“L’uomo è anche un gabbiano, …

gabbiano-tuttacronaca… misterioso e bianco, in cerca di se stesso, che disegna nel vento inediti sentieri, inventati, trasparenti.”

-Juan Baladán Gadea- (Di solitudine e amore, 1998)

Solo un deputato M5S su due ha pubblicato i redditi on line

trasparenza-m5s-tuttacronacaI portabandiera della trasparenza per tutti la usano per drappeggiarsi al fine di non scoprirsi troppo? E’ il Fatto a riportare che una parte dei parlamentari M5S non intende rendere pubbliche le proprie dichiarazioni dei redditi. Al momento, sono 72 gli eletti a Camera e Senato, su un totale di 156, ad averlo fatto. Le legge prevede che il dovere di comunicazione su questi temi possa essere solo cartaceo, anche se dal 2010 si può scegliere di pubblicare in rete il proprio 730. Non è obbligatorio quindi, e ad oggi, spiega il quotidiano, solo un eletto pentastellato su due ha firmato quell’ok. Tra chi ancora non ha dato il via libera, anche nomi di spicco: da Vito Crimi a Laura Bottici (questore al Senato) dal capogruppo alla Camera Villarosa a Arianna Spessotto (tesoriere a Montecitorio). E così molti altri deputati: da Massimo Artini a Giulia Grillo, da Manlio Di Stefano a Carla Ruocco. E senatori: da Francesco Campanella a Andrea Cioffi, da Carlo Martelli a Sara Pagliani, da Daniela Donno a Maurizio Romani.

Quella trasparenza che manca nel governo italiano…

governo-letta-trasparenza-tuttacronaca

Un governo al servizio dei cittadini che dimentica la trasparenza? Questo sembrerebbe essere il leit motiv dei governi che si succedono in Italia e forse anche quest’ultimo sembra non far eccezione.

Sembra che il governo Letta non abbia applicato il  decreto trasparenza (33/2013) entrato in vigore lo scorso 20 aprile che obbliga tutti i nominati e gli eletti – ministri, viceministri, sottosegretari, sindaci, consiglieri, assessori, presidenti di regione e province – a pubblicare entro tre mesi dalla nomina la dichiarazione dei redditi, i compensi connessi alla carica e la situazione patrimoniale propria e dei parenti entro il secondo grado. Sono infatti solo quattro su 19 ad aver presentato online il 730.

Lo stesso Letta che a differenza di altri ha pubblicato il suo 730 lo ha fatto in modo impreciso e sommario. Il premier forse non ha avuto il tempo necessario per leggere con attenzione la normativa e ha quindi pubblicato soltanto nel proprio sito personale, e non in quello di palazzo Chigi, la dichiarazione dei redditi del 2011 senza indicare la situazione patrimoniale né quella della moglie e dei parenti.

Enzo Moavero Milanesi è l’unico invece a usare un formulario corretto nella “Scheda trasparenza” del dipartimento delle Politiche europee: anche lui però dimentica di segnalare eventuali situazioni patrimoniali di famigliari e parenti.

Lo stesso ministro della giustizia Anna Maria Cancellieri, che pure lo scorso anno aveva pubblicato insieme con i colleghi ministri il proprio reddito sul sito del Viminale, non lo ha ancora trasportato sul portale della Giustizia. Forse anche perché dovrebbe aggiornare alcuni dati a partire  dalla situazione patrimoniale del figlio Piergiorgio Pelusi, che proprio lo scorso anno è finito nella bufera per un brutto conflitto di interessi quando venne alla luce che lavorava come top manager alla Telecom, nello stesso ramo d’azienda al quale la madre ministra aveva appena ordinato una nuova commissione milionaria per i braccialetti elettronici destinati ai detenuti.

Il PdL presenta un nuovo decreto: si renda noto il reddito di Grillo

pdl-trasparenza-grillo-ddl

Se Grillo è stato sotto la lente d’ingrandimento, il nuovo disegno di legge depositato dal parlamentare del Pdl Lucio Malan sembra lo voglia mettere definitivamente a nudo, e con lui Casaleggio. Sembr infatti che la trasparenza, uno dei cavalli di battaglia durante la campagna elettorale del Movimento 5 stelle si stia trasformando in un incubo per i grillini. Sono ancora nell’aria le liti per la diaria e i rimborsi ed è da poco andata in onda la puntata di Report in cui si parlava del circuito Grillo-soldi-M5s-Casaleggio associati, e sembra che il Popolo della Libertà voglia cavalcare l’onda rendendo pubblici gli stipendi delle due menti del movimento.  Nel presentare il decreto Malan ha spiegato che “I cittadini possono contare sulla trasparenza patrimoniale di tutti i leader di partito, grazie a norme che avevano sempre determinato la trasparenza dei redditi dei leader dei partiti politici rappresentati in Parlamento”. E aggiunge: “Almeno fino ad oggi. Ma oggi non è più così, non da quando un movimento che fa della trasparenza dei redditi degli esponenti politici uno dei punti principali della propria propaganda è entrato con numerosi rappresentanti eletti in entrambi i rami del Parlamento”. Il decreto prevede “l’estensione dell’obbligo di dichiarazione a tutti coloro che percepiscono compensi a carico della finanza pubblica per un ammontare complessivo pari o superiore al quello dell’indennità parlamentare”. Oggi è stata anche la gioranta in cui si è raggiunto l’accordo politico sulle linee guida per l’abolizione del finanziamento pubblico e, proprio mentre si avvicinano le elezioni a Roma, si vuole dimostrare di combattere l’antipolitica… mirando direttamente agli avversari.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: