Ritrovamento macabro nel casertano: donna con il cranio sfondato

stazione-Santa Maria Capua Vetere-tuttacronaca

Nei pressi della stazione ferroviaria di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) è stato rinvenuto il cadavere – in avanzato stato di decomposizione – di una donna con la parte superiore del cranio parzialmente sfondata. Il medico legale, da un primo esame ha constatato che la  lesione potrebbe essere compatibile con una ferita da corpo contundente. Sul posto gli agenti della polizia ferroviaria di Caserta e del Commissariato di Santa Maria Capua Vetere.

Aggiornamento 4 settembre, ore 10.09

Secondo le indagini della Polizia, il cadavere, rinvenuto in una zona che si trova a circa venti metri dai binari della stazione e che viene utilizzata come deposito dalle Ferrovie dello Stato, potrebbe essere quello della 50enne Antonietta Afieri, della cui sparizione si era occupata la trasmissione “Chi l’ha visto?”. Il corpo della donna era stato nascosto sotto alcune traversine di legno, mentre il viso era stato coperto da alcuni stracci.

Bimbo muore schiacciato da un televisore

bimbo-muore-televisore-tutatcronaca

A Santa Maria Capua Vetere un bambino di 4 anni e mezzo è morto schiacciato dalla tv. A quanto si è appreso dalle prime fonti, il bimbo era in casa con il padre, il quale si è allontanato per andare in bagno e a quel punto il figlio si dovrebbe essere aggrappato all’apparecchio televisivo per issarsi, ma il vecchio televisore, munito di tubo catodico, è caduto addosso al bambino schiacciandogli il torace. Inutile la corsa del padre all’ospedale Melorio, perchè il piccolo vi è arrivato già morto. Sul caso indagano i carabinieri.

31enne uccisa nella sua abitazione nel Casertano

omicidio-strangolata-tuttacronacaLa 31enne Katia Tondi è stata trovata senza vita nel corridoio della propria abitazione di San Tammaro, in provincia di Caserta. A fare la macabra scoperta il marito della donna, il 31enne Emilio Lavoretano, rientrato a casa al quarto piano di un palazzo del Parco Laurus, in via Ferdinando Borbone. La donna potrebbe essere stata strangolata. Il marito ha riferito agli investigatori di essere uscito a fare la spesa e, tornato, ha trovato la porta d’ingresso semi aperta e la moglie riversa a terra nel corridoio mentre la casa era stata messa a soqquadro. L’uomo avrebbe cercato inutilmente di rianimare la moglie, poi è corso dai vicini che hanno avvertito la polizia. Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato di Santa Maria Capua Vetere e della squadra mobile della Questura di Caserta. Le cause della morte saranno chiarite dall’autopsia, ma da un primo esame del medico legale sembrerebbe che il decesso sia stato causato da strangolamento. La coppia si conosceva da molto tempo. Non risultano liti tra la coppia, che si conosceva da lungo tempo.

Il coraggio di una figlia: denuncia il padre per abusi sessuali

abusi-sessuali-tuttacronaca

E’ finito in carcere su ordine del gip di Santa Maria Capua Vetere un uomo di 42 anni del casertano, con l’accusa di violenza sessuale e maltrattamenti. Vittime erano le sue due figlie, delle quali ha abusato sessualmente fino a quando la più giovane delle due, una minorenne, ha trovato il coraggio di denunciarlo alla polizia. L’uomo, residente sul litorale domizio insieme alla moglie, alle due ragazze e ai figli maschi, ha già un analogo precedente, anche se la vittima, in quel caso, non apparteneva alla sua famiglia. La vicenda è emersa quasi per caso quando, nel marzo scorso, una volante della polizia ha notato una ragazzina piangere per strada. Avvicinata dagli agenti, racconta di non farcela più a subire le attenzioni sessuali del padre e di essere scappata di casa. L’adolescente, condotta presso gli uffici della Mobile di Caserta alla presenza della funzionaria Rosa Cimmino che si occupa proprio di reati sessuali, viene tranquillizzata, conferma le violenze subite e dichiara che ne è vittima anche la sorella maggiore. Entrambe vengono allontanate dalla casa dei genitori finendo in una casa-famiglia e anche la maggiore trova il coraggio di confessare gli abusi subiti. Con il proseguire delle indagini, viene quindi accertato il profondo degrado sociale e morale in cui vive la famiglia delle due ragazze. Si appura inoltre che l’uomo tenta di orientare le testimonianze della moglie e dei figli maschi per far apparire poco credibili le due figlie.

Dalla politica al carcere: la caduta di Cosentino!

cosentino- tuttacronaca

L’ex sottosegretario all’Economia del Pdl, Nicola Cosentino, è entrato nel carcere di Secondigliano, Napoli, in esecuzione dei provvedimenti di arresto emessi a suo carico nel 2009 e nel 2011 per i reati di concorso esterno in associazione camorristica, reimpiego di capitali illeciti e corruzione.  L’ex coordinatore del Pdl in Campania si è consegnato spontaneamente alla casa circondariale napoletana accompagnato dal suo difensore di fiducia, Stefano Montone. I pm della Dda di Napoli, Antonello Ardituro e Alessandro Milita, hanno delegato per l’esecuzione del provvedimento di arresto alla Dia e ai carabinieri di Caserta.

Cosentino prima del week-end sarà in carcere!

nicola-cosentino-carcere-costituisce-tutatcronaca

Nicola Cosentino dovrebbe costituirsi in carcere venerdì, quando saranno terminate le procedure di insediamento del nuovo Parlamento. Lo ha affermato il suo difensore, Stefano Montone, che ha precisato che al momento non si sa a quale struttura il deputato Pdl dovrebbe presentarsi. Tra le ipotesi, oltre a una delle case di reclusione campane, vi è anche quella di un penitenziario fuori regione, per esempio Rebibbia, a Roma.

“La decisione definitiva sulla struttura in cui verranno scontati gli arresti – ha concluso Montone – spetta all’autorità giudiziaria e sotto il profilo amministrativo al Dap”.

Su Cosentino pendono due ordinanza di arresto – Nei riguardi di Cosentino, parlamentare uscente non ricandidato, ci sono due ordinanze di custodia cautelare in carcere per le quali la Camera ha rifiutato l’autorizzazione all’arresto, ma che sono state confermate nei giorni scorsi dal Tribunale del Riesame di Santa Maria Capua Vetere. Le ordinanze sono state emesse nell’ambito di procedimenti nei quali Cosentino è accusato di corruzione, in uno, e di concorso esterno in associazione camorristica, in un altro.

Cosentino può essere arrestato!

cosentino-arresto-tuttacronaca

Il tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha respinto l’istanza di revoca dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di Nicola Cosentino, nel procedimento in cui il parlamentare e’ accusato di concorso esterno in associazione mafiosa per presunti rapporti con il clan dei Casalesi.

Cosentino, se l’ordinanza non venisse revocata successivamente dal Riesame, potrebbe essere arrestato pertanto nel momento in cui decade dalla carica di deputato, ovvero quando si insedia il nuovo Parlamento.

Omicidio Ramis Doda: 2 arresti nel gruppo dei Setola affiliato ai Casalesi

Sono stati effettuati due arresti nel gruppo dei Setola affiliato al clan dei Casalesi. Gli arresti sono stati effettuati in seguito allo sviluppo dell’inchiesta dell’omicidio dell’albanese Ramis Doda avvenuto nel 2008.

phpThumb_generated_thumbnail

Casertano, bomba carta davanti a una lavanderia: clan dei Casalesi?

La bomba abomba-carta-vetrata Santa Maria Capua Vetere. E’ esplosa  davanti alla lavanderia, gestita dalla nuora di Michele Orsi, l’imprenditore ucciso nel 2008 dalla camorra. Stanotte la potente deflagrazione ha danneggiato anche molte auto. Ancora in azione l’ala stragista del clan dei Casalesi?

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: