Berlusconi dà del pazzo a Tremonti?

giulio-tremonti-tuttacronaca

Silvio Berlusconi, in uno stralcio del suo intervento di lunedì a Villa Gernetto, pubblicato sul sito del quotidiano Europa e diffuso dalla testata Italia chiama Italia ha dichiarato:

“Tremonti era pazzo, ma non lo sapevamo”.

E poi ha aggiunto:  “Abbiamo anche bisogno di protagonisti rilevanti. Avevamo Urbani, Baget Bozzo, Colletti, Melograni e lo stesso Tremonti, che si è aggiunto a noi dopo e che non sapevamo che era pazzo, ma era sicuramente molto dotto ed esperto e parlava molto bene” e poi ha spiegato “Tutte queste persone non ci sono più e dobbiamo tampinare qualcuno nelle università  per ricostruire un trust di cervelli da dedicare al programma e alla formazione”.

Annunci

Da condono tombale a voragine abissale!

condono-fiscale-tuttacronaca

Era il 2002 quando Berlusconi e Tremonti decisero il condono fiscale. Ma a 11 anni di distanza si scopre che i condonati non pagarono quanto dovuto e così oggi mancano circa 3 miliari e mezzo di euro. Insomma si è evaso sull’evaso d’altra parte le scappatoie per farlo c’erano tutte. Il condono si considerava infatti effettuato dopo il pagamento della prima rata e a chi optava per più rate non veniva richiesta la fideiussione quindi non vi era certo la “necessità di pagare le restanti quote”.

Se uno dopo la prima rata non pagava più, partiva la solita catena per la riscossione coatta tra Agenzia delle Entrate ed Equitalia; il tizio però nel frattempo non poteva essere accusato per i reati eventualmente commessi né gli si potevano applicare le multe cancellate dal condono.

Il lapsus di Lili Gruber che vale una gaffe! Il video della diretta.

Lilli-Gruber-tremonti-tuttacronaca

Un lapsus, una frase pronunciata male ed ecco che la gaffe di Lilli Gruber in diretta a Otto e Mezzo parlando con Giulio Tremonti diventa oggetto di scherno sul web. Impietosi gli utenti non fanno passare inosservata quella frase infelice

Parliamo di “cosa nostra”, Forza Italia!

https://twitter.com/FabrizioLeotta/status/382221603930509313

 

“Offshoreleaks”: lo scandalo fiscale di rilevanza mondiale

offshoreleaks - tuttacronaca

Lo “scandalo fiscale planetario”, come lo definiscono alcune fonti giornalistiche francesi, coinvolge personaggi di vertice in tutto il mondo, Italia inclusa. Se le rivelazioni sui conti esteri di alcuni politici francesi sono stati resi noti, questa è solo la punta dell’iceberg di Offshoreleaks, e già i potenti tremano. Alcuni giorni fa l’ex ministro del Bilancio francese, Jerome Cahuzac, aveva ammesso, durante un interrogatorio davanti ai giudici, di avere trasferito fondi ‘neri’ per 600mila euro circa su un conto in Svizzera. Ora il quotidiano d’oltralpe Le Monde ha già reso noto che Jean-Marc Augier, uomo d’affari nel mondo dell’editoria nonchè tesoriere di Hollanda durante l’ultima campagna elettorale, è azionista di due società offshore alle isole Cayman. Nel frattempo, nel rapporto del consorzio investigativo Icij sui paradisi fiscali si legge che che ”Funzionari governativi e loro familiari e associati in Azerbaijan, Russia, Canada, Pakistan, Filippine, Thailandia, Canada, Mongolia e altri Paesi si sono uniti per l’uso di compagnie private e account bancari”. E ancora: “I super-ricchi hanno usato strutture offshore per possedere ville, yacht, capolavori artistici e altri beni guadagnando vantaggi fiscali nell’anonimato non disponibile per la gente comune”. Sempre grazie alle prime indicazioni dell’Icij, si scopre anche che “Molte delle grandi banche – incluse Ubs, Clariden (Credit Suisse) e Deutsche Bank – hanno lavorato aggressivamente per fornire ai propri clienti compagnie coperte dal segreto alle Virgin Islands e altri paradisi fiscali”.

Se nei prossimi giorni verranno pubblicati i risultati dell’investigazione, in Italia L’Espresso renderà noti venerdì duecento nome di italiani a cui appartengono conti bancari sospetti in Paesi fiscalmente opachi e “clementi” con i propri correntisti. La prima parte dell’inchiesta del settimanale vede al centro del mirino Gaetano Terrin, ex commercialista dello studio Tremonti; Fabio Ghioni, hacker dello scandalo Telecom; un sistema finanziario che coinvolge tre famiglie di imprenditori e gioiellieri lombardi e un trust diretto da Oreste e Carlo Severgnini, i commercialisti milanesi che hanno incarichi professionali nei principali gruppi italiani.

E’ stato il quotidiano svizzero Le Matin a ricostruire la genesi dell’inchiesta, che ha coinvolto anche 86 giornalisti di tutto il mondo, iniziata quando l’Icij di Washington è entrato in possesso di oltre 2,5 milioni di file che rivelano i conti segreti e le transazioni nascoste nei “forzieri” dei grandi ricchi del mondo tra cui 4mila americani, ma anche oligarchi russi, uomini d’affari orientali e politici di tutto il mondo. Alcuni nomi presenti nelle liste sono quelli del presidente dell’Azerbaijan Ilham Aliyev e sua moglie Mehriban, la moglie del vicepremier russo Igor Shuvalov e due top executive di Gazprom, la ex first lady filippina Imelda Marcos nonchè collezionista d’arte spagnola baronessa Carmen Thyssen-Bornemisza, oltre a decine di americani, tedeschi e svizzeri.

Inciuci Chiesa-Stato… e il popolo paga!

inciuci chiesa-stato - tuttacronaca

I Patti Lateranensi assicurano ai luoghi di culto la totale esenzione fiscale, non importa dove siano situati, non interessa quanto sia costata l’acquisizione di tali strutture, non è di rilievo neanche che il luogo di culto di una Chiesa che combatte strenuamente l’omosessualità sorga accanto alla sauna gay più grande d’Italia, l’Europa Multiclub.

In Italia non ci scandalizziamo più di nulla e non ci stupisce che Tremonti, dopo aver ristrutturato gratis la sua abitazione, abbia dichiarato l’edificio extraterritoriale dopo esser diventato Ministro dell’Economia con l’insediamento a Palazzo Chigi di Berlusconi. Procediamo un passo per volta.

Nel 2008 il Cardinale e Segretario di Stato Bertone caldeggia l’acquisizione di alcuni locali di un palazzo nobiliare situato in Via Carducci, numero 2, non distante dal ministero dell’Economia. Per la modica cifra di 23 milioni di euro, il Vaticano segue il consiglio e trova così il luogo che ospiterà

la Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli (Propaganda Fide) e l’appartamento, di 12 vani, in cui risiede il cardinale Ivan Dias, prefetto emerito della Congregazione e già sua guida fino al maggio del 2011, oltre agli appartamenti e il refettorio di una quindicina di sacerdoti che lavorano per la Congregazione.

Sembra ci fossero imbarazzo e timori circa l’acquisizione, considerato che in corrispondenza della terrazza del Cardinale vi è l’ingresso all’Europa Multiclub Saune&Gim, un circolo ricreativo riservato ai soli possessori della tessera Arcigay il cui sito, www. Europamulticlub.com, annuncia feste a tema come “ Orsi, orsetti e…. Cacciatori”, con il video dei “Subwoofer sauna night”, in cui “Bruno”, un pelosissimo e sovrappeso pastore di anime, si libera a suon di musica del suo clergyman, rimanendo in tanga, perché “Vuole mettere a nudo anima e corpo”. Ma per Bertone, supportato dal suo amico e consigliere Marco Simeon, non è stato un ostacolo l’adiacenza ad un club che rivendica «l’impegno nell’affermazione dei diritti civili delle persone omosessuali e in particolare nel diritto all’affermazione dell’identità personale». Così il 30 maggio 2008 viene stipulato un contratto preliminare di compravendita per l’acquisto di 19 unità immobiliari per 20 milioni 233 mila euro da versare ad una piccola società di mediazione immobiliare di Busto Arsizio, la “Mag. Industrie srl.”, che ha sua volta ha acquisito, in leasing, quella porzione di immobile dalla “Banca Italease”, Istituto coinvolto in una lunga tormenta giudiziaria della Procura di Milano. Certo Eligio Cucchetti, presidente e amministratore unico della “Mag. Industrie”, è un ottimo affarista: lo stesso giorno si impegna a riscattare dalla Italease la porzione di immobile per un totale di 9 milioni di euro ricavando così, dalla successiva vendita, una plusvalenza di 11 milioni. A quanto pare tutto si è svolto con e si presume siano dello stesso avviso anche due ulteriori “mediatori” dell’affare, entrambi iscritti ad Arezzo: la “Cig immobiliare srl”, cui si è appoggiata la “Mag” e che per questo riceve 346.200 euro e la “Arrigucci Immobiliare di Nepitella Irene & C.” che ha assistito la Congregazione a fronte di un compenso di 300 mila euro.
Tutti soddisfatti insomma, forse un po’ meno i membri della congregazione che sono spesso raggiunti dagli effluvi della sauna…

Tutti soddisfatti tranne gli italiani! Grazie a rapporti eccellenti con le sfere politiche questo edificio, nella porzione acquistata dal Vaticano, gode dell’extraterritorialità ed è quindi dispensato da qualsiasi tassazione, che in questo caso equivarrebbe ad oltre 4 milioni di euro, soldi che non arrivano all’Erario che quindi li chiede… ai soliti noti, ossia i cittadini!

Per aggiungere la beffa al danno, evidentemente decidendo che la lotta all’omosessualità è valida solo sul pulpito ma nella vita quotidiana è una realtà verso cui dimostrare la più alta tolleranza… il 4 marzo del 2011 a quei primi locali si è aggiunto un attico di 12 vani, per un prezzo di 2 milioni e 900 mila euro, acquistato dal “Fondo di Previdenza per i dirigenti di aziende commerciali e di spedizione e Trasporto Mario Negri”. Ovviamente il solerte e laico Stato Italiano ha fatto sì che il Ministero dei Beni Culturali e la Sovrintendenza ai beni archeologici dichiarassero l’immobile «non soggetto a vincolo di interesse culturale». Un nullaosta arrivato in meno di 30 giorni.

Come avranno festeggiato il nuovo acquisto? Pregando per il popolo italiano?

Lo scandalo Sogei e la casa ristrutturata di Tremonti!

sogei-csc-tremonti-appalto- tuttacronaca

Scandalo alla Sogei per un appalto che riporta l’attenzione alla Edil Ars, società compromessa per aver ristrutturato anni fa un immobile del Pio Sodalizio dei Piceni al centro di Roma, all’epoca utilizzato dall’ex Ministro Tremonti,ma affittato al suo ex consigliere politico, Marco Milanese, ex deputato del Pdl plurindagato. Che relazione c’è fra la Sogei, società informatica del ministero che custodisce la strategica anagrafe tributaria e l’appalto “irregolare” emerso pochi giorni fa? Oggetto del contendere è una commessa con cui la società del ministero dell’economia ha attribuito alla Csc spa “il servizio di manutenzione e conduzione degli impianti del Sistema informativo della fiscalità”. Attività a dir poco delicata, perché consiste nell’assistere tutti quegli impianti elettrici e termici, soprattutto per il raffreddamento, che garantiscono la piena funzionalità del “cervellone” della Sogei, quello in cui sono custodite anche le dichiarazioni dei redditi degli italiani. Il contratto tra Sogei e Csc è del gennaio 2012, ma in questi giorni è giunta una denuncia anonima che fa presente che nonostante l’appalto sia stato segretato, la Csc non ha ad oggi ricevuto il nulla osta di segretezza, il famigerato Nos. Inoltre senza alcun preventivo parere tecnico pare che alla Csc, subentrata alla Edil Ars, siano stati concessi parte dei lavori extra per circa 2 milioni di euro, oltre a budget aggiuntivi al compenso mensile per centinaia di migliaia di euro. Inoltre c’è anche l’accusa che i subappalti di Csc sarebbero non autorizzati.

La Sogei replica: tutto regolare e si rende disponibile a collaborare per chiarire qualsiasi malinteso emerso dalle segnalazioni legate agli appalti del periodo 2006-2010.. Inoltre fa sapere  che il mancato possesso del nulla osta da parte della Csc, la società ha risposto che sulla base di recenti interventi normativi il Nos è necessario solo per le commesse catalogate come “segretissime” e “riservatissime”, categorie in cui non rientra l’appalto dato alla Csc. Insomma le dichiarazioni dei redditi degli italiani e la loro conservazione e archiviazione (nonchè consultazione) non richiedono un appalto “riservato” o “segreto”. Infine la società ha negato l’esistenza di subappalti .

 

Cota e Tremonti sono i capilista della Lega Nord in Piemonte

Cota corre per la Camera, Tremonti, che la Lega vorrebbe come Premier, per il Senato.

Scontro sull’Imu! In arena scendono Fini e Tremonti

Fini richiama Tremonti alle sue responsabilità, mentre l’ex ministro accusa Monti per una tassa iniqua.

Imu-300x230

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: