Tutti i tattoo di Justin Bieber… “schedati”!

bieber-arresto-tuttacronacaNon solo i video dell’arresto. Ora dal Dipartimento di Polizia di Miami Beach sono state diffuse scattate al momento dell’arresto di Justin Bieber. Il cantante era stat fermato dalle forze dell’ordine lo scorso 23 gennaio per guida in stato di ebbrezza. Tra i molti scatti, anche quelli che ritraggono i tattoo del canadese, evidenti segni di riconoscimento.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Justin Bieber ubriaco… diventa virale in rete

bieber-alcoltest-tuttacronacaLunedì si terrà il processo che vede al banco degli imputati Justin Bieber, fermato lo scorso gennaio a Miami mentre si trovava alla guida sotto effetto di stupefacenti. Sulla sua testa, anche l’accusa di resistenza all’arresto. Ora la magistratura americana ha reso pubbliche delle nuove immagini di quella nottata. Nel filmato, registrato dalle telecamere di sorveglianza della centrale, appare il cantante canadese alle prese con un test di equilibrio… non perfettamente riuscito. Che però è rimbalzato in ogni angolo del mondo grazie alla condivisione in rete.

L’arresto di Justin Bieber: spunta il video della perquisizione

justin-bieber-tuttacronacaE’ stato diffuso, dal dipartimento di polizia di Miami, un filmato ripreso dalle telecamere di sicurezza nel quale appare Justin Bieber alle prese con la pequisizione, da parte di un agente, immediatamente dopo il suo arresto avvenuto a fine gennaio. Non è la prima volta che l’idolo delle teenager finisce nei guai, come quando ha laciato uova sulla casa di un vicino assieme ad amici ed è stato fermato per atti vandalici, oppure a quando ha picchiato un autista e sputato addosso a un altro vicino. In merito al lancio di uova gli investigatori che stanno indagando sul caso hanno perquisito la casa di Bieber in cerca di filmati di sorveglianza o di altre prove sugli episodi risalenti al 14 gennaio. Se troveranno nuovi indizi, per Justin i problemi con la giustizia potrebbero farsi seri.

Gli americani voglio Bieber fuori dagli Usa: petizione sul sito della Casa Bianca

justin-bieber-tuttacronacaJustin Bieber continua a far parlare di sè per le sue “bravate” e il recente arresto ha fatto perdere la pazienza agli americani che ora hanno lanciato una campagna per l’espulsione del 19enne cantante pop canadese Justin Bieber al di fuori del Paese, visto sempre di più come corruttore di adolescenti. La petizione è apparsa sul sito della Casa Bianca, dove ha già raccolto, dal 23 gennaio, oltre 42mila delle 100mila firme necessarie. Vi si legge:
“Vorremmo che codesto pericoloso, distruttivo, irresponsabile amanvisite della droga che si chiama Justin Bieber venga espulso e spogliato di ogni permesso di entrata sul suolo statunitense. Costui minaccia non solo la sicurezza dei nostri cittadini, ma ha anche un impatto terribile sui giovani”.

Bieber rilasciato dopo l’arresto, al ristorante tra vino e Xanax

justin-bieber-xanax-tuttacronaca

Justin Bieber era stato arrestato per guida pericolosa e la notizia aveva fatto il giro del mondo in breve tempo. Poi, su cauzione, il ragazzo è stato rilasciato e secondo quello che scrive il Daily Mail, i manager di Bieber avrebbero perso la pazienza e lo vorrebbero far visitare da uno specialista per il sospetto di schizofrenia. Naturalmente questa è solo indiscrezione che potrà essere smentita nelle prossime ore, ma resta il clima di tensione tra la pop star e i manager che sembrano aver sviluppato un’ “allergia” ai comportamenti “bizzarri” della star delle teenagers. Inoltre anche i paparazzi avrebbero rivelato che la famiglia non è di supporto al ragazzo, poiché, secondo alcuni di essi, Bieber appena uscito dal carcere sarebbe andato a pranzo e avrebbe anche bevuto vino. Sembrerebbe anche che la madre vedendolo agitato, secondo ciò che ha riportato Bieber alla polizia, gli avrebbe dato anche un calmante, lo Zanax.

 

IL VIDEO DI BIEBER ARRESTATO: guidava ubriaco! Corsa clandestina?

justin-bieber-arrested-tuttacronaca

Justin Bieber arrestato per guida in stato d’ebbrezza mentre correva a bordo di una Lamborghini affittata. Secondo le prime fonti, i ragazzi del suo entourage avevano bloccato con le loro auto una strada, la Pine Tree Dive, in modo da permettere al cantante, appena 19enne, di correre in macchina senza ostacoli, quello che viene chiamato ‘drag racing’. Poi però è arrivata la polizia e l’arresto.


Rob Ford ci ricasca: il sindaco ubriaco in una steak house

rob-ford-tuttacronacaRob Ford, il sindaco della città canadese di Toronto, continua a dare spettacolo e finisce catturato in un video. Il primo cittadino, che nei mesi scorsi ha ammesso di aver fumato crack e di essere stato “molto molto ubriaco”, ha minacciato di morte una persona e haballato in consiglio comunale sulla note di ‘One love’ di Bob Marley, ora appare in un video che lo mostra mentre improvvisa un comizio in una steak house evidentemente ubriaco. Si esprime con un linguaggio volgare e lancia insulti al capo della polizia della sua città.

Ubriaco alla guida: assolto perchè il fatto non sussite

ubriachi-al-volante-tuttacronaca1 novembre 2011: un uomo veniva trovato ubriaco alla guida. Il suo tasso alcolico era di 4 volte superiore al limite di legge (1,97 g/l). In primo grado, era stato assolto perchè il fatto non sussiste. Ora, però, la procura generale di Venezia ha deciso d’impugnare quella sentenza. L’assoluzione in primo grado ci fu perchè, prima di sottoporre un automobilista all’alcoltest, le forze dell’ordine non avevano avvertito il fermato che poteva avvalersi della presenza di un avvocato. Cosa che sono tenute a fare.  Per cui il giudice, accogliendo l’eccezione sollevata dall’avvocato Cristiana Pollesel, aveva deciso di assolvere l’imputato revocando non solo il decreto penale di condanna da 23.500 euro, ma anche la sospensione della patente di guida per 2 anni.  La procura generale di Venezia, tuttavia, ritiene che l’eccezione alle forze dell’ordine dovrebbe essere sollevata immediatamente, e quindi dalla parte offesa anche in assenza del legale. Di certo c’è che il processo d’appello, non ancora fissato, promette battaglia su entrambi i fronti.

Pitone mangia un uomo ubriaco… sarà vero?

pitone_mangia_uomo_kerala-tuttacronaca

Sarà vero? Su Twitter è apparsa una foto molto strana con un post altrettanto assurdo. Ad Attapady, nel Kerala, Stato a sud-ovest dell’India, un uomo ubriaco si sarebbe addormentato sul marciapiede accanto a uno spaccio di liquori e un pitone lo avrebbe mangiato…

pitone_kerala_twitter-tuttacronaca

Il sito neonazi Stormfront: perquisizioni in tutta Italia

stromfront-blitz-tuttacronacaNel corso di un’indagine al cui centro c’è un video “dal contenuto evidentemente antisemita”, denominato “Il nemico occulto – un documentario sulla questione ebraica”, realizzato da utenti della sezione italiana di Stormfront e che riproduce immagini finalizzate ad accusare gli ‘ebrei’ della crisi economica mondiale, indicando alcuni di loro come titolari di ruoli apicali all’interno di banche ed altre istituzioni”, gli agenti della polizia di Roma hanno eseguito, all’alba 35 perquisizioni nei confronti di altrettante persone in tutta Italia. Lo scopo era identificare nuovi componenti e autori di un nuovo forum nazista sulla scia di “Stormfront”, sito già in passato oscurato. Le persone finite nel mirino sono residenti in 22 diverse province italiane, tra cui la Capitale e Milano, accusate di odio razziale ed etnico. L’accusa per le persone identificate è di incitamento a commettere atti di discriminazione e di violenza per motivi razziali ed etnici. Sul fortum italiano venivano pubblicati post che istigavano all’odio e alla violenza per motivi razziali, etnici nazionali. Tali post, inoltre, diffondevano contenuti fortemente diffamatori nei confronti di alcuni personaggi pubblici, quali il sindaco di Lampedusa, Giuseppina Maria Nicolini, Carla Di Veroli, già assessore alla politiche culturali, giovanili e pari opportunità di un Municipio di Roma, e lo scrittore Roberto Saviano.

Lite tra amici termina in accoltellamento

accoltellamento-trieste-tuttacronacaUna lite tra vecchi amici, probabilmente sotto i fumi dell’alcool, è degenerata arrivando all’aggressione con il coltello. E’ quanto accaduto a Trieste, davanti a un locale del centro cittadino, dove un 45enne è rimasto ferito da una decina di coltellate. Le condizioni della vittima sono gravi ma non si trova comunque in pericolo di vita mentre la polizia ha provveduto ad arrestare l’aggressore.

Il maghetto ubriaco… ma stavolta non è colpa del burrobirra fermentato!

burrobirra_tuttacronaca

Stavolta Harry Potter non si è ubriacato per un eccesso di burrobirra fermentato, ma il problema è più profondo e riguarda la fragilità e l’impegno di un’intera saga che ha portato Daniel Radcliffe ad alzare il gomito un po’ troppo spesso. E’ lo stesso attore, in un’intervista al mensile Ok Salute, ad affermare di non aver mai fatto uso di droghe di nessun genere, ma di aver avuto un problema con l’alcol.

Questo slideshow richiede JavaScript.

“Già dal quarto film di Harry Potter – ha detto Radcliff – avevo iniziato a bere troppo. Intendiamoci, non ero alcolizzato, non lo sono mai stato né lo sarò mai. Così come odio ogni tipo di droga. Sono uno molto normale, ma credo che il successo improvviso e la paura di perdere il controllo delle mie facoltà, calato in quella parte, mi avesse portato a rintanarmi nell’alcol.” e poi ha aggiunto “Mi ricordo bene i miei 16 anni, mentre giravo Harry Potter e il calice di fuoco. È a quell’età che ho cominciato a bere, troppo, fino al punto di arrivare sul set il giorno dopo ancora con i postumi della sbronza, con quel malessere tipico di chi ha alzato il gomito. È andata avanti così anche per le altre pellicole. Guardo qualsiasi scena della saga, dal quarto episodio in poi, e posso dirvi all’istante dov’ero reduce da una sbornia o meno. Ma quello sguardo un po’ perso nel vuoto era perfetto per la parte. E nessuno ha avuto mai da ridire. Spaced out, si dice in inglese, sguardo assente. Una tipica espressione da brividi del mio Harry Potter.”

Ora però Daniel ha deciso di smettere di bere, concedendosi solo un bicchiere di vino ogni tanto: “Ho lavorato su tutto questo da quando ho smesso i panni di quel personaggio. E ho deciso di smettere di ubriacarmi. Bevo solo a cena, ogni tanto. Ma non volevo permettere a me stesso, una volta capite le dinamiche interiori, di affidarmi alla bottiglia per scappare in chissà quale realtà. Scappare è da perdenti, e la realtà è questa qui. Sono un pragmatissimo romantico. E sono una persona con le sue fragilità.”

Muore carabiniere 29enne travolto da ubriaco

carabinieri-tuttacronaca-travolto-novara

Travolto e ucciso da un uomo in stato di ebbrezza mentre stava soccorrendo alcuni automobilisti che avevano bucato le gomme, è morto così il carabiniere 29enne, sulla provinciale 596 presso Vinzaglio, in provincia di Novara, che questa notte aveva prestato soccorso vedendo un furgone in difficoltà. Il carabiniere, originario di Grottaglie in provincia di Taranto, aveva preso servizio circa un anno fa a Cameriano.

Multa di 160 euro a uomo sorpreso a urinare a Palazzo Vecchio

palazzo-vecchio-cortile-tuttacronaca

Un 63enne italiano, residente a Castelfranco di Sotto, in stato di ebbrezza è stato sorpreso a urinare nel cortile di Palazzo Vecchio a Firenze, di fronte a passanti e turisti stupefatti. I vigili urbani, già sul posto, lo hanno immediatamente bloccato e multato per violazione dell’igiene e del decoro: 160 euro.

“I vigili di guardia nell’area lo hanno visto soffermarsi in posizione sospetta intorno a un vaso di piante nel cortile e si sono avvicinati per verificare cosa stesse facendo – ha spiegato Silvia Bencini, coordinatore dell’area centro storico della polizia municipale di Firenze – e quando hanno capito ciò che stava avvenendo gli hanno imposto di ricomporsi. Lui, dal canto suo, si è pure risentito e ha sostenuto che gli agenti non capivano le sue necessità”.

Ucraino ubriaco travolge una 18enne in scooter: è grave!

incidente-stradale-tuttacronaca-ucraino-ubriaco

Scontro auto scooter e ad avere la peggio è una 18enne falciata da un 52enne ucraino ubriaco e senza patente. L’incidente è avvenuto a via Cellini, a Senigallia, quando l’uomo, alla guida della sua Seat, ha investito la giovane che stava rientrando a casa dopo avere trascorso il pomeriggio con le amiche. La Seat ha colpito lo scooter nella ruota posteriore, un impatto che ha fatto perdere il controllo del mezzo alla giovane, catapultata a terra, rischiando di essere investita da un’altra auto che in quel momento transitava in strada. La ragazza è stata subito portata in ambulanza all’ospedale di Senigallia, dove i medici, dopo i primi accertamenti l’hanno ricoverata in osservazione. Le sue condizioni dovrebbero essere stabili. Le condizioni della giovane sono state definite dai medici gravi ma non in pericolo di vita. Il guidatore è stato sottoposto per ben due volte all’etilometro e in entrambe le occasioni è risultato positivo. Gli agenti lo hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza. L’uomo viaggiava inoltre con una patente ucraina non valida in Italia.

Il latitante che si presenta in ospedale ubriaco e confessa

ubriaco-confessa-tuttacronacaUna cena tra amici durante la quale beve tanto da doversi recare al prontosoccorso del policlinico di Borgo Roma, a Verona. Arrivato in ospedale in esotossicosi alcolica, un romeno ha iniziato a disturbare gli altri pazienti tanto che i medici gli hanno chiesto di smetterla. A quel punto l’uomo, in stato di profonda confusione, ha affermato che avrebbero fatto bene a portarlo in carcere, già che sarebbe dovuto andarci già da diverso tempo. E’ stato allora che i sanitari hanno chiamato i carabinieri. I militari, dopo aver calmato il romeno, l’hanno condotto in caserma dove hanno accertato la sua identità. Hanno così scoperto che l’uomo ubrico che avevano di fronte a loro era il destinatario di un ordine di carcerazione risalente al giugno del 2012, per una condanna a tre mesi di arresto per guida in stato d’ebbrezza e senza patente. L’uomo, ricercato dalle forze dell’ordine da 15 mesi, è stato quindi trasferito al carcere veronese di Montorio.

Diego Armando Maradona ubriaco avrebbe litigato con barista

diego-armando-maradona-tuttacronaca

Secondo la tv aregntina non ci sarebbero dubbi quell’uomo nelle immagini in bianco e nero di una telecamera a circuito chiuso di una discoteca sarebbe Diego Armando Maradona ubriaco che litiga con il gestore di un locale chiedendo di rimanere ancora per mezz’ora a bere. Il gestore non cede e l’ex calciatore, secondo quanto riportato da Teleshow,  lo minaccia, lo insulta e gli spiega che lui può  rivolgere a Guillermo Moreno, segretario del commercio argentino, per far chiudere il locale. Una brutta vicenda che rischia di compromettere l’immagine di Diego Maradona che ultimamente sembra avere un ottimo fiuto per finire nei guai!

L’ubriaco che trasporta un uomo sul cofano della sua auto

ubriaco-investe-uomo-russia-tuttacronacaIn Russia, come mostra un video caricato su Youtube, un automobilista ubriaco si trovava alla guida quando ha trascinato per diversi metri un uomo sul cofano. L’auto che lo seguiva ha cercato di richiamare l’attenzione suonando il clacson ma l’uomo si è fermato solo quando è stato bloccato da altri veicoli. A quel punto è stato aggredito dall’uomo che aveva trasportato fino ad allora. 

Picchia la moglie e lei fugge, in casa ritrovati coltelli e frecce

coltello-minaccia-moglie-città-di-castello-tuttacronaca

Lui, un uomo italiano di Città di Castello, l’aveva già minacciata diverse volte e anche picchiata. Un paio di giorni fa, la moglie impaurita dai comportamenti del marito ubriaco, che la stava insultando ha deciso di fuggire di casa. I famigliari della vittima hanno dato l’allarme ai carabinieri che hanno poi rintracciato la donna, la quale, ha raccontato di essere stata vittima di violenze e di minacce già in passato. I militari dell’Arma sono andati a casa della coppia e qui hanno trovato l’uomo completamente ubriaco. In casa sono state rinvenute anche  un piccolo arsenale fatto di coltelli e frecce per la balestra che sono stati sequestrati. L’uomo, già in passato, era stato denunciato per maltrattamenti in famiglia e detenzione abusiva di armi. Due anni fa infatti con uno dei quei coltelli, avena minacciato una persona con cui aveva avuto una discussione. Per quel motivo era stato emesso un provvedimento che gli impediva di detenere qualsiasi tipo di arma, il particolare quelle da punta e taglio.

 

Tunisino ubriaco prende a bottigliate i passanti e ferisce un 20enne

tunisia-perugia-bottigliata-ferito-ragazzo-tuttacronaca

Perugia e l’incubo degli ubriachi che danno in escandescenza in piazza IV Novembre e in piazza Danti. Nella notte scorsa, quello che doveva essere un tranquillo sabato sera di fine estate si è trasformato in un inferno a causa di un tunisino di 32 anni, ubriaco, che ha lanciato bottiglie contro i clienti di un bar. Un ragazzo di 20 anni è rimasto ferito alla testa da una bottigliata che gli è stata lanciata contro. Poi l’uomo è fuggito in direzione di piazza Danti e qui è stato arrestato dai carabinieri.

“Ti prego, dimmi di sì”… e le tappezza l’auto di post-it

postit-amore_smart-tuttacronacaUna dichiarazione in stile un po’ “retrò” e proprio per questo di quelle che colpiscono e fanno palpitare i cuori. Forse fanno anche un po’ sognare chi non le riceve e si deve accontentare di parole scritte sullo schermo invece che potersi godere, di persona, un attimo irripetibile. Proprio per la sua semplicità ha colpito il gesto fatto da un innamorato che abita a Roma Nord due giorni fa. Il ragazzo ha tappezzato la Smart dell’ex ragazza con post-it gialli. Lei, uscita dal lavoro, attorno alla sua auto ha trovato una piccola folla che scattava foto e aspettava di conoscere la fortunata destinataria del gesto. E così, in zona Ponte Milvio, si è ritrovata a leggere mille volte “ti prego, dimmi di sì”. Un gesto inaspettato da parte del ragazzo con cui, dopo alcuni anni di relazione, si era lasciata da qualche settimana. Lui non c’era, bastavano tutti quei bigliettini così semplici e sentiti per farle capire che non potevano più restare lontani l’uno dall’altra. Del resto la separazione non aveva motivi reali d’essere. Si erano allontanati perché, come in tutte le storie, dopo tanto tempo insieme arriva un momento in cui sembra che non ci sia più nulla da dirsi. Il momento in cui si fanno grandi discorsi, e si trovano mille alibi. Non c’era nulla da farsi perdonare, nessun tradimento, nessun vero litigio. E allora bastavano quelle parole semplici:”ti prego, dimmi di sì”, per dichiarare il desiderio di stare ancora assieme. E lei, ora, racconta che da lui proprio non se lo aspettava, un gesto così eclatante, che non era mai stato il tipo da romanticherie. E checi sta pensando a dirgli davvero di sì.

Romeno ubriaco e senza patente spezza la vita a un militare italiano

via-salaria-tuttacronaca

Erano circa le 11,45 di questa mattina quando al km 24,400 della via Salaria, all’altezza del comune di Monterotondo un romeno, L. M. di 45 anni, ubriaco e senza patente in quanto già stata ritiratagli per un precedente incidente, ha travolto e ucciso un maresciallo  dell’Esercito Italiano di 48 anni residente a Talenti. Coinvolti nell’incidente anche altri tre veicoli. La polizia arrivata prontamente sul posto ha immediatamente sottoposto il romeno al test di rilevazione del tasso alcolemico che è risultato molto elevato. L’ennesima beffa è stato il comportamento irriverente del romeno nei confronti delle forze dell’ordine che lo hanno fermato . 

Camion contro autobus: tragico incidente nel Cosentino

autobus-camion-incidente-tuttacronacaTragico incidente stradale sulla strada statale 106, nei pressi Villapiana, nel Cosentino. Ad essere coinvolti un camion, che ha invaso la corsia opposta, e un autobus. Il bilancio è stato di dodici feriti e due morti: una donna e un bambino: tutte le persone erano a bordo dell’autobus. Le cause dell’incidente sono ancora in corso di accertamento mentre sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti della polizia stradale. Le due vittime, Clelia Andali di 57 anni e il piccolo Leonardo G. di 12 erano partite dalla Svizzera e dirette a Mesoraca (Catanzaro) per trascorrere alcuni giorni di vacanza. La polizia ha fermato l’autista del camion, il 33enne bielorusso Valiantisin Skramblavich, risultato positivo all’alcotest. L’uomo, subito dopo l’incidente, si è barricato nella cabina del suo camion perché temeva di essere linciato dai passeggeri del bus. Solamente quando sono arrivati gli agenti della polizia stradale ha deciso di scendere per raccontare la sua versione dei fatti. Undici feriti sono stati trasferiti negli ospedali di Rossano, Corigliano, Castrovillari e Trebisacce mentre una donna, Lucia Castorino, 57 anni, è stata portata con l’elisoccorso a Catanzaro: le sue condizioni sono gravi.

Moldavo ubriaco investe tre pedoni a Torino: un morto

incidente-torino-tuttacronacaTragedia al termine del Kappa Futurfestival, il festival di musica elettronica che si è tenuto questo finesettimana al parco Dora a Torino. Era da poco trascorsa la mezzanotte quando un 24enne moldavo, risultato positivo all’alcotest, è uscito dal tunnol del passante ferroviario ad altissima velocità investendo tre pedoni. Nell’impatto è morto un giovane di 24 anni mentre gli altri due, un ragazzo di 18 e una ragazza di 19 anni, sono stati ricoverati anche se non in condizioni gravi. La Bmw si è fermata dopo il fatto: a bordo c’era anche una ragazza che ha tentato la fuga ma è stata bloccata dalla folla accorsa dopo aver udito lo stridere delle gomme e il botto. La polizia municipale, subito sopraggiunta, ha evitato il linciaggio dell’automobilista.

Tentato omicidio durante la recita del figlio in parrocchia

oratorio-napoli-tuttacronaca

Michele Perfetto, 50 anni e molti precedenti penali, con un passato di tossicodipendente e un presente da alcolista, ha cercato di uccidere la moglie davanti a decine di persone che si apprestavano a seguire una recita dei propri figli nell’oratorio della Chiesa di Grumo Nevano, in provincia di Napoli. L’uomo armato di un coltello ha tentato di scagliarsi contro la moglie, dopo che lei circa un mese fa lo aveva mandato via da casa, esausta dopo 22 anni di violenze. Anche oggi l’uomo era visibilmente ubriaco ed è stato facile presa delle forze dell’ordine arrivate prontamente sul posto. I bambini fortunatamente non si sono accorti di nulla e con un ora di ritardo la recita è comunque andata in scena.

 

Troppo ubriaco per guidare: al volante sale un bimbo di 7 anni!

bambino-guida-australia

Guidava nella notte a fari spenti, a un centinaio di km a sud di Brisbane, in Australia. Quando la polizia ha fermato, vi hanno trovato al volante un bambino di 7 anni. Al suo lato, un uomo di 41 anni, non si sa se fosse il padre, troppo ubriaco per guidare. L’adulto è stato denunciato mentre il bimbo riconsegnato a parenti.

Questo Botellòn non s’ha da fare… ma i padovani ascolteranno?

botellonpadova

E’ l’ultimo mercoledì di maggio e, come ogni anno, a Padova va di scena il Botellòn, la festa spagnola che invade il centro della città e anima come non mai il Prato della Valle. Nell’ultma edizione hanno partecipato oltre 10mila persone, in compagnia delle relative bottiglie di alcol. E quest’anno, tempo permettendo, è previsto il bis… forse. Perchè il Comune ha blindato la piazza e invitato a spostare la festa alla prossima settimana al parcheggio sud dello stadio Euganeo. Ma le tradizioni goliardiche a Padova son difficili da modificare. Ecco quindi la scelta di transennare i quattro ponti d’ingresso all’isola Memmia, posizionati oggi alle 17 e che verranno tolti  solo dopo 12 ore, per permettere la normale circolazione. E’ una sfida dunque quella lanciata dalle autorità, che va a colpire i ragazzi che questa sera si presenteranno in Prato che non potranno neppure fare rifornimento di alcol nei bar della zona: un’ordinanza impedisce infatti la vendita di alcolici da asporto dalle 21 di questa sera alle 6 di domani mattina, almeno per quanto riguarda il Prato e le zone adiacenti. “Le disposizioni prese per l’isola Memmia vanno nella direzione di salvaguardare le statue di Prato della Valle ed evitare che i ragazzi ci salgano sopra e questo vale anche per la loro incolumità” spiega il vicesindaco Ivo Rossi, “stiamo monitorando la situazione per valutare provvedimenti ora per ora”. L’amministrazione è pronta a tutto, anche a mettere in campo i bagni chimici, mentre sono già pronti ad intervenire sia le forze dell’ordine che i mezzi di soccorso. Dura la critica del senatore della Lega Nord Bitonci, che si trova a fronteggiare il neo sindaco ora che Zanonato è stato assurto al ruolo di ministro: “Il Comune, incapace di intervenire per mantenere la sicurezza in Prato della Valle, invece di proibire una manifestazione non autorizzata fa scontare a chi, nonostante la crisi, le tasse e il costo del lavoro insopportabile, tiene aperti bar e ristoranti in una città quasi deserta nelle ore serali, in cui i turisti faticano a trovare un locale dove spendere i loro soldi. Multare chi si ubriaca o lorda il Prato, in termini di popolarità, sarebbe troppo gravoso per il neo sindaco. Meglio colpire ancora chi lavora, dà lavoro e pagherà il servizio di pulizia e di sicurezza con le proprie tasse, nonostante le perdite per una giornata in meno di lavoro”. Ecco alcune immagini per capire a cosa sta andando incontro Padova!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il carro armato ubriaco!

carro-armato-contro-lampione-tuttacronaca

Evidentemente ubriaco, un carrista russo manda il suo cingolato a schiantarsi prima contro un marciapiede e poi contro un lampione. Il tutto sotto gli occhi degli automobilisti che osservano la scena fermi in colonna. Per l’incidente, che si è verificato a Ryazan, ora il soldato rischia la corte marziale.

Cacciato dagli studenti il prof brillo!

baldry-prof-pavia-ubriaco-tuttacronaca

Il prof fa lezione ubriaco. E gli studenti lo fanno cacciare. Accade all’Università di Pavia. Un gruppo di studenti ha riferito di averlo visto presentarsi «in aula, durante le lezioni, in evidente stato di ebbrezza». Per questo e per altri comportamenti, il professor Anthony Baldry, docente di inglese in diversi corsi dell’Università di Pavia, è stato allontanato. Baldry è accusato, fra l’altro, di comportamenti scorretti, come aver utilizzato un linguaggio volgare, aver assunto atteggiamenti non consoni ad un professore universitario (alcune foto che lo riguardano sono state pubblicate su alcuni siti) e di voler obbligare gli studenti ad acquistare i suoi libri pena l’esclusione dalla frequenza del corso e dagli esami. In una nota diffusa nel pomeriggio di oggi, è stato reso noto che il Senato accademico gli ha revocato «gli affidamenti di incarichi di insegnamento» esprimendo nei suoi confronti anche «il biasimo comportamentale».

Prova a scalare il palazzo della ex, cade e muore!

equador - uomo- palazzo- cade- tuttacronaca

Un ecuadoriano di 35 anni in stato di ebbrezza ha tentato di arrampicarsi in un palazzo di via Fereggiano per raggiungere l’appartamento della sua ex fidanzata, ma ha perso l’equilibrio ed è precipitato morendo sul colpo. La tragedia si è consumata questa mattina alle 10 nel quartiere genovese di Marassi.
Sul posto sono giunti i soccorsi che hanno constatato il decesso dell’uomo.   Secondo quanto ricostruito dalla polizia, che sta cercando di accertare le cause e l’esatta dinamica dell’accaduto, il giovane, incensurato, avrebbe battuto la testa sul selciato dopo un volo di 4 metri. Nella notte il 35enne aveva già cercato di raggiungere l’abitazione dell’ex fidanzata, che è stata ascoltata dagli inquirenti.

Sparatoria in Svizzera: ora il killer è in terapia intensiva

Daillon: Ieri sera, un giovane di 30 anni ubriaco con un passato anche legato al mondo della droga, ha aperto il fuoco e ha ucciso 3 donne e ferito 2 uomini prima di essere ferito dalla polizia. Le condizioni del giovane ricoverato presso un ospedale sono critiche.

BeFunky_MotionColor_5

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

Opinionista per caso Viola

Io amo L'Italia ,io amo L'Albania, io amo L'Europa e il mondo intero.. .siamo tutti di passaggio in questo pianeta,quindi non bisogna essere egoisti,avidi,ma bisogna essere generosi con chi è meno fortunato di noi...io dono serenità se non ho cose materiali da offrire...basta anche un sorriso ...

Avenues2

Just another WordPress.com weblog

The Chef and the Dog

In the Kitchen with Cara and Abner

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

Stacy Alexander

Arte California

max lucien

il linguaggio della passione

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: