Venezia come Pompei?

venezia-vetratarottta-tuttacronaca

L’epidemia di cui soffre Pompei è contagiosa… il grido di dolore oggi si alza da una città che tutto il mondo ci invidia, ma che l’Italia, da qualche anno, tratta con indifferenza come il resto della cultura. L’allarme lo ha lanciato il responsabile dei Beni culturali ecclesiastici di Venezia, monsignor Antonio Meneguolo, dopo che si è assistito all’ultimo  drammatico caso di incuria che rischia di andare in pezzi, cancellato dalla storia artistica del nostro paese.

L’opera d’arte in questione è  il grande “dipinto di luce” attribuito all’artista Bartolomeo Vivarini che si trova nella chiesa dei Santissimi Giovanni e Paolo, a Venezia. Una magnifica e grandiosa vetrata quattrocentesca che il Lorenzetti, nella sua guida storico-artistica della città lagunare, definisce come “una delle opere più insigni uscite dalle fornaci muranesi”.

L’ultimo restauro di quest’opera risale agli anni ’80. Un mese fa si è staccato un tassello dal collo del drago di San Giorgio… contro chi combatterà il Santo? Forse contro la crisi e contro quei 300mila euro che servono per il restauro e non si trovano. La Curia e la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Venezia conoscono da tempo la situazione e il pericolo, tanto che circa quattro anni fa alcune delle parti più rovinate dell’imponente vetrata sono state trasferite nel deposito della Soprintendenza stessa.

Con lo Stato in crisi perché il Vaticano non stanzia almeno parte della somma per mettere in sicurezza le opere d’arte che spesso si trovano in luoghi di culto che in tal modo sarebbero anche più accoglienti non solo per i turisti ma anche per i fedeli?

Ma la risposta sembra risiedere nelle parole di monsignor Meneguolo che afferma:
«Basta pensare con quanta difficoltà abbiamo, da poco, ricevuto i finanziamenti dell’Arcus (la società per lo sviluppo dell’arte del Ministro per i Beni le Attività Culturali) per iniziare finalmente i lavori al campanile di Torcello, che si trovava “imbragato” e in attesa di sistemazione da almeno tre anni».

Per cercare di salvare l’opera si sono tentati convegni e campagne di informazione, ma le parole come sempre sono volate, così come continuano a cadere i pezzi dell’enormi vetrate. Si è tentata anche la strada di un intervento “pilota”, una sorta di sperimentazione che poi doveva avere un seguito che non c’è mai stato:

«Nell’intervento abbiamo corretto – spiega la Soprintendente Renata Codello – alcuni errori tecnici compiuti dal precedente restauro negli anni ’80, che aveva provocato irrigidimenti e curvature dei vetri colorati, a causa delle vecchie tecnologie dell’epoca, non adeguate, come quelle di oggi, alla sistemazione dell’opera». Progetto che però necessita appunto di oltre 300 mila euro per essere eseguito interamente sull’opera del Quattrocento.

In tempi recenti finalmente si sta tentando l’ardua strada degli sponsor, ma per il momento si è riusciti a trovare l’intero finanziamento solo per il ponte di Rialto che sarà sponsorizzato dal patron della Diesel, l’imprenditore vicentino Renzo Rosso.

Ma è ancora il monsignore ad avere dubbi sui tempi e sulla possibilità di arrivare in tempo prima che le vetrate si sbriciolino ulteriormente:
«Ma se lo Stato Italiano non ci aiuta – aggiunge Meneguolo – e non capisce la particolarità e l’unicità di una città speciale come Venezia, aspettiamoci di visitarla tra non molto come Pompei, perché quella sarà la sua fine».

E la Chiesa non aiuta, visto che è stata anche esonerata dal pagamento dell’Imu?

Annunci

Quell’Italia che lascia andare in pezzi il patrimonio artistico…

vetrate-venezia-tuttacronacaE’ un’opera unica al mondo la vetrata della chiesa dei Santissimi Giovanni e Paolo a Venezia. Un’opera attribuita a Bartolomeo Vivarini e che Lorenzetti, nella sua guida storico artistica della città lagunare ha descritto come “Grandioso finestrone archiacuto a comparti, con magnifica vetrata quattrocentesca, dai meravigliosi smalti colorati. Sebbene molto restaurata, è una delle opere più insigni uscite dalle fornaci muranesi”. E questo maestoso capolavoro ora sta, letteralmente, cadendo a pezzi. Circa un mese fa un nuovo tassello è caduto, dal collo del drago ucciso da San Giorgio. Un veneziano se ne è accorto e ha pensato a un atto vandalico. Oppure a un tiro sbagliato dei ragazzi che spesso giocano a calcio nel campo. In Facebook è arrivato il suo allarme, accompagnato da una fotografia che ne assicurasse la veridicità. Padre Angelo, parroco della chiesa, ha invece spiegato: “In realtà non si è trattato di un vandalismo, è l’opera che già soffriva di alcuni buchi e infiltrazioni che continua lentamente a disgregarsi”. Nella città che ospita la Biennale e che ogni anno vede attraccare non solo folle di turisti da tutto il mondo ma anche star internazionali, la mancanza di disponibilità economica, anche da parte della Soprintendenza, non permette di restaurare l’opera. Sempre il parroco spiega: “Sistemare tutta la vetrata costerebbe circa 300mila euro”. Che non si trovano, neanche per tutelare il nostro patrimonio artistico.

Questo slideshow richiede JavaScript.

MIRACOLOOO! Appare la Madonna in memoria del terremoto del 1971.

madonna nella tuscia - tuttacronaca

Il Papa si dimette, la Madonna appare! Si grida al miracolo nella Tuscia, dove sono molti pronti a giurare che sia apparsa la Madonna. Parlano di averla vista di profilo, con il bambino in braccio, alcuni sono pronti ad affermare che si trovava in una posizione diversa, ma sempre nello stesso punto. L’immagine della Madonna si sarebbe materializzata sulla vetrata di una cappella privata nel cimitero di Tuscania, in provincia di Viterbo. E come prova c’è una foto che ora è nelle mani della polizia locale. La notizia in paese non è nuova: sono infatti già diverse le persone, alcune anche più di una volta, che giurano di aver visto chiaramente i contorni della Vergine riflessi sul vetro. Adesso però la storia ha fatto il giro della provincia e sul posto si stanno radunando nelle ultime ore sempre più fedeli e curiosi. Perfino la Digos è intervenuta, a dimostrazione che l’evento – la cui veridicità è naturalmente ancora tutta da dimostrare – viene preso molto sul serio.

Da parte della Chiesa c’è grande prudenza ma il sindaco, che quello scatto l’ha visto, un pò si sbilancia. «Nella foto – dice il primo cittadino Massimo Natali – i contorni della Madonna con il bambino in braccio sono molto nitidi e ben visibili. Ora è al vaglio della polizia locale». Quando però è andato al cimitero, davanti a quella vetrata, erano svaniti. «Purtroppo, al momento in cui sono arrivato io l’immagine della Madonna non c’era più». In paese due parroci si sono espressi sulla vicenda, sempre con la massima cautela. Il sindaco si è anche confrontato con uno di loro, don Pino Vittorangeli. «Mi ha detto che su queste cose – continua Natali – occorre fare molta attenzione, anche per una questione di ordine pubblico. E poi perchè la Chiesa non ci guadagna se alla fine si dovesse risolvere tutto in una bolla di sapone». L’altro, don Pino Scarito, invece sembra chiudere la porta alla possibilità di un miracolo. «Non sono andato a verificare – spiega – e neanche ho intenzione di andarci, anche per non dare troppo peso a questa storia». I cittadini di Tuscania, invece, ci credono. Tanto che sono convinti che l’apparizione sia almeno la quarta. Alcuni azzardano che questa sia legata a una ricorrenza molto triste per il paese: il terremoto del 1971, che lo distrusse, in cui perse la vita anche una bambina. Fatto sta che tra scettici, credenti e curiosi adesso il cimitero locale è diventato una sorta di meta di pellegrinaggio.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: