Usain Bolt… più veloce anche di un autobus!

usain-bolt-bus-tuttacronacaUsain Bolt sfida anche un autobus… e lo batte! E’ successo in Argentina, a Buenos Aires. Qui, in Avenida 9 Julio, lo sprinter giamaicano, pluricampione olimpico e primatista mondiale di 100 e 200 metri, ha corso contro un bus percorrendo una distanza di 80 metri. In seguito, ha sfidato i campioni locali Mario Forsythe e Kimmari Roach sui 120 metri. L’atleta, a margine dell’esibizione, ha parlato anche dei Giochi di Rio del 2016. Il campione ha spiegato che non correrà i 400 metri ma mirerà a migliorare i tempi sulle sue distanza di 100 e 200 metri.

Annunci

Anche Pep Guardiola ha un lato debole… una bionda!

pep-guardiola-tuttacronacaL’Oktoberfest è probabilmente l’evento più atteso dagli amanti della birra e neanche Pep Guardiola, allenatore del Bayern Monaco, è riuscito a resistere alla tentazione di una bionda: in compagnia della moglie e degli uomini della sua squadra, a loro volta accompagnati dalle famiglie. L’ex tecnico del Barcellona ha perfino indossato la caratteristica ‘divisa’ formata dal cappello e dai pantaloncini Lederhosen. Bayern Karl-Heinz Rumenigge, presidente del club tedesco, ha esortato i suoi: “Festeggiate liberamente. Il nostro prossimo incontro non è che tra due settimane. Possiamo goderci la birra”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tutti pazzi per l’Oktoberfest… anche Usain Bolt!

bolt-oktoberfest-tuttacronacaNeanche Usain Bolt è riuscito a resistere al fascino di una “bionda” all’Oktoberfest, la festa consacrata della birra. Il corridore è così volato a Monaco e ha condiviso l’esperienza sul suo profilo Instagram, dove appare in costume tipico. La 180esimi edizione ha preso il via il 20 settembre e gli amanti della birra non hanno mancato di accorrere. L’Oktoberfest risale al 1810 quando,  in occasione del matrimonio fra il principe ereditario bavarese Ludwig e principessa Therese von Sachsen-Hildburghausen di Sassonia,  vennero invitati ai festeggiamenti tutti i cittadini di Monaco. Le nozze furono celebrate nella periferia della città in un prato (wiese in tedesco) che, da quel momento, si chiama “Theresienwiese”, in onore della sposa.

Quest’anno si prevede l’arrivo di oltre 6 milioni di turisti, con gli italiani al primo posto tra gli stranieri in arrivo. E che si troveranno di fronte a un unico cambiamento: l’aumento del costo del “Mass”, il tradizionale boccale di birra da un litro, che costerà tra i 9,45 e i 9,85 euro.

E’ ancora lui il razzo umano: Usain Bolt torna re dei 100

usain-bolt-mosca-medaglia-d'oro-atletica-re-dei-100-tuttacronaca

E’ ancora lui il re dei 100 anche sotto la pioggia battente: Usain Bolt. Il razzo umano si riconferma e vola e per gli avversari non c’è spazio ai Mondiali di atletica in corso a Mosca.  Il giamaicano ha concluso con il tempo di 9”77, suo miglior risultato stagionale che gli vale anche la medaglia d’oro. Dietro di lui l’americano Justin Gatlin (9″85) e il giamaicano Nesta Carter 9″95. Bolt si riprende così il titolo sfuggitogli nel 2011, a Daegu, a causa di una falsa partenza.

E Bolt venne beffato per un solo centesimo di secondo

bolt-roma

Justin Gatlin è riuscito nell’impresa: a Roma, nei 100 al Golden Gala, è riuscito a sconfiggere Usain Bolt per un solo centesimo di secondo. Lo sprinter Usa oro ad Atene 2004 ha corso in 9”94, battendo d’un soffio il campione giamaicano che ha corso in 9”95. Contro Bolt ha remato la scarsa condizione atletica, dovuta ad un’interruzione della preparazione a causa di un piccolo infortunio muscolare. Usain poi ha cercato di giustificare la mancata impresa, dopo che aveva dominato la pista, durante lo stesso evento, nel 2011 e nel 2012: “Non c’ero, non ero io”, ha spiegato. “Ho fatto una buona partenza, ma dopo cinque passi, non ho sentito più girare a dovere le gambe. Devo lavorare di più, ho bisogno di tempo”. Il 31enne Gatlin, campione olimpico nel 2004 e squalificato per 4 anni (dal 2006 al 2010) per doping si gode il momento: “Era una gara fra ‘belve’, dove l’importante era solo vincere. Sono partito bene e sono riuscito ad arrivare davanti al traguardo. Il tempo non è dei miei migliori ma va bene così”. Lo sguardo dell’atleta, quindi, corre subito al futuro, ma non ancora ai Mondiali: “Prima devo pensare ai Trias. Devo qualificarmi, ci sono tanti atleti che possono fare bene, Spero di farcela…”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Usain Bolt corre a Roma… e non risparmia una frecciata a Balo!

usain_bolt-mennea-tuttacronaca

Ora si chiama Memorial Pietro Mennea, in onore del più grande atleta italiano scomparso lo scorso 21 marzo, quello che è stato sempre stato conosciuto come Golden Gala e che questa sera, giunto alle 33esima edizione, avrà luogo a Roma. Il nome di richiamo, un vero e proprio investimento da 350mila dollari, è Usain Bolt, che stasera scenderà in pista all’Olimpico per stupire quelli che gli organizzatori si augurano essere 50mila spettatori. Ma altri atleti illustri non mancheranno, a cominciare da Brittney Reese, campionessa olimpica e mondiale nel salto in lunga, Anna Čičerova, oro olimpico e mondiale nel salto in alto, Blanka Vlasic, tornata da poco alle gare dopo il lungo infortunio al piede d’appoggio che le ha impedito anche di partecipare ai Giochi di Londra, e poi Allyson Felix, oro olimpico nel 200m e nelle staffette 4×100 e 4×400. E non poteva mancare Justin Gatlin, degno avversario di Bolt, il giamaicano che, a Roma, è arrivato “per dimostrare al mondo chi è il migliore”. L’atleta non nasconde i piani per il futuro: arrivare a Rio 2016 da numero uno per ottenere risultati e realizzare imprese che nessun uomo sulla terra ha mai compiuto. Per il resto, la sua filosofia non cambia: “Io sono pulito e resto un modello per i giovani che in me devono vedere come con il lavoro, l’umiltà, l’impegno, si possono raggiungere traguardi che sembravano impossibili. Solo così si può arrivare a essere il migliore”. Ha avuto parole anche per Pietro Mennea: “I grandi uomini con le loro imprese rendono grande il proprio Paese e allora è giusto che un Paese gli dedichi un evento come questo. Sarebbe bello se la mia Giamaica, quando smetterò di correre, facesse altrettanto con me”. Ma non ha solo “parole gentili” per tutti e subito è arrivato lo scontro a distanza con Balotelli: “E’ un grande calciatore, forse un po’ troppo aggressivo per i miei gusti. Non sbaglia mai un rigore. Mi è capitato di incontrarlo un paio di volte e non mi è stato molto simpatico – ha detto l’uomo più veloce del mondo – Ma per me resta un grande”. SuperMario ha subito replicato su Twitter: “Conosci le persone prima di giudicarle. Non è bello quello che tu hai detto su di me”.

La folle corsa di Bolt a Copacabana!

usain-bolt_copacabana-tuttacronaca

Usain Bolt dà spettacolo sulla spiaggia di Copacabana, a Rio de Janeiro. Il giamaicano ha vinto la gara sui 150 metri in rettilineo, sulla pista allestita sulla celebre spiaggia carioca. Non è però riuscito a migliorare il suo record del mondo sulla distanza, di 14″35, visto che si è imposto in 14″42. A condizionare Bolt è stato il caldo torrido, ma per lui è stata comunque festa grande, vista l’affluenza di decine di migliaia di persone, desiderose di vedere da vicino la leggenda vivente dello sprint. Bolt ha ripagato tanto affetto con alcune delle sue celebri mosse e passi di danza.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: