Torte o capolavori? Tutte e due!

torta-arte-tuttacronacaMangiare con gli occhi? Ma anche ammirare, riconoscere l’opera di riferimento e un ripasso di storia dell’arte. Oltre, ovviamente, al piacere per il palato. Tutto questo in un’unica torta. Possibile? Sì, se si parla di cake design e i pasticceri omaggiano i maestri della rappresentazione. Su torte e dolci spuntano anche le riproduzioni di quadri celebri, come mostrano alcune immagini raccolte dal sito Flaworvire.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Ibon Mainar: l’artista che spopola in rete

ibon-mainar-tuttacronaca“Mi piace pensare che il mio lavoro deriva dalla pittura e dalla necessità di creare, anche se molte volte mi rendo conto che questo ragionamento non ha nessun senso”. Parla così, ad Absolut.Network, l’artista Ibon Mainar, che si definisce, timidamente, un “Net Artist”. Le sue creazioni comprendono pannocchie di mais sorridenti, rifacimenti di opere famose, gif animate, illustrazioni e così via. E non scorsa di condividere con i suoi follower le creazioni. Del resto proprio in rete è diventato famoso. Ibon utilizza una pagina Tumblr per condividere le sue creazioni: “Il mio lavoro nasce giorno per giorno. E questo implica molte fonti… nel mio caso entrare in un supermercato o in un ampio spazio è come per uno scrittore trovarsi in una biblioteca. Le fonti d’ispirazione o punti di partenza sono inesauribili. Quello che succede è che si deve guardare tutti i giorni per mettere a fuoco in arte. Il processo di lavoro è come camminare in un lineare supermercato e continuare a mettere prodotti nel carrello. ” Ed è proprio questo il suo sguardo che gli ha permesso di raggiungere gli oltre 71mila followers. Tutto è iniziato quando pubblicò una gif animata di un quadro di Edward Hopper che venne condiviso più di 15mila volte. A quel punto lo stesso Tumblr lo ha inserito nella sezione “artisti” e da allora Ibon ha iniziato a pubblicare quotidianamente. “Mi seduce l’idea che l’arte venga divulgata con facilità, sia acccessibile e possa raggiungere qualsiasi parte del mondo”. Dove noi lo possiamo ammirare…

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Hopper si anima! La tecnologia al servizio dell’arte

103109867-b19aa489-20a0-4b1b-96ec-48e102fbc50a

E’ lo spagnolo Ibon Mainar ha creare effetti – attraverso le nuove tecnologie – e “traghettare” nell’epoca 2.0 le pitture di grandi artisti. In particolare i quadri di Hopper sui quali Mainar ha applicato effetti di luce, di “vento”e di movimento che animano i personaggi o illuminano i luoghi ritratti nei dipinti. Una nuova vita alla iperrealtà di Hopper, pittore da sempre amato da cineasti e fotografi!

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Emojinal Art Gallery: l’arte si trasforma in emoji

emojinal-art-tuttacronacaSe vi vantate di essere sempre aggiornatissimi su quanto accade in rete non potete assolutamente perdervi Emojinal Art, tumblr che in questi giorni sta spopolando in rete. La sua particolarità? Riunisce tutte le opere d’arte “rivisitate” in con gli emoji, ossia lo stadio avanzato delle emoticon. Nella galleria si ritrovano alcune delle opere più famose al mondo e non c’è epoca che sia sfuggita a questa seconda vita. Dalla “Primavera” di Sandro Botticelli alla “La persistenza della memoria” di Salvador Dalì, passando per “La Gioconda” di Leonardo Da Vinci e tanti altri capolavori della storia dell’arte.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Quando l’illusione supera la realtà!

riusuke-fukahori-tuttacronaca

“My modern Metropolis” è il sito dell’artista giapponese Riusuke Fukahori, in grado di dipingere soggetti in 3D strato per strato, con una resina acrilica trasparente, che come ultimo risultato finale lascia sorpresi: l’illusione supera la realtà! Pesciolini, tartarughe e polipi che nuotano indisturbati in piccoli recipienti… l’ultimo “gioco artistico” di Fukahori è un polipo verde.

Questo slideshow richiede JavaScript.

“Il diametro del lavoro è di circa 150 millimetri ed è profondo circa 2 centimetri”, ha dichiarato l’artista sul sito “My Modern Metropolis”. “Ho scoperto che il passo più difficile è creare la sensazione di profondità, per ottenere un effetto il più possibile realistico”.

Ecco uno dei quadri del Tesoro di Hitler!

chagall-tuttacronaca

Fra i quadri del cosiddetto ”tesoro di Hitler” figurano anche alcune opere sconosciute dei pittori Marc Chagall e Otto Dix. Lo ha riferito Meike Hoffmann, un esperto d’arte che sta collaborando alle indagini sul ritrovamento dei quadri trafugati dai nazisti prima e dopo la Seconda Guerra Mondiale. Secondo Hoffmann, il quadro di Chagall ritrae una scena allegorica dipinta a meta’ degli anni venti e ”possiede un alto valore artistico e storico”. Il quadro di Dix e’ invece un autoritratto realizzato nel 1919.

Arriva il robot pittore, reinterpreta le immagini

robot-capace-di-dipingere-e-david-painter-tuttacronaca

Non solo una macchina capace di riprodurre quadri decisi dal suo programmatore, ma e-David è proprio un “robot pittore”, capace di migliorare l’immagine attraverso un processo di ottimizzazione visiva. La macchina è in grado di dipingere autonomamente essendo dotato di cinque diversi pennelli capaci di attingere ad un archivio di 24 colori.

Voglia di cambiamento? Inizia dalle pareti!

decora-casa

Voglia di cambiamento? A volte bastano dei piccoli accorgimenti per dare un aspetto nuovo alla nostra casa, senza spendere un patrimonio e approfittando dell’occasione per sbizzarrire la creatività. E se la vena artistica è momentaneamente bloccata, tante idee arrivano nel mare di internet, anche grazie ai social networks. Come ad esempio in Pinterest, dove si possono trovare infinite idee per cambiare l’arredamento della casa, senza dover scavare nelle vostre tasche euro. E per le materie prime… quello che si scova rimestando nei cassetti: piccoli oggetti dimenticati che ora possono fare bella mostra di sè!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lucia Riina dipinge pesci e li vende su internet… vena artistica?

pesce-lucia-riina-tuttacronaca

Lei è la figlia più piccola del boss di Cosa nostra Salvatore Riina. Lo dice sin dalle prime righe della sua presentazione sul sito che ha allestito per vendere i suoi “quadri”. Una vera “galleria d’arte” dominata dai pesci multicolore che sembrano quasi ossessionare “l’artista”. Ma visti tutti insieme si scopre che forse qualcosa di inanimato questi pesci la contengono… nonostante i colori allegri appaiono tutti morti. La sua attività è anche sponsorizzata su Facebook e anche qui non nasconde la sua identità, ma anzi grida a gran voce le sue origini ‘Mi chiamo Lucia Riina – scrive – sono la figlia piu’ piccola di Salvatore Riina e Antonina Bagarella…”.

Sonia Alfano a nome dell’Associazione nazionale dei familiari delle vittime della mafia, in occasione del matrimonio di Lucia Riina con Vincenzo Bellomo, aveva scritto: «Ci auguriamo che Lucia Riina e il marito Vincenzo Bellomo, segnalato nei pizzini ritrovati nel covo di Provenzano, siano consapevoli che la loro nuova famiglia si fonda sul dolore inferto a centinaia di altre famiglie di familiari delle vittime della mafia. I due sposi – dice ancora l’Alfano – non solo non si sono mai dissociati dalla barbarie mafiosa e dalla scia di sangue operata dai propri parenti ma ringraziano anche, in spregio al dolore delle vittime della ferocia di Riina, il boss padre della sposa. Noi non ci auguriamo certo che le loro coscienze vengano in qualche modo mosse da queste nostre parole, sarebbe ingenuo augurarselo. Siamo però certi che una famiglia fondata sul dolore delle famiglie degli eroi morti in nome della lotta alla mafia non potrà mai trovare pace».

E invece pace la trova! I disegnini di Lucia Riina appaiono quanto di più banale e copiato dai fumetti addomesticati alla Walt Disney anni ’40 e dimostrano, inoltre un infantilismo e una povertà d’idee che francamente sembrano escludere ogni vena artistica. E’ lecito supporre che il fatto che li venda derivi dalla malsana curiosità per un cognome tristemente famoso.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Quei quadri “da vertigine” di Fabio Giampietro

grattacieli

Due serie del 39enne Fabio Giampietro, artista milanese, “Vertigo” e “24h”, permettono di provare l’impressione di sentire il vento sulla faccia mentre si precipita in caduta libera. Si tratta di opere ad olio su tela. In queste opere l’artista immagina il suo studio ai piani più alti di edifici di grandi metropoli, a volte mettendo in campo la sua immaginazione, altre rappresentando edifici riconoscibili. Ma non si deve pensare ad un omaggio di tipo architettonico, quando a una sua esperienza meditativa: “Le opere nascono dalla riflessione su città ormai morte – spiega l’artista – dove la vita è rappresentata dalle sole automobili. L’aria è apocalittica. La città non è natura, è costruita dall’uomo, che cerca di rendere vivibile uno spazio che non lo è più”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

E’ morto il “solista del mitra”, Luciano Lutring

luciano-lutring-tuttacronaca

Uno personaggi simbolo degli anni “romantici” della malavita, Luciano Lutring, è mancato la scorsa notte, intorno alle 3, nella sua abitazione ad Arona, Novara. A darne la notizia è la figlia Katiusha, in Facebook: “Con dolore al cuore annuncio che mio padre e venuto a mancare questa notte. Ringrazio tutti coloro che gli sono stati vicini sempre e lo hanno stimato”. Lutring aveva 76 ed era diventato celebre negli anni Sessanta e Settanta come “solista del mitra”, perchè era solito nascondere la sua arma in una custodia di violino. Nato a Milano nel dicembre 1937, mentre i genitori volevano fare di lui un violinista, Lutring scelse la mala compiendo, con il suo mitra, centinaia di rapine, soprattutto a banche, racimolando bottini per miliardi e diventando quasi un eroe leggendario per lo stile di vita durante la latitanza. Grandi alberghi, lusso sfrenato, belle ragazze e galanterie, tutto termina il primo settembre 1965, quando viene arrestato a Parigi. A fronte di una condanna, in Francia, di 22 anni, Lutring ne sconta appena 12. In questo periodo inizia a dipingere e intrattiene una corrispondenza con Sandro Pertini, allora Presidente della Camera. Graziato prima da Pompidou, Presidente della Repubblica Francese, poi da Leone, Presidente italiano, Lutring continua a dedicarsi alla pittura ed inizia anche l’avventura dello scrivere. In Francia pubblica “Lo Zingaro”, la sua autobiografia, dalla quale sarà liberamente tratto un film con Alain Delon nella parte del “solista del mitra”. Nel 1966, con la regia di Carlo Lizzani, esce un film basato sulla sua storia, dal titolo “Svegliati e uccidi”, interpretato da Robert Hoffmann, Lisa Gastoni e Gian Maria Volonté.

Uno sguardo a… biancomangiare

La ricetta puoi trovarla QUI!

biancomangiare

Dante Gabriel Rossetti… la poesia Insomnia letta da America Ferrera

Dante Gabriel Rossetti… raccontato in Dante’s inferno

Dante Gabriel Rossetti… le opere

Gente di Londra… Dante Gabriel Rossetti

Dante-Gabriel-Rossetti-tuttacronaca

Uno guardo a Londra… dalla ruota

londra-ruota-tuttacronaca

Uno sguardo a Londra… dalla strada

londra-strada-tuttacronaca

Uno sguardo a… LONDRA

londra-tuttacronaca

Lo sguardo di Michelangelo!

antonioni-mostra-centenario- tuttacronaca

Non solo regista ma artista completo: pittore, scrittore e capace di far dialogare nel suo cinema diversi linguaggi. Così, nel centenario della nascita, Ferrara vede «Lo sguardo di Michelangelo». Antonioni e le arti, una mostra a Palazzo dei Diamanti, dal 10 marzo al 9 giugno, riaperto dopo il sisma dell’Emilia. Curata da Dominique Paini, è tratta dai suoi oltre 47.000 pezzi donati al Comune: film, libri, dischi, foto, sceneggiature, oggetti, documenti rari, lettere, quadri che lo influenzarono.

Vandalismo contro la “Libertà” di Delacroix

Arrestata 28 enne autrice del vandalismo.

delacroix_1830_la libert_ che guida il popolo

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: