Bieber e la caccia alla redenzione… cerca una villa con piscina!

justin-bieber-prega-tuttacronaca-redenzione-battesimo

Un secondo battesimo per redimersi dopo gli eccessi che nell’ultimo periodo hanno visto protagonista la star del pop Justin Bieber. Così il cantante insieme al suo staff avrebbero passato il weekend in cerca di una villa con piscina dove compiere il rito come dettano i canoni della Hillsong Church di New York, la megachiesa protestante che ha il suo quartier generale in Australia. Nonostante le innumerevoli ricerche, Bieber non avrebbe ancora trovato un luogo di suo gradimento… la caccia alla redenzione continua!

 

Annunci

Ancora guai per Justin Bieber! Uova sulla casa dei vicini

justin-bieber-arresto-tuttacronacaOltre 20mila dollari di danni per aver trascorso una serata in compagnia… ingannando il tempo lanciando uova contro la casa di un vicino. Nella residenza di Calabasas di Justin Bieber è così giunta la polizia che ha perquisito l’abitazione della pop star e ha fermato otto persone presenti, tra le quali anche il cantante.

A riportare la notozia i media americani, che hanno riferito che gli agenti sono intervenuti dopo che Bieber era stato denunciato da un vicino per aver lanciato delle uova contro la sua casa. il cantante, sottolineano i media locali, si è spesso scontrato con i suoi vicini, che lamentano la confusione provocata dai numerosi party organizzati dalla giovane pop star.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ladri colti sul fatto in una villa si danno alla fuga: è caccia ai ladri!

caccia-ladro-tuttacronacaDue persone, pistola alla mano, si sono introdotte in una villa abitata a Santa Margherita Ligure, in provincia di Genova, ma si sono date alla fuga dopo essere state scoperte dagli abitanti della casa. Ora le forze dell’ordine hanno dato il via a una caccia all’uomo. Sul posto polizia, carabinieri e anche uomini della guardia costiera che cercano i fuggiaschi lungo lungo la costa. La villa è situata lungo la strada costiera che da Rapallo conduce a Santa Margherita.

In vendita la supervilla a Malibù di Leo Di Caprio

villa-di-caprio-tuttacronacaAnno nuovo… villa nuova? L’attore Leonardo Di Caprio ha iniziato il 2014 mettendo in vendita la sua villa vista mare di Malibù, in California. L’abitazione, che conta 7 camere e 6 bagni, ha un grande giardino e non manca neanche l’accesso alla spiaggia privata. Per quel che riguarda il prezzo, di certo non si può dire che si tratti di una casa economica: è sul mercato a 17.35 milioni di dollari.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rocce lanciate a 7mila metri d’altezza: continua l’attività del Sinabung

sinabung-tuttacronacaContinua l’attività del vulcano Sinabung, nel nord dell’Isola di Sumatra, nell’ovest dell’Indonesia, dove questa notte sono state fatte evacuare migliaia di persone. Il vulcano, in eruzione da metà settembre, ha infatti dato vita a numerose esplosioni e proiettato getti di lava.  Nelle ultime ore ha espulso rocce incandescenti e cenere a oltre 7.000 metri d’altezza.

“Il vulcano resta a un livello di allerta massima e abbiamo avvertito che nessuna presenza umana deve trovarsi in un raggio di cinque chilometri intorno al cratere – ha detto Sutopo Purwo Nugroho, portavoce dell’agenzia incaricata della prevenzione delle catastrofi naturali – Ieri sera oltre 19mila persone sono state fatte allontanare dalle loro abitazioni e crediamo che tale cifra continuerà ad aumentare”.

La speranza della madre di Francesca Benetti: “potrebbe essere stata rapita”

francesca_benetti-tuttacronacaE’ stata intervistata da un inviato di Linea Gialla, per l’episodio che andrà in onda questa sera su La7, Marisa Chelini, madre di Francesca Benetti, la donna 55enne originaria del vicentino scomparsa da Follonica. “Penso che mia figlia non sia stata trucidata, massacrata, sgozzata, ma potrebbe essere stata rapita, potrebbe essere ancora viva. Chissà dove e chissà quando potrà ritornare, non lo so”. E ancora: “Si vede che avevo avuto troppo (dalla vita , ndr), troppa fortuna, prima con i figli, poi con il lavoro, con il marito, poi in un anno si sta sbriciolando tutta la famiglia”. A parlare di Francesca, però, non è stata solo la madre. In un’altra intervista, l’amica Francesca la ricorda in questo modo: “E’ una persona solare, luminosa, è una delle mie migliori amiche e voglio parlare come se ci fosse ancora”. E prosegue: “Quando sono stata a trovarla  mi ha raccontato un episodio: Antonino Bilella l’ha  chiamata, lei non ha risposto, perché forse aveva cose sue da fare, e lui ha preso l’iniziativa di chiamare i carabinieri e hanno rotto il vetro della cameretta di Villa Adua per andarla a cercare”. “Mi fa male il pensiero di lei – conclude – di quello che può aver vissuto in quei momenti terribili. Almeno che venga ritrovato il corpo, non posso pensare che rimanga seppellito, non so penare dove altro possa averla messa”.

Cenere a 8 km di altezza: le esplosioni del vulcano Sinabung

sinabung-tuttacronacaNuove esplosioni del vulcano indonesiano Sinabung, nel nord dell’isola di Sumatra, che nella notte hanno costretto migliaia di persone a fuggire per mettersi a riparo dalla caduta di diversi massi che hanno interessato un’ampia area. L’attività vulcanica è stata inoltre caratterizzata dal lancio di cenere rovente fino a 8 km di altezza. Da quando il vulcano si è “svegliato”, fa sapere la Protezione civile locale, sono state oltre 12mila le persone costrette ad abbandonare la zona.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Hashish nella villa di Francesca Benetti, nuove piste?

tuttacronaca-benetti-francesca-hashish

Si aprono nuove piste intorno al caso della scomparsa di Francesca Benetti avvenuta il 4 novembre a Potassa di Gavorrano (Grosseto). Nella villa della donna sono stati infatti rinvenuti sette panetti e diversi ovuli di hashish. Precisamente ovuli e panetti si trovavano nel fienile. Nascosto fra le rotoballe, gli agenti hanno trovato un sacco per la spazzatura dentro il quale era stato nascosto un secchio in plastica con dentro sette panetti da 700 grammi e 24 ovuli da 158 grammi di hashish.”Aver trovato la droga nelle pertinenze della casa della donna può aprire scenari diversi. Qualunque cosa è possibile. Stiamo comunque battendo ogni ipotesi investigativa”. Lo ha detto il procuratore di Grosseto, Francesco Verusio.

L’isola “imbiancata” dalla cenere: l’eruzione del vulcano Sinabung

vulcano-sinabung-tuttacronacaDomenica si è risvegliato il vulcano Sinabung, sull’isola indonesiana di Sumatra, con una violenta eruzione. Nel cielo si è innalzata una colonna di fumo altra oltre sette chilometri che, ricadendo, ha ricoperto l’isola e i suoi abitanti di cenere. La polvere grigia ha invaso strade e case e molti villaggi sono già stati evacuati.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Quando il degrado è arte!

interno-abitazione-tutatcronaca

Vintage, degrado e abbandono possono fare tendenza? Sembra proprio che la nuova moda che imperversa sul web sia costruita proprio sull’idea di trasandato, malinconico e solitario, un occhio a quello che eravamo e che non c’è più… a quelle architetture lasciate all’oblio e a quegli oggetti dimenticati che trovano però una seconda vita attraverso gli scatti artistici che la rete raccoglie… buon passato a tutti!

Questo slideshow richiede JavaScript.

In vendita uno dei set del nostro cinema: Villa Volpi

villavolpi-tuttacronacaErano gli anni ’50 quando venne costruita Villa Volpi, su disegno dell’architetto Milanese Tommaso Buzzi. L’edificio, che trae ispirazione dalle ville di Palladio e da quelle imperiali di Settimio Severo, fu eretto per la contessa Nathalie Volpi di Misurata, moglie di Giuseppe Volpi di Misurata, ministro fascista e fondatore del Festival del Cinema di Venezia, governatore della Tripolitania proprio negli anni in cui le ville imperiali venivano scoperte. L’abitazione, che sorge a Sabaudia, in provincia di Roma, immersa in un parco di 10 ettari e alla quale appartiene anche una spiaggia di 400 metri, è stata ora messa in vendita. Ma Villa Volpi non è solo un esempio di splendida architettura: racchiude anche importanti pagine della storia della cinematografia italia. Venne infatti utilizzata come set di Divorzio all’italiana, Scipione l’Africano, il film in cui debuttò Albero Sordi, e in epoca più recente di Compagni di scuola.

Stalker vive per una settimana a casa di J Lo

villa di Southampton-j lo-staker-tuttacronaca

Uno stalker, John Dubis, 49 anni, si è introdotto nella villa di Southampton di J. Lo – mentre la cantante era impegnata, in giro per il mondo, nella sua tournée – e ci è rimasto per più di una settimana.  La sua presenza era stata notata dai vicini di J Lo, che però hanno pensato potesse trattarsi di un membro del suo staff. Dubis è stato poi scoperto dai veri dipendenti di Jennifer Lopez e arrestato dalla polizia con le accuse di furto con scasso e stalking. Si presenterà il 28 agosto in tribunale e  potrà uscire di prigione versando una cauzione di 100mila dollari. La cantante ha preferito al momento non rilasciare alcuna dichiarazione sull’accaduto.

Paura nella villa dell’ex allenatore: Marchioro rapinato, la moglie imbavagliata

pippo-marchioro-tuttacronaca

Armati di fucile tre uomini, a viso coperto e con guanti di lattice per non lasciare impronte, si sono introdotti nella villa dell’ex allenatore del Milan e della Reggiana, Pippo Marchioro, 77 anni. Da Tempo Marchioro si era stabilito in località Le Silerchie, nel comune di Camaiore (Lucca). Secondo quanto appreso, quando i banditi sono entrati in azione, nella casa c’erano Marchioro e la moglie Liliana Aveni, 74. In un primo momento i ladri hanno tentato di portar via la cassaforte, non riuscendoci, hanno preso l’argenteria e alcuni oggetti che erano in casa. Prima di andarsene hanno imbavagliato e rinchiuso la coppia di coniugi in uno stanzino. Marchioro e la moglie sono poi riusciti a liberarsi e a dare l’allarme. I due coniugi avrebbero anche riportato ferite lievi e un forte stato di choc. Non è la prima volta che Marchioro viene rapinato:  il 7 febbraio del 2008 fu rapinata in casa la moglie di Marchioro: in quella occasione i banditi portarono via 300 euro.

Giallo e mistero nella villa di Olivia Newton-John. Uomo morto!

olivia_newton_john-morto-tuttacronaca

È mistero in Florida. Un uomo è stato trovato morto nella villa dell’attrice Olivia Newton-John. Al momento del ritrovamento l’attrice e il marito John Easterling non erano nella loro casa, una costruzione di 690 metri quadrati. La polizia è stata avvisata da una chiamata lunedì subito dopo mezzogiorno. Secondo i media locali si tratterebbe di suicidio, ma la polizia non ha voluto confermare l’ipotesi. L’uomo non abitava lì e non faceva parte della famiglia. Gli investigatori stanno cercando di capire come mai l’uomo si trovasse in quell’abitazione che fa parte di una proprietà di 14 ettari, costruita nel 1975, acquistata dall’attrice nel 2009 per 4,1 milioni dollari

Il trasloco di Bieber nel regno di Jackson? Neverland nel futuro della pop star?

bieber-neverland-michael jackson-tuttacronaca

«Justin sarebbe felicissimo di vivere lì », ha dichiarato al Sunday People una fonte vicina al cantante. «Michael Jackson è il suo idolo incontrastato. L’unico ostacolo all’acquisto è la quantità di lavori necessaria a ristrutturare il podere».

Sembra che Bieber non sia quindi impressionato da Neverland, luogo in cui Michael Jackson,  secondo alcuni giudici, perpetrò le molestie sui minori. A Bieber la residenza interesserebbe per essere al riparo dai paparazzi e dai giornalisti, ora la pop star abita in una residenza da 6,2 milioni di dollari a Calabasas, tra le colline di San Fernando Valley e le spiagge di Santa Monica, abbastanza isolato dall’assedio dei fan, ma altrettanto vicino a divertimenti e possibili eccessi. Nulla però di paragonabile vicino alla tenuta di Jackson. L’affare si farà?

La grotta sull’attico. La Cina non gradisce e ordina la demolizione

collina-casa-tuttacronaca

La grotta sull’attico non è piaciuta alle autorità cinesi che ne hanno disposto la demolizione. Un eccentrico ex-deputato,  Zhang Biqing, si era fatto costruire sul tetto di un palazzo di 26 piani alla periferia di Pechino, una villa all’interno di una collina artificiale. Sull’attico vi erano pietre e piccoli alberi, una vera e propria foresta. L’abitazione era su due piani di circa 500 mq ciascuno. Gli altri inquilini si erano spesso lamentati delle pietre e della terra che cadevano dal tetto, ma Zhang aveva sempre respinto sdegnato le proteste. «Devo ricevere gente importante, che viene da me e si vuole divertire», avrebbe risposto ad uno degli inquilini che si lamentavano. La foto della «villa sul tetto» è stata pubblicata da alcuni giornali cinesi e ha scatenato una valanga di commenti ironici su Internet, spingendo le autorità ad intervenire. Qualcuno l’ ha paragonata ai «giardini pensili di Babilonia». Secondo il South China Morning Post, uno dei giornali che ha pubblicato le foto, gli abusi agli edifici a Pechino sono «migliaia».

Quando la giustizia funziona: arrestati e condannati in 24h

furto-in-villa-brianza-giustizia-tuttacronaca

Arrestati e condannati in 24h in Italia! Sembra quasi incredibile, invece è accaduto in Lomagna, nel centro della Brianza in provincia di Lecco. Nella notte tra domenica e lunedì, i carabinieri insospettiti da luci e rumori provenienti da una villa, sono intervenuti, inseguendo e arrestando tre uomini: Domenico Arabia, 62 anni, originario della Calabria ma residente a Monza; Giovanni Ferrara, 63 anni, originario di Messina ma residente a Bellusco (Monza e Brianza); e Saverio Lovecchio, 57 anni, originario della provincia di Matera ma residente a Ronco Briantino (Monza e Brianza). La rapina aveva fruttato 50 mila euro in gioielli che sono stati prontamente restituiti dopo il recupero della refurtiva. I tre poi sono stati processati per direttissima e condannati a 1 anno e 2 mesi ai domiciliari. E’ proprio il caso di stupirsi ed esclamare “quando la giustizia funziona!”

Per i suoi 23 anni, Super Mario ci mostra la sua villa su Twitter

villa-balotelli-mario-compleanno-tuttacronaca

Mario Balotelli ha deciso di aprire le porte della sua villa via Twitter. L’attaccante, che oggi festeggia 23 anni, ha voluto mostrare ai suoi tifosi la fontana ricoperta a mosaico con un enorme “MB45”, poi si è messo in posa con la divisa della nazionale e per finire la statua di un leone che vola in giardino che lo stesso Balò ha voluto commentare così “woo… un leone sta provando a saltare nella mia stanza”. Per finire anche il ritrovamento di un nido con gli uccellini appena nati. Il regno di Balo tra acqua, belve e nidi!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tentato furto a casa Calderoli, il secondo in pochi mesi

calderoli-tuttacronaca-furto-abitazione-

Un altro tentato furto nella villa di Roberto Calderoli. Il precedente risale a quattro mesi fa, quando nello scorso febbraio, nella grande casa con piscina che l’ex ministro possiede sui colli tra Bergamo e Mozzo, alcuni malviventi provarono a entrare. L’ex ministro infatti aveva tolto la sorveglianza che nel corso degli anni aveva più volte causato le proteste dei sindacati di polizia, ma dopo la rimozione i ladri devono aver pensato che fosse più facile avere accesso alla villa dove fra l’altro la scorta è presente 24 ore su 24 e alloggia sotto una tettoia dove vi è anche un gabinetto chimico. In questo nuovo tentativo di furto i ladri, come già accaduto 4 mesi fa, hanno inavvertitamente fatto scattare l’allarme, sono quindi dovuti fuggire senza poter rubare nulla.

 

China House, il museo di porcellana!

china-house-ceramica-museo-tuttacronaca

Si chiama China House ed è una di quelle opere che hanno richiesto pazienza e determinazione soprattutto da parte del suo proprietario Zhang Lianzhi che ha aspettato 5 anni per vedere la sua creatura completata.

Questo slideshow richiede JavaScript.

China House è un museo situato nella città costiera cinese di Tianjin, nel Nord del Paese che oggi però può vantare una caratteristica che lo rende unico al mondo: Le facciate della villa, di costruzione francese, sono state ricoperte da milioni di detriti porcellana, oltreché di 16mila opere di ceramica intere e da 20 tonnellate di cristalli.

Ladri nella casa del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti

nicola-zingaretti-furto-casa-capalbio-tuttacronaca

I ladri, nella notte, si sono introdotti nella casa al mare del presidente della Regione Lazio, a Capalbio Scalo, in Toscana. Nicola Zingaretti, la moglie e le due figlie stavano dormendo quando i rapinatori sono entrati in casa passando per una finestra lasciata aperta per il caldo.  I malviventi hanno cercato di prendere tutto ciò che hanno trovato a portata di mano, poi sono entrati anche nei villini vicini e si sono dileguati sparando una raffica di colpi.  Infine, la fuga, a bordo di due Mercedes rubate nel comprensorio lungo la statale Aurelia in direzione di Civitavecchia. I ladri sono stati intercettati dai carabinieri di Tuscania all’altezza di Montalto di Castro, hanno poi abbandonato le auto a Tarquinia facendo perdere le loro tracce.  La refurtiva a bordo dell’auto è stata recuperata.

Zingaretti non si sarebbe accorto di nulla: «Dormivamo – ha raccontato – questa mattina poi i carabinieri ci hanno riconsegnato tutto. A me avevano rubato un Ipad».

Rapina in Villa: anziano 81enne reagisce e uccide un ladro

rapina-villa-tuttacronaca

Un sabato di paura quello che ieri sera ha vissuto un imprenditore in pensione, nella sua villa sulla ia Nomentana a Roma quando si è trovato faccia a faccia con i rapinatori. L’uomo ha sparato e ucciso un ladro, uno straniero dell’Europa orientale di 36 anni già conosciuto dalle forze dell’ordine. Gli altri rapinatori sono fuggiti senza portar via la refurtiva. Sua moglie era già stata legata e imbavagliata quando  l’anziano ha esploso 4 colpi di pistola e ha centrato in pieno uno dei malviventi, uccidendolo .

“Ho sorpreso il bandito e altri due complici nella villa dopo aver sentito dei rumori. Ho sparato soltanto a scopo intimidatorio, i tre erano armati”, ha riferito l’81nne che ha poi aggiunto: “Io e mia moglie ci trovavamo su due diversi piani. Ho sentito dei rumori ma non sapevo che era stata legata con del nastro adesivo. Mi sono affacciato alla finestra e ho sorpreso uno dei rapinatori in giardino, per questo ho sparato quattro colpi di pistola in aria”.
La posizione dell’uomo al momento è al vaglio degli inquirenti.
Quando la legittima difesa non sarà più un reato?

Rapina in villa alle porte di Padova… percosse e paura.

rapina-furto-in-casa-villa-tuttacronaca

Alle porte di Padova, sul  lungargine Muson a Vigodarzere, i banditi hanno fatto irruzione in una villa e hanno preso a pugni la fidanzata del proprietario Mauro Sardella. Poi hanno fatto aprire la cassaforte e hanno rubato seimila euro in contanti e oggetti preziosi. La coppia è stata poi legata e fatta sdraiare sul letto. Momenti di panico che si sono verificati poco dopo la mezzanotte dopo che la coppia aveva finito di vedere la partita Italia-Brasile. La fidanzata, 45enne moldava, era poi salita al primo piano per farsi la doccia, mentre il compagno, 55enne, commerciante, è rimasto a guardare la televisione in salotto. Si è aperto una birra. Ha atteso la fidanzata vicino al divano per guardare un film assieme. Una serata rilassante. Ma a mezzanotte e mezza Sardella si è trovato di fronte quattro sconosciuti con il volto travisato da passamontagna e calze collant, che l’hanno spintonato e fatto inginocchiare a terra. I banditi, parlavano in italiano con uno spiccato accento dell’Est.

Solo dopo che gli avevano rubato anche la Fiat Punto parcheggiata vicino all’abitazione, l’uomo è andato in bagno dove ha preso un paio di forbici ed è riuscito poi a liberarsi per chiamare il 112. Gli inquirenti hanno trovato numerose impronte e sperano perciò di rintracciare gli autori del furto a breve. Secondo le prime testimonianze gli uomini sarebbero 4 di età compresa tra i 20 e i 30 anni.

Uno sguardo nella camera di Michael jackson

michael-jackson-stanza-da-letto-tuttacronaca

Sono sconvolgenti le immagini pubblicate questa settimana per la prima volta dal Los Angeles Police Department che mostrano la stanza da letto dove è morto Michael Jackson, il 25 giugno 2009. Nelle foto, scattate all’interno della villa della star, si vedono  numerosi contenitori per le pillole, bombole d’ossigeno e borse di fluidi medicinali. In uno scatto c’è anche il mobile dove il cantante teneva i ritratti di numerosi bambini. La borsa medica del dottore, accusato per la morte del cantante, Conrad Murray è stata identificato nell’ armadio (a destra) mentre i contenitori delle pillole prescritte giacevano sul pavimento (a sinistra), vuote. La madre di Michael Jackson, Katherine sta facendo causa anche al promoter del concerto AEG live.

Murray è stato condannato per omicidio colposo nel 2011 dopo aver dato a Jackson una dose letale di anestetico propofol.
Nella nuova collezione di foto, i contenitori delle pillole prescritte sono in fila su un comodino accanto ad altri medicinali e a una bottiglia di acqua, mentre altri contenitori vuoti sono a terra.
Come si vede dalle nuove foto non solo il propofol (un medicinale che utilizzano gli anestesisti per sedare) era somministrato al cantante, ma nella stanza ci sono anche il Diazepam e Lidocaina come si può vedere dalle etichette sui contenitori. Il Diazepam è un tranquillante usato  per trattare i disturbi d’ansia, l’insonnia e gli spasmi muscolari, mentre la lidocaina è un anestetico locale, usato anche in odontoiatria.
Nella stanza di Jackson è stata rinvenuta anche una lista di farmacie aperte 24h con i numeri di telefono.

E’ stata anche al centro dell’indagine l’e-mail inviata da manager di AEG live, Randy Phillips, nella quale il manger asseriva di essere ‘spaventato a morte’ per i farmaci somministrati in endovena al cantante. Phillips ha detto ai giurati che l’email è stata inviata in risposta ad una fattura $ 48.000 che il manager di Jackson aveva ricevuto per i trattamenti del Dr. Arnold Klein.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Corona da un tribunale all’altro… Belen da una camera a una villa!

belen_rodriguez_mamma_santiago_nato_villa-tuttacronaca

Mentre Corona passa da un’aula di tribunale all’altra, Belen passa da una camera da 600 euro alla clinica  S.Caterina Mangiagalli a una villa da 35.000 nelle calde spiagge di Formentera. Si vocifera infatti che la famiglia Rodriguez-De-Martino abbia già pianificato le proprie vacanze nella nota località balneare.

Esplosione in villa vicino Roma! 1 morto e 2 feriti.

donna-morte-esplosione-villa-tuttacronaca

Una donna di circa 50 anni è morta e altre due persone sono rimaste ferite per un’esplosione verificatasi in una villetta ad Anzio, sul litorale a sud di Roma. Secondo i vigili del fuoco, intervenuti con 4 squadre, lo scoppio sarebbe stato provocato da una fuga di gas.

Le notti brave di William e Kate a Ibiza… spunta lo zio cocainomane!

tuttacronaca-Gary Goldsmith- zio-kate-middleton

A minare la privacy della famiglia reale britannica stavolta ci ha pensato la “pecora nera” Gary Goldsmith, zio di Kate Middleton con un passato da cocainomane. In un’intervista al magazine scandalistico Hello!, che secondo la stampa britannica paga molto profumatamente le proprie fonti, Goldsmith ha parlato dei soggiorni di William e Kate nella sua villa di Ibiza, dal dubbio nome di ‘La Maison de Bang Bang’, trascorsi fra notti brave nei locali dell’isola e bagni di fango.
Lo zio ricorda anche quando nel 2007, nel periodo della breve rottura tra l’erede al trono e la futura moglie, Kate andò proprio da lui a Ibiza per isolarsi. Goldsmith ha anche promesso di aiutare i duchi di Cambridge ad allevare il ‘royal baby’, che nascerà tra qualche mese. Lo vuole avviare subito sulla buona strada?

Case in vendita… ora tocca a “Il Grande Freddo”

casa-vendita-grande-freddo-tuttacronaca

Ci vogliono quasi 4milioni di euro per acquistare la villa di Beaufort, nella Carolina del Sud, dove fu girato il film cult del 1983 “Il grande freddo”. L’abitazione, diventata negli anni una meta turistica per i numerosi fan del film diretto da Lawrence Kasdan, è stata messa in vendita al prezzo di 4,5 milioni di dollari. La villa, conosciuta come Tidalholm, fu costruita nel 1853 in stile italiano nei pressi del fiume Beaufort. Qui fu girato anche il film del 1979 “Il grande Santini” .

Questo slideshow richiede JavaScript.

Uno sguardo al… Risotto al Barolo

La ricetta puoi trovarla QUI!

risotto al barolo - tuttacronaca

 

Silvana Mangano sul set di… Riso Amaro di Giuseppe De Santis

Silvana Mangano sul set di… Teorema di Pier Paolo Pasolini

Silvana Mangano sul set di… La mia signora di Bolognini, Brass, Comencini

Silvana Mangano a Reggia Venaria!

silvana mangano-riso amaro-villa venaria-tuttacronaca

Uno sguardo a Reggia Venaria… un interno!

villa-venaria-reggia-riso-amaro-silvana-mangano-tuttacronaca

Uno sguardo a Reggia Venaria… il giardino!

villa-venaria-reggia-riso-amaro-silvana-mangano-tuttacronaca

Uno sguardo a… REGGIA VENARIA!

La folle notte del Barcellona e lo shock del Milan! 4-0.

barcellona-milan-champions-tuttacronaca

Leggi la cronaca del primo tempo!

Si riprende a giocare, anche se durante la pausa è emerso un ralenti che mostra un presunto tocco di mano i Piqué nell’area di rigore del Barcellona subito dopo il palo colpito da Niang. Una distrazione arbitrale che potrebbe costare la partita al Milan.

Si riprende a giocare con il Barcellona che è sempre in attacco. Al 48′ slalom di Messi, ma la conclusione è debole e centrale proprio tra le braccia di Abbiati. Al 49′ c’è un fallo di nervosismo, a centro campo, di Ambrosini su Messi. L’arbitro non lo ammonisce e i tifosi del Barcellona, dagli spalti, protestano.  Al 52′ su lo sviluppo di calcio d’angolo ci prova Boateng con una girata al volo, ma la palla termina alta sopra la traversa. La partita si fa nervosa e il Milan sembra stare a corto di fiato. Al 54′ Mexes non riesce a recuperare ed è in ritardo nel tackle su Messi. L’arbitro lo ammonisce.

Scocca il 55′ e arriva lo shock per il Milan! Arriva il gol del 3-0. La squadra di casa segna con Villa. Serata storica per il Barcellona, ma è l’inferno in campo per il Milan. Tiro a giro di Villa sul secondo palo e 3-0 del Barcellona. Pessima la marcatura di Constant che ha tentato l’anticipo sul passaggio di Xavi invece di temporeggiare. Una beffa per il Milan. Villa non si era praticamente ancora mai visto. Il Milan è stravolto. Sono saltati tutti gli equilibri in campo e regna solo la confusione. Allegri ordina un doppio cambio: fuori Ambrosini e Niang, dentro Muntari e Robinho. Nonostante il cambio è sempre il Barcellona a dominare e al 60′ c’è tiro al volo di Messi. Palla di poco alta sopra la traversa! Al 65′ finalmente si abbassano i ritmi. Anche il barcellona riprende fiato. Ora l’imperativo del Milan è andare a rete. Una, sola e unica rete che farebbe passare il turno alla squadra rossonera. Al 66′ ci prova Abate con un cross sul secondo palo, ma è troppo lungo per i suoi compagni in area di rigore. Al 67′ è invece un malinteso tra Boateng e Flamini in area di rigore a far  sfumare un’azione pericolosa del Milan. E poi ci si mette anche Piquè che stoppa abilmente un colpo di tacco di Flamini che era lanciato a rete. Riconquista palla il Barcellona e si “diverte” a tessere la sua tela a centrocampo, ora per la squadra blugranada è solo questione di tempo da perdere! Poi al 73′ c’è un fallo di Zapata su Messi che regala una punizione al limite dell’area. Stavolta i giocatori del Barcellona sbagliano tutto e la palla va sulla barriera. Anche l’allenatore dei blaugrana effettua una sostituzione, fuori Villa e dentro Sanchez. Anche il Milan fa il suo ultimo cambio… non c’è più nulla da perdere meglio giocare fino alla fine anche rischiando l’ennesimo gol: fuori Flamini e dentro Bojan. Ma è sempre il Barcellona in attacco e al 77′ Abate chiude su Jordi Alba in scivolata mandando la palla in corner. Prende tempo il Barcellona con un altro cambio: fuori Mascherani e dentro Puyol.

Brivido ancora per il Milan al 78′ gol a gioco fermo di Sanchez, ma il cileno era partito il leggerissima posizione di fuorigioco e l’arbitro non convalida. Il Milan spinge, anche perchè mancano solo 10 minuti alla fine più il recupero, ma Muntari viene fermato al limite dell’area di rigore da un bell’intervento difensivo di Xavi. Pericoloso, anzi pericolosissimo il Milan con un cross di Bojan per Robinho a centro area. Il brasiliano è stato fermato da un intervento in scivolata di Jordi Alba. Paura per il barcellona che corre ai ripari fuori Pedro e dentro Adriano, per rafforzare la difesa. Nel finale come era prevedibile è il Barcellona chiuso nella sua area difensiva mentre il Milan va all’attacco sperando ancora in un gol che possa riaprire le porte della Champions. All’ 87′ viene fermato El Shaarawy per una presunta  posizione irregolare che non c’era, su un cross di Bojan. Il rossonero era comunque in ritardo su Piqué.

Scocca il 90′ e viene fermato Robinho in posizione di fuorigioco sul lancio in verticale di Boateng. L’arbitro concede 3 minuti di recupero. 180 secondi per sperare ancora nel gol del Milan.

Arresto cardiaco al Milan! Al 92′, in contropiede, segna Jordi Alba… ed è l’addio alla Champions.

Un Milan troppo teso nei primi minuti di gioco, un Barcellona che si è presentato in campo come uno tsunami e ha travolto i milanisti. Poi in campo è rimasta solo la squadra di casa, i rossoneri hanno sofferto il ritmo troppo elevato imposto dai blaugrana e alla fine si è lasciato andare all’oblio. Champions finita per il Milan e un Barcellona che si merita l’accesso al prossimo turno. Veramente una partita vissuta con il fiato sospeso e che ha regalato un grande calcio. Dispiace per il Milan che all’andata aveva lottato per assicurarsi un risultato che però non è bastato contro una squadra che veramente unisce strategia, forza e velocità.

Uno sguardo a… le polpette de “il Padrino”!

meatballs-godfather-tuttacronaca

La ricetta puoi trovarla QUI!!!

Marlon Brando sulla scena di… The Wild One di László Benedek

Marlon Brando sulla scena di… Ultimo Tango a Parigi di B. Bertolucci

Marlon Brando sulla scena di… Godfather di Francis F. Coppola

Gente di Hearst Mansion… Marlon Brando.

marlon brando

Uno sguardo a Hearst Mansion… la piscina!

Hearst Mansion, Beverly Hills

Uno sguardo a Hearst Mansion… il cortile!

Hearst Mansion, Beverly Hills

Uno sguardo a… HEARST MANSION, Beverly Hills! La casa del Padrino.

Hearst Mansion, Beverly Hills

A nudo i debiti di Pamela Anderson!

pamela anderson- debiti-nuda- tuttacronaca

Pamela Anderson è nei guai economici. A causa della sua vita lussuosa e i sempre più occasionali impegni lavorativi hanno condotto l’ex bagnina di Baywatch sul lastrico. Pamela ha dovuto vendere addirittura la sua bellissima e ‘faraonica‘ villa a Malibù, in California.

Gabriele Paolini da Grillo… grazie di esistere !

gabriele paolini- beppe grillo- tuttacronaca

Gabriele Paolini, il disturbatore televisivo per antonomasia, arriva alla villa al mare di Beppe Grillo, gli urla il suo grazie con un megafono dopo un mini spogliarello, ma resta fuori dal cancello. Paolini si è presentato a sorpresa all’ingresso della villa dove il leader del M5s è chiuso da stamane: dopo essersi tolto tutti i vestiti tranne un costume da bagno, ha preso un megafono e ha iniziato a urlare al comico “Grazie, in tanti credono in te”. E dopo aver chiesto le dimissioni di Bersani da segretario del Pd, si è buttato per terra per “baciare la terra” che prima o poi sarà calpestata da Beppe Grillo. Il disturbatore si è avviato quindi verso la spiaggia, dove, sfidando il freddo si è fatto un bagno, non prima di aver deposto una bandiera sul cancello.

Il caffè di Grillo!

caffè - grillo beppe

E’ anche un piccolo gesto… ma a volte anche i piccoli segni possono aprire i portoni! Il leader M5s, Beppe Grillo, ha deciso di interrompere la sua lotta senza confini nei confronti della stampa e ha offerto un caffé a giornalisti, fotografi e cameraman assiepati davanti alla sua villa a Genova. Sarà un segno di “fiducia”?

KATE E WILLIAM… LA VACANZA DELLA POLEMICA!

Kate e William paparazzati in costume abbracciati ai Caraibi e la famiglia reale inglese si infuria. Secondo quanto riportato dalla Bbc, St James’s Palace ha condannato la pubblicazione sul numero di mercoledì della rivista italiana “Chi” di alcuni scatti del Duca e della Duchessa di Cambridge durante una loro recente vacanza privata ai Caraibi.

Il settimanale della Mondadori titola il servizio “Luna di Miele in tre” alludendo alla gravidanza di Kate Middleton. Una delle foto ritrae la coppia in costume da bagno mentre cammina abbracciata sulla spiaggia. Secondo il settimanale Kate e William hanno affittato una villa da sogno da 22 mila euro a settimana sull’isola di Mustique.

Secondo il palazzo reale, prosegue la Bbc, si tratta di una “chiara violazione del diritto alla privacy della coppia”. Un portavoce di St James’s Palace ha così dichiarato: “Siamo profondamente rammaricati per il fatto che delle fotografie del Duca e della Duchessa di Cambridge scattate durante una vacanza privata saranno probabilmente pubblicate all’estero”.

CHE VERGOGNA IL GOSSIP SU UN’ISOLA PRIVATA!

kate e william caraibi

Sparatoria in villa nel milanese! Avvocato spara a ladro.

2019-shooting-revolver-facebook-cover

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: