“Tutto ciò che vuoi è dall’altra parte della paura”

paura-tuttacronaca-Jack Canfield-

Annunci

Non voleva farsi interrogare: 13enne scappa e cade dalla finestra

interrogare-tuttacronacaCosa non fa fare la paura dell’interrogazione! Una 13enne, studentessa di una scuola media di Vigevano, in provincia di Pavia, ha cercato di calarsi da una finestra per fuggire da scuola prima di entrare in aula. La ragazzina, appesa al cornicione a un’altezza di circa 5 metri, ha cercato di saltare su un muretto alto circa 3 metri ma le braccia non l’hanno retta ed è caduta a terra riportando una slogatura a un piede. Risultato, una slogatura a un piede. In un primo momento i carabinieri pensavano che la 13enne avesse tentato il suicidio ma poi si è scoperto che la studentessa stava fuggendo da un’interrogazione programmata che non voleva sostenere: una “bravata” insomma.

L’incidente di Schumi: la telecamera sul casco è stata fatale?

SchumacherNeve-tuttacronacaPratick Quincy, procuratore di Albertville, in Francia, ha annunciato la chiusura dell’inchiesta sull’incidente occorso a Michael Schumacher lo scorso 29 dicembre. “Non è stata rilevata alcuna infrazione a carico di chiunque. L’incidente è avvenuto fuori pista”, ha dichiarato Quincy. “La segnaletica e le informazioni sui limiti della pista erano conformi alle norme francesi in vigore”, ha aggiunto. Il Daily Mail pubblica delle indiscrezioni secondo le quali c’è chi ipotizza che possa essere stata la telecamera montata sul casco a causare le gravi lesioni alla testa del pilota. Questa ipotesi andrebbe a spiegare come mai, vista la velocità moderata, l’impatto con la roccia abbia di fatto distrutto il casco e procurato lesioni al cervello così gravi. “Tecnicamente, l’equipaggiamento sembra aver tenuto bene e in buono stato – dice una fonte vicina all’inchiesta -. Ma perché il casco è esploso nell’impatto? Il laboratorio di Chamonix sta effettuando dei test per capire se la telecamera abbia potuto indebolire la struttura”.

Anche i principi William e Harry in aiuto delle popolazioni alluvionate

harry-william-maltempo-tuttacronacaContinua la situazione critica in Inghilterra a causa del maltempo e anche i principi William e Harry si sono uniti ai soldati dell’esercito britannico andando in soccorso agli abitanti del villaggio di Datchet, colpito dalle recenti alluvioni nel sud del Paese. I principi sono stati impegnati nel posizionare sacchi di sabbia intorno alle case del villaggio sul Tamigi. La famiglia reale è arrivata in soccorso dei suoi sudditi dopo le critiche della Regina al lavoro del governo nel porre rimedio alla disastrosa situazione climatica, con centinaia di abitazioni della valle del Tamigi a ovest di Londra colpite dalle alluvioni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il cervo intrappolato in una buca, gli sciatori lo salvano grazie alle corde

cervo-buca-tuttacronaca-video

Era rimasto intrappolato in una buca sulle Alpi austriache il cervo che è stato salvato da un gruppo di sciatori che per salvarlo hanno dovuto scavare intorno a lui e poi issarlo con le corde. Dopo vari tentativi l’impresa è riuscita e il cervo a ritrovato la libertà dopo la grande paura. Ecco il video dell’impresa:

 

Rettifica sulle condizioni di Schumacher!

schumacher-tuttacronaca

Rettifica da parte del quotidiano tedesco Bild sulle condizioni di salute di Michael Schumacher il quale avrebbe già  superato l’infezione polmonare che minacciava il suo stato di salute. Il giornale tedesco aveva assicurato mercoledì che la scorsa settimana era stata diagnosticata una polmonite a Schumacher. “Ma il problema era di un po’ di tempo fa e questa settimana Schumi non corre nessun pericolo”, ha rettificato ‘Bild’.

“Nessun giorno è uguale all’altro”: nuovo aggiornamento sulla salute di Schumi

schumi-tuttacronacaSabine Kehm, portavoce dell’ex campione di F1 Michael Schumacher, ricoverato dal 29 dicembre nell’ospedale di Grenoble a seguito di una caduta sugli sci, ha diffuso un nuovo comunicato dopo che, appena mercoledì, la Bild aveva parlato di una polmonite che il pilota avrebbe contratto. “La famiglia di Michael desidera esprimere ancora una volta un sincero ringraziamento per l’incessante affetto proveniente da tutto il mondo. Gli auguri che riceviamo sono d’aiuto per la famiglia e, siamo convinti, che anche per Michael, che è ancora in un processo di risveglio. Come spesso accade in situazioni del genere, nessun giorno è uguale all’altro. La famiglia è grata per la comprensione di tutti dovuta al fatto di non voler rivelare dettagli medici, al fine di proteggere la privacy di Michael. Come assicurato fin dall’inizio della vicenda, continueremo a comunicare qualsiasi nuova informazione di rilievo sullo stato di salute di Michael. Siamo consapevoli che la fase di risveglio potrebbe richiedere molto tempo. La famiglia continua a credere fortemente nel recupero di Michael e ripone la massima fiducia nella squadra dei medici, degli infermieri e degli ausiliari di cura. La cosa importante non è la velocità di recupero ma che il processo di cura di Michael progredisca in maniera costante e sotto stretto controllo”.

Inconvenienti della diretta: l’albero cade durante l’intervista

albero-cade-tuttacronacaContinua l’ondata di maltempo in Inghilterra e l’esercito è schierato lungo i corsi d’acqua per offrire aiuto alla popolazione. Ma non solo le inondazioni: anche il forte vento crea disagi e ora se n’è resa conto anche una reporter che stava intervistando il direttore dell’agenzia per l’ambiente di Herefordshire e Worcestershire, Dave Throup. Nel corso della diretta, infatti, un albero è caduto all’improvviso in acqua e l’intervistatrice non ha potuto che esclamare: “Oh my God!”

Dalla paura al terrore: Schumacher ha contratto un’infezione polmonare

schumacher-infezione-polmonare-tuttacronaca

Dal tabloid tedesco Bild arriba una nuova preoccupazione per Michael Schumacher: il pilota tedesco avrebbe contratto un’infezione polmonare durante il coma. Il giornale di Axel Springer cita sue informazioni secondo le quali il campione di Formula Uno avrebbe contratto un’infezione polmonare in seguito al risveglio artificiale dal coma. I medici lo starebbero trattando con forti antibiotici. La manager di Schumacher, Sabine Kehm, risponde a Bild: «non commentiamo speculazioni»

Forconi minacciano di darsi fuoco in Piazza San Pietro! Paura a Roma

forconi-fuoco-san pietro-tuttacronaca

Ieri la protesta dei Forconi si è svolta davanti a Montecitorio, oggi due di loro, si sono recati a Piazza San Pietro e hanno minacciato di darsi fuoco. Immediata la reazione della sicurezza che ha blindato la parte sinistra del colonnato, guardando la basilica, in cui si trovano i due manifestanti che hanno in mano una bottiglia con la benzian e un accendino che hanno mostrato sia alla polizia che alla gendarmeria vaticana. I due vogliono immediatamente parlare con qualcuno delle istituzioni e chiedono asilo in vaticano. Questa nuova protesta segue quella di ieri con l’occupazione di Santa Maria Maggiore a Roma. Questa la gallery delle manifestazioni di ieri:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Non solo in Italia: allagamenti anche in Inghilterra

tamigi-piena-tuttacronacaIl Tamigi come sorvegliato speciale in Inghilterra, con il Sud del Paese che continua a fare i conti con l’ondata di maltempo e ieri notte l’esercito era presente nelle aree più popolate che si trovano lungo il corso del fiume, per costruire una serie di barriere in grado di contenere e deviare le acque in caso di esondazione. I meteorologi avvertono che in gran parte del Regno Unito sono previste formazioni di ghiaccio. . Secondo quanto riporta la BBC, i pericoli più gravi si corrono nel tratto di fiume che va dal Berkshire al Surrey, dove 2.500 abitazioni rischiano di essere travolte dalle acque. Il villaggio di Wraysbury, nel Berkshire, è stato evacuato questa mattina. A Datchet le acque del fiume hanno completamente sommerso il centro del paese dopo aver superato gli sbarramenti fatti con sacchi di sabbia dalla popolazione. Secondo le autorità, il fiume è a rischio esondazione da Oxford fino a Londra.Tra le zone allagate anche il Great Windsor Park, l’area in cui sorge su un’altura il castello di Windsor della regina Elisabetta II.

Questo slideshow richiede JavaScript.


Paura in Inghilterra: Tamigi sorvegliato speciale

piena-tamigi-tuttacronacaIl sud dell’Inghilterra, che da giorni fa i conti con le violente piogge, si teme la piena del Tamigi, con il fiume che resta un sorvegliato speciale mentre le autorità britanniche si sono viste costrette a diramare ben 14 allarmi per il rischio esondazione di livello “grave”. Con questo termine viene indicato il pericolo più alto per le persone. Le contee più colpite sono il Berkshire e il Surrey, nelle quali l’acqua del fiume ha già invaso alcune abitazioni che si trovano lungo le rive.

In fiamme un aliscafo partito da Capri, paura a bordo

aliscafi_capri-fiamme-tuttacronaca

L’aliscafo Zenith della Snav partito da Capri aller 8, 30 si è incendiato a 7 miglia da riva. Un passeggero a bordo racconta al mattino.it: «L’abitacolo si è riempito di fumo, siamo assiepati sul ponte, aspettiamo soccorsi, fate presto». Il focolaio dell’incedio è nelle turbine del motore.

Allarme per il Superbowl: buste con polvere bianca recapitate in New Jersey

Super-Bowl-2014-tuttacronacaDomenica notte, Metlife Stadium di East Rutherford nel New Jersey, vicino a New York, si disputerà il Super Bowl e già è allarme: in cinque alberghi che sorgono attorno all’impianto sportivo, infatti, sono state trovate delle buste contenenti polvere bianca. Uno dei plichi era invece indirizzato all’ex sindaco Rudolph Giuliani. Sul posto sono arrivate con grande concitazione le squadre degli artificieri e quelle specializzate nelle armi chimiche mentre l’allerta resta molto alta. I vigili del fuoco, a seguito degli esami del caso effettuati dagli agenti della scientifica, hanno riferito che  in una delle buste era contenuto amido di mais. 

La stalla esplode… colpa delle flatulenze delle mucche

latte_flatulenze-mucche-tuttacronaca

Paura in Germania dove una stalla è esplosa nel villaggio di Rasdorf. Quello che desta più stupore è il motivo per cui il ricovero di docili mucche sarebbe esploso provocando gravi danni alla struttura e ustionando lievemente un bovino. La causa, secondo quanto riporta l’articolo de La Repubblica, sarebbe da riscontrare proprio dal metano rilasciato dalle mucche durante la digestione:

Alcuni scienziati hanno infatti stabilito che una mucca produce circa 500 litri di metano al giorno. Per i ricercatori ciò è dovuto al fatto che, per digerire, le mucche devono triturare in continuazione il cibo. Un’attività che si traduce in una costante emissione di gas.

Così, pur essendo tranquillamente legate alle proprie mangiatoie, le 90 mucche ospitate nella stalla hanno fatto sì che si accumulasse una concentrazione eccessiva di metano, saturando l’aria. Improvvisamente,probabilmente a causa di una scarica elettrostatica partita da un macchinario, il gas si è trasformato in un propulsore. Il risultato è stato una forte esplosione e una fiammata che ha invaso l’ambiente in pochi istanti.

Le conseguenze potevano essere ben peggiori e solo l’intervento immediato di squadre di tecnici ha evitato il peggio mettendo in salvo non solo le mucche ma anche gli addetti che lavoravano presso la stalla.

Sochi 2014: gli atleti Usa non indosseranno la divisa per rischio-attentati

La-divisa-ufficiale-per-Sochi-tuttacronacaIl Comitato olimpico statunitense teme per l’incolumità dei suoi atleti: la preoccupazione per possibili attacchi terroristici durante Sochi 2014 crese e la preoccupazione è che proprio cittadini americani possano essere dei bersagli. Per questo motivo, lo stesso Comitato ha messo in guardia gli gli sportivi, invitandoli ad evitare il più possibile di indossare le uniformi ufficiali del team statunitense al di fuori delle zone di gara, dove potranno accedere solo le persone accreditate. Gli osservatori hanno sottolineato che si tratta di un’allerta senza precedenti, cosa confermata dagli stessi atleti. Del resto l’allarme e’ grande, nonostante che il premier russo Medvedev, parlando alla Cnn, abbia tentato di rassicurare gli americani sul fatto che le minacce che incombono su Sochi non sono diverse da quelle che sempre riguardano i grandi eventi internazionali. Il Wall Street Journal ha appreso che l’avvertimento si basa su un memo del Dipartimento di Stato: “Indossare al di fuori dell’area delle gare capi di abbigliamento che rendano evidente l’appartenenza ai team statunitensi può mettere fortemente a rischio la sicurezza personale”. Non solo: il Dipartimento di Stato ha diramato una serie molto ampia e dettagliata di indicazioni e suggerimenti agli atleti per limitare al minimo i pericoli e non diventare un bersaglio per potenziali terroristi ‘a caccia’ di americani.

Team usa olimpic ralph lauren outfit sochi 2014-tuttacronaca

New York terrorizzata… dallo scherzo del bimbo indemoniato!

bimbo-indemoniato-tuttacronacaUn passeggino abbandonato per strada. Il pianto disperato di un bebè. Forse che non vi avvicinereste? A New York in molti l’hanno fatto… e sono rimasti shockati! Perchè se da sotto le coperte, improvvisamente, salta fuori un neonato indemoniato neanche chi vincerebbe il premio di miglior samaritano dell’anno può restare indifferente. L’idea è dell’agenzia Thiinkmodo che ha truccato una carrozzina telecomandata inserendovi un bambolotto meccanico con l’aspetto indemoniato che muove la testa, vomita e sembra essere posseduto. Molte persone sono state terrorizzate dal bambolotto, come dimostra un video diffuso in rete e diventato virale in meno di 24 ore superando i 7 milioni di visualizzazioni. Lo scherzo, in realtà, fa parte della campagna promozionale del film horror Devil’s Due, che uscirà negli Usa questo week-end.

Panico in volo! Messaggio per i passeggeri: “Qualcuno sa pilotare un aereo?”

infermiera-pilota-tuttacronacaSe qualcuno dei passeggeri ha paura di volare… difficilmente rimetterà piede in un aereo dopo aver sentito un simile annuncio: “C’è tra i passeggeri qualcuno in grado di pilotare un aereo?” Ma non solo: poco prima, dopo il classico din-don che avvisa che stanno per parlare dalla cabina di pilotaggio, il microfono gracchiante aveva chiesto: “C’è un medico a bordo?” E’ la scena di un nuovo film in uscita nel week-end? Purtroppo no: è accaduta negli Usa, sul volo tra Des Moines e Denver. Il pilota ha avuto un attacco di cuore e ha abbandonato i comandi.  A risolvere la situazione ha pensato una infermiera californiana, Linda Alweiss (a bordo non c’erano medici), che ha soccorso il pilota consentendogli di portare l’aereo sulla pista e diventando rapidamente un’eroina la cui storia è stata diffusa dai media americani ai quali lei continua a spiegare di non aver fatto nulla di straordinario.

“È l’insicurezza che sprona gli uomini alle grandi imprese, …

insicurezza-tuttacronaca… grazie ad essa uomini che in realtà non erano fatti per nessuna cosa, sono diventati capaci di tutto. Gli eroi sono il prodotto dell’insicurezza.”

-Thomas Bernhard- (Gelo, 1963)

Spari all’aeroporto di Kinshasa, in Congo. Gli italiani: “Siamo in pericolo”

Kinshasa_International_Airport-tuttacronacaSono ancora in Congo le famiglie italiane desiderose di adottare un bimbo e nel frattempo ci sono stati degli spari all’aeroporto di Kinshasa. All’Ansa, uno dei papà bloccati nello stato, ha scritto una mail dove si legge “Siamo in pericolo”. Le famiglie si trovano ormai da un mese e mezzo in Congo, per riportare in Italia i loro bambini. Si legge ancora: “I ribelli hanno occupato la tv di Stato di Kinshasa prendendo ostaggi. Ci sono stati spari all’aeroporto che è chiuso. Noi temiamo – è detto ancora nella mail – per l’incolumità nostra e dei nostri figli”. In seguito, le forze governative congolesi hanno ripreso il controllo della tv di Stato a Kinshasa, assaltata stamane dai ribelli, che avevano preso in ostaggio alcuni giornalisti. Lo rende noto il portavoce del governo, specificando che la situazione nella capitale è “sotto controllo”. Sono quaranta i ribelli che hanno trovato la morte negli scontri. Nel frattempo, l’Unità di crisi della Farnesina ha invitato gli italiani residenti a Kinshasa, tra cui le famiglie adottive in attesa di rientrare in Italia con i loro bimbi, a rimanere nei loro alloggi. Lo riferiscono fonti del ministero degli Esteri.

“Le favole non dicono ai bambini che i draghi esistono. …

paura-tuttacronaca… Perché i bambini lo sanno già. Le favole dicono ai bambini che i draghi possono essere sconfitti.”

-Gilbert Keith Chesterton- (Enormi sciocchezze, 1909)

Shock all’ospedale: precipita un ascensore!

-ascensore-tuttacronacaDue infermieri e un paziente trasportato in barella si sono trovati a vivere un incubo, questa sera, all’ospedale di Venafro, in provincia di Isernia, quando sono rimasti intrappolati nella cabina di un ascensore precipitato e arrestatosi tra il secondo e il primo piano. Tutti e tre ne sono usciti illesi, ma sono stati soccorsi in stato di shock. I carabinieri sono giunti sul posto per accertare le cause del guasto. La struttura è parzialmente dismessa dopo i tagli disposti dal piano sanitario regionale.

Panico a Gallipoli: tromba d’aria sull’abitato, vetri infranti e feriti

tromba-d'aria-gallipoli-tuttacronaca

Attimi di panico a Gallipoli, quando una tromba d’aria si è abbattuta sull’abitato, sconvolgendo il centralissimo corso Roma. Sono andati in frantumi i vetri delle finestre e sono saltati gli infissi dell’istituto superiore Quinto Ennio, che è stato evacuato. Due persone sono state medicate al Pronto soccorso, dove la tromba d’aria ha fatto saltare la porta d’ingresso. Sono uno studente di 16 anni e un uomo di 45 anni, entrambi con lievi abrasioni.

Soltanto una cosa rende impossibile un sogno…

paura-tuttacronaca

…la paura di fallire.

– Paulo Coelho, L’alchimista, 1988 –

“Tutto ciò che vuoi è dall’altra parte della paura”

paura-tuttacronacaJack Canfield-

Mostri ed eroi fra le onde, quando Halloween diventa bagnato!

eroi-orrore-tuttacronaca

Halloween bagnato? Si è visto di tutto alla sesta edizione del Zj boarding house,  sulla spiaggia di Santa Monica, in California. Tra orrore e tanto divertimento tra le onde hanno fatto la loro apparizione eroi, mostri e miti : da Capitan America agli zombie, dalle mummie al wrestler fino a Edward mani di forbice. Buona ondata di terrore a tutti!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ad Agrigento i cittadini s’improvvisano addetti ai tombini

Agrigento_denuncia_lettore_cittadini_puliscono_tombini-tuttacronaca

Le piogge stanno creando molti disagi in Italia e la paura di alluvioni si fa sempre più spazio tra i cittadini e così i residenti ad Agrigento si sono dati appuntamento in piazza per aprire e pulire i tombini visto che l’amministrazione comunale non lo fa da anni. C’è anche chi scatta una foto e la invia tramite Twitter a diversi media per denunciare quanto sta avvenendo in città.

 

Allarme in Giappone, il tifone che semina panico e minaccia Fukushima

fukushima-tifone-giappone-tuttacronaca

Un violento tifone, la diciottesima  perturbazione della stagione, chiamata Man-yi, si è abbattuta sul Giappone seminando feriti e dispersi, panico e paura, ma soprattutto si teme, per la centrale nucleare danneggiata di Fukushima. Il tifone sta spostandosi infatti da sud a nord con un carico di piogge torrenziali “senza precedenti” e venti che arrivano a 160 km/h.

La Japan Meteorological Agency (Jma) ha lanciato un messaggio di “allerta speciale” in diverse zone dove si segnalano gravi danni ad abitazioni e infrastrutture, oltre a casi di feriti e dispersi. Tra le aree più colpite la città di Kyoto, l’ex capitale, dove circa 90.000 famiglie sono state evacuate.

E’ una vera e propria emergenza nazionale con decine di treni soppressi tra cui quelli ad alta velocità  shinkanzen, come le linee Tokaido e Joetsu, oltre 500 voli annullati, una nazione paralizzata.

L’Agenzia meteo ha emesso un “avvertimento speciale” nelle tre prefetture de Giappone occidentale (Fukui, Kyoto e Shiga), particolarmente colpite. Le autorità locali hanno emesso nelle tre province (più quelle di Hyogo e Mie) l’ordine di evacuazione per un totale di quasi 400.000 residenti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

A metà mattinata, risultavano almeno tre dispersi e almeno una trentina di feriti, in base agli aggiornamenti forniti dalla tv pubblica Nhk, che ha avviato una diretta sulla situazione.

Secondo la Jma, le precipitazioni nelle 48 ore fino a lunedì mattina hanno raggiunto i circa 300 millimetri in alcune parti della città di Kyoto e della città di Otsu, superando la media mensile di settembre. In alcune aree delle prefetture di Mie e Nara sono caduti ben 500 mm di pioggia.

Il governo centrale ha rafforzato l’unità di crisi presso la residenza ufficiale del primo ministro sul passaggio del tifone n.18 che si è abbattuto poco prima delle 8 locali vicino a Toyohashi, nell’isola di Honshu, la stessa di Tokyo.

Attualmente la perturbazione sta interessando il Giappone centrale e dovrebbe finire sul Pacifico questa notte, dopo un passaggio sulla centrale nucleare di Fukushima dove la Tepco, il gestore dell’impianto, ha messo in atto misure straordinarie.

Esplode una bombola in hotel a Ischia: paura, ma nessun ferito

mezzatorre-lacco-ameno-ischia-tuttacronaca

Nessun ferito, anche se la deflagrazione è stata tremenda. Alle 4 di questa mattina, mentre molti ospiti del Mezzatorre, hotel a cinque stelle di Lacco Ameno a Ischia, sono stati svegliati dallo scoppio di una bombola situata nelle cucine dell’albergo.  La deflagrazione ha completamente distrutto la cucina in cemento e la sala da pranzo composta da pali in legno e tetto in canne e paglia. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Ischia e i carabinieri della stazione di Forio.

 

Attimi di paura in volo per Emis Killa: fiamme dal motore dell’aereo

emis-killa-newyork-tuttacronacaE’ previsto in autunno il lancio del nuovo album di Emis Killa e il rapper, per lavoro, ha trascorso alcuni giorni a New York con il suo discografico della Carosello, Dario Giovannini, e lo staff. Durante i suoi giorni nella Grande Mela, Emis aveva postato delle foto su Twitter, mostrando tanto la città quanto qualche sua trasgressione culinaria: “Comunque qui a NYC sto mangiando di quelle por***e… torno ciccione”. Tutto bene quindi, finchè non è arrivato il momento di far rientro in Italia: l’aereo su cui si trovava, infatti, ha avuto un’avaria al motore e il comandante è stato costretto a rientrare in aeroporto, dove i passeggeri sono stati ricondotti a terra sani e salvi. Ha cinguettato il rapper: “Dopo 4 ore di ritardo, l’aereo parte, piglia fuoco un motore, scendiamo, 2 ore per ritirare i bagagli, ci spediscono in un hotel e chissà…”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Terremoto in Sicilia, ci s’interroga sulla previsione di Thomas

luke-thomas-previsioni-terremoto-sicilia-tuttacronaca

I terremoti non si possono prevedere e su questo tutta la comunità scientifica mondiale  è d’accordo. Eppure Luke Thomas qualche giorno fa aveva previsto un forte terremoto, di magnitudo 5.2, tra Catania e Messina, proprio per il 16 Agosto. Su che si basano le previsioni di Thomas? Su condizioni meteorologiche, in base ai profili di temperatura e al riscaldamento per attrito, il ricercatore prevederebbe terremoti a cadenza regolare, emettendo delle percentuali di probabilità sul suo sito. E’ raro però che il ricercatore abbia ragione, sono pochi i casi in cui le previsioni abbiano coinciso con l’evento sismico. Questo la dice lunga non solo sulla difficoltà di una previsione deterministica, ma soprattutto sull’attendibilità della stessa, che noi oseremmo definire una sorta di probabilità remota che un evento possa accadere.
Effettivamente andando a spulciare le tabelle, è possibile notare aree di previsione molto vaste, con una percentuale di riuscita molto poco attendibile. Secondo la previsione del ricercatore, la notte del 16 un terremoto avrebbe potuto colpire con la stessa percentuale di probabilità le aree comprese tra Catania e Napoli, con un’altissima possibilità sino a Pescara. Secondo altri, tuttavia, avere la giornata del 16 con le percentuali più elevate (su 10 giorni mostrati), evidenzia ugualmente una verità non associabile a coincidenze. Come dire, qualcosa di vero, in fondo, c’è. Forse bisogna approfondire la teoria di Thomas e andare a fondo a questi dati che forse potrebbero portare a delle previsioni?

Prima di poter gridare alla scoperta che salverà milioni di vite umane è utile sapere che non vi è nessuna prova  scientifica che la temperatura superficiale possa influenzare chilometri di roccia sottostante ed andare quindi ad aggiungersi alle forze endogene che causano i terremoti. Ne è prova il terremoto di magnitudo 7.0 previsto da Thomas a Los Angeles che avrebbe sconvolto la città e distrutto molti edifici, ma fortunatamente la previsione era errata e il terremoto non si è mai verificato. Secondo alcuni studiosi Thomas “Predice la stessa cosa ogni pochi giorni in aree altamente sismiche“, ed è per questo che viene considerato un “ciarlatano”. Secondo poi ’Istituto Geologico degli Stati Uniti (USGS), Thomas è “un falso profeta”, capace di creare falsi allarmismi  di azzeccare la previsione in qualche parte del mondo semplicemente perchè prima o poi un’area a grande rischio sismico ne viene interessata. “I più grandi terremoti avvengono senza preavviso o quantomeno attraverso fenomeni precursori molto poco chiari“. Forse l’unica certezza ancora una volta è la prevenzione, edificando con tecniche antisismiche e insegnando le regole base per mettersi in sicurezza in caso di terremoto.

Il terremoto non si prevede, ma c’è ancora chi crea allarmismi: 16 agosto a Catania

luke thomas-prevede-terremoti-tuttacronaca

“Un terremoto di magnitudo 5.2 colpirà la zona tra Catania e Messina il 16 agosto“. La previsione, o meglio la bufala, viene da Luke Thomas, sedicente esperto di terremoti che da tempo invade il web con le sue previsioni catastrofiche sistematicamente sbagliate. Ma sul web la voce si diffonde e la paura sale. Inutile allarmismo che sarebbe fugato con una veloce ricerca su chi è questo “esperto” di terremoti. Il signor Luke Thomas si definisce sismologo, ma in realtà è stato sconfessato da tutta la comunità scientifica. Non è la prima volta che Thomas tenta il colpo in Italia: aveva già predetto un  terremoto  a Napoli il 10 dicembre 2012 e a Palermo il 14 dicembre 2012.  Due terremoti che avrebbero distrutto le città… ma mai avvenuti! Qualche giorno fa aveva previsto un terremoto si magnitudo 7 a Los Angeles, ma anche questo lo deve aver sentito solo lui! Prima o poi smetterà di predire e si occuperà di altro? Di questo nessuno può essere certo, al momento l’unica certezza che abbiamo è che il terremoto non si può prevedere.

 

Treno in fiamme a Roma termini, paura tra i binari

treno-termini-fiamme-incendio-tuttacronaca

Paura al binario 17 della stazione Termini di Roma dove il vagone di un treno è andato in fiamme e la gente si è precipitata dal treno terrorizzata, mentre gli addetti alla sicurezza hanno provveduto a domare l’incendio. Le cause non sono ancora state accertate, ma sembrerebbe che le fiamme siano propagate per un guasto ai condizionatori d’aria. Stazione in tilt. I cavi dell’alta tensione hanno subito un guasto in seguito al principio di incendio e le linee sono al momento bloccate con i passeggeri alle prese con ritardi e disagi.

Nuovo incidente sul viadotto della morte: va a fuoco un pullman sulla A16

pullman-a16-tuttacronaca-incendio-fiamme-viadotto-della-morte

A pochi, pochissimi chilometri dal luogo della tragedia del viadotto dove domenica scorsa 38 persone sono rimaste vittime di un bus uscito fuori strada e finito nella scarpata, la paura e il panico torna sull’A16, Napoli-Canosa. Un pullman turistico della ditta «Leoncino», che stava transitando sul valico di  Monteforte (Avellino), ha preso fuoco a causa di un corto circuito. Le fiamme hanno invaso il vano motore, propagandosi in breve tempo. I passeggeri fortunatamente si sono tratti tutti in salvo, ma la vacanza è comunque stata compromessa.

“L’umanità si trova oggi a un bivio. …

scelta - tuttacronaca

… Una via conduce alla disperazione, l’altra all’estinzione totale. Speriamo di avere la saggezza di scegliere bene.”
Woody Allen– (Effetti collaterali, 1980)

Consiglio che una volta sentii dare a un giovane: …

coraggio - tuttacronaca

… “fai sempre quel che hai paura di fare”.
Ralph Waldo Emerson

EVACUATA TORRE EIFFEL… MINACCIA TERRORISMO!

21-La Tour Eiffel, dal Trocadero,18 aprile 1987

Ansia terrorismo a Parigi con la polizia che ha fatto evacuare la Tour Eiffel. Lo scrive l’Express online, secondo cui una telefonata anonima ha parlato di minaccia di un attentato. Le autorità hanno preso le minacce sul serio e hanno ordinato l’evacuazione del monumento più famoso della Ville Lumiere.

TERRORE VIRUS KILLER… SPARITA FIALA DEL FAMIGERATO GUANARITO!

 GUANARITO-virus-killer-tuttacronaca

Allerta nel bio-laboratorio del governo americano di Galveston in Texas da dove è sparita una delle sole cinque fiale contenenti il letale virus ‘Guanarito’, proveniente dal Venezuela. Indagini sono in corso sotto la supervisione dell’Ufficio per la ricerca sulla Difesa biologica dell’Istituto nazionale della salute Usa, ma gli investigatori per ora non sospettano alcun atto criminale, bensì un errore umano. La preoccupazione tuttavia è elevata: quello di Galveston è uno dei laboratori di massima sicurezza Usa, in cui sono custoditi gli unici esemplari del virus dell’ebola, del vaiolo ed altri campioni di malattie incurabili e per i quali non c’é vaccino.

Come il virus dell’ebola infatti – spiegano i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc) – il ‘Guanarito’ causa febbri con emorragie sotto pelle, negli organi interni e dagli orifizi del corpo. Non vi è alcun trattamento per la malattia e la mortalità arriva fino al 20% di chi la contrae. Il virus è trasmesso usualmente tra i roditori e i ricercatori sospettano che non possa sopravvivere nella popolazione di animali del Nord America, ma in Venezuela alcune centinaia di casi sono stati registrati anche tra le persone.

 

Cosa dice il vostro cane? Ora lo scienza lo spiega!

cani-segnali-animali-linguaggio-tuttacronaca

Tutti i proprietari di cani dicono la stessa cosa. Sono capaci di dire esattamente quello che pensa il loro animale. Non vi sforzate di spiegare che questa pretesa facolta è il frutto del loro amore per l’animale, rischiate di contrariarli e di passare per un profano.

Del resto possono ora sostenere che la loro idea ha un appoggio scientifico. Ricercatori americani hanno in effetti constatato che è possibile identificare con precisione le emozioni dei cani semplicemente osservando i loro cambiamenti di espressione facciale. E lungi da essere un affare per iniziati. Lo studio ha esattamente stabilito che dei volontari dotati di piccola esperienza della compagnia canina erano comunque capaci di capire quando un cane era felice, triste, in collera o sorpreso alla sola osservazione di una foto della testa dell’animale.

Per Tina Bloom, la psicologa conduttrice del progetto “non c’è alcun dubbio che gli uomini sono capaci di riconoscere gli stati emozionali sugli altri umani e di leggere con precisione le loro espressioni facciali. Noi abbiamo dimostrato che sono ugualmente capaci di esswere precisi quando si tratta di identificare le espressioni del viso di un cane”, ha detto dans le Journal Behavioural Processes nel quale è stato pubblicato lo studio.

Per arrivare a questa conclusione, Tina Bloom e la sua equipe hanno presentato delle foto di Mal, un berger belga di cinque anni che esprimevano diverse emozioni, a cinquanta volontari divisi in due gruppi in base alla loro esperienza con i cani.

Per provocare queste espressioni facciali, i ricercatori hanno rimproverato il cane quando volevano che esprimesse tristezza, gli hanno fatto feste se volevano che fosse felice, lo hanno sorpreso nel mezzo di un momento di agitazione o lo hanno snervato prendendolo di sorpresa travestiti da ladri… Al punto di ottenere una serie di foto con tutta la gamma delle espressioni facciali differenti.

Risultato, l’emozione più largamente riconosciuta era dio gran lunga la felicità con l’ 88% di risposte buone , seguita da vicino dalla collera con il 70% di risposte positive. Un po’ più del 45% dei partecipanti allo studio è stato capace di riconoscere quando Mal sembrava aver paura, mentre il 37% hanno saputo identificare la tristezza nell’aria di cane bastonato di Mal.

Alla fine, le espressioni canine che si sono dimostrate essere le più complicate a riconoscere sono state la sorpresa e il disgusto che hanno raccolto rispettivamente il 20% e il 13% di risposte buone.

Fatto notevole, i ricercatori hanno constatato che i partecipanti poco abituati alla presenza canina erano nei fatti i più svelti a capire quando un cane è in collera o ha disgusto. Per i ricercatori è certamente perchè i proprietari di cani sono convinti della non aggressività del loro animale e identificano qusta espressione come un semplice segnale di voler giocare.

Tina Bloom spera che nuove ricerche siano condotte su specie di animali differenti al fine di poter determinare se questa apparente empatia naturale con la razza canina si può applicare a tutti i mammiferi o se si applica all’inverno per l’evoluzione e la prossimità di cui l’uomo e il cane danno prova ormai da migliaia di anni.

 

Mamma mia, che paura! Rihanna terrorizzata.

Rihanna-instagram-foto-hot-sexy-mamma-paura-tuttacronaca

“Non ho paura di nessuna persona al mondo, ma mia madre mi terrorizza” , l’abitudine di Rihanna di postare sue foto hot sui social network è molto apprezzate dai fan, ma poco della mamma della cantante: “Mi ha chiamata e mi ha sgridata per due foto nude che la mia amica Melissa Forde aveva messo su Instagram, un’anteprima del libro su di me che sta realizzando”.
Due delle immagini che non sono piaciute alla severa mamma quella recente in perizoma e stivali e quella in cui Rihanna posa star con un cappello di pelliccia mentre beve vino e fuma rigorosamente senza biancheria intima: “Ha fatto la pazza contro di me. Ero imbarazzata. E’ stato come se mi avesse frustata di fronte alla mia classe a scuola. Mi ha umiliata”.

Uno sguardo a… Borscht, ovvero Profondo Rosso

La ricetta puoi trovarla QUI!

borscht-tuttacronaca

Il Coppedè sulla scena di… Inferno di Dario Argento

Il Coppedè sulla scena di… il gatto a nove code di Dario Argento

Il Coppedè sulla scena di… l’uccello dalle piume di cristallo di Dario Argento

Gente del Coppedè… Dario Argento!

Dario-Argento-coppedè-tuttacronaca

Uno sguardo al Coppedè… la casa delle fate!

casa delle fate-coppedè-tuttacronaca

Uno sguardo al Coppedè… la casa del ragno!

casa del ragno-coppedè- roma- tuttacronaca

Uno sguardo al… COPPEDE’, Roma!

La fontana delle rane!

la fontana delle rane

Terremoto a Timor Est, magnitudo 5,7

mali22021-622x395

Panico fra la popolazione per un violento terremoto che ha investito poco fa Timor Est. Il sisma  e’ stato avvertito anche nelle isole piu’ orientali dell’Indonesia. Malgrado l’intensita’ del movimento tellurico sia stata valutata pari a 5,7 gradi sulla scala aperta Richter, non si sono registrati feriti ne’ danni materiali degni di nota, e le autorita’ non hanno ritenuto di diramare un allarme-‘tsunami’. .

Ciclone in Madagascar: terrore, dispersi e feriti!

ciclone - madagascar

Il ciclone Haruna ha raggiunto, ieri sera, le coste del Madagascar e, secondo le prime notizie, ha causato un numero imprecisato di dispersi e feriti, oltre che migliaia di danni e incidenti. Secondo gli esperti, Haruna, che si e’ abbattuto sull’isola con venti forti fino a 170 chilometri all’ora, dovrebbe allontanarsi domani dall’isola, in direzione Sud-Ovest, per dirigersi verso la Reunion, ma con una intensita’ molto minore.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

Stacy Alexander

Arte California

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: