Papa Francesco cancellato: l’Ama rimuove il graffito per “decoro”

superpope-tuttacronacaLa sua foto ha fatto il giro del mondo via web, turisti e romani l’hanno fotografato, il Vaticano l’ha diffuso tramite l’account Twitter del pontificio Consiglio delle comunicazioni sociali. Eppure Superpope, il murales che ritraeva Papa Francesco in versione supereroe, apparso a Borgo Pio per opera dell’artista di strada Mauro Pallotta, è stato cancellato. Stamattina, a 24 ore dalla sua comparsa, nella zona di fronte alla città leonina sono intervenute le squadre dell’Ama, l’azienda municipalizzata dei rifiuti, che per motivi di decoro hanno ripulito la facciata del palazzetto “imbrattato”. In un paese dove al governo litigano, urlano, non si rispettano tra loro, il “decoro” equivale a cancellare un’immagine che era piaciuta a tutti da un muro macchiato, sporco e rovinato. Ma se il Papa è stato cancellato, dalle parti del Vaticano circola la voce che il writer sarebbe pronto a raffigurare Francesco in versione ancora più grande sulla parete di un altro edificio, i cui inquilini avrebbero dato la disponibilità ad ospitare l’opera che aveva attirato l’attenzione di tutti, come dimostrano alcuni scatti circolati in rete (e ripresi dalle maggiori testate mondiali).

Questa presentazione richiede JavaScript.

Superpope: il graffito di Francesco in veste supereroe fa il giro del mondo

graffito-papa-superman-tuttacronacaHa fatto rapidamente il giro del mondo la foto che ritrae Papa Francesco nei panni del supereroe. Si tratta di un graffito, su carta e amovibile, realizzato da Mauro Pallotta, pittore per professione e street artist per passione. Il disegno, intitolato Superpope è apparso su un muro di via Plauto angolo Borgo Pio, a Roma, a due passi dal Vaticano. La Stampa ha intervistato l’artista che ha spiegato: “Per l’empatia che riesce a creare intorno a sé, il Papa è molto pop, e pop come un fumetto l’ho voluto disegnare. I superpoteri di cui l’ho dotato rappresentano l’enorme potere di cui dispone, che lui usa, unico leader al mondo, per fare del bene… L’idea mi è venuta una sera di qualche settimana fa: stavo sfogliando un giornaletto di supereroi quando alla tv hanno cominciato a parlare del Papa”.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Il murale di Francesco-Superman! Il Vaticano lo condivide su Twitter

papa-superman-tuttacronacaE’ stato il profilo Twitter del Vaticano a condividere in rete un murale apparso nei pressi di San Pietro. Ad accompagnare la fotografia, il cinguettio: “Ecco cosa abbiamo visto su una strada di Roma vicino al Vaticano”. Nel graffito, Papa Francesco appare in versione Superman con una valigetta stretta nella mano sinistra con la scritta “Valores”. Il Vaticano ha apprezzato, infatti.l’opera non è stata letta come “atto vandalico” ma come il segno che i giovani stanno accogliendo, nel loro mondo il Papa della rivoluzione.

Funari come Superman: per lo storico conduttore arriva una lapide pop

funari-lapide-superman-tuttacronaca“Più che di un’opera si tratta di un gesto dovuto. Un piccolo contributo a un personaggio controverso, ma sicuramente un grande personaggio e uno dei più grandi artisti pop degli ultimi tempi”. E’ l’artista abruzzese Pep Marchegiani a parlare così del suo ultimo lavoro, una lapide di marmo con l’immagine di Gianfranco Funari nelle vesti di Superman. Vuole essere un modo per ricordare un “immortale supereroe italiano, simbolo di ciò che l’Italia dovrebbe essere”. Il tributo in onore dello storico conduttore televisivo arriva mentre ancora non si sono placate le polemiche sullo stato di abbandono della sua tomba. L’idea di Marchegiani è di donare l’opera come lapide provvisoria, “perché la bruttura che c’è ora deve essere sostituita”. Sulla lapide, realizzata con il supporto economico di Mirko Tocchio, oltre al Superman-Funari, al nome e alle date di nascita e di morte, appare anche lo slogan ‘ho smesso di fumare’ voluto da Funari e la dicitura ‘Il popolo italiano pose’.

Anthony: a 5 anni, corre la mezza maratona in tempo record. Ed è polemica

antony_mezza_maratona-tuttacronacaE’ scattata la polemica in America dopo l’impresa da record del piccolo Anthony Russo. Il bimbo, di soli 5 anni, è il più giovane atleta, secondo i dati dell’Association of Road Racing Statiscticians, ad aver completato la mezza maratona. Il giovanissimo atleta ha preso parte alla competizione di Trenton, che si è svolta lo scorso sabato in New Jersey, e ha percorso i 21,0975 km del percorso in 2h22’25”. Ad attenderlo al traguardo il padre, commosso. I genitori hanno dichiarato che Anthony “non ha accusato alcun dolore durante o dopo la gara”. Il padre ha raccontato: “Si è svegliato alle 5:30 il giorno della gara e dopo aver corso è andato a casa di un amichetto a giocare con il suo nuovo giocattolo Superman”. Il piccolo, alla vigilia, aveva spiegato: “Sono molto felice di partecipare alla mezza maratona perché ogni volta che finisco di correre ricevo un sacco di giocattoli”.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Parmitano si veste da Superman… altro che effetti speciali!

parmitano-superman-tuttacronaca

Altro che effetti speciali! Parmitano vestito da Superman supera ogni grande colosso cinematografico perché lui nello spazio ci sta davvero e nessun set, anche il più costoso può regalare un’emozione pari a quella del nostro astronauta che per Halloween ha deciso di mettersi “in gioco” e postare una foto divertente dal titolo “Lex Luthor’s dream”, ironizzando anche sul rivale del supereroe.

Una faccia da supereroe: Herbert Chavez “si trasforma” in Superman

chavez-superman-tuttacronacaC’è chi vuole assomigliare a Justin Bieber e chi a un supereroe. E così, dopo che nei giorni scorsi si era parlato del 33enne Toby Sheldon che aveva speso 70mila euro per assomigliare al cantante canadese, ora si viene a conoscenza della storia di Herbert Chavez, 35enne filippino che ha subito 13 interventi di chirurgia plastica in tre anni per assomigliare a Superman spendendo 7mila dollari. Herbert ha modificato il suo aspetto si è spinto fino a farsi inserire impianti nella mascella, nei pettorali e nei glutei. Il naso è diventato più sottile mentre la pelle è stata sottoposta a un procedimento di sbiancamento. La cura del dettaglio, inoltre, l’ha portato a indossare lenti colorate azzurre. Non meraviglia, a questo punto, venire a conoscenza del fatto che Chavez è solito uscire di casa vestito con il costume del suo supereroe. Ma non si deve pensare che Toby e Herbert siano i soli a sottoporsi a simili calvari per cambiare il loro aspetto nell’illusione di assomigliare a un “famoso”. La 22enneKristina Rei si è sottoposta a oltre cento interventi di gonfiamento della labbra per assomigliare il più possibile a Jessica Rabbit, personaggio di fantasia di “Chi ha incastrato Roger Rabbit”, spendendo 6mila dollari. Ma la ragazza ha voluto dare una patina più moderna all’eroina e così si è fatta inserire diversi piercing sopra la bocca, al naso e sul cuoio capelluto. Sulla testa sono presenti tatuaggi ben visibili. Non possiamo poi scordare Justin Jedlica, trentenne di New York che ha speso più di 100mila dollari per assomigliare alla bambola di Ken, marito di Barbie, mentre Carolyn Anderson ne ha spesi 37mila per assomigliare a Pamela Anderson.

Bieber diventerà Robin?

justin-beiber-robin-batman-tuttacronaca

Che Bieber sia un fan di Batman, non è una novità. Per il suo 19° compleanno il padre gli ha anche regalato una Bat bici fatta su misura. Ora però sembrerebbe che il sogno di Bieber possa diventare realtà e che lui potrebbe essere scelto come Robin nel prossimo film della serie. Intanto sul suo profilo Instagram ha postato una foto dello script Batman vs Superman. Naturalmente anche l’hashtag fa presagire che qualcosa sta per accadere a #Robin!

Ma c’è anche chi ritiene che sia solo una burla. Poche ore prima della foto, Bieber ha pubblicato su Twitter il seguente cinguettio: “Off to do something funny or…die :)” (sto per fare qualcosa di divertente… o morire) ma Funny or die è il famoso sito che realizza parodie, spesso, utilizzando anche attori famosi.

E’ stato uno scherzo o davvero Bieber diventerà Robin? Scatterà sulla rete il tam tam di chi lo adora e di chi invece avrebbe preferito una ltro volto in quel ruolo?

L’Audi utilizza una star defunta per il suo ultimo spot

christopher reeve-superman-audi-spot-tuttacronaca

L’ennesima pubblicità che finisce sotto processo mediatico, stavolta a cadere nella trappola del cattivo gusto è stata l’Audi, che forse non ha calcolato bene il testimonial che ha scelto. L’auto viene infatti sponsorizzata attraverso le immagini di Christopher Reeve, il Superman dal destino tragico, che dopo una caduta da cavallo rimase paralizzato nel 1995 e poi morì nel 2004. Alla sfortunata star viene poi affiancato lo slogan “Power from a less obvious place”: “la forza (che proviene) dal luogo meno ovvio”. E’ chiaro che tra immagini e slogan è impossibile non pensare a quel tragico incidente e quindi associare l’auto a qualcosa di negativo… una scelta davvero errata! Forse si voleva solo associare Clark Kent, fragile uomo della porta accanto, che poi si trasforma all’occorrenza in superman, senza alcun riferimento all’attore, ma purtroppo quello che colpisce invece è rivedere sullo schermo Reeve.

 

Barcellona 2013: nulla di fatto oggi per l’Italia

Luca-Dotto-tuttacronacaNon ce l’ha fatta Luca Dotto nella finale 100 stile libero: solo ottavo in 48 e mezzo, al di sotto delle sue possibilità. Troppo alto da superare l’ostacolo della semifinale, invece, Federico Turrini, 200 dorso, 5 in batteria in mattinata ma 8 nella sua semifinale. Si era aggiudicata la finale anche la staffetta femminile della 4×2, ma anche per le nuotatrici azzurre oggi non c’è stata gara contro la supremazia delle altre nazioni.

Nei giorni scorsi è terminata anche la gara di tuffi dalle grandi altezze (27 metri) maschile, che ha incoronato il 39enne colombiano Orlando Duque. Ma lo spettacolo non è mancato neanche dopo…

Batman e Superman a confronto: Pd e Pdl in piazza!

berlusconi-bersani-manifestazioni-13 aprile-tuttacronaca

Le due forze principali della vecchia politica scendono oggi in piazza a protestare gli uni contro gli altri. Ad accusarsi reciprocamente che l’avversario non vuole fare un governo che possa portare l’Italia fuori dalla crisi. Il Pd manifesterà nella periferia romana di Corviale contro “la povertà e per un governo di cambiamento”, il Pdl sarà a Bari, in piazza Libertà, dove, durante il comizio del pomeriggio, Silvio Berlusconi, presenterà i suoi 8 punti.

Manifestazione contro manifestazione, raduno dopo raduno, nonostante le forze politiche tentino di mobilitare i loro elettori, c’è sempre più un allontanamento progressivo dei cittadini italiani dalla politica. Tra una relazione dei saggi – che ci presentano soluzioni di riforme a lungo termine, con la vecchia politica che riconferma i privilegi dei politici affermando la necessità ai finanziamenti e riducendo la capacità della magistratura di poter operare intercettazioni – e un’immobilità istituzionale.  Alla fine si farà anche un presidente e nonostante i sondaggi diano in testa la Bonino, probabilmente la scelta ricadrà su qualcuno che possa garantire la “casta” sia di destra che di sinistra e che sia accomodante con l’Europa e chini la testa davanti allo strapotere dell’Alta finanza.

Ma gli italiani ci credono ancora che il miracolo possa arrivare? C’è chi ci crede, ma non lotta. C’è chi spera, ma non si mobilita. C’è chi ormai spera solo di riuscire a prendere un aereo e andarsene lontano da tutte queste “false e ipocrite” manifestazioni di piazza che servono alla sinistra come alla destra solo per rafforzare i loro strapoteri. Da una parte un superman indebolito e testardo che striscerà tra i palazzi labirintici di Corviale alla ricerca di consensi rovesciando preoccupazione sterile e ribadendo un governo di cambiamento impossibile e dall’altra un Batman criminale che ribadirà 8 punti per eludere e per ingannare ancora una volta il popolo italiano.

Il prete che spara acqua santa!

Questa presentazione richiede JavaScript.

Padre Humberto Alvarez sa come conquistare le simpatie dei baby fedeli. Nella sua parrocchia di Ojo de Agua a Saltillo, nello stato messicano di Coahuila, la domenica dedica una messa speciale ai bambini. Indossa una tunica decorata con disegni di fumetti, da Spiderman a Superman, e benedice i fedeli utilizzando una pistola ad acqua santa. E’ questa rivoluzione della chiesa? Impugnare le armi in nome del Signore? Ora acqua santa e poi??? BENVENUTI NELLA CASA DI CRISTO!

Gioca a far superman e muore a 6 anni! I genitori dove erano?

1312899213268UltimateFallout01_003

Il Superman di Snyder è atteso per 2013…più dark e realistico che mai!

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: