Conteso tra Juventus e Milan… Nani quale maglia indosserà?

NANI-milan-juve-tuttacronaca

E’ uno dei giocatori più richiesti sul mercato e in vista del calciomercato estivo i club si sono mossi con largo anticipo per vagliare le condizioni e la possibilità di portare Nani a vestire la loro maglia. Tra queste ci sono due italiane la Juventus e il Milan. Il derby di calcio mercato si giocherà quindi tutto in Italia? Decisamente no, perché anche Atletico Madrid, Monaco e Valencia sono interessate al giocatore. Secondo ‘Tuttosport’, nei giorni scorsi però sarebbe stata la società bianconera a muoversi maggiormente e a chiedere all’entourage del giocatore anhce rassicurazioni sul recupero fisico dell’esterno del Manchester United e sembrerebbe che tali rassicurazioni siano arrivate. Il terreno è fertile e la sfida Milan Juve promette scintille… ma attenti ai club stranieri!

 

Il dopo Balotelli si chiamerà Dzeko?

Dzeko-milan-balotelli-tuttacronaca

Sembra proprio che il matrimonio tra Mario Balotelli e il Milan sia destinato a finire. Ieri era arrivata anche quella che sembrava davvero la parola fine dopo che era trapelato in ambienti vicini al Cavaliere, l’intenzione di Berlusconi in persona a voler cedere l’attaccante rossonero, salvo poi far pervenire la smentita. Ma il clima intorno a Balo è bollente e c’è chi ha già individuato in Edin Dzeko il sostituto. L’attaccante in forza al City infatti potrebbe davvero prendere il posto di Super Mario. Anche l’attaccante sembra non voler più indossare la maglia del Milan anche perché in caso di mancata partecipazione alla Champions, Balotelli vedrebbe ridimensionato il suo ingaggio del 20%. Il calciomercato è quindi con gli occhi puntati al futuro di Super Mario e già si parla del Chelsea di Mourinho come prossima collocazione, ma bisogna anche fare i conti con il Psg che sarebbe interessato all’acquisto.

 

E’ ufficiale… Balotelli è sul mercato, la decisione è di Berlusconi

Balotelli -tuttacronaca

Lo ha deciso nei giorni scorsi e ora sembra proprio che Silvio berlusconi non voglia tornare sui suoi passi.

«Vendo Mario, basta, ho scelto – ha comunicato il Cavaliere – Mario Balotelli deve lasciare subito il Milan. È ufficialmente sul mercato»

La decisione presa in accordo con la figlia Barbara è stata poi annunciata da alcuni uomini dell’entourage politico dell’ex senatore, gli stessi che hanno anche il compito di ricreare Forza Italia. La decisione poi è stata comunicata solo in un secondo momento all’ad Galliani. D’altra parte Berlusconi era sempre stato contrario a portare Balotelli al Milan.

A Galliani, adesso, il compito di trovare insieme al procuratore Mino Raiola (agente di Balotelli) una soluzione per l’attaccante della Nazionale. Compito non semplice: si parte da una valutazione di almeno 25 milioni, cifra pagata dal Milan al Manchester City solo un anno fa, ma anche lo stesso prezzo che il club inglese aveva sborsato per rilevare il giocatore dall’Inter.

Sembrano esserci tante difficoltà per trovare una “casa” a Balotelli, i club tedeschi sembrano non essere interessati, un’offerta potrebbe venire dal Chelsea di Mourinho o dal Psg, ma si parla anche di Monaco. La strada percorribile in tempi brevi sembra proprio essere il Psg anche per gli ottimi rapporti che il procuratore Raiola, ha con la società dove già milita uno dei suoi assistiti più illustri Zlatan Ibrahimovic. Intanto Berlusconi ha dato ordini precisi: «Vendete Balotelli, ma trovate anche un altro attaccante per rimpiazzarlo».

In un secondo momento, tuttavia, il Milan ha smentito che Balo possa essere sul mercato.

In architettura… tutto è possibile?

albergo-tuttacronacaVictor Enrich riesce a dare qualsiasi forma a un hotel. E’ quello che appare dalle sue visualizzazioni in 3D che prendono come soggetto un albergo della catena NH che si trova a Monaco, in Germania. Il 38enne, che ha una laurea in architettura conseguita a Barcellona, ha creato delle immagini  distorcendo la struttura originaria ben 88 volte e creando così progetti alternativi che non possono non stupire. Il tocco in più? Danno l’impressione di essere tutti tecnicamente possibili, anche quando l’albergo assume la forma di un palloncino o si spacca a metà.

Questa presentazione richiede JavaScript.

 

Anche Pep Guardiola ha un lato debole… una bionda!

pep-guardiola-tuttacronacaL’Oktoberfest è probabilmente l’evento più atteso dagli amanti della birra e neanche Pep Guardiola, allenatore del Bayern Monaco, è riuscito a resistere alla tentazione di una bionda: in compagnia della moglie e degli uomini della sua squadra, a loro volta accompagnati dalle famiglie. L’ex tecnico del Barcellona ha perfino indossato la caratteristica ‘divisa’ formata dal cappello e dai pantaloncini Lederhosen. Bayern Karl-Heinz Rumenigge, presidente del club tedesco, ha esortato i suoi: “Festeggiate liberamente. Il nostro prossimo incontro non è che tra due settimane. Possiamo goderci la birra”.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Tutti pazzi per l’Oktoberfest… anche Usain Bolt!

bolt-oktoberfest-tuttacronacaNeanche Usain Bolt è riuscito a resistere al fascino di una “bionda” all’Oktoberfest, la festa consacrata della birra. Il corridore è così volato a Monaco e ha condiviso l’esperienza sul suo profilo Instagram, dove appare in costume tipico. La 180esimi edizione ha preso il via il 20 settembre e gli amanti della birra non hanno mancato di accorrere. L’Oktoberfest risale al 1810 quando,  in occasione del matrimonio fra il principe ereditario bavarese Ludwig e principessa Therese von Sachsen-Hildburghausen di Sassonia,  vennero invitati ai festeggiamenti tutti i cittadini di Monaco. Le nozze furono celebrate nella periferia della città in un prato (wiese in tedesco) che, da quel momento, si chiama “Theresienwiese”, in onore della sposa.

Quest’anno si prevede l’arrivo di oltre 6 milioni di turisti, con gli italiani al primo posto tra gli stranieri in arrivo. E che si troveranno di fronte a un unico cambiamento: l’aumento del costo del “Mass”, il tradizionale boccale di birra da un litro, che costerà tra i 9,45 e i 9,85 euro.

GP di Monaco: Massa persevera con gli incidenti! All’ospedale

Massa-Monaco

Decisamente non è il week-end di Felipe Massa questo. Dopo aver sfasciato l’auto ieri contro una barriera del circuito, oggi in gara, al 30° giro, il brasiliano della Ferrari è finito contro le barriere alla Sainte Devote, nello stesso punto delle ultime libere. Anche la dinamica èpraticamente identica a quella dell’incidente di sabato: ha perso il controllo della F138, sbattendo contro il guardrail. Massa è uscito visibilmente scosso e dolorante dalla monoposto e gli è stato subito applicato un collarino. Grande preoccupazione nel box del Cavallino, con la moglie Rafaela e il padre di Felipe che sono corsi al centro medico per accertarsi delle condizioni di Massa, che è stato poi trasportato all’ospedale per i controlli del caso. Ma Massa non è stato l’unica “vittima” del GP: al 46° giro la gara è stata interrotta a seguito di un contatto fra la Marussia di Jules Bianchi e la Williams di Pastor Maldonado, finito contro le barriere ma restando illeso.

GP di Monaco: Massa finisce contro le barriere, danneggiata l’auto!

massa-incidente-montecarlo

Al 36° minuto delle terze libere, il brasiliano della Ferrari è finito contro le barreire nella parte finale del rettifilo d’arrivo, ed ora rischia seriamente di non riuscire a disputare le qualifiche per il 71° GP di Monaco. Nonostante inizialmente si fosse pensato ad un guarsto meccanico, nelle immagini prese dalla sua camera car lo si vede uscire dalla traiettoria ideale, frenare deciso e provare a sterzare con le ruote che restano bloccate, i tecnici di Maranello, dalle prime indagini, hanno rilevato che si è trattato di un errore del pilota. Il prblema è che l’auto è stata gravemente danneggiata e non è detto che i meccanici riescano a vincer la corsa contro il tempo. Nell’attesa di sapere se sarà in pista alle 14, l’unico dato certo è che si è resa necessaria la sostituzione del cambio e se anche dovesse riuscire a disputare le qualifiche perderà 5 posizioni in griglia.

Ecco le formazioni! Bayern-Juve si avvicina.

bayer-juventus-tuttacronaca-champions

Si avvicina la sfida più attesa per i tifosi juventini, che in ottomila hanno invaso Monaco di Baviera per la partita di questa sera contro il Bayern alla Allianz Arena. Conte affronta l’andata dei quarti di finale di Champions League con la confermatissima coppia Matri-Quagliarella, che ha già steso pochi giorni fa l’Inter a San Siro e proverà a fare lo stesso con i tedeschi. Heynckes punta invece su Mandzukic al centro dell’attacco, appoggiato da Mueller, Kroos e Ribery.

BAYERN MONACO (4-2-3-1): Neuer; Lahm, van Buyten, Dante, Alaba; Luiz Gustavo, Schweinsteiger; Mueller, Kroos, Ribery; Mandzukic. Allenatore: Heynckes.
JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Peluso; Matri, Quagliarella. All. Conte

Bieber costretto a salutare la sua scimmia… ma solo per un po’!

bibier - scimmia - tuttacronaca

Giovedì Justin Bieber ha iniziato l’ultima tappa del suo tour europeo esibendosi a Monaco di Baviera, tra i presenti all’evento, però, mancava un “piccolo amico” del cantante 19enne, ossia la sua piccola scimmia cappuccina. Bieber, sbarcato a Monaco in giornata, è stato infatti costretto a lasciarla in quarantena presso le autorità aeroportuali, visto che non è stato in grado di esibire i documenti necessari per introdurre l’animale nel Paese. A rendere noto l’accaduto è stato uno dei funzionari del servizio clienti.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Andrea Casiraghi diventa papà!

andrea casiraghi-tuttacronaca

Andrea Casiraghi, primogenito della principessa Carolina di Monaco, e’ diventato papa’ per la prima volta. Lo ha annunciato il principato in un comunicato.

”Sua altezza reale la Principessa di Hannover e Vera Santo Domingo hanno la gioia di annunciare la nascita del loro nipotino nato il 21 marzo 2013. La mamma Tatiana Santo Domingo, e il bambino stanno bene”.

Birbania a fuoco le moschee!

moschee-birmania-fuoco-tuttacronaca

Due persone sono morte ed altre sono rimaste ferite nel centro della Birmania in seguito a violenti scontri che hanno portato anche alla distruzione di alcune moschee costringendo le autorita’ ad imporre il coprifuoco. Lo si apprende da fonti di polizia. Un monaco buddista e un ragazzo di 26 anni ”che sono stati trasportati in ospedale in seguito alle ustioni, sono morti”, si legge sulla pagina Facebook della polizia birmana.

E’ il Bayer il folle con 70 milioni di euro! Cavani ancora al Napoli?

cavani-Edinson Cavani-tuttacronaca-bayer

Il “pazzo” pronto a sborsare 70 milioni per Edinson Cavani arriverà dalla Germania. Questo, almeno, è quanto sostiene Tuttosport, secondo cui il Bayern Monaco del nuovo corso Guardiola sarebbe pronto a inserirsi nella corsa per il Matador con un’offerta monstre. De Laurentiis, che continua giustamente a sostenere di voler trattenere l’uruguaiano, aveva detto proprio ieri che “se c’è un pazzo disposto a tirare fuori 70 milioni lo ascoltiamo”.

Il pazzo c’è e, a sensazione, sarà pure bene accompagnato. L’estate del Napoli sul fronte Cavani ha tutta l’aria di poter diventare rovente. Il Matador piace, parecchio, a tutte le più importanti formazione d’Europa. E tutte o quasi hanno “grano” a sufficienza per poter dare l’assalto a de Laurentiis.

Difficile dire se sia invidiabile la posizione del presidente del Napoli oppure no, di certo la clausola da 70 milioni non spaventa nessuno e il prezzo è, anzi, destinato a salire. Cristiano Ronaldo a parte, per cui da giugno potrebbero vedersene delle belle, oltre a Cavani solo Falcao farà davvero bruciare il mercato. Tre nomi per un mucchietto di squadre un po’ più ampio, con Bayern, City, Real, Psg e Barcellona pronti a incrociare le spade per i bomber migliori del continente.

Cavani, per il momento e giustamente, tace. Qualche tempo fa aveva espresso favorevoli commenti in direzione Real Madrid ma alla resa dei conti saranno altri i fattori a smuovere le carte. Il Bayern è solo l’ultimo in ordine di tempo. Perché di “pazzi”, parole di de Laurentiis, è piena l’Europa.

Ma dove ho parcheggiato? Un uomo ritrova l’auto dopo 2 anni!

E’ successo in Germania. Un uomo aveva partecipato ad una festa, durante la quale aveva alzato troppo il gomito, nel dicembre 2010. Fattosi riaccompagnare a casa da alcuni amici, il giorno dopo è andato a recuperare l’auto: non trovandola, ne ha denunciato il furto alla polizia. La macchina è stata ora rintracciata… a 4 km di distanza rispetto dove il proprietario pensava di averla parcheggiata!

Arriva Foodsharing… condividiamo il cibo!

Sprechi di cibo? Metti su Foodsharing e qualcuno si presenterà per prendere quello che noi di solito non mangiamo. E’ un’iniziativa tedesca che coinvolge Colonia, Amburgo, Monaco, Weimar e per garantirne la freschezza è segnalata anche la data di scadenza.

270358435_640

Newwhitebear's Blog

Poesie e racconti: i colori della fantasia

RunningWithEllen's Blog

Two sides of God (dog)

Que Onda?

Mexico and beyond

Just a Smidgen

..a lifestyle blog filled with recipes, photography, poems, and DIY

Silvanascricci's Weblog

NON SONO ACIDA, SONO DIVERSAMENTE IRONICA. E SPARGO INSINCERE LACRIME SU TUTTO QUELLO CHE NON TORNA PIU'

Greenhorn Photos

A fantastic photo site

mysuccessisyoursuccess

Just another WordPress.com site

The Spots Hunter

Saves the right places

blueaction666

Niente che ti possa interessare.....

rfljenksy - Practicing Simplicity

Legendary Wining and Dining World Tour.

metropolisurbe

Just another WordPress.com site

Real Life Monsters

Serial killers and true crime

"ladivinafamiglia"

"Solo quando amiamo, siamo vivi"

Vagenda Vixen

*A day in the life of the Vixen, a blog about EVERYTHING & ANYTHING: Life advice, Sex, Motivation, Poetry, Inspiration, Love, Rants, Humour, Issues, Relationships & Communication*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: