Sogni d’oro a lui! Il bimbo che riesce ad addormentarsi ovunque!

bimbo-dorme-tuttacronacaSul social network Reddit si trovano spesso immagini curiose o divertenti e la galleria pubblicata da un padre non fa eccezione. Il soggetto immortalato è il suo bimbo, un vero e proprio dormiglione professionista che non sembra proprio avere problemi d’insonnia: il piccolo infatti riesce ad addormentarsi in qualsiasi luogo sia disponibile ad accogliere la sua siesta, che si tratti della cesta della biancheria o della sedia del barbiere.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Shock a Verona, muore un bimbo di un anno, segni di percosse

bimbo-morto-percosse-tuttacronaca

Shock a Vernona per un bimbo di appena un anno che alle 10.30 di questa mattina è morto all’ospedale al Borgo Trento. Sul corpo del piccolo infatti ci sarebbero segni di violenza. Il 118 era stato chiamato dalla stessa donna che questa mattina aveva lanciato l’appello con una chiamata ai soccorsi implorando di arrivare in fretta che il suo bambino stava male. Gli operatori sono immediatamente intervenuti, il ricovero è stato fatto in tempi rapidi, ma il bimbo non ce l’ha fatta. Ora la donna, una quarantenne argentina si troverebbe in questura e sarebbe indagata per la morte del figlio.

Tempo di Natale, tempo di Presepe… ma mini!

minipresepe-tuttacronacaC’è un’esposizione davvero originale al Museum Shop di piazzetta Nilo, a Napoli, proprio alle spalle della celebre statua del Nilo. Si tratta di una mostra “da guinness”, della quale già si parla e che sta attraendo numerosi visitatori in questo periodo pre-natalizio. Si tratta di Presepi in versione “mini”, che stanno nel palmo di una mano, in gusci di noce oppure in un calice d’argento e sono perfetti per iniziare a respirare l’aria festiva.

Piange solo alla fermata del bus con lo zainetto pieno di droga

bambino-7anni-tuttacronaca

Si è messo a piangere disperatamente alla fermata dell’autobus, un bambino di sette anni lasciato solo. Un poliziotto, vedendo il piccolo disperato si è avvicinato per chiedergli cosa fosse accaduto e dove fossero i suoi genitori, ma il piccolo non capiva la lingua. È successo giovedì scorso a Thong Pha Phum, cittadina della provincia centro-occidentale di Kanchanaburi, in Thailandia, vicino al confine con il Myanmar, paese a cui, é stato accertato,appartiene il bimbo. Così il poliziotto spera di trovare qualcosa che possa identificare il piccolo o i genitori nello zainetto che il bimbo ha sulle spalle. Così il poliziotto apre lo zaino e scopre due barattoli di borotalco riempiti di quasi diecimila pillole di metanfetamine. Un corriere della droga a sette anni, solo in un paese di cui non capisce la lingua.  Il piccolo ha fatto capire all’agente di essere stato lasciato lì da uno “zio”. “È la prima volta che i trafficanti utilizzano un bambino come corriere”, ha commentato il capo della polizia del locale distretto. Le metanfetamine vengono prodotte da laboratori clandestini birmani.

Quando lo stendibiancheria… ti salva la vita!

bimbo-salvo-stendibiancheria-tuttacronacaA Limbiate, nel Milanese, un bimbo di 28 mesi sportosi dalla finestra della sua abitazione quando il padre ha citofonato, è caduto all’esterno. Poteva risolversi in tragedia il volo dal secondo piano, invece la sua maglia è rimasta impigliata nello stendibiancheria e il piccolo è rimasto a penzolare nel vuoto. Il genitore ha rapidamente posizionato una scala ed è riuscito a riportarlo a terra, illeso. Il bimbo, originario del Bangladesh, si trovava a casa con la madre. Sul luogo sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri di Desio.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La mamma si distrae e lui imbocca la porta: fuga a lieto fine di un bimbo di 2 anni

bimbo-2anni-fuggito-tuttacronacaA soli due anni approfitta della distrazione momentanea della madre, andata prima in bagno e poi occupata ad accudire gli altri due figlioletti, per aprire la porta, scendere le scale e uscire di casa. Il piccolo, che vive a Padova in zona Prato della Valle, è stato poi intercettato da un passante mentre camminava tranquillamente sotto i portici. Si era allontanato si di circa 150 metri prima che un medico padovano lo accompagnasse alla vicina stazione dei carabinieri. Nel frattempo la madre era scesa in strada a cercarlo, inutilmente. I militari hanno poi provveduto a restituirle il piccolo fuggitivo.

Tragedia a Firenze, bimbo muore incastrato nel letto a castello

lettini-a-castello-tuttacronaca

Aveva appena 2 anni il bambino che è morto dopo essere scivolato e rimasto incastrato, nel letto a castello, con la testa tra la rete del letto e la struttura tubolare che sostiene il materasso. A Ragello, in provincia di Firenze, si è tentato di fare di tutto per salvare il piccolo che invece è deceduto poco dopo l’arrivo in ospedale. Nella cameretta il piccolo dormiva con la sorellina che non si è accorta di nulla. Sono stati i genitori allarmati dai lamenti del piccolo ad accorgersi di ciò che era avvenuto. Ora il pm dovrà decidere se disporre un esame esterno del corpo o un’autopsia per accertare le cause della morte. Intanto la camera è stata posta sotto sequestro dai carabinieri per capire se ci fossero stati problemi nella fabbricazione del lettino.

 

Quella telefonata che racconta la verità della strage Piccolo

funerali-famiglia-piccolo-tuttacronaca

Una telefonata fatta intorno alle 18 da Claudio Piccolo, una delle vittime della strage di Sannicandro di Bari, al padre Michele, che gli avrebbe risposto con una bugia, confermerebbe che il farmacista aveva gia’ ucciso la moglie, Maria, e l’altra figlia Letizia e avrebbe mentito per coprire quello che aveva fatto. La circostanza emerge dalle dichiarazioni rese agli investigatori dalla fidanzata del giovane, sulla base di particolari che lo stesso Claudio, ucciso per ultimo, le aveva poco prima rivelato.

Che vergogna essere italiani: “venite da noi siamo vicino alla strage”, così un hotel

hotel-villa-pirotta-tuttacronaca

L’hotel Villa Pirotta di Sannicandro specula sulla tragedia della famiglia Piccolo:

“Venite in albergo da noi, siamo i più vicini alla sede del tragico avvenimento”.

Con questa frase l’hotel invia una mail a “Il Messaggero” e offre sconti e offerte.

Il turismo macabro è una realtà agghiacciante della nostra epoca ma che un hotel speculi su una tragedia di questa entità sembra che si sia varcato il limite della decenza. Senza rispetto per il dolore altrui e con un pietismo che in confronto quello della programmazione pomeridiana passa in secondo piano.

Cinismo e sfacciataggine che lasciano senza parole.

Come è ridotta l’etica del popolo italiano? Dobbiamo davvero buttare intere generazioni di italiani e ricostruire  da zero la popolazione? Fra un po’ faremo i tour in pullman sulle scene del crimine o offriremo pic nic  nell’oliveto di Castagneto Carducci dove è stata strangolata Ilaria Leone o una rilassante gita nel pozzo di Yara?

Non ci sono giustificazioni per un “crimine” del genere… quando impareremo a rispettare la privacy e il dolore altrui? Quando riusciremo a non immolare al dio denaro la nostra morale? Poi ci diciamo cattolici e ci battiamo il petto? Finiamola di essere ipocriti e guardiamoci in faccia… il demone ormai è nel dna italiano, una tragedia diventa uno show e un omicidio un evento di gala?

La chiusura della mail è ancora più macabra dell’inizio: «Sapendo che le vostre troupe sono impegnate nella cronaca di tale avvenimento, vorremmo rendervi noto che saremmo lieti (lieti! ndr) di ospitare i vostri operatori, in quanto i più vicini alla sede del tragico avvenimento, ma anche perché il nostro hotel è dotato di un parcheggio gratuito custodito di circa 4000 metri, eventualmente a disposizione per i vostri mezzi di trasporto, colazione a buffet fatta in casa inclusa nel costo della camera, noleggio biciclette gratuito e possibilità di una cena semplice presso la nostra struttura previo preavviso».

E ancora: «Ogni camera è corredata di riscaldamento/aria condizionata, telefono con linea esterna, tv LCD, accesso internet wireless e bagno privato con asciugacapelli e linea cortesia etc… Qualora vogliate, potrete dunque usufruire della convenzione a voi riservata come di seguito». E giù il listino prezzi e sconti per camera standard oppure doppia. «Per qualsiasi dubbio o chiarimento non esitate a contattarci».

Con anche il letto in tema? 

IMG_BA247AAC11_AA_G_AA_8

Siamo un popolo? Siamo esseri umani? Siamo ancora qualcosa? Siamo solo luridi approfittatori e succhia sangue delle disgrazie degli altri! Che vergogna essere italiani!

 

Domani le autopsie sui membri della famiglia Piccolo

autopsia fam piccolo-tuttacronaca

Dopo che anche il 24enne Claudio è stato dichiarato formalmente morto, domani avranno luogo le autospie sui corpi della famiglia Piccolo. Oltre al ragazzo, il padre Michele, su cui saranno eseguiti anche gli esami tossicologici, la sorella Letizia e la madre Maria Chimienti. Al 55enne è stato eseguito anche l’esame dello stub, per rilevare eventuali tracce di polvere da sparo che potrebbero confermare l’ipotesi che sia stato lui a sparare con un’arma che i carabinieri ancora continuano a cercare. Stando alla prima ricostruzione, infatti, si tratterebbe di un omicidio-suicidio: Michele Piccolo potrebbe aver ucciso le due donne nel pomereggio e atteso quindi il rientro del figlio dal lavoro la sera per colpire anche lui prima di togliersi la vita annegandosi nella piscina della loro villa, probabilmente in seguito ad assunzione di sedativi. Gli inquirenti comunque non hanno ancora escluso altre piste. Nel frattempo è emerso che, prima dei fatti, i coniugi si sono recati a Bari per una visita da un noto neurochirurgo che ha riferito ai carabinieri la circostanza poi confermata da un testimone che dice di aver visto la coppia verso le 17.30 mentre rientrava in paese.

Calimero… 50 anni e non sentirli!

calimero-compleanno-festa-anniversario-tuttacronaca

E’ nato il 14 luglio 1963, quando fece il suo ‘ingresso’ nelle tv in bianco e nero. Dopo 50 anni, il XV Future Film Festival di Bologna (12-17/4) dedica a Calimero, il pulcino ‘piccolo e nero’ di Nino e Toni Pagot e Ignazio Colnaghi, un evento per festeggiare un’ icona, che, per dirla con Umberto Eco ”ha infranto la barriera dell’immortalita’ ed e’ entrato nel mito: si e’ un calimero come si e’ un dongiovanni, un casanova, un donchisciotte, una cenerentola, un giuda”.

LA FOTO DELLA TRAGEDIA!

Jihad Misharawi-omar-gaza

Una foto drammatica, quella di un padre, Jihad Misharawi che stringe disperato il corpo senza vita del suo figlioletto Omar, morto a soli 11 mesi. Jihad lavora nella Striscia di Gaza per la Bbc: questa foto è diventata presto il simbolo della crudeltà dell’esercito israeliano, considerato come responsabile del bombardamento a tappeto sul quartiere dove viveva Jihad con suo figlio.
Ma ora si scopre che la verità potrebbe essere un’altra, e il suo sapore è più che amaro.
Ad uccidere il piccolo Omar non sarebbe stata una bomba israeliana, bensì un razzo palestinese che mancò Israele.
”La maggior parte dei razzi sparati non sembrano essere stati indirizzati verso bersagli militari – si legge nella relazione dell’ONU – L’aggravante è che questi lanci avvengono da zone popolate e mettono gli abitanti di Gaza in pericolo”. Come è infatti accaduto al piccolo Omar.
omar-gaza-tuttacronaca-Jihad al-Masharawi, Jihad Misharawi,

E’ nato/a il piccolo della Tigre di Sumatra! Specie a rischio di estinzione

tigre di sumatra

Il piccolo felino e’ nato il 10 febbraio allo zoo di San Francisco. il cucciolo senza nome è stata la prima tigre nato alla zoo di San Francisco dal 2008, quando Leanne consegnato una cucciolata di tre maschi. I piccoli della Tigre di Sumatra sono rari e la specie è in estinzione. Ora le foto, catturate dal circuito interno allo zoo, fanno il giro del mondo sul web.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: