Salta tutto! La Roma ritira Pjanic dal mercato e Diamanti non va in Cina

miralem-pjanic-pjanic-roma-pjanic-calciomercato-tuttacronaca

Salta tutto! Dopo l’arrivo di Michael Essien al Milan, l’altra bomba di calciomercato arriva dalla Roma che a sorpresa ritira Pjanic dal mercato, mentre si concentra a trovare un sostituto per Burdisso.  Ma se il tecnico dei francesi, Laurent Blanc, del Psg esce allo scoperto e conferma l’interesse per il centrocampista bosniaco: “Ci interessa già per il mercato invernale”, la risposta della società giallorossa è decisa: il giocatore è fuori dal mercato e se ne parlerà, eventualmente a giugno, visto che ora Garcia punta anche su Pjanic.

Intanto sfuma anche il passaggio per Diamanti al Guangzhou Evergrande, la squadra allenata da Marcello Lippi. Anche il Bologna quindi oggi si rende protagonista di “un passo indietro” e pubblica online il seguente messaggio: “Prima di tutto vi ringraziamo per il vostro sincero interesse in Alessandro Diamanti – scrive la società rossoblu -. Vi informiamo che sfortunatamente a causa del mancato accordo in merito alle nostre richieste, siamo costretti a interrompere la trattativa”.

Annunci

La vita di Leo Messi… diventa un film!

messi-tuttacronaca-documentarioLa vita del campione del Barcellona, Leo Messi, diventerà presto un documentario. A realizzarlo, il regista basco Álex de la Iglesia,  Leone d’Argento per la miglior regia alla Mostra del Cinema di Venezia 2010 con il suo Ballata dell’odio e dell’amore. Il cineasta si trova ora in Argentina per prepararsi alle riprese e si è recato a Rosario, dove la stella del calcio è nata, dove ha visitato la sua casa, la scuola e i luoghi dove si allenava quando giocava con i Newell’s. Il regista, passeggiando per le vie della città argentina, ha indossato la maglietta del Festival Latinoamericano de Video, regalo ricevuto dal segretario della Cultura, HoracioRìos. De la Ilgesia girerà a Rosario la seconda e la terza settimana di febbraio. Al documetnario collaborerà anche Jorge Valdano, ex giocatore ed ex allenatore del Real Madrid, oltre che ex campione dalla nazionale argentina.

INCREDIBILE! Messi al Psg? Operazione da 400 milioni di euro

Messi-al-PSG-tuttacronaca

Il valore di Messi è di 400 milioni di euro ma se già di per sè la notizia sarebbe una bomba c’è  anche chi si dice disposto a investirli per strappare al Barcellona il suo campione. A dirlo poi non è una voce qualsiasi, ma quella di Gerardo Molina, esperto di marketing sportivo che rivela: “Non posso fare nomi per una questione di privacy, però tre grandi club europei ci hanno commissionato uno studio per valutare quale sia il reale valore di Messi e come si possa imbastire un’operazione per strapparlo al Barcellona. Ebbene, il valore del ‘sistema Messi’ è stato calcolato in 401 milioni di euro e tra le società che si sono rivolte a noi ce ne è una in particolare che sta valutando l’operazione”. Anche se Molina non fa nomi è chiaro il riferimento al Psg e già gli spagnoli vedono la minaccia dello sceicco qatariota padrone del team francese disposto a tutto per avere il fuoriclasse in squadra.  “L’impatto mediatico di Messi – ha continuato Molina – surclassa quello di Cristiano Ronaldo che vale tra i 150 e i 160 milioni. Questo è un risultato di uno studio durato anni. Acquistare Messi anche a queste cifre sarebbe comunque un investimento positivo”.

 

Il dopo Balotelli si chiamerà Dzeko?

Dzeko-milan-balotelli-tuttacronaca

Sembra proprio che il matrimonio tra Mario Balotelli e il Milan sia destinato a finire. Ieri era arrivata anche quella che sembrava davvero la parola fine dopo che era trapelato in ambienti vicini al Cavaliere, l’intenzione di Berlusconi in persona a voler cedere l’attaccante rossonero, salvo poi far pervenire la smentita. Ma il clima intorno a Balo è bollente e c’è chi ha già individuato in Edin Dzeko il sostituto. L’attaccante in forza al City infatti potrebbe davvero prendere il posto di Super Mario. Anche l’attaccante sembra non voler più indossare la maglia del Milan anche perché in caso di mancata partecipazione alla Champions, Balotelli vedrebbe ridimensionato il suo ingaggio del 20%. Il calciomercato è quindi con gli occhi puntati al futuro di Super Mario e già si parla del Chelsea di Mourinho come prossima collocazione, ma bisogna anche fare i conti con il Psg che sarebbe interessato all’acquisto.

 

E’ ufficiale… Balotelli è sul mercato, la decisione è di Berlusconi

Balotelli -tuttacronaca

Lo ha deciso nei giorni scorsi e ora sembra proprio che Silvio berlusconi non voglia tornare sui suoi passi.

«Vendo Mario, basta, ho scelto – ha comunicato il Cavaliere – Mario Balotelli deve lasciare subito il Milan. È ufficialmente sul mercato»

La decisione presa in accordo con la figlia Barbara è stata poi annunciata da alcuni uomini dell’entourage politico dell’ex senatore, gli stessi che hanno anche il compito di ricreare Forza Italia. La decisione poi è stata comunicata solo in un secondo momento all’ad Galliani. D’altra parte Berlusconi era sempre stato contrario a portare Balotelli al Milan.

A Galliani, adesso, il compito di trovare insieme al procuratore Mino Raiola (agente di Balotelli) una soluzione per l’attaccante della Nazionale. Compito non semplice: si parte da una valutazione di almeno 25 milioni, cifra pagata dal Milan al Manchester City solo un anno fa, ma anche lo stesso prezzo che il club inglese aveva sborsato per rilevare il giocatore dall’Inter.

Sembrano esserci tante difficoltà per trovare una “casa” a Balotelli, i club tedeschi sembrano non essere interessati, un’offerta potrebbe venire dal Chelsea di Mourinho o dal Psg, ma si parla anche di Monaco. La strada percorribile in tempi brevi sembra proprio essere il Psg anche per gli ottimi rapporti che il procuratore Raiola, ha con la società dove già milita uno dei suoi assistiti più illustri Zlatan Ibrahimovic. Intanto Berlusconi ha dato ordini precisi: «Vendete Balotelli, ma trovate anche un altro attaccante per rimpiazzarlo».

In un secondo momento, tuttavia, il Milan ha smentito che Balo possa essere sul mercato.

Messi tradito dalla dirigenza catalana: lascia il Barcellona

Lionel-Messi-tuttacronacaSi sentirebbe tradito dalla dirigenza del Barcellona Lionel Messi, che non gli ha ritoccato l’ingaggio come ha richiesto. Sarebbe questo il motivo della rottura tra l’argentino e il club catalano. Almeno stando a quanto riportato da Punto Pelota che rivela una notizia che, se confermata, avrebbe del clamoroso: la Pulce lascerà i blaugrana e ci sarebbe già un accordo verbale con una squadra. Se ancora non è noto il nome del club che gli spalancherà le porte, è certo che si tratti di una società in un Paese molto vicino alla Spagna. Le ipotesi parlano del Psg degli sceicchi, ma bisgonerà pazientare ancora un po’…

Quel difficile affare Sakho che agita il Milan

sakho-difensore-centrale-tuttacronaca

E’ difficile portare a Milano Mamadou Sakho giocatore del Psg soprattutto perché dietro all’entusiasmo di Galliani c’è invece lo scetticismo del tecnico Allegri… la trattativa è agitata!  Inoltre sembrerebbe che il Psg sarebbe disponibile a dare Sakho in prestito ma solo a patto che il ragazzo prima prolunghi l’attuale contratto in scadenza il 30 giugno 2014. Il difensore è al bivio: la possibilità di giocare titolare può infatti garantirgli la convocazione per i Mondiali del 2014. Ma chi vorrebbe Allegri? Sicuramente il tecnico preferirebbe un centrale già abituato al campionato italiano ma le opzioni Astori e Paletta sono troppo costose per il Milan.

 

Cavani saluta il Napoli e i cittadini partenopei con una foto e un grazie

cavani-saluti-tuttacronacaCavani ha divorziato dal Napoli, dai suoi tifosi, dalla città. Dopo lunghe trattative. Dopo essere passato da “eroe” a qualcuno che doveva andare via (come lo incitavano gli ormai ex tifosi tramite cartelloni). Ma chi ha fatto palpitare i cuori di una città per tre anni, regalando 104 gol e una serie di capolavori in campo può andarsene senza salutare? Ecco allora che Edinson ha scelto il Corriere dello Sport-Stadio per un ultimo saluto, con una foto e una frase: “1000 giorni indimenticabili, 104 momenti speciali vissuti con Voi. L’azzurro per sempre nel cuore. Grazie per tanto amore. Gracias Napoli”.

Spettacolo Honda… e i rossoneri sognano a distanza!

honda_milan-tuttacronacaHonda quand’è in campo non pensa al mercato, si concentra solo sul momento presente. E l’ha dimostrato ieri con un gol su punizione in casa della Lokomotiv. Una rete fantastica che manda in visibilio i tifosi rossoneri che si augurano il giocatore possa arrivare a Milano, soprattutto ora che, stando all’esperto di mercato Raimondi, il Cska ha trovato il sostituto del giapponese: è Joazinho, 24enne centrocampista brasiliano del Krasnodar. Ma le parole del presidente della squadra russa raffreddano gli animi: “Abbiamo avuto offerte migliori rispetto a quelle dei rossoneri. Più interessanti e redditizie. In Italia devono capire che non siamo sprovveduti. Honda oggi è un giocatore del CSKA e ha un contratto con noi”.

Milan: si entra nel vivo della trattativa per Honda mentre continua il ritiro

milan-honda-tuttacronacaProsegue la trattativa Milan-Cska per Honda e si sta entrando in una fase tattica. Dalla Russia mettono in chiaro di non aver intenzione di svendere il fantasista giapponese, nonostante il contratto in scadenza a dicembre. “Se il Milan ha davvero bisogno del calciatore, dovrà fare certe cose – dice il dg del club moscovita, Roman Babaev – la permanenza di Honda dipende da come si comporterà il Milan. Rispettiamo il desiderio di Keisuke di giocare in una grande squadra, ma ci sono alcune regole del gioco. E’ nei suoi diritti aver scelto il Milan. Se riceveremo un’offerta che ci soddisferà, non porremo ostacoli. Altrimenti Honda rimarrà con noi fino al 31 dicembre e poi se ne andrà via gratis. Ma nel frattempo giocherà per il bene della nostra squadra”. E se il Cska non richiede più i 7 mln del mese scorso, non è comunque intenzionato a scendere sotto i 4, come desidererebbero i rossoneri. Con Honda l’accordo di massima, del resto, è già stato raggiunto: un quadriennale da 2,5 milioni a stagione a salire. I russi dichiarano: “Abbiamo riscontrato interesse per Honda da parte di club inglesi e anche di altre società italiane”. Ma il Milan sarebbe l’unica squadra in grado di realizzare il suo sogno di disputare la Champions League mentre altre squadre italiane al vertice non sembrano intenzionate ad acquistarlo.

Nel frattempo, a Milanello, continua il ritiro della squadra in attesa dei rinforzi e del ritorno dei Nazionali. Allegri sta facendo svolgere la sua nuova preparazione atletica basata sulla brillantezza e su carichi meno pesanti per avere la squadra subito reattiva per il playoff di Champions League.

Leonardo si dimette da direttore sportivo del PSG

Leonardo_Psg-dimissioni-tuttacronaca

Leonardo ha scelto. Certo la decisione doveva essere stata già presa da tempo e già si mormorava il divorzio tra direttore sportivo del Paris Saint-Germain e la squadra. Alla base c’è la decisione della Commissione d’appello della Federcalcio francese che ha prolungato fino al 30 giugno del 2014 la squalifica nei confronti di Leonardo per la spallata all’arbitro Castro al termine della sfida con il Valenciennes.

I nostri 7 giorni: le “scosse” della settimana

7-giorni-tuttacronaca

Ormai la state la stiamo vivendo appieno: la pelle si abbronza e il calore non lascia tregua. Ma non sono solo le alte temperature ad avvinghiare lo Stivale: anche i terremoti continuano a succedersi e sembrano non voler concedere qualche istante di tranquillità. Ecco perchè anche questa settimana sono stati tra gli argomenti più trattati e seguiti. Innanzitutto continuano le scosse in Lunigiana, tanto che si è reso necessario evacuare  Ugliancaldo, frazione di Casola Lunigiana. Ma anche le Marche hanno tremato, così come il Viterbese e la zona al confine tra Lazio e Abruzzo. Solo per citarne alcuni. Ma a tremare, in questo periodo, sono soprattutto le panchine calcistiche: e come potrebbe essere diversamente visto che siamo entrati nel periodo torrido del calciomercato? E se per alcuni campioni il dado è tratto, chi questa settimana ha trottato è stato el Matodor. Cavani prima è stato “coinvolto” in una disputa tra giornalisti e il club partenopeo e poi, così sembra, ha trovato la sua collocazione ufficiale: il Paris Sain Germain. Chi continua a vagare, tra giustizia e una nuova collocazione, è l’ex capitano Miccoli: i tifosi leccesi non lo vogliono e su di lui si è abbattuta una nuova tempesta per le frequentazioni fuori dal campo. Ma di smottamenti ce ne sono stati anche in casa bianconera, dopo i festeggiamenti per l’arrivo di Tevez: la Juve ha infatti presentato reclamo contro la Lazio per la Supercoppa. Ma lo sappiamo, questo mondo è inarrestabile, la cronaca pure. Noi di certo non ci siamo fermati a questi argomenti.

inarrestabileSe in Italia la terra trema, in Messico i problemi li crea il vulcano Popocatepetl che ha ripreso ad eruttare provocando non pochi disagi, tanto che anche alcune compagnie aeree si sono trovate obbligate a cancellare dei voli. Ma altri viaggiatori hanno vissuto non pochi disagi, a partire dai passeggeri di un aereo che ha avuto un grave incidente all’eroporto di San Francisco, dove lo scalo è stato chiuso. E per tornare alla nostra patria, circa cento nostri connazionali si sono ritrovati bloccati nell’aeroporto di Sharm el Sheikh a causa di motivi amministrativi. Insomma, l’estate è ufficialmente iniziata e con essa i viaggi… che non di rado diventano seriamente problematici. Ma anche per chi resta a casa gli incidenti non mancano: è giallo sulla morte di una donna che si è gettata nel laghetto di Parco delle Cave a Milano. Suicidio o malore? Altre volte, invece, è la stessa strada da percorrere per trascorrere una giornata al mare a diventare fatale: c’è chi vi strascorre ore imbottigliate nel traffico e chi vedrà la spiaggia per l’ultima volta. Ma, fortunatamente, la vita non è sempre e solo tragedia, a volte l’insolito vi entra con forza. Ecco allora che ad Asti ci si interroga sui cerchi apparsi nei campi di grano. Si cercano gli autori ma… sicuramente c’è anche chi crede che qualcuno di qualche altro pianeta abbia voluto comunicare con noi! Ma se in Italia ci si è svegliati trovando simili disegni, anche Tokyo ha avuto una mattinata molto particolare questa settimana: una strada è stata sommersa dalla schiuma! Insomma, sorridiamo. Se ci guardiamo attorno con attenzione motivi ne possiamo trovare. A volte basta anche solo guardare chi ci vive accanto. E questo è il periodo ideale: non solo amori estivi, abbiamo anche festeggiato la giornata mondiale del bacio. E se proprio non c’è nessuno da baciare… coccoliamo i nostri piccoli amici a quattro zampe, senza dimenticare che… è estate anche per loro!

GOOD NIGHT, AND GOOD LUCK!

Non solo voci, Cavani è del PSG… tutto come previsto!

cavani-psg-tuttacronaca

Lo avevamo scritto in un articolo del 6 maggio e ora arriva la conferma, Cavani con ogni probabilità andrà al Psg. Nessuna squadra inglese quindi, ma la Francia attende il fantasista uruguayano. Il d.s. del club francese ha incontrato a Roma Aurelio De Laurentiis: intesa raggiunta sulla base di 64 milioni di euro, ora non resta che convincere il Matador. E il Napoli piomba su Jovetic.

L’erede di Del Piero? A Tevez la maglia numero 10

tevez10-tuttacronaca

Hanno proposto la maglia numero 10, quella che fu del capitano Alex Del Piero, a Carlitos Tevez, arrivato oggi in casa juventina e che ha esordito con un “Sono contento di essere qui. La Juventus mi ha voluto più del Milan”. L’affetto dei tifosi l’ha travolto fin da subito, appena atterrato a Malpensa, poi è stato il momento delle alte sfere, con il presidente Agnelli e l’intero staff dirigenziale ad attenderlo a Torino, mentre i supporter, grazie al tam tam mediatico, si sono radunati davanti alla sede di corso Galileo Ferraris che hanno potuto assistere al classico saluto dal bancone.


L’incontro con Antonio Conte, con tutta probabilità, avverrà domani, quando il giocatore sarà impegnato, in gran parte alla clinica Fornaca, negli esami medici di rito. I tifosi hanno due motivi per festeggiare: aver battuto il rivale Milan, che godeva di una corsia preferenziale nell’acquisizione, e la certezza che la squadra ora si sia notevolmente rinforzata, una prospettiva che infonde fiducia anche in vista della prossima Champions. La maglia che ora indosserà l’argentino sicuramente dimostra il carico di aspettative che vengono riposte in lui: eredita infatti il numero di Pinturicchio, diverso da lui calcisticamente ma dotato della stessa classe.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La Juve a un passo da Tevez: manca solo l’ufficialità!

tevez-juve

Ultime battute e poi Carlitos Tevez dovrebbe entrare definitivamente nelle fila bianconere: manca solo l’ufficialità. Raggiunto oggi l’accordo con il Manchester City, che incasserà 9 milioni di euro più 3 di bonus facilmente raggiungibili. Alla fine il club bianconero ce l’ha fatta: ha battuto il Milan e portato a casa il suo top player. Già in mattinata erano arrivati dei segnali positivi, con Tevez che ha risolto alcune pendenze con i Blues permettendo a Marotta e Paratici di precipitarsi a Londra in anticipo rispetto alla data preventivata. Ad attenderli Ferran Soriano, CEO del Manchester City, con il quale la trattativa si è prolungata per tutto il giorno.  Alle 18.30 le prime notizie, arrivate dal sito del quotidiano argentino Olè, a cui ha fatto seguito la fumata bianca. Galliani non ce l’ha fatta, perchè non riesce a vendere Boateng Robinho e quindi ad avere la cifra sufficiente, e così Tevez firmerà un contratto triennale a 5/5,5 milioni a stagione. Ma la Juve potrebbe non accontentarsi e mirare a un altro attaccante, prferibilmente Jovetic che al momento è preferito a Higuain. Durante il summit di Londra sarebbero state buttate inoltre altre basi per arrivare a Kolarov. Ma al momento la priorità sarà quella di far ancora cassa.

Il piano B del Milan: Galliani punterà a Keisuke Honda?

milan-honda
Studia un piano B il Milan, anche se Carlitos Tevez continua a rimanere l’obiettivo numero uno di Galliani. Spunta quindi il nome di Keisuke Honda, attaccante giapponese in forza al Cska Mosca come alternativa all’Apache del Manchester che anche la Juventus vuole portare a casa. Ma uno escluderebbe l’altro, visto che entrambi sono extracomunitari e i rossoneri possono tesserarne solo uno. Di positivo, il nipponico ha dalla sua che rappresenta un affare low cost: è in scadenza il 31 dicembre con il club russo e potrebbe portare molti sponsor dal Sol Levante. Rappresenterebbe quindi un colpo importante, anche per le casse societarie. Il giapponese, in passato, è stato accostato più volte ai rossoneri e ora il passaggio potrebbe diventare realtà. Anche Zaccheroni, ct della nazionale giapponese che questa settimana abbiamo visto schierata contro gli Azzurri, ha dato il benestare all’affare con referenze positive a Galliani. Ma si attende ancora l’evolversi della situazione Tevez: la sua perdita è condizione base per arrivare al trequartista nipponico. La trattativa con il Cska Mosca non dovrebbe, comunque, rappresentare un problema: data la scadenza del contratto i russi si potrebbero accontentare di un somma minima per non vederlo poi partire a parametro zero a fine anno.

La Juve e il blitz per Tevez: bianconeri all’assalto!

 carlos-tevez
L’ad bianconero, Beppe Marotta, è pronto per un blitz a Manchester. Obiettivo: aggiudicarsi Carlitos Tevez con un’offerta da 10 milioni prima che il Milan, ancora impantanato nella cessione di Robinho, riesca a muoversi. Galliani ha frenato: “Senza cessioni è difficile…” e per questo la Juventus vuole chiudere in fretta l’affare. A questo punto, la decisione spetta al club inglese mentre Marotta ha dichiarato di non aver intenzione di partecipare ad aste per l’Apache: meglio tentare la strada dell’offerta definita: mettere fretta a Soriano e Beguiristain prima che il Milan possa tornare in campo. Ma la società inglese avrebbe, al contrario, tutto l’interesse a tenere in gioco i rossoneri, per strappare un’offerta più sostanziosa e gran fetta nell’accettare l’offerta juventina non ci sarebbe. Senza contare che il City avrebbe concesso da tempo una sorta di prelazione sulla parola a Galliani che, vendendo Robinho, alzerebbe l’offerta per il cartellino fino a 12 milioni, forte di un accordo già trovato con Tevez.

Marchisio guarda altrove mentre la Juve passa all’attacco per Tevez?

panchina-calcio-juventus
Chi troveremo nella panchina bianconera ora che Marchisio, dal Brasile, ha lanciato chiaro l’avviso? “Devo parlare con la società. Se non sono più così importante, allora sarà normale guardare altrove”. Al centrocampista mirano Monaco, Psg e Bayern, senza contare il forte interesse del Manchester Unitedcon cui potrebbe materializzarsi uno scambio con Nani, vecchio pallino di Conte. Il giocatore, con un contratto di tre anni con ingaggio di 3 milioni e 500mila euro, vuole sentirsi importante e gradirebbe una revisione dell’ingaggio, tanto più se si considerano le offerte ricevute ultimamente. In casa bianconera intanto si prende tempo: cederlo a 25-30 milioni significherebbe infatti poter dare l’assalto al top player in attacco con più facilità. Nani, dal canto suo, guadagna 3,9 milioni di euro e va in scadenza nel 2014 e il suo cartellino si aggira tra gli 8 e i 10 milioni. Nel frattempo ha una settimana per strappare Carlitos Tevez al Milan, ancora in testa alla lista dei Top Player. Marotta non smette di lavorare e, nonostante il club rossonero sembri leggermente favorito, restano due nodi da sciogliere: strappare a Tevez un sì definitivo trovando il giusto accordo sull’ingaggio e accelerare i tempi in modo da anticipare gli “avversari”, considerato che Galliani deve prima “far cassa”. Ma resta da capire con chi voglia schierarsi l’Apache: meglio l’ingaggio leggermente più alto bianconero o optare per il rapporto privilegiato con i rossoneri? Carlitos ha una settimana di tempo per scegliere, almeno così dicono. Conto alla rovescia al via dunque.

Follie da calciomercato: Antonio Conte al PSG!

antoine-conte

E Conte firmò con il Paris Saint Germain: una notizia da sobbalzare sulla sedia per quanto è clamorosa. A renderlo noto è lo stesso PSG in una nota: c’è la firma. Sgomento in casa bianconera? No, solo un’omonimia. Perchè ad arrivare alla squadra francese è Antoine Conte, un ragazzone classe ’94, difensore centrale, promosso in prima squadra nel club campione di Francia. Per la Juve tutto sotto controllo allora: l’allenatore c’è e resta!

A Leonardo la spallata all’arbitro costa nove mesi di squalifica! Ancelotti ci va di mezzo

Leonardo-spallata-arbitro

La commissione disciplinare francese ha deciso nove mesi di squalifica per il ds del Psg Leonardo per aver spinto con una spallata all’arbito, mentre il Paris Saint-Germain rischia una penalizzazione di 3 punti nel prossimo campionato in caso di recidiva. La sentenza è stata emessa dopo aver visionato la prova video, dove di vede come il manager brasiliano, già allenatore di Milan e Inter, prima di approdare in Francia, abbia colpito con una spallata l’arbitro Alexandre Castro nel tunnel dello stadio Parco dei Principi al termine della partita che il Psg pareggiò per 1-1 con il Valenciennes lo scorso 5 maggio. La panchina dei neo campioni di Francia non aveva digerito alcune decisioni arbitrali, tra cui l’espulsione di Thiago Silva. Ma ad andarci di mezzo potrebbe essere lo stesso Ancelotti, intenzionato ad andare al Real Madrid. Il d.s. brasiliano, infatti, era il più probabile sostituto di Carlo, ma ora Leonardo non può esercitare funzioni ufficiali, quindi il club ha bloccato il tecnico. Passaggio congelato dunque quello di Ancelotti in Spagna, dove intanto si fa il nome di Heynckes, fresco vincitore della Champions col Bayern Monaco. Il tedesco, però, potrebbe anche prendere il posto di Ancelotti, qualora il Real riuscisse a convincere i parigini a liberare il tecnico italiano.

Cavani in gabbia… per la festa della mamma!

cavani-gabbia-festa-della-mamma-tuttacronaca

Cavani chiuso in gabbia come estremo tentativo dei tifosi di farlo restare al Napoli. Forse un gesto eclatante quello di ingabbiare una  silhouette del calciatore per mostrargli quanto tengano al Matador. L’iniziativa è dei titolari di un bar che si trova di fronte all’«allestimento» e la scritta in cima è più che chiara: “M’adda murì mammà, nun te ne vai accà”; ovvero non te ne andrai anche a costo che muoia mia madre.

Forse non è il regalo migliore per la festa della mamma, ma l’intenzione era quella di dare un richiamo forte e chiedere alla società di far di tutto affinché il fantasista resti… anche se ormai sembra tutto deciso!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Cavani va via dal Napoli accordo raggiunto.

edinson cavani-tuttacronaca

Secondo Radio Monte Carlo il Paris Saint-Germain ha raggiunto un accordo con Edinson Cavani per il prossimo anno.

La notizia è stata ripresa e rilanciata dal Time on line. Secondo la radio monegasca il Psg di Leonardo avrebbe raggiunto un accordo con il giocatore, che ritroverebbe così Lavezzi. Ora bisogna trovare una mediazione con il Napoli che chiede 63 milioni di euro, ma sembra che alla fine questo sia uno dei problemi marginali.  Sembra proprio che i francesi abbiano sorpreso le grandi squadre europee che da mesi si rincorrevano con proposte allettanti per il Matador.
  

Nuda per il PSG!

psg-tuttacronaca

Anche se è svedese, la modella Veronica Thorsell ha voluto far parlare di sè pubblicando alcuni scatti in cui posa nuda con la maglia del Psg. Ieri, poco prima del match di Champions contro il Barcellona, Veronica ha dimostrato il suo sotegno alla squadra e in particolare a Zlatan Ibrahimovic, di cui è una grande fan.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: