“Rapiscono” il promesso sposo per portarlo all’addio al celibato: rischiano denuncia!

notte-da-leoni-tuttacronacaE’ stata una coppia a lanciare l’allarme: in centro a Schio, in provincia di Vicenza, alcuni uomini incappucciati sono scesi da due autovetture e hanno aggredito, picchiato e fatto salire in un’auto un giovane che camminava sul marciapiede. Subito i carabinieri hanno messo in piedi un’azione per scongiurare il peggio, pensando a un rapimento. Ecco allora che sono stati disposti posti di blocco sulle strade, le pattuglie sul territorio sono state allertate e gli specialisti in sequestri del nucleo investigativo sono scesi in campo. Non c’è voluto molto prima che una delle due auto ricercate venisse intercettata al casello di Thiene della A31 Valdastico. I presunti rapitori si sono bloccati di fronte all’alt dei carabinieri, che avevano le armi in pugno. In breve i componenti del presunto commando ed il “rapito” sono stati portati in caserma a Vicenza. I giovani, spaventati, hanno confessato: il giovane rapito era un loro amico prossimo alle nozze e loro avevano inscenato il tutto per portarlo all’addio al celibato. Rischiano una denuncia per procurato allarme.

La palla di neve gigante… che travolge il dormitorio di un college americano

palla-neve-gigante-tuttacronacaDue studenti di matematica del Reed college, nell’Oregon, hanno ben pensato di creare una gigantesca palla di neve approfittando delle abbndanti nevicate, solo che non hanno fatto i conti con i possibili imprevisti. I due hanno infatti “perso il controllo” e la palla, che nel frattempo aveva raggiunto oltre 350 chili di peso, è rotolata fino a raggiungere, colpendolo con violenza, il dormitorio del college.

Questa presentazione richiede JavaScript.

L’sos di Belen lanciato su Instagram, ma è solo uno scherzo

belen-neve-instagram-tuttacronaca

Belen, in occasione di San Valentino non ha lasciato i suoi fan senza notizie e dopo qualche scatto insieme a Stefano De Martino tra neve e montagne, ha invece lanciato un “sos” per un piccolo imprevisto che ha turbato i suoi piani: I “De Martinez” sono infatti rimasti bloccati nella neve a causa di un ingorgo dovuto a un piccolo tamponamento che li ha costretti a una lunga coda sulla strada. Così Belen, armata di smartphone ha girato un video per chiedere scherzosamente aiuto ai suoi fan per arrivare al ristorantino ceh avevano prenotato per un romantico pranzo. Come si vede dalla foto la meta alla fine, disagi a parte, è stata raggiunta.

Lo scherzo di Totti che fa infuriare De Rossi

totti-de-rossi-scherzo-tuttacronaca

Tensione in casa giallorossa? Durante il riscaldamento prima della partita col Parma, poi rinviata per impraticabilità del campo, Francesco Totti ha fatto uno scherzo ai danni di Daniele De Rossi e come si vede dal video, il centrocampista della Roma non la prende bene.

Paola Ferrari “aggredita” dal twerkatore delle Iene: sotto shock!

paola-ferrari-tuttacronacaPaola Ferrari, la conduttrice della Domenica Sportiva, probabilmente non conosce il cosiddetto twerkatore delle Iene, ossia dello stalker che pedina i vip muovendo il bacino addosso a loro in una sgangherata danza sexy. Tanto che quello che ha subito dalla troupe della trasmissione l’ha vissuto come un’aggressione. Secondo quanto spiegano fonti Rai, l’uomo, con una parrucca bionda, l’ha schiacciata contro le porte d’ingresso della Rai all’angolo con Corso Sempione, a Milano. Il vicedirettore sport di Viale Mazzini, Maurizio Losa,  ha spiegato: “Paola Ferrari è riuscita a stento a divincolarsi, pensando fosse un tentativo di aggressione visto che questo personaggio si strusciava da dietro, e una volta entrata nel palazzo è svenuta rimanendo sotto choc per diverse ora. Sarà comunque regolarmente al lavoro”. L’episodio è avvenuto intorno alle 14 di domenica pomeriggio, quando la Ferrari stava andando in sede per preparare la trasmissione della sera. L’avvicinamento del twerkatore de Le Iene è avvenuto dopo che Paola è scesa dalla sua auto, dopo che aveva scattato qualche foto con dei fan. Quando si è ripresa dallo svenimento, la conduttrice ha chiamato la polizia, ma ha fatto sapere che non sporgerà denuncia. Losa ha poi espresso “solidarietà alla collega” a nome della redazione sportiva, aggiungendo: “Condanniamo con fermezza quanto accaduto per il cattivo gusto e la gravità di un presunto scherzo del genere. Pretendiamo che almeno ci siano subito le scuse”.

Festa aziendale con morto: “Babbo Natale” vittima dei colleghi

babbo-natale-tuttacronacaE’ Kommersant a riportare la notizia, poi ripresa da La Stampa, della morte di un 41enne avvenuta a Yakutsk, nel nord-est della Siberia. L’uomo, che si era travestito da Babbo Natale per la sua società, il cui nome non viene precisato, il 22 dicembre aveva preso parte a una festa aziendale al termine della quale, stando a quanto raccontato da destimoni oculari, si era sdraiato per riposare. Il 41enne è morto. Quando è stato scoperto il suo decesso, la bocca dell’uomo era chiusa con dello scotch. Presumibilmente i postumi della sbornia e uno scherzo crudele sono stati per lui un cocktail letale.

Ritirate dal mercato le caramelle “al sapore di pene”: “guariscono dall’omosessualità”

gay-away-tuttacronacaE’ la CBS a rendere noto che le caramelle “Gay Away”, vendute negli USA e in Canada, sono state ritirate dal mercato. Le caramelle al “sapore di pene” pretendevano di “curare l’omosessualità”. Erano uno scherzo, ma hanno creato una polemica notevole. Le caramelle, vendute in confezione da 10, assicuravano di essere in grado di “fermare il desiderio di comportarsi male.” “Fermano il desiderio di comportamento scorretto, anche il più ardente.”. Sul pacchetto, anche i consigli di dosaggio: “Se ancora la carne vacilla, aumentare la dose a 4 caramelle al giorno”. Come spiega la CBS, un genitore ha raccontato che una delle sue figlie, una 12enne, ha portato a casa un pacchetto di caramelle per chiedere di cosa si trattasse, mentre il responsabile di un negozio dove si vendevano ha dichiarato di aver già rimosso il prodotto a seguito delle molte chiamate di lamentele ricevute. Laughrat, società con sede a Toronto che confeziona le pillole, ha assicurato che si tratta di un articolo “pro-gay che non prende in giro gli omosessuali ma le persone che si oppone allo stile di vita omosessuale”. “Questo prodotto nasce dall’ignoranza delle organizzazioni e delle persone che suggeriscono che l’omosessualità sia ‘ curabile'”, ha reso noto la la società , che ha sottolineato di aver venduto le pillole in centinaia di negozi in Nord America dal 2008 .

Halloween si avvicina e arrivano i primi cadaveri… ma sono manichini!

cadaveri-halloween-tuttacronacaAdora organizzare scherzi macabri per spaventare i vicini l’americano Johnnie Mullins, residente a Oklahoma City. E così, vista anche la vicinanza della notte più terrorizzante dell’anno, ha pensato bene di appoggiare davanti al garage di casa un manichino sporco di sangue finto, che desse l’impressione di esser stato decapitato. I vicini, allarmati, hanno avvisato la polizia. Prima che gli agenti arrivassero, però, il burlone ha “raddoppiato il delitto” posizionando un altro cadavere finto vicino al suo furgone. “Sto solo cercando di spaventare la gente, questo è quello che mi piace fare” ha spiegato Mullins sorridendo alle telecamere della stazione News9 accorse sul posto. Ma i vicini non hanno apprezzato l’umorismo splatter: “Il mio cuore è schizzato fuori dal mio petto. Ho esclamato ‘oh mio Dio’. Pensavo che fosse tutto vero: ora mi chiedo cosa possa aver pensato un bambino che ha visto tutto questo” ha raccontato Rebecca Fuentes. Quando la polizia è giunta sul posto, però, non ha denunciato il proprietario dello scherzo: non ha infranto alcuna legge.

Questa presentazione richiede JavaScript.

All’aeroporto compare la scritta “I am gay” su una valigia

valigia-gay-tuttacronacaScherzo di pessimo gusto all’aeroporto di Perth, in Australia, dove un ragazzo ha trovato la scritta “Io sono gay” composta con l’adesivo della compagnia aerea da lui utilizzata sulla sua valigia. Il passeggero ha postato in Twitter la foto del bagaglio, dichiarandosi disgustato di quanto accaduto e imbarazzato dall’episodio, visto che sentiva gli sguardi di tutti su di lui. Sospetta che qualcuno, osservandolo, abbia deciso di fargli lo scherzo, approfittando del fatto che il volo fosse in ritardo. La compagnia aerea ha presentato le sue scuse, assicurando che il caso verrà tenuto in considerazione, ma soprattutto che sarà condotta un’approfondita indagine in merito.

i'mgay-valigia-tuttacronaca

Funny or Die lo sketch comico in cui Bieber è preso a cinghiate!

justin-bieber-a-funny-or-die-tuttacronaca

Justin Bieber preso a cinghiate da Zach Galifanakis, l’attore di Una notte da Leoni. Lo sketch comico dal titolo “Funny or Die” è disponibile sul sito  Funnyrodie.com ed anche su YouTube.

Galifanakis Leoni si sfoga sul cantante canadese, facendogli pagare tutti i guai di quest’anno: la marijuana, le corse in macchina, le battute infelici e la pipì nel secchio delle pulizie con relativa urlata contro Clinton. Ecco il video:

Balotelli amico di Neymar? Vorrebbe esserlo della sua ragazza…

balotelli-fidanzata-neymar-tuttacronacaEl Grafico, giornale cileno, è stato protagonista di uno scambio di battute a distanza tra l’asso del Barcellona Neymar e il rossonero Balotelli. Il brasiliano ha più volte manifestato l’intenzione di diventare amico del 45 del Milan che, interpellato al riguardo, ha dribblato in maniera provocatoria con un “A me piacerebbe essere amico della sua ragazza”, ossia Bruna Marquezine. Che fosse solo uno scherzo o ci sia un fondo di verità nelle parole che sono rimbalzate dal Cile alla Catalogna non è dato sapere così come s’ignora la reazione di Fanny, l’attuale fidanzata di SuperMario. Quello che è certo è che in campo e via Twitter i due campioni hanno sempre dimostrato di avere un buon rapporto!

“Full metal jacket” firmato Pellegrini e Magnini, tra allenamento e scherzo

pellegrini-magnini-tuttacronaca

Una spiaggia per allenarsi e scherzare, questo traspare nel video postato su Youtube da Filippo Magnini compagno di Federica Pellegrini che si diverte a filmare uno dei tanti momenti che, tra fatica e determinazione, gli atleti devono portare a termine. Magnini si trasforma per l’occasione in severo personal trainer che imita le battute del comandante di “Full Metal Jacket”.

 

Il sogno degli amanti di birra diventa realtà… per scherzo!

birra-rubinetto-tuttacronaca

A tutti gli amanti della birra piacerebbe aprire il rubinetto della cucina e potersi riempire il bicchiere con il nettare che prediligono. In Nuova Zelanda, con l’aiuto di una fabbrica di birra, alcuni amici hanno collegato dei fusti di birra alle tubature dell’acqua della casa di un loro loro amico facendo in modo che dai rubinetti uscisse solo birra. Naturalmente poi ci sono gli inconvenienti del caso, ma il video è diventato virale in pochissimo tempo.

Uccide la moglie “per scherzo”… un folle femminicidio a Roma

uomo-uccide-moglie-roma-folle-femminicidio-tuttacronaca

Un anziano di 73 anni, ieri sera a Roma, ha puntato la pistola, un revolver calibro 45, regolarmente detenuto, contro la moglie e ha fatto fuoco, poi alla polizia ha dichiarato:

«Stavo scherzando e pensavo che l’arma fosse scarica. Sono rimasto sorpreso vedendo invece partire un colpo».

L’uomo era stato sorpreso dalla donna mentre in salone stava armeggiando con la pistola e la moglie preoccupata avrebbe chiesto all’uomo se aveva intenzione di suicidarsi a quel punto l’anziano avrebbe affermato “scherzando”: «No avrei intenzione di sparare a te», poi avrebbe fatto fuoco colpendo il fianco della moglie che dalla paura, sanguinando si è rifugiata in bagno.

Il marito a quel punto, in evidente stato confusionale si sarebbe rivolto a una vicina, la quale immediatamente ha avvisato il 113. La moglie è stata trasportata al San Camillo, dove è morta intorno all’una di notte. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di omicidio colposo, ma continuano le indagini per verificare i dettagli della vicenda.

Studenti fanno irruzione in aula: “Fermi tutti, questa è una rapina!”

 

ancona-scherzo-rapina

 

Due studenti hanno fatto irruzione, con una capriola, in aula brandendo una pistola giocattolo e intimando “Fermi tutti, questa è una rapina!”, spaventando a morte l’insegnante. E’ accaduto in aula, in un istituto superiore di Ancona, durante l’orario di lezione e i giovani hanno anche pensato bene di filmare l’impresa caricando il video su Facebook. Il filmato ha fatto il giro della rete raggiungendo anche i carabinieri di Collemarino, che hanno denunciato i due 17enni per concorso in interruzione di un ufficio o servizio pubblico.

Mario risponde in Twitter alle accuse… e il Milan cancella!

Mario-Balotelli-twi

Dopo che un pentito ha dichiarato che Balotelli avrebbe spacciato droga a Scampia per scherzo, il campione rossonero non si è potuto esimere dal rispondere per le rime, affidando il suo messaggio a Twitter: “Ahahaha adesso spaccio droga! Prima andavo a put..E magari poi lo prenderò anche in… Ma VERGOGNATEVI”. E aggiunge: “Usate il mio nome non per odience”. Come ha reso noto La Stampa, dopo solo pochi minuti il suo commento è sparito dalla bacheca: è bastata una chiamata del Milan per far fare dietrofront a Mario.

Balotelli spacciò droga a Scampia per scherzo: lo dichiara un pentito

mario-balotelli_droga-scampia

Armando De Rosa, un pentito della camorra, durante un interrogatorio reso ai pm di Napoli Antonio D’Amato e Enrica Parascandolo, ha rivelato un particolare legato al passato del Mario nazionale. Secondo l’uomo, ascoltato nell’ambito dell’inchiesta su riciclaggio e ristorazione, Balotelli si sarebbe messo a a spacciare droga per scherzo nel quartiere Scampia, durante un suo soggiorno a Napoli negli anni scorsi. Il collaboratore di giustizia autore delle rivelazioni, a quanto si è appreso, sarebbe legato al gruppo dei Vanella Grassi, i cosiddetti Girati, uno dei clan malavitosi attivi a Scampia. De Rosa riferisce ai pm Sergio Amato e Enrica Parascandolo che il calciatore, che aveva espresso il desiderio di visitare Scampia e si era recato nel quartiere accompagnato da alcuni esponenti di un clan, «dopo aver assistito ad alcune cessioni , per scherzare chiese anche di poter spacciare lui alcune dosi e così fu lui a consegnarle ad un cliente che passava. Ricordo anche – ha aggiunto il pentito – che chiedemmo a quel tossico se avesse riconosciuto Balotelli ma lui neanche ci credette». Il verbale dell’interrogatorio è stato depositato agli atti del processo in corso a Napoli davanti alla settima sezione del tribunale.

Negli anni scorsi, la visita del calciatore a Scampia era già stata resa nota. Lo stesso Corriere, nel giugno 2011, scriveva:

L’attaccante del Manchester City, la mattina dell’8 giugno 2010, si trovava a Scampia, nelle cosiddette «case dei Puffi», la zona dove si spacciano ogni giorno quintali di droga, «in compagnia di due elementi di spicco di due dei più potenti clan della periferia nord di Napoli, ovvero Salvatore Silvestri, del clan Lo Russo, e Biagio Esposito, del clan degli Scissionisti». È quanto riferisce un’informativa consegnata alla Dda di Napoli dai carabinieri del gruppo investigativo di Castello di Cisterna e di cui parla oggi il quotidiano «Il Mattino» di Napoli.

L’informativa si basa sulle rivelazioni di una fonte fiduciaria «la cui attendibilità risulta essere già provata. La fonte asseriva che proprio il Balotelli – scrivono i carabinieri – che si trovava a Napoli in occasione del premio Golden Goal, aveva chiesto di visitare i famigerati luoghi dello spaccio di Scampia tanto pubblicizzati nelle cronache e che per soddisfare la sua richiesta la paranza dei Puffi gli ha mostrato le modalità con cui si consuma lo spaccio quotidiano». Inoltre, successivamente Balotelli sarebbe stato «ospitato in una dependance del rione per scattare delle foto ricordo con il Silvestri, con l’Esposito e con altre persone ivi presenti».

Leggi la risposta di Balo!

Google olezzo: quando il pesce d’aprile… prende per il naso!

Google-Olezzo - tuttacronaca

Nessuno sa resistere alla tentazione di un “pesce” il primo d’aprile, men che meno Google, che quest’anno è riuscita a superarsi ed ha proposto la sua nuova funzione: Google Olezzo, creando anche una pagina apposita (Google Olezzo Beta) per gli internauti curiosi e che desiderano rievocare i profumi dell’infanzia tramite lo schermo di un computer o dello smartphone. Non solo, anche nella barra degli strumenti ora appare anche la possibilità di ricercare tramite Olezzo Beta: ma cosa dovrebbe essere? Una nuova tecnologia, maturata dopo decenni di studi, una nuova applicazione in grado di riconoscere gli odori e di emettere le fragranze che si desiderano per “offrire l’esperienza olfattiva più intensa che sia oggi disponibile” grazie ai veicoli di “Street Sense” che hanno inalato ed indicizzato milioni di km quadrati di atmosfera.

Ma nell’era 2.0 ad un pesce s’aprile non poteva mancare un video e Google non si è fatto mancare un’adeguata presentazione!

Buon primo d’aprile a tutti!

Collezionisti di gelato, unitevi!!!

Winner-Taco-tuttacronaca

Non si capisce bene se sia uno scherzo, o se c’è qualcuno che davvero pensa di vendere un Winner Taco, un gelato di tanti anni fa, perfettamente congelato a ben 100.000 euro! Il gelato è del 1998, quindi è stagionato da ben 15 anni. Certo, dopo la carne congelata per 8 anni, non ci meravigliamo più di nulla, anche se questo sembra tanto uno scherzo. Perché alla fin fine, a chi interessa possedere un gelato di decine di anni fa? A cosa potrà mai servire? C’è qualche collezionista di gelati?

Il cannibalismo corre sulla rete!

cannibal holocaust pic

Due uomini sono stati arrestati nell’area di Canterbury in Gran Bretagna nell’ambito di una inchiesta scaturita dal processo in corso a New York contro Gilberto Valle, il ‘poliziotto cannibale. Valle, 28 anni, americano e’ accusato di aver tentato di uccidere e mangiare parecchie donne tra cui la moglie e al processo e’ emerso che era in contatto via mail con qualcuno in Gran Bretagna che sarebbe stato ‘mentore’ in fatto di cannibalismo: suggerendogli anche come cucinare la carne umana.

Mettiamo una moglie a cena e… contorno di amiche!

NYPD_officer_conspired_to_kidnap_cook_eat_women-1024x575

Una coppia come tante, altre una figlia nata da poco e una scoperta agghiacciante. La moglie scopre i piani diabolici del marito: torture, cottura e pasto a base di donne. Gilberto Valle, 28 anni, progettava di stuprare, uccidere e cucinare un centinaio di donne, anche amiche di famiglia. La donna naturalmente ha denunciato il fatto all’Fbi ed è comparsa davanti alla Corte federale di Manhattan raccontando i dettagli che aveva letto sul computer del marito. L’aspirante cannibale ha pianto ogni lacrima che aveva in corpo mentre l’avvocato della difesa spiegava come fosse “un gioco, uno scherzo, una fantasia da chat che sicuramente non si sarebbe mai realizzata”. Insomma una chiacchierata virtuale su come mangiarsi la moglie con il contorno di amiche!

 

Stufi del carnevale? Arriva quello da nerd!

Se siete stufi di Zorro, Superman e Batman… potreste provare il carnevale da nerd!

Questa presentazione richiede JavaScript.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: