Attenzione! Granchi in fuga… sull’Isola di Natale!

fuga-granchi-tuttacronacaSi chiama “Christmas Island” ed è una piccola isola australiana che sorge dall’Oceano Indiano. L’Isola di Natale, oltre al nome particolare, ha anche una caratteristica curiosa: in alcuni periodi dell’anno viene ricoperta da una marea rossa formata da tanti piccoli granchi. E’ stato un utente di Reddit a documentare fotograficamente la loro migrazione. Scatti che ha poi postato in rete. Come spiega l’Huffington Post, dalle foreste alle coste, i granchi rossi si spostano in massa, partendo da diversi punti dell’isola. L’invasione è “sincronizzata”: case e strade si riempiono, senza creare alcun disturbo alla popolazione. Gli abitanti dell’isola considerano, infatti, una cosa perfettamente normale “cedere il posto” a questi animali. E sono disposti anche ad aiutarli: sulle strade non è raro trovare dei cartelli che invitano gli automobilisti a fare attenzione: “Vai piano, granchi sulla strada”.

Questa presentazione richiede JavaScript.

E se gli oggetti non risentissero della forza di gravità?

Sans-titre-5-tuttacronacaSi chiama Cerise Doucède ed è una fotografa francese che si esprime creando situazioni surreali nelle quali immerge i suoi protagonisti.  Cerise inventa set il cui allestimento e la cui costruzione sono a dir poco complessi, e lasciano stupefatti, con una nuvola di oggetti che sembrano non risentire della forza di gravità:

Questa presentazione richiede JavaScript.

Venezia, placide acque

venezia-tuttacronacaUn piano del Comune di Venezia, che prevede limitazioni orarie del traffico, ha fatto scattare uno sciopero che coinvolge gondole, barche e taxi. E mentre vengono garantiti unicamente i servizi essenziali, quali il rifornimento del latte, di medicinali, del cibo per le mense delle scuole, che prevedono un impiego di poco più di una decina di barche, le vie d’acqua della città lagunare si sono svuotate. Donando una visione di Venezia che ha del surreale, con i suoi canali che nessuno solca.

Questa presentazione richiede JavaScript.

I mondi impossibili di Ionut Caras

photoshop-tuttacronacaE’ un meraviglioso viaggio nel surreale quello in cui ci guida l’artista romeno Ionut Caras grazie alle sue composizioni fotografiche. I frammenti di storie che racconta li ottiene grazie a un sapiente uso di photoshop, che gli permette di combinare tra le fotografie che lui stesso scatta, creando così un puzzle in cui assembla personaggi, contesti e paesaggi. Caras gioca con effetti, luci e giustapposizioni creando una realtà parallela, resa possibile grazie alla manipolazione delle sue immagini. Quello che ottiene è un mondo razionalmente impossibile ma visivamente verosimile.

Questa presentazione richiede JavaScript.

 

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: