15enne si sente brutta e obesa: la soluzione, il suicidio

talullah-tuttacronacaTallulah Wilson, 15enne inglese, si è tolta la vita 24 ore dopo che la madre, dopo aver scoperto che la ragazza era finita in un gruppo di autolesionismo in Tumblr, le aveva chiuso l’account. La teenager si era convinta di essere brutta e obesa ed era arrivata al punto di farsi del male da sola, allo scopo di soddisfare gli altri utenti. La madre, dopo che Tallulah si è tolta la vita buttandosi sotto un treno, punta il dito contro il web: “É stata catturata dalle grinfie di un mondo digitale tossico, dove nelle ultime settimane non riuscivamo più a raggiungerla. Ho fatto tutto il possibile per tenerla al sicuro, ma era caduta in un mondo di incubi”. La ragazza, ormai pedra della sua ossessione, anche in Twitter continuava a ripetere di essere brutta e obesa. 

Emojinal Art Gallery: l’arte si trasforma in emoji

emojinal-art-tuttacronacaSe vi vantate di essere sempre aggiornatissimi su quanto accade in rete non potete assolutamente perdervi Emojinal Art, tumblr che in questi giorni sta spopolando in rete. La sua particolarità? Riunisce tutte le opere d’arte “rivisitate” in con gli emoji, ossia lo stadio avanzato delle emoticon. Nella galleria si ritrovano alcune delle opere più famose al mondo e non c’è epoca che sia sfuggita a questa seconda vita. Dalla “Primavera” di Sandro Botticelli alla “La persistenza della memoria” di Salvador Dalì, passando per “La Gioconda” di Leonardo Da Vinci e tanti altri capolavori della storia dell’arte.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Le ragazze che “entrano” nei quadri

veneri-tumblr-tuttacronacaL’idea è venuta a una studentessa inglese 21enne, Vanessa Omoregie, che ha creato in Tumblr “CamGirlsproject“, dove gli autoscatti delle ragazze di oggi si sovrappongono ai dipinti di opere famose. La stessa giovane spiega: “Ho aperto questo Tumblr in risposta a tutti i commenti negativi che si possono leggere quando si postano autoscatti”. Per “diventare una Venere” basta scegliere uno dei dipinti da una lista, farsi un autoscatto e inviare l’immagine. Dopo di che non resta che attendere il fotomontaggio. Con questo progetto l’idea della 21enne è sì mescolare l’erotismo artistico a quello intimo delle giovani, ma anche riflettere sull’immagine della donna sul web: “Un autoscatto è la vostra rappresentazione e si può controllare quello che il mondo vedrà: questo è molto forte. Si parla spesso dell’immagine della donna, io volevo creare uno spazio in cui per una volta sono le donne a parlare di loro stesse”

Questa presentazione richiede JavaScript.

La pagina Tumblr che NESSUN amante del calcio può perdersi

mondiali-photoshop-tuttacronacaSi chiama The World Cup Draw la pagina Tumblr che si è riproposta di accompagnare tutti i tifosi di calcio nel lungo percorso che ci separa dai Mondiali 2014. Come? Con un viaggio nella memoria e un ripasso dei campioni che scenderanno in campo, proponendo i ritratti dei giocatori, uno al giorno, tutti rivisti grazie a Photoshop, utilizzando esclusivamente lo strumento “lazo poligonale”. Non potevano mancare i campioni del Mondo 2006, con Buffon, Totti, Del Piero, De Rossi, ma non mancano neanche glorie degli altri Paesi e che nel nostro campionato hanno giocato, come Batistuta, Rui Costa, Zidane, Desailly, Ibrahimovic e Nedved. Non mancano, ovviamente le star del momento: Messi, Cristiano Ronaldo e Neymar. Quanti ne riconoscerete da qui al calcio d’inizio?

Questa presentazione richiede JavaScript.

Sesso orale al concerto di Eminem scoppia il caso in rete

sex-act-at-Eminem-concert-tuttacronaca

Slane, paesino irlandese che da tempo aspettava il rapper americano Eminem ora sarà ricordato non solo per il concerto, ma anche per il sesso orale che una ragazza di 17 anni, consenziente ha deciso di praticare a un paio di ragazzi presenti all’evento. Intorno la folla di ragazzini, qualcuno sorride altri guardano perplessi, altri schifati. Il primo ragazzo, con un capellino fluorescente in testa, alza le braccia in segno di vittoria e sarà questa l’immagine che diventa virale sul web. La ragazza è riconoscibile, nonché minorenne: i social network (Facebook, Tumblr e Twitter) tutti riescono a togliere quella foto che infatti non è più visibile se non in una versione censurata che non permette di vedere la ragazzina inginocchiata. La polizia irlandese apre anche un’inchiesta per detenzione di materiale pedopornografico: chi conserva o diffonde quella foto sta infatti diffondendo l’immagine di una minorenne impegnata in un atto sessuale, cosa che un po’ ovunque nel mondo è considerata un reato. In poco tempo però l’identità della ragazza viene svelata e le viene attribuito il nome di “Slane Girl”. Naturalmente, la buona mentalità maschilista, dilagante in tutto il mondo, prende di mira la ragazzina a cui vengono attribuiti i peggiori epiteti mentre il ragazzo è naturalmente osannato. Solita discriminazione di genere, a pagare naturalmente sempre le donne: la ragazza ora si trova sedata in ospedale. La gogna virtuale ha avuto ancora una volta la meglio? Ancora una foto che rovina la vita a una minorenne? L’ennesima persecuzione via web?

 

 

Architettura spontanea al Gezi Park?

architettura-gezi-park-tuttacronaca

I cittadini turchi che sono scesi in piazza contro la costruzione del centro commerciale a Gezi Park hanno anche portato una nuova ondata di creatività che è servita essenzialmente per erigere rifugi e strutture di protesta. Hanno usato il materiale trovato in strada e così hanno creato quella che potrebbe essere definita come architettura partecipativa e spontanea. a loro si è interessata  l’organizzazione no profit di architetti Herkes icin Mimarlik (Architettura per tutti), tanto da decidere di aprire un archivio su Tumblr che raccoglie fotografie e disegni di tutte le strutture temporanee costruite durante le manifestazioni.

“Le proteste a Istanbul – scrive l’organizzazione co-fondatore Yelta Kom sulla pagina Tumblr – indicano una cosa semplice per noi: abbiamo bisogno di nuovi paradigmi per definire l’architettura in queste situazioni in cui viene portata via dagli architetti e creata dalle persone”.

“Ciò che ci interessa – continua il team di Herkes icin Mimarlik– è anche il modo in cui queste strutture vengono accettate e diventano parte della comunità… Durante #occupygezipark l’architettura è diventata uno strumento di critica, una resistenza passiva. La creazione di una memoria collettiva è molto importante ora che il governo turco sta cercando di cancellare quello che è successo. Noi manteniamo il ricordo degli avvenimenti di piazza Taksim”.

Questa presentazione richiede JavaScript.

1.1 miliardi di dollari: Yahoo! pronto a comprare Tumblr

yahoo-compra-tumblr-tuttacronaca

Yahoo non ci sta! Il portale e motore di ricerca guidato da Marissa Mayer, accerchiato dai due colossi Google e Facebook, vuole guadagnarsi una maggiore fetta di mercato e per questo mira all’acquisto di Tumblr, sito di blog creativi e microblogging fondato da David Karp, da tempo in cerca di un acquirente e vera calamita per i giovani. Si punta quindi su blogging e social media per aggiudicarsi nuovi utenti e introiti pubblicitari. Del resto è recente la decisione del sito dell’enfant prodige di vendere spazi pubblicitari, motivo in più per il quale il consiglio di amministrazione di Yahoo! è convocato già per domani anche se non arrivano commenti ufficiali al riguardo pur se si parla di una conferenza stampa che dovrebbe tenersi lunedì a New York. Potrebbe essere la mossa giusta per invertire la tendenza che vede il gruppo continuare a perdere click pubblicitari nonostante gli sforzi di rinnovamento e per tranquillizzare gli investitori. Il social più cool del momento cederà un po’ del suo fascino al portale con il punto esclamativo?

La sottile linea tra privacy e arte: Chicas Bondi

Chicas Bondi6

Esperimento artistico fotografico o palese violazione della privacy? E’ il dilemma che pone “Chicas Bondi”, una collezione di immagini di ragazze (e anche qualche ragazzo) pubblicate da un anonimo ritrattista che si dedica a immortalare le passeggere femminili degli autobus di Buenos Aires, noti come “bondi” nell’argot locale, per poi pubblicarle su una pagina web, diventata molto popolare. L’allarme è partito dal Centro di Protezione di Dati Personali (Cpdp) dell’ombudsman della capitale argentina, secondo il quale l’album “Chicas Bondi” – pubblicato su Tumblr, Facebook e Twitter – è un “progetto che danneggia l’intimità personale, così come viene definita dalla normativa”, inoltre “si tratta di foto di persone perfettamente identificabili”. L’anonimo ritrattista degli autobus non è d’accordo con queste critiche, e in una intervista alla rivista “Conexion” Brando ha raccontato come “Chicas Bondi” sia nato per caso, dopo che nell’ottobre del 2011 si è comperato un telefono cellulare e ha iniziato a fotografare ragazze mentre viaggiava attraverso la città. “E’ stato un sperimento senza alcuna premeditazione: io facevo le foto, le caricavo su Facebook e i miei amici lasciavano commenti e ‘like’. Pochi mesi dopo ho fatto un album, ed è lì che è nato il nome di ‘Chicas Bondi’ e che ho organizzato l’archivio di immagini su Tumblr, con lo stesso nome, dove ormai ci sono più di 200 foto”, ha raccontato. In quanto alla presunta invasione della privacy, il fotografo anonimo ha raccontato che “non è mai successo che qualcuno si sia reso conto di qualcosa sull’autobus, o mi abbia detto qualcosa”, e solo in due occasioni gli hanno chiesto di togliere foto dalla sua pagina: “Una volta era una ragazza alla quale non era piaciuta l’immagine e l’altra era una che voleva evitare un guaio con un fidanzato geloso”. “Io non faccio soldi con questo progetto, e cerco sempre di assicurarmi che le ragazze vengano bene, credo che sia facile notarlo guardando l’album. Anzi, a volte succede che le stesse ragazze ritratte le scoprano e le etichettano, perché vogliono che si sappia che sono ‘chicas bondi’, immagino che per loro sia un commento positivo sulla loro bellezza”, ha aggiunto il ritrattista dei mezzi pubblici. “Chicas Bondi” è in realtà la versione di Buenos Aires di un’idea già sperimentata nella metropolitane di New York (“Subwaycrush”) e Londra (“Tubecrush”), solo che in questo caso le immagini non sono riprese da anonimi pendolari che le inviano a un sito, bensì da un solo fotografo.

E voi che ne pensate?

Questa presentazione richiede JavaScript.

 

“Pro-ana”, “pro-mia” e “thinspo”… quando la rete diventa pericolosa.

ANOREXIA-food-youtube-twitter-tumblr-instagram-tuttacronaca

Si chiama “thinspiration” ed è una pratica, abominevole, di incoraggiarsi vicendevolmente a sostenere l’anorressia o la bulimia. Si tratta in pratica di trasformare  una malattia uno stile di vita. Così i social network sono invasi di messaggi di incoraggiamento, di non mollare la lotta al cibo, di sentirsi un gruppo e non isolate dal mondo. Devianze pericolose!

Per contrastare il fenomeno i principali social network hanno adottato delle policy restrittive che prevedono limitazioni, controlli e filtri in relazione ai contenuti pubblicati dagli utenti, ma che alla prova dei fatti  si sono dimostrati insufficienti. E se Tumblr ha delle regole precise che boicottano tali comportamenti, il “buon” Twitter, che mette al bando la pornografia, la violenza, la minaccia, la violazione della privacy o di copyright, non ha nessuna norma contro immagini e conversazioni che istigano ai disturbi alimentari.

Instagram prevede che «tutti gli account che verranno scoperti a incoraggiare o a spronare gli utenti ad adottare comportamenti quali anoressia, bulimia o altri disordini alimentari, oppure pratiche di autolesionismo o suicidio, verranno disattivati senza alcun preavviso». Ma di fatto i filtri preposti raramente funzionano. Ma il vero diffusore, suo malgrado, del pensiero “thinspiration” è Youtube dove i video etichettati “anorexia” non spiegano il fenomeno o lo combattono, bensì incitano a diventare parte del “macabro gruppo di anoressiche e bulimiche”.

QUANDO SI METTERA’ SERIAMENTE AL BANDO QUESTA ABOMINEVOLE PRATICA?

Rivoluzione nei social network: ai giovanissimi piace più Tumblr che Fb

BeFunky_ViewFinder_3

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: