Clamorosa indiscrezione dell’Inter! Un altro “intoccabile” a rischio!

thohir-mazzarri-tuttacronacaErick Thohir, da quando è approdato in casa nerazzurra, sta portando avanti un’opera di cambiamento che ha già fatto molto discutere, come il licenziamento di Branca, dirigente che Moratti ha creato e sempre difeso. Proprio per questo l’ex patron ora azionista di minoranza si è molto irritato, nonostante il tycoon indonesiano miri a portare la società, sia dal punto di vista sportivo che quello organizzativo, al livello dei migliori club. Ora InterLive.it ha raccolto informazioni secondo le quali l’irritazione di Moratti potrebbe aumentare nei prossimi giorni o mesi. Spiega il sito:

Questo perché il business man di Jakarta pare abbia intenzione di coinvolgere nel suo personale tsunami anche il dottor Franco Combi, responsabile dello staff medico nerazzurro e, soprattutto, uomo di fiducia del petroliere. Che, infatti, ha superato indenne e quindi da vincitore, i numerosi diverbi nati con quasi tutti gli allenatori che sono passati per Appiano. Da Mancini a Mourinho (famoso il ‘siparietto’ dopo Inter-Fiorentina dell’ottobre 2009), passando per Benitez, Ranieri e Stramaccioni (che aveva chiesto la sua testa negli ultimi colloqui prima dell’esonero). Tutti, nessuno escluso.

Nemmeno Mazzarri avrebbe un buon rapporto col professore, laureato in Medicina e Chirurgia nonché specialista in Medicina fisica e riabilitazione, all’Inter dal 2000. Il compenso annuale di Combi, da sempre considerato un ‘intoccabile‘ e appoggiato da Zanetti e Curva Nord (basta andarsi a rileggere le ‘dodici domande’ del tifo nerazzurro…), sembra raggiunga i 500.000 euro, senza contare spese (folli?) per accertamenti diagnostici (pagati il triplo di tutte le altre società di Serie A) e consulenze specialistiche. Thohir, questo è chiaro, non guarda in faccia a nessuno. Moratti l’ha capito troppo tardi.

Annunci

Thohir e l’occhio sul mercato: pronto per due “acquisti”

inter-mercato-tuttacronacaDal 20 al 26 febbraio Thohir sarà a Milano. Non solo assisterà al match tra Inter e Cagliari ma anche, come spiega InterLive,  continuerà i colloqui in ambito finanziario, per ciò che concerne l’accollamento e lo ‘spostamento’ dei debiti della società, senza trascurare la parte sportiva. Il calciomercato è chiuso, ma Thohir sta già lavorando in vista della sessione estiva. E il tycoon al riguardo ha le idee chiare e ha in testa due obiettivi: Lamela e Morata. Il primo, che al Tottenham non gioca dallo scorso 29 dicembre, era costato agli Spurs oltre 30 milioni e il suo club ha detto no alla proposta di prestito avanzata a gennaio proprio dai nerazzurri. Ma l’Inter ha già il sì del giocatore e Thohir potrebbe provare a strapparlo alla folta concorrenza proponendo il prestito con riscatto ‘obbligatorio’ nell’estate 2015. Il secondo obiettivo dei nerazzurri è Alvaro Morata, giovane centravanti che il Real Madrid valuta non meno di 15 milioni.

Lavori in corso in casa Inter?

bandiere-inter-tuttacronacaMoratti non approva in pieno la linea operativa del management che guida attualmente l’Inter, con il direttore generale Fassone che ha contatti quotidiani con Thohir e che mira a un ruolo operativo alla Marotta: non solo il potere di firma che gli ha conferito Thohir, ma anche la responsabilità dell’area tecnica e delle operazioni di mercato. Alle dirette dipendenze di Fassone, poi, c’è l’attuale diesse Piero Ausilio alle sue dirette dipendenze, un po’ con lo stesso profilo attualmente ricoperto da Fabio Paratici con Marotta alla Juve. I due, assieme a Branca, sono stati contestati dalla curva, ma ora Fassone mira a fare un passo in più: portare in società Gianpaolo Montali nel ruolo di referente nei rapporti con la squadra e lo staff tecnico. In tutto questo, i supporters nerazzurri reclamano Lele Oriali, l’uomo del triplete assieme a Mourinho. E proprio Oriali ha ricevuto una chiama di sondaggio alcuni giorni fa. Su di lui, però ci sono ancora le resistenze di Moratti e, ovviamente, di Fassone. Ci sarebbe un nome che potrebbe essere gradito a tutti: Sabatini, che però alla Roma ha pieni poteri. Ma nel frattempo c’è chi tiene d’occhio il club: si sono infatti autocandidati Franco Baldini, attualmente al Tottenham; Daniele Pradé, con il contratto in scadenza alla Fiorentina, ma anche Pantaleo Corvino, Pietro Lo Monaco e Antonio Imborgia. In tutto questo, tuttavia, non va dimenticato Leonardo, che nei giorni scorsi ha cenato proprio con Thohir e che a settembre ha concluso la sua esperienza al Paris St Germain.

“Ho la possibilità di riprendere il club”: parla Moratti e bacchetta tutti

Massimo-Moratti-tuttacronacaIl Gruppo Lombardo Giornalisti Sportivi ha incoronato ieri Massimo Moratti “Personaggio dell’anno”. Durante la premiazione il presidente onorario dell’Inter ha parlato anche della ‘clausola tifosi’ spiegando: “Non esiste, ma in ogni contratto ci sono delle clausole per cui se certe cose non vengono fatte avrò la possibilità e il dovere di riprendere la società. In ogni caso, per come sento Thohir, non credo proprio che questo accadrà”. Moratti, il giorno dopo la prima vittoria dei nerazzurri in questo 2014, grazie alla rete inflitta al Sassuolo, ha anche tracciato il quadro degli umori in casa interista. Parlando delle contestazioni dei tifosi, ha spiegato: “I tifosi non si sono mai schierati con noi nemmeno ai tempi di Calciopoli”. Il che, detto dalla persona che più di tutti ha combattuto e combatte ancora la battaglia su Calciopoli, è un atto di accusa. Poi su Mazzarri, che Moratti ha fortissimamente voluto all’Inter e intorno al quale le critiche si sono ingigantite negli ultimi due mesi. Si aspettava di più da Mazzarri? Risposta: “Forse anche Mazzarri si aspettava di più dalla società e anche dai giocatori. Certo che per loro, squadra e allenatore, è stato difficile superare il trauma del cambiamento in società. Ma lo stanno facendo”. Ma non risparmina neanche l’attuale presidente Thohir: “Gli consiglio di avere intorno a lui persone di cui si possa fidare al cento per cento. E che possano così trasmettere alla squadra la fiducia di cui la squadra ha bisogno”. E al presidente suo successore: “Un consiglio ulteriore: stia più vicino, fisicamente, alla società e alla squadra”. E per quel che riguarda il suo attuale rapporto con i supporters dell’Inter: “Non mi aspettavo riconoscenza da parte della tifoseria. La tifoseria è quella… E’ che adesso non sono più presidente e non sento più la responsabilità piena. Sono più sollevato, ma soffro sempre per l’Inter”. E poi: “Comunque io sto dalla parte dei tifosi: anche loro soffrono, e soffrono tanto”. Infine, una parola su Branca: “Mi spiace molto, è stato un dirigente di alto livello per dieci anni e insieme abbiamo condiviso tutte le scelte, belle e meno belle, e soprattutto un sacco di trionfi. Ma è normale che quando arriva un nuovo gruppo dirigente ci possano essere dei cambiamenti. Il che non scalfisce il valore e le qualità di Marco Branca”.

Rafa Benitez e quelle sirene dal Qatar: un’offerta che non si può rifiutare?

benitez-qatar-tuttacronacaRafa Benitez potrebbe diventare uno dei tecnici più pagati al mondo. Se solo decidesse di lasciare la panchina del Napoli però. Ultimamente il rapporto con De Leurentiis non è più idilliaco a causa dei cattivi risultati delle ultime settimane anche se la partita in Coppa Italia contro la Roma ha mostrato una squadra che sta tornando quella dei primi tempi di questa stagione. Sportmediaset parla però di nuovi possibili scenari per Benitez: la Nazionale del Qatar avrebbe presentato una clamorosa offerta per l’allenatore spagnolo che prevede un ingaggio da oltre 10 milioni di euro netti a stagione. Il tutto per averlo come Commissario tecnico in vista del Mondiale di Qatar 2022. Il contratto di Benitez col Napoli scadrà nel 2015, e attualmente percepisce circa 3 milioni.

Il video-parodia su Branca e i suoi “grandi colpi”

branca_videoparodia-tuttacronacaChe ormai tra Marco Branca e i tifosi nerazzurri sia finito l’idillio è noto. Il direttore dell’area tecnica viene infatti visto come il principale responsabile del fallimento della squadra e per Branca, ormai, si avvicina il capolineo: dovrebbe infatti lasciare l’Inter al termine della stagione. Nel frattempo, in rete, spopola un video-parodia che ricorda a tutti ‘i migliori acquisti’ effettuati dal dirigente dell’Inter.

La rinasciata del Milan… inizia dalle retrovie?

clarence-seedorf-tuttacronacaIl centrale difensivo Davide Astori, cresciuto nel settore giovanile del Milan, è cresciuto per tre anni con la maglia del Cagliari ed è riuscito anche ad aggiudicarsi quella della Nazionale. Nel futuro del giocatore, però, c’è una big italiana. Quello che appare evidentente, è che non è interessato a club esteri, tanto da aver rifiutato le offerte di Southampton e Galatasaray. Del resto Cellino è pronto a farlo partire per una cifra compresa tra i 10 e i 12 milioni di euro e il club che lo vuole è disposto a sborsare tale cifra. Si tratta dei rossoneri di Seedorf, che vogliono riavere Astori e le “pratiche” sono state avviate. In cambio a Cagliari andranno un paio di Primavera, condizione sine qua non dei sardi, e così la retroguardia del Milan potrà finalmente avere un difensore mancino naturale (che conosce benissimo l’ambiente, tra l’altro), italiano e pedina anche per poter finalmente liberarsi di Mexes ormai ufficialmente sul mercato e difficilmente coinvolto nei prossimi mesi dal neo allenatore olandese che lo stima davvero poco. Il futuro del Milan è la coppia Rami-Astori? La possibilità c’è…

La stoccata di Moggi all’Inter

moggi_su_inter-tuttacronacaLuciano Moggi è intervenuto ai microfoni di Calciomercatonews e non ha risparmiato una stoccata all’Inter per quel che riguarda il mercato: “Hernanes? La Lazio ha venduto un buon giocatore al prezzo di un campione, solo l’Inter poteva pagare 20 milioni per il suo cartellino. Non hanno operato bene sul mercato e la gara contro la Juve ne è la riprova. Non sono intervenuti in difesa e attacco che erano due reparti che necessitavano l’intervento”.

I tre colpi di mercato sull’Inter: si punta a rafforzare la squadra

nemanja-vidic-tuttacronacaL’Inter, e il suo presidente Thohir, ha un unico scopo: rafforzarsi. Per questo motivo, dopo aver quasi bloccato Nemanja Vidic, in scadenza di contratto con il Manchester United, i nerazzurri stanno pensando ad altri due colpo di mercato. Stando a quanto riporta Sportmediaset, si tratterebbe di Sime Vrsaljko, laterale destro 22enne del Genoa di nazionalità croata seguito da tempo, e di Alvaro Morata, centravanti 21enne del Real Madrid che non riesce a trovar spazio con Carlo Ancelotti e che potrebbe lasciare i blancos al termine di questa stagione.

Thohir subisce pressing… dalle banche!

Erick-Thohir-tuttacronacaE’ Milano Finanza a spiegare che gli istituti di credito esposti nei confronti dell’Inter stanno pressando il tycoon indonesiano per avere garanzei. All’epoca dell’acquisto della società, Thohir e i suoi soci, Rosan Roeslani ed Handy Soetedjo, si sono impegnati a pagare circa 250 milioni di euro. Di questi, 75 erano destinati all’aumento del capitale sociale mentre gli altri 180 servivano per la copertura di parte dei debiti contratti durante la gestione Moratti. Ma, così sembra, ad oggi non sarebbero state presentate le fidejussioni delle banche di riferimento degli indonesiani deputate a intervenire in caso di insolvenza. Al momento, tuttavia, il ritardo non allarma, visto che potrebbe essere dovuto a motivi tecnici. La situazione debitoria del gruppo Inter si aggira però intorno ai 200 milioni di euro e quindi le banche sono molto vigili. Dopo anni di tranquillità garantiti da Massimo Moratti, che puntualmente provvedeva a ripianare i debiti, ora c’è un soggetto nuovo, fatto che rende necessaria la prudenza.

Dopo la sessione di calciomercato… cadranno teste in casa Inter?

ghigliottina-tuttacronacaSembra proprio che ci sia una testa destinata a cadere in casa nerazzurra: Marco Branca, attuale direttore dell’area tecnica nerazzurra, verrà infatti rimosso con ogni probabilità dal suo incarico al termine della stagione in corso. E’ Tuttosport a spiegare che al presidente Thohir non andrebbero a genio alcune sue mosse ‘individualistiche’ (ad esempio, per citare l’ultima, quella sua Nani), il fatto di gestire le trattative con un ristretto numero di procuratori e le sue difficoltà nel cedere bene i giocatori in uscita.

La burocrazia blocca Hernanes: niente sfida con la Juve per lui!

hernanes-inter-tuttacronacaIl Profeta è arrivato a Milano ma Mazzarri non potrà impiegarlo nella sfida di domenica sera contro i bianconeri di Conte. Il brasiliano è infatti costretto a saltare il match di Torino perché manca ancora parte della documentazione necessaria, garanzie bancarie, per renderlo a tutti gli effetti un giocatore impiegabile. L’ex laziale si è comunque presentato alla Pinetina per conoscere i suoi nuovi compagni: “Sono molto carico e felice” ha detto in esclusiva a Sportmediaset. “Sono stati giorni molto intensi ed emozionanti”.

Dopo le lacrime, il lungo venerdì del “Profeta” Hernanes

hernanes-tuttacronacaIn questo modo, con un post in Facebook, Hernanes ha iniziato questa lunga giornata che l’ha visto partire alla volta di Milano: “Buongiorno ragazzi, vorrei spiegare le mie lacrime perchè ho visto che si è capito male! Ieri ho pianto non perchè la società nella persona di Igli tare e del presidente mi stava obbligando ad andarmene!! Non ho pianto per questo!! Ho pianto perchè sta avvenendo la trattativa tra le due squadre e io avevo la possibilità di lasciarvi; ho la possibilità di lasciare Roma, il posto che amo, il tifosi che amo, la gente che amo. Ma perchè ho detto io al presidente che vorrei andare, perché credevo di migliorare a livello professionale!! Nonostante le sue tentative di trattenermi con ottime offerte economiche, come quella dopo la partita del Napoli, ha provato fino all’ultimo! Lo ringrazio anche pubblicamente perchè è stato sempre correto com me!! Ma è una scelta mia!!  Per seguire le esigenze mie interiori di raggiungere livelli ancora più alti calcisticamente!! Volevo spiegare questo, visti gli episodi di ieri!! Anche se mi parte il cuore di sapere che tante persone saranno tristi com queste parole!! Ragazzi, grazie dell’amore con cui mi avete amato dal primo giorno ad oggi e sapete che io vi amerò per sempre e non vi dimenticherò mai!!! Anche se passerete ad odiarmi per queste parole. Hernanes”. Come spiega Calciomercato.it, Hernanes è arrivato alle 13.55 a Milano, raccolto da una macchina che lo ha portato da Rinaldo Ghelfi per poi recarsi a Pavia per le visite mediche. Alcuni tifosi nerazzurri non hanno tardato a radunarsi sotto la sede della società, con la speranza di vedere il nuovo beniamino affacciarsi ma, poco dopo le 18 Hernanes si trovava ancora negli studi di Ghelfi e potrebbe non raggiungere la sede, deludendo i pochi sostenitori nerazzurri in attesa.

Thohir non demorde: notte a trattare un cartellino

hernanes-tuttacronacaPutiferio tra i tifosi della Lazio per la possibile cessione di Hernanes all’Inter, con la trattativa che nella giornata di giovedì è stata momentaneamente sospesa: se il giocatore era anche disposto a volare a Milano, infatti, resta il problema del cartellino. Centinaia di supporters biancocelsti hanno invaso il centro sportivo di Formello per opporsi alla partenza del ‘Profeta’. Presente anche la polizia per scongiurare disordini. Erica, la moglie del calciatore, ha risposto su Instagram ai tifosi della Lazio in ansia per il futuro del centrocampista brasiliano, sempre più vicino al passaggio all’Inter: “Siamo sposati da 7 anni, lo conosco bene e posso dirvi che lui è un uomo eccezionale! Quando l’ho visto piangere ho pianto anche io e tanti tifosi hanno pianto con lui! Sembrava un bambino e non aveva vergogna di mostrare le sue lacrime ai tifosi – si legge – Poi hanno scoperto il suo numerio di telefono ed è rimasto un’ora a rispondere ai messaggi; è sempre felice e disponibile, il telefono è qui accanto a lui e squilla, squilla, squilla… ma lui non spegne e non cambia il numero. Secondo me è un modo per stare vicino a voi! Grazie a tutti voi, ho letto tutti i vostri messaggi e glieli ho passati. Lui vi vuole veramente bene”. In tarda serata, Raisport ha riportato che in provincia di Roma, a Tivoli, si è tenuta una cena tra Erick Thohir, presidente dell’Inter e Claudio Lotito, numero uno della Lazio per definire i dettagli per il trasferimento di Hernanes in nerazzurro. Secondo Sky Sport Inter e Lazio hanno iniziato a trattare Hernanes partendo da una base di 16 milioni di euro per il cartellino. Nel frattempo, alla stazione centrale di Milano, secondo quanto rivelato da Sky Sport, è arrivato il ds della Lazio Tare. Al suo arrivo ha dichiarato: “Abbiamo proposto il rinnovo ad Hernanes, starà a lui decidere. Con l’Inter l’accordo è ancora lontano”.

Colpo a sorpresa della Juve! Un altro francese per i bianconeri

severin-tuttacronacaE’ ufficiale e lo si può leggere sul sito della Lega Serie A: la Juventus ha depositato il contratto del difensore francese classe 1997 Yoan Severin. Il giovane arriva dall’Evian con la formula del prestito. E’ stato il sito Calciomercato a intervistare il calciatore: “Sono molto felice di arrivare alla Juve, arriverò in Italia domenica sera. La Juventus è uno dei migliori club del mondo, sono orgoglioso di giocare in una squadra così importante”. A Torino partirà dalle giovanili, ma magari incontrerà presto il suo connazionale Pogba: “Per me è un esempio. Pogba è veramente un grande giocatore ed è ancora giovane, giocare nel suo stesso club potrà aiutarmi, è una cosa molto bella”. Per quel che riguarda il suo comparto: “Mi ispiro a Chiellini, sono un difensore centrale mancino. Sono veloce e forte fisicamente, ho una buona tecnica”. Il giovane francese è alto 1,88 m, è forte di testa e anche bravo in fase di impostazione. La Juventus l’ha preso, domenica arriverà in Italia per chiudere gli ultimi dettagli e per rendere ufficiale il trasferimento. Severin è pronto a iniziare questa nuova avventura, dopo essere cresciuto nelle giovanili del Lione, città in cui è nato.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: