La nuvola è visitabile, anche se non è finita!

nuvola - fuksas-tuttacronaca

Si può visitare il nuovo centro congressi dell’Eur, a Roma, progettato da Massimiliano e Doriana Fuksas. I cantieri della “nuvola” infatti saranno aperti in occasione  della sfilata di moda primavera/estate 2014 di Gattinoni, organizzata eccezionalmente nella struttura nell’ambito di AltaRoma AltaModa, ospiti e stampa hanno potuto visitare in esclusiva il futuro polo congressuale, caratterizzato dall’interazione di tre elementi architettonici, una teca, una lama e una nuvola (dalla quale il progetto prende il nome). I lavori dovrebbero concludersi entro il 2015, data in cui sono programmati i primi convegni  internazionali.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Annunci

12enne viola i siti della polizia e del servizio sanitario

anonymous-mask-tuttacronaca

Una storia incredibile. Un adolescente canadese di soli 12 anni è stato accusato di aver  attaccato i siti della polizia di Montreal e quello della Sanità pubblica del Quebec nella primavera del 2012. Lo avrebbe fatto per conto del collettivo di hacker di Anonymous, in cambio di un videogames. Il ragazzo si sarebbe presentato davanti al giudice con l’uniforme della scuola, la Notre-Dame-de-Grace, accompagnato dal padre e dal legale che ha dichiarato:  «Ha 12 anni e non è stato mosso da motivazioni politiche».  La polizia stima che abbia causato un danno pari a 60mila dollari.

 

I tifosi giallorossi possono gioire: previsto un prolungamento per Garcia

rudi-garcia-tuttacronacaA Rudi Garcia sono bastate poche giornate per dimostrare di essere l’uomo dei miracoli in casa giallorossa: sette vittorie su sette partite, 20 gol realizzati, solo una rete subita. I tifosi non possono non amarlo e i club europei, che già l’avevano notato quando, sulla panchina francese del Lille, nella stagione 2010-2011, vinse campionato e Coppa di Francia, lo corteggiano. Tra quelli pronti a offrirgli un ingaggio PSG, Monaco, Arsenal. Per non rischiare di perdere una simile risorsa, l’establishment societario della Roma, con Pallotta e Sabatini in testa, sta già lavorando per blindarlo: attualmente Garcia è sotto contratto per 2 anni con uno stipendio di 1,2 milioni annui, ma presto dovrebbe sottoscrivere un nuovo quanto più remunerativo accordo. Al momento sembra si stia parlando di un triennale con ingaggio raddoppiato a 2,4 milioni di euro, più bonus in caso di raggiungimento di quello che sarebbe un clamoroso scudetto. A quanto si apprende, le parti si sarebbero già incontrate e non ci saranno problemi sulla firma dell’intesa. Del resto nelle intenzioni dell’allenatore c’è quella di aprire un ciclo alla Roma, supportato da una dirigenza con grandi ambizioni e grandi progetti per gli anni a  venire.

“A Roma siamo nel sud dell’Europa – ha dichiarato il tecnico giallorosso a ‘L’Equipe’ – la passione è molto forte. È come a Marsiglia, ma moltiplicato per 5. Prima di accettare mi sono chiesto se sarei stato all’altezza: avevo le mie convinzioni, volevo portare un gioco corto, passaggi a terra e molti movimenti. E poi c’è Totti, lui e De Rossi sono umili e di un’onestà incredibile. Francesco respira calcio, logico dovesse essere al centro del gioco. Ci abbiamo lavorato su insieme”.

Gli spifferi di TRIGORIA: Garcia la blinda, non vuole “indiscrezioni”

trigoria-blindata-tuttacronaca

Rudi Garcia non è una primadonna e questo è noto da tempo, ma a Roma si sente esposto. Non ne ha fatto mistero parlando al bar davanti a un caffè con alcuni giornalisti che gli hanno chiesto cosa odiasse di Roma: “Trigoria è come un groviera, piena di buchi. Se vado su internet mentre sono in campo leggo quello che sto facendo. Ma li chiuderemo tutti”, ha risposto il ct giallorosso.

Garcia, che sul campo non teme nessuno, si sente invece assediato e teme una fuga di notizie. Così ha fatto chiudere le serrande di ogni ufficio del centro tecnico e nessuno deve essere neppure a bordo campo. I giardinieri non possono calcare i vialetti che circondano i prati nelle ore in cui si allena la suqadra e gli unici dirigenti autorizzati ad affacciarsi sul terreno di gioco sono i “fedelissimi” del tecnico, il d. s. Sabatini e il d. g. Baldissoni.

Persino i giovani della Primavera sono tenuti lontano, nel timore che i loro occhi curiosi di rubare una finta, un tocco di palla, un modo di calciare ai colleghi adulti, possano rivelarsi indiscreti. I baby giallorossi hanno i loro spogliatoi in fondo al centro sportivo e, abitualmente, raggiungevano il campo d’allenamento a piedi, passando per i viali che costeggiano i campi. A vedere quegli stormi di ragazzini intorno ai suoi campioni, Garcia ha storto il naso. Imponendo ai giovani di raggiungere il campo non attraversando il centro sportivo all’interno, ma passando addirittura da fuori, accompagnati da una mini corriera messa a loro disposizione per gli spostamenti “interni”. Persino il tecnico Alberto De Rossi, tra l’altro papà di Daniele, deve stare alle prescrizioni di Rudi. Un perfezionista ossessionato dalle spie: “Perché se gli avversari sanno quello che facciamo si può perdere una partita”.

Lo show è finito… La Concordia resta al Giglio fino a primavera.

diretta-costa-concordia-rotazione-conclusa-tuttacronaca

Lo show è finito e la Concordia resta al Giglio fino a primavera. Ora la nave sarà messa in sicurezza, poi sarà riportata sulla linea di galleggiamento (dato che ora i due terzi della nave sono ancora sotto l’acqua) e poi nei mesi primaverili sarà trainata nel porto scelto per lo smantellamento.

Un risultato eccezionale». Sloane non trattiene l’entusiasmo nel giorno del successo. Ammette di aver «vissuto gli ultimi giorni con una grande tensione: è stato come alle montagne russe». Orgoglioso nel poter dire che «non è stato commesso nessun errore», l’ingegnere esalta il «lavoro di team» e si dice «onorato di aver fatto parte di questa squadra» con le sue «26 nazionalità diverse». PoiL’ingegnere che ha «inventato» il progetto di recupero, ha confermato le previsioni dei tecnici sui tempi di permanenza del relitto  «Fino a quando non esaminiamo i danni e non abbiamo fatto tutti i calcoli di resistenza della struttura non posso dire quando la Concordia sarà rimossa. Ma secondo me, ciò non avverrà prima della prossima primavera».   

Si ritiene anche indispensabile l’irrobustimento dello scafo della nave mediante cavi di acciaio con i quali sarà anche assicurata con maggior sicurezza alla piattaforma. Un’operazione necessaria per prevenire qualunque rischio relativo alle condizioni meteomarine, visto che la Concordia dovrà rimanere ancora davanti all’isola del Giglio presumibilmente fino alla prossima estate.

«Cosa penso di Schettino? Non vorrei essere nei suoi panni». Così Sloane ha risposto alle inevitabili domande dei  cronisti che gli chiedevano un commento sul comandante della Concordia. Certo, ha aggiunto Sloane, «se sei un capitano, quel che è capitato è la cosa peggiore che ti possa accadere. Ma è un fatto che riguarda solo lui e di cui solo lui deve occuparsi».

 Ancora non è chiaro il porto in cui la nave sarà smantellata. In pole position c’è Piombino che ha anche iniziato i lavori infrastrutturali per accogliere il relitto. Piombino inoltre presenterebbe il vantaggio della filiera più corta per lo smaltimento dei rifiuti ferrosi. Ma in lizza ci sono anche Civitavecchia e Palermo, dove vengono costruite navi come la Concordia, e dove vi è una delle sedi di Fincantieri, che tra l’altro ha costruito i cassoni utilizzati per il raddrizzamento. Non si esclude neppure Napoli che ha avanzato la sua proposta.

La gara che rappresenta in realtà un business da centinaia di milioni di euro: assicurarsi lo smantellamento della Costa Concordia vorrebbe dire dare lavoro a centinaia di operai per un lungo periodo di tempo. Intanto cinque lance della Concordia dovrebbero partire a bordo di portacontainer per essere smantellate in un porto della Turchia.

Perché far smantellare le lance in Turchia? Non c’è un porto italiano per smantellarle?

   

La giovane promessa romena arriva alla Roma: Pop Ionut.

ionut-pop-calciomercato-roma-tuttacronaca

Ultimissimi giorni di calciomercato e la Roma conclude l’accordo con Pop Ionut, un giovane portiere, classe 1997,  che arriva nella Capitale dal Bihor Orade. Nonostante la giovanissima età, Ionut è già titolare nella Nazionale Under 17 rumena. Arriva in prestito con diritto di riscatto e verrà girato alla Primavera di De Rossi. Ionut è stato preso  da Bruno Conti con l’aiuto dell’esperto scout Fabio Viviani, coadiuvati nel lavoro dall’agente Fifa Andrea Banfi, che ha coordinato le trattative con la Romania per l’affare.

Ora la Roma ha bisogno di un centravanti per rimpiazzare Osvaldo. Nel mirino ci sono Cvitanich del Nizza e Demba Ba del Chelsea. Il secondo sembra favorito anche perché nel Chelseaè una quarta scelta dopo Samuel Eto’o, Fernando Torres e Romelu Lukaku.

Macaulay Culkin a Parigi… sta bene!

Macaulay -Culkin- festa-di-primavera-parigi-tuttacronaca

Le cronache gossip davano Macaulay Culkin, ex bimbo prodigio di “Mamma ho perso l’aereo”, ormai finto e dipendente dalle sostanze stupefacenti. Solo qualche tempo fa erano girate alcune immagini che vedevano un Macaulay magrissimo per le strade di New York accompagnate dalle voci che davano l’attore in rischio di vita. Culkin da parte sua, per smentire, aveva realizzato un video in cui mostrava la sua vera forma fisica e soprattutto il suo nuovo e totalizzante impegno, l’arte. A distanza di settimane sembra che Macaulay avesse ragione dato che è stato fotografato, vivo e in grande forma e con occhiale da sole di sera da gran divo, alla festa di Primavera di Parigi.

Il sole è andato 2 volte in black-out!

eclissi-solare-blackout-tuttacronaca

Doppio black-out per il Sole, immortalato dalle immagini del telescopio spaziale della NASA. La sonda Solar Dynamics Orbiter, infatti, ha fotografato una doppia eclisse solare, una dovuta al passaggio della Terra davanti al Sole, l’altra per il transito della Luna. Ai primi di marzo è iniziata la stagione semestrale di eclissi, un periodo di tre settimane in cui la Terra, giornalmente, blocca la sua vista del Sole per un certo periodo di tempo. Le foto mostrano chiaramente le differenze tra l’eclisse provocata dalla Terra, in cui l’immagine appare più sfocata, e quella della Luna, la cui ombra è molto più definita. La causa di ciò, è l’assenza di atmosfera su quest’ultima. La stagione di eclissi, che “inaugura” la primavera, si concluderà il 26 marzo.

Questa presentazione richiede JavaScript.

 

Festa delle lanterne cinesi… arriva la primavera!

Questa presentazione richiede JavaScript.

E’ la tradizionale Festa della primavera.

La sera della Festa delle Lanterne corrisponde alla prima sera di luna piena del primo mese lunare; per l’occasione a livello popolare vige l’ usanza di appendere lanterne colorate, da cui il nome della festa. L’ammirazione delle lanterne e il consumo degli yuanxiao, ossia palline di farina di riso glutinoso, sono i piaceri principali della festa. Perché si appendono le lanterne colorate?

Secondo la leggenda, nel 180 a.C. l’imperatore Han Wendi, degli Han occidentali, sarebbe salito al trono il 15 gennaio del calendario lunare e per commemorare l’evento avrebbe fissato la data come festa delle lanterne. Ogni anno la sera della festa egli lasciava il palazzo per divertirsi con la popolazione. Per l’occasione, tutte le famiglie appendevano lanterne multicolori di forma svariata lungo le strade. Nel 104 a.C. la Festa delle Lanterne venne ufficialmente inserita fra le feste nazionali più importanti. La decisione ne ampliò ulteriormente le dimensioni. Secondo i regolamenti, occorreva appendere le lanterne in tutti i luoghi pubblici e davanti ad ogni casa, in particolare nelle zone più animate o nei centri culturali delle città si dovevano tenere grandi mostre di lanterne, offerte all’ammirazione della popolazione, che poteva anche impegnarsi nella soluzione degli indovinelli ivi iscritti e danzare con le lanterne del drago. La manifestazione divenne così permanente, continuando nei secoli. Secondo i documenti storici, nel 713 al tempo della dinastia Tang nell’allora capitale Chang’an (l’attuale Xian), venne eretto un “monte di lanterne” alto sette metri, realizzato con più di 50.000 lanterne.

Le lanterne della festa sono realizzate con carta colorata nelle forme di paesaggi, edifici, personaggi, fiori, uccelli, animali e altre figure, tra cui spiccano le lanterne dei cavalli in corsa, decisamente le più caratteristiche. Si tratta di un tipo di lanterna-giocattolo che si dice abbia una storia di più di mille anni. All’interno questa possiede un meccanismo rotante ed una candela, che una volta accesa crea aria calda che sale e fa muovere il meccanismo ed i cavalli di carta ivi applicati, che paiono quindi galoppare. L’ombra dei cavalli si riflette sulle pareti della lanterna, dando dall’esterno l’impressione di una mandria di cavalli sfreccianti.

Nel corso della festa il consumo degli yuanxiao è un’altra abitudine molto importante. Al tempo della dinastia Song (960-1279) cominciò a diffondersi un nuovo tipo di alimento, ossia un ripieno di frutta secca ricoperto di uno strato di farina di riso glutinoso, di forma rotonda, che una volta bollito è delizioso, con un gusto dolce. In seguito nel nord della Cina queste palline vennero chiamate “Yuanxiao” e nel sud “Tangyuan” o “Tangtuan”.

Ad oggi esistono quasi 30 tipi di yuanxiao, con ripieni di lazzeruola, pasta di giuggiole, pasta zuccherata di soia rossa, sesamo, cioccolato, ecc. Nelle diverse zone del paese i gusti sono vari, come nella provincia meridionale del Hunan, dove le palline sono di un bianco trasparente, e a Ningbo, nella provincia del Zhejiang, sulla costa orientale, dalla copertura sottile e dal ripieno compatto. A Shanghai sono chiamate “uova di colomba”, delicate e fresche, mentre a Pechino hanno ripieni di lazzeruola, sesamo e burro, con un gusto molto speciale.

A parte l’ ammirazione delle lanterne e il consumo degli yuanxiao, per la Festa delle Lanterne si tengono anche altre attività ricreative, come i percorsi sui trampoli e le danze yangge e del leone. In particolare le danze del leone, a parte la Cina, ovunque nel mondo dove vivano dei cinesi sono praticate in occasione di ogni festività. L’arte è suddivisa nelle scuole del nord e del sud: le danze del sud privilegiano la varietà delle tecniche e il movimento, implicando normalmente due persone, mentre quelle del nord si presentano impressionanti per la presenza di una decina o più decine di persone che danzano con l’accompagnamento di musica popolare, con un’ampia partecipazione di pubblico, creando la particolare calorosa atmosfera della Festa delle Lanterne.

Il cinema è intrattenimento e non si può colpevolizzare Hollywood per le stragi

Così Schwarznegger alla presentazione del suo ultimo film, Last Stand.

Riposti gli addobbi… la mente vola alle collezioni primavera/estate!

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: