Il video indigna il web: uomo insulta una nonna delle vittime della strage di Viareggio

gestaccio-strage-vittime-di-viareggio-tuttacronaca

Sale la tensione di fronte a Montecitorio dove un uomo, probabilmente un tutore dell’ordine pubblico ha fatto le corna a una nonna delle vittime della strage di Viareggio. La donna ripresa nel video diffuso da Il Fatto Quotidiano, ha perso nella strage la figlia Stefania e due nipotini, Lorenzo e Luca Piagentini e stava solo manifestando con striscioni e cartelli davanti al Parlamento. Le forze dell’ordine hanno fatto immediatamente sgomberare i familiari delle vittime che stavano protestando unite insieme alle vittime dell’amianto. La manifestazione si è tenuta nei giorni scorsi, ma il video è stato diffuso oggi.

Durante lo sgombero sono nate liti e la nonna avrebbe indicato il Parlamento affermando “Peccato che non sia successo a loro”. A questo punto è scattato il gestaccio da parte del tutore dell’ordine, che ha invitato anche la donna a lasciare la Piazza.

“Non dovete mettere le mani sui nostri morti» ha gridato con tutto il fiato in gola Daniela Rombi,presidente dell’associazione “Il Mondo che vorrei”. “Cosa fanno di male questi striscioni?”.

I due giovani eroi che salvano una coppia dall’auto in fiamme

jacopo-caccia-nicola-bertasa-tuttacronacaHanno rischiato la morte il 24enne Giordano Lanfranchi e la fidanzata Stefania dopo uno schianto sulla strada tra Gandino e Cazzano Sant’Andrea, in provincia di Bergamo. Lungo la stessa via si sono trovati a passare anche Jacopo Caccia, 18 anni, e Nicola Bertasa, 20, che viste le fiamme che avviluppavano l’auto sono accorsi ad aprire le portiere per estrarne i passeggeri.  Ora Giodano sta ancora lottando in terapia intensiva, mentre Stefania ha riportato un trauma alla schiena ed è fuori pericolo. La vettura, la Mercedes del padre del giovane, si era ribaltata e aveva preso fuoco dopo essere finita contro la ringhiera di una villa. Fortunatamente Jacopo, che ha un contratto di due mesi in una ditta della zona e stava viaggiando in motorino, e Nicola, imbianchino disoccupato che percorreva la strada in auto, non hanno perso tempo ad intervenire, come racconta il Corriere della Sera. Racconta il primo:”Ho riconosciuto Giordano. Ho aperto la portiera e tirato fuori la sua fidanzata”. E spiega: “Si lamentava – dice ancora Jacopo -. Non ce l’avrebbe fatta a uscire da sola”. La 22enne, impiegata, sarà forse operata a giorni alla schena per il brutto trauma riportato nello schianto. Aggiunge Nicola: “Ero in macchina con Erika (la sua fidanzata ndr) e altri amici. Abbiamo sentito il botto. Sono andato a segnalare l’incidente, ho suonato alla casa di fronte per chiedere una canna dell’acqua”. Contemporaneamente, Jacopo cercava di tirare fuori dall’abitacolo Giordano. Ma non ne aveva la forza. Ha cominciato a gridare, sono arrivate alcune persone, ma erano tutti troppo spaventati per intervenire.” Il 18enne ricorda ancora: “Dicevano di non andare perché quell’auto sarebbe esplosa. Poi ho visto dentro quel ragazzo che tentava di fare qualcosa e mi sono buttato anch’io. Insieme abbiamo salvato anche Giordano”. I vigili del fuoco sono arrivati, ma l’auto ormai era carbonizzata. “Senza Jacopo e Nicola – dice il papà di Giordano, Marino, meccanico – oggi ci sarebbero due funerali”.

Cavani lascerà il Napoli? La strada sembra spianata per Real e Barcellona

cavani-edinson-calcio-sport-lascia-de-laurentis-tuttacronaca

La fine di stagione si avvicina e il nome di Edinson Cavani torna tra quelli caldi per il calciomercato. Il Matador, in Uruguay per gli impegni della ‘Celeste’ nelle qualificazioni a Brasile 2014, ribadisce il proprio amore per la maglia del Napoli ma non chiude la porta all’ipotesi di trasferimento verso una grande d’Europa. “Il calcio è un business – ricorda l’attaccante azzurro nell’intervista – a Napoli sto molto bene, ho il sostegno della gente, ma non sai mai dove può portarti il calcio, sono decisioni che dipendono anche dai presidenti. Maradona ha detto che avrebbe voluto giocare con me? Ne sono orgoglioso, da giocatore ha fatto la storia a livello mondiale e in particolar modo al Napoli. Ovviamente, anch’io avrei voluto giocare con lui”.

La dichiarazione di Cavani arriva a poche ore dall’esternazione di Aurelio De Laurentiis, che ha ristretto a Real Madrid e Barcellona il novero delle possibili pretendenti al cartellino del Matador: “Cavani rimane, anche perché 70 milioni per la clausola possono pagarli, forse, solo due squadre – dichiara il patron azzurro, con riferimento alle due grandi di Spagna – bisogna vedere se gli allenatori sono gli stessi o cambieranno perché, alla fine, sono sempre loro a decidere. Cavani ha sempre dimostrato grande fervore, grande amicizia e professionalità: è sempre stato attaccato alla maglia del Napoli, ma è ovvio che, in un ragazzo di 25 anni, ci possa essere attrazione verso club come Barcellona o Real Madrid”.

 

 

 

 

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: