La nonnina che arrotonda la pensione… spacciando coca!

cocaina-party-tuttacronacaE’ il quotidiano tedesco Tagesspiegel a raccontare quanto accaduto in un bar di Berlino dove ha fatto irruzione la polizia interrompendo la festa per il settantaseiesimo compleanno di una nonnina che trascorreva un po’ di tempo con gli amici. Il gruppo si trovava in un quartiere residenziale della capitale tedesca e aveva organizzato un coca-party. Gli agenti hanno così scoperto che l’anziana arrotondava la pensione vendendo polvere bianca. La festa si è conclusa con 13 perquisizioni, sei procedimenti d’indagine aperti e il sequestro del locale. La nonnina, sulla cui testa pende una richiesta d’arresto, ora rischia grosso, considerato che solo lo scorso gennaio la polizia aveva trovato 35 grammi di cocaina tra il locale e la casa della donna. Allora l’indagata aveva spiegato agli agenti di “arrotondare la pensione” vendendo droga agli avventori del bar.

Annunci

Sfugge alla nonna e precipita nel laghetto, grave un bimbo di 2 anni

acqua-cavea-2 anni-tutatcronaca

Tragedia nel Bresciano dove un bimbo di due anni è sfuggito al controllo della nonna ed è precipitato nelle acque di un laghetto in una cava della bassa bresciana. Le sue condizioni sono gravissime. Il bambino, stando alle prime ricostruzioni, sarebbe sfuggito al controllo della nonna che lo ha ritrovato in acqua privo di sensi. Il piccolo è stato trasportato dai parenti all’ospedale di Montichiari in stato di ipotermia, è stato poi trasferito in elisoccorso all’ospedale Riuniti di Bergamo. I carabinieri di Montichiari stanno ricostruendo l’episodio.

 

La nuova moda agghiacciante: selfie al funerale

tuttacronaca-funerale-selfie

Forse è solo per esorcizzare il dolore, forse è di cattivo gusto, forse è solo per stupire o chissà quali motivazioni ci possono essere per scattare un selfie al funerale della nonna o per controllare l’abito prima di prendere parte alla cerimonia. Sul web la moda c’è e si fa sentire:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rigurgito in culla al nido dove lavora la nonna, poco dopo la bimba muore

bimba-asilo-nido-tuttacronaca

E’ stata proprio la nonna della piccola di appena 6 mesi ad accorgersi che la nipote stava male e ha dato l’allarme. Immediati i soccorsi del 118, ma purtroppo non c’è stato nulla da fare per la bimba che ha avuto un rigurgito in culla, in un asilo di Robbiate, provincia di Lecco, subito dopo mangiato. Il rigurgito sembra che le abbia provocato un infarto e così il dramma si è consumato in breve tempo.

 

Il video indigna il web: uomo insulta una nonna delle vittime della strage di Viareggio

gestaccio-strage-vittime-di-viareggio-tuttacronaca

Sale la tensione di fronte a Montecitorio dove un uomo, probabilmente un tutore dell’ordine pubblico ha fatto le corna a una nonna delle vittime della strage di Viareggio. La donna ripresa nel video diffuso da Il Fatto Quotidiano, ha perso nella strage la figlia Stefania e due nipotini, Lorenzo e Luca Piagentini e stava solo manifestando con striscioni e cartelli davanti al Parlamento. Le forze dell’ordine hanno fatto immediatamente sgomberare i familiari delle vittime che stavano protestando unite insieme alle vittime dell’amianto. La manifestazione si è tenuta nei giorni scorsi, ma il video è stato diffuso oggi.

Durante lo sgombero sono nate liti e la nonna avrebbe indicato il Parlamento affermando “Peccato che non sia successo a loro”. A questo punto è scattato il gestaccio da parte del tutore dell’ordine, che ha invitato anche la donna a lasciare la Piazza.

“Non dovete mettere le mani sui nostri morti» ha gridato con tutto il fiato in gola Daniela Rombi,presidente dell’associazione “Il Mondo che vorrei”. “Cosa fanno di male questi striscioni?”.

La nonna che uccide la nipotina, piangeva troppo

Alfreda-Giedrojc-tuttacronaca

Una storia drammatica e allucinante quella della nonna di Oak Lawn, Illinois che ha ucciso la nipotina di sei mesi prendendola a martellate e poi tagliandole la gola. La donna, Alfreda Giedrojc, 62 anni, secondo una prima ricostruzione della polizia, sarebbe stata infastidita dai pianti e dagli urli della bambina. Così avrebbe preso la neonata e l’avrebbe posta sul pavimento e avrebbe infierito sulla testa con un grosso martello. La piccola continuava a urlare e così la donna ha preso un coltello da cucina e le ha tagliato la gola.

Il vicino di casa della famiglia, Caren Hennessy è sotto shock. “E un mondo strano quello in cui viviamo oggi – ha detto – Molte persone sono così tese e arrabbiate e fanno cose che forse non avrebbe fatto in un altri tempi”.

“Miracoli” di Google Street View: rivede la nonna morta

nonna_google-tuttacronacaDustin Moore ha “ritrovato” la nonna in Google Street View. Residente a Portland, Stati Uniti, stava osservando la foto di casa sua utilizzata per le sue mappe e ha notato una donna seduta sulla veranda dell’abitazione. Si trattava della nonna Alice, morta meno di un anno fa, intenta a leggere il giornale sulla panchina davanti all’uscio. In un forum del social network Reddit il ragazzo ha raccontato che quello che l’ha sorpreso è “che Google abbia scattato una delle ultime foto di mia nonna”. “Credo sia una foto fantastica perché mostra quanto fosse una persona tranquilla e spensierata.”

Lettera shock a una mamma con un figlio autistico: “eutanasia!”

autismo-max-mamma-lettera-tuttacronaca

Di fronte a tali gesti è difficile anche trovare le parole per riuscire a descrivere ciò che è accaduto a Karla Begley, mamma di Max, un ragazzo di 13 anni, affetto da autismo. La donna si vista recapitare a casa della nonna di Max, a Newcastle, nell’Ontario (Canada), una lettera anonima di una vicina che le ha scritto:

“Personalmente, dovrebbero prendere tutto quello che c’è di non ritardato nel suo corpo e donarlo alla scienza. A cosa altro diavolo può essere utile, se no, e per chi? Fai la cosa giusta e mandalo via o fagli l’eutanasia!! In entrambi i casi non potremo che stare meglio!!”

La vicina si è firmata “una madre i*******a“. La lettera piena di insulti a Max è stata  fotografata e diffusa su Twitter.

lettera_figlio_autistico-tuttacronaca

 

Aggiornamento 21 agosto 2013, 23,04: Su Reddit si legge che la lettera potrebbe essere un fake. Al momento però non ci sono conferme né smentite su questa nuova ipotesi.

Fuoco a Livorno, fiamme e paura in un palazzo di 7 piani

vigili-del-fuoco-appartamento-livorno-tuttacronaca

Fiamme in un palazzo in via Liverani a Livorno dove intorno alle ore 12 si è sviluppato un incendio e quattro abitanti, tra cui due bimbi e una nonna, sarebbero stati ricoverati in ospedale per intossicazione. Dovrebbe essere essere stato proprio un bimbo a dare l’allarme affacciandosi alla finestra e gridando. Sul posto immediatamente sono arrivate le squadre dei vigili del fuoco e il 118 che hanno dato il via all’ordine di evacuazione. Ora si è aperto un fascicolo per capire le cause dell’incendio.

Nonna strangola la nipotina, shock in America

helen-m-ford-nonna-uccide-nipote-tuttacronaca

Le storie di violenza non hanno mai fine e a sconvolgere l’America è Helen M. Ford, 51enne di Chicago. La donna è accusata di aver strangolato la nipotina di otto anni Gizzell Kiara Ford. L’omicidio della bimba sarebbe avvenuto dopo mesi di abusi e violenze. La bambina viveva in casa con il padre malato e costretto a letto e la nonna. Sembra che fosse proprio Helen  a voler isolare la bambina, secondo quanto riportato dallo zio Osvaldo Mercado, la donna la teneva lontana dalla famiglia e dagli amici. «Helen non la faceva parlare con nessuno. Diceva, ‘Gizzell non può parlare, è sotto la doccia’, oppure ‘è in punizione’. Ogni volta aveva una scusa diversa».

Ma gli orrori in questa storia di follia sono ben più profondi. Secondo quanto riportato dalla polizia ai media, il degrado era tale che in una ferita alla testa non curata della piccola sono stati trovati alcuni vermi. Quando poi i poliziotti sono arrivati e Helen ha detto che la bambina si era suicidata è stato evidente invece un quadro di abusi perpetrati a danno della piccola. Il corpo di  Gizzell presentava diversi segni di contusioni, ustioni e tagli. Il cadavere era una mappa di tutto ciò che la bambina aveva dovuto subire prima di essere uccisa e presentava anche profondi tagli sulle natiche, il segno di una corda legata intorno a caviglie e polsi, e altri segni che sembravano bruciature di sigaretta.

Perché tali sevizie? Perché nessuno si era accorto della storia di degrado che stava vivendo la piccola? Perché nessuno è intervenuto prima che fosse troppo tardi? Forse per Gizzell  morire è stata una liberazione, ma c’è chi quella colpa e quell’indifferenza che ha permesso tali atrocità dovrà tenerla nella propria coscienza per tutta la vita. Speriamo che sia un peso sempre più insostenibile con il quale dover vivere giorno dopo giorno.

Donna travolta da un bus: la gente si ferma per fotografare

nonna_sotto_autobus-tuttacronacaA Xi’an, in Cina, una nonna era in compagnia del nipotino quando è stata investita da un autobus, rimanendo incastrata sotto il mezzo. Il piccolo, illeso, si disperava e piangeva mentre attorno a lui la folla era interessata unicamente a scattare foto dell’accaduto. E’ stato un agente di polizia municipale a raccontare l’accaduto alla stampa locale: “Al momento dell’incidente una signora anziana di circa 60 anni stava attraversando la strada con suo nipote quando è stata investita dall’autobus numero 16 del servizio urbano, rimanendo intrappolata sotto il suo pianale. Dato che il traffico veicolare e pedestre nell’intersezione di Nanshaomen è particolarmente intenso, molti si sono fermati a osservare l’incidente: ci sono state anche molte persone che hanno fatto ripetutamente foto con i loro cellulari. Tuttavia, nessuno ha chiamato il 120 (l’emergenza). “Ho immediatamente chiamato il 120 e sono rimasto a parlare con la vittima, cercando d’invitarla a rimanere calma, mentre lei mi chiedeva  ripetutamente di badare al nipote”.

Accoltellamento davanti alla salma della nonna

accoltellamento-davanti-a feretro-nonna-tivoli-tuttacronaca

Tivoli, a pochi chilometri da Roma diventa il “teatro” di una lite familiare davanti al feretro di un’anziana.

La nonna muore e un nipote che va a dare il suo ultimo saluto in un’accaldata domenica mattina di fine giugno. Ma uno dei parenti, 70enne, teme per l’eredità e inveisce contro il giovane: ”Non ti sei fatto vedere per tutti questi anni e adesso vieni qui a piangere tua nonna?”

L’anziano con uno scatto (degno di un giovane), afferra un coltello e colpisce il giovane 32enne. Fortunatamente le ferite sono lievi, ma viene comunque accompagnato in ospedale  dai parenti. Poi inizia la lunga fila al commissariato dove tutti i presenti hanno dovuto testimoniare sull’accaduto. Nel frattempo la salma rimane sola, mentre il 70enne viene  arrestato dai carabinieri di Tivoli per lesioni.

Tragedia in Sardegna: 19enne muore dopo una festa in spiaggia

francesco-nonna

I suoi amici hanno raccontato che ha accusato un malore dopo aver fatto il bagno in mare al termine di un party notturno che aveva coinvolto un centinaio di giovani su una spiaggia vicino a Sassari. E’ morto il 19enne Francesco Nonna, di Osilo, un paese in provincia della città sarda. Il ragazzo è mancato durante il trasporto in ospedale dopo esser stato soccorso, verso le 7, da una equipe medica del 118. Sono stati gli stessi amici che avevano trascorso la notte in spiaggia con lui a lanciare l’allarme. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Porto Torres mentre la Procura della Repubblica di Sassari ha aperto un’inchiesta e disposto l’autopsia del giovane.

70enne uccisa nel cagliaritano… sentito il nipote!

coltello_anziana-caglieritano-uccisa-tuttacronaca

Una donna di 70 anni è stata uccisa nella sua casa a Serramanna, nel Cagliaritano. Maria Santoro è stata colpita da diverse coltellate. L’ultimo a vedere l’anziana è stato il nipote della vittima, un uomo di circa venti anni, ascoltato dai carabinieri. Il delitto è avvenuto in un appartamento in via XXV Aprile, poco dopo le 21.

Nonna killer… regala la morte al nipote nel giorno del compleanno!

bloodyma
Dramma familiare negli Stati Uniti, dove una nonna 47enne ha ucciso i suoi due nipotini e poi si è tolta la vita. I cadaveri sono stati ritrovati all’interno di una macchina a Preston, nel Connecticut. La donna, Debra Denison, soffriva di psicosi maniaco-depressiva. I piccoli, uno di due anni e l’altro di sei mesi, erano stati dati per scomparsi dopo che la nonna li aveva presi dall’asilo nido e non aveva fatto ritorno a casa.
I cadaveri dei due bambini sono stati scoperti dopo una chiamata anonima giunta al 911  in cui si segnalava una automobile sospetta nei pressi del lago di Isles con tre persone ferite dentro, due dei quali sembravano bambini.

E’ stata proprio la madre delle piccole vittime a chiedere alla nonna assassina di prendere i bambini da scuola. Secondo la ricostruzione della polizia, la donna è uscita da casa già armata, ma non ha tradito alcuna agitazione quando è arrivata a scuola e ha fatto salire i nipoti in macchina.

La proprietaria dell’asilo nido ha raccontato: “Tutto è sembrato normale e Debra era sulla lista delle persone autorizzate a prendere i bambini”.

Il piccolo di due anni quella sera avrebbe dovuto festeggiare il compleanno.

Disattenzione mortale. Muore bimbo di 7 anni che gioca a corda!

bambino-corda-muore

Un bambino di sette anni e’ morto oggi pomeriggio strozzato da una corda con cui stava giocando sul pianerottolo della casa della nonna, a Giove. In base alla ricostruzione dei militari, il bambino ha legato un capo della corda a una ringhiera e l’altro a un bastone. Realizzando cosi’ una sorta di altalena. Per cause non ancora chiarite la corda gli si e’ pero’ attorcigliata intorno al collo, uccidendolo. Secondo quanto accertato dai carabinieri si e’ trattato di un incidente.

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: