I Google Glass fanno male alla salute!

chris-barrett-google-glass-tuttacronaca

Ecco i primi difetti della punta di diamante della Mountain View, i famosi Goggle Glass farebbero male alla salute e a dirlo è Chris Barrett il primo a filmare un arresto con i Google Glass e a decantare le infinite possibilità nel giornalismo partecipativo. Entusiasta e sempre pronto a condividere in rete le sue esperienze con i suoi occhiali a realtà aumentata, oggi fa un passo indietro e punta il dito contro questo mezzo che potrebbe essere davvero la nuova frontiera di percepire la realtà che ci circonda. I Google Glass causano emicranie questa è l’accusa mossa da Barrett che è anche uno degli sviluppatori che sta i Glass e ha fatto presente all’azienda questo problema per cercare di risolverlo prima che arrivino sul mercato in larga scala e possano davvero creare problemi alla salute a numerose persone.

Ghini sta meglio e da domani starà sul palco!

massimo_ghini_tuttacronaca

Dopo il ricovero di ieri sera per un malore che ha colpito in scena Massimo Ghini, salito sul palco al Teatro Guglielmi di Massa, dove per una replica di Quando la moglie è in vacanza al fianco di Elena Santarelli, questa mattina  sono giunte notizie che l’attore  sta meglio e dovrebbe essere dimesso entro oggi, secondo il suo entourage, quindi, già da domani potrebbe tornare sul palco. A causare il malore a Ghini è stata una congestione.

Paura per Ghini, malore in scena!

massimo-ghini-malore-scena-tuttacronaca

Era da poco iniziato lo spettacolo al Teatro Guglielmi di Massa, quando Massimo Ghini, ha accusato un malore in scena mentre era impegnato nel I Atto di «Quando la moglie è in vacanza» al fianco di Elena Santarelli. A prestare i primi soccorsi all’attore è stato un medico che si trovava in sala tra gli spettatori. Ghini aveva poco prima bevuto in scena e poi gli si è appannata la vista si è tolto gli occhiali ed è uscito gridando «sipario sipario».. Gli organizzatori hanno comunque rassicurato sul fatto che non si trattava di niente di grave e che Ghini avrebbe replicato domani sera come da programma.

 

Arriva “Wicked Paradise” il videogioco per soli adulti.

Wicked Paradise-tuttacronaca

Un “paradiso diabolico” attende i giocatori che proveranno il primo videogame erotico mai realizzato. Alla Nbc, il suo ideatore, il belga Jeroen van Den Bosch, ha tenuto però a precisare che non sarà porno, ma solo «a contenuto sessuale».  Il problema, come hanno spiegato gli esperti, è creare dei caratteri animati che non risultino irreali e che i giocatori non siano costretti a indossare troppi strumenti tecnologici che renderebbero il videogioco troppo distante dalla realtà, laborioso e poco divertente.  Ma Van den Bosch, creatore anche di start-up, è convinto di poter vincere la sfida e  di aver creato il ‘prototipo’ del «primo gioco avventuroso di realtà virtuale a carattere erotico». Il creatore di start-up è infatti convinto che  la qualità delle immagini generate dal computer sarà ad altissima risoluzione tanto da dar vita a personaggi che sembrano reali. Inoltre i giocatori del videogame useranno cuffie e occhiali speciali in grado di rendere le immagini credibili. La differenza con altri videogiochi sarà quella di non indurre lo spettatore a emozioni negative come accade in molti videogiochi di azione che incitano a uccidere, ma bensì indurrà a provare sensazioni positive come la passione e la seduzione. Ma non si rischia di cadere nell’uomo o nella donna oggetto? Non si rischia di “virtualizzare” l’amore e il sesso vera forza propulsiva che consente alla specie umana di riprodursi? Non si diventerà dipendenti di un videogioco e ci si chiuderà al mondo reale? Siamo sicuri che il “paradiso diabolico” non diventi un “incubo spietato” in cui il sesso sarà incapsulato in una serie di stringhe e di codici capaci di riprodurre anche perfettamente la realtà, ma tale da non poter dare le emozioni reali?

Questa presentazione richiede JavaScript.

Shock Yoko Ono… gli occhiali insaguinati di John per dire “basta armi!”

lennon-yoko_ono_gli_occhiali_insanguinati_di_lennon_contro_le_armi

Gli occhiali insanguinati del marito e un appello a irrigidire le leggi americane sul possesso delle armi. Così Yoko Ono, in occasione del 44esimo anniversario del suo matrimonio con John Lennon, è intervenuta su Twitter e Facebook. L’80enne artista di origine giapponese, vedova del cantante scomparso 33 anni fa, ha voluto celebrare la ricorrenza sottolineando in questo modo il suo impegno pacifista e attivismo umanitario.

Yoko Ono ha postato l’immagine degli occhiali insanguinati del marito, ucciso all’età di 40 anni da Mark Chapman a New York l’8 dicembre 1980, accompagnando l’immagine con questa frase: “Più di 1.057.000 persone sono state uccise da armi da fuoco negli Stati Uniti da quando John Lennon fu colpito e ucciso l’8 dicembre del 1980. Insieme cerchiamo di riportare l’America ad essere la terra verde di pace. La morte di qualcuno che si ama è un’esperienza che ci svuota. Dopo 33 anni, nostro figlio Sean ed io sentiamo ancora la sua mancanza.”

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: