Milan quanto (non) ti amo: Berlusconi voleva comprare l’Inter

berlusconi-inter-tuttacronacaHa lavorato per 16 anni con Silvio Berlusconi l’avvocato Vittorio Dotti, oggi intervenuto al programma di Radio2 Un Giorno da Pecora. L’ex membro del cda del Milan ha ricordato un retroscena ai più sconosciuto: il patron rossonero, sarebbe stato interessato ad acquistare l’Inter. “Nel 1978 Berlusconi voleva comprare l’Inter. Partecipai ad una riunione con Fraizzoli, Rivera e Berlusconi”, ha esordito Dotti. “Per quale motivo Berlusconi non prese più la squadra nerazzurra? Perchè Fraizzoli non gliela ha voluta vendere, non per motivi economici ma per l’aspetto affettivo”.  Ha quindi aggiunto: “Da quel che ricordo non si è arrivati a parlare di cifre”. Ma Dotti parla anche dell’ad Galliani: “quando lo conoscevo io era tifoso della Juventus, da bravo brianzolo amava i colori bianconeri”.

Lo scoop della Polanco: Berlusconi e la Pascale si sono già sposati

berlusconi-pascale-matrimonio-tuttacronacaA Un giorno da pecora, su Radio2, è intervenuta telefonicamente l’ex olgettina Marysthell Polanco. I due conduttori, Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro, le hanno chiesto se secondo lei Berlusconi e la Pascale avessero mai convolati a nozze e lei non ha tentennato nella risposta: “Loro sono già sposati”. E ha spiegato: “Non lo sono per il civile, ma Silvio ha la Chiesa in casa, lui lo fa lì e non lo sa nessuno”. Si sono sposati ad Arcore? “Si, è vero, è quello che avevo sentito”. In che senso? “Nel senso che mi hanno invitato”. Al matrimonio? “Si, ma non ci sono andata perchè stava nascendo mio figlio ‘O Neill. Però, comunque, gli ho fatto gli auguri”.  Quando si sarebbero sposati? “Secondo me due o tre settimane fa, anzi forse di più. Tipo l’otto o nove ottobre”, ha concluso.

Moro: aperto un nuovo fascicolo e Imposimato va a Un Giorno da Pecora

fascicolo-moro

L’ex giudice Ferdinando Imposimato, che indagò sulla morte di Aldo Moro, il presidente della Dc ucciso dalle Brigate Rosse nel 1978, a 55 giorni dal suo sequestro, ha presentato 15 giorni fa un esposto che ha dato l’avvio a un nuovo procedimento. Secondo Imposimato, le forze dell’ordine sarebbero state a conoscenza di dove si trovasse la prigione di Moro. Per valutare se esistano nuovi indizi per riaprire le indagini sulla morte del politico, è stato quindi aperto un fascicolo, senza ipotesi di reato nè indagati, dalla Procura di Roma. A darne notizia, La Repubblica.

Nel frattempo Imposimato è stato ospite della trasmissione “Un giorno da pecora”, dove ha spiegato perchè Andreotti e Cossiga sono dei ‘carnefici’ di Aldo Moro. “Questo è stato detto da tre persone, mettendo insieme tre testimonianze”, ha esordito l’ex giudice. Quali testimonianze? “Quella di Steve Pieczenik. Poi la dichiarazione testimoniale di Oscar Puddu, nome di copertura di un ufficiale dell’esercito che ha parlato di questa cosa, cioè dell’intervento di Andreotti e di Cossiga diretto a impedire al generale Dalla Chiesa di fare il blitz per liberare Moro”. Impedire? Si spieghi meglio. “Dalla Chiesa voleva andare, aveva già portato un nucleo di 9 persone del GIS dei Carabinieri, venuto da Milano. Uno dei partecipanti a questo gruppo mi ha detto queste cose”. Ma lei ci crede? “Io ci credo, sì. Comunque il procuratore della Repubblica di Roma, che è molto bravo, sta facendo le indagini e quindi accerterà i fatti. Ho grande fiducia, bisogna aspettare”. È giusto riaprire il processo, quindi? “Stanno accertando con intelligenza fatti successivi e ulteriori a quelli accertati. Si deve vedere se c’è responsabiltà di altre persone che sarebbero dovute intervenire ma non lo hanno fatto. C’è l’articolo 40 del Codice Penale, che dice che non impedire un evento che si ha il dovere giuridico di impedire equivale a cagiornalo”, ha concluso Imposimato.

“Grillo non comanda un c***o in Parlamento”: parola di Cecconi

cecconi-un-giorno-da-pecora-tuttacronaca

Andrea Cecconi, deputato del Movimento 5 Stelle, è intervenuto ieri al programma di Radio2 Un Giorno da Pecora e, con un linguaggio colorito, afferma che “Grillo è una figura importantissima per noi, però non comanda un c***o all’interno del Parlamento, questa è la verità”. E prosegue: “Grillo e’ molto importante per noi deputati ma non comanda, non puo’ venire a dirci a noi deputati ‘devi fare cosi”. Tutte le decisioni prese non sono mai cadute dall’alto”. Alla domanda “E’ più importante Grillo per voi o Berlusconi per il Pdl?” il deputato ribatte sicuro che “Più importante Grillo per noi”. L’intervista quindi prosegue: “E comanda più Berlusconi sul Pdl o Grillo su di voi?”. Cecconi ha concluso: “Berlusconi sul Pdl”.

Predappio e il saluto romano di Giorgettti

Alberto Giorgetti-tuttacronaca

“Il saluto romano? Lo facevo da giovane e in occasioni importanti, di incontri con militanti e in altre iniziative. L’ultima volta l’ho fatto diversi anni fa’.” Così Alberto Giorgetti, esponente del PDL e Sottosegretario all’Economia del Governo Letta, oggi a ‘Un Giorno da Pecora’, su Radio2, ha raccontato come in passato fosse schierato decisamente a destra. Giorgetti aggiunge anche: “C’è stata una storia importante nella destra. Sono stato coordinatore provinciale del Fuan per alcuni anni. Ero di destra”. Ma il Fuan non era neofascista? “No, lo dicevano i comunisti”. Ed è mai stato a Predappio? “Predappio fa parte della storia, ci sono stato”.

In merito al  ” Saluto Romano”   la Cassazione penale , sez. I, sentenza 17.06.2009 n° 25184 si è così espressa:
“Il “saluto romano” non è espressione della possibilità di manifestare liberamente il proprio pensiero, ma è un gesto che istiga all’odio razziale, cioè che sconfina nell’istigazione alla violenza, e – quindi – come tale va punito ex articolo 2, legge 205/93″.

Chi occupa il ruolo di Sottosegretario all’Economia, un politico quindi che siede nell’esecutivo, può affermare liberamente di aver fatto il “saluto fascista/romano” contravvenendo a una sentenza della Cassazione Penale? Sembra indispensabile che prima di nominare un componente del governo si accerti il livello e i suoi valori democratici…

 

Il ministro Clini porta le mutande di 4 giorni prima

ministro clini-mutande-tuttacronaca

Di consigli se ne sentono tanti in giro e alcuni sono veramente assurdi, ma quando vengono da un ministro dell’ambiente allora magari bisogna rifletterci attentamente prima di scartarli. Clini ha infatti illustrato, durante la trasmissione radiofonica “Un giorno da Pecora”, come ci si comporta per non sprecare acqua ed energia della terra:

“Bisogna spogliarsi ed appendere le proprio cose in modo che prendano aria e che non sia necessario metterle sempre in lavatrice”. E dopo la doccia? “Dopo ci si asciuga, rigorosamente con i gli asciugamani del giorno prima, e poi rimettersi le mutande che, possibilmente usi da quattro giorni, alle quali però hai fatto prendere aria”.

I conduttori – e al telefono Luca Giurato – hanno fatto notare a Clini che sarebbe più igienico cambiarsi slip ogni giorno. “Se è così si vede che non ci si lava bene nelle parti intime. Le mie sono pulitissime”, è stata la risposta perentoria di Clini. Ma lei le cambia davvero una volta ogni quattro giorni? “Diciamo che la media dovrebbe essere questa, altrimenti sapete quanta acqua consuma una lavatrice per un paio di mutande?”. Quanta? “Servono almeno 25 litri di acqua, uno spreco incredibile”, ha concluso Clini.

D’altra parte l’ex sindaco di Londra Ken Livingstone aveva ammesso che per ridurre gli sprechi lui tirava l’acqua al proprio water una sola volta al giorno!

Ma se invece di fare le docce ogni giorno si facesse un bidet e si cambiasse più spesso gli slip?

Che male abbiamo fatto noi per meritarci Clini?

Mauro non crede più nel fratello Pier Luigi!

bersani-mauro-pier luigi-pd-tuttacronaca

Mauro Bersani, fratello di Pierluigi, non crede minimamente più alla possibilità che il segretario PD possa fare il premier. Il perché lo ha spiegato oggi a ‘Un Giorno da Pecora’, il programma di Radio2 condotto da Giorgio Lauro e Claudio Sabelli Fioretti. Quando ha visto per l’ultima volta Pierluigi? “A pasqua, ieri, ci siamo incontrati per un aperitivo, abbiamo bevuto un bicchiere di Ortrugo”. Come l’ha trovato? “Sereno, certo non felicissimo, un po’ meno allegro del solito. Certamente era un po’ deluso, ma lui riesce a mascherare bene”.

Di cosa avete parlato? “Di politica e poi della Juve: pensa sia una grande squadra”. Almeno i risultati della Juventus lo fanno felice? “Insomma, in maniera moderata. A lui piace molto anche la Roma, vuol bene anche all’Inter…” Nella sua famiglia come hanno preso questa sconfitta di Pierluigi?

“La pensano come me, sono dispiaciuti perché sanno che si è persa l’occasione per vedere all’opera un buon amministratore”. Dei dieci ‘saggi voluto da Napolitano’ le ha detto qualcosa? “No, non mi ha detto niente. Mi ha raccontato quello che ha visto girando l’Italia in questi mesi”. Lui ha rinunciato definitivamente all’incarico? “Io credo non ha voluto prendere posizioni nette per non interrompere strade e volontà del Quirinale”. Suo fratello può ancora diventare premier? “Si, in un’altra vita forse…”, ha concluso amaro Mauro Bersani a ‘Un Giorno da Pecora’.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: