Recuperati i resti dell’aereo precipitato a Los Roques con a bordo Missoni

vittorio_missoni_tuttacronacaIl 4 gennaio, sulla rotta di Los Roques, precipitava in mare l’aereo con a bordo Vittorio Missoni, la moglie Maurizia Castiglioni, Guido Foresti, Elda Scalvenzi, e due piloti di Caracas. Oggi i resti del velivolo, come ha reso noto una fonte della procura venezuelana, sono stati riportati in superficie. “E’ stata un’operazione complessa sul piano tecnico”, hanno spiegato dall’ambasciata italiana, ricordando che “l’aereo si trovava a circa 75 metri di profondità” . “Le parti più grosse della carlinga sono state sollevate con due grandi globi, il che ha d’altro lato permesso di stendere una rete sul fondo del mare, per poi riportare in superficie anche le altre parti del relitto”, hanno precisato le fonti diplomatiche.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Los Roques: il Dna permette d’identificare la moglie di Missoni

avionetalosroques_tuttacronacaErano stati prelevati 19 campioni biologici dal relitto del velivolo Islander YV-2615 scomparso il 4 gennaio scorso e individuato a giugno nelle acque a Nord dell’Arcipelago di Los Roques, l’aereo dove viaggiavano Vittorio Missoni, Maurizia Castiglioni, Guido Foresti, Elda Scalvenzi e il copilota. Ora di questi ne sono stati identificati 13, che appartengono al pilota del velivolo, Herman Marchan, alla moglie di Missoni, Maurizia Castiglioni, e al copilota, Juan Carlos Ferrer. A renderlo noto la procuratrice generale di Caracas, Luisa Ortega che ha poi sottolineato che altri campioni, che potrebbero appartenere ad Elda Scavenzi, sono attualmente sottoposti ad analisi complementari. Il relitto dell’aereo sarà riportato a galla da esperti della Marina venezuelana in una operazione prevista dal 17 al 22 novembre.

Los Roques. Recuperati i resti di Missoni e dei suoi compagni di viaggio

missoni-recupero-losroques-tuttacronaca1Era scomparso il 4 gennaio scorso e individuato a giugno nelle acque a Nord dell’Arcipelago di Los Roques il velivolo Islander YV-2615, l’aereo dove viaggiavano Vittorio Missoni, Maurizia Castiglioni, Guido Foresti, Elda Scalvenzi e il copilota. Ora, come riporta il sito venezuelano “El Universal”, i corpi sono stati estratti. Oltre ai turisti italiani, recuperati anche i resti del copilota, Juan Carlos Ferrer Milano, ora a disposizione dell’autorità giudiziaria, per l’autopsia. Il corpo di German Marchant, il pilota, non è invece stato trovato.

I lavori erano iniziati lunedì, a opera di un team di esperti del Pubblico Ministero e della Marina venezuelana. Anche le operazioni di recupero del relitto presto prenderanno il via. Una volta terminate, si procederà per stabilire le cause dell’incidente, se si sia trattato di un errore umano o di un’avaria tecnica. Sempre stando a quanto riporta “El Universal”, è previsto che, una volta terminato il recupero dei corpi di Missoni, della moglie e della coppia di amici, nonchè del copilota, i lavori continueranno. Nella stessa zona, il 4 gennaio 2008, precipitò infatti un altro velivolo, il Transaven YV-2081, con a bordo 15 persone, 8 delle quali italiane. Una volta che il recupero delle persone a bordo sia stato ultimato, si procederà a riportare in superficie entrambi i velivoli, localizzati uno il 19 e l’altro il 27 giugno di quest’anno dalla nave Sea Scout della SEA. Si tratta di un catamarano di alluminio fabbricato negli USA. L’imbarcazione fu utilizzata come base durante i lavori di ricerca.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Localizzato l’aereo di Missoni a Los Roques

aereo-missoni-tuttacronacaSi sono concluse le ricerche dell’aereo su cui viaggiavano Vittorio Missoni, la moglie Maurizia e due amici della coppia, Elda Scalvenzi e il marito Guido Foresti, scomparso lo scorso 4 gennaio sulla rotta Los Roques-Maiqutia. L’aereo è stato avvistato ed è stato lo stesso portavoce del Ministero dell’Interno e della Giustizia del Venezuela, Jorge Galindo, a darne l’annuncio su Twitter, come riporta il quotidiano online nocitias24.com. A bordo del piccolo aereo da turismo si trovavano anche due piloti venezuelani. Fonti del Ministero degli esteri hanno riferito che il bimotore Britten Norman BN2 Islander è stato rinvenuto a settanta metri di profondità e spezzato in più tronconi ma, essendo ancora leggibile la matricola, è stato possibile identificarlo. Il velivolo si trova ”a nord ovest” dell’arcipelago, mentrel’aereo ritrovato lo scorso 20 giugno, scomparso nel 2008, si trova ”a sud”, sempre rispetto a Los Roques.

dostuitdegalindo630Anche la famiglia Missoni ha confermato la notizia del ritrovamento e in una nota si legge: “A nome delle Famiglie Missoni, Castiglioni, Foresti e Scalvenzi si conferma la notizia del ritrovamento dell’aereo YV2615BN-2A scomparso il 4 gennaio scorso con a bordo Vittorio Missoni, Maurizia Castiglioni, Guido Foresti, Elda Scalvenzi, il pilota Hernan Jose’ Marchan e il copilota Juan Carlos Ferrer Milano. L’aereo è  stato identificato al quinto giorno delle ricerche grazie alle tecnologie della nave oceanografica americana Deep Sea. Il relitto si trova nelle acque a Nord dell’Arcipelago di Los Roques’’. Il testo quindi prosegue: “In questo momento in Venezuela sono in fase di valutazione le attività per il possibile recupero del velivolo. Le Famiglie ringraziano il Governo Venezuelano e il Governo Italiano per l’impegno nel rendere possibile questa ricerca e confidano che le indagini proseguiranno fino all’accertamento delle cause e delle responsabilità dell’incidente’’.

Vittorio Missoni: il giallo dei telefoni che mandano chiamate

Vittorio-Missoni

Il settimanale Oggi riporta nuove informazioni sulla sparizione di Vittorio Missoni e la compagna, Maurizia Castiglioni. Della coppia, che si trovava a bordo di un aereo in volo da Los Roques a Caracas, non si hanno più notizie dal 4 gennaio scorso. Con loro, scomparsi anche due amici, i coniugi bresciani Elda Scalvenzi e Guido Foresti, e i piloti venezuelani Hernan Marchan e Juan Carlos Ferrer. Da quanto riporta la rivista, però, nel mese di marzo, dal telefono della Castiglioni sarebbero partite tre chiamate, ricevute dalla sorella e da un’amica della donna. Non sarebbe però la prima volta, considerato che già l’8 gennaio Nora, compagna del copilota dell’aereo, avrebbe ricevuto un sms dal cellulare dell’uomo: “Il messaggio non contiene una frase di senso compiuto, ma solo punti interrogativi, simboli e una lettera”. Se si era, però, valutato che il velivolo potesse essere precipitato in acqua, eventuali chiamate da questi cellulari sarebbero impossibili. Roberto Cusani, professore ordinario di ingegneria delle Telecomunicazioni alla Sapienza di Roma, spiega: “Perché possano funzionare non solo devono essere all’asciutto ma devono avere la copertura di un’antenna vicina. Quindi, analizzando quelle chiamate, si può risalire alla stazione radiobase alla quale si sono appoggiate e scoprire la località dalla quale sono partite”.

Lutto nel mondo della moda: addio a Ottavio Missoni

ottavio missoni-morto-tuttacronaca

E’ morto all’età di 92 anni Ottavio Missoni. Il celebre stilista si è spento nella sua casa di Sumirago, in provincia di Varese, dopo esser stato ricoverato il 1° maggio in seguito a un malore e dimesso qualche giorno dopo. Si aggiunge questa perdita nella famiglia Missoni mentre continuano le ricerche di Vittorio, scomparso il 4 gennaio a Los Roques, in Venezuela, mentre stava viaggiando su un aereo da turismo con la compagna e una coppia di amici.

Nato nel 1921 a Ragusa, nell’allora regno di Jugoslavia, a sei anni si trasferisce con la famiglia a Zara, dove rimane fino al ’41, dividendo il suo tempo tra lo studio e l’atletica leggera, sua grande passione che seguirà per tutta la vita correndo i 400 metri piani e i 400 ostacoli. Fatto prigioniaro degli alleati durante la battaglia di El Alamein, si trasferisce a Trieste nel ’46, quando viene rilasciato dal campo di prigionia. Nella città apre un laboratorio di maglieria e nel 53 sposa Rosita, con la quale avvia un’attività a Gallarate salvo poi spostare la produzione a Sumirago, che diventerà la residenza della sua famiglia, che comprende i figli Vittorio, Luca ed Angela.

Sono gli anni ’60 quando gli abiti Missoni iniziano ad apparire sulle riviste di moda ma è il ’62 a segnare la svolta. Missoni inizia ad utilizzare la macchina da cucito Rachel, nata per la lavorazione degli scialli. Le sue creazioni appaiono così colorate e leggere e catalizzano l’attenzione mondiale. Nel ’69 una rivista americana gli dedica la pagina d’apertura e, l’anno successivo, i magazzini Bloomingdale’s aprono una boutique dedicata alla sua linea. La prima boutique a Milano arriverà nel 1976.

“Per vestirsi male non serve seguire la moda, ma aiuta”.

-Ottavio Missoni-

Ottavio Missoni è grave… scompenso cardiaco.

ottavio-missoni-tuttacronaca

E’ in prognosi riservata all’ospedale di Circolo di Varese a causa di uno scompenso cardiaco e di insufficienza respiratoria. E’ arrivato all’ospedale martedì dopo che aveva avuto un malore nella sua villa a Sumirago, in provincia di Varese, vicino allo stabilimento della griffe.

“Tutto il paese è con la famiglia Missoni, speriamo che Ottavio si riprenda presto”, ha detto il sindaco di Sumirago, Mauro Croci. “Domani cercherò di contattare l’azienda e alcune persone vicine alla famiglia per esprimere il nostro affetto in questo momento difficile”, ha proseguito. La nota casa di moda aveva già subito un duro colpo quando il  4 gennaio a Los Roques, in Venezuela, era scomparso il figlio Vittorio, mentre viaggiava su una aereo da turismo.

Aggiornamento 21.20: Nel pomeriggio Ottavio Missoni torna a casa, dimesso dall’ospedale dopo il malore di martedì.

Ritrovate parti di aereo a Curacao… velivolo di Missoni?

missoni-aereo-scomparso- los roches
Parti del relitto di un aereo sono state trovate su una spiaggia dell’isola di Curacao. Esperti stanno verificando se appartengano al bimotore su cui viaggiavano Vittorio Missoni e altri tre italiani e scomparso lo scorso 4 gennaio dopo essere partito da Los Roques. Qualche settimana fa era stato trovato un borsone che si trovava nell’aereo disperso e successivamente due sacche.
Le due sacche sono state trovate aperte e completamente vuote all’interno, su una spiaggia di Bonaire, un’altra isola non lontana dall’arcipelago di Los Roques. La sparizione di Vittorio Missoni è avvenuta il 4 gennaio su un aereo che avrebbe dovuto trasportarlo da Los Roches a Caracas. A bordo del velivolo, la compagna di Vittorio, Maurizia Castiglioni, e una coppia di amici bresciani, Guido Foresti ed Elda Scalvenzi.

Trovato il borsone di Missoni. Le correnti lo hanno trascinato a Curacao.

 

Un turista tedesco a trovato l’attrezzatura da kitesurf in un borsone rinvenuto sulle scoglierei di Curacao. La-droga-abbandonata-sugli-scogli

Calma piatta! Missoni non si trova e neppure l’aereo.

Le ricerche proseguiranno per una settimana. Intanto tra i parenti che attendono in una sala d’aspetto dell’aeroporto di Caracas anche la moglie del pilota, Nora Andrada.

Apprensione e paura dall’Italia per i quattro scomparsi. In attesa di un riscontro concreto, la speranza si affida a un messaggio partito in automatico dal cellulare di Guido Foresti. “Chiama ora. Sono raggiungibile” è l’unico segno di vita da quel telefonino dopo l’orario della scomparsa dell’aereo. L’sms è arrivato sul cellulare del figlio dell’imprenditore bresciano.

Intanto il giallo si infittisce. Secondo il comandante Renzo Dentesano (esperto di sicurezza in volo) sembra che i piloti abbiano voluto far perdere le tracce dell’aereo. Lo proverebbe la traccia del radar Transponder, secondo la quale il velivolo avrebbe fatto una virata e si sarebbe abbassato a pelo d’acqua. Perché? si chiede l’esperto. Si tratta di un dirottamento, come quello che era stato supposto 5 anni fa?

o-matic

Non si fermano le ricerche! Si continua a cercare l’aereo con Missoni

Sulla stessa rotta nel 2008 era scomparso un aereo con 8 italiani, mai ritrovati. Un altro aereo con 2 italiani era scomparso nel ’97. Si sta perlustrando un area di circa 300 miglia quadrate.

o-matic

Scomparso aereo in Venezuela con 4 italiani a bordo: abbandonate le ricerche

La Farnesina aveva comunicato l’inizio delle ricerche, supportate anche dalla Guardia Costiera del luogo. Si è in seguito appreso che i quattro italiani facevano parte di un gruppo di sei persone: gli altri due connazionali stavano viaggiando su un altro veivolo. A bordo del piccolo aereo si trovava anche Vittorio Missoni, figlio dello stilista Ottavio.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: