Incendio in centro a Madrid: il teatro Alcázar in fiamme

incendio-madrid

Sono state necessarie oltre tre ore per domare l’incendio scaturito al teatro Alcázar di Madrid, anche se sul luogo si nota ancora la presenza di alcuni vigili del fuoco. La programmazione del fine settimana è stata cancellata. Sono state 22 le unità dei vigili del fuoco impegnati a soffocare le fiamme, originatesi al sesto piano dell’edificio, in via Alcalà. I servizi sanitari, che hanno installato una piccola tenda, hanno assistito due persone che avevano inalato il fumo e quattro vigili del fuoco.

Stando alle fonti, l’incendio ha iniziato a propagarsi alle ore 10 di questa mattina, sul tetto del palazzo per poi interessare le strutture del teatro, e ha generato un pennacchio di fumo “molto importante”, visibile da molte parti della capitale. La difficoltà nel domarlo è stata determinata tanto dall’altezza dell’edificio che dal fatto che sorga in una zona il cui accesso è difficile. Il teatro è situato al numero 20 di via Alcalà, dove nella mattinata del 17 dicembre 1983 sono morte 82 persone nell’incendio della discoteca Alcalà 20.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Scandalo hot tra i soldati australiani

scandalo-sessuale-soldati-australia

Scandalo a base di sesso e internet tra le fila delle forze armate australiane. Almeno in 17, tra soldati e ufficiali, hanno messo in rete dei video che ritraggono militari in momenti intimi e con un commento audio che umilia le donne. Sono le fonti della polizia a rivelare che i soldati si facevano chiamare “The Jedi Council” e si scambiavano filmati di atti sessuali all’insaputa delle donne coinvolte. Il generale maggiore David Morrison, comandante dell’esercito e che ha annunciato la sospensione immediata di tre capibanda, ha descritto il materiale come “umiliante, esplicito e profano”. Sarebbero inoltre 14 gli altri militari “strettamente collegati” con la distribuzione delle immagini, mentre in 90 sarebbero coinvolti più marginalmente nella vicenda. Le vittime, donne riprese a loro insaputa durante incontri di natura sessuale, sarebbero almeno cinque, e tra queste ci sarebbero soldatesse e impiegate pubbliche. Già nel 2011 le forze armate australiane erano state colpite da uno scandalo di natura sessuale, quando un cadetto dell’Accademia militare aveva trasmesso su Skype il suo rapporto con una cadetta, ignara del collegamento, mentre dei suoi amici osservavano quanto accadeva da una stanza vicina. Morrison ha ora spiegato che quanto recentemente accaduto “è peggiore della questione Skype”. In un rapporto del governo lo scorso anno, in cui erano stati dettagliati numerosi incidenti di abusi fra i militari, ci si era basati su oltre mille denunce che comprendevano abusi non solo sessuali ma anche fisici e mentali, risalenti anche agli anni ’50. Da questo, il successivo annuncio del ministro della Difesa Stephen Smith sull’attuazione di una politica di tolleranza zero.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: