Lorenzo Insigne e quel post in ricordo di Salvatore che commuove

insigne-tuttacronacaSalvatore Di Padova, promessa del rugby di Sulmona morto lo scorso sabato 18 gennaio mentre con la sua squadra faceva ritorno da una partita, viene ricordato dal calciatore Lorenzo Insigne. Il campione del Napoli, di cui il 15enne era un grande tifoso, ha dedicato un post su Istagram proprio il giorno in cui si sono tenuti i funerali: “Ciao Salvatore. So che mi guarderai da lassù. Lorenzo”. Il rugbista si rivedeva nel calciatore partenopeo sognando di diventare bravo e famoso come lui, magari nel suo sport.

20140122_61530_insigne_15ennec

Annunci

Tragico incidente stradale per una squadra di Rugby: 1 morto e 7 feriti

salvatore_combo-tuttacronacaTragico incidente, sull’Altopiano delle Cinque Miglia, in provincia dell’Aquila dove uno dei pullmini su cui atleti e dirigenti di una squadra giovanile di rugby di Sulmona stavano facendo rientro è uscito di strada finendo contro un albero. Nello schianto ha perso la vita un 15enne, Salvatore di Padova. Il pullman stata facendo rientro a Sulmona dopo un torneo dimostrativo, il “Roccaraso Snow Rugby Tournament”, alla stazione sciistica di Pizzalto (L’Aquila). Oltre alla vittima ci sarebbero anche 7 feriti uno dei quali, un rugbista ventenne, poco più grande degli altri che era alla guida, sarebbe in gravi condizioni. Il ragazzo aveva sostituito il papà della vittima, solito guidare quando la squadra andava fuori sede. L’uomo, oggi, aveva un impegno. Ora il giovane è ricoverato nell’ospedale dell’Aquila dov’è stato portato in eliambulanza. Uno dei ragazzi che era a bordo di un altro mezzo racconta: “Nessuno di noi avrebbe pensato che sarebbe finita in questo modo-, avevamo riso insieme fino a pochi minuti prima e ora pensare che il nostro amico non c’è più ci fa capire come la vita sia davvero un alito di vento”. Il presidente del Sulmona Rugby, Giovanni Forcucci, racconta: “Ero alla guida del pullmino che precedeva gli altri due mezzi e guardando lo specchietto non ho visto più gli altri. Sono tornato indietro e dopo alcune centinaia di metri ho visto il pullmino nella scarpata. Mi sono precipitato per vedere cosa fosse successo, e ho visto che ormai per Salvatore non c’era più nulla da fare”. Con i ragazzi c’era anche il figlio, rimasto ferito in modo lieve ad una spalla. “Una tragedia che colpisce la squadra in un momento di felicità per i ragazzi, siamo vicini al dolore del papà e della mamma del rugbista che stanno affrontando il momento più drammatico della loro vita”. Straziante, sul luogo dell’incidente, l’addio della madre della vittima al suo ragazzo, coperto da un lenzuolo verde nel pullmino. 

Alberto Cigarini: il rugbista colto da ictus muore in Florida

alberto-cigarini-tuttacronacaStudiava negli Usa il 25enne Alberto Cigarini, ex giocatore della Rugby Reggio. Nonostante l’impegno sui libri, il giovane però aveva portato con sè la passione per il suo sport, continuando a giocare con la squadra del suo college, in Florida. Durante un allenamento, però, la tragedia. Dopo aver subito un colpo alla carotide Cigarini si è accasciato sul suolo di gioco, colpito da un ictus. Il giovane è immediatamente stato trasportato in ospedale, ma a nulla sono valsi i pronti soccorsi: entrato in coma, è morto dopo due giorni. La Federugby ha diramato una nota ufficiale per esprimere il suo cordoglio: “Alla famiglia Cigarini, agli amici di Parma e Reggio Emilia e a tutti coloro che hanno condiviso con Alberto la passione per la palla ovale vanno, in questo drammatico momento, le condoglianze del presidente federale, del Consiglio, dei dipendenti e collaboratori della Fir e di tutto il rugby italiano”.

Rugbista urina in campo e il club rischia la multa

russell-packer-urina-in-campo-tuttacronaca

Durante una gara di rugby l’australiano Russell Packer stella dei New Zealand Warriors, è stato sorpreso dalle telecamere a urinare in campo durante la sfida di rugby a XIII a Brisbane vinta 56-18 contro la squadra locale dei Broncos. La Lega rugby australiana ha pesantemente stigmatizzato l’episodio definendo «questo tipo di condotta inaccettabile»: i Warriors rischiano un’ammenda di 15 mila dollari australiani (14.600 dollari americani). Il giocatore si è scusato con un tweet definendo un «incidente» che «ha offeso qualche persona per le quali io sono dispiaciuto». I Warriors hanno cinque giorni di tempo per fornire spiegazioni dell’accaduto prima che scatti la sanzione.

Jack: un touchdown per la vita!

jack-hoffman - tuttacronaca

La folla di oltre 60mila spettatori del Memorial Stadium ha acclamato il piccolo Jack Hoffman e la sua formidabile impresa. Jack ha solo 7 anni e da 2 combatte contro un tumore al cervello. Sottoposto a due interventi chirurgici, ora è in pausa dai trattamenti e sabato è riuscito a coronare il suo sogno: indossara una maglia del Nebraska e, casco in testa, scendere in campo. Ricevuto un handoff dal quaterback Taylor Martinez, ha iniziato a correre lasciando tutti i giocatori del Cornhusker alle sue spalle. Hoffman ha siglato il touchdown, festeggiando poi con tutta la squadra nella zona di conclusione.

Maledizione o congiura? 4 rugbisti morti a Roma in 3 mesi!

rugbisti-tuttacronaca-Francesco Di Crosta

Quattro ragazzi morti in tre mesi. Continua la “maledizione” del rugby a Roma. L’ultima vittima, sabato sera, è stato Francesco Di Crosta, 20 anni, trequarti della Lazio Rugby. L’hanno trovato a terra, gravemente ferito, accanto al suo scooter, in via Quasimodo, all’Eur, vicino casa. Non si esclude il coinvolgimento di altri mezzi che potrebbero aver causato l’incidente avvenuto all’Eur nei pressi del centro commerciale Euroma, a pochi passi da dove abitava il ventenne. Tra i primi ad arrivare dopo l’allarme lanciato al 118 c’era anche il padre.

E’ stato soccorso e portato all’ospedale dove è morto poco dopo. Poco o nulla si sa sulla dinamica che è oggetto di indagini. Di Crosta era famoso nel mondo del rugby capitolino perché testimonial del Sei Nazioni: é lui il giocatore con la maglia numero 15 immortalato nei manifesti mentre calcia un piazzato verso il Colosseo.

Il 10 marzo è morto Edoardo Marchione, 17 anni, un altro atleta della Lazio Rugby. In scooter, come Brendan Lynch, nazionale inglese di 26 anni in forza alla Capitolina. Ludovico Bruschini, anche lui di 26 anni, capitano della squadra dell’università Luiss, è stato invece investito sul lungotevere davanti al Palazzaccio.

L’Italia si consacra al 6 nazioni vincendo contro l’Irlanda

rugby-irlanda-italia-tuttacronaca

Vittoria per l’Italia contro l’Irlanda per 22-15, nell’ultimo match del Sei Nazioni di Rugby 2013 giocatosi oggi allo Stadio Olimpico di Roma.
Gli azzurri chiudono così il torneo con 2 vittorie, dopo quella conquistata contro la Francia.
Il primo tempo si chiude con un 9-6. Nella ripresa c’è l’ennesima incertezza degli irlandesi. L’Italia non si fa sfuggire l’occasione e resta in fase  offensiva fino a raggiungere la meta al 48′. Venditti guadagna l’ultimo metro decisivo e schiaccia l’ovale, Orquera completa l’opera con la trasformazione: 16-6. L’entusiasmo dell’Olimpico viene raffreddato subito dal cartellino giallo che al 53′ viene sventolato a Parisse. Con un uomo in meno, l’Italia subisce 3 piazzati di Jackson in 10 minuti e al 63′ lo score è 16-15. Gli azzurri provano a ripartire mentre 80.000 spettatori applaudono il commosso Lo Cicero, che esce dal campo chiudendo la carriera in Nazionale dopo la 103esima presenza. Il rientro di Parisse ridà equilibrio e lucidità alla Nazionale, che al 69′ torna a farsi vedere in avanti. È abbastanza per offrire a Orquera una preziosa opportunità al 70′: mira perfetta, 19-15. Il traguardo è vicino e viene tagliato all’80’ con il quinto piazzato del numero 10. Game over, l’Italia chiude alla grande.

 

UN SMS DI SAN VALENTINO… TRAGICO!

Francois Hougaard

Oltre agli steroidi, un’altra circostanza dà da pensare agli inquirenti: la notte di San Valentino, Reeva ha ricevuto sul telefonino un sms da parte della stella sudafricana del rugby Francois Hougaard, 24enne al quale la modella sarebbe stata legata prima di Pistorius e del quale l’atleta sarebbe stato gelosissimo. Anche questo potrebbe aver scatenato il raptus che ha portato Pistorius ad uccidere la modella: secondo indiscrezioni, il campione, che conosceva il rugbista, non era contento del fatto che lui e Reeva fossero rimasti amici. Hougaard, da parte sua, continua a ripetere di non avere nulla a che fare con “la triste vicenda” della morte della modella.

Robert Julian Barbieri vince il primo titolo dell’Italian Rugby Web Award

 

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: