Concordia: Dna conferma che i resti sono della Trecarichi. Nessuno avvisa il marito

resti-concordia-tuttacronacaI responsabili della Polizia Scientifica di Roma hanno comunicato oggi al tribunale di Grosseto che i resti umani trovati nel locale stoviglie del ponte 3 della Concordia sono compatibili con il codice genetico di Maria Grazia Trecarichi. Il marito Elio Vincenzi, che con la figlia era stato convocato una decina di giorni fa in Toscana perchè riconoscesse dagli effetti personali se la salma rirovata durante l’operazione di sollevamento della nave fosse della moglie, è venuto a conoscenza del nuovo sviluppo tramite i media. “Mi avevano assicurato che sarei stato il primo a sapere se quel corpo era quello di mia moglie, non è andata così”. Spiega l’uomo, che attende da ormai 22 mesi di poter dare un ultimo saluto a sua moglie. “Ho appreso dai mezzi di stampa che il corpo ritrovato sulla Costa Concordia è quello di mia moglie, ma io non so nulla di ufficiale”. Vincenzi, che fa notare le difficoltà nel mettersi in contatto con gli inquirenti, non si lascia scoraggiare: “E’ un fatto formale perchè io non ho mai avuto dubbi. Credo che alla fine prossima settimana il corpo di mia moglie potrebbe essere già qui per il funerale”.

Annunci

I dispersi della Concordia: riconosciuto il corpo di Maria Grazia Tricarichi

concordia-dispersi-tuttacronacaIn questura a Catania, attraverso delle foto, Elio vincenzi e la figlia Stefania hanno riconosciuto la catenina e le scarpe della moglie e madre dispersa a seguito del naufragio della Costa Concordia. Maria Grazia Tricarichi, 50 anni, era una dei due dispersi a seguito della tragedia avvenuta il 13 gennaio 2012. A questo punto si ritiene appartengano alla donna i resti strappati al mare dai sommozzatori e che in un primo momento si pensava fossero quelli del cameriere indiano Russle Rebello, che resterebbe l’unica persona ancora dispersa. La figlia della donna ha riconosciuto la catenina che era stata regalata alla qualche ora prima del naufragio dall’amica Maria Luisa Virzì, un dono per il compleanno della Tricarico che proprio la notte della tragedia compiva 50 anni. Il marito Elio ha detto: “Sono frastornato così come mia figlia. Due anni sono stati lunghi in attesa di potere dare una degna sepoltura a mia moglie. Il mio pensiero va ai familiari di Rebello che attendevano anche delle risposte”.

I dispersi della Concordia: le spoglie trovate potrebbero essere della Trecarichi

costa-concordia-resti-tuttacronacaSi pensava fossero dell’indiano Russel Rebello le spoglie rinvenute due giorni fa sul ponte 3 della Costa Concordia, ma ora la certezza è venuta a mancare. Da un primo esame effettuato dalla polizia scientifica sui resti, infatti, si è appreso che il cadavere non indossava scarpe da jogging, come si pensava in un primo momento, ma calzature femminili, una misura 38, deformate dalla lunga permanenza in acqua. Non solo. E’ stata evidenziata la presenza di una collana di metallo con ciondolo e il cadavere presentava parti di reggiseno. Potrebbe quindi trattarsi del corpo dell’altro disperso del terribile naufragio, Maria Grazia Trecarichi. Il Tribunale ha nel frattempo chiesto un’integrazione al perito e verrà effettuata l’autopsia nel tentativo di accertare anche epoca, modalità e cause del decesso.

Recuperato il cadavere di Russel Rebello, la Concordia restituisce i resti

RusselRebello-cadavere-recuperato-tuttacronaca

Recuperato il cadavere di uno dei dispersi della Costa Concordia: Russel Rebello. In Aula intanto va avanti anche questa mattina il processo a Schettino, ma il dramma sembra non aver fine. I resti, in avanzato stato di decomposizione sono stati rinvenuti all’altezza del ponte 3 della nave. Secondo la protezione civile ci sarebbero buone possibilità che si possa trattare di Rebello in quanto il corpo è stato ritrovato insieme ad alcuni capi di abbigliamento compatibile con quello che indossava Rebello, il cameriere indiano che lavorava sulla nave. Purtoppo al momento non ci sono notizie sull’altro corpo, ancora disperso, quello di Maria Grazia Trecarichi.

 

Altri resti recuperati sotto il fondale della Concordia

concordia-tuttacronaca-resti-umani

Ci si va cauti stavolta, dopo che i resti trovati la prima volta sono poi risultati essere ossa di animali. Ora il ritrovamento di altre ossa che dovranno essere analizzate fa sorgere di nuovo la speranza fra le famiglie dei dispersi ma è il capo della Protezione civile Franco Gabrielli a smorzare gli entusiasmi, parlando al margine del Festival della protezione civile provinciale in corso a Montignoso (Massa Carrara) : “Al di là delle facili anticipazioni dobbiamo aspettare i risultati che ci daranno conferma o meno dell’appartenenza dei resti ai dispersi”. Il capo della protezione civile, poi ha aggiunto “Nei prossimi giorni termineremo l’ispezione dei fondali e inizieremo quella degli interni. Sono luoghi complicati”.

Concordia, smentite le voci di resti umani.

costa-concordia-tuttacronaca

Resti sono stati rivenuti, ma non sarebbero umani e quindi non apparterebbero ai due dispersi del naufragio della Costa Concordia: Maria Grazia Trecarichi e Russel Rebello. Questo sarebbe stato il responso sui reperti ossei che invece avrebbero rivelato che i resti sono quelli di un animale. Le ricerche dei corpi dei diseprsi continuano.

Ritrovati i dispersi della Costa Concordia? Si attende l’esito degli esami

costaconcordia-resti-tuttacronacaSi sono immersi alle 10 di questa mattina i sub nella speranza di ritrovare i due dispersi della Costa Concordia, Russel Rebello e Maria Grazia Trecarichi. Erano le 12 quando sono riemersi, dopo aver individuato alcuni resti, la cui natura sarà però definita solo attraverso il test del Dna. Il ritrovamento è avvenuto, come ha reso noto la Protezione civile, in corrispondenza della zona centrale della nave. Dove si stavano conduendo le ricerche. Una volta individuati i resti, è stata immediatamente informata la procura che ha disposto il recupero e l’assegnazione ai Ris per gli esami.

Squarcio nel cuore dei parenti: domani si cercano i dispersi della Concordia

concordia-al-via-ricerche-dispersi-tuttacronaca

Da domani via libera per le ricerche dei corpi di Russel Rebello e Maria Grazia Trecarichi, le 2 vittime del naufragio della Concordia che non sono ancora state ritrovare. I tecnici del consorzio Titan-Micoperi hanno infatti dichiarato ‘zona sicura’ lo specchio di mare intorno al relitto.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: