Quadruplicati gli italiani alla mensa dei poveri

mensa-poveri-tuttacronaca

Sono bastati 7 anni per vedere il numero degli italiani quadruplicato alla mensa diocesana di Rossano. Ad affollare i tavoli della mensa sono per lo più persone che hanno perso il lavoro o padri separati. Nel 2006 gli italiani si potevano contare sulle dita di una mano, ora sono più degli stranieri. Alcuni, per vergogna, preferiscono prendere il cibo e poi andarlo a mangiare altrove, altri, si siedono anche con la famiglia e consumano il pasto alla mensa. Mons. Marcianò, il fondatore della mensa, ha anche lanciato l’allarme per il ”problema del gioco d’azzardo. La crisi economica spinge tanta gente a rincorrere l’illusione di guadagni facili attraverso il gioco, ma si tratta di un’illusione amara che finisce per rovinare la vita di singoli e di intere famiglie”.

 

Annunci

Strade insanguinate in Veneto: perdono la vita 3 motociclisti, 2 feriti

-moto-incidente-tuttacronacaSono morti tre motociclisti, e altri due sono rimasti feriti, sulle strade venete nell’arco di sole 40 ore. La prima vittima delle due ruote è stata Michele Lunardi, 32enne di Rosà, in provincia di Vicenza. Alle 7.30 di venerdì mattina, mentre si trovava in sella al suo scooter per recarsi a lavoro, non ha visto un fuoristrada che si era fermato per girare a sinistra. La Yamaha del giovane si è schiantata sulla fiancata della Mercedes. Il 23  è volato in aria per poi sbattere contro un palo della luce e finire4 ore più tardi, nonostante gli sforzi dei sanitari, è morto all’ospedale di Bassano. Nello stesso giorno, alle 23, ha perso la vita il 28enne Diego Giacometti, a Meledo di Sarego, sempre nel Vicentino. Il giovane cuoco stava percorrendo la provinciale “500” sulla sua Kawasaki 1000, quando si è trovato di fronte una Ford Fiesta, guidata da una albanese di 21 anni, che stava svoltando a sinistra per immettersi in una laterale. Il motociclista è piombato sull’asfalto spegnendosi sul colpo. Solo poche ore dopo, alle 10 di sabato, un 22enne albanese residente a Rosà ha sbattuto contro una Peugeot, non avendo visto che l’auto stava svoltando. Il giovane è stato portato al San Bassiano e ricoverato in Rianimazione in prognosi riservata con un trauma cranico e uno sfondamento toracico con vasta lesione ai polmoni. Ancora nel Vicentino, a Rossano Veneto, tre ore più tardi il 43enne B.C., di Castelfranco Veneto, in provincia di Treviso, in sella a una moto e con un passeggero, S.P., 17, di Bassano, si è scontrato con un’auto. L’uomo è poi finito contro un muro, riportando diverse lesioni: successivamente è stato trasferito nell’Unità di terapia intensiva di Vicenza, in prognosi riservata. Solo contusioni per il 17enne. L’ultima vittima di questo week-end di strade sanguinate si è avuta alle 23.30 di sabato sera, sempre sulla Sp 500, a Pedocchio di Brendola, il 47enne Luca Grison, di Schio, con la sua Harley Davidson, forse in sorpasso, ha toccato lo specchietto retrovisore di un’Alfa Romeo condotta da un immigrato, ha perso il controllo della moto, ed è precipitato nel fosso che costeggia l’arteria e si è schiantato contro il muro di sostegno di un ponticello: morte istantanea.

Il delitto del sacco nero di Cosenza ha un presunto colpevole: Cosimo De Luca

Florentina-Boaru-cadavere-rossano-tuttacronaca

Florentina Boaru, aveva 19 anni, era rumena e si prostituiva nella zona di Rossano per riuscire a vivere in Italia. Tra i suoi clienti vi era anche  Cosimo De Luca, un 41enne, già noto alle forze dell’ordine. Secondo la ricostruzione degli inquirenti la ragazza nei giorni scorsi avrebbe avuto una lite con l’uomo che le aveva chiesto di andare ad abitare in un appartamento di Rossano, ma lei avrebbe rifiutato. A questo punto sembra che ci sia stato lo scatto d’ira a cui è seguita l’uccisione della 19enne. Poi l’uomo ha preso un sacco e ci ha messo il cadavere della donna e con un cellulare rubato intestato a un rumeno ha chiamato la polizia per avvisare del corpo. Dopo un’attenta analisi e grazie alle intercettazioni telefoniche è stato possibile risalire a Cosimo De Luca.

Il mistero del cadavere della donna rinvenuta nel sacco

carabinieri- rossano-sacco-donna-cosenza-prostituta-cadavere-tuttacronaca

Ieri sera, dopo una telefonata anonima pervenuta al 112, è stata ritrovato il cadavere di una donna chiuso in un sacco a Rossano, nel Cosentino.  Gli ultimi dettagli trapelati dall’inchiesta in corso parlano di una 30enne, probabilmente una prostituta di nazionalità straniera, con il viso sfigurato probabilmente proprio per rendere difficile l’identificazione.  Nella zona non ci sono però segnalazioni di scomparse, quindi probabilmente una clandestina?  Ma rimangono troppi dubbi su questa vicenda… la donna sicuramente non è stata uccisa nel luogo dove è stata ritrovata, il corpo non presenta segni di arma da fuoco o da taglio. Quel che è certo è che la vittima è stata colpita da un corpo contundente alla testa, ma sono ancora da individuare le cause del decesso della giovane. Si spera che alcune risposte possano venire dall’esame autoptico che nelle prossime ore dovrebbe dare i primi risultati e dipanare il giallo almeno in parte.

 

Telefonata anonima fa ritrovare i resti di una donna. E’ giallo.

cadavere-sacco-telefonata-anonima-tuttacronaca

Il cadavere di una donna dall’apparente eta’ di 25-30 anni e non ancora identificata, e’ stato trovato dai carabinieri chiuso in un sacco in una zona di campagna di Rossano, in provincia di Cosenza, dopo una telefonata anonima al 112. Al momento non e’ stata accertata la causa della morte. Secondo le prime indicazioni, ai carabinieri non risultano denunce di scomparse di donne fatte nella zona. Prima di estrarre il corpo gli investigatori attendono l’arrivo dei tecnici della scientifica.

DOPPIA SCOSSA NEL COSENTINO!

sciame-sismico-tuttacronaca

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.2 è stata registrata alle 5:07 al largo della costa ionica in provincia di Cosenza. Secondo i rilievi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 32,3 km di profondità ed epicentro non lontano dai comuni di Calopezzati, Cropalati, Crosia, Paludi e Rossano. Non si segnalano danni. In precedenza nel distretto della Piana di Sibari, alle 3:34, era stata registrata un’altra scossa di magnitudo 2.3.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: