Altro che fuochi d’artificio, la vera bomba la scaglia Bellamy, cantante dei Muse

foto-muse-roma-concerto-tuttacronaca-corruzione

“A Roma abbiamo dovuto corrompere della gente con migliaia di euro solo per essere autorizzati a sparare i nostri fuochi d’artificio. Abbiamo dovuto chiamare l’ambasciata inglese e discutere con dei diplomatici. Quando vuoi fare una cosa simile e sei lontano da casa è una cosa grossa. Molto costoso. A dirla tutta, è incredibile quanto sia costoso.” così Bellamy, il cantante dei Muse ha raccontato l’episodio di presunta corruzione che sarebbe avvenuto allo Stadio Olimpico.

Nell’originale Bellamy ha dichiarato:

“In Rome, we had to bribe people with thousands of euros just to be allowed to blast our fire effects. We had to phone the British Embassy in Rome and argue with some official. If you want to do things like this on the move, it’s quite a big deal. It’s pretty bloody expensive, though. It’s mind-boggling how much, actually.”

Di fronte a una tale dichiarazione cosa farà l’amministrazione locale? Chiuderà gli occhi e dirà che tutto è avvenuto a insaputa di tutti? O che nessuno sapeva che sarebbero stati sparati fuochi d’artificio? E poi se c’è una legge di tutela della sicurezza per cui non è possibile sparare fuochi d’artificio perché non viene fatta applicare? Se poi tale normativa è inutile perché non la si cancella e si evita che cantanti internazionali ci taccino nel mondo per un paese composto solo da corrotti?

Roma respira l’ispirazione… Muse all’Olimpico

muse-olimpico-roma-concerto-tuttacronaca

Uno show destinato a entrare nella storia della musica quello che si è svolto ieri sera all’Olimpico di Roma. Sul palco i Muse, la band britannica che non ha certo bisogno di presentazioni. Un concerto-spettacolo che presto diventerà un dvd  che è non solo il mezzo per riascoltare  i brani più noti della band  ma anche per rivivere un evento mediatico  nel suo complesso, attraverso le nuove tecnologie. Luci, laser ed effetti che hanno trasformato per due ore lo stadio di Roma in un pianeta a parte. Circa 60 mila persone sono state protagoniste di un’atmosfera all’Armageddon, tra visioni infernali e i “big della terra” ridotti a cartoni animati (tra cui  Obama, Cameron, Merkel, Putin e Papa Francesco), il pubblico ha potuto dimenarsi con l’elettrofunk di Panic Station,Plug in baby, Map of the Problematique e Resistance. Poi non è mancato l’omaggio agli spaghetti western e gli omaggi a Morricone con L’uomo con l’armonica che prepara la cavalcata Knights of Cydonia.

 I Muse sono riusciti a “strappare” il pubblico dalla realtà e a portarlo dentro un film in cui ognuno poteva ritornare con la mente a sonorità che accolgono note di quasi trenta anni di vita: dai ’70 agli ’80, senza dimenticare i ’90 mescolando classica, , prog, glam, rock, pop, funky.

In un intervista i Muse avevano dichiarato:

«Molti nostri brani non possono prescindere dalla dimensione del luogo e dall’attrezzatura, non funzionerebbero allo stesso modo in una stanza, senza diecimila persone davanti. Ma un tour simultaneo in posti a misura d’uomo ci piacerebbe farlo, per non dimenticare nulla».

Panic Station… ovvero quando l’idiozia è intelligente!

muse-tuttacronaca

You won’t get much closer
Until you sacrifice it all
You won’t get to taste it
With your face against the wall

Estimatori o no del genere, bisogna ammettere che ci sono video che trascendono dalla canzone e diventano opere d’arte a se stanti… i Muse riescono a superare tutto ciò e a fare un capolavoro dentro a una canzone che si innesca all’interno degli effetti visivi e sonori come se fosse il pezzo perfetto per finire il puzzle. Versi che si rincorrono fra le immagini e l’ironia che diventa metafora di riflessione profonda.

Doubts will try to break you
Unleash your heart and soul
Trouble will surround you
Start taking some control

I VINCITORI! Assegnati i Grammy a Los Angeles

grammy 2013

I Grammy, ovvero l’Oscar della musica, sono stati assegnati poche ore fa a Los Angeles. La 55esima edizione dei Grammy Awards hanno visto come protagonisti  i Fun., The Black Keys, Gotye e Mumford & Sons.

I premi più importanti gruppo rivelazione dell’anno e miglior canzone sono andati proprio ai Fun. che hanno sbaragliato tutti con «We are young».

The Black Keys si sono invece imposti come miglior canzone, miglior album e interpretazione rock.

E hanno fatto il tris di Grammy anche i Gotye miglior album di musica alternativa con «Making mirrors», miglior duo pop e miglior incisione.

Questo è un piccolo documentario della registrazione di «Making mirrors» di Gotye.

TUTTI I PREMI:

ALBUM DELL’ANNO
1. Babel – Mumford & Sons
2. El Camino – The Black Keys
3. Some Nights – Fun.

CANZONE DELL’ANNO
1. We Are Young – Fun. Featuring Janelle Monáe
2. The A Team – Ed Sheeran
3. Adorn – Miguel Pimentel,

ARTISTA RIVELAZIONE
1. Fun.
2. Alabama Shakes
3. Hunter Hayes

MIGLIOR INCISIONE
1. Somebody That I Used To Know – Gotye Featuring Kimbra
2. Lonely Boy – The Black Keys
3. Stronger (What Doesn’t Kill You) – Kelly Clarkson

MIGLIOR ALBUM ROCK
1. El Camino – The Black Keys
2. Mylo Xyloto – Coldplay
3. The 2nd Law – Muse

MIGLIOR PERFORMANCE SINGOLA
1. Set Fire To The Rain [Live] – Adele
2. Stronger (What Doesn’t Kill You)  – Kelly Clarkson
3. Call Me Maybe – Carly Rae Jepsen

MIGLIOR PERFORMANCE IN DUO O DI GRUPPO
1. Somebody That I Used To Know  – Gotye Featuring Kimbra
2. Shake It Out – Florence & The Machine
3. We Are Young – Fun. Featuring Janelle Monáe

grammy winners

 

 

 

 

2013 torna in Italia la grande Musica live: dal BOSS a ELTON

Tutto il meglio della musica internazionale approderà in Italia: Bruce Springsteen, Depeche Mode, Kiss, Muse, Elton John, Anastacia, Green Day, Alicia Keys, Toto, Robbie Williams, Roger Waters e Iggy Pop. E’ atteso anche il ritorno di Vasco Rossi dopo la sua malattia che lo ha allontanato dai palchi.

Mrg03RhC

Muse da domani in vendita i biglietti per i concerti estevi

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: