La Roma e il nuovo giocatore in prova

bandiere prova-tuttacronacaI giallorossi sono alla ricerca di nuovi talenti da far crescere tra le loro fila e al momento l’esterno di attacco serbo Manuel David Milinkovic, classe 1994, sta effettuando un periodo di prova. Milinkovic ha giocato nell’ultima stagione con l’FK Bask Belgrado: il giovane calciatore è sceso in campo martedì 25 febbraio nell’amichevole disputata dalla Primavera della Roma contro l’Italia under 21 mostrando corsa e un buon dribbling.

Annunci

Domani arriva il nuovo difensore di Garcia

toloi-roma-tuttacronacaIn prestito e con diritto di riscatto: è questa la modalità con la quale arriva alla Roma Rafael Toloi, il difensore brasiliano del San Paolo che sostituirà Burdisso. In queste ore si stanno definendo i dettagli finali e il club giallorosso può tesserarlo subito grazie ai documenti ricevuti ieri che attestano la cittadinanza italiana di Toloi. Sabatini è rientrato in mattinata da Milano e si è rimesso a lavoro negli uffici di Trigoria insieme agli altri dirigenti. Come spiega il Tempo, se non ci saranno altri ostacoli, Toloi (23 anni) partirà oggi dal Brasile per iniziare la nuova avventura in giallorosso: ha un posto prenotato sul volo AZ 675 in arrivo domattina alle 7.05 a Fiumicino. La Roma conta di far valere il suo status da comunitario grazie al visto rilasciato a Toloi dal console italiano di San Paolo, in attesa di concludere le pratiche per l’ottenimento del passaporto italiano.

La Roma e la nuova idea per il centrocampo

rudi_garcia-tuttacronacaLa Roma non vuole farsi trovare impreparata nel caso dovessero saltare le trattative per Nainggolan e Parolo e quindi si guarda attorno in cerca di alternative. E, secondo Sky Sport, il club giallorosso avrebbe lanciato la sfida all’Inter accendendo i riflettori su LOguzhan Oezyakup, 21enne centrocampista dal doppio passaporto turco-olandese in forza al Besiktas. L’ex Arsenal è sotto contratto fino al 2016. 

Magica Roma… nel vero senso del termine! Il segreto del successo

roma-magica-tuttacronacaHa talmente dell’incredibile la notizia riportata da Retenews24 che viene spontaneo chiedersi se il presidente della Lazio Claudio Lotito ne sia convinto o se non si sia fatto trasportare dall’entusiasmo per l’imminente notte di Halloween. Fatto sta che il patron dei biancocelesti, colpito dall’incredibile e repentina rinascita di una Roma che sembra irraggiungibile in questo avvio di campionato, ha indagato e alla fine ha scoperto il segreto dei giallorossi: il club avrebbe “ingaggiato” dei maghi, dei chiaroveggenti in grado di favorire i risultati della squadra. Ecco cosa riporta il pezzo a firma Piero Bonito Oliva:

Magica Roma, nel vero senso della parola. Il primato in campionato, il record di nove vittorie consecutive in altrettante giornate di campionato, il bel gioco espresso dalla squadra di Rudi Garcia e i tifosi in delirio dopo anni di delusioni non sarebbero solo frutto di duro lavoro e tanto sudore. C’è qualcosa di prestigioso nell’aria capitolina sponda giallorossa, una sorta di influsso positivo che mette il turbo alle gambe dei calciatori. Chiaroveggenza o, appunto, magia. A rivelarlo è il presidente della Lazio Claudio Lotito, che a quanto apprende Retenews24 avrebbe confidato ai suoi giocatori il segreto di tanto successo, racchiuso tutto – o quasi – nei maghi alle “dipendenze” di Garcia. Già, maghi di professione, veggenti o maestri specializzati nelle premonizioni. Lotito lo ripeterebbe tutti i giorni a Formello e l’avrebbe ribadito ai ‘suoi’ negli spogliatoi al termine dell’incontro con il Cagliari. “James Pallotta ha ingaggiato cinque maghi che lavorano costantemente tra Trigoria e lo stadio Olimpico per far vincere la Roma”. Una notizia choc che il patron biancoceleste avrebbe riferito in una conversazione telefonica anche al presidentissimo del Napoli Aurelio De Laurentiis. Secondo quanto apprende Retenews24 da fonti interne Lotito avrebbe svelato il segreto della vittoria casalinga proprio contro la squadra di Benitez: “Aurè lo sai perché avete perso? I maghi di Pallotta hanno suggerito di far alzare Maradona dagli spalti a fine primo tempo per eliminare gli influssi negativi…”. E, sarà un caso o forse no, sta di fatto che proprio quando il Pibe de Oro si è avviato verso l’uscita, Pjanic ha insaccato la palla in rete su calcio di punizione. Incredibile ma a quanto pare vero: insieme ai vari Gervinho, Strootman e Benatia nella lista della spesa della Lupa nell’ultima sessione di calciomercato ci sarebbero stati anche i maestri del futuro. Capaci di eliminare il malocchio dalla squadra afflitta dalle gestioni Luis Enrique e Zeman. Unitevi voi discepoli di Harry Potter: nel mondo del calcio c’è posto anche per voi. Oltre alla sfera di cuoio, Totti & company hanno anche quella di cristallo.

Decidete voi quanto è “magica” la Roma!

Garcia e il dream team si preparano per l’Udinese… suoneranno la nona?

rudi-garcia-roma-tuttacronaca

Le assenze ci sono e si fanno sentire anche in casa giallorossa, dove la squadra orfana di Totti e Gervinho cercherà comunque di portare a casa la nona vittoria consecutiva. D’altra parte Garcia è chiaro bisogna anche saper vincere nelle difficoltà e quindi a Udine ci si andrà determinati a portare a casa i tre punti.

“Ho soluzioni e andiamo a Udine per vincere, come sempre. Noi senza Totti? È vero che abbiamo perso il capitano e quando una squadra perde il suo migliore giocatore non è una bella notizia, ma abbiamo dimostrato di essere un gruppo forte e unito.Soprattutto possiamo giocare in tanti modi. C’è Marquinho che può giocare in attacco e possiamo mettere Pjanic più alto anche perché non possiamo giocare a centrocampo con gli stessi per 38 partite. Non esiste un vice Totti perché Francesco è unico ma possiamo sfruttare le caratteristiche di Borriello e degli altri giocatori. Ora vedremo se la rosa è abbastanza ampia perché per stare lassù bisogna avere anche un pizzico di fortuna.”

“In attesa del ritorno del capitano e di Gervinho anche gli altri sono pronti, gente come Bradley e Taddei che si sono allenati bene. Anche i giovani si faranno trovare pronti; Ricci e Caprari devono prepararsi perché per loro è sempre il momento per entrare.”

Sullo scarso utilizzo di Ljajic: “Abbiamo bisogno di lui per continuare ad essere il miglior attacco della Serie A. Lui può fare male alle difese.”

Il record delle nove partite consecutive della Juve di Capello? “Queste situazioni non ci interessano, siamo concentrati su questa partita, non è importante il record, ma essere concentrati sul nostro gioco e sulla forza dell’Udinese.”

Infine Garcia ha chiuso la conferenza rispondendo a chi gli chiedeva del cammino in campionato della Roma: “Non faccio mai tabelle perché si può sempre perdere con una squadra più debole e magari vincere con una più forte. Tutte le partite sono complicate e una partita stessa può cambiare improvvisamente. Non si possono fare previsioni guardando il calendario”.

I tifosi giallorossi possono gioire: previsto un prolungamento per Garcia

rudi-garcia-tuttacronacaA Rudi Garcia sono bastate poche giornate per dimostrare di essere l’uomo dei miracoli in casa giallorossa: sette vittorie su sette partite, 20 gol realizzati, solo una rete subita. I tifosi non possono non amarlo e i club europei, che già l’avevano notato quando, sulla panchina francese del Lille, nella stagione 2010-2011, vinse campionato e Coppa di Francia, lo corteggiano. Tra quelli pronti a offrirgli un ingaggio PSG, Monaco, Arsenal. Per non rischiare di perdere una simile risorsa, l’establishment societario della Roma, con Pallotta e Sabatini in testa, sta già lavorando per blindarlo: attualmente Garcia è sotto contratto per 2 anni con uno stipendio di 1,2 milioni annui, ma presto dovrebbe sottoscrivere un nuovo quanto più remunerativo accordo. Al momento sembra si stia parlando di un triennale con ingaggio raddoppiato a 2,4 milioni di euro, più bonus in caso di raggiungimento di quello che sarebbe un clamoroso scudetto. A quanto si apprende, le parti si sarebbero già incontrate e non ci saranno problemi sulla firma dell’intesa. Del resto nelle intenzioni dell’allenatore c’è quella di aprire un ciclo alla Roma, supportato da una dirigenza con grandi ambizioni e grandi progetti per gli anni a  venire.

“A Roma siamo nel sud dell’Europa – ha dichiarato il tecnico giallorosso a ‘L’Equipe’ – la passione è molto forte. È come a Marsiglia, ma moltiplicato per 5. Prima di accettare mi sono chiesto se sarei stato all’altezza: avevo le mie convinzioni, volevo portare un gioco corto, passaggi a terra e molti movimenti. E poi c’è Totti, lui e De Rossi sono umili e di un’onestà incredibile. Francesco respira calcio, logico dovesse essere al centro del gioco. Ci abbiamo lavorato su insieme”.

Gli spifferi di TRIGORIA: Garcia la blinda, non vuole “indiscrezioni”

trigoria-blindata-tuttacronaca

Rudi Garcia non è una primadonna e questo è noto da tempo, ma a Roma si sente esposto. Non ne ha fatto mistero parlando al bar davanti a un caffè con alcuni giornalisti che gli hanno chiesto cosa odiasse di Roma: “Trigoria è come un groviera, piena di buchi. Se vado su internet mentre sono in campo leggo quello che sto facendo. Ma li chiuderemo tutti”, ha risposto il ct giallorosso.

Garcia, che sul campo non teme nessuno, si sente invece assediato e teme una fuga di notizie. Così ha fatto chiudere le serrande di ogni ufficio del centro tecnico e nessuno deve essere neppure a bordo campo. I giardinieri non possono calcare i vialetti che circondano i prati nelle ore in cui si allena la suqadra e gli unici dirigenti autorizzati ad affacciarsi sul terreno di gioco sono i “fedelissimi” del tecnico, il d. s. Sabatini e il d. g. Baldissoni.

Persino i giovani della Primavera sono tenuti lontano, nel timore che i loro occhi curiosi di rubare una finta, un tocco di palla, un modo di calciare ai colleghi adulti, possano rivelarsi indiscreti. I baby giallorossi hanno i loro spogliatoi in fondo al centro sportivo e, abitualmente, raggiungevano il campo d’allenamento a piedi, passando per i viali che costeggiano i campi. A vedere quegli stormi di ragazzini intorno ai suoi campioni, Garcia ha storto il naso. Imponendo ai giovani di raggiungere il campo non attraversando il centro sportivo all’interno, ma passando addirittura da fuori, accompagnati da una mini corriera messa a loro disposizione per gli spostamenti “interni”. Persino il tecnico Alberto De Rossi, tra l’altro papà di Daniele, deve stare alle prescrizioni di Rudi. Un perfezionista ossessionato dalle spie: “Perché se gli avversari sanno quello che facciamo si può perdere una partita”.

Roma-Napoli diventerà Napoli-Roma?

san-paolo-tuttacronaca

Inversione di campo questa l’ipotesi più probabile per far disputare Roma Napoli che diventerebbe Napoli Roma, questa è la soluzione alla quale si sta lavorando nelle ultime ore nella Lega di serie A. Questo per evitare problemi di ordine pubblico a Roma dove il 19 ottobre è prevista la manifestazione dei No Tav. D’altra parte fino a dicembre non ci sarebbero altre finestre disponibili ed entrambe le società hanno fatto sapere che non gradirebbero un lungo posticipo.

Roma- Napoli rinviata? Garcia non ci sta!

Roma-Napoli tuttacronaca

«Io contro il Napoli voglio giocare in quel weekend». Rudi Garcia non vuole il rinvio del derby del Sud. La data è stata fissata per il 19 ottobre, ma a provocare lo slittamento della partita sarebbe la manifestazione dei No Tav prevista nella capitale per lo stesso giorno.

«Rinviarla? Per essere chiari, io voglio giocare in quel weekend. Non è possibile restare tre settimane senza giocare, o fare tre partite di fila in trasferta. Ripeto, io voglio giocare, poi vedremo» ha concluso Garcia. In caso di rinvio, la Roma resterebbe ferma dal 5 di scena a San Siro con l’Inter al 27 ottobre in casa dell’Udinese.

Il tecnico poi ha aggiunto «Il pericolo è pensare che la gara di domenica sia già vinta. Invece probabilmente col Bologna sarà la partita più difficile dall’inizio della stagione. Dovremo essere al 100%, e forse anche qualcosa in più, per vincere». Con queste parole Rudi Garcia mette in guardia la Roma da pericolosi cali di concentrazione a 48 ore dall’incontro dell’Olimpico col Bologna. Il tecnico francese, che dovrà rinunciare all’infortunato Maicon, ha anche sottolineato: «Non esiste una partita vinta prima di giocarla. Lo abbiamo visto nell’ultimo turno per altre squadre (il riferimento è al pari interno del Napoli col Sassuolo). Per ora abbiamo vinto 5 partite, ma dobbiamo fare di tutto per allungare la striscia, e per riuscirci serve la massima concentrazione. Siamo al comando per il momento, ma se vediamo dietro abbiamo solo due punti di vantaggio e non su piccole squadre, quindi c’è ancora tanto da fare, non serve a nulla parlare ora della classifica». Meglio quindi concentrarsi sull’avversario. «Abbiamo studiato quasi tutte le partite del Bologna ed è vero che è una squadra che ha molte qualità e può segnare gol – conclude Garcia – E poi ha un giocatore molto importante come Diamanti: l’ho visto nell’amichevole dell’Olimpico con l’Argentina ed ha cambiato il gioco dell’Italia quando è entrato».

Il prefetto di Roma, Giuseppe Pecoraro, ha cofermato «Ci sono in contemporanea due manifestazioni una il 18 e una il 19, non sappiamo ancora quante persone possono parteciparvi e quindi ho chiesto, in via precauzionale, lo slittamento della partita alle autorità sportive». e ha proseguito: «Vorrei evitare di imporre il rinvio, le altre decisioni le ho prese con la Lega e la Federazione, vorrei evitare decisione autoritarie. A breve avremo un incontro con la Lega per coordinarci. Al 90% la partita verrà rimandata. Se il preavviso per la manifestazione del 19 in particolare viene ritirato, allora possiamo vedere. Se non viene ritirato allora rimandiamo la partita. E’ una partita di cartello ed è previsto un grande afflusso, nonché un grande impegno delle forze dell’ordine. Ad oggi è una decisione ineluttabile». «Ho chiesto alla Lega il rinvio, terranno conto del calendario, ci contatteranno e faremo un incontro per coordinarci, sia per l’impegno delle forze dell’ordine, sia tenendo conto degli impegni delle squadre, andando incontro alle esigenze di tutti. Sarei anche favorevole a una partita in notturna fra Roma e Napoli, anche perché negli ultimi anni non ci sono stati grossi problemi».

L’asso nella manica di Garcia fa l’angelo in tribuna: Frederic Bompard

Frederic Bompard-roma-rudi-garcia-tuttacronaca

La Roma segna sempre nel secondo tempo, la Roma d’invola nella ripresa e colpisce a morte i suoi avversari. E’ successo così quando i giallorossi hanno vinto 2-0 a Livorno, 3-0 con il Verona, 3-1 a Parma e 2-0 con la Lazio: rimasti a bocca asciutta per 45 minuti, le dieci reti romaniste hanno segnato le ripartenze dopo il quarto d’ora di pausa. Strano? No Merito non solo di Garcia ma anche dell’angelo in tribuna: Frederic Bompard. Il collaboratore più fidato del tecnico giallorosso Rudi Garcia, osserva dall’alto la partita e nell’intervallo riferisce, in questo modo Garcia può prendere le contromosse e spostare le pedine. Per il momento la strategia funziona alla grande.

 

Rudi Garcia sprona i suoi: alla ricerca della quinta vittoria

roma-samp-tuttacronacaLa Roma si trova in testa alla classifica di serie a e il suo tecnico Garcia ci tiene a mantenere sia il primato che la continuità vista finora. “Abbiamo iniziato una striscia di vittorie, l’obiettivo è allungarla. Sappiamo tutti che sarà difficile contro la Sampdoria, ma tutta la squadra è concentrata su questa partita”. La prossima sfida vedrà i giallorossi a Genova, contro la Sampdoria, e l’allenatore a Trigoria ha ricordato che non sarà facile: “Ora viene il difficile, ma l’appetito vien mangiando. Questo detto esiste anche in Francia…”.  E aggiunte: “Se otteniamo la quinta vittoria facciamo qualcosa che non è mai stato realizzato nella storia della Roma. Non sarebbe un trofeo, ma significherebbe allungare la striscia. Il derby? Adesso, non voglio più parlare della partita con la Lazio: l’ho detto ai giocatori, quello ormai è il passato. Il pericolo è che inconsciamente si possa mollare, e io non voglio che accada. Il nostro è stato un buon inizio, la squadra ha fiducia ma voglio che la tensione rimanga alta”.

Garcia determinato: “un derby non si gioca, si vince”

Rudy-Garcia-tuttacronacaVigilia del derby capitolino e Rudi Garcia dimostra di avere le idee chiare: “Un derby non si gioca si vince”. Il tecnico giallorosso spiega: “Sappiamo che è una partita importante, ma è solo una partita. In Francia un derby non si gioca, si vince. La Lazio? Le squadre che giocano 3 partite in una settimana hanno cali fisici, dovremo sfruttare questa cosa”. In Francia, l’allenatore ha dovuto affrontare quattro derby del Nord con il suo Lilla: contro il Lens, non ne ha perso nemmeno uno vincendo tre volte e pareggiando una. “Io uomo derby? Lo dite voi, non io. Lens-Lille è un derby diverso, 45 mila persone allo stadio Bollaert ci sono anche lì, ma di sicuro qui sarà differente. Sono molto contento di vivere questa partita, ma il mio carattere sarà lo stesso. Vincere sarà fantastico, ma prima dobbiamo essere tranquilli. E per farlo, in settimana ci siamo anche divertiti”. Del resto i giallorossi devono anche riscattare anche la finale di Coppa Italia: “L’anno scorso io ero a Lilla, non ho visto questa partita e non mi interessa. La sola cosa uguale rispetto al 26 maggio è che è un derby. È una nuova stagione, con un nuovo allenatore: l’importante è arrivarci con nove punti e tre vittorie. Quando sono arrivato qui, ho trovato un ambiente negativo, ma la squadra ha capito in fretta la mia filosofia di gioco”. Per la prima volta, dopo la squalifica contro il Verona, Garcia si troverà la curva Sud piena: “Giocheremo in casa e sono sicuro che giocheremo in 12, perché dietro avremo i nostri tifosi”.

Rudi Garcia, l’allenatore della Roma va ad abitare nella casa della Shalabayeva.

rudy-garcia-casa-shalabayeva-tuttacronaca

L’allenatore della Roma Rudi Garcia è andato ad abitare nella casa della Shalabayeva.

L’ha vista e se n’è innamorato. E’ stato un colpo di fulmine. Si tratta della casa in cui solo due mesi prima la polizia italiana aveva  prelevato e fatto rimpatriare la moglie del dissidente kazako Mukhtar Ablyazov.

Ne parla Matteo Pinci in un articolo pubblicato su ‘La Repubblica’, citiamone alcune parti:

“La villa, una struttura immersa nel verde su via di Casal Palocco, è stata offerta a Garcia alla fine di luglio, quando l’allenatore aveva deciso di trovare un appartamento in una zona residenziale ma non troppo esposta e vicina ai campi da gioco. I contratti d’affitto sono stati formati prima della partenza per la tournée negli States, a viverci l’allenatore è andato poco prima di Ferragosto. Non prima di aver rinfrescato gli ambienti con qualche lavoro di pittura affidato a persone di fiducia, per rendere più accogliente quella casa apparsa ai suoi occhi tanto spoglia. In fondo, quegli stessi muri solo poche settimane prima assistevano al ratto in piena notte della Shalabayeva e di sua figlia Alua: certamente lo scandalo istituzionale dell’estate, che ha raggiunto in fretta eco internazionale.

Non poteva immaginare di certo, l’allenatore, che la casa presa d’assalto in quella notte di paura da cinquanta poliziotti fosse la stessa in cui oggi si trova a vivere, e in cui solo pochi giorni fa ha anche ospitato le proprie figlie, in occasione di una visita romana del suo nucleo familiare: uno come lui, maniaco della discrezione al punto da pretendere anche a Trigoria serrande abbassate durante l’allenamento per evitare sguardi indesiderati intorno alla sua squadra, probabilmente non l’avrebbe tollerato”.

12 milioni ai viola e Ljajic vola alla Roma

ljajic-roma-tuttacronacaAdem Ljajic è giallorosso e oggi si sottoporrà alle visite mediche a Roma prima di firmare il contratto. L’accordo con la Fiorentina è stato raggiunto ieri, battendo la concorrenza sia dell’Atletico Madrid che del Milan. I viola incasseranno 10 milioni più due di bonus mentre ad attendere il serbo c’è un quinquennale da 2 milioni a stagione. Per il giocatore ieri nessun allenamento ma i saluti ai tifosi della Fiorentina in un’intervista rilasciata alla tv ufficiale della società viola dopo aver incontrato la dirigenza in sede e un passaggio al centro tecnico. Con i soldi della sua cessione, ecco nel frattempo arrivare in città  l’attaccante croato Ante Rebic del Rnk Spalato: i viola lo pagheranno 4,5 milioni.

Fiorentina affila le armi su Rami, vuole sottrarlo a Napoli e Roma

Adil+Rami+tuttacronaca-fiorentina-roma-napoli-calciomercato

Sono molti ad aver adocchiato il giocatore Adil Rami, classe 1985, che milita tra le file del Valencia. Il francese però sembra sempre più vicino alla Fiorentina, anche se Napoli e Roma stanno da giorni girando intorno all’affare. Il giocatore costerebbe circa dieci milioni di euro e sarebbe gradito a Rudi Garcia che lo ha già allenato al Lille.

 

A Washington vince il Chelsea ma la Roma convince. 2-1

roma-chelsea-tuttacronacaEra un’amichevole quella di ieri sera (nella notte secondo l’ora italiana) al Robert Kennedy Stadium di Washington, ma Roma e Chelsea non si sono certo risparmiate, soprattutto per quel che riguarda il Chelsea che, nonostante sia andata in svantaggio nel primo tempo, poi ha portato a casa l’incontro per 2-1. All’ultimo impegno della tournèe americana, entrambe le formazioni hanno dato spettacolo mostrando i risultati della preparazione. I giallorossi hanno tenuti impegnati i blu di Mourinho che, alla fine, hanno vinto meritatamente. Il gol siglato Lamela, un tap-in al 21′ del primo tempo, è stato un regalo dei giocatori inglesi, un passaggio indietro di un difensore smorzato male dal portiere Schwarzer, un australiano arrivato quest’anno al Chelsea dal Fulham, che l’ha mandato a sbattere sul palo. La palla è poi scivolata lungo la linea di porta dove Lamela, arrivando in scivolata, l’ha messa dentro. Nella ripresa il Chelsea è venuto fuori segnando prima il pareggio con un diagonale preciso di Lampard (61′), quindi il vantaggio allo scadere con Lukaku servito in area di rigore, a due passi dall’incolpevole De Sanctis. Una buona prova per i giallorossi, con una difesa ben registrata e con Benatia puntuale in ogni intervento. La Roma e con Gervinho che finalmente incontra i compagni sul campo. Il terzino brasiliano è rimasto in campo 77 minuti, senza mai una pausa. Un po’ per la panchina «corta», un po’ per cominciare a tastare la tenuta della squadra, Garcia nel secondo tempo ha schierato gli stessi 11 uomini, mentre Mourinho ne ha cambiati quattro.

Soddisfazione in casa giallorossa, Gervinho alla Roma. Esulta Garcia

Gervinho-Roma-tuttacronaca

Gervinho è la notizia del giorno in casa giallorossa per la soddisfazione espressa dall’allenatore Rudi Garcia: ”Sono contento sia arrivato, così come lo sono stato quando sono arrivati Strootman o De Sanctis. È un attaccante veloce, con corsa e capacità di darci profondità, ha un profilo diverso dagli altri che abbiamo”, ha detto Garcia a poche ore dall’amichevole (le 20 locali, le 2 in Italia) contro il Toronto dove potrebbe esordire Maicon. ”Spero giochi”, confida Garcia.

I nostri 7 giorni: tra le tante emozioni italiane… il calcio resta una costante!

7giorni-tuttacronacaForse una volta una famiglia non aveva almeno due auto e quattro cellulari, non si connetteva in rete per ammirare le foto scattate dallo spazio da un astronauta e ignorava che dei droni sarebbero stati utili durante la realizzazione di un film. Però in questo periodo se ne stava serenamente in spiaggia di giorno, la sera usciva a mangiare un gelato o a comprar cartoline da spedire per testimoniare la sua vacanza e per un paio di settimane staccava la testa da tutto quello che accadeva. Perchè l’estate era la stagione del sole e del riposo e le ferie diventavano un ricordo per riscaldare i primi giorni invernali… in attesa delle prossime. Ora l’impressione è che si senta il bisogno di “negativo” solo per poter pensare che in fin dei conti ok, c’è crisi, ma almeno si è vivi e, imperituro modo di dire, finchè c’è vita c’è speranza. Speranza è svegliarsi una notte a causa di un terremoto che scuote le mura e rendersi conto che c’è stato trambusto, ma tutti stanno bene e il nuovo sole farà svanire i fantasmi della paura. Purtroppo però a volte quella stessa speranza per il nuovo giorno viene strappata via. Può essere un incidente, può essere una malattia. Ma in un attimo si scopre che il domani non c’è più. Neanche se sei solo un ragazzo di 25 anni che dedica la vita a correre sempre più rapido in pista per superare i tuoi limiti. Neanche se sei un maestro nella tua arte e il futuro sono le tracce che hai lasciato di te. Ha pianto l’Italia questa settimana, ha pianto per le sue vite spezzate. Ha detto addio a una musicista d’eccellenza come Carlotta Nobile, a uno scrittore che ci ha insegnato che “La vita è bella”, al velocissimo Andrea Antonelli, il pilota la cui morte improvvisa e imprevista ha creato una ferita parallela a quella lasciata dall’addio al Sic. E forse non visibili, ma lacrime sono state anche per l’amarezza del caso Shalabayeva e per quello di Abu Omar. Si soffre per quella mancanza di verità, quel non voler mai dichiarare come stanno realmente le cose, quel sentirsi dire che “s’ignorava”, come se il “non sapere” non fosse un’aggravante. Allora si torna a votare la fiducia, si resta nello status quo. Si cerca anche dell’ironia nella situazione. E solo allora, quando a parlare è uno come Benigni, che lo fa sul palco di Firenze, si riesce finalmente a sorridere. E se anche dopo le risate arriva l’immersione in un girone infernale, poco importa, perchè sai che da quel viaggio Dante uscì “a riveder le stelle”.

stelle-tuttacronacaA che stelle possiamo guardare noi? In molti osservano quelle che scendono in campo ogni domenica (anche in settimana se impegnate in qualche competizione europea). Quello che infatti infiamma gli animi 12 mesi all’anno, questo sì che non è cambiato, è la propria squadra del cuore. E se anche per il prossimo campionato c’è ancora poco più di un mese da attendere, il calciomercato continua a essere bollente. Chi arriverà? Chi se ne andrà? Il popolo bianconero può esultare, Tevez e Llorente hanno presentato un biglietto da visita di tutto rispetto e promettono di brillare ovunque, Champions compresa. Chi invece ha ancora qualcosa da rivedere è Rudi Garcia. Non solo deve mirare in alto (classificamente parlando), ma anche a far dimenticare le delusioni provocate da altri nella passata stagione. E se i tifosi lo amano, ha il dovere di riportare nel loro cuore l’intera squadra. Per riuscirci… intanto li ha portati a fare rafting: un’esperienza che Totti & Co non scorderanno tanto in fretta. Per quel che riguarda i partenopei invece non c’è che da attendere ancora qualche giorno: Ibra arriverà a Napoli già lunedì? Ma il dono della pazienza non è per tutti… o non tutti possono permettersi di attendere. Se ad esempio sei una Regina e devi andare in vacanza (viaggio che comporta una notevole organizzazione), a volte potresti anche ritrovarti nell’impossibilità di posticipare il viaggio, anche se sta per nascere il tuo primo bis-nipote, che sarà anche l’erede al trono… Insomma, se attende Elisabetta II un po’ di pazienza possiamo averla anche noi e utilizzare il tempo che abbiamo per sperare che domani sarà migliore. Proviamo a crederci davvero e ricordiamoci che… l’attesa del piacere è essa stessa piacere! Lo sanno anche i procioni che lavarsi le mani prima di mangiare aumenta l’attesa prima della piacevole abbuffata!

GOOD NIGHT, AND GOOD LUCK!

Rudi Garcia alla ricerca di un esterno offensivo: potrebbe essere Sanchez?

alexis-sanchez-tuttacronacaLo Zenit continua a cercare Osvaldo ma ancora non è chiaro per che panchina partirà il giocatore, ma nel frattempo i giallorossi hanno un obiettivo: esaudire la richiesta di Garcia, ovvero trovare un esterno offensivo in grado di verticalizzare la manovra. E se il primo nome, Gervinho, sembra essere un obiettivo difficile, la Roma inizia a valutare un calciatore che piace anche alla Juventus: Jonathan Biabiany. Ma un sogno che si continua a coltivare c’è: riuscire a riportare Alexis Sanchez, ora in forza al Barcellona in Italia. Gli spagnoli non sembrano essere intenzionati a cederlo. Potrebbero cambiare idea ora che Marquinhos va al Psg per 32 mln più tre di bonus?

Roma in ritiro tra polemiche e giallo: Osvaldo dov’è?

trigoria-ritiro-giallorosso-roma-tuttacronaca

Roma in ritiro, tante polemiche e un giallo. Sono servite molte camionette della polizia per placare gli animi dei “tifosi” romanisti che hanno contestato con striscioni la dirigenza e i giocatori:  “26-5-13, noi non dimentichiamo, avete infangato la Roma”. Quel derby perso contro la Lazio non è proprio andato giù ai romanisti che tra cori e urla hanno accerchiato l’auto di  Pjanic, ma non hanno risparmiato neppure Marquinho e Castan. Tra gli applausi invece è entrato Francesco Totti, il neoacquisto  Benatia e  Rudi Garcia.

Ma si arriva al giallo: Osvaldo dov’è? il giocatore sembra infatti che non si sia presentato al raduno. A far luce sull’assenza del giocatore è la fidanzata  l’attrice argentina Jimena Baron, che tramite il suo profilo twitter ha rivelato di trovarsi a Chicago, dove Osvaldo nei giorni scorsi ha giocato una partita di beneficenza per la fondazione “Messi&Friends”.

Tutto questo denota l’ennesimo screzio fra giocatore e società ed è stato lo stesso staff per bocca del d.s. Walter Sabatini a confermare che Osvaldo è “assente giustificato” poiché era in corso una trattativa di mercato per cedere il giocatore che poi non si è concretizzata. Insomma alla Roma si attende solo un’offerta per cederlo. 

Calciomercato: la Roma studia strategie per la prossima stagione

garcia-trigoria-tuttacronaca

C’è fermento a Trigoria dove oggi è tornato il nuovo allenatore   Rudi Garcia, che ha incontrato il ds Sabatini per studiare insieme le strategie migliori per la prossima stagione. In pieno calciomercato i due hanno parlato dei ruoli ancora scoperti, a iniziare dal portiere

”Per una grande squadra ci vuole un estremo difensore molto forte, lavoriamo per ingaggiare un elemento efficace”, le parole di Garcia, nel giorno della presentazione nella Capitale.

I nomi al vaglio sono quelli dei brasiliani Julio Cesar (che però è extracomunitario e ha un ingaggio elevato) e Rafael; in Italia Sabatini ha parlato più volte con gli agenti di Viviano e Sorrentino. In corso poi ci sarebbe anche una trattativa col Brescia per il 19enne Cragno, portiere dell’Under 19.

In difesa dovrebbe arrivare presto la fumata bianca per Benatia, mentre a centrocampo sembra avvicinarsi l’accordo col Cagliari per Nainggolan. Secondo radiomercato, poi, la Roma avrebbe sondato Maicon, 31enne esterno destro del Manchester City in scadenza contratto 2014.

Per lo stesso ruolo i giallorossi hanno in mente anche Wallace della Fluminense: il brasiliano piace anche perchè il Chelsea sembra avere più di un problema per tesserarlo. E chissà che con i Blues non si trovi un accordo (magari attraverso la formula del prestito con diritto di riscatto) direttamente in America.

Rudi Garcia alla Roma… chi ci potrebbe essere dietro?

Maud

Rudi Garcia e la Roma: dopo una cena a New York tra l’allenatore e Pallotta, mancano solo i dettagli perché l’accordo dia ufficiale. Per l’ex Lille un contratto biennale da 1.5 milioni di euro a stagione e per l’annuncio ufficiale dovrebbero mancare solo ore. E se Pallotta è stato descritto come “molto soddisfatto per l’ottima impressione” avuta di Garcia, alcuni media francesi ipotizzano che Garcia avrebbe lasciato il Lille per dimenticare la 24enne Maud Schatteman, la relazione con la quale sarebbe terminata in maniera burrascosa per volontà della ragazza. In Francia, l’allenatore 49enne era considerato un playboy dalla stampa scandalistica e questo fa prospettare un periodo movimentato anche per il gossip made in Italy. Non sappiamo ancora come la prenderanno le tifose romaniste, ma nel frattempo in molti hanno cercato in rete le foto hot della ragazza diventata famosa in Francia per la sua partecipazione  al reality show  ’Bachelor’.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rudi Garcia, è lui il nuovo allenatore della Roma?

rudi-garcia-allenatore-roma-tuttacronaca

Sembra che sia stato designato Rudi Garcia a sedere sulla panchina giallorossa. Ma chi è in realtà Garcia? Francese solo sul passaporto, in realtà la sua formazione è spagnola, come lo erano i suoi nonni che  fuggirono nei dintorni di Parigi dall’Andalusia durante la dittatura franchista. Un allenatore che usa i principi tattici del Barcellona, ma poi innova e rielabora a modo suo. Attento ai giovani e allo spogliatoio quasi in forme maniacali: I giocatori devono sentirsi bene, mai dimenticare un compleanno, basta un gesto. Io educo come alleno, non dirigo ma discuto, correggo, accompagno». Sicuramente una personalità forte e competente, che prima di lanciarsi a fare l’allenatore professionista, fu anche giornalista a tempo pieno… un uomo che con la stampa ci sa parlare, ne conosce le dinamiche e bilancia le parole nelle interviste e nelle conferenze stampa.

D’altra parte dopo la rinuncia chiara e netta di  Laurent Blanc non restano poi tante alternative alla Roma, anche se c’è chi continua a sperare in una sorpresa, un nome tenuto nascosto nelle trattative e che davvero potrebbe essere il nuovo ct della società romana.

Potrebbe essere Rudi Garcia il nuovo allenatore dei giallorossi?

roma-rudi-garcia

Con il saluto del direttore generale Baldini, già in volo per Tottenham, sembra proprio sia saltata anche la possibilità di portare sulla panchina il suo candidato, il frencese Laurent Blanc. Ma la fretta di uscire dal caos è tanta e i dirigenti giallorossi si sono trovati a Trigoria con il presidente Pallotta collegato in conference call. Stando a Sky Sport, il favorito sembrerebbe essere a questo punto Rudi Garcia, del quale manca solo la firma apposta sul contratto. Nel frattempo sembra che l’ex del Lille abbia interrotto la sua vacanza in Marocco per risolvere alcuni dettagli con la sua precedente squadra. Potrebbe essere stata fatta quindi la scelta, ma Pallotta l’avallerà? E come potrebbero prendere la decisione i tifosi che hanno stuzzicato la società chiedendo l’arrivo di Roberto Mancini, ex allenatore del Manchester City ed ex giocatore della Lazio?

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: