Incidente mentre fugge dopo un furto: fa causa all’assicurazione

moreno_major_sedia_rotelle-tuttacronacaIl 50enne Moreno Major, di Signoressa, nel Trevigiano, si trova su una sedia a rotelle a causa di un incidente stradale: era finito in un fosso mentre stava scappando dopo aver effettuato un furto. L’uomo, che ora si trova in carcere a Pisa e deve scontare 5 anni e 6 mesi per rapina, ha deciso di fare causa a Zuritel Assicurazioni per svariate centinaia di migliaia di euro, si parla di 700mila euro. Il giudice civile ha ora disposto una perizia. Major, per ottenere il risarcimento del danno subito nell’incidente mentre scappava dopo un furto, in zona industriale a Villorba, sempre in provincia di Treviso, aveva presentato il conto a Zurich Assicurazioni che però aveva ritenuto inaccoglibile tale richiesta: l’uomo era infatti rimasto ferito in seguito a una condotta fuorilegge. Il suo avvocato sostiene che era un terzo trasportato, perché durante la fuga l’auto era guidata dall’amico Renato Dell’Innocenti e Major non aveva alcun controllo sul mezzo.

Annunci

Le misteriose sfere in cielo: avvistate in Veneto

villorba_strane_sfere-tuttacronacaSfere di luce, più o meno una dozzina, due delle quali ben visibili, nel cielo di Villorba, in provincia di Treviso. A darne testimonianza un agente di commercio 36enne che racconta: “Erano le 16 di mercoledì 16 ottobre e mi trovavo in via Roma. Scendendo dall’auto ho guardato in cielo. Subito ho pensato si trattasse di classici palloni gonfiati con elio o qualche mongolfiera di passaggio: quindi non ci ho dato particolare peso. Sono entrato in un edificio per uscirne dopo circa una ventina di minuti e ho notato, con sorpresa, che le ‘sfere’ erano ancora visibili e non si erano mosse. Ho trovato strana la cosa e ho deciso allora di fare qualche foto il mio cellulare”. A.S. ha quindi spiegato di non sapere quanto sia durato il fenomeno, “Però ho contattato l’esponente provinciale del Cun (Centro Ufologico Nazionale, ndr) e inviato le foto per essere esaminate dai loro esperti”. E Renzo Tomasella, consigliere nazionale, ha confermato: “Con la testimonianza del pievigino e l’esame delle foto con software di elaborazione digitale, possiamo dire che si tratta delle cosiddette sfere di luce, già avvistate anche in Nordest, che sembrano non avere una consistenza materiale. Probabilmente sono una sorta di sonde per monitorare l’ambiente e la loro provenienza ci è ignota. A loro si pensa possano essere attribuiti i famosi ‘crop circles’. Nel corso dell’elaborazione al computer, ci siamo accorti della presenza di altre sfere, circa una decina, non visibili nelle foto originali”.

Scuolabus coinvolto in un incidente stradale: 5 bimbi feriti

incidente_scuolabus_tuttacronacaScontro frontale tra un pullmino della scuola elementare di San Sisto di Villorba e una Bmw ieri attorno alle 13.30 in via Cal di Breda, al confine tra i territori comunali di Carbonera e Villorba, lungo la bretella che dalla sede della Provincia di Treviso, sbocca a Lancenigo. A bordo dello scuolabus, che stava per terminare il suo giro, si trovavano gli ultimi cinque bambini e un’accompagnatrice. Il mezzo si èscontrato con una Bmw guidata da una 24enne, P.S., che è spuntata da una curva a gomito con una traiettoria piuttosto stretta. Entrambe le vetture hanno riportato ingenti danni e tanta è stata la paura dei piccoli, subito portati al pronto soccorso del Ca’ Foncello insieme all’accompagnatrice e all’autista della Bmw, quest’ultima in stato di gravidanza, per svolgere gli accertamenti del caso. A uscire indenne dallo scontro è stato invece l’autista del pulmino. La Polizia Locale di Villorba sta or investigando sulle modalità e sulle cause dell’incidente. Si stanno eseguendo i rilievi di rito, ma l’ipotesi più probabile è che si sia trattato di una distrazione o di un malore della conducente della vettura.  I bambini e l’accompagnatrice hanno raccontato di essersi visti la macchina davanti improvvisamente e sul manto stradale non si sono riscontrati segni di frenata: fortunatamente i mezzi viaggiavano a velocità ridotta. Dopo tanto spavento, non ci sono stati feriti gravi: i cinque bambini, tra i quali due gemelli, tutti residenti nella frazione di San Sisto e nati tra il 2003 e il 2006, sono stati visitati al pronto soccorso per accertamenti e poi dimessi nel pomeriggio con leggere contusioni, qualche graffio e tanto, tanto spavento.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: