Emanuela e Mirella vittime dell’opposizione all’Operazione Condor?

emanuela-orlandi-tuttacronacaContinuano a susseguirsi le ipotesi sulla scomparsa di Emanuela Orlandi. Dopo la recente accusa lanciata dalla giornalista romana Donatella Papi che su Facebook ha puntato il dito contro l’ex marito Angelo Izzo, ora Antonio Goglia, ex carabiniere che dalla provincia di Napoli studia da tempo il mistero della scomparsa sia della Orlandi che di Mirella Gregori, sostiene che le due ragazze sarebbero state vittime dell’opposizione alla “Operazione Condor” che bagnò di sangue il Sud America negli anni ’70. E’ lui stesso a raccontare la sua teoria a Pino Nicotra e a spiegare che si è orientato “al continente americano, a scoprire la storia misconosciuta della tortura e della negazione dei diritti civili ed umani in Brasile seguendo un percorso deduttivo”, spiegando di aver basato la sua ricerca”esclusivamente sul materiale di indagine senza divagare o immaginare chissà cosa”. Parlando della pratica della tortura nel grande paese sudamericano, Goglia sottolinea da una parte “l’impegno dei prelati cattolici brasiliani contro la dittatura, devono sottolinearsi in particolare gli sforzi dei Cardinali Avelar Brandao Vilela, Paulo Evaristo Arns, Helder Camara e Ivo Lorscheider. Relativamente a quest’ultimo osserviamo (…) che come altri suoi compatrioti si allontanò dalla Chiesa di Roma frustrato dall’indifferenza della Santa Sede di fronte alle sofferenze patite dalla popolazione brasiliana.” Dall’altra, il fatto che “il Primate del Brasile, Cardinale Avelar Brandao Vilela, e l’Arcivescovo emerito di San Paolo, Cardinale Paulo Evaristo Arns, è certa e notoria la loro adesione alle loggie massoniche brasiliane che operavano contro il regime di segurança nacional.” L’ex carabiniere passa quindi a spiegare: “proponendomi di trovare ulteriori conferme alla mia tesi inerente il collegamento tra la Pontificia Accademia Cultorum Martyrum e le posizioni della resistenza brasiliana ho ripreso in mano la documentazione inerente il ‘comitato direttivo’ che amministrò l’istituto pontificio dedicato al culto memoriale dei protomartiri tra il 1980 e il 1987. L’Accademia svolge, tutt’ora, anche un’attività di conservazione e promozione della tradizione rinascimentale della liturgia stazionale della Via Crucis. Di questo istituto, ricollegabile anche al Pontificio Istituto di Archeologia e Musica Sacra, parla anche la lettera anonima pervenuta nel 2005 alla trasmissione “Chi l’ha visto”, mai resa nota. Incontrai il riferimento alla Pontificia Accademia approfondendo la rivendicazione dell’Americano, l’interlocutore delle famiglie Orlandi e Gregori che parlava a nome dei sequestratori, del 6 settembre 1983 inerente la scadenza del 20 luglio e la Basilica di Santa Francesca Romana, rivendicazione riferibile, a parere fondato dello scrivente, ad un episodio avvenuto durante la settimana santa del 1578 quando una confraternita di frati conversi, “marrani” brasiliani, venne sciolta e i suoi componenti arsi vivi. Fu un noto giornalista che, valutando questa mia riflessione dimostrata da testi letterari che riportavano l’episodio narrato, mi mostrò la lettera anonima sopra citata nella quale si faceva riferimento proprio all’ Accademia Cultorum Martirum e alla liturgia stazionale!” In seguito, Goglia racconta di aver approfondito “lo studio sull’Accademia Cultorum Martyrum” restando colpito “dal legame dei suoi componenti dell’epoca con la realtà brasiliana e dalla veste di alcuni di questi di missionari e missionologi che avevano operato nel grande paese sudamericano.” Proseguendo nella sua ricerca, sempre lui racconta, “più Brasile veniva fuori, fino a immaginare e a sostenere l’operatività di una loggia massonica brasiliana o filobrasiliana a Roma a cavallo degli anni settanta e ottanta che si batteva per il rispetto dei diritti umani ed il ripristino del diritto di habeas corpus preventivo di cui all’art. 158 del Decreto Lei 1002/69 recante il Codigo do Proceso Penal Militar”. L’ex carabiniere ritiene che tutto questo sia in linea con quanto lui sostiene, ossia “che le ragazze, anche quelle statunitensi, furono sequestrate da ‘un gruppo brasiliano missionario a vocazione politica’ intenzionato a spingere i governi italiano, americano e vaticano, che a diverso titolo appoggiarono l’Operazione Condor, ad impegnarsi per il ristabilimento dei diritti umani e per un’amnistia per i detenuti politici in Brasile.” Goglia sottolinea poi che l’Accademia praticava la rievocazione teatrale del supplizio di Santa Agnese, “una giovinetta …come …Mirella ed Emanuela…testimonianze viventi di spontanea e fresca fede cristiana, adolescenti, caste vergini, coriste che inneggiavano al Signore.” Creando una correlazione tra la martire e le due ragazze, “ho scritto a Monsignor Vergari esponendogli il mio pensiero. Monsignor Vergari è stato cappellano della Pontificia Accademia Cultorum Martyrum, definita nella lettera già menzionata come

” una associazione molto chiusa che si occupa di culto memoriale, ma della quale certi membri hanno attività ben poco religiose….cioè fanatiche”..

Il prelato mi ha così risposto:

”Oramai sono tutti in paradiso”………

Ho diversi motivi per dissentire da questa affermazione…..e resto con un’ansiosa domanda – conclude l’ex carabiniere – : quale loggia massonica brasiliana o filobrasiliana che includeva religiosi, laici, diplomatici e sportivi era attiva a Roma sul principiare degli anni ottanta?”

Si suicida asso del poker italiano, aveva perso circa 600mila dollari

bastianoni-alessandro-suicida-perde-a-poker-campione-di-poker-tuttacronaca

Aveva perso circa 600 mila dollari in due tornei nei quali aveva partecipato, così Alessandro Bastianoni, asso del poker italiano, ha deciso di togliersi la vita a Lima. Bastianoni aveva 48 anni e il suo corpo è stato ritrovato grazie alla caparbietà della compagna Yeinni Ospina che vive in Colombia e dopo una telefonata avvenuta il 6 luglio in cui l’uomo le aveva raccontato con profonda tristezza delle sue perdite al gioco ha viaggiato in Perù alla ricerca di Bastianoni.

Alessandro Bastianoni, un noto giocatore di poker italiano, si è suicidato a Lima dopo aver perso una forte somma, forse anche 600 mila dollari, in due tornei ai quali aveva partecipato nella capitale peruviana.
La storia è pubblicata oggi con rilievo dalla stampa locale. Il corpo di Bastianoni, 48 anni, è stato ritrovato grazie agli sforzi della compagna, Yeinni Ospina, che vive in Colombia: dopo averlo sentito al telefono per l’ultima volta lo scorso 6 luglio, e avendo perso ogni sua traccia, ha viaggiato in Perù per cercare di ritrovarlo.

«Mi aveva detto che aveva perso molti soldi e nella sua voce si notava una profonda tristezza. Ho cercato di rallegrarlo ma è stato inutile», ha raccontato la donna, che si è messa in contatto a Lima con l’ambasciata italiana locale e la Direzione di Inchieste Criminali (Dirincri). Secondo Ospina, Bastianoni era arrivato a Lima lo scorso 13 maggio per partecipare al torneo Latin Series of Poker 2013, era ripartito dal paese il 31 maggio, e circa dieci giorni dopo era tornato nella capitale peruviana per un altro torneo, il Poker Star de Lima.

Grazie al telefono cellulare le autorità locali sono riusciti a recuperare il corpo di Bastianoni in un appartamento di lusso nell’esclusivo quartiere residenziale di Miraflores. Secondo le prime analisi l’uomo si sarebbe ucciso circa una decina di giorni fa, forse dopo la telefonata alla sua compagna. Vicino al cadavere di Bastianoni è stato ritrovato un flacone di cristallo che conteneva residui di una sostanza velenosa sciolta in acqua frizzante, una valigetta con 140 mila dollari in contanti e una lettera nella quale il giocatore chiedeva che i soldi che lasciava fossero usati per pagare la sua cremazione. Bastianoni era uno dei big del circuito internazionale del poker e partecipava a numerosi tornei soprattutto in Sudamerica.

FFF: il gruppo ambientalista che vende video porno!

fuck-for-forest-tuttacronaca

Si chiamano F*ck for Forest (FFF) e sono un gruppo originario di Berlino che vende filmati porno e di nudità sul suo sito e con quello che incassa aiuta i nativi a proteggere le foreste sudamericane. Il gruppo segue una sua filosofia ben precisa che professa la libertà sessuale e la liberazione dell’ambiente dalle minacce che lo insidiano. In quest’ottica hanno raccolto 100.000 dlr che hanno poi destinato al sudamerica. I loro video sono amatoriali e spesso sono girati dagli attivisti o dai sostenitori però hanno sempre un ottimo successo in rete. L’abbonamento costa 10 euro al mese che poi servono per la salvaguardia ambientale. Un documentarista, Michal Marczak, ha raccontato la sua esperienza con loro:  “Vivono in un piccolo paese delle meraviglie, secondo le loro stesse regole. Non pianificano mai niente, nemmeno quel che faranno il giorno dopo. Non ci sono regole. Questo è quello che mi ha attirato di loro”. Riciclano abiti  e cibo dalla spazzatura e spesso assumono comportamenti molto estremi come quando si sono presentati nudi per partecipare alla discussione su “anarchy and sex”.

Francesco I ? Una disgrazia per il Sudamerica.

papa-francesco I-tuttacronaca-Horacio Verbitsky

“Una disgrazia, per l’Argentina e per il Sudamerica”. Un giudizio che non lascia dubbi quello di Horacio Verbitsky, intellettuale, scrittore e giornalista di Buenos Aires, sul nuovo Papa eletto.

Come mai questo giudizio così severo?

“Perché il suo populismo di destra è l’unico che può competere con il populismo di sinistra. Immagino che il suo ruolo nei confronti del nostro continente sarà simile a quello di Wojtyla verso il blocco sovietico del suo tempo, sebbene ci siano differenze fra le due epoche e i due uomini. Bergoglio combina il tocco populista di Giovanni Paolo II con la sottigliezza intellettuale di Ratzinger. Ed è più politico di entrambi”. Commenta Horacio Verbitsky… Ho trovato una serie di documenti che non lasciano dubbi . In uno, Bergoglio firma la richiesta di rinnovo del passaporto di Jalics senza necessità che venisse dalla Germania. In un altro, il funzionario che riceve la richiesta consiglia al ministro di rifiutarla. In un altro ancora, lo stesso funzionario spiega e firma che Jalics, sospettato di contatti con i guerriglieri, ebbe conflitti con la gerarchia, problemi con le congregazioni femminili, che fu detenuto nella Esma, la Escuela de Mecánica de la Armada e che si rifiutò di obbedire agli ordini. Finisce dicendo che queste informazioni gli vennero fornite proprio da Bergoglio, oggi papa Francesco”.

Da queste parole si capisce il ruolo che ebbe Bergoglio nel legare la chiesa alla dittatura e tenere contatti politici che lo potessero garantire e tutelare.

 

Uno sguardo a Bahia… Moqueca de peixe!

LA RICETTA PUOI TROVARLA QUI!!! BUON APPETITO.moqueca de peixe

Bahia sulla scena di… The Middle of the World di Vicente Amorim

The Middle of the World_Vicente Amorim

Bahia sulla scena di… Capitães da Areia di Cecília Amado e Guy Gonçalves

Capitães da Areia_Cecília Amado, Guy Gonçalves

Bahia sulla scena di… Behind the Sun di Walter Salles

Behind-the-Sun-Walter Salles

Gente di Bahia… João Gilberto!

29806

Uno sguardo di notte a Bahia!

bahia_gsm48

Uno sguardo di giorno a Bahia!

Salvador_de_Bahia_Brasile

Uno sguardo a… BAHIA, Brazil!

it-salvador-de-bahia-brasile-viaggi-responsabili-f945

Uno sguardo a Bahia… Vatapà!

LA RICETTA PUOI TROVARLA QUI!!!vatapa

Bahia sulla scena di… Turistas di John Stockwell

turistaspic5

Bahia sulla scena di… Lower City di Sérgio Machado

Lower-City-10_mid

Bahia sulla scena di… Dona Flor e seus dois maridos di Bruno Barreto

dona_flor_e_seus

Gente di Bahia… Jorge Amado!

jorge amado

L’altra faccia di Bahia!

tumblr_mgvxwve10U1ql734to1_500

Una faccia di Bahia!

tumblr_mgvmltW7Sz1ql734to1_500

Uno sguardo a… BAHIA, Brazil!

tumblr_mgl5zwQueh1s1kfsfo1_500

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: