, la numero 1 del primo reparto del carcere di massima sicurezza di Opera, guardandovi seduto dal mio sgabello di legno mezzo rotto, attraverso un minuscolo televisore degli anni Settanta, voglio vedere mia madre sorridere: ha già pianto e sofferto troppo. Un bacio e un ringraziamento speciale a te, Silvia. Con affetto”

Juve tenuta sotto scacco da Raiola?

pogba-tuttacronacaPriorità in casa bianconera è blindare Paul Pogba, che è  sotto contratto fino al 2016 ma con un solo milione di ingaggio. Entrambe le parti desiderano ridiscutere il compenso del francese: Raiola chiede quattro milioni, cifra a cui Marotta però non intenderebbe arrivare. Il procuratore ha quindi dettato un’alternativa: far arrivare Abate dal Milan. Ignazio era già stato cercato in passato tanto da Marotta quanto da Pratici e c’è comunque la consapevolezza che per trattenere il centrocampista 20enne servirà uno sforzo economico. Il nodo è nel fatto che l’esterno rossonero era in scadenza quest’anno ma ha prolungato il contratto fino al 2015, il che significa che i rossoneri pretenderanno un compenso economico importante: non si andrà sotto agli 8 milioni. La situazione va valutata e la Juve, oltre al fatto fondamentale di trattenere Pogba deve fare i conti anche con la necessità di un esterno offensivo. Molto dipende anche da quello che Raiola concederà.

Harry Potter… versione francobollo!

potter-francobolli-tuttacronacaUna collezione speciale per ricordare i personaggi della saga che narra le gesta degli studenti della scuola di magia più famosa del mondo: Hogwarts. Harry Potter e compagni tornano, per volontà del U.S. Postal Service che ha creato un’apposita serie di francobolli: non arriveranno via gufo, ma le lettere degli americani avranno sicuramente un tocco di magia! E proprio di questa ha bisogno l’azienda: con la speranza che il maghetto lanci un incantesimo in grado di riempire le casse vuote delle poste americane. Ma non sono mancate le polemiche: il Postal Service ha infatti scavalcato il comitato predisposto alla scelta delle personalità da mettere sui francobolli, selezionando in autonomia le immagini. Ma ha fatto anche discutere il fatto di aver utilizzato un personaggio inglese, non americano quindi. Decisione che ha fatto storcere il naso ai membri più patriottici del comitato.

Questo slideshow richiede JavaScript.

SuperMario: “non mi è permesso di essere normale”

balotelli-elegante-tuttacronacaSi è svolta ieri sera la festa per il decimo compleanno della Fondazione onlus del Milan, evento al quale ha partecipato tutta la squadra e non sono mancati nè Adriano Galliani nè Barbara Berlusconi. Nell’occasione, Balotelli ha preso la parola ed ha spiegato ai microfoni di Sky: “E’ una serata importante per il Milan e per questa Fondazione, siamo contenti di partecipare”. SuperMario ha poi aggiunto: “Sono un bravo ragazzo, come tanti altri. Solo che sono in una situazione dove non mi è permesso di essere normale. Non è permesso nel mio ambiente fare le stesse cose degli altri della mia età. Non ci si può distrarre, devi fare le cose dei grande. Ci sono tanti occhi puntati addosso ma non me ne frega niente. Migliorare il carattere? Va bene così, sono tranquillo, molto più rispetto a qualche anno fa. La cresta? Se la son fatta tutti, quindi ho pensato di tirarla via. Sono 4-5 partite che non faccio gol, e di solito quando un attaccante non fa gol va tutto male. Ma non sempre è così, il gol arriverà presto. La Nazionale? E’ un ambiente sereno, che ti fa tornare il sorriso. Addio al Milan? Lo sa Emis… (il rapper Emis Killa, presente accanto al bomber, ndr.) Io ho sempre detto che il futuro non lo guardo, penso a giocare col Genoa, a fare una bella partita e aiutare i miei compagni a vincere. Per adesso sono contento di essere al Milan, a gennaio o maggio non penso affatto”. Presente anche Ricardo Kakà, più determinato che mai nonostante il pessimo inizio di stagione a causa del suo infortunio:  “Resto trequartista e voglio il 100° gol rossonero”.

Usa violenti: tre morti in una sparatoria in Texas

sparatpria-texas-tuttacronacaQuesta volta è stato il Texas il teatro di una nuova sparatoria avvenuta negli Stati Uniti. In un centro residenziale nella parte nord-ovest di Houston è stato aperto il fuoco e hanno perso la vita tre persone mentre altre due sono rimaste ferite gravemente. A riferirlo è stata la stampa locale, che ha citato l’ufficio dello sceriffo, che al momento non ha ancora rilasciato dichiarazioni sulle cause della sparatoria.

“L’Italia ha bisogno di una scossa”: così Renzi

MATTEO-RENZI-tuttacronacaHa preso parte alla trasmissione La Gabbia, su La7, il sindaco di Firenze Matteo Renzi ed è tornato a ribadire il suo pensiero sul caso Cancellieri-Ligresti, immaginando, come richiesto dalla domanda, di essere già segretario del Pd: “Avrei dato l’indicazione di votare la sfiducia. E’ stato un errore consentire al ministro Cancellieri di restare al suo posto. Ma rispetto la posizione politica del presidente del Consiglio”. E spiegato: “Non c’è niente di illecito in quello che ha fatto Cancellieri, il punto è che il ministro ha dato l’impressione di essere talmente amica della famiglia Ligresti da arrivare a dire che non è giusto, ripetuto tre volte, riferito a quell’azione della magistratura”.  “Il governo Letta – spiega Renzi – dal 9 dicembre ha un’agenda nuova”, chiunque vinca le primarie del Pd. “L’Italia ha bisogno – ha aggiunto – di una scossa. Il Pd deve dare i tempi sulle cose da fare alla maggioranza, non puo’ fare la bella statuina”. Renzi ha quindi aggiunto: “La lealtà che io ho espresso in questo passaggio al Pd è la stessa che chiederò nei miei confronti dall’8 dicembre”. Un messaggio ai governisti del Pd?

22 novembre: una candela per le vittime dell’alluvione. Lutto nazionale

lutto-nazionale-tuttacronacaE’ stato proclamato per domani, 22 novembre, dal Consiglio dei ministri, il lutto nazionale per l’alluvione in Sardegna. Tutta l’Italia si unirà per rendere omaggio alle vittime del terrificante ciclone Cleopatra, che ha investito l’isola. Sedici persone hanno perso la vita in seguito alla bomba d’acqua che ha colpito la regione, dove si conta ancora un disperso. Oltre 1.700 sono rimasti senza una casa. Ieri, nell’omelia dei funarali a Olbia di sei delle vittime del disastro, il vescovo di Tempio Ampurias, monsignor Giovanni Sanguineti, ha detto: “La mano dell’uomo non è estranea a questa catastrofe”. E quindi ha aggiunto: “Aiutiamoci a ricostruire il nostro futuro. Ripartiamo insieme, senza lasciare solo nessuno”. Parlando delle morti dei piccoli Enrico e Morgana, le ha indicate come “il frutto più amaro” della calamità.

“Se il sole può donare al cielo il suo arcobaleno più bello …

arcobaleno-tuttacronaca… solo dopo un temporale, anche la vita, forse, ci maltratta un po’ per poterci offrire qualcosa di prezioso.”

-Laura Tangorra- (Solo una parentesi, 2003)

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: