Papa Francesco ora pensa al premier!

papa_francesco-tuttacronaca-premier

Chi sceglierà Francesco come suo “premier” al posto di Tarcisio Bertone? Secondo alcune fonti la nomina dovrebbe avvenire subito dopo Pasqua, ma altri sono pronti a mettere la mano sul fuoco che nulla cambierà sino all’estate. Nel collegio cardinalizio sono ben noti i “peccati”, di Bertone, il salesiano legato a Benedetto XVI da una fiducia (o ricatto?) sino alla fine del regno di Ratzinger. L’uomo che fu il più vicino alla vicenda Vatileaks e che ora diventa scomodo a Jorge Bergoglio. Già si fanno previsioni e  in testa ci sarebbero il segretario della Congregazione per i vescovi Lorenzo Baldisseri e il prefetto per la Congregazione per l’evangelizzazione dei popoli Fernando Filoni.

Sicuro è che ci sarà un ricambio, quell'”eminenza grigia, quasi nera”, papa Francesco ha già dimostrato ampiamente di non volerla riconfermare. Ma chi sono i candidati?

Per dieci anni, prima di arrivare, nel gennaio 2012, proprio come Bergoglio “dalla fine del mondo” a Roma, Baldisseri ha guidato la prestigiosa nunziatura brasiliana, nell’America latina da cui proviene Papa Francesco. Il suo curriculum e le sue abili capacità diplomatiche sono ben note a Bergoglio che ha visto Baldisseri all’opera con il presidente Luiz Inácio Lula da Silva. Una carriera, quella dell’ex Nunzio apostolico, costruita tra musica e diplomazia. Il vescovo toscano, infatti, è un grande pianista e ha persino inciso due cd con un repertorio che spazia da Giacomo Puccini a Wolfang Amadeus Mozart, da Heitor Villa-Lobos a Franz Liszt, da Claude Debussy a Robert Schumann, da Pietro Mascagni a Frédéric Chopin. È stato lui, nel conclave che ha eletto Bergoglio, a bruciare le schede dei cardinali nella Cappella Sistina. A lui Papa Francesco, subito dopo aver superato il quorum dei 77 voti, ha donato il suo zucchetto rosso, come vuole un’antica tradizione non sempre rispettata dai Pontefici appena eletti. Un segno eloquente: Baldisseri sarà cardinale al primo concistoro di Papa Francesco.

L’altro nome forte, che negli ultimi giorni di preconclave ha guadagnato molto terreno, è quello del porporato pugliese Fernando Filoni, prefetto della Congregazione per l’evangelizzazione dei popoli, ovvero il “Papa rosso”. “Ministro degli interni vaticano” sotto il duumvirato di Benedetto XVI e Bertone, si racconta che Filoni avrebbe avuto diversi scontri in segreteria di Stato con il porporato salesiano. Il suo impegno attuale rivolto alle terre di nuova evangelizzazione sta portando numerosi frutti, dopo il quinquennio del cardinale indiano Ivan Dias, stimatissimo da Bergoglio, che è seguito a quello di Crescenzio Sepe, travolto nell’inchiesta giudiziaria dei pm di Perugia sugli immobili di Propaganda fide. Filoni, che nei giorni di pre-conclave arrivava in Vaticano alla guida di una piccola utilitaria, offrendo anche passaggi agli eminentissimi confratelli, rispecchia perfettamente il Bergoglio style dei primissimi giorni di pontificato soprattutto in tema di austerità e di vatican spending review.

C’è chi vuole sapere… Vatileaks imperversa negli animi dei cardinali!

vatileaks, chiesa, vaticano, tuttacronaca

Per il cardinale Oscar Andres Rodriguez Maradiaga, arcivescovo di Tegucigalpa e figura di primo piano della Chiesa latino-americana,in vista del Conclave i porporati provenienti da lontano hanno bisogno di sapere cosa e’ successo nella Chiesa nell’ultimo anno,a d esempio su Vatileaks.”Io penso che questo sarebbe necessario perché se siamo un Collegio, se siamo confratelli dobbiamo sapere cose su cui, per la lontananza e per il nostro lavoro particolare, non abbiamo abbastanza informazioni”.

Forse sulla dichiarazione di Maradiaga ha pesato anche la frase pronunciata due giorni fa da Padre Federico Lombardi, direttore della sala stampa vaticana:«Nel contesto di Vatileaks possono essere state autorizzate dalla magistratura vaticana inquirente alcune intercettazioni alcuni controlli, non una cosa di grandi dimensioni, due o tre utenze» Questa dichiarazione si era resa necessaria dopo le indiscrezioni pubblicate da Panorama secondo sui tutto risalirebbe al «settembre 2012, quando sono cominciate a circolare le prime lettere di minacce a Bertone e le prime fughe di documenti riservati. È stata messa in atto così la più massiccia e capillare opera di intercettazione mai realizzata fino ad oggi nei Sacri palazzi che, secondo alcuni, continua fino a oggi perché, formalmente, le indagini su Vatileaks non si sono concluse. Una colossale schedatura di abitudini, amicizie e frequentazioni consegnata in mano a pochissime persone che innervosisce e preoccupa molti prelati e rischia di pesare sul conclave».

 

Un saluto fra due “uscenti”! Il Papa darà un saluto speciale a Napolitano

“La ringraziamo in questo momento particolare. Siamo sotto l’impressione di questo avvenimento, ma il signor Presidente avrà modo di salutare personalmente il Santo Padre in udienza speciale”.  Con queste parole Tarcisio Bertone ha comunicato alla stampa l’incontro che si terrà tra il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e Benedetto XVI!

napolitano - benedetto XVI

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: