Cameron Diaz in rosso in alto mare ai Caraibi, come un’icona anni ’70

cameron-diaz-tuttacronaca

Quasi un’icona anni ’70, Cameron Diaz, 41enne, diventa testimonial di un servizio fotografico per Vogue. Per l’occasione, su una barca a vela che naviga nelle acque dell’Isola di St. Barth, l’attrice indossa un abito rosso, quasi una tunica, lunga e morbida, che ricorda gli anni ’70, con un’ampia scollatura. Ecco la gallery del servizio:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

A Monteverde, la Madonnina con le guance arrossate

madonna_rosa_tuttacronacaNuovo giallo per la Madonnina della Chiesa di Santa Giuliana Falconieri, a Roma, alla quale ora si sono arrossate le guance. La statua, che si trova nel cuore di Monteverde Vecchio, lo scorso ottobre era passata dal bianco al rosa e aveva mostrato una striscia illuminata per tutto il corpo, dalla testa ai piedi.  Nessun miracolo però: Vigili del Fuoco e Carabinieri, eseguiti i dovuti accertamenti, avevano attribuito l’evento al contrasto di luci tra i lampioni della piazza e il blu dell’aureola. Visto il clamore che era stato suscitato, la Madoninnina è rimasta al buio per qualche giorno e solo nei giorni scorsi le suore hanno riacceso l’illuminazione, comunicando che è stata cambiata e ora viene utilizzato un faretto dal basso. Sono le stesse religiose che provano ora a dare un senso al nuovo fenomeno: potrebbe essere determinato dal riflesso del sole combinato con il colore rosa della Chiesa. Al riguardo, ora si procederà ad ulteriori verifiche.  Alcune persone presenti sul posto, e residenti nel quartiere romano, hanno inoltre ricordato che, durante l’estate, si sono verificati atti vandalici ai danni di alcune chiese di Monteverde: sono stati imbrattati di vernice lo stendardo della Basilica di San Pancrazio e la Madonnina della chiesa di piazza Ottavilla.

A Monteverde a Roma si grida al miracolo, la Madonna si tinge di rosso

madonnina_monteverde-roma-tuttacronaca

Si ha paura di pronunciare la parola miracolo anche se sono molti i curiosi e i fedeli che non hanno dubbi e si sono ritrovati alla Madonna della piccola chiesa di Santa Giuliana  Falconieri, nel quartiere Monteverde di Roma. Qui di sera, la statuetta cambia colore e si tinge di rosso. Un gioco di luci? La Repubblica lo spiega così:

“«Sono le luci della strada», dicono i più scettici. La Madonnina si trova in una nicchia all’aperto, sopra all’ingresso della chiesetta. Secondo alcuni, la strana tinta sarebbe il riflesso dei lampioni, che all’imbrunire si accendono. Che si tratti di un miracolo o di una semplice illusione ottica, sono in molti ormai a riunirsi di fronte alla statuetta per pregare”.

Solo una settimana fa il fenomeno è stato notato da un passante e le suore che custodiscono la chiesa hanno chiamato i vigili del fuoco:

“Alcuni si chiedono perché il fenomeno, se davvero si tratta dei lampioni, sia stato notato soltanto adesso. L’unica notizia certa, prima che gli opportuni interventi facciano chiarezza, è che da sette giorni piazza Francesco Cucchi e quella chiesetta dedicata alla santa fiorentina dei Servi di Maria sono diventati un piccolo santuario, meta di pellegrinaggio di curiosi e fedeli”.

Nessun relax per Blasi e Totti a Sabaudia: spunta il topless

ilary-blasi-francesco-totti-tuttacronaca

Poi ci si chiede perché i vip si chiudano dentro le ville o i resort extra lusso alla ricerca di una privacy che tra il web e i paparazzi sembra essere negata. Articoli davvero irrispettosi a volte vengono redatti solo ed esclusivamente per cercare l’effetto sul pubblico. Un costume che cade in spiaggia ed ecco pronto il caso su Ilary Blasi. Nelle acque di Sabaudia “l’incidente” riportato su TuttoDiPiù, dove Ilary Blasi è stata vittima di un involontario topless.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Totti e il gommone giallo-rosso a Sabaudia

totti-sabaudia-gommone-giallo-rosso-tuttacronaca

Ferragosto alle porte e anche per Francesco Totti c’è aria di famiglia… ma senza mai dimenticare la squadra. Così l’attaccante della Roma è stato fotografato insieme ai figli e alla moglie a Sabaudia mentre si concede un  un bagno sul litorale laziale. Il gommoncino su cui si divertonoi figli però è giallorosso e non può passare certo inosservato. Sono tanti così i bambini e i tifosi che si avvicinano al calciatore che sembra divertirsi. Ilary intanto si concede una camminata nell’acqua. Tranquilli e sereni sembrano il ritratto di una famiglia normale in cerca di qualche ora di relax da passare con i figli e con quanti vogliono divertirsi con loro.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I nostri 7 giorni: le emozioni della settimana tra bianco, rosso e un sole nero

7giorni

E’ stata una settimana di saluti questa, per l’Italia. E’ stata una settimana di applausi e lacrime alla memoria di qualcuno che ha segnato un’epoca e che potrebbe lasciare un vuoto enorme, non fosse che ha sparso talmente tanto dietro di sè che sarebbe impossibile sentirsi “orfani”. E’ stata una settimana di fiori bianchi e di tanto rosso. Il primo a salutare è stato Little Tony, che ha portato con sè l’immagine di un’Italia che scopriva il rock’n’roll e imparava che, qualsiasi cosa accada, ci sarà sempre un giorno in cui Riderà. Fiori bianchi per lui. E auto d’epoca. Altro scenario per Franca Rame, l’attrice che parlava alle donne e da tutte loro è stata salutata, con il colore rosso a spiccare ovunque ed un coro di O bella ciao, come lei stessa aveva sempre sognato. Perchè era bella Franca, come sanno essere solo le persone che hanno dei grandi ideali. Ed era rossa, di quella passione che ha sempre trasmesso. Ma non si segnano le vite solo se si appare, se si viene riconosciuti per strada, se il proprio nome è conosciuto. Ognuno di noi imprime qualcosa nelle persone che lo attorniano. Così come ha fatto Fabiana, per troppi pochi anni, prima che la sua vita le fosse strappata via. Ma neanche il fuoco può cancellare le sue orme e, chi la conosceva, ricorderà sempre che “ha scelto di essere felice”. Palloncini bianchi per lei, saliti verso il cielo. Rosso invece per Domenico, come il sangue che è sgorgato dopo che un tedesco ubriaco l’ha accoltellato in una lite degenerata. Voleva solo sapere perchè avesse sputato addosso alla sua ragazza, ha pagato con la vita una domanda. Ci sono le vittime. E ci sono i carnefici. Come Simona Cristiano, che ha fatto sfregiare il suo ex con l’acido. Perchè non è vero che il rosso è solo il colore dell’amore. Rappresenta anche l’odio e l’incapacità di amare. Anche quello che macchia il vestito bianco, quello che dovrebbe essere il simbolo di una promessa eterna. E’ il caso della sposa picchiata la prima notte di nozze: ha pronunciato il nome di un’altro nell’intimità ed è stata punita per questo. Ma rosso è anche uno dei due colori della maglia di Balotelli, accusato questa settimana di aver “spacciato droga per scherzo” a Scampia, accusa alla quale ha risposto per le rime.

bianco-e-rosso

Ma non poteva mancare neanche la politica, con i soliti scandali, le solite cose incomprensibili e quelle idee che sembrano venire in mente a persone che non hanno idea di cosa significhi alzarsi ogni mattina e vivere una vita “normale”. Ecco allora che ancora fa discutere la riforma delle pensioni, perchè l’età media si sarà anche allungata, ma di certo 72 anni non sono 60 e non tutti i lavori sono uguali. Così come sono diverse tutte le vite, le esperienze. Ma non preoccupiamoci troppo di arrivare a fine mese, l’importante è che la pubblica amministrazione avrà 6450 auto e poco importa a chi e a cosa verrà sottratto quel denaro. E se anche la Lega Nord se la vede dura, tutti gli altri partiti al governo possono ridere felici: hanno eliminato i finanziamenti pubblici, rendendo così “felici” gli italiani, e, allo stesso tempo, trovato un modo per racimolare ancora di più. In tutto questo, un po’ di evasione è la benvenuta. E tante sono state le occasioni questa settimana. Abbiamo iniziato con una scoperta che ha un valore inestimabile: il testo più antico del Pentateuco, rinvenuto nella Biblioteca dell’Alma Mater di Bologna, all’ombra delle due torri. Dalla storia… alle stelle: Justin Bieber non si limita più a regalare sogni alle sue fan, ora regala direttamente le stelle. Ma di stelle si è parlato anche riguardo la ragazza che ne ha cancellate 56… dal suo viso. E passando da un idolo, delle ragazzine, ad un altro: si è parlato moltissimo anche del One Direction Harry Styles: la madre Anne si è sposata e lui, oltre ad aver fatto da testimone, le ha dedicato una dolcissima Isn’t she lovely? Ma forse che non abbiamo anche noi i nosti cantanti? Due sono i nuovi “campioni” italiani, usciti da due talent e di certo destinati anche loro ad un luminoso futuro. Questa settimana, infatti, ci son state due finali. Abbiamo iniziato giovedì con The voice of Italy, vita, meritatamente, da Elhaida Dani. Solo due giorni dopo, sabato, è stata la volta di Amici con il rientro, a sorpresa, di Miguel Bosè. E nonostante la video-denuncia di Paolini che voleva Greta come vincitrice, il trionfo è stato tutto per la vera novità di quest’anno: il rapper Moreno “stecca” Donadoni. Insomma, una settimana piena, una girandola di emozioni e con due colori predominanti: bianco e rosso. Dovremmo parlare del colore nero? Sempre “sole” sarebbe!

GOOD NIGHT, AND GOOD LUCK!

Dario Fo: “Ci vorrebbero tante donne come lei? Me ne basterebbe un’altra”

dario-fo-franca-rame

E’ lo stesso Dario Fo a ricordare gli ultimi, drammatici momenti della vita di Franca Rame, spentasi ieri a Milano: “Sul letto respirava a fatica. Ho provato a farle la respirazione bocca a bocca. Lei è morta tra le mie braccia. Sì, se n’è andata mentre io avevo il suo volto tra le mie mani”. Il premio Nobel ci tiene anche a smentire le voci che la volevano malata da tempo: “Non è vero che era malata. Ancora due sere fa abbiamo letto assieme il testo dello spettacolo sulla Callas che avremmo dovuto mettere in scena…”. Dalle 10 di oggi è aperta la camera ardente per l’attrice, allestita al Teatro Piccolo, mentre venerdì mattina, alle 11, verrà ricordata con una cerimonia laica davanti al Teatro Strehler. Anche Dario Fo è giunto oggi al Piccolo: “Ci vorrebbero tante donne come lei? Me ne basterebbe un’altra”. E guardandosi attorno: “Non ho mai visto tante donne tutte insieme, Franca sarebbe contenta. Ha detto più volte che al suo funerale avrebbe voluto tante donne vestite di rosso”. C’è stato anche il tempo per stringere la mano a tanti cittadini accorsi: “Ma non continuate a stringere, la mano si sta sfasciando. Un’altra mezz’ora – ha scherzato – e mi portano all’obitorio”. Dario Fo ha poi detto di avere ricevuto una grande corona dal Presidente della Repubblica: “Per una che è fuggita dal Senato – ha spiegato – sbattendo la porta mica male”. E ha aggiunto: “Lei se n’è andata sbattendo la porta, altri hanno aspettato la fine per usufruire dell’immunità”. Fo ha poi concluso: “Tra un mese circa sarà pubblicato il testamento civile che stava scrivendo Franca”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Uno sguardo a… la zuppa alla pavese

La ricetta puoi trovarla QUI!

zuppa alla pavese-tuttacronaca

Valentino… futuro prossimo

Valentino… L’ultimo Imperatore

Valentino… il ritorno a Voghera

Gente di Voghera… Valentino Garavani

valentino-tuttacronaca

Uno sguardo a Voghera… il Tempio Sacrario della Cavalleria Italiana

voghera-tempio-sacrario-della-cavalleria-italiana_1172431

Uno sguardo a Voghera… il Castello Visconteo

voghera-castello visconteo

Uno sguardo a… VOGHERA (Pavia)

voghera-tuttacronaca

Fedele Confalonieri fa spending review e si decurta lo stipendio!

fedele-confalonieri-tuttacronaca

Tempi di crisi, tempi di spending review. Anche a Mediaset  dove il Presidente Fedele Confalonieri ha deciso di decurtarsi lo stipendio di 811mila euro. Nel 2012 Confalonieri ha guadagnato 2 milioni e 745mila euro (più 293mila in azioni) – 22 % rispetto all’anno precedente. Una percentuale molto simile a quella delle perdite pubblicitarie che il Biscione ha dovuto subire nel 2012.

Il celeste Formigoni passa con il rosso!

semaforo-rosso-formigoni-presidente-regione-lombardia-tuttacronaca.jpg

L’ex presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni non ha più incarichi istituzionali imminenti e improrogabili, ma sembra comunque avere una gran fretta. Nel centro di Milano la sua auto con scorta al seguito sfreccia senza tenere conto degli altri automobilisti e delle regole della strada.

L’arte della prostituzione

Meet-The-Fokkens-Sisters-documentario- prostituzione- tuttacronaca

Si tratta di numeri record quelli delle gemelle Fokkens Louise e Martine! Le due sorelle, 70enni, prostitute da quando avevano 20 anni, con oltre 355mila uomini in una carriera durata 50 anni, sono diventate delle stars! Prima la loro storia è stata raccontata in un documentario, del 2011, dal titolo si raccontano in un documentario«Meet the Fokkens», di Gabriëlle Provaas e Rob Schröder, in cui viene narrata la prostituzione ad Amsterdam, nel vecchio stile, quello più “ingenuo” e “genuino”, tra libertà e allegria. Quello in cui ancora non era entrata la mafia che spaventa e terrorizza le ragazze, quella criminalità organizzata che le rende schiave. Ora le due ex “ragazze”, si definiscono “troppo anziane per far sesso” e hanno deciso di godersi la pensione. Solo Martine, una volta alla settimana, continuava ancora a vedere uno dei suoi vecchi clienti. Un habitué. Ma, ormai, è «come andare a messa la domenica». La loro storia diventerà un libro dal titolo “Due vite in vetrina”.   
Sempre vestite di rosso o di rosa, le gemelle Fokkens iniziarono a prostituirsi quando avevano appena 20 anni. Una carriera cominciata sul marciapiede e finita in vetrina. Allora «la prostituzione non era ancora legale e il mercato del sesso non era ancora in mano alla mafia dell’Est Europa. Se all’inizio ci sedevamo in vetrina vestite, oggi sono tutte nude, le olandesi sono poche e c’è poco senso della comunità. Legalizzare le case chiuse non ha migliorato la vita delle prostitute, non ha senso vivere solo per pagare le tasse. Per questo molte ragazze oggi scelgono di lavorare da casa propria o su internet».

Nel 2011, il documentario «Meet the Fokkens», di Gabriëlle Provaas e Rob Schröder, le ha rese celebri. «La storia che volevamo raccontare», spiegano i due registi. «Louise e Martine sono due vere squillo vecchio stile di Amsterdam: libere, allegre e senza timore».

Un tonno milionario!

tonno-rosso

Il sushi è quasi sacro per i giapponesi e si arriverebbe a fare qualsiasi cosa, anche a comprare un tonno a 1,3 milioni di euro ad un asta. Il tonno in questione era sicuramente pregiatissimo e pesava 222 kg, quindi un esemplare più unico che raro e il presidente della società  Kiyomura, Kiyoshi Kimura, che gestisce la catena di ristoranti Sushi-Zanmai, rinomata per l’alta qualità della sua cucina, non se l’è fatto sfuggire. Sicuramente da questa operazione ne ha ricavato un’ottima pubblicità… i giapponesi sicuramente già sono in fila davanti ai suoi locali… anche per sola curiosità!

 

Mondo Tattoo: La Carpa Koi!

carpa koi_tattoo

La Carpa Koi è una variante della carpa classica allevata inizialmente proprio in Cina, durante la dinastia Jin e poi introdotta in Giappone pressappoco nel quindicesimo secolo. Fu qui che iniziò la produzione di carpe di differenti colori.
Koi significa semplicemente carpa in giapponese laddove il termine specifico utilizzato per definirle è nishikigoi, ossia “carpa broccata”. Tatuarsi questo pesce dai colori sfavillanti (principalmente oro, arancione e rosso) rappresenta solitamente la perseveranza, il coraggio, la determinazione.

Si dice che la Carpa Koi, a differenza di altri pesci che cercano di fuggire, quando si trova sul tagliere non trema né cerca di scappare dalle mani del crudele chef. Non solo. Il significato di questi tatuaggi si rifà ad un’antica leggenda: una carpa, impavida e determinata, risalì la cascata che celava la “Porta del Drago” sul Fiume Giallo, superando una serie di durissimi ostacoli e spiriti malvagi. Gli dei, colpiti da tanta forza e coraggio, decisero di trasformarla in un grande e potente drago.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: