Oltre 200 persone intrappolate in una miniera illegale in Sudafrica

minatori-bloccati-sudafrica-tuttacronacaSono oltre duecento le persone rimaste intrappolate in una miniera d’oro illegale che sorge a est di Johannesburg, in Sudafrica. I minatori si trovano a decine di metri sotto terra e il portavoce dell’agenzia privata di soccorso E24, Werner Vermaak, ha riferito: “Siamo entrati in comunicazione con una trentina di minatori”. Vermaak ha quindi aggiunto: “Ci hanno detto che sotto di loro ce ne sono altri 200″.

 

Annunci

Nuotare in un mare d’oro… che vale poco o nulla!

tuttacronaca-piscina-basilea-oro-monete

Un tuffo nell’oro  è possibile, ma non sarà come esser Paperon de’ Paperoni, lo zio d’America più famoso dei fumetti. La piscina in questione è stata messa in vendita sul sito James Edition ed è stata realizzata grazie a un vecchio deposito di Basilea che contiene 15 tonnellate di monete, tutte da cinque centesimi.

La sala è attualmente utilizzata in modo simbolico dai sostenitori del reddito di base incondizionato, in posa  immersi nelle monete. Lo scorso ottobre a Berna, sono state consegnate 130.000 firme per richiedere un reddito di cittadinanza minimo di 2.500 franchi (circa duemila euro).

Questo slideshow richiede JavaScript.

La consegna è stata preceduta da una manifestazione con un camion che ha scaricato davanti al parlamento centinaia di migliaia di monetine.

Prima e dopo: compare l’oro sulla Porta Nord del Battistero di Firenze

porta-battistero-firenze-tuttacronacaE’ stata l’Opera di Santa Maria del Fiore a dare all’Opificio delle pietre dure l’incarico di restaurare la Porta Nord del Battistero di Lorenzo Ghiberti, a Firenze. E il restauro, che sta ripulendo l’opera da 600 anni di sporco e incrostazioni, sta dando risultati insperati: è infatti tornata alla luce la doratura originale presente nei rilievi scultorei delle 28 formelle, nelle testine di Profeti e Sibille e nel bellissimo fregio a motivi vegetali brulicanti di piccoli animali. Tutto questo offre la definitiva conferma al fatto che il Ghiberti aveva dorato anche la prima porta monumentale del Battistero, realizzata tra il 1403 e il 1424. Come sottolinea Repubblica, tuttavia, a differenza della successiva Porta del Paradiso la doratura ad amalgama di mercurio fu eseguita solo sui rilievi scultorei lasciando il fondo bronzo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il panettone kitsch, commissionato da un magnate russo, costa 80mila euro

panettone-russo-diamanti-oro-tuttacronaca

80mila euro, in tempo di crisi per un panettone. Questo è il prezzo pagato da un magnate russo che ha commissionato il dolce tradizionale a un pasticcere di Carmagnola, nel Torinese. Cosa c’è nell’impasto di questo gioiello dal 80mila euro? Farina, uova, latte, zucchero insaporiti da uvetta e canditi. La differenza la fà la copertura: foderato di foglie d’oro alimentare e, alla base, ha una sorta di corona di piccoli diamanti. Molto kitsh, ma sicuramente originale!

Il momento d’oro della Pellegrini: nuovo record per lei

federica-pellegrini-tuttacronacaWeek-end di successi questo per Federica Pellegrini, in vasca al meeting Mussi-Lombardi-Femiano di Viareggio. Dopo aver conquistato ieri il record italiano nei 200 metri dorso, oggi la campionessa azzurra si è imposta nella sua gara: i 400 stile libero. Con 4’02″38, sigla il suo nono miglior tempo ottenuto in carriera e l’ottavo crono mondiale stagionale confermandosi in ottima forma. Nel pomeriggio, ha dominato i 100 stile facendo registrare il nuovo primato italiano in 52″86, stracciando il precedenti di Erika Ferraioli (53″58). “Non me l’aspettavo sinceramente è cominciata una nuova carriera per me. E’ arrivata una Federica Pellegrini e se ne va un’altra”. Così la nuotatrice ha commentato la vittoria aggiungendo:   “Viareggio la porto sempre nel mio cuore, perché mi ha sempre portato fortuna. Ringrazio di cuore anche chi contribuisce affinché possa conseguire questi risultati che sono importanti in chiave futura”. Tra gli altri risultati delle prove mattutine del meeting viareggino, da segnalare il successo di Filippo Magnini nei 200 stile libero col tempo di 1’45″13 e di Matteo Rivolta nei 100 farfalla in 51″61.

Federica Pellegrini torna a infrangere i record!

pellegrini_federica-record-dorso-tuttacronacaPiù determinata che mai, Federica Pellegrini è riuscita a infrangere un nuovo record. Questa volta si è trattato del primato italiano sui 200 metri dorso di 2’04″55, stabilito da Alessia Filippi il 25 aprile 2009: la nuotatrice ha fermato il cronometro sui 2’03″75 nel corso del trofeo “Mussi, Lombardi, Femiano” di Viareggio, valido per la qualificazione agli Europei in vasca corta di Herning, in Danimarca. Non solo, nel 9° GP Italia è riuscita a migliorare di quasi due secondi il suo personale stagionale, ma ha fatto registrare l’ottavo tempo assoluto sulla distanza nel 2013: “Sto lavorando in vista dell’Olimpiade del 2016 e spero di mantenere questa serenità. Saranno gli ultimi tre anni di preparazione e voglio divertirmi il più possibile, voglio cercare di fare ogni giorno quello che più mi piace quando scendo in acqua”. Dal 12 al 15 dicembre, Federica gareggerà ai campionati europei in vasca corta: “Non sono una specialista di vasca corta, ma cerco di prendere parte a tutte le gare che sono di avvicinamento per trovare la condizione migliore”.

Impiegata al Comune spendeva soldi pubblici in gioielleria?

oro-e-collana-di-perle-tuttacronaca

Arrestata per un bonifico di 1800 euro alla gioielleria con relativo acquisto di una collana d’oro e perle. Il negozio dove si serviva abitualmente Loredana Zenca, responsabile del servizio contabilità del comune di Stezzano, è all’interno del centro commerciale le Due Torri di Stezzano, Bergamo.  Ora la Zenca dovrà rispondere di peculato, ovvero di aver usato soldi pubblici, che gestiva per lavoro, per acquisti privati. Gli investigatori temono anche che la Zenca non si sia limitata all’acquisto della collana, ma che nella stessa gioielleria sarebbero stati spesi almeno 130mila euro. Le idagini sono in corso e dovranno chiarire come la donna avesse potuto acquistare i numerosi oggetti preziosi rinvenuti nella propria abitazione.

Un vizio da ricchi: l’oro in fumo!

l'oro-fumo-tuttacronaca

La nuova moda negli States è l’uso di particolari cartine per sigaretta realizzate in oro 24 carati. Il costo è di 60$ per una confezione da 12 fogli… Uno status symbol lanciato dalle star dell’hip hop. Vizio da ricchi insomma… mandare l’oro in fumo!

Quel principe di 2600 anni fa e il tesoro di Tarquinia

tomba-tarquinia-tuttacronaca

I resti di un principe di 2600 anni fa ritrovati nella necropoli etrusca della Doganaccia a Tarquinia sono stati rinvenuti dagli archeologi  dell’Università di Torino e della Soprintendenza per i Beni archeologici dell’Etruria meridionale. Accanto alle ossa del principe, nella tomba del VI sec. a.C. sono stati rinvenuti anche alcuni oggetti in oro e un unguentario ancora appeso al chiodo. Quest’ultima scoperta, di una rarità sconvolgente per gli esperti, ha fatto battezzare il ritrovamento come “Tomba dell’Aryballos sospeso”. Davvero

“La camera della tomba a tumulo – dice Alessandro Mandolesi, docente di Etruscologia e antichità italiche all’università di Torino, che ha seguito in prima persona gli scavi – e’ intatta. Si tratta di una famiglia di rango, poiché si trova al fianco del tumulo principale. Quando abbiamo rimosso il lastrone che la copriva abbiamo trovato una deposizione, ma forse ce n’e’ una seconda: ci stiamo ancora lavorando”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

All’interno, ceramiche etrusco-corinzie a impasto, oggetti di ornamento, fibule, suppellettili. “Ma la grande sorpresa e’ stata l’integrità del monumento”. Quella attuale e’ la sesta campagna di scavi condotta insieme alla Soprintendenza dal 2008. “In seguito – continua Mandolesi – saranno effettuati lavori di valorizzazione grazie al progetto ‘Via dei principi’, promosso dalla Regione Lazio”. La tomba potrebbe riservare altre sorprese. All’interno tutto lascia presupporre la presenza di altri resti umani. “Le deposizioni – spiega la soprintendente Russo – forse sono due, perché ci sono due banchine, una più larga l’altra più stretta. Probabilmente si tratta di una coppia, anche considerando gli oggetti: la punta di una lancia in ferro e’ maschile, le fibule, altri oggetti e un cofanetto sono invece femminili”. Il tumulo è adiacente a quello della regina, “quindi e’ chiara la volontà di far risaltare il legame, anche se questo è più tardo.

Soddisfatto anche il sindaco di Tarquinia, Mauro Mazzola. “Ancora una volta una grande scoperta a Tarquinia – commenta – nella via dei principi alla Doganaccia. Siamo orgogliosi, continueremo a sostenere i lavori: per noi questo ritrovamento e’ fonte di sviluppo turistico, culturale ed economico”.

L’auto più costosa al mondo: una Lamborghini da 7.5 mln di dollari

2lamborghini_aventador_tuttacronacaE’ un “modellino” in scala 1:8 dell’originale quella che si appresta a diventare l’auto più costosa al mondo. Si tratta di un modello perfettamente riprodotto della Lamborghini Aventador creata dalla tedesca RGE Robert Guelpen Engineering, che partirà da una base d’asta di 7.5 milioni di dollari. L’auto nella sua forma definitiva, coperta di oro e tempestata di pietre preziose, è stata presentata, in versione “carbonio”, al Salone dell’Auto di Francoforte e ora verrà messa all’asta a Dubai. Per aggiudicarsi questo “gioiello” che unisce tecnologia e artigianato, proprio come l’Aventador orginale fabbricata da Lamborghini a Sant’Agata Bolognese, sarà necessario, con tutta probabilità, superare il prezzo di partenza: se il modellino è iscritto nel Guinness Book of World Records (più costoso modello di auto al mondo), lo sarà anche il suo acquirente. Il suo costruttore, Robert Guelpen, ha precisato che per fabbricare la sua Aventador sono serviti 2,64 milioni di dollari tra oro, platino, brillanti e altre pietre colorate. Del prezzo base – si legge nel sito dell’azienda tedesca – una quota pari a 600mila dollari sarà devoluta dopo la vendita ad organizzazioni caritatevoli. Il modello della RGE, come si è detto, riproduce in scala 1:8 la vettura di normale produzione e utilizza una struttura ed una carrozzeria interamente realizzata in carbonio, su cui è stato applicato un film d’oro dello spessore di 1 millesimo di millimetro. Oro e platino (per un peso complessivo di 25 kg) sono stati utilizzati per fondere altri elementi della Aventador, mentre le pietre preziose sono servite a Robert Guelpen per simulare la copertura trasparente del motore e la fanaleria anteriore e posteriore. Il costruttore tedesco mira a conquistare anche altri due primati: contenitore più sicuro al mondo, e logo più costoso al mondo. Per quel che riguarda il contenitore, è realizzato in vetro balistico che resiste ad ogni tipo di tentativo di effrazione. Per quanto concerne il logo, all’acquirente verrà consegnato anche uno mega scudetto con il Toro della Lamborghini, anch’esso realizzato in oro a 24 carati.1lamborghini_aventador-tuttacronaca

Il mattatoio umano: a Pordenone uomo vende rene per mantenere la famiglia

vendo-un-rene-disoccupato-tuttacronaca

L’Italia forse sta fuori dal tunnel, gli italiani assolutamente no! L’ultima storia arriva da Pordenone e racconta la drammatica vita quotidiana di una famiglia di cinque persone costrette a vivere con quattrocento euro al mese, stipendio che la moglie riesce faticosamente a portare a casa lavorando per un’impresa che fa le pulizie negli uffici postali. Alessandro era un metalmeccanico manutentore, ma la sua azienda ha chiuso i battenti e lui si è ritrovato senza lavoro.

«È due anni che ho perso il lavoro e dopo aver venduto tutto l’oro e i gioielli di famiglia facciamo fatica a mangiare. Ora è anche finito l’aiuto dei servizi sociali del Comune. Perciò ho deciso di vendere un rene al miglior offerente, solo così posso continuare a sfamare la mia famiglia», così parla Alessandro.

La moglie racconta «da quindici giorni mangiamo bietole e uova solo grazie a qualche vicino che ha le galline e che ci dà una mano».

L’altro giorno è arrivata anche la lettera del Comune dove si dice che il figlio piccolo non può usufruire dello scuolabus perché non sono stati pagati i 52 euro della retta dell’anno scorso.

Federica Pellegrini… e quei 3mila euro per 2 ori e 3 record

federica-pellegrini-polemica-tuttacronacalLa Fin (Federazione Italiana Nuoto) ha ratificato i premi dei mondiali di nuoto di Roma del 2009, quando la Pellegrini infranse i precedenti record dei 200 e 400 stile libero aggiudicandosi due medaglie d’oro. “Questo è quello che ho guadagnato vincendo 2 mondiali con 3 record del mondo in una sola edizione. Fate voi!”. La nuotatrice ha ricevuto 3000 euro complessivi.  “Sono felice che sia ufficiale. Mi spiegheranno anche perché”. Forbes, la rivista statunitense, stila ogni anno la classifica degli sportivi più ricchi del pianeta: con 78,1 milioni di dollari Tiger Woods precede Roger Federer, con 71,5 milioni. Sul podio la stella dei Lakers Kobe Bryant, con 61,9 milioni. Per quel che riguarda il mondo delle corse bisogna scendere al 19esimo posto dove si piazza Fernando Alonso, che porta a casa qualcosa come 30 milioni. Il pilota spagnolo della Ferrari guadagna otto milioni in più dell’unico italiano presente in classifica, Valentino Rossi. Nonostante i due anni deludenti alla Ducati il Dottore si piazza in 51esima posizione con 22 milioni, due in meno rispetto allo scorso anno. Più “nera” la classifica delle donne: tra i primi cento troviamo solo tre rappresentanti e tutte tenniste. In 22esima posizione c’è Maria Sharapova con 29 milioni all’anno mentre Serena Williams è 68esima con 20,5 milioni e Li Na 85esima con 18,2.

Aggiornamento 13 agosto 2013, 18.52:

La Fin ribatte al Twitter di Federica Pellegrini e fa sapere che alla nuotatrice sono già stati erogati 60mila euro per i due oro di Roma:  «I premi per quei Mondiali del 2009 sono stati erogati già nel 2010, e quanto all’entità è quella stabilita prima di ogni rassegna internazionale. Gli ori di Roma valevano oltre trentamila euro ciascuno. La Fin stabilisce ogni anno agonistico una tabella premi a favore degli atleti e ha già erogato anche queli per gli Europei di Budapest 2010, campionati del mondo di Shanghai 2011, Europei di Debrecen 2012 e Olimpiadi di Londra 2012, per i piazzamenti non coperti dai contributi Coni».

La Fin spiega poi che:  «i premi stabiliti e comunicati per i mondiali di Barcellona 2013 per il settore nuoto, in linea con quelli degli anni precedenti, ammontano a 35.000 euro per il primo posto, 18.750 euro per il secondo (quello conquistato da Federica nei 200 sl), 11.250 euro per terzo, 4.000 euro per il quarto, 3000 euro per il quinto, 2500 euro per il sesto, 1500 euro per il settimo e 1000 euro per l’ottavo».

E’ ORO. IL FIORETTO MASCHILE VINCE A BUDAPEST!

andrea_baldini_fiorentto_oro-budapest-maschile-tuttacronaca

E’ di nuovo il fioretto, questa volta maschile a regalare le emozioni all’Italia ai mondiali di  Mondiali di Budapest. In finale, gli azzurri Andrea Baldini, Andrea Cassarà e Giorgio Avola superano gli Stati Uniti per 45-33.  La gara è stata ben gestita sin dall’inizio poi Cassarà ha spezzato  definitivamente l’equilibrio portando il vantaggio azzurro in doppia cifra: 30-18 con un parziale di 9-3 nel sesto assalto.  A quel punto la strada è stata tutta in discesa e gli azzurri hanno solo dovuto raggiungere il numero di stoccate per vincere.

L’oro del fioretto femminile è italiano. Festa per il dream team!

scherm-oro-fioretto-tuttacronaca

Il sogno continua per i ldream team del fioretto femminile e arriva un nuovo oro mondiale nella prova a squadre. L’Italia batte in finale la Francia, ripetendo così il risultato degli Europei di Zagabria. Netto e meritato il risultato di 45-18 a favore delle nostre. La squadra azzurra, guidata dal commissario tecnico Andrea Cipressa e composta dalla neo campionessa del mondo Arianna Errigo, dall’olimpionica Elisa Di Francisca e da Carolina Erba, al suo primo Mondiale, con in panchina l’inossidabile Valentina Vezzali, può tornare in Italia a testa alta e medaglia al collo.

E’ ORO! Arianna e il metallo più pesante a Budapest!

arianna-errigo-medagli-d'oro-budapest-tuttacronaca

Grande prova dell’italiana Arianna Errigo a Budapest che ha conquistato la medaglia d’oro nella   prova individuale ai Mondiali di Budapest.  In finale si è scontrata con la tedesca Golubytskyi e l’ha battuta con il punteggio di 15-8. Rammarico per l’eliminazione invece di Elisa Di Francisca.

Giovanni Alessio Oro, il sindaco veneto morto in un incidente a Ischia

giovanni-alessio-oro-morto-tuttacronacaE’ morto a Ischia, in provincia di Napoli, a causa di un incidente stradale, Giovanni Alessio Oro, sindaco di Foza, nel vicentino. L’uomo, di 63 anni, si trovava in vacanza nella località balneare quando, uscito dall’albergo dove alloggiava, è stato travolto da uno scooter che procedeva a velocità sostenuta. Il conducente del ciclomotore, un 32enne di Barano d’Ischia, vessa in condizioni gravi. Sul posto si sono recati polizia e carabinieri.

17 arresti per ricettazione! Coinvolta anche una televendita e i compro oro.

compro-oro-ricettazione-milano

Ricettavano in tutta Europa oro, preziosi e monete antiche: i carabinieri di Novara hanno arrestato 17 persone scoprendo un giro che coinvolgeva diversi negozi “compro oro” nel Nord Italia. I militari hanno sequestrato circa 16 chili d’oro e contanti per circa 2 milioni di euro. Nei guai anche Luigi Francesco Sangiovanni, presentatore di una nota televendita di oggetti preziosi su una tv privata lombarda, e la compagna venezuelana.

La donna, Carmen Delia Castillo Quintana, gestiva un negozio ‘compro oro’ nel pieno centro di Milano: per gli investigatori era questo il centro di riferimento dell’attività di ricettazione. Da qui la merce rubata in tutto il Nord Italia veniva infatti inviata anche in Germania, Svizzera, Francia, Austria e Grecia. A Sangiovanni, inoltre, si rivolgevano i titolari di numerosi “compro oro” del settentrione per piazzare ingenti quantità di oro e preziosi di dubbia provenienza.

Niente oro per Francesco!!! L’anello è d’argento.

papa-francesco-anello-argento

L’anello del pescatore scelto da papa Bergoglio è in argento dorato. Lo ha detto il direttore della sala stampa vaticana, padre Federico Lombardi, aggiungendo che l’autore del modello è Enrico Manfrini, noto come lo scultore dei papi. L’anello, in cui c’è l’immagine di San Pietro con le chiavi, sarà consegnato domani in occasione della messa per l’inaugurazione del pontificato.

Padre Lombardi ha spiegato che il modello dell’anello era stato dato da Manfrini al segretario di Paolo VI, monsignor Macchi. In questi giorni è stato proposto al Papa dal maestro delle Celebrazioni liturgiche pontificie, Guido Marini, insieme con altri due modelli. Francesco ha scelto quello dell’artista scomparso a 87 anni nel 2004 a Milano.

Sono 132 le delegazioni dei Paesi e delle organizzazioni internazionali che parteciperanno alla messa, ha poi annunciato il direttore della sala stampa vaticana.

Monitorato il cuore d’oro di Berlusconi… mentre il malato ferma la piazza!

Berlusconi-uveite-piazza- gelmini-tuttacronaca

Domani i parlamentari del Pdl saranno davanti al Palazzo di Giustizia per sfilare silenziosamente per testimoniare la loro solidarietà a Silvio Berlusconi. A confermarlo è l’ex ministro Mariastella Gelmini. Quanto all’ipotesi di una analoga manifestazione davanti al Csm «non è stata decisa, anche se non escludiamo niente».
«Ho ritenuto, pur ringraziando di cuore tutti i parlamentari per la loro dimostrazione di fiducia e di affetto, di chiedere di soprassedere a tale iniziativa per il rispetto che ho sempre portato alle istituzioni repubblicane. Nonostante tutto, continuo ancora a confidare che la verità sia più forte di ogni pregiudizio e di ogni strumentalizzazione politica anche da parte di chi deve pronunciare una sentenza in nome del Popolo italiano in un procedimento che mi vede in base alla realtà dei fatti come incontestabilmente innocente», lo afferma in una nota Silvio Berlusconi riguarda la manifestazione in programma domattina a Milano.

Intanto Silvio Berlusconi è “sotto stretto monitoraggio cardiovascolare da questa mattina”. A spiegarlo è stato Alberto Zangrillo, medico personale del leader del Pdl e primario del reparto di Anestesia dell’ospedale San Raffaele, dove lo stesso Berlusconi è ricoverato da due giorni per uveite. Zangrillo ha precisato che nelle ultime ore si è verificata “l’alterazione dell’equilibrio emodinamico, con picchi di ipertensione arteriosa”.

L’uomo dal piede d’oro: Lionel Messi!

'The Golden Foot'- piede d'oro- lionel messi- tutatcronaca

Una riproduzione in oro massiccio del piede sinistro del fantasista argentino del Barcellona Lionel Messi, con tanto di tendini ben definiti, sarà messa in vendita questa settimana in Giappone.
La scultura di 25 kg e di un valore di poco superiore ai 4 milioni di euro è stata realizzata dal gioielliere giapponese Ginza Tanaka, per celebrare la conquista del quarto Pallone d’Oro consecutivo dell’asso del Barcellona all’inizio di gennaio.
Una parte dei soldi provenienti dalla vendita della scultura sarà devoluta, tramite la fondazione di Lionel Messi, alle popolazioni colpite dal sisma e dallo tsunami che hanno sconvolto il Giappone circa due anni fa.

Referendum in svizzera sugli stipendi d’oro!

stipendi-oro- svizzera- tuttacronaca

Oltre cinque milioni di elettori svizzeri sono chiamati domani alle urne per un referendum contro le ”remunerazioni eccessive” dei top-manager. Stando ai sondaggi, la maggioranza dei votanti dovrebbe dire ”si”’ al testo proposto da un piccolo imprenditore, Thomas Minder. Scopo dell’iniziativa, che ha avuto le 100mila firme necessarie per votare il testo, e’ imporre restrizioni alle imprese quotate in borsa perche’ non paghino ai vertici aziendali somme spropositate.

I coralli di Trapani del XVII e XVIII secolo

trapani_corallo_N

I più straordinari capolavori dell’antica arte del corallo rosso in Sicilia, riuniti per la prima volta in un’unica grande esposizione, saranno i protagonisti a Catania dal 2 marzo al 5 maggio 2013 della mostra “I grandi capolavori del Corallo”. Simbolo della bellezza e perfezione del creato, materia prima con l’oro per meravigliosi oggetti di culto, arredi sacri e profani, il corallo e’ al centro  di questa mostra costituita da collezioni pubbliche e private che testimoniano come la lavorazione di questo straordinario materiale, in Sicilia e in particolare a Trapani, sia assurta a vera e propria arte.

Maglia d’oro per le donne!

Gold-Shirt-545x460

I soldi non comprano la felicità, ma forse l’amore sì. La pensa così un uomo indiano, che si è fatto realizzare una maglia fatta d’oro, spendendo ben 14.000 dollari, per impressionare le donne e trovare così una buona moglie. Datta Phuge, di 32 anni, dalla città di Pimpri-Chinchwad, ha infatti commissionato un’opera di artigianato particolare: sono state necessarie due settimane di lavoro di ben 15 orafi per realizzare la maglia d’oro. E non solo: Datta ha anche i polsinicorredati, sempre d’oro, e degli anelli d’oro.

Mondo Tattoo: La Carpa Koi!

carpa koi_tattoo

La Carpa Koi è una variante della carpa classica allevata inizialmente proprio in Cina, durante la dinastia Jin e poi introdotta in Giappone pressappoco nel quindicesimo secolo. Fu qui che iniziò la produzione di carpe di differenti colori.
Koi significa semplicemente carpa in giapponese laddove il termine specifico utilizzato per definirle è nishikigoi, ossia “carpa broccata”. Tatuarsi questo pesce dai colori sfavillanti (principalmente oro, arancione e rosso) rappresenta solitamente la perseveranza, il coraggio, la determinazione.

Si dice che la Carpa Koi, a differenza di altri pesci che cercano di fuggire, quando si trova sul tagliere non trema né cerca di scappare dalle mani del crudele chef. Non solo. Il significato di questi tatuaggi si rifà ad un’antica leggenda: una carpa, impavida e determinata, risalì la cascata che celava la “Porta del Drago” sul Fiume Giallo, superando una serie di durissimi ostacoli e spiriti malvagi. Gli dei, colpiti da tanta forza e coraggio, decisero di trasformarla in un grande e potente drago.

Un nuovo gufo, scoperto a Lombok vicino Bali!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un gufo di una nuova specie è stato rinvenuto sull’isola indonesiana di Lombok. I ricercatori, un gruppo di scienziati svedesi e statunitensi, stavano cercando di individuare un altro uccello, quando per caso hanno notato l’esemplare di gufo, Rinjani Assiolo. La specie era stata avvistata una prima e unica volta nel 2003, sempre sull’isola di Lombok, a 25 km da Bali. La notizia del ritrovamento dell’animale, che emette suoni diversi dalle altre specie, è stata pubblicata ieri sul giornale online Plos One. Il piccolo gufo, con piume bianche e marroni e occhi color oro, è stato confuso con una specie simile per oltre un secolo.

Carolina Kostner è ORO agli Europei!

L’altra italiana, Valentina Marchei, è rimasta as un passo dal podio: per lei il 4° piazzamento.

Festa della Polleras… il tradizionale vestito di Panama!

170839317-7b74734e-1784-4fa1-b826-b4f56b5f04b6

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: