Civati finisce la benzina, va al comizio in autostop!

civati-benzina-comizio-autostop-tuttacronaca

All’ultimo comizio Civati ci è arrivato senza benzina. Nei pressi di Oristano sulla Fiat Punto guidata dal coordinatore della campagna elettorale per la Sardegna, il candidato alla segreteria nazionale del Pd Pippo Civati, è rimasto a secco. L’annuncio è stato dato a Cagliari a una platea di oltre 300 persone che lo stavano attendendo per la chiusura della campagna elettorale delle primarie. Proprio questa mattina Civati, appena messo piede in Sardegna aveva parlato della sua campagna elettorale, povera aveva detto “alla Papa Bergoglio”. E proprio oggi mentre stava percorrendo la strada statale 131 Carlo felice è stato tradito dal carburante. Il candidato alla segreteria del Pd non si è perso d’animo e ha fatto l’autostop. Poi, come è stato annunciato in sala è in auto con un automobilista che si è fermato e lo ha fatto salire. In ritardo ma Civati arriverà per il comizio finale della sua campagna elettorale in autostop!

“Sono rimasto a secco – dice all’Huffpost – Fortunatamente c’era una coppia di persone che si è fermata e che veniva alla nostra iniziativa. Serbatoio vuoto, urne piene. E poi Sposetti dice che spendo troppo…”.

Annunci

Cadavere a Oristano, ucciso un 44enne a fucilate

polizia_omicidio-oristano-tuttacronaca

Il corpo di Gianni Nieddu, 44 anni, è stato rinvenuto intorno alle 20.15, nella zona industriale di Tossilo, a Sedilo, in provincia di Oristano. L’uomo aveva precedenti penali per traffico di droga e si ritiene che possa essere ucciso per un regolamento di conti anche se le indagini sono in corso. L’uomo era in auto da solo quando è stato raggiunto da uno o più killer.

Nuove verità? Le gemelline svizzere Schepp sono vive?

livia-e-alessia-schepp-tuttacronaca

Di loro non si hanno notizie dal 2011 da quando il loro papà Matthias Schepp le ha portate via per poi gettarsi sotto un treno, nel Foggiano., ma ora le indagini sulla scomparsa delle gemelline Alessia e Livia Schepp approdano in Sardegna. Ieri è stato effettuato un blit in un campo nomadi al confine tra Oristano e Nuoro alla ricerca delle due sorelline. Le perquisizioni non hanno dato le risposte sperate, nessuna traccia delle due bambine. Ma le indagini proseguono. Le indiscrezioni che vorrebbero in vita le gemelline che si troverebbero in un campo nomadi sardo sono state riferite da un legale a un magistrato. Il legale avrebbe avuto informazioni da un suo assistito in carcere che avrebbe appreso tali informazioni da una conversazione che si era svolta tra componenti di un gruppo di nomadi in carcere.

Ragazza sbranata dai cani a Oristano!

ragazza-sbranata-tuttacronaca

Valentina Meloni, 24enne di San Vero Milis, in provincia di Oristano è stata aggredita e dilaniata dai suoi due cani, di razza corsa. L’incidente è avvenuto ieri sera poco dopo le 19.30 sulla spiaggia della borgata di Sa Rocca Tunda. La ragazza è stata trasferita d’urgenza nell’Ospedale Marino di Cagliari, dove non si è ancora risvegliata dal coma. La giovane gestisce un chiosco bar nella borgata marina della località, dove è avvenuta l’aggressione. Dopo l’aggressione i due cani sono fuggiti:uno dei due cani è stato trovato e abbattuto.

La droga dei cannibali!

tumblr_mht5nq0ebr1s58cd2o1_250

Si chiama Ms 13 ed è una banda giovanile sudamericana che ha la sua sede a Milano e si occupa in prevalenza di spaccio di droga. Sarebbe un membro di questa banda il sudamericano che sabato, intorno a mezzogiorno all’angolo tra via Oristano e via Iglesias in zona Gorla, nei pressi del Naviglio della Martesana, ha azzannato un ecuadoriano di 35 anni strappandogli a morsi un orecchio. Per arrestare l’aggressore ci sono voluti quattro poliziotti e i testimoni hanno raccontato una scena da film horror “sembrava quasi un indemoniato”, “si è strappato la camicia e ha mostrato i suoi tatuaggi”, ” era una bestia”!  Ora la polizia ritiene che l’aggressore, un ecuadoregno incensurato con regolare permesso di soggiorno, possa aver assunto la cosidetta “droga dei cannibali” chiamata anche “settimo cielo”. Si tratta di una droga sintetica che è facilmente disponibile su internet e ha effetti devastanti per il sistema nervoso.

In particolare lo stupefacente – conosciuto anche come «sali da bagno» per l’aspetto – agisce come la cocaina ma con effetti molto più marcati. I ricercatori americani hanno testato il suo principio attivo, il mefedrone, sui topi da laboratorio attraverso la tecnica dell’autostimolazione intracranica, che mostra come la droga sia capace di attivare i circuiti della ricompensa e dare dipendenza. Per mezzo di elettrodi impiantati nel cervello i ricercatori hanno notato che la droga aumenta la gratificazione e induce dipendenza, proprio come la coca.

Negli Stati Uniti l’assunzione di questa droga è stata associata a due casi di cannibalismo che si sono verificati a Miami e, nel luglio scorso, sembrerebbe che lo stesso si sia ripetuto anche a Genova. Dove un ragazzo è stato ricoverato in stato di shock e arresto cardiaco per aver aggredito la compagna, mordendola in viso fino a sfigurarla.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: