L’immobiliare è in crisi, ma arriva la stangata per le case sfitte!

tasse-tasi-tari-trisi-tuttacronaca

 La seconda casa, o una casa da affittare per integrare la pensione o anche un reddito per il figlio disoccupato diventerà il nuovo mirino del fisco italiano. La Trise infatti, la  tassa rifiuti e servizi che farà il suo esordio il prossimo anno, si abbatterà sul mercato immobiliare già fortemente in crisi. Levata l’Imu ora, il testo entrato al Consiglio dei ministri porterà con sé anche una stangata sulle seconde case sfitte, che torneranno a fare reddito ai fini Irpef anche se in misura dimezzata rispetto ai tempi dell’Ici. Mentre la componente rifiuti, Tari nel nuovo vocabolario fiscale, sarà più o meno uguale a quest’anno.

Come scrive La Stampa:

Ma, novità dell’ultim’ora, la quota Tasi sui servizi come strade, illuminazione e sicurezza è destinata ad aumentare ulteriormente, visto che per compensare ai comuni l’abrogazione dell’Imu nel 2014 il Governo sembra aver messo sul piatto la metà di quanto promesso, ossia un solo miliardo anziché due. I sindaci avranno ampio potere di spingere su aliquote e tariffe: c’è da scommette che finiranno per premere il piede sull’acceleratore. Infine, il 2014 rischia di trasformarsi in un groviglio fiscale. Basti pensare che in alcune città, come Palermo, nel 2014 si pagheranno le rate della Tares sui rifiuti per il 2013 mentre si sovrapporrà la quota della Tari, anch’essa sui rifiuti, ma quelli del 2014. Alla faccia della semplificazione fiscale.

Annunci

La stangata di settembre da domenica bus e metro più cari

stangata-milano-tuttacronacaForse non si pagherà l’Imu sulla prima casa, ma sta comunque per arrivare una stangata sui servizi al cittadino che peserà non poco. I primi ad essere aumentati saranno i costi del trasporto. Ad esempio a Milano viaggiare sull’Atm avrà una spesa molto più elevata. Il rincaro è stato voluto dalla giunta Pisapia per cercare di tamponare i buchi di bilancio. Ma per milanesi e lombardi questo purtroppo è solo un assaggio. Ci saranno aumenti sulla sosta, il calo delle agevolazioni per gli studenti, la tassa sui rifiuti, i treni e probabilmente l’acqua. Su tutto questo poi graverà l’addizionale Irpef.
 

Aumentano le spese e calano i consumi : + 1492 euro è la stangata annua a famiglia

bollette-elettriche-tuttacronaca

 Nonostante il calo, del resto minimo delle bollette, Adusbef e Federconsumatori denunciano una stangata da 1.492 euro a famiglia determinata soprattutto dalle ricadute dell’Imu. Secondo l’Adusbef poi sarebbe in atto una crisi «profonda e prolungata» che sta portando gli italiani a ridurre drasticamente i consumi. Fra il 2012 e il 2013, per Adusbef e Federconsumatori, il calo è stato del 7,3%, con una contrazione della spesa complessiva delle famiglie di 52 miliardi. Per evitare un ulteriore calo, «disastroso» per l’economia, le associazioni ritengono quindi indispensabile eliminare definitivamente sia l’Imu sulla prima casa (tranne che per le dimore di lusso) che l’aumento dell’Iva.

STANGATA IN ARRIVO PER LE FAMIGLIE ITALIANE! 45% pressione fiscale

stangata-famiglie-italiane-tasse

Una vera e propria stangata da 421 euro è in arrivo sulle tasche delle famiglie italiane tra Iva, Tares e addizionali. Adusbef e Federconsumatori parlano infatti di pressione fiscale su “livelli insostenibili, oltre il 45%”. Gli aumenti del 2013 rappresentano, per le due associazioni, “un vero e proprio salasso che equivale a circa un mese di spesa alimentare di una famiglia media”.

Se ai ritocchi di questi ultimi mesi si aggiungono quelli del 2012, con l’Imu e gli aggravi sulle accise, il maggior esborso vola addirittura a quota 1.905 euro.
Gli aumenti nel dettaglio – Secondo le rilevazioni dell’Osservatorio nazionale Federconsumatori, l’aumento dell’Iva in programma dal primo luglio peserà per 207 euro, la Tares per 51 euro e le addizionali territoriali per 163 euro. In totale, dunque, le famiglie dovranno sborsare in media 421 euro in più.
“Tutto ciò – commentano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti – non fa che accrescere la nostra forte preoccupazione circa la situazione delle famiglie, costrette a molte rinunce per mantenere una condizione economica dignitosa, a volte appena al di sopra della soglia di povertà”.
Per questo, secondo i consumatori “è ormai improrogabile una decisa azione di governo, a cui spetterà il grave compito di risollevare le sorti delle famiglie e dell’intero Paese. In tal senso, la prima e fondamentale operazione da compiere è scongiurare l’aumento dell’Iva da luglio che peserà sulle tasche delle famiglie per 207 euro negli ultimi 6 mesi del 2013
Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: