E’ lotta al Tardini: Parma-Fiorentina termina con un 2-2

parma-fiorentina-tuttacronacaE’ dal 2 novembre, giorno della sfida in casa contro la Juventus, che il Parma non perde e arriva oggi alla sfida in casa carico dal 4-0 siglato a Bergamo. I ducali possono sognare l’Europa e nel posticipo della 25esima giornata accolgono tra le mura amiche del Tardini la Fiorentina di Montella reduce da una sconfitta contro l’Inter. E’ proprio la squadra di casa a portarsi in vantaggio al 39′: cross di Amauri dalla sinistra, Pizarro tocca appena e la palla finisce sui piedi di Cassano che da pochi metri non sbaglia. 1-0! Passano appena due minuti e, al 41′, i viola riescono ad aguguantare il pareggio: cross di Matri dalla sinistra, Molinaro non riesce a respingere e Cuadrado dalla parte opposta mette in rete con un facile diagonale! Su questo pareggio si chiude la prima frazione caratterizzata inizialmente da tanto possesso palla da parte dei toscani ma poche occasioni da rete. Il più pericoloso era stato comunque il giovane colombiano autore del pareggio. Il Parma ha a lungo atteso per colpire in contropiede non riuscendo a essere molto incisivo in attacco. Ad appena 4 minuti dall’inizio della ripresa i ducali conquistano un rigore: Biabiany che prima crossa dalla destra e poi si lancia per colpire di testa, ma viene colpito da Tomovic. Dal dischetto Amauri spiazza Neto: palla a sinistra, portiere dei viola a destra. 2-1! All’8′ Diakitè atterra Cassano a centrocampo: per lui è la seconda ammonizione. Fiorentina in 10. Al 40′ sono i viola a conquistare una punizione: Fernandez batte un destro imprendibile per Mirante. 2-2! Al 4′ di recupero vengono espulsi sia Borja Valero che Munari. Subito dopo, Gervasoni fischia tre volte: termina con un pareggio il primo posticipo del lunedì sera.

Annunci

L’Udinese non va oltre il pareggio: 1-1 contro l’Atalanta

udinese-atalanta-tuttacronacaDopo un avvio di stagione caratterizzato da alti e bassi, l’Udinese sta mostrando la vecchia verve ritrovando il giusto passo, come mostrano i sette punti colti nelle ultime tre gare. I friulani del resto sono soliti crescere nel girone di ritorno e proveranno a confermarsi contro l’Atalanta. Da parte loro i bergamaschi sono reduci da una brutta sconfitta contro il Parma dai bergamaschi, decisi a ripartire subito. L’Atalanta si mostra subito pericolosa centrando un palo già al 6′ ma il vantaggio arriva al 24′: Brivio sfrutta al meglio un cross di esterno di Raimondi sul secondo palo, tocco a scavalcare Scuffet in uscita e bergamaschi avanti: 0-1! Nella prima frazione gli ospiti si portano meritatamente in vantaggio superando una brutta Udinese che viene fischiata dal proprio pubblico. Al 26′ del secondo tempo l’arbitro Di Bello concede il penality all’Udinese dopo che Stendardo ha atterrato Di Natale dopo la respinta di Consigli sul tiro di Lopez. Il capitano bianconero non sbaglia dal dischetto: 1-1! Resta questo il risultato definitivo dell’incontro,con gli ospiti che nella ripresa non hanno mai tirato in porta eccezion fatta per Cigarini a cinque minuti dalla fine. Gli uomini di Colantuono possono recriminare per i due pali colpiti e per il rigore dubbio assegnato ai padroni di casa.

Niente da fare per l’Inter: non va oltre l’1-1 contro il Cagliari

inter-cagliari-tuttacronacaL’Inter di Mazzarri arriva al Meazza in cerca di conferme: dopo un avvio di 2014 particolarmente stanto, infatti, è reduce da due vittorie e in cerca di certezze anche per raggiungere l’obiettivo di centrare la zona Europa. Obbligatorio, quindi, vincere contro il Cagliari. Da parte loro, i sardi non stanno vivendo un buon momento: sono tornati vicino alla zona retrocessione e arrivano da una sconfitta contro il Livorno. Per i sardi recupera Astori, in difesa c’è Dessena terzino destro. A centrocampo c’è Cossu in cabina di regia, a sorpresa, con Adryan probabile trequartista dietro Pinilla e Ibarbo di punta. Al 39′ fallo di mani di Juan Jesus in area su tiro di Ibarbo: l’arbitro Russo concede il calcio di rigore al Cagliari. Da dischetto Pinilla non sbaglia: 0-1! Il primo tempo termina con un risultato che non ci si aspettava prima del fischio d’inizio ma nei primi 45′ l’Inter non è mai stato in grado di rendersi realmente pericoloso. Il pareggio dei nerazzurri arriva al 6′ della ripresa quando Nagatono fa partire un cross da sinistra, magistrale ponte di Icardi per l’accorrente Rolando che conclude a rete da due passi. 1-1! Il pareggio finale è meritato per il Cagliari che ha giocato contro un’Inter confusionaria che ha atteso troppo per il forcing per passare in vantaggio riuscendo a racimolare così solo 1 punto.

Il Milan dissipa i fantasmi della Champions: battuta la Samp per 2 a 0

sampdoria-milan-tuttacronacaIl Milan deve trovare nuova energia per lasciarsi alle spalle l’incontro con l’Atletico Madrid in Champions per concentrarsi su un campionato in cui nonon convincono. Servirà risalire la classifica se la squadra di Seedorf vuole assicurarsi l’Europa anche l’anno prossimo. Dal canto suo la Sampdoria è reduce da una sconfitta contro la Roma seconda in classifica, un passo falso che però non toglie nulla all’ottimo lavoro di mister Mihajlovic. Al 12′ Taarabt dimostra di essere stato un ottimo acquisto per i rossoneri: riceve un cross di Rami dalla destra e, liberissimo, conclude di testa a botta sicura ma trova l’opposizione di Da Costa. Il pallone torna sui piedi dell’ex Fulham che non ha difficoltà nel tap-in. 0-1! Bene il Milan nei primi 45′ mentre i padroni di casa, dopo un avvio aggressivo si sono rinchiusi in se stessi una volta passati in svantaggio.

Al 14′ del secondo tempo i rossoneri raddoppiano: cross di Taarabt dalla destra, Da Costa si scontra con Pazzini e il pallone finisce sulla testa di Rami che mette dentro. 0-2! La Sampdoria resta in 10 al 27′, quando viene espulso Maxi Lopez per doppia ammonizione. Al triplo fischio, il Milan si aggiudica tre punti importantissimi anche in vista dell’umore della squadra. Ottima prova di Taarabt che si è dimostrato, finora, un acquisto importante per i rossoneri.

Il lunch match tra le acerrime rivali: Livorno – Verona 2-3!

livorno-verona-tuttacronacaIl lunch match della 25esima giornata di campionato si gioca in terra Toscana e vede in campo due squadre i cui tifosi sono da sempre acerrimi rivali sia dentro che fuori dallo stadio. I padroni di casa del Livorno si sono rigenerati dopo l’arrivo in panchina di Di Carlo e, grazie la vittoria di Cagliari, sono provvisoriamente usciti dalla zona retrocessione. I labronici sono obbligati a dare continuità di prestazioni e risultati per poter coltivare ancora il sogno europeo. Di Carlo schiera il classico 3-5-2 con Mesbah e Mbaye sugli esterni e il tandem Emeghara-Paulinho in avanti. Dall’altra parte, invece, Mandorlini sceglie Albertazzi in difesa a sinistra e Jankovic al posto di Juanito; Marquinho sostituirà lo squalificato Hallfredsson. Proprio i veneti passano in vantaggio al 33′ del primo tempo grazie a Jankovic che da sinistra mette dentro un pallone sul quale non interviene nessuno e che beffa Bardi. 0-1! Al 43′ arriva il raddoppio: Iturbe approfitta di un lancio dalle retrovie, allarga sulla destra per Toni, il quale la mette in mezzo all’area per Romulio che, tutto solo, controlla e supera Bardi. 0-2! L’Hellas non si accontenta e anche Toni vuole mettere la sua firma sull’incontro. Al 1′ di recupero il numero 9 viene servito in area da Iturbe e da due passi non sbaglia: 0-3! Meritato il netto vantaggio dell’Hellas al termine del primo tempo dopo aver dilagato all’Armando Picchi contro un Livorno mai pericoloso e che si è macchiato di diversi errori. Al 27′ della ripresa accade l’insperato per i tifosi livornesi: la partita viene riaperta da un incredibile uno-due dei padroni di casa nel giro di un minuto. Inizia Paulinho con un destro da fuori che batte Rafael. Subito dopo, Donadel perde palla a centrocampo, l’azione continua e Greco con un sinistro a giro da appena dentro l’area la mette nel sette. 2-3! Ha davvero del clamoroso la rimonta degli uomini di Di Carlo ma non basta: il Verona si aggiudica i tre punti raggiungendo temporaneamente l’Inter.

Livorno-Verona: la partita destinata a essere ricordata per gli scontri?

livorno-scontri-tuttacronacaSi prospetta una domenica violenta quella livornese, dove arriverà la squadra del Verona, da sempre grande rivale del club locale. E i tifosi del Livorno hanno già diffuso un volantino che vuole essere una chiamata alle armi proprio in vista del match. I nemici veneti lo sono sia in campo che sugli spalti, con due tifoserie che si scontrano soprattutto dal punto di vista politico, d’estrema destra quelli gialloblù, estrema sinistra gli amaranto.

Il volantino firmato Curva Nord Livorno inizia con il dare l’appuntamento: “Inutile prenderci in giro domenica non sarà una partita come le altre: il risultato, la classifica, gli schemi, saranno di contorno a una giornata che va ben oltre lo sport. L’appuntamento è per le 9 sotto la curva nord dello stadio Picchi”. E prosegue: ”Non possiamo restare indifferenti di fronte agli insulti sulle centinaia di migranti morti a Lampedusa, sull’apologia del fascismo e migliaia di altri episodi di razzismo”. Infine, avvertono: ”Non possiamo in nessun modo permettere loro di girare indisturbati per Livorno, né tanto meno sfilare in maschera”. I sostenitori gialloblù attesi in Toscana sono almeno 800 e arriveranno scortati da un imponente servizio d’ordine per evitare che le due tifoserie entrino in contatto tra loro sia allo stadio, nei dintorni e durante il tragitto dei pullman veneti in entrata e uscita dalla città.

livorno-verona-volantino-tuttacronaca

Il volantino shock che minaccia morte e inneggia alla mafia

volantino-forconi-tuttacronacaIl ministro per la Pubblica amministrazione e la semplificazione, Gianpiero D’Alia ha chiesto al ministro dell’Interno Angelino Alfano d’intervenire “prima che la situazione diventi fuori controllo per individuare e punire duramente quanti pensano di trasformare una manifestazione di autotrasportatori in un’azione di sabotaggio dello Stato e di recrudescenza mafiosa”. Il riferimento è alla protesta dei Forconi e al volantino shock che è apparso oggi all’ingresso di un consorzio di autotrasportatori della Fita-Cna a Campobello di Licata, nell’Agrigentino, che si è espressa contro i blocchi annunciati dal movimento dei Forconi. Tra le altre cose, si lagge una minaccia: “non fare uscire i mezzi nel giorno della rivoluzione perché vi pesteremo a sangue fino a farvi morire”. Il manifesto termina poi con “Viva la mafia, viva i forconi. Questa è la rivoluzione che farà libera la Sicilia. Attaccheremo lo Stato”. Nel frattempo, la tensione cresce anche a Palermo ed è stato vietato, con un’ordinanza della Prefettura, formare presidi nei punti strategici della città. L’assembramento di persone e mezzi è stato vietato, tramite ordinanze, da tutte le prefetture siciliane. Nonostante gli autotrasportatori dell’Aias guidati da Giuseppe Richichi, che fanno parte del troncone degli irriducibili, abbia revocato la protesta, la tensione resta alta e anche questa mattina si trovavano file per fare il pieno di carburante. Questo perchè, come ricorda Repubblica, “E’ ancora vivo il ricordo dei blocchi di due anni fa, ai quali aderirono anche gli autotrasportatori, lasciarono l’Isola a secco e priva di rifornimenti per giorni.” Ai rappresentanti del movimento, intanto, è stato notificato dai questori il divieto assoluto di tenere qualsiasi forma di protesta dalle 22 di domani alle 24 del 13 dicembre. Ieri, peraltro, l’Aias aveva revocato il fermo. “Il solo preannuncio dell’iniziativa di protesta – sottolinea la questura di Siracusa – già ha suscitato in larga parte della popolazione e delle categorie produttive della provincia una generalizzata preoccupazione. Pertanto, chiunque contravverrà al divieto, creando disagi ed intralci, ostruendo in qualunque modo l’accesso ai caselli autostradali e in qualunque altro luogo di libero transito, sarà ritenuto penalmente e civilmente responsabile anche dei danni arrecati”. Verranno quindi istituiti specifici servizi di osservazione. E se sono state diramate “deroghe eccezionali” agli orari di apertura dei distributori di carburante, il leader del movimento siciliano, Mariano Ferro, si dice “pronto a farsi arrestare”: “Possono per il momento fermarci in Sicilia, ma non possono bloccare l’onda lunga della protesta in Italia. I Forconi scenderanno nelle piazze, nelle strade e nelle autostrade in tante regioni. In Sicilia adesso no, ma vogliamo riflettere e decidere sul da farsi. Certo non staremo per sempre a guardare”.

Se anche questo è sport… la pizzeria offre lo sconto se fai un coro razzista

pizzeria-pugliese-cori-razzisti-tuttacronaca

Volantino shock in internet dove una pizzeria pugliese offre per questa sera uno sconto se durante la partita Juventus-Catania si intonano cori razzisti. Come si legge sull’annuncio “virtuale”: «All’interno del locale sono graditi cori di discriminazione territoriale se fatti contro i napoletani. Sconto di 1 euro sulla pizza».

Non ci restano parole per commentare la notizia!

Gli Ultras del Borussia invitano i tifosi ad aver rispetto per i napoletani

borussia-napoli-champions-tuttacronaca

Per la Champions il Borussia Dortmund cerca di preparare al meglio i propri tifosi. Gli Ultras dei giallo neri hanno scritto anche una lettera che invita ad avere un comportamento corretto quando arriveranno a Napoli. Nel volantino che si sta facendo girare in rete in queste ore (scritto in tedesco e in italiano) viene anche ricordato che si è instaurato una belle amicizia tra i tifosi di Borussia, Catania e Napoli e quindi si invita a non creare tensioni durante la trasferta.

Nel volantino c’è scritto:

Cari BVB-Fans, riguardo la nostra partita in trasferta della Champions League contro Napoli il 18 settembre 2013, vorremmo condividere con voi il nostro pensiero e la nostra posizione.

Sin dal campionato 2010/2011 ormai, curiamo come gruppo, un rapporto intenso e fraterno, con gli Ultras di Catania, in particolare Irriducibili-Curva Sud Catania. Ci son state numerose visite vicendevoli, tra noi e loro, in occasione di diverse partite ed eventi Ultras ed ormai si son affermate anche forti amicizie personali tra esponenti dei gruppi. Noi come Dortmunder siamo sempre stati benvenuti e trattati con grande rispetto nei nostri viaggi in terra sicula ed anche i Fans Catanesi si sono sempre comportati con pieno di rispetto nella ns città.

Come noi, i catanesi hanno altri contatti/amicizie. Una di lungo corso e molto sentita, è l’amicizia con gli Ultras dell’SSC Napoli. Per questo noi andremo a Napoli con lo stesso rispetto con cui siam sempre andati a Catania e Vi preghiamo di comportarVi tutti in modo esemplare e di essere ospiti onorevoli. Per questa partita Non vi è alcun motivo di rivalità, e vogliamo passare una giornata all insegna di sport e mentalità!

Evitate quindi ad attaccare adesivi in giro per la città ospitante e non infastidite il pubblico partenopeo e godeteVi una grande giornata, importante per entrambi sulla scena europea.

Desperados 1999 Dortmund

Ultras, Fan & Hooligans.

borussia-volantino-tuttacronaca

Benvenuto nel Comune: se provate a entrare vi spariamo!

vietri_sul_mare_tuttacronaca

Un benvenuto davvero sui generis quello che accoglieva i cittadini del  Comune di Vietri sul Mare nel salernitano: “Divieto di accesso: ai trasgressori verrà sparato. Ai sopravvissuti verrà sparato di nuovo”. Forse il volantino affisso proprio sotto gli orari di ricevimento al pubblica voleva essere ironico, ma molti abitanti si sono indignanti a iniziare dal primo cittadino che ha sollecitato la rimozione della scritta.

manifesto-volantino-vietri-sul-mare-salernitano-comune-tuttacronaca

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: