L’esultanza più assurda di sempre: sfonda la panchina con la testa dopo il gol

esultanza-goal-tuttacronacaIl Riolo Terme si trovava nel campo del Ponticelli per la 16a giornata del campionato di Seconda Categoria del girone P quando uno dei suoi giocatori, dopo aver segnato un gol, festeggia la rete tirando una violentissima craniata contro il plexiglas della panchina, frantumandolo. Qualcuno in campo rimane interdetto, altri compagni ridono, mentre dalle tribune gli spettatori lo insultano mentre il giocatore torna verso il campo per riprendere il gioco. Ma non ha fatto i conti con l’arbitro: cartellino rosso e la sua gara termina. Di esultanze se ne vedono molte, dalle mitragliate, alle linguacce, alle capriole, ma di testate ci rimane impressa solo quella di Zidane a Materazzi. Una cosa è certa: il numero 9 ha conquistato una certa fama, visto che il filmato sta spopolando in rete!

Annunci

La testata di Zidane ai Mondiali: ancora se ne parla!

Zinedine-Zidane-testataSono trascorsi più di sette anni dalla finale mondiale del 2006 Italia-Francia, quella passata alla storia per la testata rifilata da Zinedine Zidane a Marco Materazzi, e ancora si parla di quello che è accaduto. A farlo, questa volta, è l’arbitro Horacio Elizondo, che alla rivista inglese The Blizzard ha confermato di aver espulso il francese grazie alla segnalazione del quarto uomo che, a differenza sua, aveva probabilmente scrutato da un monitor quanto avvenuto in campo. Dopo aver ammesso che “lì per lì non mi ero accorto di aver preso chissà quale decisione (l’espulsione a Zidane, ndr), l’ho capito solo il giorno dopo attraverso i media”, ha raccontato:

Quando ho visto Materazzi a terra ho aspettato che si alzasse. Poi ho dovuto fermare il gioco. Non avevo visto nulla, ho chiesto ai miei due assistenti, ma neppure loro avevano idea di cosa fosse successo. Finalmente ho sentito in cuffia la voce di Luis Medina Cantalejo che mi diceva: ‘L’ho visto io!’

A questo punto, fece intendere agli spettatori e ai calciatori in campo che la sua decisione fosse stata ‘ispirata’ dal guardalinee e non, in maniera quindi meno consueta, dal quarto uomo:

Dopo essermi consultato con Cantelajo sono andato a parlare anche con il guardalinee. Volevo che il pubblico pensasse che era stato lui ad aver visto tutto, anche se sapevo che non era vero. Quegli attimi in più mi sono sembrati necessari per far digerire una simile decisione.

Il “Colpo di testa” per il Qatar

La-testata-di-Zidane-a-Materazzi-la-statua-sbarca-in-Qatar-tuttacronaca

Il “Colpo di testa”, la statua alta cinque metri in bronzo realizzata dall’artista algerino  Abdessemed ed esposta a Parigi nel museo d’arte Pompidou, è stata comprata dal Qatar. La statua ritrae la famosa testata di  Zinedine Zidane a Marco Materazzi, durante i mondiali di calcio del 2006 della Germania e sarà posta nella baia principale della città di Doha.

 

Le testate nel calcio colpiscono ancora: ne fa le spese il naso di Comotto

comotto-testata-tuttacronacaL’ex esterno di Torino e Fiorentina Gianluca Comotto, ora in forza in Prima Divisione al Perugia, è stato colpito ieri da una testata inflittagli da Alex Gibbs, attaccante del Castel del Piano. Il gesto era la reazione a un precedente fallo ed ha sortito come effetto il naso rotto di Camotto che, a cusa della frattura scomposta del setto nasale dovrà essere sottoposto ad intervento chirurgico, con uno stop di almeno un mese. Il carattere di Gibbs, d’altronde, è noto: quando, due stagioni fa, giocava con la Sambenedettese prima ricevette una multa per non aver risposto a una convocazione per partecipare al matrimonio del fratello, poi a novembre la risoluzione del contratto per divergenze col tecnico e lo spogliatoio. Roberto Tromby, presidente del Castel del Piano, formazione umbra di eccellenza, ha presentato le scuse: “Siamo dispiaciuti per quanto successo e mi sono subito scusato con il Perugia. A Gianluca Comotto va tutta la nostra solidarietà”. E ancora: “Spero di poter incontrare presto Comotto per potermi scusare con lui come ho già fatto con il presidente del Perugia direttamente al campo”. Per Gibbs, acquistato quest’anno e convocato oggi in sede per parlare dell’episodio, non vengono esclusi provvedimenti disciplinari. “Prima di prendere qualsiasi decisione vogliamo anche leggere il referto arbitrale per avere un quadro il più possibile preciso della vicenda. Gibbs e Comotto sono stati tra l’altro entrambi espulsi dall’arbitro. Ciò non toglie che quello del nostro giocatore è stato un comportamento grave”. Mario Lucarini, direttore generale del Perugia, ripoerta che Comotto “Sta molto meglio rispetto a ieri. Per il recupero i tempi clinici previsti sono di 30-40 giorni ma poi molto dipenderà dal giocatore”.

Approda in Versilia la statua che raffigura la testata di Zidane a Materazzi

statuazidanematerazzi-tuttacronacaE’ alta 5 metri la statua che raffigura la famosa testata di Zinedine Zidane a Marco Materazzi arrivata a Pietrasanta, in Versilia e svelata solo oggi. La scultura, che ricorda uno dei momenti che più sono rimasti impressi dei Mondiali di calcio del 2006, è il simbolo della mostra “Italia-Francia, L’innocenza del reale”. Anche l’ex difensore dell’Inter e della Nazionale a Berlino era presente all’evento. L’artista che l’ha realizzata, Adel Abdessemed, ha paragonato l’opera a una “ode alla disfatta, riferendosi alla Francia”, mentre per Materazzi raffigura “un momento di estasi, una lode alla giustizia e alla vittoria italiana”.

Nel 2006, l’Italia di Marcello Lippi vinse i Mondiali ai rigori sulla Francia e a chi sostiene che l’espulsione di Zidane abbia favorito quel successo azzurro, Materazzi risponde: “L’Italia ha vinto meritatamente il Mondiale”. Riferendosi invece a Zidane, ha spiegato che “non eravamo amici prima, non lo siamo adesso”. Sulla pace mai “siglata” con il giocatore francese, Materazzi puntualizza che “ognuno fa la propria vita e va bene così”. All’evento, nell’ambito di una rassegna d’arte contemporanea sulle intense relazioni fra Italia e Francia, era stato invitato anche Zidane, ma il francese ha disertato l’appuntamento, perché impegnato con il Real Madrid, dov’è il vice di Ancelotti. L’opera, intitolata “Coup de tete”, era stata inizialmente esposta alla galleria David Zwirner di New York per poi venire esposta nella piazza parigina del Centre Pompidou, museo di arte moderna e contemporanea che si trova proprio nel centro della capitale francese.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La testata di Nesta all’avversario… sulle orme di Zidane?

nesta-testata

9 luglio 2006: finale dei Mondiali di calcio Germania 2006. Sul campo dell’Olympiastadion di Berlino si fronteggiano Italia e Francia. Il capitano della squadra francese Zinédine Zidane, al suo ultimo incontro come professionista, assesta un colpo di testa al torace del difenzore italiano Marco Materazzi, sembra come reazione ad una provocazione verbale dell’azzurro. L’azione, inizialmente passa inosservata, frutta a Zidane il cartellino rosso.

Ora sembra proprio che Zidane abbia trovato un emulatore. Alessandro Nesta, ex difensore della Nazionale che ora gioca in Canada nei Montreal Impact, stava disputando una partita contro la squadra del Kansas City quando uno degli avversari, Claudio Bieler, ha tentato di pestargli la mano. La reazione è stata quella di rialzarsi e colpirlo con una testata. Per il calciatore italiano è arrivato il cartellino rosso e poi è stato squalificato per tre giornate.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: