Tutti contro l’Arcuri?

maresca-arcuri-tuttacronaca

«Numerosi telespettatori hanno manifestato reazioni negative sulla fiction ‘Pupetta Maresca’ in onda su Canale 5. La fiction è antieducativa, in quanto presenta come eroina, una donna di un clan camorristico di Castellammare di Stabia, legata ad ambienti della malavita napoletana, assassina e condannata per omicidio a 18 anni di carcere».
Lo afferma Luca Borgomeo, presidente dell’Associazione di telespettatori cattolici Aiart. «Tra l’altro è una fiction recitata male e con situazioni al limite del grottesco – continua Borgomeo -. Speculare, come fa la fiction per motivi di cassetta, su un doloroso fatto di cronaca, senza preoccuparsi di trasmettere, soprattutto ai giovani un messaggio devastante, è un fatto gravissimo: un’ennesima prova del degrado della tv italiana. E Mediaset, conquista altri punti nella competizione aperta con la Rai a fare ‘mala-education».

Gli spettatori cattolici non hanno apprezzato quindi la programmazione della fiction, ma le polemiche sono state sollevate anche dalle voci più autorevoli dell’anticamorra napoletana «E non chiamate “eroine” queste figure disegnate per la tv che non vuole pensare». A dichiarare guerra aperta alla fiction sono tre nomi autorevoli Paolo Siani, don Tonino Palmese, Lorenzo Clemente che aggiungono: «Chi propone come modelli persone che hanno condiviso dinamiche di morte e di potere, fa un danno al paese e uccide due volte gli innocenti ammazzati».

Assunta Maresca detta Pupetta, è quella ragazza che fece parlare molto di sé negli anni ’50. Lei, vedova  del boss Pasquale Simonetti detto Pascalone ‘e Nola, uccise il camorrista Antonio Esposito ritenuto il killer di suo marito.

La donna, proveniente da una famiglia di mala, legata successivamente ad un altro sanguinario padrino, Umberto Ammaturo (poi pentito), ha collezionato poi lunghi precedenti di polizia, dall’omicidio all’associazione mafiosa, dalla frode alla truffa, dalla ricettazione al favoreggiamento personale, dalla bancarotta all’usura.

Ma come viene presentata nella fiction? Una “donna di cuore”, l’anticonformista e colei che si è ribellata alle convenzioni e al maschilismo. Insomma il classico regolamento di conti, originale per l’epoca perché fu a opera di una donna, viene fatto passare per una rivolta contro la mafia. Non era meglio rivolgere l’attenzione verso altre figure che davvero hanno lottato contro la mafia fino alla morte? Ma Canale 5 preferisce invece una donna come Maresca, che oggi 77enne, con i suoi capelli rosso accesi, si lascia fotografare vicino a Manuela Arcuri e si rammarica che non ci sia il suo vero cognome nella serie tv…

Annunci
Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: