I panda cinesi arrivano in belgio, li accoglie il primo ministro

panda-belgio-tuttacronaca
Hao Hao e Xing Hui, sono sbarcati all’aeroporto di Bruxelles e sono stati accolti direttamente dal primo ministro belga Elio Di Rupo che si è presentato all’incontro con un panda di peluche. I panda sono esemplari in via di estinzione e solo 16 giardini zoologici in tutto il mondo possono vantare di avere un panda, ma il loro numero è piuttosto ristretto anche allo stato selvatico dove si contano circa 2000 esemplari. Hao Hao e Xing Hui rimarranno in Belgio per 10 anni nel parco Pairi Daiza a Mons e dienteranno una delle attrazioni più richieste.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Quando il simbolo della protesta… è un peluche!

lupo-peluche-cina-tuttacronacaLa versione peluche targata Ikea del lupo di Cappuccetto Rosso è diventata il simbolo della protesta dei cittadini di Hong Kong contro il governatore locale Leung Chun-Ying. Il giocattolo, che costa 9.90 euro, è stato lanciato da un manifestante contro il presidente, il cui soprannome è “il lupo” e da quel momento ha preso il via il tama tam sui social network. A quel punto, il passo è stato breve: il lupo è stato sold out nei punti vendita del Paese e la sua pagina Facebook ha raggiunto i 30mila like. Il giocattolo deve la sua fortuna anche all’assonanza del nome in lingua cinese  – Lo Mo Sai – con quella di un’offesa.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il ragazzo che sfregia l’opera di Bansky

bansky-newyork-tuttacronacaSe a Roma i fondamentalisti cattolici imbrattano le opere d’arte che parlano di diritti degli omosessuali ed emancipazione femminile, a New York un ragazzo ha preso di mira le opere di Bansky, che in questo mese sta decorando gli spazi della Grande Mela con la sua serie di graffiti Better Out Than In (Meglio fuori che dentro). La mostra a cielo aperto sembra non riscuotere il successo sperato e non sono stati risparmiati gli atti vandalici. Alcuni scatti hanno infatti immortalato un giovane che si avvicina a una delle opere dell’artista simbolo della street-art e scrive con una bomboletta spray sulle figure con l’intento d coprire l’opera. Sono i passanti a notare il gesto, avventarsi su di lui per fermarlo e chiamare la polizia. Ma nonostante la solerzia dei cittadini, il ragazzo riesce a svincolarsi e darsi alla fuga: lo sfregiatore ha così riconquistato la sua libertà.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Bansky, i graffiti e un camion di peluche al macello

bansky-tuttacronacaHa fatto la sua apparizione per la prima volta lo scorso giovedì pomeriggio nella zona di South Brooklyn, a New York, un camion che non passa certo inosservato: trasporta peluche che si affacciano per urlare il dolore degli animali condotti al macello. L’ideatore è l’artista di strada inglese Bansky, che in questo mese d’ottobre sta vivacizzando la già caotica città di New York. Era stato lo stesso artita ad annunciare, in un post datato 11 ottobre, l’arrivo di Sirens of the Lambs, “un camion di consegna dei mattatoi che girerà per la zona dove si confeziona la carne e poi per tutta la città per le prossime due settimane”.

In visita nella Grande Mela per tutto il mese, Bansky si è però lamentato del velocissimo sviluppo edile di New York che starebbe rovinando i suoi piani: realizzare un’opera al giorno fino alla fine del mese. “La maggior parte degli spazi vuoti che avevo pensato di usare per i miei graffiti sono stati occupati da costruzioni”, ha scritto in una mail al tabloid Village Voice. Ma perchè scegliere proprio questa metropoli? “L’ho scelta per il traffico e per la grande quantità di posti nascosti. Potrei essere in posti diversi, a Mosca o a Beijing, ma lì la pizza non è buona come qui”. La serie dei graffiti s’intitola Better Out Than In (Meglio fuori che dentro) e fa riferimento a una dichiarazione di Cézanne secondo il quale “Tutti i dipinti realizzati all’interno, in uno studio, non saranno mai belli come quelli realizzati all’esterno”. C’è solo da incrociare le dita e augurarsi che continui a trovare i luoghi adatti alle sue opere, che già fanno impazzire i newyorkesi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il coniglietto che fa il giro del web per ritrovare la sua padroncina!

peluche-perduto-ritrovato-tuttacronacaHa fatto ritorno a casa, tra le braccia della sua padroncina, il coniglietto di peluche Pink Bunny, ritrovato da un gruppo di persone a Baggy Point, nei pressi di Broyd Beach a Devon, in Inghilterra. Ma che storia avventurosa la sua. E’ stato ritrovato da un uomo che ha subito pensato di aprire una pagine Facebook per lui da dove ha lanciato un messaggio per raggiungere il bimbo rimasto orfano del suo peluche. E la rete non ha esitato ad aiutare: oltre 30mila persone si sono attivate nella ricerca fino a quando non è stata trovata l’amica di Pink Bunny: si chiama Maddie Cross, ha 18 mesi e aveva trascorso la villeggiatura in quella zona con la famiglia. Ora i due amici sono tornati a giocare assieme!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rubati i peluche al Verano dalle tombe dei bimbi

verano-bimbi-furto-peluches-tuttacronaca

C’è un ladro di peluche che saccheggia le lapidi dei bimbi sepolti al Verano. Sono scomparsi elefantini, orsacchiotti e topolini, tutti ricordi che i genitori o i parenti portano sulle tombe dei piccoli. A nulla è servito il cartello che vieta di prendere oggetti dalle tombe. Non c’è pace neppure tra i morti.

 

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: